Imprese in coda per fuggire dall'Italia

La Svizzera invita le società italiane a trasferirsi a Chiasso, poi è costretta a "chiudere" le frontiere: troppe richieste

C'è un intero Paese in fuga. Se ne vanno tutti. Se ne sono sempre andati i cervelli in cerca di vera meritocrazia, se ne sono sempre andati i capitali per sfuggire al fisco. Ma adesso se ne vanno anche gli studenti per imparare di più, se ne vanno i neolaureati per trovare lavori migliori, se ne vanno le aziende intere per chiudere con il delirio della burocrazia.

Ormai ci raccontiamo questo fenomeno come un ineluttabile destino di rovina. Un dato di fatto. Catastrofismo? Qualcosa di questo c'è: siamo i primi al mondo nel buttarci giù, siamo gli unici al mondo a parlare così male di noi stessi. Ma al netto della nostra inimitabile autoflagellazione, persistono segnali molto allarmanti. La Provincia di Como racconta di un fatto eclatante, che dovrebbe indurre alle più serie riflessioni. In queste pagine si legge l'appello piuttosto imbarazzato e rammaricato del sindaco di Chiasso, Moreno Colombo: imprenditori italiani, per favore, basta. La cittadina svizzera si vede costretta a chiudere anzitempo le iscrizioni a una manifestazione nata per attirare sul proprio territorio aziende straniere. «Benvenuta impresa nella città di Chiasso», mai titolo fu più chiaro e diretto. Appuntamento al 26 settembre, inviti per notai, fiduciari, consulenti aziendali.

Con una settimana di anticipo, il sindaco deve respingere le iscrizioni. Avevano previsto un massimo di 150 adesioni, sono già 178. Praticamente tutte italiane. In larga parte dell'area di confine. «Ci contattano anche di notte - spiega sbigottito il primo cittadino - ma non siamo più in grado di sopportare questa onda d'urto. Tante sono aziende di servizi, che in caso di trasferimento troverebbero sedi adeguate in comodi uffici. Ma ci sono anche le manifatturiere: per loro, pensiamo ad accordi con altri Comuni per trovare le aree adeguate».

La Svizzera si attrezza per ospitare l'impresa italiana. Capitasse mai che anche l'Italia si attrezzasse per l'impresa italiana. Noi al massimo ci stiamo facendo comprare dalle multinazionali: è questo il nostro modo di attirare aziende straniere, svendendoci in saldo.

Tanto Chiasso per nulla? Potremmo anche ragionare così, attribuendo solo all'egoismo del padronato italiano questa frenesia centrifuga. Ma è chiaro che non possiamo sbrigarcela tanto facilmente. Ostinandoci a essere persone serie, dobbiamo tenere conto di queste spie accese. Già in aprile Confindustria Lombardia aveva lanciato il suo allarme: attenzione, abbiamo un'autentica emorragia di aziende. In un anno e mezzo duemila posti di lavoro bruciati, casualmente la stessa cifra di nuovi posti segnalati in Canton Ticino. E fosse solo la Svizzera. Se ne vanno in Austria, in Slovenia, in Germania. Se ne vanno dal Veneto, dall'Emilia, dalle Marche. Finita pure la favola della comoda delocalizzazione verso il lavoro a basso costo dei Paesi disperati. Non se ne vanno per bieco calcolo: se ne vanno per lavorare meglio.

È fuga ingrata? Certo è fuga dai cavilli, dai sospetti, dal caos normativo e dalla follia di un certo sistema politico. Scappano i furbini, inutile negarlo, ma scappano anche i migliori. In guerra di solito scappano i vigliacchi. In questa cominciano a scappare gli eroi.

Commenti

brunicione

Dom, 15/09/2013 - 10:14

Oltre a quanto sopra, non dimentichiamo che in Italia abbiamo anche una magistratura tanto scriteriata, incapace ed insensibile da chiudere aziende e creare ulteriore disoccupazione e miseria.

LAMBRO

Dom, 15/09/2013 - 10:34

NON BASTANO QUELLE CHE SCAPPANO PER NON MORIRE ..... CI SONO ANCHE QUELLE CHE VOGLIONO MANDARE IN MALORA: AD ESEMPIO ANSALDO da VENDERE AI TEDESCHI COME L'ILVA, TELECOM da VENDERE AGLI SPAGNOLI, LA FIAT HA PROMESSO MA SE NON LA LASCIATE IN PACE VI MANDA... ecc...!! MI VIENE NUOVA CHE COSI' SI CREI LAVORO E SVILUPPO!!!CREDO CHE PRESTO AVREMO ALTRI 200 mila DISOCCUPATI!!! GRAZIE al PD e TOGHE ROSSE!!!

piertrim

Dom, 15/09/2013 - 11:52

Le imprese scappano? Ma chi se ne frega! In compenso arrivano, salviamo e manteniamo, grazie a questo governo, moltissimi rifugiati e migranti mussulmani.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Dom, 15/09/2013 - 12:22

NEL; SOLO 2012 50,000 GIOVANI HANNO LASCIATO L;ITALIA PER LAVORARE IN GERMANIA! RIPETO SOLO NEL 2012 50,000 RAGAZZI ITALIANI HANNO DOVUTO LASCIARE L;ITALIA PER VENIRE A LAVORARE IN GERMANIA É QUESTO NOI LO DOBBIAMO ALLA CONSULTA CHE HA BLOCCATO BEN 41 RIFORME CHE BERLUSCONI VOLEVA FARE; IN UN PAESE DOVE SI DICE DI NO A TUTTO LA GENTE SCAPPA PER NON MORIRE DI FAME; IL NOSTRO PAESE VIENE DISANGUATO DAI POLITICI KOMUNISTI CHE COSTRINGONO GLI ITALIANI AD EMIGRARE; PER ME QUESTA É UNA DOLOROSA CONSTATAZIONE ESSENDO NEL LONTANO 1968 EMIGRATO IN GERMANIA; IO CREDEVO CHE QUESTA DOLOROSA ESPERIENZA SAREBBE STATA RISPARMIATA AD ALTRI GIOVANI ITALIANI; MA IL KOMUNISMO CHE C;É IN ITALIA EVITA CHE IL NOSTRO PAESE POSSA PROGREDIRE COME IL RESTO D;EUROPA; POVERA ITALIA QUANDO SARÁ CHE TI POTRAI LIBERARE DAI TUOI SANGUISUGA KOMUNISTI????!.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Dom, 15/09/2013 - 14:51

...Il problema non è se le imprese torneranno ad investire in Italia, perché questo accadrà. Il problema è, quando! Si perché la crisi vera, deve ancora arrivare. E, quando arriverà, ce ne accorgeremo subito perché si andranno a sottrarre o a rapinare al prossimo due patate da cucinare sotto la cenere rovente, per non passare la notte a digiuno. Gli onesti, magari, anziché delinquere si metteranno a servizio dei più fortunati, senza paga, ma per una mezza pagnotta di pane al giorno per sfamare la famiglia, come all'inizio del secolo scorso. Questo sarà il segno per le imprese, che l'Italia ha cambiato registro e che, l'ora del rientro è suonata. Speriamo che questo non accada e che, chi ci governa, non ci faccia arrivare a tanto. Sono d'accordo che siamo maestri nel farci del male e che i primi nemici dell'Italia, sono gli italiani, che hanno governato e governano nonché alcuni sindacalisti, che per i loro interessi personali, si sono venduto i cittadini, gli operai ed il Paese.

Gioa

Dom, 15/09/2013 - 15:06

LETTA LE IMPRESE CHE SCAPPANO DALL'ITALIA PER ANDARE IN SVIZZERA O ALTROVE...CHE SONO FINTE?...MA TU COME AL SOLITO: IO NON C'ERO E SE C'ERO DORMIVO...LETTA TU DOVE SCAPPI?....

cgf

Dom, 15/09/2013 - 15:49

De Benedetti, tessera del PD numero UNO, è tanto tempo che è andato in sFivera!

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Dom, 15/09/2013 - 16:28

da qui se ne vanno tutti..... non te ne accorgi ma da qui....qui se ne vanno tutti.... goodbye Italia

G_Gavelli

Dom, 15/09/2013 - 16:45

C.V.D. Questo paese farcito di politicanti di mestiere, vuoti di contenuti e di vere idee, arruffoni e...devo fermarmi qui, non merita altro.

vince50

Dom, 15/09/2013 - 16:47

L'Italia NON è più adatta agli italiani,perchè contotta allo sfascio dagli stessi Italiani.Ma bensì una estenzione del continente africano o giù di lì,però c'è da dire che lo meritiamo,eccome se lo meritiamo.

Ritratto di Markos

Markos

Dom, 15/09/2013 - 16:52

pasquale.esposito - I COMUNISTI ITALIANI STANNO ATTUANDO NEI CONFRONTI DI CHI NON LA PENSA COME LORO E CON L'APPOGGIO DEI LORO LECCAPIATTI IMBUCATI DALLA CGIL NEI PALAZZI DI GIUSTIZIA UNA STRISCIANTE PULIZIA ETNICA , AGEVOLANDOLI A LASCIARE l'ITAFRICA. GLI STESSI VERRANNO SOSTITUITI DAI NUOVI ARRIVI CLANDESTINI LORO SODALI DI IDEOLOGIA .

Ritratto di Kayleigh

Kayleigh

Dom, 15/09/2013 - 17:05

Sicuramente i saputoni del sito avranno letto le dichiarazioni di ieri del pm sebastio sui giusti sequestri a Riva & co. Quindi saprete anche che il provvedimento non ferma gli impianti né mette a rischio la produzione,in quanto riguarda essenzialmente partecipazioni in altre società, quote azionarie, immobili e solo in minima parte disponibilità finanziarie, pari circa al 10% di quanto sequestrato. E ora come la mettiamo? Cominciamo a prendercela con chi merita davvero, una volta tanto. Un po' di obiettività non guasta signori. Saluti. (pubblicate ALMENO questo post, please)

igiulp

Dom, 15/09/2013 - 17:08

In un paese del "NO TUTTO", non si può sperare di meglio. Anche la Svizzera finirà per scoppiare ma noi saremo già sottoterra da un bel pezzo.

claudio faleri

Dom, 15/09/2013 - 17:09

che vadano tutti via è quello che vuole la sinistra, per trasformare l'italia in una palude di clandestini, mantenuti da chi è costretto a rimanere, il loro sogno è quello di inaugurare industrie statali contenenti, ognuno 10 milioni di OPERAI, parola che loro amano tanto,dare a queste perzone la minestra e loro guazzare nei soldi

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Dom, 15/09/2013 - 17:14

@pasquale.esposito - il Berlusca ha avuto una maggioranza bulgara per cambiare le cose e non ha fatto una mazza se non i suoi interessi. La realtà delle cose è che in questo sistema ci sguazza destra e sinistra e chi il sistema lo subisce o ha fatto le valigie come me anni fa o le sta facendo adesso. L'Italia ha bisogno di un re straniero per fare le riforme, chiamasi Troika/FMI.

unosolo

Dom, 15/09/2013 - 17:15

appena insediato il Monti che sono scappati i primi che avevano capito l'andazzo , poi con l'insicurezza del Bersani prima ed il Letta poi ecco il risultato , hanno lasciato libero il paese industriale grazie anche al fermo di imprese per sequestri e pignoramenti , nessuno ha mai pensato o fatto qualcosa per fermare questa fuga , certo il capo doveva almeno chiamare o convocare i vertici della magistratura per trattare con le imprese e programmare , semmai , la messa a norma e il fermo ma sempre concordato con le aziende , mentre nel modo attuale è chiaro che molti sono fuggiti all'estero , pagando meno tasse e risparmiando in mano d'opera . Siamo l'unico paese al mondo che odiamo gli imprenditori , vedi Berlusconi e l'ILVA.

giovi bl

Dom, 15/09/2013 - 17:20

Per quanto mi sforzo di pensare non trovo niente di sbagliato nel lasciare questo paese di raccomandati corrotti e parassiti,quando ero giovane stimavo chi raggiungeva certe posizioni,ora non vedo piu nessuna differenza tra un barbone senza casa e un arrivato senza morale che nel momento attuale brancola nel buio come l ultimo dei diseredati,vedo fior di megapluri stra studiati che piu di mandare sempre piu nella merda i loro connazionali e vanagloriarsene spacciandole per conquiste e vittorie non sanno fare

Ritratto di Destrimane

Destrimane

Dom, 15/09/2013 - 17:21

l'italia con i suoi pregi e i suoi difetti aveva un suo equilibrio e stava a galla poi ad un certo punto arrivo l'europa e l'euro e siamo nel disastro....sarò ripetitivo ma il punto è sempre e solo questo.....ingabbiati come non siamo non potremo mai fare quelle migliorie che dovremmo fare e non possiamo valorizzare i nostri punti di forza....soprattutto non lo dice il sottoscritto che vale 1 lo dicono ormai quasi tutti dai premi nobel a scendere....

gentlemen

Dom, 15/09/2013 - 17:34

Che governo di m..da e che prurito alle mani!

Ritratto di afrikakorps

afrikakorps

Dom, 15/09/2013 - 17:35

Naturalmente di questo sfascio il pregiudicato con la bandana NON ha il alcuna resposabilità. LUI avrebbe voluto FARE qualcosa ma i Katto-Komunisti, i magistrati di Sinistra e gli Alieni (di Sinistra) glielo hanno impedito...

il veniero

Dom, 15/09/2013 - 17:38

perchè lavorare se la tassazione è del 65/69% ?Se poi aggiungi il rischio fiscale ,quello giudiziario ...la mancanza di tutela del credito ... chi non emigrerebbe ? Lo stato è un tiranno omicida di imprese . Nemico .

claudio faleri

Dom, 15/09/2013 - 17:44

destrimane.....quello che dici è la semplice verità ma nessuno la racconta perchè non porta voti e contradirrebbe tutta la retorica sull'euro e l'europa, l'italia doveva rimanere quello che era non c'era ne la preparazione ne la forza per questi cambiamenti: queste 2 cose saranno la nostra tomba

MALEFICO59

Dom, 15/09/2013 - 17:51

E che vi aspettate che per fare piacere a questi parassiti ( sindacati e governo ) gli imprenditori falliscano o magari da qualche magistrato pazzo furioso che sequestra i conti e la classe politica komunista ed i sindacati si indigna perchè hanno fermato produzione e mandato a casa gli operai? Signori questo è quello che seminiamo e questo è quello che raccogliamo.........

Anonimo (non verificato)

MALEFICO59

Dom, 15/09/2013 - 18:03

leggendo alcuni post mi accorgo che ci sta ancora qualche komunista che difende gli indifendibili compagni di merende tirando ancora in ballo Berlusconi anche quando non c'entra, signori sono due anni che state governando con i vostri accoliti e non avete smosso nulla solo aumentato le tasse e non lo dio io ma l'istat. Comunque mi renmdo conto che sotto il sole di settembre nulla ci sta all'orizzonte, continuate su questa strada che presto, altro che primavere ed inverni arabe, la gente che non ha da mangiare vi verrà a cercare sotto casa cari komunisti, poichè voi solamente avrete che vivere e saremo alla resa dei conti. RICORDATEVI LA STORIA UN POPOLO AFFAMATO NON SI FERMA DAVANTI A NULLA...............la storia insegna

Ritratto di Destrimane

Destrimane

Dom, 15/09/2013 - 18:07

claudio faleri vedremo cosa accadrà..ho paura che come disse un famoso economista Fedelstein nel 1998 l'euro riporterà la guerra in Europa..c'è il video su youtube...

Ritratto di No Luigipiscio

No Luigipiscio

Dom, 15/09/2013 - 18:24

pisistrato..qui di Bulgaro ci sono solo i Sindacati, i Neo - ex PCI, i No Tav..Repubblica & il Corriere e i traditori alla Fini& Casini..tutta gentaglia che come ha dimostrato la storia esercitano il potere di veto come arma politica in un propria guerra (non degli italiani)contro il nemico di sempre..Questo è il paese del No strumentale all'esercizio del potere..sempre contro..

Ritratto di No Luigipiscio

No Luigipiscio

Dom, 15/09/2013 - 18:27

afrikakorps..finalmente hai raccontato qualcosa di sensato..!!

Massimo Bocci

Dom, 15/09/2013 - 18:50

L'ultima sagra del regime dei LADRI,.......la fuga...........DAL REGIME dei LADRI COMUNISTI!!!! Tanto che cazzo gliene frega, a loro REGIME!!!! Loro hanno ottenuto con l'asservimento Euro l'auto sufficienza,(kapò servi Irreversibili, hanno cambiato padrone DEMOCRATICO da Stalin a mele di ferro DDR-Euro, solita cosa, come il nome da comunisti a democratici della MINCHIA), poi hanno da gestire l'agenzia dell'invasione extra, ONLUS,centri Asociali,agenzie sidacal comuniste di reclutamento, ecc, con migliaia,milioni di clandestini in ingresso,(che hanno un unico pregio non conoscono) chi sono e la loro INFAME CRIMINALE....STORIA, così non saranno ogni costretti ogni quarto d'ora a cambiarsi nome sede socia per continuare sempre a fare le solite cose ISTITUZIONALI RUBARE!!!!, così ci sarà la piena occupazione per i milioni di cooptati LORO!!!! (a nostro libro paga) e la spremitura, mungitura di milioni di Italiani (il loro parco Buoi) già in estinzione, Italici extra regine da mungere con i loro nuovi EURO,queste sono le nius " del sol dell'avvenire" ora si capisce del perché della coda in uscita dal REGIME!!!!

Marcventur

Dom, 15/09/2013 - 18:51

Non avete tenuto conto dei pensionati che, con le pensioni falciate dalle tasse e dalla mancata perequazione al costo della vita (voluta da Monti anche per le pensioni da 1.400 euro al mese), stanno fuggendo dal bel Paese verso l' America centrale dove lì faranno una vita senza dubbio migliore, anzi faranno i nababbi. Cosicchè nel ns. paese rimarranno solo i politici e i loro lacchè, le istituzioni con i loro funzionari burocrati superpagati, le varie polizie create per vessare e non solo proteggere e faranno tutti la fine di quel Regno in cui il Re e i cortigiani si trovarono a governare un paese vuoto, senza più popolo, ovvero con un popolo di vecchi rassegnati e rincoglioniti per poter reagire. Perfino la ns. industria criminale ('ndrangheta, mafia, camorra, ecc.) l'unica in grado ancora di "fatturare" miliardi all'anno troverà conveniente trasferirsi nel resto del mondo, lo hanno già fatto e forse è l'unica notizia positiva.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 15/09/2013 - 18:57

il giudice che sta chiudendo l'ILVA (sicuramente prezzolato da qualche concorrente) è un delinquente.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 15/09/2013 - 18:59

l' euro fu concepito proprio per distruggere l'Europa e renderla schiava della mafia finanziaria angloamericana

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 15/09/2013 - 19:04

Una nazione, Nazione, si definisce per la sua capacità di concepirsi come un organismo unico votato a un destino comune. L' Italia è stata Nazione l'ultima volta sotto l'Impero Romano. Mussolini, che pure ne aveva fatto una sua ragione di vita, non riuscì in 20 a cambiare il nostro paese incancrenito nell'individualismo becero.

Ritratto di Kayleigh

Kayleigh

Dom, 15/09/2013 - 19:07

Chi va d'accordo con Riva è un mafioso.

Ritratto di Kayleigh

Kayleigh

Dom, 15/09/2013 - 19:09

Menomale che ci sono state le precisazioni del pm di Taranto, che non era affatto tenuto a darne. Eppure si continua a sparare stronzate. Che pena mi fa chi ha i paraocchi...

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Dom, 15/09/2013 - 19:09

@No Luigipiscio - magari le cose fossero così semplici come le racconti. In bocca al lupo ad ogni modo e.... reggiti forte che tra poco ballerai parecchio.

SFILATINO

Dom, 15/09/2013 - 19:13

è' VERO CHE SCRIVETE E VI LAMENTATE MA DOBBIAMO RICONOSCERLO SIAMO TUTTI UGUALMENTE IPOCRITI E CHI SCAPPA è PERCHE NON è CAPACE DI PRENDERSI LA RESPONSABILITA DI UNA PROTESTA RIVOLUZIONARIA SIAMO UN POPOLO DI IPOCRITI ANCHE "NOI" CHE LO DENUNCIAMO!!!! MI FAREBBE PIACERE SAPERE QUANTI DI VOI SAREBBERO CAPACI DI SCENDERE IN PIAZZA COME STA ACCADENDO NEI PAESI "MENO CIVILI" DEL NOSTRO MA DAI QUALI DOVREMMO PRENDERE QUALCHE LEZIONE CI SIAMO ATTACCATI A QUELLA POCA MERDA CHE CI LANCIANO!!!!!!!!

Gianca59

Dom, 15/09/2013 - 19:15

Tutti posti di lavoro persi e che, anche se cambieranno le regole del gioco qui in Italia (chissà quando !), non riavremo perchè le imprese non torneranno più indietro.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 15/09/2013 - 19:25

Ricordatevi che i maggiori politici e finanzieri USA si sono sempre dichiarati entusiasti dell'euro. E' la prova del nove che è un loro progetto per distruggere l'Europa. Secondo voi gli americani potrebbero mai dichiararsi entusiasti di una moneta potenzialmente concorrente nello scambio internazionale? Gli USA forse gioiscono dopo che Cina, India, Giappone, Russia hanno abbandonato il dollaro come moneta di scambio mutuo? Non li vedo fare la ola o dichiarazioni sui media internazionali di giubilo

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 15/09/2013 - 19:27

La Grecia è stata ridotta a nazione del terzo mondo. Un crimine sociale immenso totalmente taciuto dai media del libero occidente asservito a Wall Street

marvit

Dom, 15/09/2013 - 19:30

Ma cosa sbraitate? Tanto chi vi ascolta?!

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Dom, 15/09/2013 - 19:33

@SFILATINO - gli italiani non hanno mai fatto rivoluzioni e mai ne faranno. Mai sentito il detto "Calati iuncu ca passa a china" ?

Silver54

Dom, 15/09/2013 - 19:47

@afrikakorps. Ti apprezzo, è proprio così! Io però ci aggiungo anche il buon FINI. Hai detto la sacrosanta verità!

piertrim

Dom, 15/09/2013 - 19:58

@Gianca59: Le imprese potranno tornare indietro quando gli Italiani si sveglieranno e manderanno a casa o all'estero la tribù dei magna magna che ci rosicchiano anche le ossa. Se continueremo a votare i partiti di Casini, Monti, D'Alema, Berlusconi, Grillo e compagnia cantando sprofonderemo sempre più tutti nella ca..a.

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Dom, 15/09/2013 - 21:34

Veramente, è da un po' di tempo che stiamo cercando di aggregare gruppi di aziende con le relative maestranze, nell'intento di creare un gruppo complesso, per una fuga di massa anzi che sporadiche defezioni. Ci sono aree a bassissima densità abitativa, se non deserti, dove si può pensare seriamente al futuro. Quanto a questo paese! Coli a picco con le frottole dei comunisti!

LUCIO DECIO

Dom, 15/09/2013 - 22:39

COME SI FA A LAVORARE IN ITALIA CON IL CARICO FISCALE ,E LA BUROCRAZIA PARASSITA CHE ESISTE DA NOI,PER OGNI EURO CHE DAI AL COLLABORATORE NE DEVI DARE ALMENO UNO E MEZZO ALLO STATO VORACE E SFRUTTATORE,PER MANTENERE I PRIVILEGI DELLA CASTA.DATEMI UNA RISPOSTA SIGNOR EPIFANI SIGNORA CAMUSSO ,SIGNOR LANDINI,CONNIVENTI DEL POTERE ROSSO

Prameri

Dom, 15/09/2013 - 23:28

A Kayleigh, Lei al posto dei Riva cosa avrebbe fatto? La sensazione è che qui stanno distruggendo tutto, come una quinta colonna nemica fa per preparare l'invasione straniera. La sensazione è addirittura che gli stranieri conosciuti siano impastati di meno odio e meno ingiustizia dei nemici italiani. Il simbolo - vittima di questo disastro è Berlusconi. Il leader anziano che da un qualche tempo tace e che sarebbe propenso (?) ad accettare l'umiliazione per il popolo dei suoi sostenitori. Aspettiamo questa umiliazione ingiusta. Aspettiamo la vendetta.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 16/09/2013 - 00:42

Aveva forse ragione Bossi quando voleva annettere la Padania alla Svizzera? Con i comunisti che stanno mettendo a punto il loro colpo di stato, con l'aiuto delle toghe rosse, non c'è da biasimare chi taglia la corda DA QUESTO PAESE ORMAI IN MANO A UNA DITTATURA ROSSA.

Ritratto di thunder

thunder

Lun, 16/09/2013 - 04:50

pisistrato! ma non hai ancora capito che razza di filtro hai su ogni legge che viene emessa dal governo! vai a vedere la montagna di leggi che vengono cestinate da questo filtro non eletto dai cittadini!!!! questi soggetti sono la cancrena di questa immobilita', questi sono quelli che proteggono la casta,perche' fare i cambiamenti significa la perdita dei privilegi e riduzione del potere! l'ingordigia di potere e' la cancrena di questo paese.... noi guardiamo al futuro loro sono Fermi al medioevo.

Ritratto di thunder

thunder

Lun, 16/09/2013 - 04:58

afrikakorps: informati di come funziona il sistema politico in Italia poi commenta,questo e' il problema in questo paese troppi ignoranti,ok posso essere d'accordo che abbia fatto poco, il caro B.ma prova a pensare e vai ad analizzare dall'inizio fatti una bella ricerca approfondita e togliti i paraocchi e poi fatti risentire... solamente un consiglio.Saluti