Grillo torna alla ribalta tv e detta le regole a Mentana

Grillo è il principe dei furbacchioni. Dopo interminabili invettive, estenuanti tira e molla e il divieto televisivo imposto ai suoi parlamentari e revocato previo adeguato training, ecco che accetta di parlare di politica in tv

Se il suo amico Adriano Celentano era il re degli ignoranti, Beppe Grillo è il principe dei furbacchioni. Dopo interminabili invettive, dopo estenuanti tira e molla, dopo il divieto televisivo imposto ai suoi parlamentari e revocato previo adeguato training, ecco che il leader dei Cinquestelle accetta di parlare di politica in televisione. Lo fa, naturalmente, dettando condizioni a modo suo.
Grillo crea un caso, alimenta aspettative, prepara fuochi d'artificio. Sceglie accuratamente le telecamere: niente Rai dalla quale fu cacciato, né Mediaset del nemico Berlusconi e neppure Sky di Murdoch, ma La7 di Urbano Cairo ed Enrico Mentana. Un intervistatore che, a quanto pare, non appartiene alla categoria dei cronisti messi all'indice perché ritenuti ostili al M5S.
Grillo impone il format: no alla diretta e sì alla registrazione; no al dibattito e al contraddittorio allargato, sì al confronto a due o meglio al monologo interrotto qua e là. Ottiene un doppio passaggio: prima un assaggino durante il tg delle 20, quindi la lunga intervista integrale nel corso della trasmissione Bersaglio mobile alle 22.40. Non poteva mancare lo streaming, cioè la diretta sul web (sul sito www.live.la7.it) che rappresenta il marchio di fabbrica del suo movimento.
La campagna elettorale si avvicina, i sondaggi non sono brillantissimi, i partiti maggiori stringono le file, e anche Grillo deve farsi sentire cominciando a sparare il ricco repertorio dei suoi «vaffa» a un pubblico vasto. Ed ecco il grande ritorno in tv dell'ex comico genovese: dopo i successi di Sanremo, Fantastico e Te la do io l'America, tocca a una specie di «Te la do io la politica». Stasera Grillo farà il botto, e così pure la periclitante emittente di «Mitraglia» Mentana.
Dalle urla in piazza alle urla televisive, dal comizio reale a quello virtuale, l'ex comico ha necessità di arrivare in tutta Italia. E ciò rende indispensabile una correzione della strategia mediatica. La tv era defunta ma evidentemente è risorta, e così pure i giornalisti non sono più «morti viventi» ma utili megafoni. E Mentana mette a segno un bello «scoop» e darà nuovi argomenti a chi ne ricostruisce il curriculum come un passaggio da Craxi a Berlusconi a Renzi e ora, forse, all'antipolitica gridata che alza tanto gli ascolti.

Commenti

soldellavvenire

Ven, 21/03/2014 - 08:18

toh mi ricorda qualcuno... o qualcosa, non so

cgf

Ven, 21/03/2014 - 08:24

Se Grillo è il principe, il re è Frodi, che cosa faceva di diverso il prof? Ne sa qualocsa una giornalista che si è azzardata a fare una domanda NON concordata prima, quel 'contatto fisico' se lo ricorderà sempre; ma tutto a tacere. Se lo avesse fatto SB lo avrebbero saputo anche gli astronauti della stazione spaziale, i giudici avrebbero fatto una sentenza ad hoc per buttare via le chiavi della cella, ...

no beluscao

Ven, 21/03/2014 - 08:38

e quindi cosa c'è di strano ? grande notiziona per voi del giornale

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 21/03/2014 - 08:40

è un cretino. ma alla fine darà ragione a Berlusconi :-) lo ha detto anche ieri, ed infatti i veri coglioni sono i comunisti ! il vostro fratello è nel pd perché..... blablabla!!!

Alessio2012

Ven, 21/03/2014 - 09:00

Se riesce a dettare le sue condizioni, vuol dire che dall'altra parte sono d'accordo.

cicero08

Ven, 21/03/2014 - 09:00

E' rimasto indietro, e di tanto anche: poteva mandare anc'egli una cassetta....

berserker2

Ven, 21/03/2014 - 09:01

Uhmm....bene. Bravi. Avete dato correttamente la notizia senza commentini inutili o faziosi. Quelli lasciateli fare ai sinistrati nullafacenti e nullacapenti!

Pino Del Pino

Ven, 21/03/2014 - 09:08

Bando allo scetticismo su Grillo , credo fermamente che piu' per quello che dice , non avendo il potere di farlo , si meriti quella fiducia che a mani piene e' stata data a Renzi senza le elezioni , Berlusconi e' ormai fuori e il tempo gli dara' le ragioni che si merita . Grillo e' l'unica risorsa rivoluzionaria per mettere in pratica tutto quello che ascoltandolo ci aggrada perche' e' tutto quello che tutti vogliamo , ed allora diamogliene atto e potere...votandolo!!!. Diversamente Renzi con le sue scelte e il nepotismo clientelare che si porta appresso ci ha dimostrato d'essere un incantatore di serpenti...arrogante e senza scrupoli. Grillo e sperare...e sperare anche che Berlusconi si adegui...

Ritratto di ilmax

ilmax

Ven, 21/03/2014 - 09:15

e non ha chiesto di condurre lui?

epesce098

Ven, 21/03/2014 - 09:16

Vedo le fotografie che pubblicate di Grillo. Cosa non si fa quando si vuole denigrare una persona!!!!!

no beluscao

Ven, 21/03/2014 - 09:30

grande mortimerd alias raddrizzolebanane : la medicina te ne sei ricordato ?

cicero08

Ven, 21/03/2014 - 09:31

V mortimermouse: e secondo Berlusconi gli schifosi stanno in Farsa Italia o Faida Italia che dir si voglia...

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Ven, 21/03/2014 - 09:47

Certo che solo gli imbecilli come no berluscao possono votare lo Scimmione a 5 Stelle..uno che è talmente convinto di quello in cui crede e delle panzane che racconta ai Grulloni..che decide di farsi intervistare senza contraddittorio e non in diretta..roba da regime Talebano..

giovanni PERINCIOLO

Ven, 21/03/2014 - 10:17

E cosi' anche super chicco, davanti al gran ciambellano frescone, ha calato le brache! Congratulazioni al gran ciambellano, quanto al chicco nazionale .... che pena!

cicero08

Ven, 21/03/2014 - 13:13

X giovanni PERINCIOLO: non solo Chicco ma tutti gli altri direttori di testata le breghe le hanno calate ogni volta hanno trasmesso cassette con lunghi e sempre identici , almeno per il 70%, monologhi...

Alessio2012

Ven, 21/03/2014 - 13:27

Dimostrazione che Grillo e comunisti sono tutt'uno... A Berlusconi non gliel'avrebbero concesso.

titina

Ven, 21/03/2014 - 17:33

No al dibattito: evidentemente non saprebbe rispondere alle domande. Allora vuol fare un comizio. Io non lo vedrò.