L’Europa vuole imporci i matrimoni tra gay

Il parlamento di Strasburgo chiede il riconoscimento in tutti i Paesi. Dopo aver perso la sovranità economica, ora rischiamo di farci imporre l'etica

Roma - L’hanno definita una provocazione. Uno slogan da campagna elettorale anticipata. Eppure il no di Angelino Alfano ai matrimoni gay è divenuto ieri di stretta attualità. A Strasburgo, infatti, l’assemblea plenaria ha bocciato un emendamento presentato dal gruppo del Partito popolare europeo che chiedeva di respingere alcuni passaggi del rapporto presentato dalla deputata liberale Sophie In’t Veld sulla discriminazione sessuale e su come combatterla. I passaggi risultati indigeribili ai Popolari europei sono quelli in cui si chiede appunto alla Commissione Ue di elaborare proposte per il riconoscimento reciproco delle unioni omosessuali tra gli Stati membri che già le ammettono e al Consiglio europeo di «riaffermare il principio di uguale trattamento senza distinzione di religione o credo, disabilità, età o orientamento sessuale».
«Il minimo che possiamo fare nell’Ue - aveva detto la stessa parlamentare olandese In’t Veld nel settembre scorso - è applicare il principio di mutuo riconoscimento. Lo facciamo per la marmellata, il vino, la birra: perché no per i matrimoni e le relazioni personali?» Insomma i governi europei, secondo il Parlamento di Strasburgo, non devono dare «definizioni restrittive di famiglia». E a ratificare questa nota di indirizzo sono stati 342 parlamentari (i no si sono fermati a 322).
Che a Bersani piaccia o meno, il tema delle unioni omosessuali entra quindi a pieno titolo nell’agenda politica interna. E si deve necessariamente guardare a quanto accade fuori dai nostri confini per calibrare al meglio il dibattito. I paesi dove due uomini o due donne dello stesso sesso possono convolare a nozze sono il Belgio, l’Olanda, il Portogallo, la Spagna, la Danimarca e la Svezia. E dal 15 giugno prossimo nel paese di Amleto sarà possibile celebrare nozze gay anche in chiesa. Il governo del primo ministro Helle Thorning-Schmidt ha infatti completato la messa a punto della legge: «È una mossa naturale e corretta per una Danimarca moderna» ha commentato. I singoli pastori della Chiesa luterana potranno, però, rifiutarsi di celebrare matrimoni religiosi tra persone dello stesso sesso. Sull’argomento si è pronunciato, Oltremanica, anche l’ex premier Tony Blair.
Nonostante la sua conversione cattolica di pochi anni fa, l’ex primo ministro laburista si è espresso non solo per le unioni civili tra esponenti dello stesso sesso (divenute possibili per legge proprio sotto il suo ultimo governo nel 2005) ma anche per la loro celebrazione in chiesa. Un tema questo su cui il governo Cameron intende aprire presto una consultazione pubblica, visto che la strada per la nuova disposizione non è spianata. L’ultimo sondaggio pubblicato a Londra rivela infatti che più della metà degli elettori conservatori sono contro il cambiamento.
E da noi? Il voto di ieri a Strasburgo ha riacceso gli animi di chi si è da tempo impegnato per consentire alle persone dello stesso sesso di unirsi in matrimonio. «Dopo le inutili polemiche, tutte italiane, è Strasburgo a darci una grande lezione di civiltà» sentenzia Anna Paola Concia (Pd). «Il voto netto del Parlamento europeo - aggiunge Franco Grillini (Idv) - ci dice una cosa molto semplice: l’Italia nei fatti è fuori dall’Europa dei diritti e delle libertà e la destra italiana rappresenta il vero ostacolo alla modernizzazione del Paese».
«L’unità europea - ribatte Carlo Giovanardi (Pdl) - rischia di frantumarsi nella coscienza dei popoli per iniziative come quella della radicale olandese In’t Veld che vuole imporre, contro quanto stabilito chiaramente dai trattati, il riconoscimento dei matrimoni gay. Sudditanza al mercato e deriva relativista sembrano essere ormai gli unici idoli a cui sacrificare questo grande ideale, che rischia di essere sempre più lontano dai valori più radicati di decine di milioni di europei».
Gli fa eco l’eurodeputata della Lega Nord Marta Bizzotto: «Se il Parlamento europeo e la Commissione, dopo aver imposto direttive e regolamenti assurdi, pensano di cambiare anche la definizione di famiglia, si sbagliano di grosso».
Altri articoli
Commenti

bruna.amorosi

Mer, 14/03/2012 - 08:28

EVVIVA sarà felice CASINI non è l'unico che ha sempre spinto per la famiglia ? eccola adesso è realtà e il buon MONTI eureopista convinto che lui adora stà preparando magari la strada per il futuro del piccolo CASINI .

francoas

Mer, 14/03/2012 - 08:34

Chiedere agli stati membri di riconoscere e non discriminare le unioni omoaffettive è giusto e nobile come chiedere il rispetto delle differenti religioni o delle differenti razze. Non toglie nulla alla famiglia tradizionale che anzi viene rafforzata dal fatto ad essa guardino altre famiglie. Il problema è questo paese che in materia di uguaglianza Diritti arranca... Del resto che cosa ci si può aspettare da un paese dove è stato proposta l'introduzione sulla metro di carrozze per gli stranieri?

fisis

Mer, 14/03/2012 - 08:35

Bisogna uscire al più presto o fare tabula rasa di quest'Eurabia dei banchieri senza più radici, anticristiana, invasa da un'immigrazione incontrollata e facile preda ormai dell'estremismo islamico.

roby1959

Mer, 14/03/2012 - 08:37

CHE SCHIFO DI europa ....

giorgiomarchesini

Mer, 14/03/2012 - 08:37

E finitela! Capisco l'esigenza di attirare l'elettorato conservatore, ma i giovani sono la grande svolta per la destra, il serbatoio: i vecchi muoiono. E' meglio che un bimbo rimanga orfano o che venga adottato da due uomini? A me sembra meglio la seconda, in fondo non stiamo mica parlando di stanziare miliardi per i campi rom....Leggo su un alte attestata che in un paesino del veneto monta la polemica perché in una scuola viene installata una macchinetta che distribuisce preservativi. In Alto Adige ci sono gia' e nessuno si lamenta. La vogliamo finire con ipocrisie e mentalita' da Sicilia fine 800 o da Veneto dei nostri nonni "nontoccartichediventicieco" ?? L'Italia ha ben altri problemi da sbattere in prima pagina!!

simbruino3

Mer, 14/03/2012 - 08:41

L´EUROPA NON E´CRISTIANA- questa e´ una gaffe della stessa enorme portata della sentenza di macabro e raccapricciante divelgimento della Croce di Cristo emessa dalla Corte Europea ma recante la data che indicava gli anni i mesi ed i giorni convenzionalmente trascorsi dalla nascita dello stesso Nostro Signore- I sessi sono distinti per evoluzione, ed un singolo individuo e´meno evoluto quanto meno distinti sono i sessi nella sua struttura biologica-IL FINE DIREZIONALE DEL MATRIMONIO E´LA EVOLUZIONE- IO ACCUSO L´EUROPA DARWINISTA DI NON SAPERE PERCHE´I MASCHI HANNO I CAPEZZOLI, ED ALTRESI´I GAY SONO PERCENTUALMENTE PIU´NUMEROSI NEL CENTRO NORD EUROPA, con al centro Bruxelles---

alby118

Mer, 14/03/2012 - 08:46

Si cerca di rendere naturale quello che naturale non è.Ognuno di noi è libero di fare della propria sessualità quello che crede ma non di pretendere che gli altri riconoscano come naturale una devianza.Questa voglia di legalizzare tutto mi inorridisce.La FAMIGLIA è ben altro !!Oriana aiutaci tu !!

ortensia

Mer, 14/03/2012 - 08:46

E pensare che quando eravamo studenti cantavamo le osterie omofobe!: Osteria dell'invertito qui non metto proprio il dito non vorrei che il suo strumento mi mirasse proprio al centro Osteria numero 30 chi dà il K.lo non si penta oggigiorno caso strano va di moda il deretano

giorgiomarchesini

Mer, 14/03/2012 - 08:46

.....ah dimenticavo...l'Europa ce lo impone: dite a quegli illusi di Alfano e del terzo polo, a quell'accozzaglia di personaggi da vignetta che in Italia osano Utodefinirsi sinistra e visto che ci siete anche a quegli indegni cialtroni della Lega ( capaci di tuonare contro Roma ladrona e i primi a bocciare il provvedimento di riduzione delle indennita' per i parlamentari)," che la politica e' gia' morta in questo paese. Siamo commissariati da Monti e il piano per la cessione di sovranita' all'Europa, antidemocratico metodo per risvegliare il malato terminale, sta riuscendo, almeno da noi.....

velenosoveleno

Mer, 14/03/2012 - 08:50

europa ,manica di depravati. Forse ci salveranno i mussulmani???

browser

Mer, 14/03/2012 - 08:50

Mi sono sposato con una donna, ma davvero non riesco a capire quali problemi possano creare a me ed alla società due gay che si uniscono in matrimonio.

salamaro

Mer, 14/03/2012 - 08:52

Mi sono sposato negli USA, il mio matrimonio è riconosciuto in Inghilterra dove ora vivo con mio marito. Volessi tornare in Italia con lui, la nostra unione non conterebbe nulla, anzi, visto che lui è sudamericano non avrebbe nemmeno il visto per entrarci, in Italia. Se non questo non è essere cittadino di serie B... Ho sempre adempiuto ai miei doveri di fronte allo stato, vorrei semplicemente essere trattato alla stregua di tutti gli altri. (Ci saranno pure omosessuali che leggono ilGiornale, giornalisti che scrivono su ilGiornale: sarebbe bello leggere le loro opinioni: secondo me questo è un punto su cui, indipendentemente dal voto politico, una legge va fatta).

pieropomiga

Mer, 14/03/2012 - 08:53

in realtà ci viene solo detto che non sono ammesse intepretazioni restrittive del concetto di famiglia, interpretazioni che non stavano in nessuna legge, e tanto meno nella costituzione, ma solo in alcune pronunce dei giudici Basta semplicemente smetterla con queste interpretazioni assurde e riconoscere che é una famiglia quella che si comporta pubblicamente come tale.

Pileoles

Mer, 14/03/2012 - 08:54

Usciamo dall'Europa, per favore. Fanno schifo. Gente senza cervello. Sono un over 80 in piena attività lavorativa e secondo la "tradizione naturale" di famiglia dovrei arrivare a 100. Spero di arrivarci senza vedere la fine che farà l'umanità.

cantastorie

Mer, 14/03/2012 - 08:57

...speriamo che non rendano obbligatorie pure le altre...(quelle tradizionali...)

Ritratto di veon

veon

Mer, 14/03/2012 - 09:03

Semplicemente un altro ottimo motivo per mandare tutti a quel paese e levarci dalla neuropa. Ennesimo passo verso la distruzione della cultura e l'appiattimento verso il baratro del relativismo. Solo chi è in malafede infatti può far finta di ignorare la differenza tra riconoscere le unioni omosessuali o di fatto (cosa già prevista dal nostro ordinamento, anche se gli omosessuali sembrano non volerne approfittare, chissà perchè) e parificare le stesse al matrimonio tra un uomo e una donna. Senza contare che in ogni caso la questione è di fatto vietata dalla nostra costituzione. Vediamo se in nome della neuropa e del rispetto peloso riusciamo addirittura a modificarla. Da un paese già morto mi aspetto anche questo.

tethans

Mer, 14/03/2012 - 09:06

Perche due persone che SI Amano non possono essere riconosciute legalmente ? Come cristiani non dovremmo seguire ciò che Cristo ci ha insegnato ? AMA IL PROSSIMO TUO COME TE STESSO ? Non ha detto ama il sesso opposto come te stesso ma il prossimo TUO .L'AMORE non e forse la MASSIMA ESPRESSIONE DIVINA NELL'UNIVERSO. Discutiamo si queste piccolezze quando ci sono bambini milioni di bambini che muoiono di fame e gente che si ammazza , e noi perdiamo tempo sulla discussione etica morale , siamo proprio ipocriti e viviamo proprio in un MONDO IPOCRITA. Un ITALAINO a Londra

nino47

Mer, 14/03/2012 - 09:09

Ma cosa ve ne frega se i gay vogliono sposarsi? se trovano qualcuno che li sposa sono affari loro!Cosa cambia? ci godiamo già i gay pride , le associazionei gay,le trasmissioni sui gay,le rivendicazioni gay nonchè le dichiarazioni gay.Mi pare che tra tutto quello che l'europa ci ha imposto questo sia proprio l'ultimo tormentone!L'europa farebbe bene ad imporre ad ognuno di vivere il suo stato senza sbatterlo in faccia all'altro. Nè la discriminzione da una parte nè la sfacciata esibizione dall'altra. Amen!

migrante

Mer, 14/03/2012 - 09:10

se non si entra del merito delle "nozze gay" credo si debba riconoscere che si tratti di una decisione inevitabile, non e` piu` possibile che in una Europa unita in via di "parificazione" alcune "cose" vengano riconosciute in certi Stati ed in altri no..il discorso e`ben diverso per cio`che riguarda i matrimoni religiosi, non credo che il parlamento europeo ( e nessun altro Parlamento) abbia voce in capitolo, se non sbaglio per il divorzio il riconoscimento civile e quello religioso sono ( o erano, non sono ferrato in materia) distinti !

Ritratto di Senior

Senior

Mer, 14/03/2012 - 09:13

Purtroppo la mia età mi mette al sicuro, ma di questo passo, fra qualche decennio, noi ETERO finiremo per essere additati come "diversi". Ricordo che quando ero ragazzo i gay erano chiamati con un nome che comincia con la sigla di Frosinone, si vergognavano e vivevano ingiustamente la loro diversità come reietti. Poi, con il passare dei decenni, hanno ottenuto l'ingentilimento del nome, poi è uscito fuori "l'orgoglio" di essere tali, inoltre la quasi normalità di essere coppie omosessuali, poi le rivendicazioni per ottenere di essere in graduatoria per le assegnazioni delle case popolari, il matrimonio nei Paesi che liberamente lo hanno consentito, ora si parla di matrimonio legalmente riconosciuto per OBBLIGO in base ad una legge comunitaria. A questo punto suggerisco di uscire dalla Comunità Europea anche per non far estinguere la razza italiana. senior

giangi85

Mer, 14/03/2012 - 09:11

a me pare che, qui da noi più che esserci un etica, ci sia molta demagogia e poca sostanza. chi professa i valori del matrimonio e della famiglia, non può portare il bunga bunga nel mondo...........

RIB

Mer, 14/03/2012 - 09:20

Ma che problema c'è se due persone si amano e vogliono firmare un contratto che li impegna reciprocamente ai doveri e diritti della coppia? Il matrimonio civile è solo questo: un contratto. Bisogna proprio essere miopi o omofobici per non rendersene conto. C'è qualcuno che può riuscire a spiegarmi perchè non si vuole il matrimonio civile tra persone dello stesso sesso?

giuliana

Mer, 14/03/2012 - 09:21

Quale sarà la prossima liberalizzazione: pedofilia o sesso con animali? Provo repulsione e disgusto.

Izdubar

Mer, 14/03/2012 - 09:25

C'è rimasto qualcuno, qualcosa, qualche entità di qualsiasi tipo (a parte la Chiesa Cattolica) che tuteli, si prenda cura, si occupi delle famiglie naturalmente composte da uomo e donna? Hallooooooooo, c'è qualcuno?

il Comunista

Mer, 14/03/2012 - 09:25

Quanta ignoranza e omofobia leggo in questo articolo, ma se loro si sposano a me che me frega? chi sono io per impedire a gente di fare quello che vogliono nel rispetto? poi fate ridere siete i primi a difenedere il playboy(ahahahah) priapo che è andato a minorenni(salvando l'italia da una guerra con l'egitto ahahahahahahah è più fesso un omossessuale o voi?darwin salverebbe l'omosessuale) e avete il coraggio di parlare di famiglia

Rainulfo

Mer, 14/03/2012 - 09:34

E' semplice, l'europa non mi rappresenta ed io non mi sento affatto europeo! qualcuno mi dice come fare per rinunziare ad una cittadinanza che non ho chiesto???? qualcuno mi dice che fine ha fatto la nostra Sovranità Nazionale ??? perchè devo perdere tempo a dare il mio voto quando poi arriva qualcuno che non parla neanche la mia lingua e impone a quelli che ho votato leggi e comportamenti che non approvo? sono veramente inc......avolato nero!!!

Ritratto di veon

veon

Mer, 14/03/2012 - 09:34

#13 pieropomiga: ah no? Non stanno nella costituzione? Secondo me non l'ha mai letta... #12 salamaro: la sua unione può essere tranquillamente riconosciuta dallo stato italiano. O è in malefede o ignora il nostro ordinamento. Se però lei volesse la sua unione parificata al matrimonio naturale, allora mi dispiace, non è pensabile: madre natura la pensa diversamente...

Giacinto49

Mer, 14/03/2012 - 09:34

Essendo il "matrimonio", non fosse altro che etimologicamente, incentrato sulla figura della madre, spero che il legislatore imponga anche, per chiarezza e trasparenza che nel caso di "matrimonio tra gay" vengono a mancare, di chiarire chi dei due rappresenti, appunto, la figura della madre. Poi il diluvio!!!

PierPierPiero

Mer, 14/03/2012 - 09:37

siete razzisti, omofobi, retrogradi e vecchi, non mi preoccupo di voi siete destinati a sparire

migrante

Mer, 14/03/2012 - 09:45

#12 salamaro... Egregio, premetto che ho eruzioni cutanee quando sento parlare di "nozze gay", ma al contempo non mi ritengo insensibile ai diritti delle persone ed effetivamente quello che lei pone e`un interrogativo serio perche`mentre per altre "questioni" vi potrebbero essere altre soluzioni legali che esulano dal "matrimonio", nel suo caso non vedo altra possibilita` che non sia il riconoscimento del vostro "status" di coppia sposata

a_volte_scrivo

Mer, 14/03/2012 - 09:45

La via della decadenza è ineluttabile. Arriveremo alle «nozze ghei». Ci sarà chi vorrà riconosciuta ufficialmente la propria convivenza more uxorio col cane, con la capra. I pedofili cominceranno a pretendere uno status dignitoso. Non scherziamo. Chi oggi ha sessant'anni o più, si immaginava che saremmo arrivati ai matrimoni ghei? Cerchi di ricordarsi quanto eravamo bacchettoni, un tempo. Qui vedo chi invoca Cristo per mettergli in bocca una buona parola per i ghei... ridicolo! Andate e moltiplicatevi, ghei di tutta Europa! Portate la Buona Novella!

andrea24

Mer, 14/03/2012 - 09:45

Questa "eurocrazia" circense vuole distruggere i popoli europei.

maxmello

Mer, 14/03/2012 - 09:46

Mutatis mutandis...è una verità assoluta con cui si scontra la realtà della politica conservatrice italiana. La nostra società è come la nostra imprenditoria: arretrata, codarda, corrotta e senza risorse da investire nell'innovazione e nella ricerca, insomma manca di competitività. Una azienda sa che se non si adatta muore e lo stesso succede per una comunità. Il Mondo va in una direzione sola: avanti. Non tornerà la monarchia, non tornerà il dittatore non tornerà il feudalesimo o il delitto d'onore, il Mondo muta e noi dobbiamo mutare con esso, opporsi a questo processo inevitabile rende solo il passaggio più' doloroso. Così come un asteroide che entra nella atmosfera brucia e si consuma per l'attrito con l'aria così una nazione può' bruciare e consumarsi con l'attrito con la realtà se ad essa oppone troppa resistenza. Questo significa (anche) accettare che i gay possano avere oltre ai nostri stessi doveri ora finalmente anche gli stessi diritti.

duxducis

Mer, 14/03/2012 - 09:46

Il matrimonio tra uomo-donna non è "etica" è la definizione. Stiamo assistendo ad un imbarbarimento della società e questo vento dell'ignoranza ha solo un epilogo: il fallimento. Ci sarà un motivo se i cittadini non comprano più i debiti degli stati e se per tirare a campare, gli stati, devono stamparsi le banconote e autoprestarsele.

Giulio42

Mer, 14/03/2012 - 09:47

No Tav, no centrali nucleari, no testamento biologico, no lavoro, no assistenza agli anziani, no riduzione dei parlamentari, no riforme della pubblica amministrazione, no a fare riforme per rilanciare l'occupazione, ecc. Si all' evasione fiscale, si in parlamento agli indagati, si all' aumento delle tasse a chi le ha sempre pagate, si ai precari, si alla disoccupazione, si ai rimborsi milionari per i partiti,si ai delinquenti liberi, si ai processi che durano 10 anni, si alla PA che non paga i lavori e mette in rovina le aziende ecc. Questo è il paese in cui viviamo. Il si ai matrimoni gay non mi disturba, tutto il resto si.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 14/03/2012 - 09:47

Questa è l' Europa dei massoni, dei plutocratici, delle elite lontane e nemiche del popolo

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 14/03/2012 - 09:49

hahaha voglio vedere come riusciranno a imporre alla Polonia idiozie simili... i paesi dell' Est hanno conosciuto la dittatura. E l' UE puzza di dittatura da 2000 km. A Varsavia si riconosce il tanfo schifoso.

Fiero

Mer, 14/03/2012 - 09:48

Già nel titolo si intravede l'ottusità che pervade chi scrive questo su questo giornale e su alcuni dei suoi lettori. L'Europa non impone proprio niente. Se lei si vuole sposare con una donna è ancora liberissimo di farlo. L'Europa ora lo concede anche a chi ama persone dello stesso e questo è un diritto sacrosanto e non è limitante della sua libertà.

untale

Mer, 14/03/2012 - 09:53

Caro alby118, la cito perché il suo commento è illuminante: "Si cerca di rendere naturale quello che naturale non è.Ognuno di noi è libero di fare della propria sessualità quello che crede ma non di pretendere che gli altri riconoscano come naturale una devianza.Questa voglia di legalizzare tutto mi inorridisce.La FAMIGLIA è ben altro !!Oriana aiutaci tu !! " Se non capite che la "devianza" è rappresentata dagli atteggiamenti omofobi e razzisti, come pretendete di capire una atto di civiltà ? Se tutto il mondo civile sta andando in direzione opposta alla vostra, non è che (magari) siete voi i pazzi contromano ? Buona vita!

tonipier

Mer, 14/03/2012 - 09:54

" LE FOLLIE D'OLTRE OCEANO" Ispiratrici degli eccessi di omosessualità. Necessità di conculcazione delle tendenze perverse degli invertiti. Il materialismo comunista ed il pragmatismo d'oltre oceano erano prodotti spuri della vitalità dell'europa, espressioni negative che la viviltà europea, quasi presaga della deleterietà che esse portavano in sè, aveva cercato di espellere dal propio seno o dal propio ambito, repellendole verso lidi e popoli rivelatisi, purtroppo, per la loro stessa natura adatti a recepirle. Si deve considerare che nei paesi, negli ambiti territoriali nei quali si è diffusa la concezione della libertà sessuale esasperata fino alla immoralità, più numerose e diffuse sono le infezioni da AIDS, da herpes genitale, da sifilide, da gonorrea, da clamidia, da tumore di karpozi. In realtà, la legittimazione sociale di comportamenti e di atteggiamenti sessuali disdicevoli ed innaturali nel nome della libertà, si è sempre risolta nelle inversioni più abominevoli come c

_Classe_66

Mer, 14/03/2012 - 09:54

In questo periodo, che si sposino o meno, non me ne frega nulla!....Ho altri problemi a cui pensare. Basta crociate inutili!

rokko

Mer, 14/03/2012 - 10:00

Devo fare un appunto all'articolo: purtroppo noi NON abbiamo perso la sovranità economica. Magari i tedeschi ci commissionassero, forse riusciremmo finalmente a diminuire la spesa pubblica.

Ruy Diaz

Mer, 14/03/2012 - 10:05

Io non ci trovo niente di male. Ma Rosy Bindi, Franceschini e Buttiglione che ne pensano?

Dario40

Mer, 14/03/2012 - 10:06

quando abbandoneremo definitivamente questi cialtroni dell'UE sarà sempre tardi !

riccardo888

Mer, 14/03/2012 - 10:08

No, nessuno ci vuole imporre nulla caro il mio Borgia (che bel cognome). Sa come si risolve questa tematica? Referendum, facile no?

voce.nel.deserto

Mer, 14/03/2012 - 10:12

Temo che la natura senta tutta la sofferenza del Dio di Abramo,di Mosè e di Giacobbe,del Cristo sulla croce tradito. E l'Europa sarebbe maledetta senza più protezione.Pestilenze,aluvioni terremoti,invasioni islamiche,guerre,devastazioni gente trasformate in statue di sale come a Sodoma e Gomorra,potranno esserci nel futuro dei nostri popoli ed i cuori rimarranno duri come quello del Faraone d'Egitto cui il Signore tolse l'unico figlio. Forse sarebbe meglio uscire da questa Europa scellerata che vuole mettere sull'altare dei valori le scellerate devianze degli sporcaccioni della sinistra irrispettosa dei valori ed apostata. Qui non siamo dinnazi ad un vizietto privato ma alla legalizzazione di un violazione gravissima all'etica umana.Sarebbe sancire la legalità della devianza e porre sullo stesso piano la perversa omossessualità (esiste anche una tendenza omosessuale innocente perchè vissuta in castità) alla luminosa sessualità del matrimonio,generatrice di vita.

Bianca Smith

Mer, 14/03/2012 - 10:17

Via L'Italia dall'Europa. Il matrimonio è una cosa seria. Va protetto e semmai aiutato. E' il link numero uno con la vita, la sua creazione e mantenimento. Non è nel campo delle opinioni. Se due o più vogliono "orgasmare" affari loro, ma il matrimonio non è una cosa che si può inventare come se la vita e la sua gestione fossero opinioni di destra o sinistra. Questi sono barbari, distruttori... Via da questa Europa, via via!!! Al massimo ritorniamo al mercato comune, ma 'ste robe qua - dove i politici credono che la vita stessa possa essere "free" non deve passare!

migrante

Mer, 14/03/2012 - 10:18

#22 RIB...forse perche` "matrimonio" indica l'unione tra un uomo ed un donna ?...beh, comunque non c'e`da sorprendersi di questo modo di vedere "europeo", per loro e` come parlare di "cioccolata"...un qualcosa di dolciastro e di colore possibilmente, ma non necessariamente, tendente al marrone con un gusto che ricordi vagamente il cacao!!!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 14/03/2012 - 10:19

Quando si tratta di affontare questioni di vitale importanza l' Europa non è seconda a nessuno. Ma andè a ciapà i ratt!

luca05

Mer, 14/03/2012 - 10:28

io sono liberale sempre e ritengo la stato deve vietare solo ciò che nuoce o danneggia terze persone...e non fare scelte moralistiche da stato etico sono per la libertà dell'individuo!!! quale danno crearebbe le unioni omosessuali a terze persone, agli altri, o alla società?? ovviamente nessuno...quindi viva la libertà! sempre e abbasso i bigottismi

Roberto Monaco

Mer, 14/03/2012 - 10:37

Il fatto che gli omosessuali si sposino o no, non cambia il fatto che pago in tasse il 45% del mio reddito, e che mio figlio, fresco di laurea e di anni di pesanti studi, non riesca a trovare un posto di lavoro. Queste storie sono degli specchietti per le allodole (o meglio per i fessi) per distoglierci da cose ben più importanti.

Ritratto di luomoqualunque

luomoqualunque

Mer, 14/03/2012 - 10:40

Su un gatto sposa il proprio padrone, ha diritto alla pensione di reversibilità?

pinolino

Mer, 14/03/2012 - 10:47

L'unico luogo in cui le posizioni conservatrici su questo argomento (e anche su altri argomenti) sono maggioranza è il parlamento italiano. Provate a fare un referendum, un sondaggio e, soprattutto tra i giovani, otterrete ben altri risultati. E poi vorrei sapere dai difensori a parole (di destra, di sinistra e di centro) della famiglia tradizionale quali migliori atti concreti hanno fatto rispetto ai buchi neri del relativismo come la Francia o le nazioni scandinave. Meno chiacchiere e più fatti e forse riuscirete a risultare più credibili.

jakelamotta

Mer, 14/03/2012 - 10:53

Cari lettori del Giornale, su questi temi l'Italia è alliineata contro le unioni omosessuali alla stregua di grandi paesi come Iran, Cuba, Nigeria, Afghanistan, Indonesia, Korea del Nord, mentre quei paesi sottosviluppati e culturalmente arretrati come Olanda, Svezia, Danimarca, Inghilterra e Francia le hanno legalizzate. Per fortuna che c'è Alfano a salvare la nostra morale.

bha

Mer, 14/03/2012 - 10:54

tutti quelli che collegano l'intollerabilità sociale del matrimonio omosessuale all'infertilità della coppia dovrebbero cortesemente spiegare se, a loro giudizio, tra i requisiti per contrarre matrimonio debba essere inserita anche la prova della capacità di generare da parte dei nubendi eterosessuali (quindi conduzione di test clinici e presentazione di certificati al comune), pena l'impossibilità di sposarsi. Ecco, quando affermeranno questo li considererò coerenti (come lo erano i nazisti). se continuano ad inventarsi qualche scusa invece, saranno confermati per quello che sembrano: bigotti ipocriti ed imbecilli.

robtu

Mer, 14/03/2012 - 11:04

Si può sbraitare quanto si vuole, ma già con il prossimo governo ci sarà un riconoscimento delle coppie gay. Anche con aborto e divorzio ci furono le levate di scudo degli integralisti, oggi sono fatti accettati da tutti.

Tobi

Mer, 14/03/2012 - 11:06

c'è gente che muore di fame, le malattie imperversano, calamità naturali da fronteggiare, il crimine, la droga, e questi che fanno? Vogliono ufficializzare la devianza di comportamento delle unioni omosessuali (si, perché tali sono, dato che sono gli stessi omosessuali a dirlo che soffrono per questo, spinti a frequentare le stesse persone in certi circoli). Perché non si dice agli omosessuali che, almeno per alcuni di essi, esiste la possibilità di ritornare ad una vita etero-sessuale, cioé normale? Ci sono ex omosessuali che l'hanno fatto ed adesso sono felici di esser normali, si sono sposati con persone dell'altro sesso, ed hanno avuto figli. Esistono delle psicoterapie che permettono ciò. Perché non si dice anche questo? Forse che le lobby gay hanno paura di perdere adepti e potere? Alcuni diventano omosessuali perché non hanno avuto la figura paterna come modello e si sono basati quindi sulla madre. E soffrono a rimaner omosessuali. Perché non dir loro che si può cambiare?

Totonno58

Mer, 14/03/2012 - 11:07

Certo che qui siamo dei privilegiati...addirittura 56 persone (compreso il sottoscritto) che hanno dedicato un minuto del proprio tempo a questo "grande problema"!!

astice2009

Mer, 14/03/2012 - 11:09

sono felice che il Giornale si allinei alle posizioni di Cuba, della Korea del Nord, dell'Iran e di altri paesi comunisti e musulmani, ossia gli unici contro le unioni gay. Sono felice che i bananas si scoprano comunisti e musulmani a loro insaputa, contro i paesi occidentali (di destra) che sono invece favorevoli alle unioni omosessuali. Finalmente Sallusti ha gettato la maschera : comunistaccio musulmano!!!!

VersusYou

Mer, 14/03/2012 - 11:10

La morale cattolicissima della destra berlusconiana che pratica il bunga bunga è la cosa più ipocrita, bigotta e vomitevole che esista. Al circo dovete andare, pagliacci. Detto questo, i problemi in Italia sono ben altri, questi a dire il vero non sono neanche problemi.

dav

Mer, 14/03/2012 - 11:15

titolo fazioso e falsissimo signor Borgia. Quanto a Giovanardi, viste le pessime figure che ha fatto forse farebbe anche meglio a smetterla di parlare a vanvera su cose che lo riguardano personalmente molto da vicino ma di cui sembra avere il terrore. L'unità europea non è certo a rischio per questioni di questo tipo. Al massimo potrebbe esserlo la credibilità dell'Italia in Europa, visto che fra un po' sarà l'unico paese a non riconoscere un bel nulla a gente che però paga UNA MONTAGNA DI TASSE come tutti gli altri e che ha il sacrosanto diritto di esigere dallo Stato lo stesso trattamento. Che tristezza leggere articoli e commenti del genere, che pena.

aladino77

Mer, 14/03/2012 - 11:15

Non ho capito che cosa gliene frega a certa gente se due maschi o due donne vogliono sposarsi, ma dovete per forza interferire nelle vite altrui per dare un senso alla vostra?

surplusjlo

Mer, 14/03/2012 - 11:16

Hehee voi del giornale non avete capito proprio nulla, come il pdl. L'omofobia è passata di moda, adeguatevi! O farete la fine di Bossi. Silvio, Alfano... Aggiornatevi!

Izdubar

Mer, 14/03/2012 - 11:16

#52 luomoqualunque: al momento il gatto unito in legitto coniugio con il padrone non ha ancora diritto alla pensione di riversibilità. Ma vedrà che presto ci penserà l'Unione Europea a sanare questa carenza.

Rossana Rossi

Mer, 14/03/2012 - 11:19

La maggior parte di chi commenta non ha capito che il problema non è il matrimonio gay o meno, il vero problema è che sia l'Europa che entra a decidere in casa nostra. Cosa abbiamo da fare allora Parlamento e leggi? C'è la UE che pensa a tutto...........

marcothink

Mer, 14/03/2012 - 11:27

Il problema non è se due omo possono o meno procreare, ma la natura, come mostrano le culture da quando il mondo. I gay vinceranno perché gli etero hanno perso la bussola e i valori più elementari. I problemi nasceranno con i figli adottati dai gay... ci sará da piangere.

jerico

Mer, 14/03/2012 - 11:27

Non c'è cosa più abominevole ,che vedere due uomini baciarsi, viene da vomitare.L'Europa ed i suoi burocrati stanno scherzando letteralmente col fuoco.Dio è stufo e nauseato di queste porcate!Non ci vorrà molto tempo e Bruxelles e Strasburgo faranno la fine di Sodoma e Gomorra.Vi invito a leggere su internet le profezìe del veggente russo Dragunov,che ha previsto tra l'altro lo tsunami e ed il terremoto in Giappone lo scorso anno, e ha ''visto ''altresì ,un nuovo e devastante sisma in Giappone ,con l'evacuazione forzata di Tokyo.Ha previsto anche la caduta dell'Iran e tante altre cose,andate a leggervele e meditate...

Ritratto di magicmirror

magicmirror

Mer, 14/03/2012 - 11:30

il matrimonio come la salsa del pomodoro. appunto. che pena no? #55 bha se ricordo bene la stessa Chiesa ammette la nullità de matriminio se un conige è sterile. i gay sono diversi e vanno benissimo. ma perchè vogliono omologarsi? sono diversi, nel bene e nel male.

gualtierocacciari

Mer, 14/03/2012 - 11:35

grande lezione di civiltà,i gay,molti dei quali votano per berlusconi,hanno gli stessi diritti degli eterosessuali;cominciamo ad uscire dal medioevo anche in europa.

RIB

Mer, 14/03/2012 - 11:34

#48 migrante....quindi tutta la questione si limita a una disquisizione puramente dialettica? Va bene, accetto l'attaccamento alla lingua italiana, e propongo che il contratto di unione in diritti e doveri della coppia di elementi dello stesso sesso venga chiamata "gehtrk" e non se ne parli più. Così va bene? o forse c'è sotto una discriminazione maggiore? In Italia gli omosessuali vanno bene solo se sono personaggi ridicoli da Grande Fratello o Amici o Isola dei Famosi ma possibilmente non persone.

bisbetica76

Mer, 14/03/2012 - 11:36

Il matrimonio esattamentecome ogni altro patto tra civili è un atto arbitrario, deciso per organizzare e legalizzare una situazione di comodo. Così è nato questo patto, che non è poi nemmeno così antico se qualcuno dei sputazentenze si informasse meglio. Non è una legge di natura, infatti si può stare benissimo senza, ma è un patto tra persone adulte per stabilire alcune questioni in seno alla società e allo stato. quindi perchè non concederlo anche a persone delo stesso sesso che vogliono pattuire tra loro alcune questioni? Contro c'è solo cieca ideologia priva di fondamento logico. UNa cosa come questa non toglie niente a nessuno, ma ci fa diventare uno stato più civile.

bisbetica76

Mer, 14/03/2012 - 11:40

Senza paletti alla legge 40, voluta dai bananas che hanno a cuore le "famiglie", come gli piace dire, sono nati 2000 bambini in più, e le gravidanze sono state meno rischiose. Non sono forse queste le cose importanti? Non è questo buon senso? Non è già solo un miracolo che in questo momento ci siano 2000 meravigliose creaturein più sulla terra? E allora signora Roccella, lei da che parte sta? I bambini li vuole o non li vuole? Speriamo davvero che questi idioti bigotti e vecchi nell'anima si tolgano finalemnte dalle scatole una volta per tutte.

Random64

Mer, 14/03/2012 - 11:41

le nozze gay(si badi bene non la discriminazione o i diritti) sono la più grande buffonata di un'organizzazione parapolitica i gay appunto che ha occupato ogni scranno d'europa, con tutti i problemi che abbiamo il mister G vuole mettere l'abito talare bianco con pizzo..ma la piantino di fare i ridicoli, vivano la loro condizione con sobrietà e serenità, pensassero ai loro veri problemi, quelli di tutti..cioè procurarsi la "pagnotta"..

biri

Mer, 14/03/2012 - 11:54

A dire il vero, chi (non certo da adesso) vuole "imporci l'etica" non è certo l'Europa, ma è chi da sempre vieta per legge ciò che non è predicato da una ben precisa "etica", che - a piacimento dei soliti noti - viene arbitrariamente definita "naturale". P.S. per tutti coloro che, inorriditi dalle unioni omosessuali, reclamano l'uscita dall'Europa: avviatevi, non ci mancherete! Ci sono nazioni democratiche, moderne ed aperte, come l'Iran, che vi accoglieranno a braccia aperte.

Random64

Mer, 14/03/2012 - 11:55

e poi perchè non legalizzare le unioni con l'amato "animale" cane , gatto ..così per avere diritti legali..o la poligamia..(ormai i fuori di testa della nostra magistratura stanno in proposito aprendo dei varchi..) o legalizzare l'amante..senza "paletti" per i relativo/progressisti, tutto è possibile.

duxducis

Mer, 14/03/2012 - 11:59

x bha: l'ignoranza e la barbaria e' veramente dura a morire. Il fatto che ci sia una eccezione per le coppie infertili, non cambia il concetto. Il matrimonio e', tradotto dal latino, il "DOVERE DELLA DONNA" di gestire la procreazione (che e' l'obbiettivo n.1 della specie). Ora mi si deve spiegare che ca**o c'entra formalizzare l'unione di due uomini maschi. Se avete le idee confuse e il quoziente intellettivo sotto terra, fate il piacere di vergognarvene in silenzio. Per dirla tutta una coppia di maschi ha un orizzonte di alcune decine di anni di vita, una famiglia con figli ha un orizzonte di vita illimitato, quindi detto in altri termini, la civilta' non e' fatta dai Gay, la civilta' (trasmissione della cultura di generazione in generazione), e' delle famiglie etero con figli. Quindi Gay e Lesbiche devono smetterla di rompere e ringraziare che non siano stati presi a pedate. Questa non e' omofobia, questa e' CIVILTA' quella che questi parassiti stanno distruggendo giorno per giorno.

Ritratto di GMTubini

GMTubini

Mer, 14/03/2012 - 12:02

@bha E' bello constatare da parte Sua un così profondo rispetto delle idee altrui. Quanto alle Sue osservazioni, per non tirare in ballo la filosofia, mi limito rovesciarLe la medaglia: se la procreazione e l'educazione dei figli è esclusa a priori (per ovvi motivi), mi spiega a che diavolo serve l'istituto del matrimonio? E perché mai la società dovrebbe tutelare e disciplinare la libera unione tra due persone?

antonin9421

Mer, 14/03/2012 - 12:04

#72 bisbetica76... incomincia tu a toglierti....

leo rex

Mer, 14/03/2012 - 12:03

il matrimonio fra esseri dello stesso sesso è innaturale, antistorico e contrario alla cultura dominante in tutta l'Europa, oltre ad essere un vero atto destabilizzante e sovversivo dell'ordine civile, sociale e politico continentale! la cosa triste è che viene promosso solo per squallide questioni di carattere economico... l'Ue ha dimostrato ancora una volta di essere lontana e avversa al popolo europeo! il "metodo comunitario" è un subdolo escamotage per aggirare le volontà dei singoli paesi e popoli europei e per imporgli la volontà di pochi burocrati e degli interessi lobbistici. se questo è il progetto di integrazione che si vuole realizzare in Europa, allora possiamo tranquillamente mandarlo in fumo!!! i cittadini europei costretti a subire tasse, vincoli di bilancio, politiche estere da "sovranità limitata", regolamenti ridicoli e inutili non meritano di essere buggerati anche sui principi fondamentali della vita umana!!! questa è una battaglia di civiltà!!! è una Crociata!!!

bha

Mer, 14/03/2012 - 12:04

@magicmirror: ah va bene io pensavo che vivessimo in una repubblica parlamentare, non in uno Stato teocratico (ma magari lei è cittadino dello Stato del Vaticano?). Da cittadino italiano, di quello che pensa la Chiesa e la sua Sacra Rota che disquisisce ancora di impotentia coeundi e generandi, non me ne può fregare di meno.

bha

Mer, 14/03/2012 - 12:05

@marcothink: no, il problema è l'incapacità lessicale che dimostra cervelli poco e mal utilizzati.

cioccolatacalda

Mer, 14/03/2012 - 12:06

Fra un pò di anni saranno gli unici a sposarsi..è proprio vero che a proibire qualcosa te la fa desiderare di più!

antonin9421

Mer, 14/03/2012 - 12:07

#60 VersusYou... tu ci sei già

antonin9421

Mer, 14/03/2012 - 12:15

#29 PierPierPiero... sei già sparito.

Random64

Mer, 14/03/2012 - 12:15

#72 bisbetica76 (39) gli idioti siete voi, idioti vuoti, senza nessun valore, i 2000 bambini di cui lei parla sono nati da popolazioni provenienti da paesi dovi i "diversamente sessuati" si "impiccano" fatti entrare guarda caso proprio dagli idioti, vuoti senza valori che propugnano le c@@te Gay..

velenosoveleno

Mer, 14/03/2012 - 12:15

A tutti coloro che difendono queste unioni fra verdure , siano coerenti e vadano a prenderselo in luco.

Ritratto di veon

veon

Mer, 14/03/2012 - 12:20

#56 robtu: oggi si vedono i danni di quelle due assurdità, altro che accettati...

giovanni951

Mer, 14/03/2012 - 12:21

ci mancava anche questa, duemila anni di storia buttati a mare. Capisco e auspico dei diritti civili come l'eredità, ma il matrimonio no. E non arliamo di figli a coppie gay.....

Ritratto di veon

veon

Mer, 14/03/2012 - 12:21

#50 luca05: lei quindi ritiene che un figlio cresciuto con due babbi possa essere normale? Ne ha di coraggio sulla pelle dei bambini.

vivaitaly

Mer, 14/03/2012 - 12:22

Uscire dall'Europa, altrimenti ci rovinano. L'Europa ormai e' diventata anti Cristiana. L"Europa sta diventando sempre di piu' corrotta, anti Dio e anti Famiglia. Se vogliamo salvare la nostra cultura, tradizioni e forse anche il Cristianesimo, dobbiamo uscire dall'Europa immediatamente. Se diamo via libera ai matrimoni gay, dopo a quale altra perversione sessuale dobbiamo legalizzare, i pedofili, i matrimoni transessuali, i matrimoni con gli animali. Dare via libera a queste perversioni non fara' altro che distruggere una nazione. Spero che l'Italia non ammettera' tale abominazione, cosi come viene chiamata da Dio nelle Sacre Scritture.

Ritratto di danutaki

danutaki

Mer, 14/03/2012 - 12:24

Qualcuno ha già letto la nostra Costituzione ??? L'art. 29 stabilisce che "La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio. Il matrimonio è ordinato sulla eguaglianza morale e giuridica dei coniugi, con i limiti stabiliti dalla legge a garanzia dell'unità familiare". L'art. 30 stabilisce che "È dovere e diritto dei genitori mantenere, istruire ed educare i figli, anche se nati fuori dal matrimonio. Nei casi di incapacità dei genitori, la legge provvede a che siano assolti i loro compiti. La legge assicura ai figli nati fuori dal matrimonio ogni tutela giuridica e sociale, compatibile con i diritti dei membri della famiglia legittima. La legge detta le norme e i limiti per la ricerca della paternità". L'art. 31 stabilisce che "La Repubblica agevola con misure economiche e altre provvidenze la formazione della famiglia e l'adempimento dei compiti relativi, con particolare riguardo alle famiglie numerose. Protegge la maternità, l'infanzia e la gioventù, favorendo gli istituti necessari a tale scopo".

gamma

Mer, 14/03/2012 - 12:29

Ormai vogliono sposarsi solo i gay.Come testimoniano gli ultimi sondaggi, gli italiani sono molto più moderni e pratici di quanto si creda. I matrimoni sono diminuiti in maniera esponenziale mentre aumentano continuamente le libere convivenze. Ciò a quanto pare è dovuto alle norme piuttosto punitive nei confronti dei maschi che in caso di divorzio vengono tartassati dai giudici, mentre le donne sono sempre piuttosto favorite. Mi viene un dubbio. Come si comporterebbe il giudice nel caso di due sposi gay che vogliono divorziare ? E i bambini a chi verrebbero affidati ? Ma certo i bambini sarebbero bambini adottati, penso... oppure no, oppure.................bohhh...

michetta

Mer, 14/03/2012 - 12:28

E questo,non puo' essere altro,che il risultato del permissivismo e buonismo,che ha voluto supplire al trattamento disumano effettuato da Hitler e co.,nel periodo della seconda guerra mondiale. Addirittura sono usciti fuori i partiti accomodanti e da votare,in relazione alla pletora di gay che vi si riconoscevano! Adesso,che ne sono stati eletti ed inviati a Strasburgo,piu' di uno,si cominciano a vedere i risultati che interessano soltanto loro stessi. I gay (e non capisco perche' non debbano essere chiamati in altro modo,pena la censura!?) sono esseri contro natura. La natura e' stata cattiva con loro,ma solamente perche' se la sono andata a cercare! I padri e le madri che li hanno generati,credevano di aver messo al mondo un figlio maschio,che avrebbe poi prodotto ancora,a sua volta,come appunto Madre Natura insegna! Invece,guardate un po' che cosa si inventano? "si sentono con tendenze diverse!" Ma,se tutti,siamo a questo mondo,e' solo per produrre qualcosa da lasciare ai posteri..

riderepernonpiangere

Mer, 14/03/2012 - 12:29

Più che lamentarmi dell'Europa che cerca di sfruttare il potere liberamente cedutole dallo Stato Italiano tramite una serie di accordi accettati dal nostro parlamento (con la partecipazione di partiti di ogni colore, quindi rappresentanti più o meno di tutti), mi lamenterei di questi finti liberali che vogliono dire come devo vivere (sono etero e sposato, ma se avessi voluto convivere mi avrebbero messo i bastoni tra le ruote), come devo avere dei figli (legge abominevole sulla fecondazione) e come devo morire (mi vengono i birividi a pensare a Giovardi che discute del testamento biologico). Dove sono le mie libertà individuali? P.s.: se i protettori della famiglia della nostra parte sono pluridivorziati e al limite della pedofilia, siamo sicuri di essere coerenti? Voglio una destra votabile

aladino77

Mer, 14/03/2012 - 12:30

#67Jerico: Lei parla come il colonnello Frank Fitts di American Beauty!! Non è che sotto sotto.... #52 - #64: Piccola regola di elementare civiltà: gli omosessuali fino a prova contraria sono uomini, non gatti o altro tipo di animali

Ritratto di jagomar

jagomar

Mer, 14/03/2012 - 12:32

#67 jerico: guarda che se ti lavi la faccia qualcosa di più abominevole allo specchio la vedi. Omofobo b.ast.ardo

indietrotutta

Mer, 14/03/2012 - 12:33

#66 marcothink (528): Ci spieghi gentilmente quali sarebbero questi problemi. La letteratura medica ormai trabocca di ricerche a riguardo. Non ha quasi più senso parlarne dal momento in cui si è ampiamente dimostrato che bambini cresciuti da due genitori dello stesso sesso vivono esattamente come i bambini cresciuti da genitori di sesso diverso. Tutto assolutamente identico. Se lei ha notizie diverse si senta libero di informarci (citando ovviamente le fonti).

bha

Mer, 14/03/2012 - 12:37

@duxducis: non hai risposto a quello che ho detto. rientri nella seconda categoria. visto il nick forse stavi meglio nella prima.

TRIDENTINA AVANTI

Mer, 14/03/2012 - 12:39

Cacchio Europa in questo modo ti inimichi i tuoi dolci pargoli “mussulmani/muslim”. Infatti loro, i “muslim”, i gay (gay, frrr-oci, checche) li appendono per il collo!!! Come fare???? Cosa diranno???? DILEMMA

maumau65

Mer, 14/03/2012 - 12:39

Io vedo il mio adorato cane....va pazzo solo per le cagnette....imparare dagli animali per non essere animali!!!!

no b.

Mer, 14/03/2012 - 12:40

e allora??

bha

Mer, 14/03/2012 - 12:40

@GMTubini: la società già disciplina l'unione tra due persone chiamata matrimonio anche in assenza di prole, tant'è vero che, a seguito della fine dell'unione, vengono stabiliti degli obblighi a carico del coniuge economicamente più forte a favore del coniuge economicamente più debole. Per quale motivo in questo ragionamento dovrebbe rientrarci il discorso di "genere"?

Ritratto di danutaki

danutaki

Mer, 14/03/2012 - 12:40

Con il termine matrimonio si intende un legame fra due o più persone finalizzato alla formazione di una famiglia. L'articolo 16 della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo afferma: Uomini e donne in età adatta hanno il diritto di sposarsi e di fondare una famiglia, senza alcuna limitazione di razza, cittadinanza o religione. Essi hanno eguali diritti riguardo al matrimonio, durante il matrimonio e all'atto del suo scioglimento. Il matrimonio potrà essere concluso soltanto con il libero e pieno consenso dei futuri coniugi. La famiglia è il nucleo naturale e fondamentale della società e ha diritto ad essere protetta dalla società e dallo Stato.

soldellavvenire

Mer, 14/03/2012 - 12:41

qui si vede la differenza tra la "nostra" destra clerico-fascista e quella neoliberista che domina sull'occidente (ce l'abbiamo al governo): potete chiamarli anche "comunisti" se volete, di certo a differenza vostra, sono LAICI e molti qui non capiscono neppure la differenza!

mv1297

Mer, 14/03/2012 - 12:42

Decadenza morale, etica e di millenni di Storia umana.

Ritratto di danutaki

danutaki

Mer, 14/03/2012 - 12:42

Wikipedia .... La parola matrimonio deriva dal latino matrimonium, ossia dall'unione di due parole latine, mater, madre, genitrice e munus, compito, dovere; il matrimonium era nel diritto romano un "compito della madre", intendendosi il matrimonio come un legame che rendeva legittimi i figli nati dalla unione. Analogamente la parola patrimonium indicava il "compito del padre" di provvedere al sostentamento della famiglia. In ogni caso, l'utilizzo del termine con riferimento all'unione nuziale si sviluppò con il diritto romano nel quale si diede riconoscimento e corpo al complesso delle situazioni socio-patrimoniali legate al matrimonium.

bha

Mer, 14/03/2012 - 12:43

@leo rax: e va a fa sta bella crociata. vedrai che seguito...

madaiii

Mer, 14/03/2012 - 12:44

io proporrei e accetterei solo il concubinato! é giusto che vivano insieme e che se uno muore possa ereditare l'altro quello scritto e non scritto nel testamento.. ma se cominciamo con il matrimonio allora andremo avanti con adozione di bambini oppure gravidanze maschili... questo penso sia un po' troppo!!! l'unica cosa che mi viene in mente tra uomini e gravidanze é la nascita di uno strunz.. xké é l'unica cosa che possono fare e cioé i parti anali!! ;)

duxducis

Mer, 14/03/2012 - 12:44

x aladino77: le non ha figli e non ha neppure la piu' pallida idea di quanto le famiglie investano in tempo e denaro per creare il futuro dell'umanita'. Le coppie omosessuali si dovrebbero vergognare di continuare a farci perdere tempo. Se vogliono veramente contribuire allo sviluppo dell'umanita' si autotassino e si facciano carico del mantenimento dei figli delle coppie eterosessuali con figli che perdono il lavoro. Il matrimonio e' uno stato giuridico che lo Stato ti garantisce perche' ti fai carico del mantenimento dei figli. Quindi e' tutto sommato un insieme di doveri e non tanto di diritti. Lo sanno benissimo i giovani di oggi che non si sposano piu', che non generano piu' figli e che ci stanno portando vero una vera e propria crisi demografica, sociale, culturare e di civilta'.

moranma

Mer, 14/03/2012 - 12:49

proibire qualcosa che già esiste nella realtà è sempre stato controproducente anche per chi questa realtà non la vuol vedere! Come al solito arriveremo ( ma comunque ci arriveremo) ben ultimi, come successe per il divorzio e l'aborto, ma cosa ci possiamo fare, abbiamo il Papa in casa e tanti Giovanardi ancora in giro!

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Mer, 14/03/2012 - 12:51

E nel frattempo, intanto che il parlamento europeo getta il fumo neglio occhi, altre TASSE e costrizioni ai cittdani vengono preparate a nostra "insaputa"...

Vallanzasca83

Mer, 14/03/2012 - 12:51

E' la Libertà bellezza..

rorscharch74

Mer, 14/03/2012 - 12:51

voce nel deserto: i tuoi post sono semplicemente disarmanti.....gente trasformata in statue di sale...alabarde spaziali....ma di cosa stai parlando...

indietrotutta

Mer, 14/03/2012 - 12:51

#79 leo rex: Ha proprio ragione: Paesi Bassi, Belgio, Norvegia, Svezia (per citarne alcuni) non hanno più nessun ordine civile... Sono stati pesantemente destabilizzati dai matrimoni gay. Anche in Sudafrica (!!!) sono messi malissimo. Scusi la domanda: lei dove vive?

Dreamer66

Mer, 14/03/2012 - 12:52

#76 duxducis resto dell'idea che dare patenti di barbari ed ignoranti alla gente, soprattutto alla luce delle tue contraddizioni, sia controproducente. Non trovi meglio da fare che attaccarti anche al latino... Il "DOVERE DELLA DONNA" di gestire la procreazione! Bene... una coppia omosessuale può essere composta da ben due donne in grado di gestire la procreazione e non una soltanto... hanno persino la possibilità di optare per l'inseminazione naturale o forzata. Come la mettiamo? Regolarizziamo solo le unioni fra donne discriminando quella fra uomini? Evita inoltre di parlare di quoziente intellettivo, di vergogna e di civiltà: non è roba per te.

bha

Mer, 14/03/2012 - 12:52

@duxducis: ....ah, e comunque io guarderei dal prendere a pedate qualcuno, quelli come voi 60 anni fa li appendevano...

bisbetica76

Mer, 14/03/2012 - 12:53

E' bello vedere che la maggiorparte dei commenti va in tutt'altra direzione rispetto all'articolo, ed è così anche per il resto della popolazione, fermo restando la solita minoranza bigotta e ignorante che vivrebbe benissimo in Iran, non crede nell'evoluzione ed evidentemente è convinta che il matrimonio non sia un Patto arbitrario ma una legge di natura. Se così fosse non si capisce come si potrebbe vivere senza. O forse sono quelli che visto che non si può procreare ( ma per quello si arriverà, tranquilli) allora non ci si dovrebbe sposare... come se uno all'atto del matrimonio venisse esaminato per controllare la sua "fertilità" La verità è che siete vecchi, putrefatti e meno male che nonostante tutto il mondo è sempre andato avanti nonostante voi. L'Iran e compagnia bella vi aspettano a braccia aperte, cosa aspettate?

bisbetica76

Mer, 14/03/2012 - 12:54

E poi, con la crisi dei matrimoni, basta vedere i risultati delle ultime statistiche, si tirerebbe un po' su il mercato del matrimonio e indotto, no? ;-)

sulin

Mer, 14/03/2012 - 12:55

il problema, secondo me, non è che i gay si possano o no sposare. Il problema che sorge è il seguente. Se il parlamento europeo vota una qualsiasi cosa, e tutti i governi devono inchinarsi: a cosa servono i governi dei vari paesi? Non basta Super Mario che ci fa fare i bilanci dai burocrati di un nulla che è l'europa, ora stiamo cedendo l'indipendenza dei vari stati verso una entità che non esiste. Che cosa è l'europa? qualcuno me lo sa spiegare?

Antonio63

Mer, 14/03/2012 - 13:01

#76 duxducis : La penso esattamente come Lei..., e se questo per certe persone che hanno portato il cervello all'ammasso, potrebbe essere inteso come mancanza...di larghe vedute..beh non potrebbe fregarmene di meno ! Cordialita'

EdoEdoardo

Mer, 14/03/2012 - 13:01

Moriremo Tutti !!!!!!!!!!

m1ll3nn1um

Mer, 14/03/2012 - 13:05

era l'ora che l'UE si smuovesse per forzare la mano anche in ITALIA... io sono GAY... perchè non dovrei aver diritto a sposarmi? perchè non posso creare una famiglia con lui? cosa è famiglia? famiglia è avere dei figli? allora da oggi tutte le coppie dovranno avere figli prima di sposarsi e dimostrare di poterne avere ancora... quando si raggiungeranno i 60 anni quando non sarete più fertili.. i matrimoni e le famiglie verranno sciolte.. non avrete più diritti... altra cosa... la bibbia.. non mi pare ci sia scritto da nessuna parte che i rapporti omosessuali siano da MALEDIRE... perchè DIO ama tutti.. indiscriminatamente.. non fa distinzioni... ma d'altra pace si sa.. la CHIESA è sempre stata in grado di rigirare la frittata per i propri tornaconti.. ma questa è un altra storia.. in ogni caso viva l'UE.. se ci vogliamo stare... dovremmo adeguarci.. e se ci sarà un referendum... siamo talmente tanti in italia che ho una mezza idea di come andrà a finire :D

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 14/03/2012 - 13:05

Tema ormai ossessivo a causa dei gay ( volevo usare il termine bolognese) Premesso che ogni adulto coscienziente, in grado di intendere e volere, può usare le sue protuberanze e i suoi orifizi come meglio crede, qualcuno mi spieghi questa FOBIA di voler definire la loro unione MATRIMONIO. E' palese che soffrono di un complesso di inferiorità rispetto agli etero e questo termine li illude di essere UGUALI e parificati. Pia illusione perchè, se anche si dessero dentro per secoli, è difficile che due gay procreino. E' una questione di diritti ereditari?, di riconscimento legale della coppia? bene. Nulla vieta di chiamare sta unione PATRIMONIO con tutti i diritti sanciti dalla legge per i matrimoni etero. Ma invece no, il loro AMORE deve avere addiritura i crismi del SACRO, cosa RIDICOLA agli occhi di chi ha un briciolo di intelligenza NON contaminata da ideologie rossoidi.

Ritratto di Giuseppe da Basilea

Giuseppe da Basilea

Mer, 14/03/2012 - 13:09

Certo che leggere le ragioni, dei Gay e dei pro Gay in questo Forum, viene da ridere. Le inventano tutte per darsi ragione, che provino a importunare il figlio di una Famiglia per bene, e poi vediamo se i genitori sono d´accordo, e allora.... vuol dire che essere Gay e´diverso che essere etero. Quindi vi piaccia on no siete dei diversi, e salutatemi le Vostre Famiglie che di Voi ne vanno fiere ( o No ... )

dandil90

Mer, 14/03/2012 - 13:09

Caro lettore numero 79 leo rex, mi sono permesso di "quotare" il suo commento e ti apportare alcune modifiche che ritenevo necessarie, ritenevo fosse opportuno che anche lei sapesse dove, secondo il mio modesto parere, sta sbagliando. " il matrimonio fra esseri dello stesso sesso è innaturale ... continentale" (invece i matrimoni dove le donne sono sottomesse e oppresse dai mariti quelli sono legittimi e accettati perchè fra persone di sesso differente!) nei paragrafi successivi del suo commento continua a fare riferimento a UE e ad Europa, è sicuro di non riferirsi all'Italia ? Spesso si guarda con occhi diversi dagli altri, bisognerebbe imparare ad essere più empatici... si è bravi a parlare "protetti" da un monitor, Lei avrebbe il coraggio di ripetere tutto ciò che ha scritto davanti ad una telecamera in EuroVisione? Avrebbe il coraggio di farlo ? Se si, la invito a postare un video su YouTube dove ripete le stesse identiche parole in modo che siano visibili al Mondo intero.

meverix

Mer, 14/03/2012 - 13:10

L'unico commeto è: che schifo!

Ritratto di ettore muty

ettore muty

Mer, 14/03/2012 - 13:13

sarebbe ora!! e subito dopo legalizzazione della prosituzione e della cannabis. alla facciaccia del vaticano .

pubik

Mer, 14/03/2012 - 13:15

Imposizione? L'imposizione è IMPEDIRE a chi vuole sposarsi di farlo. Se vengono AUTORIZZATI i matrimoni gay nessuno costringe due uomini a sposarsi.

Ritratto di ettore muty

ettore muty

Mer, 14/03/2012 - 13:17

#59 astice2009 : sei un grande

censurato

Mer, 14/03/2012 - 13:20

Vorrei ricordare che in Italia la posizione più estrema sul tema, quella di Vendola, si limita a chiedere il riconoscimento per le coppie di fatto, non il matrimonio gay (che è cosa diversa). Tra l' altro non corriamo nessun pericolo: se il Pdl non ha voluto ratificare la legge anti corruzione europea, figuriamoci se ratificherà il matrimonio gay. Secondo invio 13:19

claudiocodecasa

Mer, 14/03/2012 - 13:25

alimetazione e tipi di vita, ci porta verso una civiltà di finocchi, i figli verranno dai laboratori, così uno lo sceglie, come comprare un frigorifero, e presto saremo schiavi di popoli per i quali la vita si attiene elle leggi naturali non alle ******* degli uomini

Ritratto di scriba

scriba

Mer, 14/03/2012 - 13:27

EUROPA O SODOMA? La domanda non è retorica e da essa traspare tutta l' ansia, la demoralizzazione e il totale rifiuto di un decadentismo sociale e culturale che ormai ha pervaso le invadenti, costosissime e drammaticamente inutili istituzioni europee. Quattro burocrati superpagati che passano dallo studio della piegatuta delle banane a quello del raddrizzamento dei cetrioli, pensano di imporre per legge una norma contro natura e che sta a cuore, o in qualche altro posto, ad una sparuta percentuale di individui. Questa Europa può forse piacere a Monti e alla sinistra ma non sarà mai riconosciuta dalla civiltà italica.

beppazzo

Mer, 14/03/2012 - 13:29

l'inps dovrà pagare la reversibilità? Ci sono i fondi?

giannettore

Mer, 14/03/2012 - 13:29

Come per il divorzio e l'aborto, una parte dell'Italia è in prima fila nel combattere battaglie di retroguardia. Il titolo, come sempre, è ridicolo e minaccioso. Nessuno vuole imporre i matrimoni gay. Le unioni di fatto, sia per etero, sia per gay, esistono. Che poi li si voglia chiamare matrimonio o in altro modo, francamente, non vedo quale differenza faccia. L'importante è lasciare la libertà, questa parola così usata e così poco praticata dai sedicenti liberali, a ogni individuo di esprimere se stesso, nel rispetto delle libertà altrui. Stop. Alfano potrebbe farsi qualche paccata (visto che il termine è d'attualità) di affari suoi invece di mettere il becco in questioni del tutto personali e che devono essere lasciate alla coscienza individuale.

oton

Mer, 14/03/2012 - 13:30

Vorrei ricordare all´Europa che il Vaticano si trova in Italia , quindi che lo dicano loro al Papa, ricordo a tutti che , il matrimonio fu inventato perchè esisteva già il divorzio, poi ognuno ha il diritto di vivere la propria sessualità come meglio gli si addice........Donne a me.

Izdubar

Mer, 14/03/2012 - 13:33

Matrimoni tra persone dello stesso sesso, persone che cambiano sesso, uteri in affitto, bambini fabbricati in provetta... Il totale sovvertimento delle leggi della Natura.

tiptap

Mer, 14/03/2012 - 13:35

Questi burocrati senza cervello vivono in un mondo senza senso, che sembra uscito da un video-gioco stupido e perverso. Smettetela di giocare con la vita umana. Fuori dall'Europa, subito! Fuori dall'Europa! Subito! Ogni persona deve essere rispettata ed ogni comportamento sbagliato deve essere condannato. Non confondiamo persone e comportamenti. Una persona intelligente puo' fare una stupidaggine: la persone si rispettano, i comportamenti si condannano. Cari gays, io vi rispetto perche' non vi giudico, ma le stupidaggini restano stupidaggini. Certo, ci sono molti etero che fanno stupidaggini peggiori (e non solo sessuali), e allora? Rispettare chi la pensa diversamente, per quanto folle o criminale sia l'idea di turno, non significa dover approvare l'idea stessa, quando e' chiaramente folle e contro ogni logica. Non e' vero che un'idea vale l'altra. Bisogna rispettare le persone, ma bisogna anche condannare idee e comportamenti sbagliati e perversi.

carpa1

Mer, 14/03/2012 - 13:35

Non solo l'Italia, ma è l'Europa tutta a fare sempre più schifo.

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 14/03/2012 - 13:43

Datosi che questa europa da diritti a omo,drogati, spastici, estracomunitari,,ladri e assassini, finiamola con la discriminazione di noi cittadini che la pensiamo diversamente, dai su nominati.Perche non ci permettono di portare armi per difenderci contro la criminalita,difenderci da loro , contro la burocrazia , le tasse ingiuste. QUESTO e il primo passo verso la degenerazione dell individuo, puritani no , ma certo un limite per l 'etica deve pur esistere. A quando i matrimoni tra consanguinei, l incesto legalizzato,la pedofilia legalizzata?`Anche loro avrebbero diritto mi pare se la pensiamo in questo senso Nessuno nega ad una coppia dello stesso sesso di vivere insieme,ma un matrimonio come per una coppia etero che mette su famiglia con lo scopo di avere figli ed educarli con o senza fede, no questo NO.

giovanni_70zz

Mer, 14/03/2012 - 13:55

per #120 Antonio63. Caro signore, dovrebbe stare più attento con chi essere d'accordo, anche guardando al nickname scelto ... Lo so, lei è stato uno di quelli che si è fatto abbindolare dal miglior Presidente del Consiglio degli ultimi 150 anni ... Comunque, se le fa piacere, continui questa inutile battaglia persa. Cordiali saluti.

zio Fester

Mer, 14/03/2012 - 13:54

Sono orgoglioso di essere un uomo all'antica. In realtà quello che preme all'Europa non è tanto il riconoscimento delle unioni gay, bensì "in...are" i cittadini!

astice2009

Mer, 14/03/2012 - 14:03

93michetta : insomma per lei e' un peccato che Hitler sia morto? Che se c'era ancora lui i gay non avrebbero potuto parlare? Lei e' un bananas a pieno titolo...

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 14/03/2012 - 14:07

L'Europa vuole entrare anche sotto le nostre lenzuola. Mi sembra veramente avvilente e mi pare di cogliere in ciò una probabile posizione anticattolica. Mi domando anche se non ci sia un poco di confusione sul significato delle parole. Personalmente ritengo che i gay abbiano tutti i diritti, ma penso anche che non possano pretendere che per loro sia creato un doppione del matrimonio, un istituto che per natura e storia riguarda gli appartenenti a sessi diversi, perché diversa é la loro presenza nella società, quanto meno più “creativa”. Che siano riconosciute delle liste civili e delle tutele economiche per i gay è un altro discorso, ma non può esserci totale equiparazione al matrimonio, per evidenti motivi. La cellula del Paese, che ne determina la crescita e la sopravvivenza, è l'unione creativa fra uomo e donna. Il bene da tutelare nell’interesse di tutti, anche dei gay, é la famiglia regolare.

scipione

Mer, 14/03/2012 - 14:09

E'STUPEFACENTE : LA RADICALE OLANDESE IN'T VELD ACCOMUNA LA SACRALITA' DELLE " NOZZE" ALLA MARMELLATA ,AL VINO ALLA BIRRA. E il maggiore sudiciume e' che I PD Concia e Grillini sono d'accordo nell'accomunare il loro " essere " alla marmellata,al vini e alla birra. Siamo allo stravolgimento della " MORALE NATURALE " comune E DELL'ESALTAZIONE DELLA BESTIALITA'. Ma,sono certo,gli italiani non attueranno mai questa direttiva criminale.

sagittario47

Mer, 14/03/2012 - 14:11

#52 luomoqualunque. Hai centrato in pieno il problema. Siccome siamo Italiani, se uno prende una pensione alta, cosa gli vieta di "sposare" diciamo, il nipote, un amico, ecc. e farla in barba a tutti? Intanto paga sempre Pantalone. E' qui che sta lo scherzo, il resto è una cavolata.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 14/03/2012 - 14:12

Buona questa, "non crede nell'evoluzione ed evidentemente è convinta che il matrimonio non sia un Patto arbitrario ma una legge di natura." Bisbetica, che forse è l'applicazione della teoria darwiniana applicata agli homo? Egregia, il MATRIMONIO è una LEGGE DI NATURA trasformata in un MOMENTO IMPORTANTE per l'intera umanità. ( anche sacro) Ovvero UN MASCHIO E UNA FEMMINA si uniscono per portare avanti la RAZZA UMANA. L'equivoco capzioso dei gay sta nel voler sancire UN AMORE attraverso il MATRIMONIO, ma non è così. Il MATRIMONIO fra gay è uno SCIMMIOTTAMENTO RIDICOLO e UMILIANTE della VERA FUNZIONE fra individui di sesso opposto, P R O C R E A R E.

antorin9421

Mer, 14/03/2012 - 14:13

@126 meverix. sposami!

Dreamer66

Mer, 14/03/2012 - 14:17

come al solito un titolo fuorviante. A leggerlo col cervello dei bananas sembra quasi che antonin9421 e voce nel deserto saranno costretti dell'Europa a sposarsi tra di loro.

PierPierPiero

Mer, 14/03/2012 - 14:19

#75 Random64: il tuo parallelo gay-animali rende molto bene l'idea del tuo QI.. cmq nessuno ti obbliga a sposarti con un uomo se non ti va... quand'è che voi bananas capirete che concedere un diritto a qualcuno non significa negarne uno a qualcun altro?

Ritratto di perigo

perigo

Mer, 14/03/2012 - 14:30

Chiamatelo come volete (matrimonio, unione di fatto, convivenza legalizzata), ma che due persone dello stesso sesso vogliano potersi mettere insieme "legalmente", è da reputarsi non solo improrogabile, ma soprattutto civile ed umano. Si mettano da parte tutte le chiacchiere che hanno a che fare con la religione (che è bene ricordare, è pur sempre regolata da "leggi" fatte ad uso e consumo degli uomini, non certo di Dio) e si rispetti il diritto inviolabile all'amore tra esseri umani.

cereser.nicola

Mer, 14/03/2012 - 14:34

Siete geniali! se l'Europa vuole la TAV allora le indicazioni dell'Europa sono da seguire senza commentare perchè non si può stare fuori dal'Europa, se l'Europa dice che ogni uomno ha diritto di veder riconosciuto al sua libertà sessuale allora l'Europa "ci impone la sua morale". Siete dei geni! ahahahah La vostra etica è a targhe alterne!

bisbetica76

Mer, 14/03/2012 - 14:35

Caro Galaverna, la razza umana va avanti sia senza che con il matrimonio, giacchè non è indispensabile essere sposati per procreare. Ci arrivi? Chi non può o non vuole procreare forse non si può sposare? Rispondi a questo? Te ne dico un'altra, le persone omosessuali sono SEMPRE esistite ( cacchio, esistono persino gli animali omosessuali!) e la razza umana è andata avanti lo stesso, ci arrivi anche a questo? Il matrimonio che è SOLO un patto tra adulti è un atto ARBITRARIO infatti dipende da tempi e luoghi ed è modificabile. Ci arrivi a questo?

aldogam

Mer, 14/03/2012 - 14:36

Finalmente anche orecchino potrà coronare il suo sogno d'amore.

antorin9421

Mer, 14/03/2012 - 14:39

@ laura . l'accoppiamento con gli animali già esiste.. tuo marito ti pensa cagna mentre ti copre..

Galamay

Mer, 14/03/2012 - 14:39

Il governo Monti non potrà purtroppo imporre al parlamento di votare una legge che riconosca giuridicamente le coppie dello stesso sesso (con gli stessi diritti e doveri delle coppie eterosessuali), perché il PDL e buona parte del PD sarebbero capaci di farlo cadere piuttosto che cedere a una direttiva dell'UE che, secondo i confessionalisti, è cosa da "stato etico", sebbene, in realtà, siano proprio loro a volere uno stato etico, anche senza interventi della UE. La UE, semmai, vuole che le leggi siano fatte secondo principi laici, cioè che i diritti delle persone non siano limitati a causa della volontà di una maggioranza bigotta e clericale, oltre che omofoba e demagogica. Facile racimolare voti come fa quel meschino di Alfano, dicendo agli italiani (che a quanto pare considera idioti) che il matrimonio tra persone omosessuali sarebbe un pericolo e che la sinistra lo permetterebbe. Viene da chiedere: pericolo per chi è di che cosa?

duxducis

Mer, 14/03/2012 - 14:39

x PierPierPiero: si legga dei "doveri dell'Uomo" di Mazzini. Lei e' uno di quelli che crede che i diritti non abbiano un costo. Se non costassero nulla, te li regalerebbero. Il finto matrimonio gay ha un costo immenso per la societa': prima di tutto in termini di credibilita' del sistema, secondo in termini di pagamenti per le pensioni di reversibilita' (4 Miliardi all'anno il costo stimato) piu' un sacco di costi relativi all'allocazione di risorse a coppie che non producono figli. Se lo lasci dire, i suoi neuroni non funzionano a dovere, vada a farsi vedere da uno psicologo o meglio psichiatra.

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Mer, 14/03/2012 - 14:47

Bene,molto bene.La famiglia è ancora un grande baluardo contro la deriva dei costumi,dell'onestà,del rispetto altrui,e con piacere vedo i miei figli rispettare queste semplici nozioni ed applicarle.Ma ora l'Europa ( questo guazzabuglio di Stati senza senso) ci ordina di accettare legalmente le unioni tra gay o lesbiche.Non hò niente contro costoro,ma non si può stravolgere la natura delle cose in questo modo.La famiglia sono uomo e donna + figli,il resto capricci esistenziali.Facciano ciò che vogliono,ma lascino stare il concetto di famiglia,l'accettarlo sarebbe una bestemmia.Lo decidano gli Italiani non i burocrati Arianesi d'Europa!

Galamay

Mer, 14/03/2012 - 14:51

Purtroppo il parlamento italiano non recepirà neppure questa volta la direttiva comunitaria, che sancisce l'eguaglianza giuridica dei cittadini anche in merito all'orientamento sessuale. Il parlamento rigetterà ancora una volta la direttiva, sostenendo, altresì, che la UE si comporta come uno "stato etico" che impone agli stati le leggi da attuare. Lo disse già Franco Frattini qualche anno fa, mentre era commissario europeo! In realtà lo stato è etico (e non laico) proprio quando, ad esempio, non riconosce il matrimonio tra persone dello stesso (oppure impone una legge illiberale come la 40/2004), soltanto perché la maggioranza del parlamento non lo accetta e solo perché non è considerato giusto dall'ideologia dominante nel nostro parlamento (il cattolicesimo, che trova nel confessionalismo della maggioranza dei nostri indegni parlamentari la sua arma per impedire la totale secolarizzazione della società e la defezione dei preti gay, che sono la metà del clero!!!).

antorin9421

Mer, 14/03/2012 - 14:54

@77. GMTubini una pochezza cosi' da te non me l'aspettavo.. ti domandi perchè la legge dovrebbe tutelare una coppia di esseri umani che si vogliono bene? non te lo dico perchè sono sicuro che tu lo sappia pero' ti consiglio di levarti per un attimo dalla mente la sposa col velo e i confetti perchè non è quello il matrimonio al quale si riferisce strasburgo.

Dreamer66

Mer, 14/03/2012 - 14:58

#139 marforio: il fatto che lei, insieme a molti suoi degni compari che scrivono su queste pagine, non abbia esitazione alcuna a schierarsi contro gay, tossicodipendenti ed extracomunitari non rappresenta una novità. Che poi ci metta dentro anche "ladri ed assassini" sarebbe addirittura una cosa positiva, se non fosse che lei si ritrova poi a difenderli qualora inquisiti dalle "toghe rosse". Ma che ci metta dentro anche gli "spastici", come se un handicap fisico fosse una colpa da punire, la dice tutta sul genere di persona che è lei. In alternativa segua il mio consiglio: dica di non conoscere il significato del termine "spastico" e di averlo utilizzato solo per sentito dire. In tal modo dimostrerà tutta la sua ignoranza ma si salverà (forse) dall'accusa di essere un individuo miserabile.

giovanni_70zz

Mer, 14/03/2012 - 15:01

per #156 duxducis. Caro signore, lei scrive "...piu' un sacco di costi relativi all'allocazione di risorse a coppie che non producono figli...". Quindi, secondo lei, anche le coppie eterosessuali "che non producono figli" (orrore! Come scrive! manco il truce arrivò a tanto!) sarebbero da eliminare? Mah ...

antorin9421

Mer, 14/03/2012 - 15:00

#23 giuliana. chiedo scusa a laura perchè la cagna alla quale mi riferivo sei tu..

TRIDENTINA AVANTI

Mer, 14/03/2012 - 15:03

"151 cereser.nicola" eeeee...se l'europa ci imponesse di inchiappettare tutti i "trinariciuti"....

aldogam

Mer, 14/03/2012 - 15:05

Penso che se due omosessuali desiderano formalizzare civilisticamente la loro convivenza è giusto che lo possano fare. Però non lo chiamerei matrimonio, sostantivo che ha una sua chiara ed inequivocabile definizione anche nella carta tanto osannata. Diverso il mio pensiero circa l'ipotesi di obbligare la chiesa a celebrare anche riti religiosi che, indubbiamente, sarebbero in totale conflitto con i principi che informano il sacramento suddetto. Poi, a coloro che amano congiungersi con altri del proprio sesso, tanti auguri, senza, ovviamente, figli maschi.

bisbetica76

Mer, 14/03/2012 - 15:09

@antorin9421 ovvero il motivo per cui l'Itali è un paese che fa schifo.

antonin9421

Mer, 14/03/2012 - 15:19

#147 antorin9421 (6).... vedasi #148 Dreamer66. Come si può essere così meschini! (r) Vergogna!

Alessio Croce

Mer, 14/03/2012 - 15:21

Io in'Italia mi sento libero solo di pagare le tasse, in questo paese non è permesso niente, c'è il rischio che se non sei cattolico nemmeno mangi, è successo a me per lavorare, il datore di lavoro mi ha chiesto di che religione ero, meno male che sono cattolico,perchè batezzato. Ma se potrei mi toglierei da questa religione. La libertà è cosi bella perchè non lasciate impace la gente di decidere della sua vita.Quando Alfano ha imposto la sua idea pensa di a ver fatto qualcosa di bello. ma è la sua idea e non tutti la pensano come lui.E questa si chiama libertà.

Victor2010

Mer, 14/03/2012 - 15:29

fra un pò la UE proibirà il consumo del finocchio considerato ortaggio omofobo

PierPierPiero

Mer, 14/03/2012 - 15:31

#156 duxducis: grazie, seguirò sicuramente il tuo consiglio, del resto se a dartelo è uno che si fa chiamare duxducis e il cui modello di stato è quello scritto su un libro di 150 anni fa...

Victor2010

Mer, 14/03/2012 - 15:31

Galamay scrive "Purtroppo il parlamento italiano non recepirà neppure questa volta la direttiva comunitaria". Lei non sa neppure di cosa parla.

bruna.amorosi

Mer, 14/03/2012 - 15:33

PIER PIER PIERO ma che fai quando ci chiami bananas godi nel pensiero che noi ti infiliamo in quel posto che sembra piacerti tanto ? tanto da avercelo smpre in bocca ? guarda che per adesso gli unici che lo prendono in quel posto siete voi kompagni perchè dovete sottostare a tutto ciò che ieri non ci avete ppermesso ti è chiaro? poi per quello che mi riguarda puoi sposarti anche tuo fratello sono fatti tuoi

scipione

Mer, 14/03/2012 - 15:32

bisbetica76,la struttura NATURALE degli esseri viventi ( umani,animali e anche piante ) si sostanzia in MASCHIO E FEMMINA .CI ARRIVI ? Se poi un MASCHIO( tanto per intenderci,un essere con IL PISELLO ) si sente e si comporta da FEMMINA o una FEMMINA( tanto per intenderci con la....RIGA)si sente e si comporta da MASCHIO,e'sicuramente una ANOMALIA, RISPETTABILE ,MA SEMPRE UN'ANOMALIA.CI ARRIVI? E POI ,non perche' lo dice nostro SIGNORE o le sacre scritture,ma perche' e' nell'ordine NATURALE UNIVERSALE , IL MONDO VA AVANTI E NON SI ESTINGUE PERCHE' C'E' LA DONNA ( FEMMINA ,FEMMINA ) E L'UOMO( MASCHIO,MASCHIO ).CI ARRIVI? Se non ci arrivi,pazienza,ma non pensare tu e i gay,di poter sovvertire l'ORDINE NATURALE DEL MONDO.Pace e bene.

aldogam

Mer, 14/03/2012 - 15:35

#158 Galamay. Visto che in Italia si chiedono referendum anche per baggianate, perchè non ne viene indetto uno su questo argomento? Così potremmo verificare se la volontà del parlamento rispecchia o meno quella della maggioranza dei cittadini. Io non avrei dubbi sull'esito, quindi, probabilmente, è per questo che il referendum non è stato proposto. Ergo, non se la prenda con il parlamento, ovviamente limitattamente a questo tema.

vogliadicambiamento

Mer, 14/03/2012 - 15:37

Non ci vedo nulla di male , anzi . I tempi si evolvomno e anche le società e i diritti degli individui a prescindere dai gusti sessuali . Comunque bisognerebbe illustrare e rendere noto alla stragrande maggioranza dei cittadini che i maggiori grandi artisti ( Platone - Dannunzio, ecc. ) avevano gusti sessuali alquanto strani anzi stranissimi ma questo non gli ha impedito di essere grandi uomini ; e allora perche' discriminare e continuare a fare falso moralismo ?

migrante

Mer, 14/03/2012 - 15:43

#70 RIB...Egregio, la semantica ha la sua importanza e le "parole" hanno un peso rilevante quando si tratta di Diritto...una coppia sposata puo` chiedere una adozione ?...una coppia sposata puo` ricorrere alla fecondazione assistita ?...puo` un single compiere queste due azioni ?..capisce dove sta`il "problema" ?...#72 bisbetica76...non vedo che vi sia da esser cosi`felici...e che siamo pochi ?!!!

Dreamer66

Mer, 14/03/2012 - 15:46

#139 marforio: il fatto che lei, insieme a molti suoi degni compari che scrivono su queste pagine, non abbia esitazione alcuna a schierarsi contro gay, tossicodipendenti ed extracomunitari non rappresenta una novità. Che poi ci metta dentro anche "ladri ed assassini" sarebbe addirittura una cosa positiva, se non fosse che lei si ritrova poi a difenderli qualora inquisiti dalle "toghe rosse". Ma che ci metta dentro anche gli "spastici", come se un handicap fisico fosse una colpa da punire, la dice tutta sul genere di persona che è lei. In alternativa segua il mio consiglio: dica di non conoscere il significato del termine "spastico" e di averlo utilizzato solo per sentito dire. In tal modo dimostrerà tutta la sua ignoranza ma si salverà (forse) dall'accusa di essere un individuo miserabile.

fossog

Mer, 14/03/2012 - 15:48

L'europa vuole imporci i diritti per i gay.... mentre il parassita vaticano, lo stato ridicolo dei preti che non ha alcuna ragione razionale di esistere vuole negare loro qualsaisi diritto personale, dimenticando che sono cittadini laici e liberi, cittadini NOSTRI e non suoi. Cittadini che pagano le tasse e di cui una parte và finanziare il parassita vaticano, il più mostruoso parassita mai esistito. E me ne frego se i Gay si divertono a scimmiottare gli etero sulla famiglia. Quello che NON voglio è che uno stato prepotente senza utilità alcuna e che ci deruba delle nostre fatiche da sempre, lo stato vaticano, non si impicci della nostra società civile. Un articolo di ieri su questo quotidiano diceva che una ricerca conta ad appena il 21% i cattolici praticanti.... allora ci si conti e si smetta di dare soldi al maledetto vaticano che GIA' NON PAGA TASSE. Chi vuole la religione se la paghi da solo, e non con la fsicalità generale.

terzino

Mer, 14/03/2012 - 15:49

Not in my name. Non è famiglia, non potranno procreare, vogliono solo soddisfare apertamente i loro appetiti sessuali. Così si porta l'intero continente alla deriva con un futuro misero ed invaso da islamici ed africani. E' l'inizio della fine. La storia evidentemente non insegna, la decadenza dell'Impero romano cominciò in questo modo,coi dolci costumi e col libertinaggio. Per la loro tutela c'è il codice civile, lo adottassero. Auguri.

oton

Mer, 14/03/2012 - 16:01

Ma brava Europa,come al solito fanno i finocchi con il kulo degli altri......

Singolarita

Mer, 14/03/2012 - 16:06

Io non ho niente contro i gay. Ma per quanto mi riguarda sono arrivati ad essere FIN TROPPO esibizionisti. Prendessero esempio da Mercury e Dalla che facevano della propria vita privata qualcosa da non spettacolarizzare. Gradirei non vedere gay che si baciano per strada o camminano mano nella mano. A casa loro, poi facciano ciò che vogliono. Si sposino pure (non in chiesa, la religione Cristiana non lo ammette). Ma non si permettano di chiedere l'adozione dei bambini. E qui casca l'asino. Di sposarsi a loro non frega niente. Frega solo di poter adottare bambini. Questo non dovrà MAI essere consentito. Un bambino può nascere solo da un padre e una madre. La loro stessa natura di gay, che tanto amano esporre, NON CONSENTE la procreazione. Si rassegnino a morire da soli, per come LA LORO NATURA li ha creati. Non si può sbandierare la propria natura a convenienza ed egoismo. I BAMBINI NON LI DOVRANNO MAI ADOTTARE. SIA CHIARO.

Antonio63

Mer, 14/03/2012 - 16:10

#172 scipione : Non solo condivisibile...ma direi lapalissiano nonche', come si soleva dire una volta " A prova d'asino ! " Cordialita'

Dreamer66

Mer, 14/03/2012 - 16:14

#166 antonin9421: vedasi che???

MARCO45

Mer, 14/03/2012 - 16:15

Ogni paese dovrebbe essere sovrano ma questo non è vero. L'Europa ci impone sempre qualcosa, al dilà dei matrimoni gay che posso anche condividerne la forma ma non alcuni diritti, questa benedetta Europa detta le leggi sull'Italia con le conseguenze che tutti sanno. Ma ne è valsa la pena entrare in Europa? Non Bastava di esserci già geograficamente? Chiaro è che tutti i provvedimenti presi al livello europeo saranno a carico, in particolar modo, ai paesi più deboli. Così Germania e Francia saranno i nostri datori di lavoro e imporranno le loro richieste. Non ho più voglia di commentare i vertici europei, cioè chi comanda, perchè vomito e quando vomito vuol dire che mi fanno schifo.

antorin9421

Mer, 14/03/2012 - 16:27

@165 bisbetica76. l'italia non fa schifo.. è un paese bellissimo, culturalmente florido e pieno di risorse. il problema sono i "vecchi".. sessansettanottantenni sporchi di democrazia cristiana, laidi tra le mura di casa e puliti la domenica in chiesa, ladri credendosi furbi, spaventati dal diverso e sempre pieni della paura di perdere la loro "roba".. resisti dolcezza, moriranno presto..

ALESSIO DOMENICHELLI

Mer, 14/03/2012 - 16:28

Perché non mi posso sposare? Me lo chiedo da quando ho consapevolezza di essere omosessuale. Ho 35 anni, diploma, laurea, lavoro da quando ne ho 15, pago le tasse, come (quasi) tutti. Però non ho gli stessi diritti di tutti. Consentire a due uomini o due donne di sposarsi toglie diritti a qualcuno? Lasciamo stare il discorso figli e adozioni, sono temi diversi che vengono usati spesso solo come pretesto. La parola "matrimonio" da fastidio che venga utilizzata? Personalmente non mi importa come lo si chiami, ma in Italia anche questo è un problema. Amo questo paese, vorrei fosse anche il mio. Amo il mio compagno, colui che è e sarà al mio fianco nella mia vita. Perché non posso sposarlo? Sarebbe un male così grande? A me non pare... Alessio Domenichelli

duball

Mer, 14/03/2012 - 16:29

Non gli importa niente dei gay e delle loro unioni.Il vero scopo della sinistra mondialista o meglio dei grandi gruppi economici occulti che stanno dietro questi utili idioti della sinistra mondialista e' abbattere la Famiglia quale cellula primaria fondante la societa' e far cosi prevalere il relativismo.In questo modo avranno una societa' disgregata, tendenzialmente di single,molto consumistica e poco coesa e quindi piu' facile da controllare.

pittariso

Mer, 14/03/2012 - 16:28

Ecco il vero problema italiano!

aldogam

Mer, 14/03/2012 - 16:35

#174 vogliadicambiamento. Non mi pare proprio che D'Annunzio si possa citare a proposito di gay, anzi...

aladino77

Mer, 14/03/2012 - 16:36

#109 duxducis: guardi che il matrimonio non è finalizzato alla filiazione, altrimenti dovrebbe essere proibito alle persone che non possono avere figli (il che sarebbe una bestemmia). E la crisi culturale, demografica ed economica è causa della nostra e della sua generazione, i giovani di oggi non c'entrano nulla poverini e stanno pagando lo scotto dei danni da noi provocati

Antonio63

Mer, 14/03/2012 - 16:37

#140 giovanni_70zz : Carissimo.....Nel commento avevo anticipato di essere cosciente del rischio che correvo tipo quello di essere considerato persona di scarse vedute....Vede quando dissento oppure sono d'accordo con gli altri lettori, non tengo mai conto ne degli orientamenti politici, e meno che mai dei loro nicknames...! Riguardo al fatto che il sottoscritto si e' fatto abbindolare etc etc (ma che c'entra nel contesto ?), non ho mai negato a quale schieramento davo fiducia...ma appunto quella fiducia e' finita da un pezzo inclusa quella per qualsiasi parte politica e, visto quanto e' bravo nel ricercare tra i commenti, la sfido a provare il contrario....Per finire non so se la mia si potrebbe chiamare battaglia....ma se tale fosse la chiamerei di civilta' allo scopo di lasciare ai figli un mondo piu' sano, piu' normale, piu' pulito ! Ricambio i cordiali saluti

Ritratto di ROSENCRANTZ

ROSENCRANTZ

Mer, 14/03/2012 - 16:40

@#176 Dreamer66 Chapeau! Condivido parola per parola il suo commento...io sarei stato solo un pò più duro...definire un individuo come marforio e i sui accoliti "miserabile" mi sembra quasi un complimento.

nicola6000

Mer, 14/03/2012 - 16:40

Alle signore e ai signori sposati: quanti di voi usano contraccettivi?

Dreamer66

Mer, 14/03/2012 - 16:44

#172 scipione: innanzitutto la ringrazio per averci illuminato sulla differenza tra uomini e donne (il pisello e la riga... questa me la devo segnare). Insisto tuttavia a non vedere anomalie in una persona che si differenzia da me esclusivamente per i suoi gusti sessuali. Detto questo non capisco come le rivendicazioni dei gay possano sovvertire l'ordine naturale delle cose! Forse lei teme che noi uomini ci sentiremmo tutti indotti a sposarci fra di noi solo perchè un'autorità ce lo consente? Non so lei... per quel che mi riguarda non ho timori del genere e continuo a rispettare il sempre valido motto "vivi e lascia vivere".

Antonio63

Mer, 14/03/2012 - 16:47

#122 m1ll3nn1um : Fatto salvo che Lei e' padronissimo di tirare l'acqua al suo mulino, voglio sperare che, riferendomi al finale del suo commento, sia d'accordo sul fatto che, almeno per il nostro Paese, significherebbe "crescita demografica = 0 " ! Se poi avete l'appoggio dei Santi che fanno miracoli..beh allora ne riparleremo....Saluti

PierPierPiero

Mer, 14/03/2012 - 16:47

scipione siamo ancora alla storia della "normalità", dell'andare "contronatura" o robe del genere? E dire che non ci vuole un genio per capire che se in natura esistono gli omosessuali (ed esistono anche tra gli animali, non solo tra gli uomini) allora questo è "naturale"

bolinatore

Mer, 14/03/2012 - 16:52

#172 scipione: Egt signore, comunque lei la pensi sugli omosessuali e la loro presunta "anomalia", di fatto ed in ogni caso, costoro non si riprodurrebbero, sposati che siano oppure no. Dunque il problema della continuazione della razza non si pone come argomento. Mi chiedo a lei cosa gliene cale se lo Stato gli riconosce il diritto di sposarsi e come potrebbe sentirsi minacciato da una tale eventualità.

michetta

Mer, 14/03/2012 - 16:56

x astice2009 - Non puo', lei, giudicare il mio commento come un "peccato sia morto Hitler!", perche' non l'ho detto, non l'ho pensato, ne' lo penso! E non ho, nemmeno detto, che voi tutti gay, non avreste dovuto parlare! Ho parlato, mi sembra di Madre Natura, che con voi certamente e' stata severa, se non cattiva, in quanto non vi ha permesso, ne' vi permette, di effettuare il ricambio naturale delle cose e del mondo intero. Peccato! Ma, solamente per voi......

tizziocaio

Mer, 14/03/2012 - 16:57

Questa europa e' fatta per dare spazio alla peggiore minoranza di dementi umani. Gia' da tempo si temeva un grande errore, adesso sembra che ne abbiamo la certezza matematica che a capo di questa unioni di stati europei abbiamo i migliori dementi che essere umani potevano partorire. Chiudiamo le frontiere che ogni stato faccia come vuole e se qualcuno vuole i nostri dementi frosci per aumentarne la loro stirpe glieli regaliamo con biglietto di sola andata. via i culattacchioni.

Antonio63

Mer, 14/03/2012 - 16:59

#154 antorin9421 (8) - lettore il 14.03.12 alle ore 14:39 scrive: @ laura . l'accoppiamento con gli animali già esiste.. tuo marito ti pensa cagna mentre ti copre.. Unquote : Mentre invece leggendo la sua replica ho pensato che gli animali non meritano di dover essere accostati alla cosidetta razza umana..!

bolinatore

Mer, 14/03/2012 - 16:59

Del resto il matrimonio civile, contrariamente a quello religioso, non impone come finalità la procreazione. Dunque per lo Stato Italiano una famiglia può essere benissimo interpretata da una coppia senza figli.

manserucci

Mer, 14/03/2012 - 17:08

I passaggi risultati indigeribili ai Popolari europei sono quelli in cui si chiede appunto alla Commissione Ue di elaborare proposte per il riconoscimento reciproco delle unioni omosessuali tra gli Stati membri che già le ammettono e al Consiglio europeo di «riaffermare il principio di uguale trattamento senza distinzione di religione o credo, disabilità, età o orientamento sessuale» ORIENTAMENTO SESSUALE non significa nulla se non il desiderio di un uso diverso del sesso dalle sue funzioni naturali: non so se questo meriti un premio e la nostra benedizione; sono fatti che non lasciano una traccia nella società ma solo nella loro fantasia. Non c'è bisogno di una legge apposita per dichisrare urbi et orbi questa loro caratteristica se fatto tutto con la debita decenza in quel nido che reclamano dalla società con annessi e connessi.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 14/03/2012 - 17:10

L'Italia non ce la farà mai a stare al passo con l'europa finquando esisteranno gli Alfano e rozzi leghisti. Che l'Europa ce lo imponga. Solo così potremmo innalzarci cuturalmente. Finquando ci sarà gente anomala che riterrà anomalia l'omosessualità saremo sempre a livelli di ignoranza incolmabili. Gente da evitare ed emarginare per legge

paomoto

Mer, 14/03/2012 - 17:12

Solo le checche isteriche di sinistra, praticanti o meno, si scaldano tanto. D'altra parte ormai non resta loro che difendere i gay pride, avendo perso di vista ogni diritto della gente normale.

paomoto

Mer, 14/03/2012 - 17:16

Oggi al distributore che segnava la benzina 2 euro al litro un gruppo di automobilisti auspicava che il matrimonio gay fosse legge quanto prima; un gruppo di cassintegrati fuori di una fabbrica innalzava cartelli con la scritta si ai matrimoni gay, la vera priorità. Stuoli di casalinghe vanno a fare la spesa distribuendo volantini dei gay pride, tirandoli fuori dal portafogli vuoto, tra gli applausi degli agricoltori e di piccoli imprenditori che attendono i crediti da un paio di anni. Finalmente abbiamo ciò di cui abbiamo bisogno.

Paolo_52

Mer, 14/03/2012 - 17:23

In natura c'e' un'unica legge che vige: la conservazione della specie. Non esiste omosessualita' in natura che io sappia. Non si e' mai sentito di leoni gay, cavalli gay, orsi gay ecc. questo perche' la conservazione della speccie implica unioni eterosessuali. Credo anche che, a casa sua, uno sia libero di fare cio' che desidera. Quindi, se qualche ometto decide di avere rapporti con altri ometti, sono fatti suoi. Fuori dai confini delle mura domestiche, pero', comportamenti omosessuali andrebbero perseguiti e condannati come atti contro natura.

Ritratto di GMTubini

GMTubini

Mer, 14/03/2012 - 17:25

102 bha Mi fa rilevare "la società già disciplina l'unione tra due persone chiamata matrimonio anche in assenza di prole [...] Per quale motivo in questo ragionamento dovrebbe rientrarci il discorso di "genere"?" Parole sante, dico io! E se la prole (anche solo ipotetica) si può escludere a priori, chi mi vieta di sposare il mio babbo o mio fratello per assicurarmi la sua pensione di reversibilità? Ti rendi conto, nevvero, che il dover per forza escludere a priori il fine (anche solo potenziale) della procreazione fa finire tutti i tuoi bei ragionamenti nella cacca? Suvvia, fai uno sforzo e renditi conto da solo dove si va a finire su questo piano inclinato.

veradestra

Mer, 14/03/2012 - 17:26

Era ora! L'Italia si deve allontanare dalle posizioni omofobe anti matrimonio gay che hanno Fidel Castro, l'exagente del KBG Putin e il dittatore comunista della bielorussia Lukashenko, e si deve avvicinare alle posizioni civili pro-matrimonio gay della cattolica Merkel e del conservatore inglese Cameron. Dobbiamo anche noi come italiani allontanarci dall'incivilità di Fidel Castro e dei suoi amichetti sinistroidi che non permettono il matrimonio gay. Noi siamo Europei e conservatori, noi dovremmo stare con Cameron e con Merkel. Spero che qualcuno mi ascolti prima o poi... grazie per la gentile pubblicazione.

maurizio50

Mer, 14/03/2012 - 17:27

E pensare che per entrare in questa Europa quel fenomeno della finanza, a nome di Romano Prodi, ci fece pagare una apposita tassa!!

paci.augusto

Mer, 14/03/2012 - 17:27

La polemica pretestuosa dei tanti disonesti che accusano i contrari ai matrimoni gay di voler ghettizzare gli omosessuali e rifiutare di riconoscerli è, oltre che del tutto falsa, anche disonesta e stupida. Chi ha un pò di buon senso non può certo condannare una persona perchè nata con una anomalia naturale di carattere sessuale, Per la stessa ragione non si può negare a persone omosessuali di vivere la loro intimità, in tutta libertà ma senza ostentazioni che sono di cattivo gusto anche se esibite in pubblico da coppie eterosessuali. L'insistente pretesa di volersi sposare, cioè servirsi dell'istituzione del matrimonio che senza scomodare le religioni, è nata diverse migliaia di anni or sono per la formazione di una famiglia con l'unione di un uomo e una donna, è palesemente pretestuosa per ottenere i vantaggi civili che le leggi hanno riconosciuto a questa istituzione per motivi umani e sociali. Inoltre, è singolare che questa istituzione sia in crisi tra gli eterosessuali e - segue

giovanni_70zz

Mer, 14/03/2012 - 17:30

per #190 Antonio63. Caro signore, davvero lei pensa che per "lasciare ai figli un mondo piu' sano, piu' normale, piu' pulito" ci si debba concentrare su questo? Corruzione, scuola, ricerca, università ... cose molto meno importanti, giusto? Ecco perché c'entra quello che le dicevo: non si faccia abbindolare di nuovo, per favore. Pensi (e "lotti") per le cose davvero importanti. Cordiali saluti. PS: e lasci in pace il suo Formigoni ... :-)

Ettore41

Mer, 14/03/2012 - 17:31

#202 luigipiso......... Siamo arrivati all'assurdo che le persone normali debbano essere emarginate per legge. Le sue parole si classificano da sole. Mi spiace per lei ( si fa per dire non mio dispiace affatto) ma l'europa puo' solo consigliare ma non imporre che le loro stravaganze vengano approvate anche dai vari membri della comunita'. Se ne faccia una ragione altrimenti emigri in Olanda.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 14/03/2012 - 17:36

Sicchè il MATRIMONIO non è FINALIZZATO alla proceazione? Beata ignoranza. Etimologia della parola MATRIMONIO La parola “matrimonio“, secondo una visione diffusa, viene dal latino matri munus, “compito della madre”, ovvero anche matrem munere, “proteggere la madre”. L’etimologia indicherebbe una relazione diretta tra l’alleanza d’amore dei due (uomo e donna nel contesto originario) e il compito della maternità/paternità che da essa scaturisce. In ogni caso, l’utilizzo del termine con riferimento all’unione nuziale si sviluppò con il diritto romano nel quale si diede riconoscimento e corpo al complesso delle situazioni socio-patrimoniali legate al matrimonium. MATER, MADRE, PROCREATRICE, ovvero quel BIPEDE ANTROPOMORFO dotato di UTERO E OVAIE atto ad essere FECONDATO dal maschio. Lo ripeto, chiamate l'unione fra homo PIPPO, date loro tutti diritti ma non chiamatelo MATRIMONIO. E' UNA BESTEMMIA.

buonsenso

Mer, 14/03/2012 - 17:36

aldogam, secondo lei sarebbe civile fare un referendum sui diritti delle minoranze?? Ma proprio in questi beceri cialtroni manca l'ABC del vivere civile, altro che ora di religione a scuola, si dovrebbe studiare davvero, non per finta, l'educazione civica...

Ettore41

Mer, 14/03/2012 - 17:39

#154 antorin9421 ........ Lei mi sembra troppo ben informato sull'argomento. Ma non e' che forse...............

fabiotorino

Mer, 14/03/2012 - 17:39

i diritti fondamentali non sono solo quelli di recuperare da mangiare e da bere....... sono anche quelli che garantiscono all'umanita' di non essere uccisi o massacrati o contagiati da strane e sempre piu' potenti malattie dovute a comportamenti immoralied antietici. questa e' la vera peste dell'umanita........ queste presunti diritti assolutamente distruttivi della vita sulla terra sono tra quelli che maggiormente dovrebbero preoccuparci quando si ha il cancro non ci si preoccupa tanto di bere e di mangiare ma di guarire

paci.augusto

Mer, 14/03/2012 - 17:41

così pervicacemente pretesa dal mondo progressista di sinistra! Il fine primo della famiglia è procreare, allevare ed educare i figli che sono la continuazione della società umana. Questo, non vi è alcun dubbio, che non sarà mai possibile a una coppia omosessuale! Allora si deve fare esposti contro la natura? Se tali matrimoni fossero autorizzati, nessuno perderebbe più il diritto a trasmettere una pensione ad una altra persona: basterebbe simulare un matrimonio! Quindi, questo escamotage metterebbe a carico di tutti gli stati un gravame ingiusto, previsto a suo tempo, per permettere al coniuge sopravvissuto di poter provvedere anche ai bisogni dei figli. Inoltre, i fresconi sostenitori dei matrimoni gay si chiedano perchè questa forzatura innaturale dei rapporti tra due persone non sia MAI passata per la mente a decine e decine di società assai evolute e non, nel corso di migliaia e migliaia di anni! Forse sono intelligenti soltanti i sinistri?

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 14/03/2012 - 17:42

L'Europa vuole entrare anche sotto le nostre lenzuola. Mi sembra veramente avvilente e mi pare di cogliere in ciò una probabile posizione anticattolica. Mi domando anche se non ci sia un poco di confusione sul significato delle parole. Personalmente ritengo che i gay abbiano tutti i diritti, ma penso anche che non possano pretendere che per loro sia creato un doppione del matrimonio, un istituto che per natura e storia riguarda gli appartenenti a sessi diversi, perché diversa é la loro presenza nella società, quanto meno più “creativa”. Che siano riconosciute delle liste civili e alcune tutele economiche per i gay è un altro discorso, ma non può esserci totale equiparazione al matrimonio, per evidenti motivi. La cellula del Paese, che ne determina la crescita e la sopravvivenza, è l'unione creativa fra uomo e donna. Il bene da tutelare nell’interesse di tutti, anche degli stessi gay, é la famiglia regolare.

Ettore41

Mer, 14/03/2012 - 17:43

#154 antorin9421 ......... Addirittura nobile. Ma lei conosce il significato della parola nobile? non e' che lo confonde con disgustoso? Le consiglio lo Zingarelli ottimo Dizionario della Lingua Italiana.

Al-Fakh.Yugoudh

Mer, 14/03/2012 - 17:44

L'Europa fa bene. Un paese di ignoranti e bigotti come l'Italia ha bisogno di essere guidato su tutto dai paesi piu' civili. Dall'economia alla politica fino all'etica. Se gli italiani non ci stanno, che vengano cacciati dall'Europa. Tanto in Europa ci siete solo per caso, per un errore geografico. Perche' culturalmente appartenete al Terzo Mondo, all'Africa.

MARCANTONIO48

Mer, 14/03/2012 - 17:47

In Europa siamo il fanalino di coda in tutte le classifiche,dai trasporti,all'istruzione agli asili nido,ai tempi di pagamento che lo Stato impiega ai propri fornitori,alla giustizia, alle carceri e tante ma tante altre cose e la sinistra dice che dobbiamo adeguarci all'Europa per i matrimoni gay.Ma con che coraggio.Quì la gente si suicida, le imprese vanno a picco e la nazione si impoverisce e noi pensiamo a salvaguardare i diritti o meglio le voglie di quattro gatti.Pensiamo prima alle cose serie.

cotoletta

Mer, 14/03/2012 - 17:51

luigipiso ma come si permette di dire che gli anormali siano coloro che non sono gay. lei è un malato, maleducato e deviato sessuale.

chiachia75

Mer, 14/03/2012 - 17:57

A parte che una regolamentazione dei rapporti fra chi convive e chi si sposa è doverosa, in quanto chi si sposa si assume dei doveri che chi convive non fa' (quindi non esiste che in entrambi i casi si abbiano medesimi diritti...troppo comoda la vita). Per quanto concerne i gay, direi che l'unione civile deve essere permessa (chi siamo noi per dissertare riguardo ai sentimenti del prossimo) ma che non si osi chiamarlo matrimonio poichè i bambini li devono vedere con il binocolo! Fintanto che si parla di relazioni fra due persone adulte e conserzienti ok ma se cominciano a pretendere ae i figli, mi avranno contro ed in guerra. I bambini non si toccano (ai genitori incapaci, infatti, viene tolta la patria potesta')

Ranger

Mer, 14/03/2012 - 18:09

Tutti i gay e pro-gay, una sparuta minoranza, vogliono imporre la loro morale su tutti gli altri e gridano che loro hanno diritti come tutti gli altri, pero' non vogliono riconoscere i diritti degli altri ad avere la loro morale e a condannare i matrimoni fra gay.

Ritratto di massiga

massiga

Mer, 14/03/2012 - 18:08

Pier Francesco Borgia, nello scrivere questo articolo, elenca solamente i paesi in cui il MATRIMONIO omosessuale e' legale, tralasciando scaltramente di elencare i paesi in cui le UNIONI CIVILI sono legali e i paesi fuori dall'UE. Ve li elenco io: Francia, Inghilterra, Irlanda, Germania, Austria, Svizzera, Slovenia, Croazia, Repubblica Ceca, Ungheria, Finlandia, Norvegia. Lascio a voi fare la lista dei paesi che come l'Italia non li riconoscono. Certo non sono paesi molto evoluti. Arrivederci.

camuc

Mer, 14/03/2012 - 18:11

Vorrei che mi si spiegasse in base alla lesione di quale loro diritto i qui presenti omofobi si scagliano contro la risoluzione del parlamento europeo. La norma che rende una unione omosessuale valida in tutta la comunita' non lede in alcun modo lo status degli eterosessuali. Le vostre proteste di stampo medievale non troverebbero ascolto nemmeno in tribunale dato che non siete in alcun modo parte lesa. Provate a ragionare usando la logica anziche' il crocifisso.

Dreamer66

Mer, 14/03/2012 - 18:14

#212 Mario Galaverna: suvvia, vogliamo metterci a fare gli azzeccagarbugli sul termine "matrimonio"? Ma secondo lei è realmente questo il motivo del contendere? Giochiamo a carte scoperte. Si ricorda di come finì il disegno di legge sui DICO? Naufragato anche grazie al fuoco di sbarramento degli ambienti cattolici, nonostante la proposta riguardasse principalente le coppie di fatto ETEROSESSUALI, già in essere e magari con figli a carico, che piacesse o meno al Cardinale Ruini. Figuriamoci quale potrebbe essere la risposta di fronte alla regolarizzazione di unioni fra persone gay indipendentemente dal fatto che venga denominata matrimonio, DICO o PIPPO. Sono convinto che qualsiasi coppia gay rinuncerebbe all'idea di "contrarre matrimonio" pur di vedersi riconosciuti i diritti analogamente a qualsiasi coppia sposata, sebbene a seguito di un "PIPPO" di effettivo valore legale. Lei non crede?

Ritratto di massiga

massiga

Mer, 14/03/2012 - 18:17

#212 Mario Galaverna: Secondo il tuo ragionamento le coppie sterili dovrebbero essere bandite dai matrimoni in quanto non possono avere figli. Le parole cambiano di significato, anche se l'etimologia diventa una contraddizione. Per assurdo, secondo il tuo ragionamento, 2 donne si potrebbero sposare se una o entrambe fossero madri. E' gia' un passo avanti.

Dreamer66

Mer, 14/03/2012 - 18:23

#215 fabiotorino : lei è rimasto indietro di qualche decennio. L'AIDS non si trasmette maggiormente durante un rapporto uomo-uomo o donna-donna rispetto a quanto possa accadere durante un rapporto uomo-donna. Si aggiorni...

Ritratto di massiga

massiga

Mer, 14/03/2012 - 18:28

#205 Paolo_52: Il tuo commento fa quasi ridere, anche se ci sarebbe da piangere. Sei ignorante, ma moooolto mmoooolto ignorante. Informati meglio sugli animali gay, perche' esistono eccome. Del resto nessuno ha mai scelto di essere gay. C'e' nato, per cui anche questa condizione fa parte della natura. E poi perseguire e condannare i comportamenti contronatura? Ma che dici? vogliamo riaprire anche i campi di concetramento per gli ebrei ora, gia' che ci siamo?

aldogam

Mer, 14/03/2012 - 18:32

#213 buonsenso. Rispondevo ad un commentatore che sostiene che il nostro parlamento, ove non recepisca la deliberazione del parlamento europeo in materia di unioni gay, non interpreterà correttamente l'orientamento della maggioranza dei cittadini. Il suggerimento di indire un referendum è chiaramente provocatorio, visto che, son certo, l'esito sarebbe scontato. Meno provocatoria la considerazione finale, infatti sono altrettanto certo che, se avessero una sola chance di non finire massacrati dai voti, le varie sigle gay l'avrebbero già richiesto, supportati dai soliti cavalcatori di principi etici dei quali a loro non importa assolutamente niente.

Franco60 Ferrara

Mer, 14/03/2012 - 18:49

Mi chiedo,!! perchè la sinistra esulta per questa notizia?, a me non fa ne caldo ne freddo, beh ognuno!!!!!!!!!!!!!!!!! Saluti Franco

ilpaladino

Mer, 14/03/2012 - 18:53

Un matrimonio gay sarebbe anticostituzionale. L'art. 29, comma 1 della nostra Costituzione recita: "La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società NATURALE fondata sul matrimonio." Ancora. Art. 31, comma 1: "La Repubblica agevola con misure economiche e altre provvidenze la formazione della famiglia e l'adempimento dei compiti relativi ...". Fino a prova contraria per "naturale" si intende quella formata da un uomo ed una donna. In natura un maschio ed una femmina hanno parti anatomiche compatibili e si possono riprodurre. Tutto quello che in natura non si rigenera è perché NON deve e può riprodursi. Ma se lo Stato favorisse a coppie gay l'assegnazione di case popolari, gli facesse adottare figli o desse "misure economiche e altre provvidenze" favorirebbe una coppia anomala a sfavore di quella naturale. Poi si parla di scarsità delle nascite e leggi che favoriscano, in genere, la maternità. Intendiamoci. Tra loro facciano come gli pare, senza però togliere alla famiglia

antonin9421

Mer, 14/03/2012 - 18:56

#184 antorin9421 (11)... tu sei già morto dentro.

Dreamer66

Mer, 14/03/2012 - 19:10

#209 Paci Augusto : io non so le lei sia sposato, per quel che mi riguarda la scelta di sposarmi e mettere al mondo figli è stata dettata da puro amore ed istinto di riproduzione del quale non devo rendere conto a nessuno se non alla mia compagna, e non certo da un presunto dovere nei confronti della società... fosse dipeso soltanto da quello (alla luce poi della qualità di questa società) le assicuro che mi sarei fatto un nodo “all’appendice”. Inoltre continuerò ad amare indifferentemente le mie figlie anche qualora decidessero di non procreare, augurando loro tutta la felicità e con buona pace dell’evoluzione della specie. Lei dice poi cose non attinenti o in contrasto con la realtà dei fatti. La reversibilità della pensione (è di questo che lei parla, giusto?) avviene anche tra coniugi senza figli, e l’escamotage di un matrimonio “simulato” al fine di beneficiare di questa possibilità, è possibile anche oggi sebbene soltanto tra coppie eterosessuali... quindi nulla di nuovo. Si tratterebbe soltanto di adottare le necessarie misure per evitare furbate di questo genere (che valgano per coppie omo ed etero). Infine... faccio notare che solo pochi secoli addietro la gente finiva bruciata sui roghi per eresia o stregoneria (altro che omosessualità!) in tutte quelle società “evolute” di cui lei parla, e che solo pochi decenni fa le donne in Italia non avevano diritto di voto. Ad oggi esistono ancora moltissimi paesi “evoluti” dove i matrimoni gay sono considerati un’aberrazione... così come la libertà di stampa e di parola, le più elementari regole democratiche ed i diritti civili. Non le sorge il dubbio che queste società non fossero e non siano poi così evolute? Saluti.

bolinatore

Mer, 14/03/2012 - 19:18

#216 Paci Augusto: lei confonde il matrimonio cattolico con quello civile. In nessun articolo del codice civile, che regola il matrimonio, si parla della procreazione come fine primario e/o secondario di questo istituto giuridico.

Antonio63

Mer, 14/03/2012 - 19:32

#210 giovanni_70zz : Carissimo Giovanni....avevo inviato una risposta adeguata, ma come solito si e' persa......In ogni caso se gli attuali sostenitori del Cavaliere, e di qualsiasi altra forza politica, fossero tutti come il sottoscritto...beh Monti starebbe a Palazzo Chigi a vita ! Per finire la mia non vuole essere una battaglia ma se lo fosse sarebbe di civilta', per consegnare ai nostri figli e nipoti un mondo dove il bianco e' bianco e il nero e' nero.....! Ricambio i cordiali saluti...Prego pubblicare Grazie !

migrante

Mer, 14/03/2012 - 19:36

#229 massiga...Egregio, mi consenta, siccome sono "molto ignorante" vorrei tanto che mi indicasse degli studi fatti su degli animali gay...cosi` almeno mi informo...a me risulta che in Natura sia presente l'ermafroditismo, ma che riguardi specife specie di animali che sono "tutti" ermafroditi, e che talvolta si possono vedere "occasionali"( e ribadisco OCCASIONALI) accoppiamenti tra maschi in alcune specie...non vorrei che i suoi "studi" affermino pure che esiste il "feticismo" e la "zoophilia"...in fondo e`capitato a tutti di vedere il cane che cerca di farsi la gamba del tavolo e qualcuni ha visto pure certi "filmini" !!!

antorin9421

Mer, 14/03/2012 - 19:40

#214 Ettore41. ciao ettore, non è. ci ho provato ma è andata male, lui è una persona stupenda, bello, intelligente e libero di spirito forse è anche meglio di tua moglie.. a proposito mandala giù a controllare la volvo che con tutti questi italiani che stanno arrivando a londra per le olimpiadi si sa mai... un abbraccio!

Dreamer66

Mer, 14/03/2012 - 19:39

#223 Ranger: scandiamo bene le parole ed analizziamole nel loro significato... nessuno vuole imporre agli altri la propria morale (semplicemente si discute) e nessuno vuole contrastare il suo diritto a condannare i matrimoni gay. Ciò di cui stiamo parlando è il cambiamento di un sistema che IMPEDISCE, e non semplicemente condanna, i matrimoni fra omosessuali. Mi capita spesso di sentire persone che dicono peste e corna riguardo all'esperienza matrimoniale propria o in generale (si tratta in genere di persone separate o divorziate). Liberissimi di pensarla come vogliono, ma da qui a chiedere l'abolizione del matrimonio come istituzione, con conseguente impedimento nei confronti di coloro che vogliono avvalersi di questa scelta, ce ne passa.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 14/03/2012 - 19:48

Caro Dreamer, insisto. E' prorio del termine Matrimonio che vogliono fregiarsi i gay. Sono convinto che qualsiasi altro termine che comunque dia tutte le garanzie verrebbe rifiutato.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 14/03/2012 - 19:52

Per Maasiga, non esistono animali gay. Li è che quando le femmine sono in calore i maschi tendono ad attivarsi per l'eccitazione e simulano ciò che madre natura impone loro. Ndo coio coio. Un cane maschio, con gli stimoli che girano nell'aria tende a farsi tutte le gambe che gli capitano a tiro. Si documenti.

Dreamer66

Mer, 14/03/2012 - 19:56

#236 Antonio63: e che facciamo... nascondiamo a figli e nipoti il fatto che esiste anche il grigio? Poi potrà anche non piacere come tonalità, ma lasciamo liberi gli altri di indossarlo se lo gradiscono ;-)

Dreamer66

Mer, 14/03/2012 - 20:00

#240 Mario Galaverna: lei sarebbe disposto a mettere alla prova le nostre opposte tesi? Credo di si... resto anche convinto che la comunità gay non si lascerebbe scappare l'occasione ma... secondo lei la chiesa cattolica sarebbe d'accordo? ;-)

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 14/03/2012 - 20:02

Penso che tra poco l'Unione Europea chiederà di unire in matrimonio anche gay con non gay. Sarebbe il massimo della democrazia possibile, perfettamente adeguato ad un continente destinato a decadere rapidamente sotto la spinta di cinesi, indiani e mussulmani.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 14/03/2012 - 20:06

La pretesa dell'Europa di entrare anche sotto le nostre lenzuola mi sembra veramente avvilente e mi pare di cogliere in essa una probabile posizione anticattolica. Personalmente ritengo che i gay abbiano tutti i diritti, ma penso anche che non possano pretendere che per loro sia creato un doppione del matrimonio, un istituto che per natura e storia riguarda gli appartenenti a sessi diversi, perché diversa é la loro presenza nella società. Che siano riconosciute delle liste civili e delle tutele economiche per i gay è un altro discorso, ma non può esserci totale equiparazione al matrimonio, per evidenti motivi: la cellula del Paese, che ne determina la crescita e la sopravvivenza, è l'unione creativa fra uomo e donna. Il bene da tutelare nell’interesse di tutti, anche dei gay, é la famiglia regolare.

Dreamer66

Mer, 14/03/2012 - 20:09

#231 Franco60 Ferrara: dove la vede questa esultanza? Chissà cosa avrebbe detto se mi avesse visto ieri dopo il gol di Brandao...

Nadia Vouch

Mer, 14/03/2012 - 20:22

Se si parte come richiesto in sede europea dal non voler dare un'idea restrittiva di famiglia, ciò obbliga ogni Stato aderente alla UE a rivedere del tutto le proprie normative in tema. Cosa che richiede anni. Non si possono paragonare luoghi con prevalente economia ancora rurale, spesso antropocentici, a luoghi dove tutto è ormai ipertecnologico, persino asettico. Eppure, siamo gli uni e gli altri in Europa. Le persone assorbono l'ambiente in cui vivono ed operano.Se le persone si amano, ciò è positivo. Ma non si può imporre l'amore per legge. Oppure, riconosciamo che la famiglia è solo una entità economica, indifferenziata. Ma ciò, non sarebbe reale. Ho conosciuto meravigliose persone omosessuali, di grande cultura e ne sono restata affascinata per la civiltà. Ma, o parliamo di economia, o parliamo di amore. Non confondiamo le due cose, non facciamo un razzismo al contrario.

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 14/03/2012 - 20:29

#219 Al-Fakh.Yugoudh (90) scrive: "… Un paese di ignoranti e bigotti come l'Italia ha bisogno di essere guidato. …" - - - Il 28-10-2009 al #65 lei scrisse: "Presto voi italiani sarete in minoranza. Vi tocchera` chiedere il permesso anche a voi per costruire nuove chiese o aprire scuole cattoliche". Le risposi: Mi chiedo come mai la Redazione accetti (oltre agli aberranti commenti) un simile nick che leggendolo con una pur timida pronuncia inglese vuol dire quel che vuol dire. Mi permetto di sostituirmi alla Redazione per dirle "Why don't you go and Fakh YoU GOUDH elsewhere once for ever instead of mumbling your idiocies here around?" - Detto un tanto, eccole un commento di qualcun altro su altro sito: "Grazie per l'ottimo ritratto di Fakh. Adesso sono più che mai convinta che - altro che moschee! - occorrerebbe costruire vespasiani e regalare a Fakh un bel pennarello che possa scrivere le sue schifezze sui muri di luoghi adatti a lui" - Non fa 1 grinza e le va a pennello (o pennarello)

#marcok@

Mer, 14/03/2012 - 20:30

Se vogliono amarsi lo facciano pure, ma questi gay e chi li fiancheggia per opportunismo politico e di interessi vari si diano una calmata perchè se vogliono andare CONTRO NATURA devono pure pagare qualche scotto. UOMO più DONNA servono per PROCREARE fare FIGLI ( non centra la religione), salvare la specie umana dall'estinzione e creare una sempre migliore evoluzione dell'essere umano, questa è la legge della natura che questi individui devono rispettare e non cercare di prevaricare, in fin dei conti fortunatamente per noi UOMINI e DONNE NORMALI siamo ancora la maggioranza dell'UMANITA'.

roberto.morici

Mer, 14/03/2012 - 20:30

Scherziamoci (ma non troppo ché il clima è surriscaldato alquanto). Esaurito il lavoro di codificazione metrico-angolare di banane, cetrioli e piselli,al Parlamento Europero pungevaghezza di occuparsi di problemi più "a la page".Non v'è dubbio che quello del "matrimonio" tra individui dello stesso sesso sia il più coinvolgente ed urgente. Ci sarebbe il serio ostacolo dovuto alla ottusa e vecchia tradizione secondo cui ci sarebbe una sola forma di procreazione. Ma non esiste problema. I figli si possono acquistare presso quelle popolazioni ancora dedite a certe arcaiche pratiche di concepimento. Al limite si potranno sempre affinare moderne tecniche di clonazione. Con le pecore funziona...

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 14/03/2012 - 20:30

Che dire Dreamer, come verificare? Francamente ciò che vuole la Chiesa e pure L'Islam comprese tutte le altre religioni francamente non m'importa. Io contesto questa assurda volontà di parificazione, che non è libertà ma emulazione finalizzata a lenire il proprio COSAPEVOLE, senso di inferiorità che attanaglia i gay. Ma per vivere i propri sentimenti hanno veramente bisogno dell'approvazione della massa?

Antonio63

Mer, 14/03/2012 - 20:47

#242 Dreamer66 : Capperi...ma per chi diavolo mi avete preso per un fustigatore dei costumi ...privati delle persone ? Concordo con Lei circa le liberta' individuali ma resto dell'idea che non debbono e ne possono essere imposte al resto delle persone tantomeno con l'abituale ostentazione. Cordialita'

Antonio63

Mer, 14/03/2012 - 20:55

#210 giovanni_70zz : Carissimo Giovanni.....Capita l'antifona...ma l'argomento era diverso....e non cosi' ampio...Mentre invece non ho capito il riferimento al "mio Formigoni...." distante dal mio modo di essere e pensare, come minimo mille miglia....! Ok ognuno resti delle sue idee del resto e' l'unica cosa a buon mercato che ci resta'....Cordialita'

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 14/03/2012 - 21:06

#219 Al-Fakh.Yugoudh (90) scrive: "… Un paese di ignoranti e bigotti come l'Italia ha bisogno di essere guidato. …" - - - Il 28-10-2009 al #65 lei scrisse: "Presto voi italiani sarete in minoranza. Vi tocchera` chiedere il permesso anche a voi per costruire nuove chiese o aprire scuole cattoliche". Le risposi: Mi chiedo come mai la Redazione accetti (oltre agli aberranti commenti) un simile nick che leggendolo con una pur timida pronuncia inglese vuol dire quel che vuol dire. Mi permetto di sostituirmi alla Redazione per dirle "Why don't you go and Fakh YoU GOUDH elsewhere once for ever instead of mumbling your idiocies here around?" - Detto un tanto, eccole un commento di qualcun altro su altro sito: "Grazie per l'ottimo ritratto di Fakh. Adesso sono più che mai convinta che - altro che moschee! - occorrerebbe costruire vespasiani e regalare a Fakh un bel pennarello che possa scrivere le sue schifezze sui muri di luoghi adatti a lui" - Non fa 1 grinza e le va a pennello (o pennarello)

dearivan

Mer, 14/03/2012 - 21:09

QUESTI GAY....questi gay sono il vostro vicino di casa, vostra figlia che forse non puo` confidarsi con voi, il barista dove prendete il caffe`, la zia un po'anziana che non si e` mai sposata, il vostro migliore amico che mai e poi mai vi dira` la verita per paura di essere sbeffato. Questi gay non sono alieni , questi gay camminano e lavorano accanto a voi, leggono La Repubblica e pure Il Giornale, votano la destra e votano la sinistra. Questi gay sono ragazzi e ragazze che a volte si tolgono la vita per commenti lasciati da persone come voi .

Nadia Vouch

Mer, 14/03/2012 - 21:09

Rivedere le normative in tema di famiglia dei singoli Stati UE richiederebbe anni di lavori. Troppa la diversità non solo sul piano pratico, ma soprattutto antropologico. Recepire norme che non trovano humus sociale potrebbe essere superfluo, se non fonte di scontri. Con massimo rispetto verso la sensibilità individuale, direi che non si può imporre per legge qualcosa che ancora non è recepito a livello sociale esteso. Troviamo, tutti, etero e no, delle soluzioni alternative che non facciano necessariamente riferimento ad istituti troppo tradizionali e radicati come il concetto di "matrimonio".

Nadia Vouch

Mer, 14/03/2012 - 21:58

Per #251 dearivan. Sono colpita dal Suo commento. Personalmente credo tuttavia che, qualunque opinione al mondo, non possa così facilmente condurre altri a togliersi la vita. Se vuole essere, la Sua, una provocazione, non scherziamo con la vita. La sessualità è importante, va rispettata. Ma, la vita è così densa di cose, che ridurla alla sola sessualità ha un che di strumentale.

Ritratto di massiga

massiga

Mer, 14/03/2012 - 22:28

Per rispondere a tutti gli ignorantoni che vogliono sempre sapere tutto, gli animali omosessuali esistono da sempre, come gli uomini/donne, che sono animali pure loro. Informatevi http://it.wikipedia.org/wiki/Omosessualit%C3%A0_negli_animali

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 14/03/2012 - 22:37

bisbetica-Mi dica perche si dovrebbero unire in matrimonio cosi come lo si intende, due donne o due uomini ?Se si proecra anche senza il vincolo matrimoniale, questa e un altra cosa.Quello che va bene al nord in europa , non passa sul panorama italiano. Vivere insieme , o fare come gli pare mi sta bene .O conoscenza gay , ma queste rivendicazioni sono solo avanzate dalla sinistra , Sposarsi per un vero gay non e 'il vero problema ma solo essere riconosciuti , come pensione, nel testamento nelle cose di tutti i giorni., Ma per favore siamo seri , l' antico detto italiano a 3palmi dal mio........ fai cio che ti pare. Un antieuropeista adesso piu che mai.

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 14/03/2012 - 22:48

x160dreamer66-BENE BENE, conosco il significato di essere spastico, non so se ho toccato la sua personalita.Posso essere odioso , di cio non mi interessa il suo parere . sono su questo forum , e dico quello che sento e penso.RIspetto tutti ma se mi si manca di rispetto divento ignorante.Vivo e lascio vivere ,ma mi si devono lasciare i miei spazi vitali. Dico spastici Perche qui dove vivo , in germania si dice spastico per dire un coj.ne che ti da fastidio. Questo e tutto , casomai mi scuso io per la sua diciamo ignoranza giustificata,continui a darmi dell essere ignobile tanto si continua a ,vivere, anche se io personalmente la giudico per una brava persona . Almeno dai suoi commenti. prego pubblicare

Profe

Mer, 14/03/2012 - 22:51

La sinistra si batte per le coppie di fatto, ma vuole i matrimoni gay! Cioè vuole che due persone eterosessuali possano convivere senza assumersi nessun impegno davanti alla legge e vuole invece che due omosessuali vadano a dire sì davanti ad un sindaco! Allora facciamo che i figli dei primi non vengano neppure registrati all'anagrafe tanto è sempre un pezzo di carta senza valore, e facciamo pure che non vengano iscritti a scuola perchè anche l'iscrizione è sempre un pezzo di carta privo di valore! Invece per i gay pretendono tutte le cerimonie con tanto di scartoffie a certificare il loro amore! Nessuna meraviglia di fronte a tanta illogicità e incongruenza mentale!

tonino1959

Mer, 14/03/2012 - 23:45

Perchè non facciamo un bel referendum tipo Svizzera? Sono sicuro che, nel segreto dell'urna, dove non si è obbligati dalla dittatura in atto ad usare il politicamente corretto, la percentuale dei contrari ai matrimoni tra persone dello stesso sesso raggiungerebbe proporzioni bulgare.

dearivan

Gio, 15/03/2012 - 09:00

per 257 Nadia, sono perfettamente d'accordo con lei :ridurre la vita alla sola sessualita` e`strumentale .Ma questo e` esattamente cio` che questi mattatori omofobi continuano a fare. Qui non stiamo parlando di rivendicare il diritto alla sessualita` bensi il diritto all'affettivita`che e` un sacrosanto diritto umano.Pensate alle coppie etero , camminare mano nella mano o un abbraccio rubato in un momento felice, queste sono cose scontate, belle, una coppia gay deve pensarci 100 volte prima di farlo e se lo fa ecco che arrivano le mazzate. Crede che questo non incida sulla vita di coppia o sulla psicologia di un individuo ? O il bullismo incessante , martellante , dalla scuola al lavoro alle caricature in TV? Il fenomeno del suicidio tra gltb teenagers e` ben studiato e documentato . Il matrimonio e`oramai un atto di civilta` dovuto.

paci.augusto

Gio, 15/03/2012 - 09:19

234Dreamer66-235bolinatore/ Due progressisti, quasi certamente trinariciuti, che con la solita disonestà dei compagni, mettono in bocca all'avversario frasi MAI DETTE per sostenere i loro sproloqui! Mai detto che l'unico fine del matrimonio è mettere al mondo dei figli ma non vi è alcun dubbio che è uno dei motivi più importanti per costituire una famiglia, altrimenti - come succede spesso - si può stare tranquillamente insieme senza bisogno di sposarsi! L'intellettuale Dreamer mi rimprovera di aver citato, tra le società che hanno riconosciuto il matrimonio come istituzione civile, alcune poco civili. Io ho scritto ' società CIVILI E NON ' cioè applicato sia da società come la greca antica e la romana, certamente civili, ed anche da molte altre meno civili. Questo non significa che non fosse sentito come istituzione necessaria anche da queste ultime. Ma nessuna di tutte queste aveva mai preso in considerazione matrimoni tra omosessuali! Per questo c'è voluta l'idiozia di sinistra!!

m1ll3nn1um

Gio, 15/03/2012 - 10:14

Caro sig. #194 Antonio63, non è una questione di crescita demografica = 0, il fatto di poterci sposare non cambia nulla per il matrimonio eterosessuale, la crescita demografica rimarrà uguale, è solo una questione di veder riconosciuti dei diritti. vede.. se la mettiamo su questo campo allora dovremmo annullare tutti i matrimoni che non hanno generato dei figli, e francamente, i miei migliori amici sono una coppia eterosessuale che purtroppo non potrà mai avere figli.. quindi non dovrebbero sposarsi secondo la maggior parte della logica di questo articolo e della maggior parte dei commenti che ho letto. In fondo cosa cambia per la popolazione eterosessuale? nulla..

rokko

Gio, 15/03/2012 - 10:52

#204 paomoto, la sua ironia è fuori luogo. Se fossimo stati capaci di fare leggi per tutelare i diritti fondamentali dell'individuo e delle minoranze, probabilmente saremmo stati capaci anche di dotarci di procedure snelle e semplici e di uno Stato più efficiente e molto meno costoso, per cui probabilmente anche la nostra economia sarebbe più dinamica.

bolinatore

Ven, 16/03/2012 - 00:41

#264 Paci Augusto. No caro signore è lei che essendosi accorto di aver male argomentato ora cerca di rivoltare la frittata. E' un fatto che il matrimonio civile non cita mai nei suoi articoli l'argomento della procreazione come fine. Punto

paci.augusto

Sab, 17/03/2012 - 10:46

267bolinatore-oltre che poco intelligente è anche cocciuto! E' evidente che il disposto di Legge non può condizionare l'istituzione del matrimonio alla procreazione. In primis perchè tante coppie non possono avere figli, altre non ne vogliono e quindi non sarebbe giusto escluderle dalla possibilità di sposarsi. Ma, è fuor di dubbio che la procreazione sia una delle ragioni principali della tutela giuridica da parte del legislatore della famiglia e del matrimonio che la crea. Insistere a negare questa evidenza lapalissiana ( vada sul vocabolario a cercare il significato di questo aggettivo ) è da disonesti irrecuperabili!!!

bha

Mar, 20/03/2012 - 11:42

@paci augusto: quanto sei arrogante...

bha

Mar, 20/03/2012 - 11:42

@paci augusto: quanto sei arrogante...