Dal Gay Pride diktat a Marino: "Subito registro delle unioni civili"

A Milano è già realtà. Adesso le associazioni gay premono sul neo sindaco di Roma affinché apra un registro simbolico

A Ignazio Marino è stata già perdonata l'assenza dal Gay Pride. Mentre la comunità omosessuale sfila  per le vie della Capitale, l'associazionismo arcobaleno torna alla carica affinché il neo sindaco di Roma apra alle unioni civili. Come ha già ottenuto dal primo cittadino di Milano Giuliano Pisapia, adesso puntano ad avere un registroo anche in Campidoglio. Un registro prettamente simbolico dal momento che nonb ha alcun valore legale, ma unicamente ideologico.

"Con il mio cuore, con il mio pensiero sono lì con voi al Gay Pride della Capitale d’Italia". In un videomessaggio postato su Facebook, Marino si scusa con gli organizzatori del Gay Pride per non aver partecipato al corteo. "Dobbiamo tutti insieme sottolineare che i diritti delle persone sono qualcosa che non può essere negoziato. Non diritti speciali per qualcuno ma gli stessi diritti per tutti. Assolutamente per tutti. E su questo c’è il mio impegno da oggi come sindaco", ha concluso il neo sindaco che, nel video, indossa una camicia e giacca a vento e parla da una località di montagna. Marino aveva, infatti, annunciato di voler passare un weekend in famiglia, una promessa fatta alla moglie e alla figlia durante la campagna elettorale. Il sindaco ha, infatti, preferito una "gita fuori porta" al Gay Pride. Non importa. Tutto è già dimenticato, le associazioni gay hanno già dimenticato. Perché sul tavolo c'è un "bottino" più ghiotto. Dopo averlo ottenuto a Milano grazie a Pisapia, adesso puntano a far il bis in Campidoglio. È il portavoce del Gay Center Fabrizio Marrazzo a fare l'elenco dei desiderata: il registro delle unioni civili, come promesso da Marino in campagna elettorale, la lotta al bullismo nelle scuole e "una nuova cultura cittadina inclusiva delle differenze". "Con il sindaco non c’è mai stata una guerra e la polemica si chiude qui - ha subito spiegato il portavoce del Roma Pride 2013, Andrea Maccarrone - c'è stata solo delusione perché ci aspettavamo che ci fosse, sarebbe stata una festa anche per lui". , Insomma, già a partire da lunedì, sono tutti pronti a lavorare insieme per ottenere quei punti sottoscritti il 23 maggio dallo stesso esponente piddì.

Alla testa del corteo partito da piazza della Repubblica era presente lo striscione "Roma Città Aperta". A reggerlo, tra gli altri, il vicepresidente della Regione Lazio, Massimiliano Smeriglio, il consigliere capitolino Luigi Nieri in rappresentanza di Roma Capitale e Maccarrone. Dietro di loro i tradizionali carri colorati che diffondono musica ad alto volume. "Marino come Pisapia, Roma come Milano, si alle unioni civili" è stato lo slogan lanciato da Imma Battaglia. I registri, però, sono solo fumo negli occhi. L'obiettivo è più ampio. "È  arrivato il tempo che il parlamento dia una risposta definitiva alle richieste di parità e uguaglianza che arrivano da tante italiane e tanti italiani", ha commentato il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti passando la palla alle Camere che proprio in questi giorni stanno discutendo su una legge che garantisca diritti anche alle coppie di fatto. Fra le tante facce in corteo anche quella di una donna in carrozzina e quella di due gemellini di sei mesi in una maxicarrozzina con su scritto "Famiglie arcobaleno. Associazioni genitori omosessuali".

Commenti

michele lascaro

Sab, 15/06/2013 - 17:00

Certo che gli omosessuali non demordono. Una volta rifiutati, ora impongono condizioni, per risolvere lo smacco subito da Marino.

angelomaria

Sab, 15/06/2013 - 17:04

ne va' uno ne'arriva unaltro m QUESTO NON SOLO IL PARTITO MA ANCHE L'ORECCHIO CHE PENDE HA SINISTRA VIVA L'ITALIA ! SI!MA'QUALE????!!!

MEFEL68

Sab, 15/06/2013 - 17:07

Per la serie "Il degrado può attendere". Prima i buchi, poi le buche (della strada, s'intende).

acam

Sab, 15/06/2013 - 17:09

Marino il PieDino dall'occhio lagrimoso languido... amico der Vendola... é arrivato a sistemà roma chive perdona? il giorno che saremo pervasi dai giudici che mandavano li regazzini a IL FORTETO la stabilità sociale sara consolidata avremo madri lesbiche e padri pederasti, che fortuna, che libertà, e soprattutto che civiltà, me sarebbe piaciuto vede er monno de oggi se li antichi avessero adottato questi sistemi! avanti ORGOGLIO PEDERASTA

Ritratto di Ciccio Baciccio

Ciccio Baciccio

Sab, 15/06/2013 - 17:11

***Queste sono le priorità di cui ha bisogno il popolo in un paese che sta crollando a picco secondo i " masnadieri di korte " eletti, i comportamenti sessuali delle persone che a loro volta non gliene frega 'na mazza. Siamo nelle sabbie mobile, sono anni che martellano per un problema assurdo in quanto inesistente. Solo propaganda per distrarre il popolo bue mentre lo opprimono senza alcun ritegno con le tasse affinché, il loro bottino sia sempre più grasso per pararsi le terga in vista di tempi nefasti. Beati i beceri creduloni, di essi sarà il regno dei cieli.*

michele lascaro

Sab, 15/06/2013 - 17:13

Dalla foto si direbbe che è cominciato il carnevale estivo.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Sab, 15/06/2013 - 17:14

Romani guardatevi le spalle he he divertitevi con gli omosessuali e le moschee con tanti simpatici picconatori affamati. Peggio per voi tra un mese su con le tasse locali e dei mezzi pubblici.

Totonno58

Sab, 15/06/2013 - 17:15

DIKTAT?!?..dott.Sergio Rame, perchè evita un titolo così assurdo e scrive che Lei non è d'accordo?Ignazio Marino ha basato una parte della sua campagna elettorale sul riconoscimento delle unioni civili, il min.Idem dice che è il momento buono per realizzarlo, molti esponenti del PDL ne stanno discutendo e stanno per presentare un decreto ad hoc (se non l'hanno già fatto) e LEI VUOL FARCI CREDRE DI ESSERE APPENA ATTERRATO DA MARTE e parlare di diktat da parte del gay pride?!?

nonnoaldo

Sab, 15/06/2013 - 17:22

Ed ecco che il nostro illuminato parlamento sarà occupato per mesi nel discutere leggi e leggine pro gay. Intanto tutto va a puttane e tutti gli italiani lo prenderanno là dove a loro tanto piace.

giovanni PERINCIOLO

Sab, 15/06/2013 - 17:26

""Dobbiamo tutti insieme sottolineare che i diritti delle persone sono qualcosa che non può essere negoziato."" Ci dica signor buffone neoleletto le persone normali non hanno alcun diritto per lei?? dove sta scritto che dobbiamo sempre supinamente sopportate spettacoli che per sguaiatezza e cattivo gusto non hanno pari?? perché questi individui possono permettersi di irridere la religione cattolica e tutti i cattolici ostentando crocifissi e altri simboli sacri su nudità vergongnose??

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 15/06/2013 - 17:28

Ignorate questo frociume.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Sab, 15/06/2013 - 17:29

A Roma per aprire il registro delle "Unioni civili gay", l'associazione dei froci, delle lesbiche e dei travestiti non deve rivolgersi al neo sindaco Ignazio Marino ma a S.Em. Cardinale Angelo Bagnasco. Dopo aver servito il "Sacramento" della Comunione a Vladimir Luxuria, nonostante di religione Buddista in occasione del funerale del prete comunista Don Gallo, non credo avrà difficoltà ad unire in matrimonio due maschi o due femmine. Basterà dargli un bel po’ di quattrini ed il Cardinale li sposerà anche in chiesa se vorranno, magari pure svestiti, visto il grado di decadimento e putridume a cui si è ridotta la religione Cattolica!

Maura S.

Sab, 15/06/2013 - 17:29

é cominciata l'era di Sodoma e Gomorra, più che altro il principio della fine

Ritratto di manasse

manasse

Sab, 15/06/2013 - 17:29

ma non si rendono conto che con queste pagliacciate da circo barnum invece di attirare consensi anche da me che su certi pricipi del vivere da coppie di fatto mi trovano d'accordo ma quando vedo questi carri carichi di pagliacci mi viene la voglia di rinchiuderli in qualche istituto di rieducazione mentale

giovanni PERINCIOLO

Sab, 15/06/2013 - 17:30

"Con il mio cuore, con il mio pensiero sono lì con voi al Gay Pride della Capitale d’Italia"! Finisca la frase signor sindaco, ha omesso di dire che si tratta ormai della Repubblica delle Checche!

odifrep

Sab, 15/06/2013 - 17:30

Credo che sarebbe un immenso piacere per Pisapippa, a Milano, e per Marino, a Roma, se un domani anche i loro figli potessero partecipare a manifestazioni simili. E che il Signore li accontenti.

dalla spagna

Sab, 15/06/2013 - 17:30

La "signora" diavolessa della foto offendendo, come sempre i cristiani. Ben 4 crocifissi al collo ! La prossima collanetta che si metta al collo sará la ruota di pietra di un mulino. Poveri disgrazziati comminando festosi all'inferno!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Sab, 15/06/2013 - 17:35

E mentre oggi si parla di registro delle unioni di fatto, a Roma la corte dei conti ha aperto un'indagine per danno erariale. La causa? Durante la giunta Alemanno centinaia di multe, a carico dei soliti noti e dei loro amici fidati, sono scomparse nel nulla con l'ambigua clausola “verbale improcedibile”. I nomi? Inutile cercarli su questo giornale.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Sab, 15/06/2013 - 17:35

E mentre oggi si parla di registro delle unioni di fatto, a Roma la corte dei conti ha aperto un'indagine per danno erariale. La causa? Durante la giunta Alemanno centinaia di multe, a carico dei soliti noti e dei loro amici fidati, sono scomparse nel nulla con l'ambigua clausola “verbale improcedibile”. I nomi? Inutile cercarli su questo giornale.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Sab, 15/06/2013 - 17:35

E mentre oggi si parla di registro delle unioni di fatto, a Roma la corte dei conti ha aperto un'indagine per danno erariale. La causa? Durante la giunta Alemanno centinaia di multe, a carico dei soliti noti e dei loro amici fidati, sono scomparse nel nulla con l'ambigua clausola “verbale improcedibile”. I nomi? Inutile cercarli su questo giornale.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Sab, 15/06/2013 - 17:35

E mentre oggi si parla di registro delle unioni di fatto, a Roma la corte dei conti ha aperto un'indagine per danno erariale. La causa? Durante la giunta Alemanno centinaia di multe, a carico dei soliti noti e dei loro amici fidati, sono scomparse nel nulla con l'ambigua clausola “verbale improcedibile”. I nomi? Inutile cercarli su questo giornale.

Ritratto di Ennaz

Ennaz

Sab, 15/06/2013 - 17:35

Questi disgraziati vogliono fare dell'Italia una novella Sodoma!! A Gomorra già siamo arrivati e da tempo,ma Sodoma,NO,non permetteremo che si realizzi!!

idleproc

Sab, 15/06/2013 - 17:36

Sapete cosa sono i diritti civili? Ci sono dei cittadini italiani che hanno la necessità di garantire i loro affetti sul piano contrattuale. E' un loro diritto inalienabile. Certamente non si può per come la penso io, parlare di matrimonio. Il matrimonio è tra un uomo e una donna. Anche sulle adozioni vedo un po' di problemi che questi cittadini loro stessi si pongono. Ci sarebbe anche molto da discutere sul modo in cui molte coppie etero allevano e tengono i figli... L'esibizionismo e il cattivo gusto, l'offesa verso il sentire degli altri è altra cosa... e non di esclusiva appartenenza a chi organizza questa carnevalata.

Ritratto di Ciccio Baciccio

Ciccio Baciccio

Sab, 15/06/2013 - 17:38

***Diventiamo tutti froci e mignotte e votiamo tutti per il re dei pederasti "l'orekkinato del tavoliere" con le rekkie a s-vendola. Saremo felici e contenti oltre che...inku...ti. Che schifo, che ribrezzo, che fine indegna questa ex grande Patria. Tutti froci con le kiappe degli altri, basta che ti fottono!*

gnaolone

Sab, 15/06/2013 - 17:44

Ma da quale mondo provengono questi caratteristici (eufemismo) personaggi? Sono i superstiti di Sodoma e G0omorra?

Ritratto di ludaucr

ludaucr

Sab, 15/06/2013 - 17:44

Visioni così non fanno che rivoltare lo stomaco !!!.... E' così che si professa l'orgoglio Gay ?!..... Non vi dico andate a farvi fottere, perché per voi sarebbe un invito, non una minaccia. Marino, l'anno prossimo vogliamo vedere anche te alla manifestazione. Ma.... conciato così, però !! POVERA ITALIA....

jakc67

Sab, 15/06/2013 - 17:47

smettiamola, va bene così: rom e sbandati vari, centrosocialai, parassiti vari, stranieri e non, cominciavano a non starci più a milano, che vadano a roma. pulite i cartelli, che non si perdano...

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Sab, 15/06/2013 - 17:49

Per l'aumento delle tasse ci aveva già pensato Alemanno. Prima ha sistemato parenti e amici all'ATAC e poi ha fatto pagare il prezzo di questi regali ai cittadini aumentando il prezzo del biglietto da 1,00 € a 1,50 €.

valentinocastriota

Sab, 15/06/2013 - 17:50

la famiglia è uomo e donna e basta parlare sempre dei malati.

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Sab, 15/06/2013 - 17:53

Possibile che ci si rifugi in vecchi stereotipi credendo che i gay siano solo di sn? Oggi la comunità gay è trasversale agli schieramenti e alle ideologie politiche.

Baloo

Sab, 15/06/2013 - 17:57

Queste cose succedono quando Sodoma e Gomorra vanno al potere. Il Partito Democratico è la quintessenza del degrado morale e civile della nazione italiana. Bisogna aprire le carceri a coloro che fanno proselitismo omosessuale. Cominciamo a buttar fuori dal Parlamento e dalla Chiesa coloro che si ritengono orgogliosi di essere sodomiti e che vogliono far dipendere da questo stato di vergognosa devianza ,alcun diritto civile. In questo le tre grandi religioni monoteiste possono andare di pari passo.

gigi0000

Sab, 15/06/2013 - 18:00

Ma quanti sono 'sti rompi? Ma che cavolo vogliono? Personalmente adotterei sistemi dell'amico Adolfo, ma almeno evitiamo di perdere tempo con quattro squinternati e dedichiamoci ai VERI BISOGNI degli italiani CHE NON HANNO DA MANGIARE.

nudo

Sab, 15/06/2013 - 18:01

Eh..tusa.. ma che brutte in foto...non aveva di meglio? Ah, guarda Giornale che la Gugel mi un filo ma un filo con riunioni, caz..so, dice vieni qui, vai la..

Ritratto di genovasempre

genovasempre

Sab, 15/06/2013 - 18:02

Mi sa tanto che se continuiamo cosi in europa c'è il serio pericolo che si tracci la strada come in passato alle dittature .Tutti questi pseudo amanti della liberta' e della distruzione della famiglia naturale innescano ferite che genereranno reazioni.Siamo abbastanza vicini alle crisi economiche e morali che hanno scatenato dittature come il nazismo e il fascismo.Da contrario alla dittatura di tutti i tipi ,devo dire che questa che è chiamata democratica è la piu infima e la peggiore

vince50

Sab, 15/06/2013 - 18:03

Spettacolo orrendo e da vomito,esseri schifosi.

herbavoliox

Sab, 15/06/2013 - 18:08

Se non è una carnevalata questa... ditemi voi cos'è?

fabio tincati

Sab, 15/06/2013 - 18:21

certo che il miserevole SEL pur di raccattare voti legalizzerebbe anche gli scarafaggi se potessero votare

Ritratto di Baliano

Baliano

Sab, 15/06/2013 - 18:21

Loro, i gay e i pride, sono la nostra ultima spiaggia, se non ci fossero bisognerebbe inventarli. - Ma sì, fuori dal bigottismo medioevale, facciamoli ammogliare e maritare e viceversa, magari in Campidoglio, con il conseguente diritto d'adozione, ché gli altri li hanno già. Fiori d'arancio e via, poi mettiamoci una bella pietra sopra: " Gli ultimi Custodi, i Garanti del Futuro della Terra", come epitaffio. - "Forza Roma" --

Ritratto di MARINA58

MARINA58

Sab, 15/06/2013 - 18:24

SPETTACOLO...RACCAPRICIANTE!!GRAZIE!!

vince50_19

Sab, 15/06/2013 - 18:24

Marino li faccia contenti, no? Sempre che abbia tempo, personale e denaro disponibile per inutilità del genere..

gimuma

Sab, 15/06/2013 - 18:24

Vadano a manifestare in qualche paese islamico se hanno le palle ste mentecatti della malora.Mi viene il voltastomaco a vederli conciati in tal modo ripugnante...

giovanni PERINCIOLO

Sab, 15/06/2013 - 18:25

""Dobbiamo tutti insieme sottolineare che i diritti delle persone sono qualcosa che non può essere negoziato."" Ci dica signor buffone neoleletto le persone normali non hanno alcun diritto per lei?? dove sta scritto che dobbiamo sempre supinamente sopportare spettacoli che per sguaiatezza e cattivo gusto non hanno pari?? perché questi individui possono permettersi di irridere la religione cattolica e tutti i cattolici ostentando crocifissi e altri simboli sacri su nudità vergongnose?? Certo che se offendessero l’islam tutte le anime belle trinariciute scatterebbero unite a deplorare e condannare ! vero? Ma se ne guardano bene questi buffoni di offendere l’islam, quelli non scherzano e cio’ che é sacro resta sacro, invece alla religione cattolica e ai cattolici ogni insulto é tollerato, in nome di libere chiappe al vento !

Ritratto di chris_7

chris_7

Sab, 15/06/2013 - 18:28

al massimo sono gli omosessuali a subire diktat non noi a subire i loro

Efesto

Sab, 15/06/2013 - 18:31

L'uomo che esibisce la propria intimità (etero, omo o altro che sia) è stupido oltre che incivile. Di noi umani resta già tanto poco di noi stessi, di riservato, di intimo che ci faccia sentire esseri pensanti e non pecore da gregge. La parola ORGOGLIO è poi una vera str.... Non ho nulla contro i diversi, perché sono diversi come persone colpite da handicap. Non aver l'indirizzo giusto dell'istinto per difetto di ormoni o di costituzione è come avere una scarsa possibilità di deambulazione, diminuzione visiva, o altro. Il concetto della Rupe Tarpea è superato. Ma stabilire un "orgoglio" puzza più di associazionismo, quasi fino alla settarietà, il che è pericoloso e fa vedere anche un handicappato come pericoloso per se e per gli altri normali. Questo è il vero motivo di potenziali omofobie. L'"omo" potrebbe avere maggiori possibilità di un "etero" per motivi di accoglienza e di categoria. E senza prendersi in giro dobbiamo riconoscere che la natura è programmata per rigenerare se stessa, quindi chi per difetto di istinto esce da questo indirizzo è fuori, senza peccato o colpa, ma è fuori del normale come lo è, per diversa ragione non potendo corrispondere ad una attività normale, chi è nato senza braccia. La compassione va estesa a tutti, senza distinzione, ma attenti all'Orgoglio, è un brutto sentimento. Vedo nella immagine del giornale il simbolo del mondo con la Croce. Non ritiene il soggetto sul carro di poter offendere chi crede in questo simbolo istigando reazione sino alla formazione dell'odio?

palandrana

Sab, 15/06/2013 - 18:32

Oramai che vogliono sposarsi sono solo i preti ed i bucaioli.

Ritratto di Baliano

Baliano

Sab, 15/06/2013 - 18:44

Mica vorrete rimettere in auge la "Rupe Tarpea", porelli, mica sono del tutto "malformati". - E dateglielo sto' "registro", è solo carta (finché carta resta) e con la carta, si sa, ci si può anche pulire ... -

fcf

Sab, 15/06/2013 - 18:51

L'esibizione di baci tra gay e nel complesso la carnevalata cui si assiste mi procura un senso di cristiana pietà da un lato e di schifo dall'altra. Continuate ad esibirvi conciati in quel modo e vi attirerete soltanto pareri contrari.

Ritratto di rapax

rapax

Sab, 15/06/2013 - 18:51

adesso l'arroganza di questi cialtroni ha rotto gli zibidei, gli amministratori devono ingnorare questi clown..che non rappresentano un bel nulla..che si sono autoproclamati rappresentanti scemi di tutti gli omosessuali..non si accolgono le loro istanze..C'E ALTRO PIU'IMPORTANTE SA FARE E ALLORA???

Non so

Sab, 15/06/2013 - 19:15

E questa non sarebbe una pagliacciata? ... ma per favore

idleproc

Sab, 15/06/2013 - 19:28

Non agitatevi troppo. Fate il gioco del nemico. Come dice mia moglie, vista la dimensione del fenomeno è diventata una moda. Come le scarpe a punta. Prima o poi passa e resteranno solo quelli che la natura ha deciso di far nascere così. Comunque occhio alle chiappe.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Sab, 15/06/2013 - 21:00

Ma scusate: un tempo gli omosessuali si chiamavano Oscar Wilde, Caijkovskij, Pasolini e Visconti (per tacere di bisessuali e dell'immane numero dei grandi uomini nel mondo classico e del Rinascimento). Oggi ditemi qualche nome della stessa levatura, al di là dei quattro buffoni del Gaypride!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 15/06/2013 - 21:11

...ma per le due suffragette del parlamento:"Qui (A Palermo) non vediamo nessuna carnevalata". Fortuna che la compagna Kyenge s'intende un po'di oculistica. Sperando che in qualche periodo della sua vita precedente si sia occupata un po' della professione di oftalmologa...Del che, francamente, dubito.

Ritratto di ohm

ohm

Sab, 15/06/2013 - 21:27

In Spagna posso sposarmi, in Italia quando ? MAI. Se ti vuoi sposare vai in Spagna, qui in Italia siamo per il matrimonio descritto nelle Sacra Bibbia.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 15/06/2013 - 21:33

Ora basta con il terrorismo semantico sotteso all'aggettivo "omofobo"! Qui siamo a metà strada tra il grottesco ed il raccapricciante. Ma Boldrini e Idem ammoniscono: "Qui non c'è nessuna carnevalata!". Ci spieghino , a questo punto come si può etichettare una manifestazione di questo tipo.

Beauti

Sab, 15/06/2013 - 21:38

e Marino ha risposto "Obbedisco"?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 16/06/2013 - 00:15

L'ennesimo festival dell'imbecillità spacciata per battaglia di diritti civili. Non saprebbero che altra scusa prendere per REALIZZARE IL VERO ED UNICO LORO OBBIETTIVO: andare in piazza ad esibire una stomachevole omosessualità.

Ritratto di genovasempre

genovasempre

Dom, 16/06/2013 - 04:08

sono questi che vogliono addottare i bambini??????????sono questiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

acam

Dom, 16/06/2013 - 04:12

me date solo fastidio quanno ve vetite da burattini

Ritratto di nero60

nero60

Dom, 16/06/2013 - 06:19

il portavoce non poteva essere che il fratello dell'ex governatore del pd marrazzone

francesco57

Dom, 16/06/2013 - 07:36

Non capisco come possano chiedere diritti ed essere pure creduti con queste pagliacciate. L'omofobia è nel loro cervello.

Duncan

Dom, 16/06/2013 - 07:57

bravissimo Giovanni Perinciolo, analisi perfetta e condivisa

Seawolf1

Dom, 16/06/2013 - 09:03

ma che razza di Paese è questo? Si pensa solo ai diritti dei gay, dei carcerati, degli extracomunitari, dei rom e via dicendo: ma ai diritti dei cittadini onesti, normali chi ci pensa? Se non ora, quando?

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Dom, 16/06/2013 - 09:41

Faccio i miei complimenti al neo sindaco di Roma Marino che pur non avendo nulla contro i gay e rispettandone i dovuti diritti non ha atteso e partecipato a quella inequivocabile volgarissima disgustante scenata pubblica ironicamente chiamata " pride parade " ossia la parata dell'orgoglio. Biasimo allo stesso tempo la partecipazione della ministra Idem e in particolare quella della Presidentessa della Camera Boldrini che ha così profondamente indignato moltissimi cittadini. Non si merita la nobile posizione, spero se ne vada nel suo Sel al più presto!.

cornacchia46

Dom, 16/06/2013 - 15:14

@ Runasimi. Mi dica esattamente cosa significa "stomachevole omosessualità"? Due uomini per mano sono stomachevoli, ad esempio?

Ritratto di laisa1942

laisa1942

Dom, 16/06/2013 - 17:08

mah..., magari interessa anche a lui personalmente...La cosa di non andare e insistere che lui deve stare con la famiglia, magari nasconde un'interesse particolare?...di sti' tempi non si sa mai !

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 16/06/2013 - 23:41

#cornacchia46 L'omosessualità diventa stomachevole quando è vissuta come stolto esibizionismo di scelte personali. L'ipocrita motivazione di andare per strada a fare una battaglia CONTRO UNA INESISTENTE OMOFOBIA è la prova che squalifica l'apparente innocenza del tenersi per mano tra due uomini o due donne. Copiare papagallescamente ciò che viene dall'America è deprimente per la nostra cultura.

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 17/06/2013 - 13:12

due uomini che si tengono per mano mi sembrano cretini...liberissimi di farlo ma liberissimo di ritenerli c r e t i n i

cornacchia46

Lun, 17/06/2013 - 14:51

@ Runasimi. Non voglio entrare in polemica. Spiegami cosa intendi dire per esibizionismo, senza giri di parole. Due miei amici, omosessuali, girano per mano, semplicemente perché questo li fa stare bene. Non vanno ai gay-pride, non chiedono i matrimoni gay, sono anche di destra. Spiegami cosa c'è di illecito.

cornacchia46

Lun, 17/06/2013 - 14:53

@ rapax Spiegami: se vanno sui carri semi-nudi sono pagliacci (ok). Se vivono la loro sessualità in tenerezza come tutti sono cretini (cos'è questa se non discriminazione?). Voglio capire perché non dovrebbero essere rispettati se girano per mano.Perché sono in contrasto con il bigottismo comune?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 17/06/2013 - 23:57

#cornacchia46 Se due suoi amici girano tenendosi per mano e non partecipano alla pagliacciata omosessuale copiata dagli USA non rappresentano motivo di attenzioni di chicchessia. Ciò che è stomachevole sono quegli altri suoi amici che si esibiscono per strada rivendicando battaglie inesistenti. Non finga di non capire.

Ritratto di rapax

rapax

Mar, 18/06/2013 - 10:12

cornacchia46 lei è uno di quelli che un bel giorno si sveglia la mattina..e decide di fare il "moderno" e non ritiene più cretini certi comportamenti che per decenni, secoli sono stati ritenuti tali..bene, segua pure gli ultimi dettami dei filantropi illuminati con seguito mediatico. ps attendo con "ansia" quando da "moderno" dell'ultima ora appoggerà il matrimonio..con gli "animali"..

cornacchia46

Mar, 18/06/2013 - 15:10

@ Runasimi Infatti, non difendo il gay-pride, ma la libertà di essere omosessuale pubblicamente. "Non rappresentano motivo di attenzione per chicchessia" vuol dire che vanno rispettati? Allora sono d'accordo. Attendo risposte.

cornacchia46

Mar, 18/06/2013 - 15:13

@ rapax La nostra Costituzione dice che tutti siamo liberi ed uguali. E questo viene prima di qualunque tradizione secolare, che, in genere, opprime le persone, piuttosto che difenderle. Cosa c'entra poi il matrimonio con il tenersi per mano o farsi una carezza lo sa solo lei. Se vuole togliere al prossimo la propria libertà, allora, poi, non si lamenti dell'esibizionismo gay...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 18/06/2013 - 23:54

#cornacchia46 Per me esiste il rispetto per le persone indipendentemente dalle loro scelte di vita. Coloro che sono costretti ad assistere alle pagliacciate pubbliche di omosessuali che infingardamente "si battono per i loro diritti" sono le vere vittime di una stomachevole mancanza di rispetto..

cornacchia46

Mer, 19/06/2013 - 15:26

@ Runasimi Si legga i commenti dei lettori di questo giornale a proposito del suicidio del giovane omosessuale che non avrebbe nascosto degli atteggiamenti omofili, come, peraltro, era suo sacrosanto diritto

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 20/06/2013 - 00:18

#cornacchia46 Spiacente ma la stupidità non fa parte delle mie letture. Le mie opinioni non dipendono dalla lettura di giornali né tantomeno dagli scritti di chi non usa il cervello per ragionare. Faccia attenzione a parlare di diritti perché è facile dimenticare che esiste anche il dovere di rispettare le altrui opinioni. Non userei la tristezza del gesto di un suicida per sostenere le sue idee. E' SCORRETTO.