A Grillo piace il comunismo: "Le idee di Marx? Bellissime"

Il leader del M5S ora impugna falce e martello. E il capitalismo diventa un nemico alla faccia degli imprenditori che lo votano

Roma - Vaglielo a spiegare ai piccoli imprenditori che in questi anni hanno scaricato la loro rabbia e le loro ansie nel voto al Movimento 5 stelle. A Beppe Grillo piace l'economia pianificata, il divieto di proprietà privata dei mezzi di produzione, la dittatura del proletariato e tutto il resto. In poche parole, a Grillo piace il comunismo.

La battuta ogni tanto gli esce. Fa parte del repertorio dei comizi-show, nei quali - con un abilità unica nel panorama politico italiano - mischia concetti di buon senso a sparate lunari che hanno il pregio di spiazzare e ipnotizzare l'audience.
L'ideale fondato da Karl Marx e Friedrich Engels, ha ripetuto due giorni fa a Cagliari, «era bellissimo» ma poi «è stato applicato male». A differenza del comunismo, il capitalismo «non è applicato male». È un male: «Disintegra gli Stati e non prevede la democrazia».

Non è dato capire se la pensi allo stesso modo Gianroberto Casaleggio, che è un imprenditore. Difficile arrivare a conclusioni politicamente coerenti, sulla base delle poche indicazioni date dal leader del Movimento 5 stelle. Se, ad esempio, il tradimento della cattiva applicazione del comunismo, secondo lui, sia avvenuto già ai tempi di Karl Marx e Friedrich Engels, con il passaggio dal socialismo utopico a quello scientifico. Se il comunismo delle origini sia quello delle piccole comunità primitive. Oppure se il tradimento si sia consumato con la nascita dell'Unione sovietica e con Stalin. Ma è difficile vedere Grillo nelle vesti di un trotzkista.

Le diatribe ideologiche sono state seppellite da tempo, persino dalla arretratissima politica italiana. Non interessano nemmeno a Grillo e se le riesuma è per ottenere attenzione del suo pubblico. Lo aveva fatto non molto tempo fa ripetendo più volte un concetto opposto rispetto alle lodi del collettivismo economico: «Siamo dei conservatori». Anche in quel caso nessuno aveva creduto in una conversione al rigore anglo-protestante di Margaret Thatcher.

Non c'è nessuna contraddizione nemmeno tra l'adesione alle incerte origini del comunismo e il vero ritornello di questa campagna elettorale, contro l'eredità concreta che quella ideologia ha lasciato nel paese: quello della «peste rossa».
Grillo anche ieri ha messo la sinistra italiana sullo stesso piano del fascismo: «In Italia il ceppo iniziale della peste nera ha avuto una sua mutazione, la cosiddetta peste rossa». Un «farmaco miracoloso venduto da imbonitori del “lavoro, lavoro, lavoro”, ricatto che verrebbe eliminato con il reddito di cittadinanza, e del politicamente corretto. I suoi effetti sono stati il deserto della produzione, la morte dell'innovazione, il cemento come idea di futuro e il massacro dell'ambiente».

Nello stesso calderone, «i vecchi compagni che hanno bisogno di una fede, di Credere, Obbedire e Combattere, e più ancora di loro, i nuovi affaristi rossi venduti alle multinazionali, lupi travestiti da agnelli post comunisti, figli di massoni e non di operai».

Ogni riferimento al premier è, con tutta probabilità, cercato e non approfondito, in perfetto stile Grillo. Renzi due giorni fa ha incrociato la spada con Grillo contrapponendo la «rabbia» M5s alla «speranza», che sarebbe invece il suo messaggio. Peccato che il punto di forza e quello di maggiore sintonia tra Grillo e gli italiani, sia proprio la rabbia, che il comico-leader interpreta benissimo. Anche quando mescola, in modo incoerente, ideologie che non interessano più nessuno.

Commenti

ugsirio

Mer, 07/05/2014 - 11:54

Il comunismo piace solo ai miliardari; quello che è mio è mio e quello che è tuo è mio

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 07/05/2014 - 12:20

Intanto che il comico fa il comunista il governo di Renzi è sindacato-dipendente. I sindacati accumulano patrimonio immobiliare e le aziende chiudono o emigrano.

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Mer, 07/05/2014 - 12:22

Che era matto si sapeva, che era comunista idem, nulla di nuovo, penso che però a qualcuno farà male la mano che ha segnato il suo simbolo

Miraldo

Mer, 07/05/2014 - 12:22

Solo in Corea del Nord potresti parlare. Uno come te dovresti solo stare zitto visto il tuo passato di condannato per omicidio colposo, evasore fiscale hai sfruttato due condoni tombali e due condoni edilizi e lasciamo perdere il resto.

scipione

Mer, 07/05/2014 - 12:24

Finalmente il " COMICO " ha finito con la sua farsa,con le sue caz....te e ha gettato la maschera. La scema sara' contenta.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 07/05/2014 - 12:26

Giusto.Il suo "minimo comun denominatore" è la rabbia.Quando tutti gli "arrabbiati",saranno riuniti sotto questa bandiera MS5,calmatisi un pò,gurdandosi in faccia,si troveranno uno sulla Luna,uno su Marte,uno su Saturno,etc.etc.con tante giustificazioni,scuse:"Mah, io ero arrabbiato per questo,....io ero arrabbiato per quello,...Forse si troveranno d'accordo di essere arrabbiati, per essere stati solamente arrabbiati!

Demetrio.Reale

Mer, 07/05/2014 - 12:26

Grillo non ha capito il Corporativismo Fascista. Il Duce era avanti di 100'anni D.R.

Michele3

Mer, 07/05/2014 - 12:27

Complimenti al Signor. Signorini per le sue semplificazioni imbarazzanti. Ancora con lo spettro del comunismo?

agosvac

Mer, 07/05/2014 - 12:31

La cosa strana è che ci sia gente che vota per grillo!!!

Mario-64

Mer, 07/05/2014 - 12:36

Ormai e' in pieno delirio ,poveraccio ,probabilmente non si rende neanche piu' conto di quello che dice. Quando la Germania era in crisi ,i tedeschi si sono rimboccati le maniche e hanno fatto le riforme. Riforme anche impopolari. In tempo di crisi gli italiani si aggrappano ad un clown, ecco la differenza.

ZIPPITA

Mer, 07/05/2014 - 12:37

ne ha dette talmente tante!! Così raccoglie piu' adepti! Non sa piu' da chi prendere i voti. basta che spari la cazzata e, o a destra o a sinistra, qualche pirla lo trova!! Vuole il Marxismo? prego. Pero' si ricordi che tutto quello che possiede lo deve dividere con i fratelli compagni, la casa, i soldi...tutto. Non esiste la proprieta' privata, ma bisogna condividerla con tutti! Evviva il Marxismo!!!!!!!!!!

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 07/05/2014 - 12:37

L'avevo capito da subito che grillo è un comunista in pectore, e infatti, pur condividendo molte delle sue idee (soprattutto quelle di deporre napolitano e stracciare il fiscal compact), non l'ho mai votato. Sono molto anti-europeista, ma anche di Destra, quindi il 25 il dubbio sarà fra Lega e F.d'I.

angelomaria

Mer, 07/05/2014 - 12:39

BASTA CHE SIA REGIME XCARO GRILLO DITTATORI C'E'NE' FINTROPPI!!!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 07/05/2014 - 12:41

visto? sinistronzi di qua e sinistronzi di la, con la differenza che grillo è un buffone omicida :-)

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mer, 07/05/2014 - 12:45

Questo giornale sta diventando una macchietta come il suo padrone! Montanelli si starà rigirando nella tomba!

Roberto Casnati

Mer, 07/05/2014 - 12:46

Le idee di Marx bellissime? Anche quelle di Hitler erano bellissime, ma tutti sappiamo dove ci hanno portato quelle "bellissime" idee!

angelomaria

Mer, 07/05/2014 - 12:46

SENZA CONTORE L'ILTIMA DI 4 MESI DI CUI NON SI PARLA PIU'ESSENDO RECIDIVO DO VTRBBE ESSERE IN CARCERE A SCONTARE LE PENE IN'INTERO MA FORSE ANCHE LUI UNA LECCATINA ALLA MAGISTRATURA LA DEVE AVERE DATA LA PROVA NON C'E'ATATO NESSU SEGUITO DELL'UTRI ADDIRITTURA MANDSTO DI CATTURAINTERNAZIONALE!!NON SOL RICCO SFONDATO MA PURE ACCOZZATO E ILGRILLO DIVENTA IL VERMEVERGOGNA SU DI TE ZHE POSSANO SCHIFARTI PER SEMPRE E PORTATI L'AMICONE RECCHIONE CON TE!!!!

angelomaria

Mer, 07/05/2014 - 12:47

STATO SCUSATEricomincio?!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 07/05/2014 - 12:48

Comunque sia, Marcello Veneziani ha scritto il commento più bello su quel beccamorto di Grillo.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mer, 07/05/2014 - 12:48

Solo una considerazione. Nella stessa pagina avete un titolo come "Grillo torna all'attacco:"La nuova peste è rossa Pd e cooperative untori"" e "A Grillo piace il comunismo: "Le idee di Marx? Bellissime"" ...... apparentemente sono in antitesi stretta ma solo per chi si ostina a voler catalogare le persone con criteri vecchi di un secolo e sconfitti dalla storia. E stiano sereni gli imprenditori che non è certo Grillo che devono temere ma piuttosto i liberisti che si riempiono la pancia alle loro spalle mentre gli raccontano la favoletta di essere i difensori dei loro interessi....

rosa52

Mer, 07/05/2014 - 12:51

speriamo solo che quelli che lo hanno votato una volta non ripetano l'errore altrimenti si' che saremmo alla fine di tutto....

jeanlage

Mer, 07/05/2014 - 12:52

per gli imprenditori che votano Grillo, ricorderei che la stupidità è un lusso: i lussi, si pagano!

mauralombardia

Mer, 07/05/2014 - 12:52

I moderati lo hanno sempre saputo. Solo i babbei non lo sanno.

mauralombardia

Mer, 07/05/2014 - 12:53

I moderati lo hanno sempre saputo. Solo i babbei non lo sanno.

marchino.blu

Mer, 07/05/2014 - 12:58

Ma non era fascista fino a 3 giorni fa'? Imbecilli di giornalisti.. Tanto non li recuperate i voti... ahahahahah falliti

gian paolo cardelli

Mer, 07/05/2014 - 13:14

Definire "bellissime" delle idee che partono tutte da un unico presupposto completamente sbagliato (la concezione del "valore", ritenuto da Marx oggettivizzabile quando per sua natura non puo' esserlo) non denota molto acume: complimenti a Grillo per la dimostrazione di demenza che ha così dato...

Luigi Farinelli

Mer, 07/05/2014 - 13:15

Questa comunque l'ha detta giusta: «i vecchi compagni che hanno bisogno di una fede, di Credere, Obbedire e Combattere, e più ancora di loro, i nuovi affaristi rossi venduti alle multinazionali, lupi travestiti da agnelli post comunisti, figli di massoni e non di operai». Volenti o nolenti, il dato di fatto è che l'Europa attuale cerca la distruzione degli stati nazionali per assoggetarli in entità geopolitiche sempre più vaste con una casta autoeletta come guida: nell'ex URSS i rappresentanti di partito, nell'Europa i banchieri massoni. Circa le ideologie laiciste europee, il lor riferimento rimane Engel, buttato fuori della porta col crollo del muro di Berlino e rientrato dalla finestra dell'Europa "Unita" grazie allo sbolognamento attuato dai guru sinistrosi che hanno accolto i "licenziati" ideologi dell'ex URSS e li hanno di nuovo imposti per affiancare lo sfascio economico creato a tavolino, allo sfascio etico operato con le nuove ideologie politicamente corrette, così accelerando il processo di dissoluzione dei vecchi Stati per procedere sulla via della globalizzazione (questa volta ultra-mercantilista) e con il superamento della democrazia.

Ritratto di pascariello

pascariello

Mer, 07/05/2014 - 13:21

Quale Marx ? Considerato l' elemento immagino che si riferisca ai suoi illustri colleghi, i fratelli Marx !

Ritratto di .VinciamoNOI.

.VinciamoNOI.

Mer, 07/05/2014 - 13:21

a Grillo piace il comunismo... se lo scrive signorini c'è da crederci

Giovanmario

Mer, 07/05/2014 - 13:30

ormai oltre che senza neuroni.. è anche senza freni.. un fiume in piena che travolge tutto.. un rambo che spara cassate a raffica ma in realtà tutte a vuoto a perdere.. cosa avrà da sbraitare tanto? perchè ha tutta questa ansia.. questa smania di vincere? deve per caso pagare qualche debito di gioco? deve forse cambiare auto? deve comprare qualche hotel in america centrale? deve pagare l'idraulico? deve forse pagare i siciliani per le arance che gli hanno portato a casa?

Sapere Aude

Mer, 07/05/2014 - 13:36

Grillo deve essere andato a confessarsi da Augias, il quale, ieri sera, sul tardi, spalleggiato da emeriti comunisti, su Rai3, voleva convincere i sopravvissuti allo zapping che Marx aveva già allora intuito la faccia brutta del capitalismo. Vabbè, avranno pure ragione loro, a parole. L’idea però di lasciare il certo per l’incerto non mi entusiasma. A tipi come Augias, Canfora, ecc.. che ci sia il capitalismo o il comunismo non importa un fico secco, chi li paga è sempre pantalone.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 07/05/2014 - 14:02

Karl Max é Friedrich Engels, erano 2 Tedeschi uno nato a Trier e l,altro a Wuppertal, ma i Tedeschi furbi come sono Hanno subito capito che con la loro Ideologia c,era da fare solo la fame, é sulla carta il Komunismo é la migliore delle Ideologie, ma in pratica é solo una dittatura che mira a prendere per il culo la gente!, é infatti quando é caduto il muro di Berlino nella Villa di honneckher Hanno trovato 7 congelatori pieni di filetto di manzo ed aragoste, mentre negli armadi di questa Villa c,erano vestiti griffati e gioielli per la dama di casa Margot Honnecker, certo che essere komunisti in queste condizioni é molto facile, é raccontare davanti ai microfoni dei successi del reale comunismo é molto facile é questo specialmente quando il Popolo viene sottomesso é chi si ribella sparisce nelle carceri di Bautzen per non tornare piu a casa, io ho mia moglie che ha vissuto per decenni sotto il vero komunismo é´quello che lei mi ha raccontato di questo sistema mi é bastato per tutta la vita, é io sono stato di persona a Pankow in casa´di Honnecker ed ho visto il lusso in cui viveva il SEGRETARIO DEL PARTITO KOMUNISTA DELLA DDR!é quello che io ho visto non aveva niente a che vedere con il komunismo di Marx é Engels!, il komunismo é buono solo per i multimiliardari come Beppe Grillo e Roberto Benigni che vivono in ville favolose é guidano Ferrari!, infatti Roberto benigni lode la Nostra costituzione a 6 milioni di euro alla volta, mentre Beppe Grillo é diventato Multimiliardario nel sistema Capitalistico é non nella DDR , ed a queste condizioni é con il loro Bancomat e facile lodare il Komunismo, che Beppe Grillo vada a Cuba oppure in Corea del Nord dove la gente crepa dalla fame a lodare il komunismo é vivere per qualche decennio in questi Paesi; é poi vediamo Cosa dice lui sul komunismo!.

thelonesomewolf97

Mer, 07/05/2014 - 14:30

A questo punto, credo stia proprio farneticando.

INGVDI

Mer, 07/05/2014 - 14:44

"Vaglielo a spiegare ai piccoli imprenditori che in questi anni hanno scaricato la loro rabbia e le loro ansie nel voto al Movimento 5 stelle". E' proprio vero, un popolo non certo di sinistra che fa sì che in parlamento sieda per l'80 % gente di sinistra. Bel risultato! Finché non capiranno che votando Grillo portano in parlamento i rappresentanti dei centri sociali, dei no tav, dei drogati figli di papà nulla facenti tutto pretendenti, l'Italia sprofonderà sempre più nella decadenza morale, economica e sociale. Auguri artigiani, piccoli commercianti, piccoli imprenditori!

INGVDI

Mer, 07/05/2014 - 14:51

Nulla di nuovo, che Grillo fosse comunista già si sapeva, aggiornerei il termine con un più consono nazi-comunista. Ma non è tanto il comico a far preoccupare quanto la massa che lo vota.

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Mer, 07/05/2014 - 14:55

E, infatti, i risultati, , lo abbiamo visti col l' Unione Sovietica KGB.

max.cerri.79

Mer, 07/05/2014 - 14:58

Ieri sono contro la sx, oggi sono comunisti (ma quelli a sx non sono comunisti? ) , ogni tanto è fascista/nazista. Così tanta paura vi fa? @mortimerdhouse : davvero, hai bisogno di farti vedere. Scrivi sempre le stesse cose senza senso pure se scrivono un articolo sul gioco del bridge.

Alessio2012

Mer, 07/05/2014 - 15:30

Non dimentichiamo che il M5S voleva la Gabanelli come presidente della Repubblica! E per fortuna che sono contro il PD!

millycarlino

Mer, 07/05/2014 - 16:14

Un giorno dici una cosa per negarla il giorno dopo. Non è che sei un po confuso? Ricordati dei Giberti. Milly Carlino

gentlemen

Mer, 07/05/2014 - 16:20

Attento Grillo! Con queste dichiarazioni,i tanti voti presi a FI e al PD ritorneranno a casa con gli interessi! A questo punto comincio a guardarti sotto una nuova luce e con diffidenza. La parola che DEVE essere eliminata dall'ITALIA è: COMUNISMO! E' da una vita che aspetto che qualcuno mi spieghi perché è bello il comunismo e quali vantaggi ha portato dove è o è stato applicato!Da quello che so ha portato ovunque oppressione,miseria e morte!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 07/05/2014 - 16:20

MAX.CERRI79 io applico i vostri metodi comunisti e/o sinistronzi :-) è gente come lei che dovrebbe curarsi nel deserto libico.....

pittariso

Mer, 07/05/2014 - 16:36

Grillo,come molti suoi coetanei,ha la mentalità di sinistra dei "sessantottini" per quali Il Capitale era una dottrina. Anch'io sono stato sessantottino ed ho creduto in quei valori che però sono stati traditi in primo luogo dai partiti di sinistra e dai sindacati che anzichè creare quella giustizia posta alla base della rivoluzione del '68 hanno creato solamente posizioni di potere privilegiando i loro amici(incapaci,fannulloni e disonesti) hanno creato ingiustizie forse maggiori di quelle di allora arrivando,con il controllo della magistratura, a negare anche la speranza di giustizia. Probabilmente è per questo tradimento dei valori cavalcati dalla sinistra nel '68 ed in cui Grillo,come molti di noi aveva creduto, che ne ha per tutti ivi compresa la sinistra di cui ideologicamente fa parte.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 07/05/2014 - 17:15

@pittariso:d'accordo!

Ritratto di giubra63

giubra63

Gio, 08/05/2014 - 01:03

il pregiudicato grillo é degno erede di pol pot e di robespierre, casaleggio connection-sassoon il guru della setta vuole il mondo come il suo video Prometeus. sono dei nuovi pol pot che vogliono la decrescita (in-)felice, tutti ancora piu poveri.