Il gadget col busto di Lenin rivive nella «rossa» Emilia

Vendesi tazze originali con la faccia di Lenin. Non succede in un qualche sobborgo di Mosca, ma a Cavriago (Reggio Emilia), nella rossa Emilia. In certi paesini sembra che il tempo non sia mai passato. Infatti in questo piccolo comune ai pieni delle pendici appenniniche hanno sfruttato al meglio il simbolo del paese: che dal 1970 è un busto di Lenin in piazza. Famosa per quella statua, che ha resistito alla caduta del muro di Berlino fino a diventare un emblema del paese, adesso si sta cercando un modo di sfruttare l'immagine non solo dal punto di vista politico. Un tabaccaio, ha raccontato la Gazzetta di Reggio, ha ideato il modo per sfruttare il brand. E da qualche giorno, tra il divertito e il calcolatore vende ai visitatori anche le tazze con stampato il volto del padre della rivoluzione bolscevica (nella foto). «Per soddisfare i turisti che vengono ad ammirare la statua», dice lui. Al che non si capisce se sia più strano un gadget del genere o che ci sia addirittura un turismo nostalgico sulle orme del comunista più famoso di sempre.