I debiti dei De Benedetti fanno tremare le banche

Mps ha finanziato per anni i De Benedetti senza chiedere adeguate garanzie. E adesso la Cir detta le condizioni. Tra gli istituti anche Intesa e Mediobanca

Le grandi banche italiane che hanno prestato a Sorgenia 1,8 miliardi di euro e che hanno appena concesso alla società elettrica il congelamento delle scadenze fino al luglio del 2014, chiedono alla Cir, la holding della famiglia De Benedetti che controlla il 53% della società elettrica, di fare la sua parte. In pratica di partecipare a un aumento di capitale. I De Benedetti nicchiano perché hanno poca voglia di mettere mano alle casse della Cir e dunque andare a toccare i 350 milioni netti che sono arrivati dalla Fininvest dopo la sentenza della Cassazione sul Lodo Mondadori.

Per questo la famiglia dell'Ingegnere ha preso tempo, dando sì una vaga disponibilità, ma a due condizioni: la prima è che anche gli austriaci di Verbund, soci al 45% di Sorgenia, facciano lo stesso; la seconda è che anche le banche partecipino alla ricapitalizzazione, un po' sul modello Alitalia. La trattativa è appena avviata e dunque si vedrà. Ma c'è da scommettere che non sarà agevole. Verbund, da quel che si capisce, non è affatto intenzionata a sborsare nuovi quattrini in Sorgenia, avendo negli anni già partecipato a costosi aumenti di capitale. Si pensi che nel 2008 gli austriaci hanno investito 200 milioni in una ricapitalizzazione - allora equivalenti a una valutazione del gruppo di ben 3,3 miliardi - quando il valore di carico dell'intera partecipazione di maggioranza dei De Benedetti nel gruppo Sorgenia è iscritta nel bilancio Cir del 2012 a soli 208 milioni. Insomma, è difficile che Verbund abbia molta voglia di seguire ancora la famiglia dell'Ingegnere (che come noto ha ceduto tutte le sue azioni Cir ai figli) su Sorgenia. Tanto che continuano a circolare le voci di una richiesta degli austriaci di concordato preventivo.

Per le banche sarebbe un bel problema perché, a ben guardare, sul caso Sorgenia rischiano di perdere molti quattrini. Ma chi è causa del suo mal...: come è stato possibile prestare 1,8 miliardi a un gruppo energetico che negli ultimi anni, sul picco di 2,5 miliardi di fatturato, non ha mai prodotto più di 200 milioni di margine operativo lordo (ebitda)? Nel piano appena presentato alle banche, Sorgenia dichiara un ebitda di 110-120 milioni nel triennio prossimo, 2014-2016. Quindi ancora peggio dei margini passati.

Il punto è che le banche prima della crisi hanno erogato credito sulla base di stime di margini e ricavi rivelatesi poi completamente sballate. Il fatturato 2013, per esempio, era stato stimato a 3,9 miliardi, quando nei primi 9 mesi è arrivato solo a 1,7. In altri termini non ci sono le condizioni per generare una cassa sufficiente a sostenere il debito. A parità di parametri di produzione e redditività, nessuna banca concederebbe oggi (e probabilmente neanche ieri) una proporzionale quantità di credito a nessun imprenditore, medio, piccolo o grande. A meno di non ricevere in cambio adeguate garanzie reali.

E qui cade un altro asino: quali sono le garanzie che le banche hanno chiesto a Sorgenia per gli 1,8 miliardi fin qui prestati? Non è facile scoprirlo per la privacy che circonda la clientela bancaria e questa operazione in particolare. Ma sembra che la maggior parte degli importi, come le analoghe operazioni di finanziamento avvenute nel comparto energia prima della crisi economica, non avesse altra garanzia che i flussi di cassa futuri. Da fonti finanziarie si apprende che non sono state date né azioni Cir, né azioni Sorgenia in pegno. Così Mps, la banca più esposta per oltre 500 milioni, può solo sperare che la domanda di energia termica riprenda improvvisamente a volare. Mediobanca (esposta per 140 milioni), Intesa (un centinaio), Unicredit, Bpm e Ubi (circa 60 a testa), avrebbero richiesto anche garanzie reali quali gli immobili strumentali, cioè le centrali. Ma anche in questo caso, visto i valori di potenziale realizzo, nessuno può stare tranquillo.

Commenti

cast49

Ven, 20/12/2013 - 08:21

non si danno soldi in prestito a chi non può restituirli.

Gianfranco Rebesani

Ven, 20/12/2013 - 09:26

De Benedetti da sempre è riuscito a rifilare falsi Rolex facendoli passare per veri persino a Giovanni Agnelli. L'unico ad essersi accorto in tempo di quale pasta fosse fatto il De Benedetti. Sempre, aggiungerei "solo",il parco buoi che ha acquistato azioni da società del gruppo De Benedetti ha sempre lasciato le penne nelle azioni acquistate. La "famiglia" (intendetela come volete)mai ha scucito un centesimo quando si trattava di coprire le perdite; pronta ad incassare "in proprio" i guadagni. Risarcimento Lodo Mondadori compreso. Solo De Benedetti ne è stato danneggiato?I piccoli azionisti, in percentuale, non hanno beccato un centesimo. Il solo De Benedetti il danneggiato? Fatemi il piacere...

nonnoaldo

Ven, 20/12/2013 - 09:37

Queste banche, che stanno riducendo pesantemente gli affidamenti alle PMI, creando ad esse gravi problemi finanziari, con 1.800 milioni avrebbero potuto salvare quasi 10.000 piccole aziende erogando ad esse mediamente 200.000 euro, a tassi certamente più redditivi e con rischio di sofferenza infinitamente minore. Ma i titolari delle PMI non hanno la tessera n°1 del PD.

Roberto Casnati

Ven, 20/12/2013 - 09:42

I debiti dell'ebreo De Benedetti fanno tremare le banche? No problem! Basta inventarsi un'altra tassa a favore delle banche esposte e tutto si sistema!

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 20/12/2013 - 10:48

Non c'è pericolo. C'è già chi ci sta pensando. Pagheremo noi e tutto si aggiusterà, more solito ... almeno fino a quando la barca non andrà a fondo per il peso eccessivo della casta.

ferry1

Ven, 20/12/2013 - 10:52

E'vero, Bravo Roberto Casnati con una nuova tassa sulla casa dei soliti,salvaguardando naturalmente le proprietà di banche,assicurazioni,cooperative,partiti ecc,si risolve il problema!!

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Ven, 20/12/2013 - 15:45

Intanto i soldi che si è beccato da Berlusconi, se li tiene in saccoccia, e bravo questo grande imprenditore tessera n. 1 del PD, ci manca che dopo l'esproprio proletario della magistrature, ci sia per lui un regalino politico.....

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 20/12/2013 - 15:49

Per me, debenedetti é tutti i suoi kompari komunisti possono crepare, tanto a nessuno fara dispiacere se il piu grande evasore fiscale del Mondo va in carcere!.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 20/12/2013 - 15:51

CERTO; CHE QUESTA FOTO É BEN RIUSCITA! DEBENEDETTI É DIETRO LE SBARRE! NON SI MERITA ALTRO!.

pinux3

Ven, 20/12/2013 - 15:54

Veramente MPS ha finanziato "lautamente" anche qualcun'altro, qualcuno che è molto "caro" ai lettori di questo giornale...

Ritratto di KNight

KNight

Ven, 20/12/2013 - 15:55

Con tutti i soldi che ha preso dal pregiudicato ci metterà poco a pianare i debiti

gianfran41

Ven, 20/12/2013 - 16:01

La foto mi sembra emblematica! Per quanto riguarda i debiti di questo signore, le banche non hanno ragione di temere, c'è sempre Berlusconi che paga per questo incapace senza scrupoli.

g-perri

Ven, 20/12/2013 - 16:03

In molti, e per molto tempo gli hanno lasciato mano libera, facendogli fare quello che voleva lui, perché gli serviva come testa di ponte per cercare di abbattere Silvio Berlusconi. Dopo che ne ha combinate talmente tante bruciando milioni di euro, adesso si sono accorti che è diventato un pericolo pure per loro stessi (quelli che lo hanno lasciato scorrazzare a destra ed a manca) e quindi stanno pensando di correre ai ripari. Sapete in che modo? Facendo pagare le conseguenze sempre al popolo bue. Infatti la legge di stabilità prevede un regalo da 22milioni di euro per la sua Sorgenia.

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Ven, 20/12/2013 - 16:06

pagamenti coatti, con pignoramento, come TUTTI i debitori insolventi? No ehh!

Ritratto di ohm

ohm

Ven, 20/12/2013 - 16:14

e noi abbiamo dato un valori di denari pari all'IMU dell'anno scorso alla MPS? Grazie Monti!

Duka

Ven, 20/12/2013 - 16:17

E a lui che gliene frega è cittadino svizzero e ha la tessera n° 1 E' dentro una botte di ferro i suoi debiti li pagheremo noi grazie PCI,PDS,DS,PD +Quercia + Ulivo!!!!

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Ven, 20/12/2013 - 16:20

Malgrado i suoi furti dovrà andare affondo.

swiller

Ven, 20/12/2013 - 16:25

Confiscategli tutto prima che piccoli azionisti e correntisti ci rimettano.

rossono

Ven, 20/12/2013 - 16:27

pinux3 e dove sta il problema ? L'importante e essere bravi a restituirli onestamente... Ma i sinistri non conoscono la parola onesta' tutto qua' saludos..

baio57

Ven, 20/12/2013 - 16:30

@ Pinux3 - Ti risulta che società del gruppo Fininvest abbiano debiti con il Monte dei Fiaschi e richiesto una rimodulazione di essi in quanto al momento non solvibili ? Qui si sta parlando di quasi 2 MILIARDI DI EURO di debiti totali (circa 700 MILA con MPS), dovuti all'ennesima MALAGESTIONE dello SFASCIAZIENDE per eccellenza, reo confesso di corruzione, ed ora anche imputato di evasore fiscale per 230 MILIONI (processo di 2° grado).

Libertà75

Ven, 20/12/2013 - 16:35

pinux, se si riferisce a Berlusconi quei soldi li ha restituiti, erano per le operazioni immobiliari negli anni in cui si vendeva ogni buco con 4 pareti intorno, non direi che è la stessa cosa con il finanziare qualcuno che invece non restituisce i soldi... poi veda lei se sono equivalenti due clienti, uno che paga e uno che non paga...

Silvio B Parodi

Ven, 20/12/2013 - 16:36

pinux 3 con la differenza che Mediaset e' in ottima salute e paga I suoi prestiti, invece il De Maledetti se ne sta al sicuro all'estero e non restituisce un caZZO.

ciannosecco

Ven, 20/12/2013 - 16:45

"KNight"Le ricordo che De Benedetti deve restituire 70 milioni di euro al Gruppo Mediaset,come da sentenza passata in giudicato.Saluti.

Ritratto di Nopci

Nopci

Ven, 20/12/2013 - 16:47

E che dire dei Biscazzieri del gioco online e delle slot machine, amici dei COMUNISTI DEMOCRAT, CHE HANNO AVUTO AIUTINI ECONOMICI INSERITI NELLA LEGGE DI STABILITA'2013!INTERVISTATO IL DALEMONE DA STRISCIA HA FATTO SCENA MUTA.TUTTI I COMUNISTIdemocrat E I LORO AFICIONADOS SINISTRI,CON LA LORO FACCIA DI TOLLA CONTINUANO A DARE GIUDIZI COME VERGINI SACRALI DEL TEMPIO ROSSO,MAI DI VERGOGNA.PURTROPPO I SUDDETTI DEMOCRAT QUANDO GLI TOCCHI LA LORO VERGINITA'SI COMPORTANO COME SCETAVAJASSE,E SE VOLESSIMO ELENCARE TUTTO IL LORO MERDUME NON BASTEREBBE UNA BIBLIOTECA LAURENZIANA.L'ITALIA L'UNICO PAESE DEMOCRAT COMUNISTI NELL'OVEST DELL'EUROPA.

Triatec

Ven, 20/12/2013 - 16:55

pinux3 @ Chi ha finanziato MPS? quando? di quale cifra si parla? Le cose o si conoscono, oppure si fa meglio a tacere.

Ritratto di Nopci

Nopci

Ven, 20/12/2013 - 16:55

TESSERA N.1 PD LESTOFANTE,IMBROGLIONE E PATACCARO.EMBLEMA SINISTRO DEI SINISTRI DI TUTTA LA SINISTRA.

Ritratto di pierfabro

pierfabro

Ven, 20/12/2013 - 16:57

le banche tremano? ma non sanno che debenedetti é la tessera n° 1 del partito comunista! mica micio micio bau bau ! interverrà letta

baio57

Ven, 20/12/2013 - 16:58

Correzione: 700 MILIONI .

giolio

Ven, 20/12/2013 - 17:01

quello ché mi fá andare in bestia ché queste persone ché ancora osano parlare male di una persona come Berlusconi che sicuramente le sue marachelle le avrá fatte anche lui ma ancora non o mai letto che le banche anno dovuto in qualche modo aiutarlo e invece arriva una tipo di piattola per appartenenza alla sinistra gode di protezione indeterminata ma non avete veramente nessun senso del‘onore ma andate afarvi incenerire per favore

electric

Ven, 20/12/2013 - 17:01

KNight, vedo che e' rimasto l'unico a non aver capito nulla. Il Cav. Berlusconi e' stato definito pregiudicato da tre persone: la prima e' stata Esposito. La seconda De Benedetti. La terza KNight. I primi due sono individui assai poco raccomandabili. Non conosco la terza, ma se continua a postare certe sciocchezze credo si avvicini molto alle prime due

Ritratto di Nopci

Nopci

Ven, 20/12/2013 - 17:11

I DEBITI DI MEDIASET LI POTRA' RESTITUIRE DI TASCA PROPRIA,COSA CHE INVECE LA TESSERA N.1 "pD" BENEFICIERA' DEI NOSTRI SOLDI E... NON COMUNISTI. #PD .TASCA PIENA CHE ARRAFFA DI GIORNO E DI NOTTE VA' DAI CUMPARI AMICUZZI.

rickroger

Ven, 20/12/2013 - 17:12

Ma ragazzi, perche accusare il puro,lindo, onesto ingegnere che sfama decine di migliaia di famiglie e paga vagonate di tasse?? Li mortacci!!! Per ripianare i debiti dell'Olivetti ha inondato banche e poste delle sue merdose stampanti PR2 che hanno visto più interventi tecnici che fogli di carta!! E guai a parlarne oggi nei salotti buoni, democratici, equi e solidali, Repubblicani, cattocomunisti!! Li si cercano sempre notiziuncole da bar riguardanti il pregiudicato. GIORNALE non mollare, il capitolo Sorgenia non deve sparire come lo scandaletto MPS presto dimenticato negli ambienti di cui sopra!!!!

Ritratto di Montagner

Montagner

Ven, 20/12/2013 - 17:14

1.800.000.000 di Euro pari a 3.485.286.000.000 Lit. (3milamiliardi e rotti)e a noi ci tocca di risanare queste operazioni che le banche fanno con gli amici che definire PORCATE è poco. Lo svizzero, per convenienza, e pluri condannato senza che nessuno gli abbia mai contestato alcuno spostamento non è nuovo a queste trovate. Da chi è protetto?

elio2

Ven, 20/12/2013 - 17:16

Grande industriale, la tessera N°1 del PD capace solo di rischiare i soldi degli altri, tanto gli hanno insegnato che poi arriva sempre il letta di turno che ti paga i debiti con i soldi delle tasse degli Italiani, oppure pensate che abbia la tessera del PD perché condivide l'ideologia comunista?

gian paolo cardelli

Ven, 20/12/2013 - 17:39

Ehi "sinistri", qui tutti zitti come sempre, vero? non sia mai che quando si tratta di parlare del vostro capo supremo abbiate qualcosa da obiettare...

kami

Ven, 20/12/2013 - 17:55

Pagherà la Fininvest. Troveranno il modo in accordo con le procure di rubare altri soldi ai Berlusconi. Già hanno avviato vie giudiziarie per il danno psicologico.. l'idolo della sinistra poteva essere solo un LADRO.

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Ven, 20/12/2013 - 17:58

Ci sarà la magistratura al lavoro per far coprire il buco a Berlusconi. De Benedetti ha la tessera N° 1 del PD.....gli amici si aiutano sempre.

Ritratto di onollov35

onollov35

Ven, 20/12/2013 - 18:00

Per KNight. Per i metodi che è stato giudicato Berlusconi, te lo auguro anche a persone rancorose come te, così possiamo chiamarti pregiudicato

aredo

Ven, 20/12/2013 - 18:03

@pinux3: compagno comunista.. ma che cavolo dici? MPS è roba di sinistra.. I compagni non hanno finanziato di certo Berlusconi. Qualsiasi soldo finito in Mediaset era per i loro compagni Costanzo/DeFilippi e CGIL che in Mediaset fanno quello che vogliono.

Franco60 Ferrara

Ven, 20/12/2013 - 18:05

se hai fatto del bene scordati, se hai fatto del male pentiti.

mastra.20

Ven, 20/12/2013 - 18:42

questo signore ha la tessera n.1 del PD...gli serve proprio a questo e non si vergognano neanche un pò..immaginate se un'altro imprenditore avesse ricevuto simili regali ,,miracoli di sinistra..

mastra.20

Ven, 20/12/2013 - 18:44

concordo con Kami..hanno fatto di peggio ai tempi di tangendopoli.che dio ci aiuti

filgio49

Ven, 20/12/2013 - 18:45

Dove sta il problema? De Benedetti, non e' di sinistra? E allora basta tassare tutti i comunisti di 10000 euro per sanare il debito del loro amato..tessera nr. 1!

treumann

Ven, 20/12/2013 - 18:50

A questi personaggi le banche prestano camionate di soldi a occhi chiusi, senza guardare per il sottile; alle famiglie, alle piccole e medie aziende, ai piccoli risparmiatori invece..... tanti calci nei denti.

Giampaolo Ferrari

Ven, 20/12/2013 - 19:02

Probabilmente con quel mucchio di soldi ha finanziato anche chi gli dovrebbe ora chiedere conto,quindi la faccenda è gia chiusa, pagherà come sempre il popolino .

Ritratto di r.peddis

r.peddis

Ven, 20/12/2013 - 19:09

Spero fallisca tuta la stirpe dei De Be Benedetti e le banche che hanno prestato i soldi a questo losco individuo.....eppure è dai tempi dell'Olivetti che si sa chi è De Benedetti

Ritratto di lenin

lenin

Ven, 20/12/2013 - 19:12

..di che vi preoccupate? e di cosa si preuccupano le banche????..tanto i debiti di de bendetti..li paga zio silviu...ahahahah

viento2

Ven, 20/12/2013 - 19:12

hai capito lo svizzero ha i debiti e che debiti con le banche e detta le condizioni ma sequestrategli tutti i beni a questo gaglioffo

giza48

Ven, 20/12/2013 - 19:16

1800 milioni di E, 1/3 di finanziaria dovremo accollarci, tanto il N° 1 di tessera PD non pagherà mai i sui debiti, nessuna inchiesta verrà fatta, per la magistratura legata al PD il problema del debito non è suo è comunque colpa degli altri. Vedrete, Repubblica (giornale suo ovviamente), e il Corriere con titoli da penultima pagina e di mera formalità. Solo con le magagne del Berlusca si alzano i toni e ci si indigna,la Costituzione, la legge, il paese si devono difendere dal miliardario che paga le tasse e che non fa debiti. Meditate gente meditate !!!!!

levy

Ven, 20/12/2013 - 19:16

Questo imprenditore è soltanto un prestanome del vero potere político occulto.

unosolo

Ven, 20/12/2013 - 19:18

fortuna per lui che ha chi lo aiuta a milioni , mettiamo il caso che oltre la MPS tremasse anche la UNIPOL ? sai che ride.

viento2

Ven, 20/12/2013 - 19:18

pinux-ti risulta che MPS tremi x i crediti da riscuotere da Berlusconi qua si parla del bancarottiere svizzero tessera n°1 pd

marco46

Ven, 20/12/2013 - 19:21

Finito l'esproprio proletario perpetrato alla Fininvest con la complicità di certa magistratura deviata ,ora chiede che lo stesso esproprio venga fatto ai danni dello stato con la solita complicità sinistra. Del resto è il possessore della tessera N°1 del partito pci-pds-ora PD. L'ebreo avaro com'è non vende mai i beni di famiglia per pagare i suoi debiti.

Ritratto di scriba

scriba

Ven, 20/12/2013 - 19:31

E ADESSO CHI PAGA? Il solito popolo bue che accetta di farsi rapinare la casa da questi cialtroni politicanti che girano miliardi di euro alle banche guidate da finti incompetenti. Popolo bue smettila di votare i tartassatori.

Palladino

Ven, 20/12/2013 - 19:33

...il Carletto è in difficoltà, no problem c'è il bancomat di Silvio.

giottin

Ven, 20/12/2013 - 19:35

Questo furfante bisognerebbe trattalo da mafioso, ovvero sequestrargli tutti i beni!!!!!!!!

mezzalunapiena

Ven, 20/12/2013 - 19:38

purtroppo protetti dalla sinistra non hanno mai dimosstrato di essere bravi imprenditori e l'ingegnere dove a messo le mani è stato un fallimento,ma ha pagare sono stati i piccoli azionisti.

Luigi Farinelli

Sab, 21/12/2013 - 08:49

Con ogni probabilità la congrega di cui De Benedetti è un affiliato (il GOI) lo trarrà d'impaccio mobilitando tutti i suoi scagnozzi allineati fra i banchieri, i politici, i magistrati eccetera, tutti suoi "fratelli" di loggia in grembiulino (Prodi ha benedetto la massoneria esaltandola: "voi siete il futuro luminoso d'Italia". Forse voleva dire "futuro "illuminato". La massoneria infatti, il vero potere, ossia il vero Governo Ombra, che dirige tutto (al guinzaglio dei "confratelli" che governano la Commissione Europea e l'Europa) è anche una società di mutuo soccorso che lancia ai vertici i suoi prediletti già cooptati "da piccoli" per sfruttarne le loro caratteristiche peculiari (vedi Prodi, Monti, Letta, tutti massoni del Grande Oriente d'Italia) votati alla missione principale: la globalizzazione mercantilista e laicista a scapito della sovranità nazionale e dei principi etici tradizionali (sostituiti dal relativismo e dal nichilismo più spinti). E chi si mette per traverso sul binario dell'edificazione della "Repubblica Universale (oggi comunemente chiamata Nuovo Ordine Mondiale) soprattutto se transfuga (come Berlusconi) viene eliminato, quando va bene, politicamente, ricorrendo al gioco di squadra che riesce a coprire tutto e realizzare tutto, specie con la denigrazione, alla maniera di Goebbels e del KGB: "denigra, denigra che sicuramente qualche cosa ne viene fuori" per la...causa.

albertzanna

Sab, 21/12/2013 - 10:08

PER PINUX3 - Il somaro Pinux3 scrive "Veramente MPS ha finanziato "lautamente" anche qualcun'altro, qualcuno che è molto "caro" ai lettori di questo giornale..." Egregio somaro, la banca MPS ha visto i suoi finanziamenti a Berlusconi tornare regolarmente nelle sue casse, perché si da il caso che nessuno creditore, banche o fornitori, del gruppo Fininvest/Mediaset sia mai rimasto con il cerino in mano. Invece vada a rileggersi le cronache dell'epoca, 1987/1988, sul caso "scalata De Benedetti alla SGB del Belgio. Un flop di proporzioni bibliche, e alla fine chi ci rimise furono, guarda che novità, gli investitori che avevano creduto ai "miracoli". Vada a rileggersi le proporzioni del crack Olivetti nelle mani del suo idolo De Benedetti. All'epoca vene stimato in 6000 (seimila) miliardi di lire. Veda a rileggersi la storia della cacciata di De Benedetti da casa Fiat, ad opera dello stesso Gianni Agnelli, che pur era, lui stesso, uno che si pasturava con i soldi dello stato (leggi: gli italiani). Ma Agnelli riuscì a capire che se avesse continuato a tenere De Benedetti all'interno della Fiat, l'azienda sarebbe stata rovinata. Vada a rileggersi le cronache dell'affaire Banco Ambrosiano, quello del banchiere Calvi trovato "suicidato" sotto il ponte dei Black Friars a Londra, dove De Benedetti era diventato azionista e riuscì a venirne fuori, nonostante il fallimento, con dei miliardi di buona uscita di cui la giustizia italiana non gli ha mai chiesto ragione. Perché la grande capacità di De Benedetti è proprio questa, fallire in ogni impresa seria in cui si mette, ed anche in quelle equivoche come il Banco Ambrosiano, e venirne sempre fuori con le tasche piene di miliardi, non suoi, ma avendo i giudici amici che lo hanno sempre salvato. Secondo lei, uno che agisce così, è un benefattore per gli investitori, o un delinquente? Lei perché crede che De Benedetti abbia, ad un certo punto, iniziato a fare il giornalaio pubblicando un quotidiano come La Repubblica? perché fin dal primo giorno si affiancò alla sinistra, ancor più di quanto fa l'unità, quindi ai giudici di sinistra, così creandosi la protezione per non essere mai condannato, nonostante tutte le porcherie che ha fatto ai danni di chi ha avuto la disgrazia di mettersi in affari con lui. Lei è un grande somaro, Pinux3, e d'altra parte non potrebbe essere diverso, essendo lei di sinistra

terzino

Sab, 21/12/2013 - 10:19

Dire che è una vergogna è dire poco?

Joe Larius

Sab, 21/12/2013 - 11:30

Ma signori! Non vi siete ancora resi conto che il soggetto è il Guglielmo Tell di tutta la sinistra, dall'ultimo proletario agli occupanti dei più alti scranni politico/giudiziari del paese? Va bene, non vive ad Aldorf (UR) ma ,noblesse oblige, è cittadino svizzero di St Moritz (GR), dove sicuramente paga tutte le tasse (comunali, cantonali e federali) ed anziche spaccare con l'arco le mele sulla testa dei turisti al Piz Nair , si sta specializzando a spaccare le due "mele" al signore di Arcore (MI)-Italia, per salvare anzichè il popolo, non si sa bene quale, le sue traballanti iniziative italiche. Dopotutto non è il solo, sono più o meno di questo tipo quasi tutti gli eccelsi eroi dai quali la superprogressista sinistra nostrana ama farsi rappresentare (e mantenere).