Intercettazioni, Napolitano contro i pm di Palermo: conflitto tra poteri dello Stato

Il Quirinale solleva il conflitto di attribuzioni dinanzi alla Corte Costituzionale nei confronti della procura di Palermo. Napolitano: "È mio dovere difendere le facoltà che la Costituzione mi attribuisce". La procura: "Nessuna violazione"

Dopo le polemiche delle ultime settimane per la mancata distruzione delle intercettazioni delle telefonate con l'ex ministro dell'Interno Nicola Mancino, il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, passa al contrattacco.  Il Capo dello Stato dà incarico all’Avvocato Generale dello Stato di rappresentare il Quirinale nel giudizio per conflitto di attribuzione da sollevare dinanzi alla Corte Costituzionale nei confronti della Procura della Repubblica di Palermo, per le decisioni che questa ha assunto sulle intercettazioni delle conversazioni telefoniche del Capo dello Stato. Decisioni, queste, che il Presidente considera lesive delle prerogative attribuitegli dalla Costituzione. Alla decisione di sollevare il confitto il presidente Napolitano è arrivato perché considera suo dovere, secondo l’insegnamento di Luigi Einaudi, "evitare si pongano, nel suo silenzio o nella inammissibile sua ignoranza dell’occorso, precedenti, grazie ai quali accada o sembri accadere che egli non trasmetta al suo successore immuni da qualsiasi incrinatura le facoltà che la Costituzione gli attribuisce". Leggi il testo completo del comunicato della Presidenza della Repubblica.

Cosa prevede la Costituzione

La materia del conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato è regolata dalla Costituzione e dalla legge 11 marzo 1953, n.87.
L'articolo 134 della Costituzione stabilisce che la Corte Costituzione giudica, tra l’altro, "sui conflitti di attribuzione tra i poteri dello Stato e su quelli tra lo Stato e le Regioni, e tra le Regioni". L’articolo 37 della legge 87/1953 stabilisce che il conflitto tra poteri dello Stato è risolto dalla Corte Costituzionale "se insorge tra organi competenti a dichiarare definitivamente la volontà del potere cui
appartengono e per la delimitazione della sfera di attribuzioni determinata per i vari poteri da norme costituzionali"
.

La risposta della procura di Palermo

La risposta della procura di Palermo non si è fatta attendere. "Non sono state violate le prerogative del Capo dello Stato", il procuratore capo di Palermo Francesco Messineo secondo il quale l’operato della procura "risponde ai principi del diritto penale e della Costituzione". Messineo ha poi aggiunto che "nel nostro caso ci troviamo in presenza di un’intercettazione occasionale e di fatto in sé imprevedibile e inaspettato che a mio parere sfugge alla normativa in esame che riguarda la ovvia esenzione del Presidente della Repubblica di qualsiasi intercettazione. Su questo non ho dubbi e mai la Procura avrebbe attivato una procedura diretta a violare queste prerogative.  Qui siamo di fronte a un fatto diverso e a nostro parere quella normativa non può trovare applicazione".

E quella del pm Ingroia

"Se l’intercettazione non è rilevante per la persona che è sottoposta a immunità e lo è per un indagato qualsiasi, può essere utilizzata", dice il procuratore aggiunto di Palermo, Antonio Ingroia. Poi prosegue: "Secondo la nostra posizione, peraltro confortata da illustri studiosi, se l’intercettazione è rilevante nei confronti della persona intercettata, allora è legittima. Non esistono intercettazioni rilevanti nei confronti di persone coperte da immunità. E per quelle non coperte da immunità non c’e bisogno di alcuna autorizzazione a procedere". 

Commenti
Ritratto di lucianoch

lucianoch

Lun, 16/07/2012 - 13:47

Adesso perchè hanno toccato lui allora non va bene,. Ha ragione Di Pietro.

Ritratto di Bartuldin

Bartuldin

Lun, 16/07/2012 - 13:50

E bravo King George. Quando intercettavano Silvio, quando pubblicavano le conversazioni, quando gli notificavano gli avvisi tramite giornali non hai aperto bocca. Andava tutto bene. Anzi, se Silvio, giustamente protestava tu lo bacchettavi. Ora che toccano te non ti sta bene? Ora protesti per fatto che non hanno rispettato le tue prerogative istituzionali. Anche Silvio era protetto da quelle prerogative. Le stesse sono finite nella rumenta, quando riguardava lui. Ora te ne accorgi pure te che i giudici (i PM) la stanno facendo abbondantemente fuori dal vasetto da lungo tempo. Bravo Giorgetto, bravo!!!Meglio tardi che mai.

Wolf

Lun, 16/07/2012 - 14:15

Troppo facile....Tutti zitti quando le procure d'Italia intercettavano Berlusconi e davano le trascrizioni ai giornali...su fatti di nessuna rilevanza penale....comunque, meglio tardi che mai!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 16/07/2012 - 14:20

Re Giorgio. I re non si intercettano. Chiedo la Santa Inquisizione contro quei PM

handy13

Lun, 16/07/2012 - 14:18

...perchè non proviamo ad intercettare un giudice..?...

primula

Lun, 16/07/2012 - 14:21

chi di intercettazione ferisce di intercettazione perisce, finirà che sarà archiviata l'inchiesta su mancini e nonno giorgio, e comincerà quella su dell'utri-berlusconi. e vai con la giostra per altri 20 anni.

giovanni c

Lun, 16/07/2012 - 14:24

bravissimo Presidente Mapolitano, Lei fa molto bene a ricorrere. Mi domando, però, dove si trovava quando veniva abusivamente intercettato il Presidente Berlusconi e le conversazione venivano pubblicate sui giornali italiani e stranieri. Già ha avuto qualche vantaggio visto che delle Sue telefonate non sappiamo nulla e i suoi giornali amici mai le pubblicherebbero. Lei, comunque, è sempre stato totalmente e colpevolenmte assente in tema di intercettazioni, quando il Pdl per dare delle regole, veniva subissato di varie accuse e calunnie non si è mai fatto sentire. E dove si trovava quando degli invasati andavano ad urlare su tutte le piazze "intercettateci tutti" come si fa in tutti i regimi liberticidi, primi fra tutti quelli comunisti che Lei tanto ben conosce? Ho la vaga impressioni che ora per agire sia un po' troppo tardi, che lei si muova quando le bestie sono uscite dalla stalle ed è difficile trovare un rimedio. Sarò contento se le daranno ragione perchè potrebbe essere l'inizio per una inversione di marcia e chiudere un periodo fatto di anarchia e bestialità.

km_fbi

Lun, 16/07/2012 - 14:35

Occorrerebbe,una volta per tutte,trascrivere le norme costituzionali e le comunicazioni degli organi dello stato in vera lingua italiana, in modo che tutti possano capirne il significato alla prima lettura! Forse è questo il vero motivo per cui gli inviati dei giornali esteri - nulla capendo del gergo ministerial-burocratese usato a piene mani nei documenti ufficiali - sono costretti, per semplificarsi la vita, ad attingere agli articoli della stampa più "accreditata" e a bersi essi pure tutte le "bufale" appositamente preparate dalla stessa e servite calde calde tutti i giorni, non per informare, bensì per... "orientare la pubblica opinione".

nonnoaldo

Lun, 16/07/2012 - 14:44

Guarda un po', che strano, ora che tocca lui il quirinale si sveglia. Quando massacravano di intercettazioni e "fughe di notizie" tale Berlusconi (pure protetto dalla costituzione) il vegliardo, evidentemente, dormiva... anzi, vista la durata, era in letargo.

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Lun, 16/07/2012 - 14:46

D'accordo è sua prerogativa,ma se fossero vere le conversazioni e i fatti contro il Presidente Napolitano“Re Giorgio I”deve essere immunizzato e perchè mai?Per questo, urge eleggere le alte cariche dello Stato e non occupare lo scranno per grazie ricevuta!L'Impeachment deve essere istituito e basta cariche come la 3^ carica che chiusa una percorso Politico Fini resta al suo posto ma l'Italia non è una Repubblica Parlamentare?Controversia Napolitano-Ingroia certamente sarà accolta anche perchè la Corte Costituzionale è sbilanciata in modo anomale a Sinistra)e da parte di non è eletto dal Popolo giusto licenziare la 4^ carica,legittimo o scavalcato la Carta negandoci l'art.1?Inoltre,il Presidente dei Tribunali e Capo dello Stato una volta eletti dai Cittadini,deve avere il potere di licenziare in tronco un subordinato come negli Usa basta,guardare questi soggetti che abusano della Legge:certamente sia Palermo che Milano immuni?

nonnoaldo

Lun, 16/07/2012 - 14:44

Guarda un po', che strano, ora che tocca lui il quirinale si sveglia. Quando massacravano di intercettazioni e "fughe di notizie" tale Berlusconi (pure protetto dalla costituzione) il vegliardo, evidentemente, dormiva... anzi, vista la durata, era in letargo.

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Lun, 16/07/2012 - 14:46

D'accordo è sua prerogativa,ma se fossero vere le conversazioni e i fatti contro il Presidente Napolitano“Re Giorgio I”deve essere immunizzato e perchè mai?Per questo, urge eleggere le alte cariche dello Stato e non occupare lo scranno per grazie ricevuta!L'Impeachment deve essere istituito e basta cariche come la 3^ carica che chiusa una percorso Politico Fini resta al suo posto ma l'Italia non è una Repubblica Parlamentare?Controversia Napolitano-Ingroia certamente sarà accolta anche perchè la Corte Costituzionale è sbilanciata in modo anomale a Sinistra)e da parte di non è eletto dal Popolo giusto licenziare la 4^ carica,legittimo o scavalcato la Carta negandoci l'art.1?Inoltre,il Presidente dei Tribunali e Capo dello Stato una volta eletti dai Cittadini,deve avere il potere di licenziare in tronco un subordinato come negli Usa basta,guardare questi soggetti che abusano della Legge:certamente sia Palermo che Milano immuni?

baio57

Lun, 16/07/2012 - 14:50

....conflitti sinistri.

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Lun, 16/07/2012 - 14:53

ti pareva , quando si trattava di berlusconi ha fatto lo gnorri. bravo napolitano si vedono le tue origini . come ha detto feltri napolitano ha problemi di vista , deve farsi curare . ma chi crede di essere ? è alla pari di DIO ? lui è nessuno e nulla .

gibuizza

Lun, 16/07/2012 - 15:14

Una sola parola presidente : VERGOGNA!

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Lun, 16/07/2012 - 15:12

Un giorno lo racconterò ai miei nipoti: C'è stato una volta un presidente della Repubblica Italiana che nominò un nuovo ministro per un ministero inesistente, per il solo motivo di evitargli di presentarsi ad un processo. (BRANCHER)....direi che questo basta per far capire ai miei nipotini che grande presidente della repubblica avevamo.

angriff

Lun, 16/07/2012 - 15:32

Perchè le intercettazioni non sono state ancora pubblicate?

Dario40

Lun, 16/07/2012 - 15:35

se il Presidente della Repubblica non avesse nulla da temere dovrebbe lui stesso autorizzare la pubblicazione di quelle intercettazioni con il Ministro Mancino. Altrimenti, come sostiene il divo Giulio < a pensar male si fa peccato, ma molte volte ci si azzecca >

cesaresg

Lun, 16/07/2012 - 15:40

Quando era il presidente Berlusconi ad essere intercettato abusivamente il Re Giorgio se ne stava ben zitto; adesso urla e strepita come una gallina che viene tirato il collo.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 16/07/2012 - 15:43

la nuova grafica è orribile. e i titoli dei commenti non compaiono

paola_2012

Lun, 16/07/2012 - 15:46

Bravo napolitano, difende il suo fondo schiena!

eglanthyne

Lun, 16/07/2012 - 15:47

Senti senti senti , the King !

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 16/07/2012 - 15:49

Comodo è così,quando ti toccano personalmente allora ricorri alla costituzione.Pensavo a scalfaro "il peggiore" ma forse non c'è limite al peggio.Bravo king.

pippu

Lun, 16/07/2012 - 15:56

Ma quando a questi personaggi gli prende un pò di vergogna,forse mai?

Ritratto di nestore55

nestore55

Lun, 16/07/2012 - 15:54

A re giorgio 'e napule da fastidio essere ascoltato??? re giorgio dov'era quando le procure passavano ai giornamaiali amici le intercettazioni riguardanti il Presidente Berlusconi? Allora non erano atti lesivi delle prerogative attribuite dalla Costituzione al Presidente del Consiglio dei Ministri?? Lo strabismo e il doppio-pesismo, tipico della marmaglia rossa, si manifesta a conferma della mala genia di quella gentaglia...Nessuno escluso...I komunisti non sono tutti uguali, sono uno peggio dell'altro...E.A.

luigimichele

Lun, 16/07/2012 - 16:01

Ottimo!! Forse è la volta buone che chi di dovere si accorga finalmente del delirio di onnipotenza di coloro che debbono solo amministrare le leggi e non farla! A questo pensa già il parlamento.

ARNJ

Lun, 16/07/2012 - 16:09

.....come mai il buon Napolitano non si è mai scandalizzato quando le intercettazioni riguardavano Silvio Berlusconi ??????....è forse di serie "B" un Presidente del Consiglio ??????....adesso che le intercettazioni riguardano lui si comporta come il buon Scalfaro col famoso " io non ci stò ".......mi pare un pò partigiana la cosa, non vi pare ??????......

Massimo Bertucci

Lun, 16/07/2012 - 16:13

Napolitano sarebbe stato più credibile se la costituzione l'avesse difesa non solo quando i fatti riguardano la sua persona, anzi così mette ancora di più in risalto il suo vergognoso silenzio quando in modo molto più evidente e reiterato la stessa sua sorte è toccata ad un'altra carica istituzionale, ricordate?

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Lun, 16/07/2012 - 16:19

il mostro si e' rivoltato contro il Dott. Frankestein

Ritratto di libeccio

libeccio

Lun, 16/07/2012 - 16:19

A TE KAATA!

Echediamine

Lun, 16/07/2012 - 16:25

@lucianoch Faccia attenzione, egregio: ha ragione associato a Di Pietro appartiene solo alla fantascienza o ai comodi dello stesso... Quanto all'articolo, è una non notizia: da sempre chi ha una certa tessera, gode di trattamento privilegiato da parte delle toghe. La tragicomica è che poi si stracciano le vesti per l'uguaglianza dinnanzi alla legge. I soliti ipocriti

upetrucci

Lun, 16/07/2012 - 16:29

ce poco da fare quando interessa a loro gli brucia il c..o. a quel povero Berlusconi lo hanno spiato anche sotto la tazza del cesso. per la gioia di travaglio , santoro. e tutta la tv7 per non dire dei COMUNISTI.

actarus100

Lun, 16/07/2012 - 16:33

Al di là del fatto se le intercettazioni fossero legittime o meno restano i fatti. Abbiamo subito nei media dei "sinistri", un bombardamento continuo contro il Presidente eletto dagli italiani al governo di questo Paese tanto che, in mezzo a tanta schifezza, lo abbiamo costretto a gettare la spugna, (per non dire "licenziare" dal Napoletano di turno). I fatti addebitatigli erano "quisquiglie": feste, cene, qualche "escort", fatti che non hanno messo a repentaglio né la vita né la sicurezza del Paese. Nel caso del Presidente Napolitano invece, nelle registrazioni si parla di "sconti di pena al 41Bis" per oltre 300 dei criminali tra i più efferati del nostro Paese, (Camorra, Mafia, N'drangetta), quindi fatti gravissimi perpetrati in cambio di non si sa che ben che cosa, dai vertici delle nostre istituzioni. Quindi abbiamo il sacrosanto diritto di sapere chi, quando e come si é arrogato il potere di concepire, ordinare ed eseguire questo tradimento nei confronti del popolo italiano. Sono certo che il popolo saprà discernere, meglio dei magistrati,quali dei due fatti siano più gravi e meritino di essere sanzionati.(Cene e Partyie con le "escort" oppure "relaxation" delle condizioni di detenzione senza motivo a pluricriminali). Non c'é bisogno della Corte Costituzionale, abbiamo finalmente capito chié al vertice, quindi "Impeachement" e subito!!

michele lascaro

Lun, 16/07/2012 - 16:33

È noto agli studiosi e non, che, dopo un lungo sonno ristoratore, ci si svegli riposati e pronti a combattere, a prescindere (diceva il grande Totò).

Ritratto di apasque

apasque

Lun, 16/07/2012 - 16:32

DISPREZZO la partigianeria di Napolitano, che si muove solo ora che viene toccato lui. E non si dica che lo ha fatto per tutelare la masssima carica dello stato! Però, se questo dovesse portare ad un ridimensionamento dell'imoudenza ed arroganza dei magistrati e ad un rispetto delle regole del vivere civile anche da parte di questi, allora dico: BEN VENGA!

Ritratto di apasque

apasque

Lun, 16/07/2012 - 16:35

DISPREZZO la partigianeria di Napolitano, che si muove solo ora che viene toccato lui. E non si dica che lo ha fatto per tutelare la masssima carica dello stato! Però, se questo dovesse portare ad un ridimensionamento dell'imoudenza ed arroganza dei magistrati e ad un rispetto delle regole del vivere civile anche da parte di questi, allora dico: BEN VENGA!

actarus100

Lun, 16/07/2012 - 16:37

Al di là del fatto se le intercettazioni fossero legittime o meno restano i fatti. Abbiamo subito nei media dei "sinistri", un bombardamento continuo contro il Presidente eletto dagli italiani al governo di questo Paese tanto che, in mezzo a tanta schifezza, lo abbiamo costretto a gettare la spugna, (per non dire "licenziare" dal Napoletano di turno). I fatti addebitatigli erano "quisquiglie": feste, cene, qualche "escort", fatti che non hanno messo a repentaglio né la vita né la sicurezza del Paese. Nel caso del Presidente Napolitano invece, nelle registrazioni si parla di "sconti di pena al 41Bis" per oltre 300 dei criminali tra i più efferati del nostro Paese, (Camorra, Mafia, N'drangetta), quindi fatti gravissimi perpetrati in cambio di non si sa che ben che cosa, dai vertici delle nostre istituzioni. Quindi abbiamo il sacrosanto diritto di sapere chi, quando e come si é arrogato il potere di concepire, ordinare ed eseguire questo tradimento nei confronti del popolo italiano. Sono certo che il popolo saprà discernere, meglio dei magistrati,quali dei due fatti siano più gravi e meritino di essere sanzionati.(Cene e Partyie con le "escort" oppure "relaxation" delle condizioni di detenzione senza motivo a pluricriminali). Non c'é bisogno della Corte Costituzionale, abbiamo finalmente capito chié al vertice, quindi "Impeachement" e subito!!

michele73

Lun, 16/07/2012 - 16:43

La GIUSTIZIA: questa sconosciuta!!... Si affrontano in singolar tenzone da un lato (a sx.) il "garante" della Carta Fondamentale ed, ancor più a manca, un umile partigiano della Costituzione. Il primo, dopo essersi abbandonato a lungo tra le baccia di Morfeo, s'è improvvisamente destato cingendosi la testa con l'elmo di Scipio: "L'intercettazione chiamò!!!", pare abbia invocato... Il secondo, dopo aver trascorso 5 mesi ad organizzare la presentazione dei suoi 3 ultimi capolavori letterari ("Palermo, gli splendori e le miserie, l’eroismo e la viltà", "Io so. Antonio Ingroia racconta il ventennio berlusconiano" e "Il sentimento del giusto, un dialogo nel tempo con Paolo Borsellino") ed a barcamenarsi tra un convegno ed una comparsata televisiva, rivendica ora più che mai la legittimità del suo hobby: la Magistratura!!... Non so voi, ma io ne ho le... TOGHE PIENE!! @eglanthyne e @nestore55... ben ritrovati, solito abbraccio virtuale, Michele.

michele73

Lun, 16/07/2012 - 16:50

La GIUSTIZIA: questa sconosciuta!!... Si affrontano in singolar tenzone da un lato (a sx.) il "garante" della Carta Fondamentale ed, ancor più a manca, un umile partigiano della Costituzione. Il primo, dopo essersi abbandonato a lungo tra le baccia di Morfeo, s'è improvvisamente destato cingendosi la testa con l'elmo di Scipio: "L'intercettazione chiamò!!!", pare abbia invocato... Il secondo, dopo aver trascorso 5 mesi ad organizzare la presentazione dei suoi 3 ultimi capolavori letterari ("Palermo, gli splendori e le miserie, l’eroismo e la viltà", "Io so. Antonio Ingroia racconta il ventennio berlusconiano" e "Il sentimento del giusto, un dialogo nel tempo con Paolo Borsellino") ed a barcamenarsi tra un convegno ed una comparsata televisiva, rivendica ora più che mai la legittimità del suo hobby: la Magistratura!!... Non so voi, ma io ne ho le... TOGHE PIENE! Per @eglanthyne e @nestore55: carissimi ben ritrovati, a voi mando il mio solito caloroso abbraccio virtuale... Saluti, Michele.

eloi

Lun, 16/07/2012 - 17:05

Non leggo commenti dei sinistri. Che siano dovantatati tutti analfabeti?

Ritratto di TizianoDaMilano

TizianoDaMilano

Lun, 16/07/2012 - 17:06

Questo è lo stato comunista.. cos'altro vi aspettavate?

Bozzola Paola

Lun, 16/07/2012 - 17:10

Io non amo INGROIA per tanti motiviovvi, ma ora se riesce in questo mi devo levare tanto di cappello. Napolitano non può dire "io non ci stò" come quell'altro infimo personaggio di Scalfaro (l'essere morto non lo salva dal giudizio e se c'è una giustizia divina anche se lui era un baciapile .....di male ne ha fatto tanto).Hanno caqlpestato e rovinato tanta gente con intercettazioni di tutti i tipi. Ora paghi anche lui. E' cittadino italiano come noi no???

Kalaritanum

Lun, 16/07/2012 - 17:10

Quando alla gogna veniva messo il premier Berlusconi, tutto era lecito e rientrava nei normali canoni della democrazia, mentre il costosissimo inquilino del colle taceva alla grande in segno di approvazione, e se il capo del Governo tentava qualche accenno di difesa, veniva bacchettato poco elegantemente e accusato di delegittimare magistrati e giudici. Oggi che tocca a colui che doveva garantire anche allora il rispetto delle regole da parte di magistrati parziali, si lamenta e minaccia chissà che cosa. Ma a loro non si può. Sarà per la loro sedicente superiorità antropologica?

michele73

Lun, 16/07/2012 - 17:28

La GIUSTIZIA: questa sconosciuta!!... Si affrontano in singolar tenzone da un lato (a sx.) il "garante" della Carta Fondamentale ed, ancor più a manca, un umile partigiano della Costituzione. Il primo, dopo essersi abbandonato a lungo tra le baccia di Morfeo, s'è improvvisamente destato cingendosi la testa con l'elmo di Scipio: "L'intercettazione chiamò!!!", pare abbia invocato... Il secondo, dopo aver trascorso 5 mesi ad organizzare la presentazione dei suoi 3 ultimi capolavori letterari ("Palermo, gli splendori e le miserie, l’eroismo e la viltà", "Io so. Antonio Ingroia racconta il ventennio berlusconiano" e "Il sentimento del giusto, un dialogo nel tempo con Paolo Borsellino") ed a barcamenarsi tra un convegno ed una comparsata televisiva, rivendica ora più che mai la legittimità del suo hobby: la Magistratura!!... Non so voi, ma io ne ho le... TOGHE PIENE! Per @eglanthyne e @nestore55: carissimi ben ritrovati, a voi mando il mio solito caloroso abbraccio virtuale... Saluti, Michele.

killkoms

Lun, 16/07/2012 - 17:36

quando berlusconi doveva subire le vessazioni dei piemmes,il colle taceva!ora che è toccato a lui ecco che il vecchio rapace strilla come un aquilotto finito spennato al primo volo!

benny.manocchia

Lun, 16/07/2012 - 17:50

Napolitano ci ha "imposto" un nuovo premier e guardate che cosa sta succedendo... Povera Italia! Un italiano in USA

Al2011

Lun, 16/07/2012 - 17:53

Il presidente del Consiglio è la 4a carica dello Stato (almeno in Italia, altrove è la prima!), eppure il nostro ex fan dell'invasione di Budapest del 1956 non diceva mai nulla sulle vagonate di soldi che i pm spendevano per intercettare le feste a casa di Berlusconi("La legge è uguale per tutti!"). Ora però il nostro comunista al colle si attacca a tutto pur di coprire le interecettazioni di un ex (tra l'altro!) presidente del senato. Non ho mai approvato Ingroia, ma questa volta ha ragione al 100%! L'unica speranza è che dopo la dipartita del napoletano l'anno prossimo, ce ne capiti uno migliore, peggio di così si muore!

igiulp

Lun, 16/07/2012 - 18:00

Quando si è democratici con il c..lo degli altri !

giuseppe.galiano

Lun, 16/07/2012 - 18:01

Però, il signor Napolitano, se è lui che ascoltano si incazza come una iena, lesa maestà, e via discorrendo. Se ascoltano il Cav. e chi se ne fotte. Bella coerenza

nonmi2011

Lun, 16/07/2012 - 18:05

IL povero psiconano non era intercettato. Ripeto, NON era intercettato. Certo che se uno, psiconano o meno, è abituato a sentirsi al telefono con delinnquenti, bancarottieri, escort, latitanti, protettori o mafiosi, prima o poi lo intercettano per forza ma solo perchè, a volte, delinquenti, bancarottieri, escort, latitanti, protettori e mafiosi hanno il telefono sotto controllo. Ho cercato di scriverla nella maniera più semplice possibile in modo che anche i bananas, capre per antonomasia, possano capire.

Ritratto di vimazz

vimazz

Lun, 16/07/2012 - 18:10

E bravo Giorgino, te ne sei accorto anche tu! Meglio tardi che mai...

rossini

Lun, 16/07/2012 - 18:11

Giustissimo, se quelle intercettazioni sono del tutto innocenti, dovrebbe essere proprio Napolitano a chiedere a gran voce che siano pubblicate. Ora la questione sarà decisa dalla Corte Ccostituzionale della quale un terzo dei componenti è stata nominata proprio da Napolitano. Che ci aspettiamo? La decisione è già scritta!

scipione

Lun, 16/07/2012 - 18:12

Quando lo facevano con Berlusconi era giusto e lui non fiatava. Ora sbraita come un ossesso. E' la INFAME DOPPIA MORALE COMUNISTA.

Ritratto di maurocnd

maurocnd

Lun, 16/07/2012 - 18:20

E pensare che c'è ancora qualcuno che sostiene la apoliticità della magistratura e del suo capo in testa. Branco di buffoni col paraocchi.

Mondomio

Lun, 16/07/2012 - 18:26

Credo che siamo tutti daccordo che don Giorgio abbia usato due pesi e otto misure. Pero' questi commenti li leggiamo solo noi che consultiamo tale giornale. Non e' meglio che invece la cosa diventi molto piu' pubblica..Chi ha paura di Giorgino?...Non e' meglio andare sotyto al colle a chiederglielo?..Ma come in america vanno a manifestare alla casa binaca..E noi ?..Paura?...Qualche testa rotta forse comincera' a fare alzare le antenne a chi e da treoppo tempo dietro le quinte..Televisione ?..-Blog?..dove andiamo?

blackbird

Lun, 16/07/2012 - 18:26

Mi vengono in mente dei personaggi quali William Jefferson "Bill" Clinton o Richard Milhous Nixon, sottoposti a pubbliche inchieste e interrogatori. Il secondo finì per dimettersi dalla carica per evitare il processo. Ma questi erano Presidenti di una grande democrazia, non Presidenti d'Italia: una "repubblica democratica" come la ex Gemania del'est, la Corea del nord, ecc. ecc. Chi deve dichiararsi "democratico" vuol dire che sotto sotto non lo è.

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Lun, 16/07/2012 - 18:41

E bravo il nostro George. Ora che lo hanno pizzicato si accorge dei malestri che certi pm fanno! Non è mai troppo tardi per rinsavire!!Dovrebbe recitare un mea culpa perchè in altri tempi , altri erano sottoposti a vere diffamazioni a mezzo intercettazioni pubblicate abusivamente. Sembra di risentire il non ci sto di scalfariana memoria!!!

roberto.gra73

Lun, 16/07/2012 - 19:04

Ricordatelo sempre: il lupo perde il pelo, ma non il vizio! Questo vale per re king che per Gianfry. Siamo noi a dovercene ricordare al momento giusto...!

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Lun, 16/07/2012 - 19:11

E poi il Napolitano vorrebbe farci credere che non è di parte, ma il Presidente di tutti gli italiani. Ma di quali? Di quelli di casa sua, compreso lui e sua moglie.

ilsignorrossi

Lun, 16/07/2012 - 19:15

voglio leggerle al più presto ,il vecchio non vuole,ma guarda un pò

Allen Ferrari

Lun, 16/07/2012 - 19:18

Un cittadino normale...a cercare di "fermare" una procura andrebbe in galera.."re giorgetto" credo non dica tutta la verità l'ex ministro mancino ha avuto da "chiacchierare" con lui (telefonate intercettate).....solo che con lui non si può....lui è DIO e s***nzz..dicono a Napoli, ...per alleggerire/togliere il 41bis..a dei "nobili" mafiosi...sull'argomento ha avuto di che parlare..proprio con "l'insigne" sovrano...forse crede di avere dei sudditi e le sue bagatelle devono morire con lui! Certo che onesto non è e tanto meno sincero!

b.walter

Lun, 16/07/2012 - 19:24

aa

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 16/07/2012 - 19:48

Fedele come tutti i comunisti del mondo al principio che "qualcuno è più uguale degli altri". Ha veramente la faccia come... (completatela voi la frase).

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 16/07/2012 - 19:48

Ti girano e' giorgetto? Fa schifo sentirsi intercettati e pubblicati? Dov'eri quando massacravano Berlusconi? Solo che la sua al massimo e' una storia di putt.ne la vostra, della banda comunista e' un'po piu' grave : collusione con la mafia. Altro che lo stalliere di Arcore....

rubaconte

Lun, 16/07/2012 - 19:49

Non dovrebbero esistere pesi e misure diversi a seconda del personaggio

rossini

Lun, 16/07/2012 - 19:51

Caspita! Se si è incazzato tanto vuol dire che in quelle intercettazioni c'è veramente qualcosa di esplosivo. Confesso che muoio dalla voglia di ascoltarle. Non è che la Procura di Palermo può soddisfare questa curiosità mia e, credo, di milioni di italiani? Tanto si sa, una fuga di notizie qua, una fuga di notizie la e nessuno è mai responsabile di niente.

Daniele Milan

Lun, 16/07/2012 - 19:59

Questo vetero comunista se ne accorge solo ora, ma dove stava qualche mese fa? Il sonno eterno lo aveva già colpito ed ora si risveglia improvvisamente?

cpfranz

Lun, 16/07/2012 - 20:59

Non facciamo confusione qui si parla di faccende di mafia, della vita di due grandi magistrati come Falcone e Borsellino e non di aggraziate signorine... La magistratura deve andare avanti e fare chiarezza e il buon vecchio Napolitano è bene che non la intralci e favorisca il lavoro della magistratura. L'appellarsi alla difesa dell'istituzione è solo un modo per nascondere gli scheletri dentro l'armadio e lasciare il gusto amaro del sospetto nella bocca della gente. Un istituzione come quella del Presidente della Repubblica dovrebbe essere cristallina e trasparente ed il solo tentativo di intralciare le indagini della magistratura andrebbe punito come alto tradimento.

Ritratto di miracom

miracom

Lun, 16/07/2012 - 21:03

Per anni ci hanno fatto credere che il capo della cupola era il contadino Totò Rina "con rispetto parlando dei contadini", facendoci credere che la mafia si occupava di pizzo e pizzini, ma non era altro che il braccio armato della cupola romana, poi è arrivato Berlusconi, con lui hanno utilizzato armi piu sofisticate, dalle cimici alle intercettazioni, dalle accuse costruite a tavolino alle intercettazioni. Adesso che queste armi ben affilate si rivoltano contro gli intoccabili pupari... come disse uno di loro pace all'anima sua "non ci stò"

pgbenelli

Lun, 16/07/2012 - 21:07

povero vecchio fesso, adesso che tocca a te forse ti accorgi quanto la medicina può essere sgradevole!

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Lun, 16/07/2012 - 21:56

Nulla da eccepire sulla difesa di se, ma deve parimenti essere protagonista di garantismo per tutti. Dal Capo del Governo a Dario Maggiulli quando si rivolge a lui per accuse rivolte a magistrati.

mifra77

Lun, 16/07/2012 - 22:03

i rossi sono talmente abituati a spionaggiare che senza berlusconi si spioneggiano tra di loro

vfangelo

Lun, 16/07/2012 - 23:00

Chi di spada ferisce di spada perisce.

Pakito66

Lun, 16/07/2012 - 23:29

Forza Dottor INGROIA facci sognare,mandali tutti a processo e se ci riesci arrestali,vediamo se è più grave una scappattella o una trattativa-mafia stato, che italietta..........

Pakito66

Lun, 16/07/2012 - 23:35

Forza Dottor INGROIA facci sognare, arrestali tutti, vediamo cosa è più grave, una serata sfrenata in compagnia di belle donne o una trattativa mafia stato fatta da oscuri personaggi che italietta..........

Giustopeppe

Mar, 17/07/2012 - 00:13

E si, si sente di questo periodo la crisi, ha dato mandato all’ avvocatura dello stato per difendersi, ancora non ha ritirato la pensione. E pantalone paga, lui si che la pensione l’ ha ritirata.

Ritratto di sergio pianese

sergio pianese

Mar, 17/07/2012 - 00:36

a napoli si dice "ca nisciune e'fesse"president mo so cazzi tuoi ma prima con Berlusconi di chi erano i c..zi ?

ilsignorrossi

Mar, 17/07/2012 - 01:08

io invece voglio leggere tutto quello che riguarda questo boiardo

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 17/07/2012 - 01:12

Una semplice domanda al nostro presidente della repubblica. Quando era presidente del consiglio il sig. Berlusconi non faceva parte delle istituzioni dello stato? Come mai non è insorto contro quei magistrati che hanno ficcato il naso addirittura in casa sua? Berlusconi è forse un cittadino di serie B?

Ritratto di piepann

piepann

Mar, 17/07/2012 - 01:51

La babele Italia é sempre più una babele Basta vedere nelle città ai semafori: Tutti da dietro vogliono che passi, ti suonano il clacson, alzano il braccio per mandarti a quel paese se non scatti come un fulmine.... A Roma le trattorie sono piene tutte le sere, ciascuno cerca di rubare in base alle sue proporzioni: il presidente Dell,INPS mastropasqua sembra che guadagna sui CENTO MILA euro al mese. Il negozio di alimentari finge di parlare con un altro cliente e cerca di non batterti lo scontrino E dulcis in fundo......ci sono quelli di Genova! Sfasciano le vetrine perchè piacerebbe loro andare in vacanza come Briatore............ L,Europa intera ha perso il senso dello spirituale, Dell,UMILTÀ Oriana Fallaci é stata sempre derisa, ma sapeva quello che diceva!

enzo1944

Mar, 17/07/2012 - 06:31

Abbiamo un pdr,con faccia da tacchino e pannolone,che si dimentica di avere LASCIATO VIOLENTARE LA COSTITUZIONE,quando riguardava AVVERSARI POLITICI!!.........ora,perchè ha la coda di paglia e la COSCIENZA SPORCA,reagisce come il sepolcro imbiancato(fu scalfaro)....e non ci sta!......Bugiardo ed impostore!....Avessi la coscienza pulita,AUTORIZZERESTI LA PUBBLICAZIONE delle telefonate!....caro Pdr,sei un buffone,falso e bugiardo come tutti i tuoi amici del PCI-PDS-DS-PD!!

enzo1944

Mar, 17/07/2012 - 06:33

Abbiamo un pdr,con faccia da tacchino e pannolone,che si dimentica di avere LASCIATO VIOLENTARE LA COSTITUZIONE,quando riguardava AVVERSARI POLITICI!!.........ora,perchè ha la coda di paglia e la COSCIENZA SPORCA,reagisce come il sepolcro imbiancato(fu scalfaro)....e non ci sta!......Bugiardo ed impostore!....Avessi la coscienza pulita,AUTORIZZERESTI LA PUBBLICAZIONE delle telefonate!....caro Pdr,sei un buffone,falso e bugiardo come tutti i tuoi amici del PCI-PDS-DS-PD!!

gabrieleforcella

Mar, 17/07/2012 - 07:32

Adesso che sulla graticola c'è Lui allora è lecito precisare, sollevare conflitti di potere, eccepire e compagnia bella. Non si può limitare a dire che la Magistratura "deve essere rispettata così come le sentenze"; no, quando non è l'avversario politico ad essere oggetto di interessa da parte dei P.M. allora tutto diventa relativo e l'onestà intellettuale va a farsi benedire. Bene, bravi.

linoalo1

Mar, 17/07/2012 - 07:52

Forse,solo ora,qualcuno sta capendo quanto aveva ragione Berlusconi!Lino.

giovauriem

Mar, 17/07/2012 - 08:40

Presidè nun te preoccupà,i tuoi cari ex amici(magistrati) e braccio armato della tua politica,non ti vogliono indagare(impeachment)ma soltanto farti capire che difronte a loro tu vali come una scartina a briscola,e non si sbagliano molto,perchè è proprio quello il ruolo che ti affida la costituzione,ma tu hai fotto il colpetto,casareccio)di stato come uno scalfaro qualunque,come si dice...chi di spada ferisce di spada perisce

Ritratto di esciotti6256

esciotti6256

Mar, 17/07/2012 - 08:41

Quale Presidente della Rpb. Italiana, ma sopratutto Presidente C.S.M. delle "due - una",....o l'età non gli permette di ricordare il Suo fazioso anti-costituzionale disinvolto silenzio sulle arbitrarie intercettazioni su Berlusconi; oppure come un autentico autentico "soviet", con una vecchia faccia tosta, abusando incoerentemente della Sua posizione reagisce perchè è di Lui il sedere.

scott

Mar, 17/07/2012 - 11:44

Signor Presidente, trasmetta i precedenti al suo successore e risolviamo il problema.

scott

Mar, 17/07/2012 - 11:46

Signor Presidente, trasmetta i precedenti al suo successore e risolviamo il problema.