Caos Pd, 70 senatori a Epifani "Serve uno scatto d'orgoglio"

Speranza: "Il Cav non è ineleggibile". Ma Casson lo smentisce: "Non è la linea del partito". E proprio a Palazzo Madama 70 senatori scrivono a Epifani: "Basta autogol"

Il segretario del Pg Guglielmo Epifani col capogruppo Roberto Speranza

"Non mi risulta che il Pd sia contrario a votare la ineleggibilità di Silvio Berlusconi...". Arrivando in Giunta per le elezioni il senatore piddì Felice Casson entra a gamba tesa sul voto che rischia di mandare il governo a gambe all'aria. Dopo il blitz della Cassazione che, su imbeccata dei pm di Milano e del Corriere della Sera, ha anticipato la sentenza del processo Mediaset, la sinistra inizia a fregarsi le mani solleticando l'idea di cavalcare la persecuzione giudiziaria per decapitare il centrodestra estromettendo il Cavaliere dal parlamento. Sebbene il capogruppo piddì alla Camera Roberto Speranza abbia ricordato che il partito è orientato a rispettare la legge del 1957 secondo cui Berlusconi non è ineleggibile, la sinistra giustizialista ha già iniziato a contarsi. Tanto che a Palazzo Madama settanta senatori hanno preso carta e penna per scrivere al segretario Guglielmo Epifani: "Il Pd deve avere uno scatto d’orgoglio, bisogna smetterla di fare autogol".

La discussione sull'ineleggibilità è stata avviata oggi in via del tutto generale. Ma è stata interrotta per consentire la partecipazione ai lavori dell’Aula. "Non ci sarà nessun allungamento - ha avvertito il presidente Sel della Giunta per le autorizzazioni del Senato, Dario Stefàno - istruiremo la pratica subito dopo che ci verrà notificata la sentenza, il voto può arrivare entro un mese da quando ci verrà notificata la sentenza". Il parlamento rischia un'estate rovente. E non è scontato che da questo tour de force il governo Letta ne esca intatto. D'altra parte è lo stesso capogruppo pdl al Senato Renato Schifani ha già fatto sapere che, nel caso in cui Berlusconi venga interdetto, il partito è pronto a far saltare tutto. La situazione è tutta in divenire. Il primo ostacolo è sicuramente la sentenza della Cassazione del 30 luglio. "Chi l'ha detto che ci sarà una sentenza di condanna?", ha chiesto questa mattina Casson facendo, però, sapere che nei prossimi giorni chiederà alla Giunta di acquisire la sentenza d’appello sul caso Mediaset ritenendola "significativa" ai fini della questione dell’ineleggibilità. In caso di condanna, infatti, il voto sull'ineleggibilità diventa il vero banco di prova per la tenuta del governo. "Si deve semplicemente prendere atto della sentenza esecutiva senza entrare nel merito - ha continuato l'esponente piddì - altrimenti potrebbe crearsi un conflitto fortissimo tra poteri dello Stato e il tribunale di Milano potrebbe ricorrere davanti alla Consulta". Il punto sta tutto nella posizione del Partito democratico. "Ora vedremo se ci saranno delle memorie difensive e la approfondiremo - ha concluso - ma non mi risulta che non possa essere sollevata la questione di ineleggibilità". In realtà, qualche ora prima, proprio Speranza ha fatto sapere che il segretario Epifani è orientato a votare contro. "Un partito non può 'stirare' una legge per motivi politici - ha chiosato il capogruppo piddì a Montecitorio - resto dell’idea che noi dobbiamo battere Berlusconi sul piano politico, non su altri terreni". Problema risolto? Mica tanto. Il Pd, come al solito, è sempre più spaccato. "Non so perché Speranza abbia detto queste cose. Lui peraltro è alla Camera, non al Senato, ma non mi risulta che ci sia una linea del Pd sulla questione dell’ineleggibilità", ha insistito Casson tornando sull'argomento anche nel tardo pomeriggio e facendo capire che il partito non ha alcun potere. "La Giunta è un organismo paragiurisdizionale - ha concluso - e ogni suo componente agisce e vota in piena libertà di coscienza...".

All'indomani delle polemiche legato allo stop dei lavori in parlamento, il Partito democratico è in rivolta. La gestione dei Epifani non piace. La base accusa i vertici di via del Nazareno di prestare il fianco al Pdl. Tanto che i capigruppo Speranza e Zanda si sono affrettati a difendere le posizioni prese. Ma le tensioni nel partito continuano a crescere: il piddì è seduta su una polveriera pronta a esplodere e il voto sull'ineleggibilità del Cavaliere e solo una delle imminenti occasioni di scontro tra le diverse anime democrat. Proprio a Palazzo Madama, dove fra qualche settimana si dovrebbe votare sull'estromissione di Berlusconi dal parlamento, settanta senatori hanno scritto all'ex segretario della Chgil per chiedere un'inversione di rotta: "Siamo concordi nel giudizio critico sulla drammatizzazione di vicende giudiziarie del leader di un partito, il Pdl, con toni e modalità che nessuno di noi ha condiviso". Da qui la richiesta di uno scatto d’orgoglio e la minaccia di "non sostenere un minuto di più" la maggioranza se il governo non produrrà "in tempi certi le scelte di cui il Paese ha bisogno". Rimostranze e minacce che hanno trovato d'accordo anche lo stesso Epifani che, in una intervista al Tg3, attacca apertamente il centrodestra: "La richiesta di sospendere i lavori del parlamento addirittura per tre giorni è davvero incredibile. Non è mai successo in nessun paese, in Italia, un atto di grande gravità. Berlusconi non può andare avanti in questo modo, perché il governo non è messo in condizione di fare la sua azione di servizio verso il paese". Quindi l'ultimatum al Cavaliere: "Arriva un punto in cui questo problema va chiarito assolutamente".

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 11/07/2013 - 15:58

Lasciate che sia ancora eleggibile, vediamo quanti voti prende, tanto, visti gli ultimi umori mi sa pochissimi.

cicero08

Gio, 11/07/2013 - 16:14

Provocazione? Ma va la! L'acquisizione è necessaria per intelligere meglio la materia al centro della decisione.

Raoul Pontalti

Gio, 11/07/2013 - 16:33

Nell'articolo paiono orrendamente mescolate due questioni diverse: quella relativa alla ineleggibilità di Berlusconi quale concessionario pubblico per le tv (la legge del 57 da interpetrare in senso conforme a quanto deliberato in passato dalla Camera in relazione al medesimo soggetto, ossia Silvio) e quella relativa alla ineleggibilità per effetto della sentenza penale in attesa di sanzione definitiva il Cassazione che implica tra l'altro l'interdizione dai pubblici uffici e quindi la decadenza dalla carica di senatore. La memoria difensiva da presentare alla Giunta delle elezioni da parte di Silvio di cui all'articolo non può riferirsi ad una sentenza penale ancora non definitiva, bensì proprio alla questione dell'essere Silvio ritenuto concessionario di servizio pubblico (ed avendogli la Giunta chiesti chiarimenti in merito).

Ritratto di gianni1950

gianni1950

Gio, 11/07/2013 - 16:34

sono convinto che gli italiani non sono un popolo bue hanno compreso tutto e 15 milioni di voti in parte tolti ai grillini e al PD non mancheranno per Berlusconi dopo essere stato prosciolto dalle false accuse e, ipocrita sentenza creata ad arte del tribunale di Milano che vale meno di una cicca spenta. Ci sara da ridere cari sinistrorsi tenete questo mail di ricordo.

Rickyprince

Gio, 11/07/2013 - 16:52

@Raul Pontalti, non è tanto l'articolo a mescolare le due cose, l'impressione è che lo stia facendo il Pd. Della serie "se Berlusconi viene condannato il 30 luglio verrà interdetto dai pubblici uffici, se viene assolto votiamo l'ineleggibilità in Giunta". Non è un caso che oggi Casson se ne sia uscito con la dichiarazione contenuta in questo articolo, io credo che davvero si stia preparando una "contromisura" per mettere fuori gioco il Cav in maniera diversa dal responso degli elettori.

Ritratto di ...iLpo£iticante

...iLpo£iticante

Gio, 11/07/2013 - 16:53

pd e pdl sono dei perfetti ladri di pisa, alla fine andranno sempre d'accordo in quanto hanno gli stessi obiettivi da spartirsi ovvero PRIVILEGI POTERE POLTRONE

scipione

Gio, 11/07/2013 - 16:57

Ancora con questa storia della ineleggibilita' in quanto concessionario di servizio pubblico.CHE NON E' PIU' DA MOLTI ANNI,per cui il parlamento ha gia' piu' volte stabilito che E'ELEGGIBILE.Casson NON ROMPERE I COGLIONI CON LE TUE STUPIDAGGINI.

zadina

Gio, 11/07/2013 - 17:23

ò lavorato tutta la vita nella edilizia e gradirei dire a tutti i demolitori di qualunque parte politica che per demolire tutti sono capaci ma una volta che anno creato una montagna di macerie bisogna essere capaci di ricostruite maglio di prima ma non si vedono molti elementi in grado di farlo e si corre il rischio di rimanere sepolti dalle macerie, dico ai signori demolitori guardatevi in torno contate a quante persone VOI avete DATO la possibilità di lavorare e creare benessere se aprite bene gli occhi ne vedrete ben pochi per che i demolitori non sanno fare altro bravi a distruggere quello che altri anno costruito state attenti un giorno può venire a mancare il VOSTRO stipendio o pensione........e ci siamo VICINI.

BlackMen

Gio, 11/07/2013 - 17:23

Come ci spiega egregiamente Bruno Tinti su "il fatto quotidiano" l'ineleggibilità o meno di Berlusconi non è così scontata come parte della sinistra vorrebbe far credere. In realtà è una faccenda complessissima piena di cavilli legali e sentenze passate della cassazione che in alcune interpretazioni sembrano avvalorare la tesi dell'ineleggibilità ed in altre quella della eleggibilità.

baio57

Gio, 11/07/2013 - 17:24

Casson? Il magistrato "rosso" ,guarda caso prestato alla politica sinistr-iota.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 11/07/2013 - 17:32

Non è un provocatore, è un giudice.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Gio, 11/07/2013 - 17:35

...Allo stato, l'unica certezza che emerge prepotentemente, è che siete degli incapaci in tutto. L'unica forza che vi tiene in vita, per vostra fortuna, è la presenza in politica, di Silvio Berlusconi. Mi volete, per cortesia dire, che cosa farete, anzi come perderete tempo, nella malaugurata ipotesi che con un provvedimento antidemocratico riusciate a farlo fuori? Vi siete resi conto che nel caso venisse posta in essere quest'ultima ipotesi sarebbe come posare un'aureola sul suo capo? Possibile che siate cosi sciocchi?

Cesare46

Gio, 11/07/2013 - 17:37

Un'altro che ha lasciato il lavoro da magistrato per saltare sulla poltrona, perchè non sei rimasto dov'eri ??????

Ritratto di utentegiornale12

utentegiornale12

Gio, 11/07/2013 - 18:04

Ma cosa vi credete, che il PD si cimentera' nella difesa a oltranza di Berlusconi anche quando ci sara' una sentenza definitiva passata in giudicato? Non c'e' mica solo D'Alema e Rutelli...

unosolo

Gio, 11/07/2013 - 18:04

con quali soldi paghiamo la casta , togati ,polizia ,comuni , province , regioni , enti ecc. ecc . ? con il lavoro . Chi da lavoro ? l'imprenditore .chi paga le tasse ? gli onesti che essi siano industriali , operai insomma coloro che danno PIL Datori di lavoro , imprenditori , industriali e lavoratori che producono ricchezza nazionale con cui pagano enormi tasse e ritenute insomma consegnano allo stato i soldi per i servizi tra questi ci sono i togati ,i politici , i sindacati e moltissimi parassiti che sono insediati nella PA , ( parassiti nel senso che non producono ricchezza ma devono lavorare per dare servizi ) si parla di oscurare le tre reti mediaset da parte dei grilli ni bene scaliamo ai grillini i soldi del fermo delle tre reti e saranno loro a pagare lo stipendio a quelle persone che rimarranno senza lavoro , saranno d'accordo ? ce la faranno a mantenerli tutti ? facciamo i seri da anni si fa un attacco volontario senza alcuna conclusione , un'altro imprenditore da tempo avrebbe chiuso tutto e si sarebbe trasferito .

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 11/07/2013 - 18:23

Perchè è un incapace!

Ritratto di gianni1950

gianni1950

Gio, 11/07/2013 - 18:28

Se il PD votasse l'ineliggibilità per Berlusconi sarebbe un auto gool eautomaticamente eliminato il governo cadrebbe per colpa del PD e gli italiani risponderanno negativamente per loro al momento del voto

Ritratto di wtrading

wtrading

Gio, 11/07/2013 - 18:30

CREDONO SEMPRE DI AVERLO FATTO FUORI, POI SI ACCORGONO CHE NON CI RIESCONO NEMMENO CON L'AIUTO DELLA MALAGIUSTIZIA ! NON SONO D'ACCORDO NEMMENO TRA DI LORO, I SINISTRIOTI.! SCOMMETTIAMO CHE LO PRENDERANNO IN QUEL POSTO ANCORA UNA VOLTA ? MI SA PROPRIO CHE BERLUSCONI "IL GRANDE" DOVRA' ANCORA RIMBOCCARSI LE MANICHE PER RIMETTERE LE COSE APPOSTO : SIA A DESTRA CHE A SINISTRA. VEDRETE SE NON SARA' COSI !!!

citano39

Gio, 11/07/2013 - 18:35

Mi chiedo cosa aspetta Napolitano ad entrare in campo. Ha due armi per risolvere il caso con onore: l'amnistia per mettere fine alla "persecuzione politica evidente" o l'elezione a senatore a vita per i "meriti di Berlusconi". Quali sono i meriti? Ve ne dico solo due: ha ricordato a noi fessi che esiste ancora la parola "libertà",e che non siamo sudditi ma "cittadini" che pagano le tasse (almeno molti di noi). Se vi pare poco!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

steacanessa

Gio, 11/07/2013 - 18:40

evidentemente non si può dire che Casson ha una gran bella testa

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Gio, 11/07/2013 - 18:41

Poveri falliti del PD siete solo invidiosi del Cavaliere eh??!!nessuno di voi è arrivato dove è arrivato Lui,nessuno di voi è riuscito a costruire ciò che ha costruito Lui,nessuno di voi ha la cultura e l'intelligenza che ha lui...e quindi continuate a fargli la guerra avendo sotto braccio i magistrati amici vostri!che pena!tutto il PD,il M5S e la magistratura per fare la guerra ad una persona sola!!?stanno messi male,anzi malissimo!!

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Gio, 11/07/2013 - 18:47

Interdizione dai pubblici uffici dovrebbe essere inflitta ai pm rossi come la Boccassini!ma tu guarda se questi ignobili esseri devono eliminare il leader del centro destra!perché poi?!perché lo dicono loro e non perché lo dicono le urne!ma chi caz** siete voi per decidere chi può essere o no leader del CDX?!fatevi visitare perché avete preso la berluscofobia!

LAMBRO

Gio, 11/07/2013 - 18:50

Epifani hai ragione!! COSI' NON SI Può ANDARE AVANTI!! Con tutte le vs manovre avete scatenato una guerra anche al vs interno!! CHI SEMINA VENTO RACCOGLIE TEMPESTA!! Ciòè ve la siete voluta adesso sbrogliatevela!!

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Gio, 11/07/2013 - 18:52

I comunisti e il PD sono affetti da una gravissima forma di Berluscofobia!patologia causata dall'ossessione cronica verso il Cavaliere che comporta disturbi ed alterazioni del sonno e dell'umore...prego recarsi alla più vicina Asl per sottoporsi ad un trattamento a base di "Berlusconil" nuovo farmaco messo in commercio apposta!ahaha :-)

gigi0000

Gio, 11/07/2013 - 18:52

Sono ancora più buffoni dei grillini.

steacanessa

Gio, 11/07/2013 - 18:59

Casson chi? Quello di Montanelli quando era Montanelli? Ma ci faccia il piacere

cicero08

Gio, 11/07/2013 - 19:01

E chissà che diranno ora i PM che si stanno interessando dell'affaire kazako che avrebbero già una relazione dei servizi.e segue a ruota la segnalazione di bankitalia suk movimenti di danaro delsen. GASPARRI. Ma dlve mai dovremo andare a finire?

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Gio, 11/07/2013 - 19:10

Più che Casson lo definirei "FELICE CAZZON" gli si addice di più ahaha...dai su camerati del PD avete la BERLUSCOFOBIA è accertato,prendete una compressa di "Berlusconil" che vi sentirete meglio e la notte riposerete tranquilli senza incubi "arcorensi" :-) ahahaha

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 11/07/2013 - 19:37

Smettetela di fare gli gnorri ipocriti. berlusconi si salverà. Cassazione, nelle ultime ore, sono arrivate notizie tranquillizzanti. Nel collegio giudicante non ci sono “toghe rosse”. Lo stampo dei cinque giudici è chiaramente conservatore. Non solo. Altro elemento che rasserena Berlusconi è che il relatore della Sezione feriale è Amedeo Franco, consigliere della III sezione penale della Cassazione. È la sezione che ha già salvato Berlusconi una volta, prosciogliendolo dall'accusa di frode fiscale nel processo Mediatrade. E non è ostile nemmeno il presidente del collegio, Antonio Esposito.

janry 45

Gio, 11/07/2013 - 19:43

Non vi preoccupate, non guardate quello che vogliono apparire,perché non molleranno,come è la situazione politica italiana oggi, Berlusconi per loro è un ancora di salvezza in tutti i sensi,anzi vedrete che faranno del tutto per non farlo condannare

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 11/07/2013 - 19:51

scatto d'orgoglio ?? quello è uno scatto di idiozia demenziale! altroché!!! ma come pensano, i comunisti mafiosi, di essere dalla parte del giusto, se fanno di tutto per aggravare la situazione italiana??? idioti comunisti mafiosi!!!!

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Gio, 11/07/2013 - 20:02

Non c'è nulla da fare. Il lupo perde il pelo ma non il vizio. Anche se pure la questione sull'ineleggibilità farà, come spero, flop, questi sinistri s'inventeranno in futuro un'altra storia per far fuori il grande Silvio Berlusconi. E' da vent'anni che succedono queste cose e che i comunisti o catto-comunisti tentano e ritentano. Tanto per fare un esempio su altri. Ricordate quando rifondazione comunista con la segreteria Bertinotti, gonfia di odio nei confronti della solita persona, mise a referendum popolare il solito esproprio comunista di Rete 4 e il popolo, in stragrande maggioranza, disse un NO, grande quanto una casa? Ora Grillo ritenta addirittura per la chiusura o, forse, per l'esproprio non di una sola rete Mediaset, come prima i comunisti di Bertinotti, ma addirittura di tutte e tre le reti. Evviva! Forza, gaglioffi! A chi più grande la spara. In considerazione di tutto questo, come si può essere d'accordo con il presidente dei senatori PDL al senato, quando dice che si affronterà la situazione che si è creata nei confronti di Silvio Berlusconi e, quindi, del PDL attenendosi alle leggi democratiche, cioè a quelle leggi che sono state violentate ad hoc, da chi conosciamo, per fare a loro volta violenza su Silvio Berlusconi e sul centro-destra. Sarebbe una sconfitta su tutti i fronti con le leggi ormai manipolate dai sinistri e fatte su misura per loro. Sarebbe, comunque, una battaglia perduta in partenza. Secondo me, allo stato in cui siamo, non è più tempo o cosa di attenersi a quelle leggi che non hanno salvato la democrazia o quel che ne restava. Il patto sociale, di rispetto condiviso di tutti i poteri e, soprattutto, di ogni cittadino, quale che fosse il suo orientamento politico, è rotto. Quindi, Silvio Berlusconi e il PDL agiscano di conseguenza e senza troppo buonismo nei confronti degli pseudo-avversari. Meglio chiamarli nemici.

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 11/07/2013 - 20:06

Quello che e' inespiegabile ,come fa un sindacalista parassita a parlare di lavoro , a lui questo sconosciuto ?

Ritratto di Ciccio Baciccio

Ciccio Baciccio

Gio, 11/07/2013 - 20:17

Portano i mutandoni di plastica quando processano i veri kriminali ed i kommunistacci ladri tipo penoso perché, si cagano sotto!***La scadenza termini vale soltanto per quei mafiosi meridionali che dicono ai magistrati: sacciu unni va a squola a tua nipotina, fetuso, statte accuorto. Limorataccivostri mafiosi e kommunistacci stessa pasta di kanaglie che gli anni di attesa per la scadenza durano soltanto 5 minuti. Fate pietà voialtri sinistri morti viventi che odiate pure voi stessi, per quello vi akkanite, siete cani rognosi pieni di zecche.*

procto

Gio, 11/07/2013 - 20:59

il PD va avanti in ordine sparso. ormai è la pallida ombra di un vero partito, è un minestrone di opinioni senza una linea politica, un magma di personaggi di qualità alterne che vagano senza meta. Detto questo, l'ineleggibilità di Silvio è evidente. Se per dimostrare tale evidenza deve cadere questo governo mediocre e maleodorante (per quanto rimanga oscuro il nesso causa/effetto: sostenere senza ridere che la Cassazione sia una brigata marxista è semplice delirio etilico), che cada. Nessuno lo rimpiangerà.

Ritratto di pipporm

pipporm

Gio, 11/07/2013 - 21:33

Quando finirà questa farsa????

Ritratto di pipporm

pipporm

Gio, 11/07/2013 - 21:34

Quando finirà questa farsa????

Ritratto di pipporm

pipporm

Gio, 11/07/2013 - 21:34

Quando finirà questa farsa????

Ritratto di pipporm

pipporm

Gio, 11/07/2013 - 21:34

Quando finirà questa farsa????

Luca Zenari

Gio, 11/07/2013 - 21:44

Nooooo! Il Governo deve saltare per decisione del Pedo-Puttaniere!

cicero08

Gio, 11/07/2013 - 21:53

In ogni caso non è voglia di mollare alcunchè: Si tratta solo di esercitarla la maggioranza...

angelovf

Gio, 11/07/2013 - 22:13

Ma quale scatto d'orgoglio voi siete niente, parlate di Berlusconi come se voi foste gli altolocati della politica, ma voi spero che vi siete resi conto voi avete tradito i lavoratori di sinistra quella vera, vi siete uniti alla DC che ha sempre perseguitato i lavoratori di sinistra, ma una vera persecuzione, informazione per chi cercava un lavoro, chi era di sinistra, o lui o un parente, niente lavoro, adesso si spacciano per sinistra,traditori e fate gli schizzinosi che non volete Berlusconi,sarebbe un onore per voi, avere una persona che non ha mai perseguitato nessuno, e non ha mai denunciato nessuno del vostro partito,tutto il contrario di quello che fate voi continuamente, come la classe dei Pm divenuti politici.

acam

Gio, 11/07/2013 - 23:00

la strana voglia di un sindacalista di lasciare nella cacca il popolo italiano come ha lasciato nella cacca i suoi lavoratore, che pur doveva difendere, per fare il politico.

luigi civelli

Gio, 11/07/2013 - 23:04

L'ultimo episodio di 'soccorso rosso' a favore del Cavaliere può ottimisticamente essere inteso come l'applicazione dell'adagio 'chi ha buon senso lo usi':il PD non ha voluto aggiunto benzina sul fuoco eversivo del PdL sconvolto dal fatto che la Cassazione vuole concludere un processo penale che dura da oltre sette anni. A essere pessimisti si può invece ipotizzare che molti,troppi esponenti del PD siano dei berluscones mascherati.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 12/07/2013 - 00:47

Dallo smacchiatore di giaguari al maestro Epifani che invita alla disciplina Silvio Berlusconi. Siamo ritornati alle elementari. Questi trinariciuti non finiscono mai di sorprenderci per la loro smania di comandare. Continuano a fingere che i guai giudiziari, INVENTATI PER SQUALIFICARE BERLUSCONI, non riguardino la politica. Allora dico chiaro e tondo ai trinariciuti. I GUAI GIUDIZIARI DI BERLUSCONI RIGUARDANO MILIONI DI ITALIANI CHE NON VOGLIONO ESSERE GOVERNATI DA VOI E DALLE VOSTRE TOGHE ROSSE.

Baloo

Ven, 12/07/2013 - 03:55

Semmai è il centrodestra cattolico e liberale che dovrebbe chiedersi: che ci sto a fare in una alleanza con un partito di matrice ad alta cifra criminale sul piano politico ,fiancheggiatore del terrorismo, terrore delle città, bombarolo, barricadiero, picchiatore della polizia, distruggitore dei beni pubblici e privati, infarcito di ignoranti sul piano economico e di sabotatori sul piano della prassi sindacale. Se la Fiat se ne andrà lo dovremo anche ai loro sindacati (si pensi a Melfi).Non manca qualche segnale positivo, come l'interdizione di Prodi e Rodotà dalla massima carica dello stato. Partito nemico dei valori di riferimento della società nostra quali vita e famiglia che stanno combattendo con ogni mezzo affascinati dalla barbarie nord europea .Eppure tocca stare con questi confusi per il bene della nazione.

a.zoin

Ven, 12/07/2013 - 08:01

Strano, che i DEMOCRATICI parlino di ORGOGLIO. Per essere orgogliosi,si deve essere falsi, corrotti e ladri ???

Cosean

Ven, 12/07/2013 - 08:05

"Quella strana voglia del Pd di mollare la maggioranza" Certo che siete forti! E' il PD il partito di Maggioranza! Vorrà dire che siete riusciti a far credere che la Maggioranza stà nel PDL!

LAMBRO

Ven, 12/07/2013 - 08:33

Epifani avete scatenato le toghe rosse e adesso non sapete più come fermarle. Fate una fatica pazza a diventare socialdemocratici perché in fondo siete ancora Comunisti. Scegliete gli Italiani non sempre e solo i vs interessi politico economici: se lo fate, ma non ci credo, vincerete sicuro.

Ritratto di Baliano

Baliano

Ven, 12/07/2013 - 09:38

La "Linea del Partito": Un'altra "cassonata" dell'"oriundo", magari in autorete. - "Scatto d'orgoglio"? Da reparto psichiatrico! ------

Ritratto di bassfox

bassfox

Ven, 12/07/2013 - 09:57

pd impresentabile, complice di questa farsa, scudo di silvio

baio57

Ven, 12/07/2013 - 10:03

LucaZenari - Fino a prova contraria , di "pedo" sono esperti i sinistrati ,vedi Forteto. Brrrr,che schifo!

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 12/07/2013 - 11:30

basta con tutte queste storie: Berlusconi deve essere ineleggibile perché cosi lo vuole la sinistra stalinista beriana: anzi per lo meno condannato a venti o trenta anni di progione per aver sfruttato per anni ed anni una carica politica che non meritava di avere: quindi deve essere condannato senza pieta: prove?? siano fabbricate

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Ven, 12/07/2013 - 12:25

...Ritenevo, fino a qualche tempo fa, che l'età minima per essere eletti deputati e senatori, servisse a far si che non finissero in Parlamento persone giovanissime considerate, per legge, "immature". Oggi, constatato quanto sta accadendo, mi sto ricredendo, ritenendo i giovani di 16-18 anni, più maturi di tanti adulti ai quali, abbiamo affidato le sorti del nostro Paese. A coloro che potrebbero chiedere spiegazioni su quanto detto, dico anticipatamente che non si può continuare ad assistere a dibattiti inconcludenti, definibili meno che pettegolezzi, portati avanti da Assemblee costituite da centinaia di membri pagati profumatamente dai cittadini, che fanno arrossire anche quei ragazzi che, per legge, sono da considerare "immaturi". C'erano una volta gli Onorevoli, i Magistrati, i Dottori, i Professori, la Scuola, la Famiglia, ora...!

hectorre

Ven, 12/07/2013 - 12:26

a fronte di tasse per 600 milioni di euro viene processato per una evasione di 2 milioni e viene condannato per una presunta relazione con una minorenne che ha negato ogni rapporto col cav.......dall'altra parte 4 miliardi di euro di buco mps e lo scandalo forteto...........cari sinistrati non conoscete la vergogna.

Un Lettore

Ven, 12/07/2013 - 12:51

Luigipiso 11/07/2013 - 19:37 Quindi Luiginopiso conferma che la dicitura “LA LEGGE E’ UGUALE PER TUTTI” è una emerita (qui metta il vocabolo che preferisce).

precisino54

Ven, 12/07/2013 - 20:17

Partiamo da un lapsus freudiano: Epifani non è segretario del Pg (procuratore generale?) come la didascalia riporta! Inoltre vorrei ribadire ancora che, anche se sembra scontata ma nulla si può dire, il trenta ci sarà la trattazione del ricorso e la sentenza di cui, a logica, nessuno dovrebbe saperne l'esito! Sulla questione dell'autogol immagino sia solo una questione di punti di vista, per cui direi che eventualmente l'autogol sia nel fare tanta confusione e neo non aver una linea comune! La dichiarazione di Schifani ha una sua logica e non si può certo leggere come un ricatto, ma è solo consequenziale: gli elettori e gli eletti del PdL si identificano con SB, come si può continuare a sostenere un governo il cui premier nulla fa e dice in relazione alla questione, che fa il pesce in barile come se il problema non esistesse e non fosse innanzitutto di matrice politica; come si può continuare a sostenere un governo quando il leader di una delle componenti viene esautorato delle sue facoltà politiche? Il fatto poi che Casson, ex pm dalle fulgide inchieste flop ante litteram (vedi traffico di armi e Atr 42) ritenga significativa una sentenza in particolare mi pare proprio aberrante! È significativa per l'evidenza del copia incolla di quella di primo grado, o della negazione di testi a difesa? Che poi il problema sia evitare un conflitto di interessi con il tribunale di Milano mi sembra proprio il voler dire chiaramente che Milano abbia una rilevanza particolare, quasi costituzionale. Aggiungo pure che il rimarcare che Speranza sia alla Camera e non al Senato, mi fa pensare che la linea del partito non sia unitaria ma è diversa nei due rami del Parlamento, capisco pure la libertà di opinione, ma altro è il seguire la linea politica del partito. In tutta la vicenda, forse il problema più grande è non voler capire che c'è un tentativo di minare l'esecutivo per mezzo della condanna di B. X Raoul Pontalti – 16:33; in effetti come al solito si cerca di ottenere qualcosa in maniera indiretta, hai ragione son due distinte situazioni, una già definita da tempo e non ha senso riproporla ad ogni stormir di fronda, l'altra discende dalla sentenza in arrivo, che in astratto potrebbe essere anche positiva, per cui tutto questo bailamme serve solo a mettere in continua fibrillazione l'esecutivo e a creare l'humus giusto per insistere con l'aggressione. X Cesare46 – 17:37; guarda che quello fu uno dei primi con i suoi flop politici: forse è stato meglio aver fatto il salto della barricata! X citano39- 18:35; svegliati ricordati che quello è stato capace di nominare sen a vita quell'impostore di Monti, non credo proprio ad una simile eventualità, anche se per le motivazioni hai perfettamente ragione! X procto – 20:59; ho già avuto modi di dirti che cerchi di fare onore al tuo nick con le stro...te che scrivi: vorrei ricordare a te e quanti insistono con il dichiarate in tal senso, che lo stesso Valerio Onida, saggio indicato anche da Napolitano, presidente emerito della Corte Costituzionale ha avuto modo di precisare che il problema non esiste, che secondo la legge del'57 B non è ineleggibile. Ovviamente ti reputi superiore a tanto parere, ma forse lo sei solo in un mondo al rovescio, in un mondo in cui il "procto" appunto è al posto del cervello!