Il governo annega nei succhi di frutta

Ennesimo passo falso dell'esecutivo in parlamento. Il Pd mette in diffcoltà Letta in commissione Agricoltura

Ennesimo passo falso del governo. Questa volta la squadra di Enrico Letta è stata battuto in commissione Agricoltura della Camera su un emendamento del Partito democratico nella legge comunitaria. Contro il parere dell'esecutivo, è infatti passato un emendamento che innalza al 20% la quantità minima di frutta (attualmente è al 12%) che dovrà essere contenuta nelle bevande analcoliche prodotte e commercializzate nel Belpaese.

"Si tratta di un grande successo", commentano con soddisfazione i deputati piddì Nicodemo Oliverio e Michele Anzaldi, firmatari dell'emendamento che ha messo in difficoltà il governo a Montecitorio. Per gli esponenti democrat la norma tutela non solo "la salute dei consumatori, ma anche gli stessi produttori di frutta. "Stiamo combattendo una battaglia che non piace alle multinazionali", chiosano i due al termine della votazione. Stupore ha suscitato nel Pd la scelta dei deputati del Movimento 5 Stelle di astenersi sull’emendamento che è passato nonostante il "no" del governo. "Ne prendiamo atto", commenta ol sottosegretario Giuseppe Castiglione dopo il voto.

Commenti
Ritratto di Tris251245

Tris251245

Gio, 16/01/2014 - 11:39

E' l'inizio della fine !!!!!

Ritratto di spectrum

spectrum

Gio, 16/01/2014 - 11:39

giochiamo a simulare: cosa sarebbe successo ora se governava berlusconi ? Il governo non e' capace di legiferare, berlusconi si dimetta subito, tutti i media rossi (75%) contro il cav, si dimetta, poi, bombe a palazzo chighi, incendi di citta da parte dei no global, e brindisi alla successiva inevitabile caduta del cav nonche alla sua morte.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 16/01/2014 - 11:44

Questa è una delle tante,troppe cose assurde di questo paese,di questo sistema partitico.Non riesco a capire perchè su un emendamento del genere,il "movimento" MS5,si sia astenuto.Cosa c'era da "astenersi"?

linoalo1

Gio, 16/01/2014 - 11:44

Ma,a noi cittadini,oggi,cosa importa del succo di frutta?E' forse un problema vitale?Mandiamoli a casa!Lino.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 16/01/2014 - 11:47

Questo può essere un segnale destabilizzante per Enrico Letta, non riuscire a controllare il proprio partito di appartenenza, il PD. Se poi non dovesse riuscire nemmeno a chiudere il nuovo accordo di governo, non gli resterebbe che rassegnare le dimissioni e lasciare che il Capo dello Stato dia l'incarico a qualcuno del PD (partito di maggioranza relativa) maggiormente in grado di controllare lo stesso partito. E chi meglio del suo Segretario, che è anche, per Statuto, candidato premier?

Ritratto di .#tuttiacasa

.#tuttiacasa

Gio, 16/01/2014 - 11:51

sicuri che si tratti di succo di frutta?

Ritratto di hellmanta

hellmanta

Gio, 16/01/2014 - 12:01

Ma che notizia, ma come l'ha messa dentro,... Spero comunque che la percentuale minima valga solo per le bevande analcoliche, poichè nel vino (che altro non è che succo d'uva fermentato) c'è l'85% di acqua...

Giorgio1952

Gio, 16/01/2014 - 12:06

Titolone, mi pare che sia comunque una decisione corretta aumentare la quantità minima di frutta in un succo di frutta!!! Mi pare molto più grave il rinvio a giudizio dell'alleato Cota per i rimborsi nel consiglio regionale piemontese.

Ritratto di pravda99

Anonimo (non verificato)

agosvac

Gio, 16/01/2014 - 12:11

In effetti è strano che i grillini si astengano invece di votare sì per una cosa attinente la salute degli italiani. Così come stupisce ancora di più il parere negativo del governo!!! Già "solo" il 20% di contenuto reale di frutta nelle bibite è estremamente errato, ce ne sarebbe voluto almeno il 50% ma che il governo persista per un quasi delinguenziale 12% è veramente da cretini. Forse non tutti sanno che molta della produzione di arance e limoni e mandarini italiani vanno al macero o alla distillazione. Perchè invece non usarli per avere bibite salutari e non bibite piene di gas e bollicine senza contenuto reale di frutta??????

xgerico

Gio, 16/01/2014 - 12:12

Cioè una cosa fatta bene, a beneficio dei consumatori, e qui si scrive che deve "cadere" il Governo?!

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Gio, 16/01/2014 - 12:14

Questo succede quando il ministro dell'agricoltura è specializzata in Asl...

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Gio, 16/01/2014 - 12:21

Che la quantità minima di succo salga dal 12% al 20% è una notizia positiva, meno acqua e più frutta nei succhi, in certa misura si tutelano i produttori di frutta. Non capisco perchè il governo era contrario e perchè il M5S si è astenuto dal votare. Anche se per una via un pò traversa è passato un emendamento positivo.

qwertyuiopè

Gio, 16/01/2014 - 12:31

Ma non sarebbe giusto che avendo circa 1000 parlamentari tra camera e senato ognuno votasse secondo ciò che meglio crede e non secondo quanto ordina il partito? Questa sarebbe una cosa che si avvicina di più alla democrazia, altrimenti se tutti i parlamentari facessero sempre ciò che dice il capopartito, come vorrebbero Grillo ed l'altro condannato di arcore, si tratterebbe di oligarchia.

Ritratto di Dragon_Lord

Anonimo (non verificato)

Ritratto di .#tuttiacasa

.#tuttiacasa

Gio, 16/01/2014 - 12:52

e mentre il governo di capitan Junior affonda nella mel.. ieri TUTTI i partiti compatti hanno bocciato la mozione del M5S di rinegoziare le condizioni imposte dal Fiscal Compact e dal Mes

aldopastore

Gio, 16/01/2014 - 13:01

E' proprio il caso di dire che il governo è............alla frutta.

diegom13

Gio, 16/01/2014 - 13:06

Mah, non mi sembra così semplice. Il testo dell'emendamento: "1. All'articolo 8 del decreto legge 13 settembre 2012, n. 158, convertito in legge, con modificazioni, dalla legge 8 novembre 2012, n. 189, sono apportate le seguenti modifiche: a) al comma 16, sono premesse le seguenti parole: «Fatta salva l'immissione in commercio verso altri paesi dell'Unione europea o verso altri paesi contraenti l'accordo sullo spazio economico europeo,»;    b) al comma 16-ter, il primo periodo, è soppresso. Però mi pare che la norma citata, la 189/2012, prevedesse già l'aumento al 20% della frutta nei succhi. E il testo dell'emendamento mi pare piuttosto, a prima vista, una deroga per gli esportatori. Mi riservo di studiare meglio la cosa, ma a occhio, così...

Miraldo

Gio, 16/01/2014 - 13:16

Sinistroidi pensate a creare lavoro invece che alla "frutta" che fra poco ci saremo.

FRAGO

Gio, 16/01/2014 - 13:36

Qui stiamo parlando non di succhi di frutta, ma di bibite gassate al sapore di frutta. Secondo voi perchè la comunità europea ha stabilito il minimo del 12% di frutta? Perché da diversi e datati studi è la percentuale di succho che rende più dissetante una bibita è il 12 %. Ci sono state nel passato marchi anche famosi che hanno aumentato la percentuale automamente senza successo. Mi sarei aspetteto invece che quando si parla di succhi la percentuale fosse del 100% al minimo e non come avviene con percentuali variabili con addirittura il 50% di acqua.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 16/01/2014 - 13:41

qwertyuiopè, il Parlamento che auspica, più che democratico sarebbe totalmente "anarchico", dove ognuno vota come gli pare, non ci sarebbe più una maggioranza, nè una opposizione, e il governo camperebbe alla giornata non potendo neanche portare avanti un programma durevole. Le sembra una proposta praticabile?

abacon

Gio, 16/01/2014 - 14:17

Sicuramente ti fa bere di piu xke non disseta e quindi aumenta il consumo, con il 20x100 disseta meno che al 12.Meno succo, meno zucchero e piu acqua e sempre piu dissetante.O almeno che ci sia un conflitto simile a quello delle banane, vi lo ricordate ?

Klotz1960

Gio, 16/01/2014 - 14:36

Dal 12 al 20% e' gia' qualcosa. Ma non prendiamocela con le multinazionali. In Italia i succhi di SOLO frutta sono difficili da trovare e costano molto di piu' che in qualunque altro Paese d'Europa. Chissa' perche', in Austria, Svizzera, Francia, Olanda etc etc sono dovunque e costano meno.

Ritratto di EdyLampadina

EdyLampadina

Gio, 16/01/2014 - 15:18

Qui si sta facendo confusione! La percentuale riferita, non è per i succhi di frutta che ne hanno a sufficienza e comunque la maggior parte delle ditte la ha alta. Ma delle BIBITE! Cioè aranciate limonate ed altro. Che portate oltre il 20% diverrebbero a tutti gli effetti dei succhi di frutta.Chi vuole una bibita dissetante prende la bibita, chi vuole il succo di frutta prende il succo di frutta. Ma non hanno altro da fare in parlamento visto che stiamo affondando sempre di più?

albertzanna

Gio, 16/01/2014 - 15:18

Letta fa parte dei poteri forti delle banche d'affari, i cui azionisti sono i nuovi Illuminati, che sono solo interessate al profitto. Se questi poteri forti potessero raccontare che nelle bibite fatte con la frutta la percentuale del vero succo è del 100%, lo farebbero, però mettendo dentro alla bottiglietta acqua di fogna, al posto del succo di frutta. Letta è fatto della stessa pasta di uomo sincero, basta vedere come sta prendendo per il culo gli italiani raccontando che lui vede la ripresa arrivare, che neppure con il telescopio spaziale Hubble si riuscirebbe a scovare. Letta, Homo Napolitanus. Però sarebbe comico, per un uomo strapresuntuoso come il pisano, se il suo governo scivolasse e cadesse sulle bucce delle arance spremute!!..... Albertzanna

Gioa

Gio, 16/01/2014 - 15:32

letta canzoncina pomeridiana:....E' FINITA COSI' SENZA NEANCHE UN PERCHE'.....fine di un esecutivo che esecutivo non è mai stato!!!!

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 16/01/2014 - 16:55

Bene, bene... molto bene!

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 16/01/2014 - 17:30

Staccate la spina......

fedele50

Gio, 16/01/2014 - 17:51

I soliti comunisti , sempre contro la nostra nazione, tumore del mondo, saremo liberi quando sparirete .

diegom13

Gio, 16/01/2014 - 17:57

Sì sì, chiaro, si tratta delle bibite: anch'io nel post precedente ho infilato una svista. Ma resta il fatto che l'emendamento propone qualcosa che era già stata fatta, in teoria. E se non si è riusciti a implementare la norma l'anno scorso, dubito che l'emendamento odierno possa avere miglior fortuna. Poi, concordo con chi dice che al 12% la bibita è più dissetante, ma soprattutto trovo stupido il provvedimento perché si sa che non potrà passare in Europa, anche considerando che negli altri Paesi si producono bibite al 12%, e in un mercato unico... Ergo, il governo è stato battuto su una stupidaggine piddina nemmeno appoggiata dal M5S: quindi, non dalle opposizioni. Prodromi di un suicidio?

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Gio, 16/01/2014 - 18:34

AUMENTERANNO DI PREZZO non si venderanno e tanta gente verrà licenziata invece di pensare ai cittadini, legiferano sulle bibite ma come fate a votarli non vi viene la nausea ?

cecco61

Gio, 16/01/2014 - 18:37

Il problema è inesistente. In commercio già ci sono succhi di frutta puri al 100%, senza aggiunta di acqua, ancorché costituiti quasi interamente da acqua. 100 grammi di succo di limone puro ne contengono ben 92,31 di acqua e quindi, tutto il resto, è meno dell'8%. Si sta parlando infatti di bibite, non di succhi e, come detto da qualcuno, la percentuale del 12% è quella che disseta maggiormente garantendo nel contempo un gusto adeguato e senza lasciare quella voglia di bere acqua che a molti consumatori resta in bocca coi succhi di frutta puri. Quindi nessuna tutela in più per il consumatore (l'acqua non uccide) né salvataggio della nostra agricoltura (la variazione è irrisoria) ma solo un modo come un altro per perdere tempo e litigare visto che, a parer loro, non ci sono altri problemi ben più gravi e pressanti da affrontare.

fabiou

Gio, 16/01/2014 - 19:09

ottima notizia. le multinazionali vadano in america a vender le loro schifezze. non capisco perche il 5stelle si sia astenuto...

bruco52

Gio, 16/01/2014 - 19:21

....'sti salvatori della patria!!!non sanno distinguere una bibita da un succo di frutta e ci vanno pure orgogliosi......

Giampaolo Ferrari

Gio, 16/01/2014 - 19:52

Questo è un buon passo avanti, bisogna arrivare ad almeno il 50% di frutta per poterlo chiamare succo di frutta,altrimenti si chiama bevanda al sapore di frutta.

eolo121

Gio, 16/01/2014 - 20:25

alle prossime votazioni i grillini spariranno son incapaci di governare , vogliono l'immigrazione clandestina a tutta manetta . l italia invasa ,sfinita dalla crisi

Ritratto di cape code

cape code

Gio, 16/01/2014 - 22:39

Che buffoni.

vince50_19

Ven, 17/01/2014 - 06:12

albertzanna - Ha ragione, non al 12 o al 20% ma al 100%! Di para-massoni e massoni in questo parlamento e governo non se ne può più proprio perchè pensano al profitto e a mantenere intatte tutte le possibilità di poterlo fare il più a lungo possibile, dando ragione a tutti. E quando dico tutti intendo tutti quelli che perpetuano la vita di questo governicchio per i loro "datori di lavoro", per la poltrona e la "pensioncina". La solita italietta in salsa mercenaria.

Ritratto di Lorenzo1961

Lorenzo1961

Ven, 17/01/2014 - 07:36

Letta alla frutta, con lui alfini.

Beaufou

Ven, 17/01/2014 - 08:19

Adesso sì, che cominciamo a far sul serio...La legge sui succhi di frutta era indispensabile per rilanciare l'economia italiana. Letta, andate a piantare cavolfiori (con le radici all'ingiù, mi raccomando).