I temi etici scuotono il governo Il Pdl propone una moratoria: "La priorità è l'economia"

Lupi, Carfagna, Gelmini e Sacconi: "Evitare l'introduzione di temi divisivi". Ma il Pd non ci sta

Prima l'economia o l'etica? Per buona parte del Pdl non ci sono dubbi: in un momento di crisi così acuta bisogna pensare prima di tutto a far quadrare i conti. Sarebbe rischioso far scivolare un governo, già claudicante, su temi così delicati e connotati politicamente. "Nel momento in cui l’Italia affronta una straordinaria depressione civile, economica e sociale combinata con una persistente fragilità politico-istituzionale, appare necessario evitare l'introduzione di elementi divisivi nel senso comune del popolo con particolare riferimento ai principi della tradizione, dalla vita alla famiglia naturale, alla libertà educativa". E' questo il senso della moratoria proposta da Maurizio Lupi, Mara Carfagna, Mariastella Gelmini e Maurizio Sacconi. 

"Le iniziative legislative che ipotizzano una definizione di genere disancorata dal dato biologico, un reato anche per opinioni generali connesse al diritto naturale, diritti di coppia in contrasto con l’unicità del matrimonio, dividono la nazione", sottolineano gli esponenti del Pdl. "Per questa ragione proponiamo la moratoria legislativa su tutti i temi eticamente sensibili - e, come tali, divisivi - utilizzando questa legislatura per un approfondimento sereno su di essi alla ricerca di soluzioni largamente condivise che consolidino la base etica unitaria del nostro popolo. La stessa stabilità politica ne trarrà vantaggio perché‚ il formarsi di maggioranze variabili su principi fondamentali mette a rischio quella coesione che costituisce presupposto per le rilevanti decisioni che dovranno essere assunte in relazione alla grande crisi dell’economia e del lavoro".

La moratoria non convince il Democratici ma trova più di un oppositore anche all'interno dello stesso Pdl. Per Sandro Bondi la soluzione non è tanto una moratoria, quanto "un confronto aperto e costruttivo". Sulla stessa lunghezza d'onda anche Giancarlo Galan: "È nostro preciso dovere trovare soluzioni, dare risposte, predisporre misure in grado di abbattere le barriere che quotidianamente incontrano i cittadini. Questo vale tanto in termini economici che civili".

Scettico anche Maurizio Gasparri: "Sulle questioni etiche il Pdl, garantendo il dibattito e le opinioni di ciascuno, ha sempre fatto scelte chiare su vita e famiglia. I temi non possono essere elusi" . Fabrizio Cicchitto ritiene invece che se si deve mettere mano alle tematiche di civiltà, allora bisogna anche riformare la giustizia. 

Dal Pd arriva una levata di scudi. "Ci sono tutte le condizioni per una rapida e unanime approvazione del testo che introduce finalmente  n Italia il reato di omofobia. Il lavoro svolto in commissione Giustizia è stato molto approfondito e costruttivo. Siamo davvero all’ultimo miglio e la Commissione potr… licenziare un testo di grande civiltà che tiene conto di tutte le sensibilità", commentano Walter Verini capogruppo PD in Commissione Giustizia Camera e Ivan Scalfarotto, relatore del provvedimento, bocciando l'ipotesi di una moratoria. 

Commenti

giottin

Dom, 21/07/2013 - 20:36

Già non riescono a combinare un tubo di niente se non continui rinvii, sulle cose che sono più o meno condivisibili da tutti, figuriamoci se vanno a toccare tasti come il matrimonio dei pervertiti e cose simili cosa potrebbe succedere. Le uniche cose sulle quali dovrebbero intervenire e sulle quali tutti i cittadini sarebbero d'accordo, NON LE FANNO, già, ma un quel campo quelli d'accordo siamo solo noi e allora un bel chi se ne frega e via. Meglio continuare a litigare per le solite minchiate che non portano a nulla di buono se non il fallimento del paese! Porci!!!!

moshe

Dom, 21/07/2013 - 20:45

Il Pdl propone una moratoria: "La priorità è l'economia". ..... ..... ..... Aggiungo: il TAGLIO DELLE SPESE STATALI (includendo ovviamente quelle politiche) e SBATTERCENE AMPIAMENTE DI TUTTO QUANTO NON RIGUARDA L'ITALIA ED IL POPOLO ITALIANO !!!!! Non si può mettere in crisi un governo per un'espulsione del c.... quando veniamo invasi da migliaia di clandestini senza battere ciglia! l'Italia e gli italiani VENGONO PRIMA!!! VENGONO PRIMA!!! VENGONO PRIMA!!! VENGONO PRIMA!!! VENGONO PRIMA!!! VENGONO PRIMA!!! VENGONO PRIMA!!! VENGONO PRIMA!!! L'ITALIA E GLI ITALIANI VENGONO PRIMA!!!

Luigi Farinelli

Dom, 21/07/2013 - 21:04

E anche il Centro-Destra non ci deve stare: l'Europa ha imposto recentemente dei diktat, tutti recepiti dalla Genovefa Idem (e la Fornero, già con mandato alle "Pari" Opportunità le aveva avallate) per imporre la propaganda LGBT (Lesbiche, Gay, Bisessuali, Transessuali) nelle scuole e sui posti di lavoro, con spinta a promuovere anche le "quote arcobaleno" (non bastavano le demenziali quote rosa) per dare ai rappresentanti LGBT precedenza nelle assunzioni e nell'attribuzione di case. Spinte ad abbattere l'obiezione di coscienza dei medici nell'aborto; spinte a legalizzare l'efebofilia, togliendo ai genitori di un 14enne la possibilità di impedire al figlio adolescente di frequentare adulti (la Commissione Europea, in Croazia, attraverso la delinquenziale fondazione Soros ha promosso la propaganda di ideologie di fatto inneggianti alla pedofilia, vecchi pallino anche dei Radicali, condizione per l'ammissione di quel Paese nella Comunità Europea dei laicisti e dei massoni). Nessuna pubblicità sui media per il movimento dei "Veilleurs debout" (sentinelle in piedi) francesi che si battono in maniera pacifica e non violenta (stanno semplicemente in piedi, in silenzio, come atto di accusa) contro le leggi massoniche e laiciste, fra cui la legge Taubira del Governo massone del massone Hollande. Il loro motto è "Meglio morire in piedi che vivere strisciando". Uno di loro è stato condannato a quattro mesi di prigione senza alcuna ragione se non quella di protestare silenziosamente. I media non ne parlano anche se il movimento sta dilagando. Come mai tanta pubblicità per quella specie di sottoprodotto del genere femminile che sono le cosiddette "femen", capaci di attaccare violentemente pure i luoghi sacri e di culto e nessuna riga per i Veilleurs? Domanda che passo ai compagni politicamente corretti del PD, "progressisti", paladini (e complici) degli sforzi della massoneria e dell'ultralaicismo europeo che stanno provando ad abbattere ogni principio etico e morale per trasformarci in pecoroni senza più dignità, virilità e capacità di reazione.

Luigi Farinelli

Dom, 21/07/2013 - 21:14

Bondi sta dando la stura ad una diaspora dei simpatizzanti PDL che sono stufi degli intrallazzi ultralicisti e massonici dell'Europa e della sinistra vendoliana post-sessantottina e libertinista. Appoggio in pieno i Veilleurs Debout che, tra l'altro, danno l'evidenza della connivenza dei media col potere che ci sta fagocitando, non spendendo i media una riga (come del resto accade in Francia, patria di origine del fenomeno antilaicista) per far capire cosa ci stia propinando, subdolamente, di nascosto, usando come cavallo di Troia gli scagnozzi della Sinistra libertinista, l'Europa dei banchieri, dei "filantropi" criminali alla Soros, degli ultralaicsiti e dei massoni (che inglobano ano loro tutti).

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Dom, 21/07/2013 - 21:19

Il cartello della signora nella foto dice "in Spagna mi posso sposare"...risposta e vatti a sposare li scusa!!;-)

giovannibid

Dom, 21/07/2013 - 21:40

ma pensate a salvare questo povero Paese dalla rovina piuttosto.Incominciate a tagliare gli sprechi della pubblica amministrazione magistrati inclusi. Quando tutto sarà sistemato potete preoccuparvi di sistemare certe questioni; anche perché se non sistemate l'economia non ci sarà futuro per NESSUNO.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Dom, 21/07/2013 - 22:10

Si eviti di parlare della riforma della giustizia e si pensi solo alla ripresa economica del paese. Serve lavoro. Cicchitto taci.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 21/07/2013 - 22:21

Capisco la frenesia delle lobbies gay. D'altra parte :"Bisogna far l'amore quando scappa". Ed è, quindi, giusto, oltre a quelli già imposti da Santa Madre Chiesa, proporre l'introduzione di nuovi dogmi tipo: guai a criticare le adozioni ed i matrimoni gay. E ,magari, guai a raccontare barzellette sui gay. Un nuovo reato...d'opinione. Come ai tempi della Santa Inquisizione. Pensate che la gente vi seguirà su questa strada? Si può sempre sondare la volontà popolare. Di che avete paura?

wotan58

Dom, 21/07/2013 - 22:41

Viene da ridere. Ma quali temi etici può discutere un parlamento con oltre cento tra inquisiti e condannati? Un parlamento che si è peraltro autodesignato con una legge elettorale per cui la sovranità non appartiene al popolo ma ai partiti? E di quali temi economici può decidere questo parlamento, a parte la spartizione delle tangenti e la dissipazione del denaro degli Italiani?

Totonno58

Dom, 21/07/2013 - 23:16

Complimenti alla Carfagna, dopo essersi fatta paladina per anni dei diritti, ora si associa alla moratoria per "dedicarsi all'economia" (detta così sembra comunque una buffonata per il presunto popolo sovrano)

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 21/07/2013 - 23:32

E' una storia estremamente noiosa vedere questi trinariciuti che continuano a mettersi il belletto di solutori dei problemi sociali. Si credono i salvatori del mondo e creano i fantasmi di una cultura pateticamente narcisistica. I ROSSI BUONI PENSANO ALL'OMOFOBIA E GLI ALTRI, I CATTIVI DI BERLUSCONI, ALL'ITALIA CHE VA IN ROVINA.

Baloo

Lun, 22/07/2013 - 02:00

La sinistra definisce le sue tendenze alla bassezza morale come anelito di libertà e di giustizia. I valori non negoziabili per loro sono reazione. I barbari non possono essere diversi da loro stessi e lo scontro sui temi etici è ancora inevitabile. Io credo che la priorità ed il primato spettino nel convivere sociale ancora ai temi etici, parametri di riferimento della crescita umana, individuale e sociale. L'uomo non è e non deve essere necessariamente opulento, ma moralmente libero e dignitoso sempre. La sinistra è immorale e squallida come sono squallidi i suoi cortei di sodomiti o di dimostranti violenti che assaltano lo Stato in Val di Susa come è immorale assassinare i bambini che stanno per nascere, come è immorale il gesto infernale dell'"accabradrora" che manda la persona morente, anzi tempo all'orco scambiando per gesto pietoso un gesto di violenza estrema contro la natura. Sono nodi che non si possono trascurare e la destra non può pensare solo agli affaretti ed alle speculazioni sue. La gestione dell'economia è importante in una società socialmente evoluta per la sua forte e giusta scelta di tipo etico e morale.

gesmund@

Lun, 22/07/2013 - 07:19

Riforme etiche che hanno portato sfortuna a chi le ha fatte.

Ritratto di xulxul

xulxul

Lun, 22/07/2013 - 08:23

Ma quale moratoria. La legge sulla presunta omofobia è un mostro giuridico che farebbe strame della civiltà del diritto creando diseguagliananza dei cittadini di fronte alla legge. Ci sono già le aggravanti del codice penale che bastano e avanzano. I comunisti e i massoni abbiano il coraggio di dire che vogliono una legge che colpisca la Chiesa e le libertà di opinione e di pensiero costituzionalmente garantite, arrivando addirittura alla rieduzaione forzata dei "rei" in perfetto stile nazi-comunista. Con l'equiparazione dei figli, poi, hanno di fatto sdoganato l'incesto. Oggi la panzana dell'omofobia (si badi bene: smentita dai report interni alle associazioni glbt), domani le adozioni alle coppie gay; per arrivare in sostanza ad imporre la innaturale ed immorale cultura del gender, che , di fatto, è una vera e propria violenza alla natura umana. Di questo stiamo parlando, non di balle circa presunte negazioni di diritti ed altre amenità. I gay hanno già tutti i diritti sanciti per i comuni cittadini dal codice civile. La balla del diritto di visita, della locazione ecc. non regge. Qui si fa solo ideologia, cari compagni. Abbiate il coraggio, ripeto, di ammetterlo. In Italia ci sono ben altre emergenze da affrontare, e, al di là, della grancassa mediatica, la gente comune lo sa.

fcf

Lun, 22/07/2013 - 11:47

La sinistra ha sempre combattuto per distruggere la famiglia, la religione, la morale e quindi tutto ciò che è alla base di una civiltà. La sinistra ha portato nel mondo solo disfacimento, povertà, annullamento dell'individuo e della sua libertà di pensiero de di parola. Non ci parlino di civiltà perché non ne hanno mai costruita una che sia ancora in piedi.

Totonno58

Lun, 22/07/2013 - 14:21

Non avrei mai pensato che, nella mia vita, un giorno mi sarei messo a fare il tifo per Bondi, Galan e Prestigiacomo ma, vista l'immobiiità del centrosinistra su certi temi, va bene così...