L'amicizia di cani e gatti ora ha il suo social network

Nasce finalmente un punto di riferimento in Rete dove chiunque può trovare l'anima (animale) gemella. E tanti consigli su come accoglierla in famiglia

Sta per diventare (o forse lo è già) il più importante portale web che riguarda gli animali d'affezione. Si chiama «Mysocialpet» ed è un contenitore che racchiude tutte le esperienze più significative del mondo «pet» e che permette di condividerle in modo semplice veloce e intuitivo attraverso i social network (Facebook ad esempio).

Il punto più originale e, se vogliamo, la mission di questo portale è il «Trovapet», un motore di ricerca che permette di trovare gli animali da adottare in tutta Italia, inserendo pochi semplici parametri. Facciamo un esempio per capire meglio. Ipotizziamo che la famiglia Rossi di Verona abbia deciso di adottare un cane. I Rossi abitano in un appartamento al terzo piano e non hanno un giardino, quindi non possono adottare un cane di grande taglia. Dovrà essere di piccola taglia, femmina sterilizzata e non avere più di un anno di età. A tutta la famiglia piacerebbe moltissimo che assomigliasse un pochino allo Yorkshire, cane di cui tutti sono innamorati.

Prima della nascita di «Trovapet» i Rossi avrebbero cominciato le peregrinazioni presso decine di canili e oasi di recupero, per cercare un soggetto che rispondesse alle caratteristiche cercate. Magari visitavano una dozzina di canili dove non ce n'era neanche uno e trascuravano un rifugio privato a pochi chilometri dalla città dove ce n'erano ben due.

Con il «Trovapet» è tutto più semplice. Basta inserire i dati segnaletici del cane ricercato e la banca dati del motore di ricerca si mette all'opera segnalando i canili dove un soggetto simile è presente e adottabile. A questo punto non resta che andare ne luogo, in modo mirato, a conoscere di persona il possibile nuovo «familiare», fare due chiacchiere con i responsabili del rifugio, fare una prima valutazione del carattere, dello stato di salute e poi decidere, senza avere perso settimane di tempo, se aprire finalmente quella porta per la gioia sua e di tutta la famiglia.

La banca dati di «Trovapet» coinvolge tutto il territorio nazionale anche se, al momento, c'è una netta prevalenza di dati che riguardano le regioni del centro nord. «Ma» mi assicura Stella Aneri, responsabile della comunicazione del portale «anche i canili dei mezzogiorno stanno facendo affluire i loro dati e contiamo, nell'arco di poco tempo, di offrire una banca dati che possa soddisfare le esigenze di tutti i cittadini, da Bolzano a Siracusa».

Il portale però non si limita alla banca dati che facilita le adozioni di cani e gatti, ma sviluppa un percorso complesso e intelligente, fornendo numerosi servizi a chi lo visita. «L'obiettivo primario» continua Stella «è quello di diventare un punto di riferimento per tutti gli amanti dei piccoli animali, grazie a contenuti sempre aggiornati, 3 volte al giorno le news, 2 volte al giorno i video, una volta alla settimana le banche dati dei canili e l'oroscopo oltre a fornire servizi utili, quali la ricerca di un pet shop, la farmacia più vicina, la struttura veterinaria o la toelettatura, l'hotel o il ristorante che accettano animali». Non manca poi una sezione dove un gruppo di veterinari, coordinati dal Dr. Alessandro Aspesi, tiene una rubrica il cui titolo è facilmente intellegibile: «l'esperto risponde».

I proventi del portale, fatte salve le ovvie spese di gestione, sostengono un'associazione senza fini di lucro, Vets for Pets, che distribuisce tutte le sue risorse ai canili e ai gattili aderenti, sotto forma di alimenti, medicinali, coperte e altro materiale utile.

Non manca la sorveglianza di un comitato etico composto da personalità di fama: Franco Iseppi, Presidente del Touring Club Italiano, James Noble, Presidente di Deloitte Italia Daniela Proverbio, Docente alla Facoltà di veterinaria dell'Università di Milano, Patrizia Asproni, Presidente di Federcultura e della Commissione Cultura di Confindustria, Paolo Barozzi, Senior Partner dello studio legale Grande Stevens.

Che dire, sinceri auguri a www.mysocialpet.it.