L'addio di Ingroia alla toga: "Adesso farò solo politica"

Ingroia lascia la toga e fa la vittima: "Punito dal Csm per le mie inchieste". E, nonostante la batosta alle politiche, rilancia l'azione politica

Il leader di Rivoluzione Civile Antonio Ingroia a Roma

Antonio Ingroia lascia la magistratura e passa alla politica. "È stata la decisione più sofferta dei miei 54 anni", sottolinea in una intervista a Repubblica. Adesso l'ex pm potrà occuparsi a tempo pieno dell'azione politica che, fino a quelche mese fa, faceva nelle Aule del tribunale di Palermo. Un impegno che, in realtà, è stato già bocciato dagli italiani che alle ultime elezioni politiche hanno dato una sonora batosta alla lista civica "Rivoluzione civile".

Durante una conferenza stampa nella quale ha annunciato l’assemblea nazionale del nuovo soggetto politico in programma per il 22 giugno, il leader di Azione Civile firmerà le dimissioni il 18 ad Aosta: "In quell'occasione restituirò le chiavi del mio ufficio al mio capo, Marilinda Mineccia". Anche se non ha ancora trovato un nome definitivo al partito battezzato qualche mese fa, perlomeno Ingroia ha finalmente deciso cosa fare della sua vita. Dopo un estenuante braccio di ferro con il Csm per il trasferimento alla procura di Aosta, l'ex pm di Palermo ha optato per la politica. In una intervista a Repubblica, ha spiegato che "per mesi" si è sentito "un uomo e un magistrato solo" ma non ha "mai smesso di difendere la Costituzione e di cercare la verità su chi, e soprattutto perché" ha ucciso "il suo maestro Paolo Borsellino". La decisione è stata presa dal magistrato "a malincuore" ma, ha quindi sottolineato, "non ci sono più le condizioni perchè tenga ancora indosso" la toga. "Sono così affezionato a questa toga - ha continuato - che sarei rimasto in magistratura se mi fosse stata data la possibilità di mettere a frutto la mia esperienza ventennale di pm antimafia in Sicilia. Ma c’è chi non vuole, il Csm in testa". Quindi ha puntualizzato: "Negli ultimi anni è cresciuto dentro di me il senso di estraneità rispetto alle logiche ’politichè del Csm e alle timidezze e all’ingenerosità dell’Anm nel difendere i magistrati più esposti della procura di Palermo". Proprio per questo, la decisione del trasferimento alla procura di Aosta è stata per Ingroia "una scelta punitiva con motivazioni politiche". E, infine, ha concluso dicendosi convinto che "la magistratura, nelle condizioni in cui si trova, non possa fare grossi passi avanti se non cambia la politica".

Ingroia non crede che Azione Civile si debba presentare da sola, soprattutto alle prossime hiedo al Movimento 5 Stelle di cessare di essere autoreferenziale perchè è lo stesso errore che ha portato la sinistra alla sconfitta. Ci si impegni per evitare l’assalto alla Costituzione che si profila europee: "Mi sono spogliato della toga, dico agli altri di togliersi le casacche e lasciare movimenti autoreferenziali". Lex pm ha, infatti, invitato formalmente esponenti della società civile come Gustavo Zagrebelsky, Stefano Rodotà, Sergio Cofferati, Giuseppe Civati, Fabrizio Barca e Laura Puppato. Non solo. Il leader di Azione Civile ha chiesto anche al Movimento 5 Stelle di "cessare di essere autoreferenziale perché è lo stesso errore che ha portato la sinistra alla sconfitta".

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Ven, 14/06/2013 - 10:37

Qualche cittadino ti ha detto che puoi entrare in politica? Non mi sembra, ne abbiamo già abbastanza di nullafacenti. A casa, grazie.

acam

Ven, 14/06/2013 - 10:38

arieccoce! é nnato via tonino ce er grojino, ma famola finita, I PieDini stanno li xke questi je fanoo fronna, ma tutti gli italioti ce credeno o fanno finta?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 14/06/2013 - 10:45

Il Guatemala può attendere...

gneo58

Ven, 14/06/2013 - 10:56

e' come se mi presentassi ad una gara sportiva, arrivassi ultimo e da domani dico, Ok mollo il mio lavoro e mi dedico allo sport !! ??

gerardopalmieri

Ven, 14/06/2013 - 11:20

finalmente una buona notizia.

silor

Ven, 14/06/2013 - 11:25

Esimio Dott.Ingroia non lo ha acora capito che' dei Suoi deliri e masturbazioni mentali la gente ne ha le tasche piene???Che Lei non sapesse esprimersi come il suo amico e collega Tonino lo avevamo gia' capito ,veda le ultime elezioni. Dia retta :un secchiello ,una paletta ,il tempo e' favrevole,vada al mare ma non scavi buche profode,potrbbe farsi male!!!!Certo che dimenticare La Marmelleta di Roma sara' dura e' troppo dolce !

elio2

Ven, 14/06/2013 - 11:46

Eccolo qua, l'erede di tonino il contadino. Mi sa che farà anche la stessa fine, dopo aver fatto una pacca di soldi chiaramente.

guidode.zolt

Ven, 14/06/2013 - 11:59

Gli Italiani hanno già deciso per te...è inutile che tu scenda in politica...oppure l'esperienza non vale una minkia...?

nonnoaldo

Ven, 14/06/2013 - 12:00

"... cercare la verità su chi, e soprattutto perché" ha ucciso "il suo maestro Paolo Borsellino". Fariseo, bastava indagare nella stessa procura in cui faceva politica, infatti, penso, la risposta la conosce benissimo.

guidode.zolt

Ven, 14/06/2013 - 12:04

Alle ultime politiche l'ha presa sui denti malgrado avesse l'appoggio morale di Piso e dovrà rifarsi la dentiera oppure biascicare limitandosi ai "frullati"...

syntronik

Ven, 14/06/2013 - 12:05

He He, un altro fallito della vita lavorativa, in magistratura, lo hanno scartato, perchè faloppo, in politica la hanno già giudicato per quello che è, la unica risorsa possibile per lui, è aggregarsi ai pentastellati, potrebbe anche far carriera.

giovanni PERINCIOLO

Ven, 14/06/2013 - 12:17

...ma non ha "mai smesso di difendere la Costituzione".... Certo, là dove gli conveniva perché, se non sbaglio, é proprio per l'inosservanza del dettato dell'articolo 29 della Costituzione che si trova nei guai!

agosvac

Ven, 14/06/2013 - 12:41

Il povero ingroia continua a non capire! Non è che il Csm ed ancor più la Cassazione lo sta punendo per le sue inchieste( obiettivamente molto deficitarie!) bensì perchè voleva continuare a fare politica senza dimettersi dalla magistratura! Se realmente ha deciso di dimettersi da magistrato, ora può finalmente fare politica senza contravvenire ai dettami della Costituzione.Purtroppo, per lui, sembra che come politico sia ancora più ridicolo di grillo! Almeno grillo alle ultime politiche ha ottenuto un inaspettato ed incredibile 25%, lui non è neanche riuscito ad entrare in Parlamento.

mino giorgetti

Ven, 14/06/2013 - 12:43

Era è e rimarrà un buffone

maubol@libero.it

Ven, 14/06/2013 - 12:55

Non gli è bastata la batosta delle ultime elezioni, ne vuole altre...

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Ven, 14/06/2013 - 13:01

...Meglio essere un politico mediocre che un pessimo magistrato.

moshe

Ven, 14/06/2013 - 13:24

Da MANTENUTO magistrato a MANTENUTO politico. Quanti MANTENUTI in Italia!

ilsignorrossi

Ven, 14/06/2013 - 13:29

a zappare........con tutto il rispetto per chi lo fa

mrkrouge

Ven, 14/06/2013 - 13:41

Ingroia dice che smetterá di fare il magistrato per fare politica a tempo pieno... quindi non cambia nulla !

giottin

Ven, 14/06/2013 - 13:48

..."sono così affezionato a questa toga... traduzione: sono molto più affezionato allo stipendio che questa toga comporta. Raccontala giusta antò oh flop!!!!!

picodm

Ven, 14/06/2013 - 13:53

oddio ora lo chiameranno in televisione

External

Ven, 14/06/2013 - 13:56

Vabbè, almeno non potrà più fare danni.

Libertà75

Ven, 14/06/2013 - 13:57

Questo avrebbe bisogno di farsi curare, è messo molto male... Come si fa a dire che cerca gli assassini di Borsellino e poi si prende una pausa dalla Magistratura? Come si fa a non sapere la legge che non si può tornare ad esercitare come magistrato laddove si è candidato? Come si fa a difendere la Costituzione ed avere una tessera di partito (cosa vietata)? Come si fa a pensare che la mafia ci sia solo in Sicilia? Quest'uomo è molto confuso, un TSO dovrebbe essergli prescritto da qualche collega.

Ritratto di giulius

giulius

Ven, 14/06/2013 - 14:02

Oddio un altro Magna Magna d'arricchire ma è possibile che la politica ci debba riservare questi cosi quì.

redy_t

Ven, 14/06/2013 - 14:07

Son qui che mi sto strappando le vesti. La disperazione mi attanaglia. Perdere un siffatto personaggio così equilibrato ed equidistante è un vero e proprio delitto. Però posso mettergli a disposizione un campo vicino a casa mia. Per zappare.

roberto.morici

Ven, 14/06/2013 - 14:17

L'Ingroia consdera il trasferimento presso la Procura di Aosta "una scelta punitiva con motivazioni politiche". L'Ingroia finge di non capire il vero motivo del trasferimento? L'Ingroia veramente non ha capito il vero motivo del suo trasferimento ad Aosta?

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 14/06/2013 - 14:29

SPERIAMO; CHE INGROIA NON VIENE A NAPOLI!; PERCHE SE SI METTE INSIEME A DEMAGISTRIS ALLORA SAREMO AL COMPLETO CON I MAGISTRATI FALLITI!; DEMAGISTRIS! WOODCOCK É INGROIA! I 3 CAVALIERI DELL;APPOCALISSE! FAME; PESTE E MISERIA! IDDIO CI SALVI DA QUESTI 3!.

lamwolf

Ven, 14/06/2013 - 14:31

Perchè fino a poco tempo fà cosa ha fatto!!! ahahahahah!!!!!e poi con un successone fuori da tutto!!!!!!!

porthos

Ven, 14/06/2013 - 14:36

Ora, sempre che sia vero che abbandona la toga, ce lo ritroveremo in televisione 24 ore su 24 e su tutti i canali (o - canili ?)a pontificare del più e del meno su tutto e tutti, spalleggiato da travagli e santori assortiti. CHE PALLE !!!!!!!!!! Per fortuna che tutto prima o poi finirà ed anche lui, come tanti del suo calibro, finirà nel dimenticatoio !!!!!!!!!

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Ven, 14/06/2013 - 14:38

Ingroia è il tipico esempio di magistrato di Sinistra comunista ideologizzata. E ora come la mettiamo col fatto che quando Berlusconi additava pubblicamente il fatto che esistevano simili magistrati c'era immediatamente un'alzata di scudi da parte di Pidiessini e media di sinistra in genere che affermavano ai quattro venti che non era vero e che erano solo fantasie dell'ex Premier? Nel frattempo però Ingroia ha avuto la possibilità di far condannare dal tribunale di Palermo (sotto accusa di essere politicizzato) a vari anni di prigione un amico intimo di Berlusconi.

Sapere Aude

Ven, 14/06/2013 - 15:01

Il contadino è finito a coltivare margherite in quel di Bisaccia. Eccone un'altro pronto a fare la stessa fine...così spero.

Martin Lutero

Ven, 14/06/2013 - 15:09

E la pensione da ex magistrato a quanto ammonterà ?????

Romolo48

Ven, 14/06/2013 - 15:09

Quindi la politica è il rifugio di tutti i falliti, sfaccendati, opportunisti e sconclusionati abitanti di questa povera Italia!!

Ritratto di uccellino44

uccellino44

Ven, 14/06/2013 - 15:54

L'addio di Ingroia alla toga è un punto in più per la Magistratura! Ma quanti altri togati dovrebbero dimettersi (volontariamente o "spintaneamente") perché la Magistratura torni ad essere quella stimata e rispettata di una volta?!

Ritratto di EMILIO1239

EMILIO1239

Ven, 14/06/2013 - 16:03

Finito la pappatoria con la magistratura, ora si butta nella mangiatoia della politica. La scuola Di Pietro, De Magistris & C. ha fatto proseliti. Ma la prima batosta non gli è bastata?

egi

Ven, 14/06/2013 - 16:22

Perché cosa ha fatto fino ad ora?

Ritratto di laisa1942

laisa1942

Ven, 14/06/2013 - 16:23

ma che bella notizia!!!...uno in meno in magistratura rossa, e un perdente in piu' in PSEIDO politica !

tiro

Ven, 14/06/2013 - 16:50

Ennesimo caso di talento incapace di esprime le proprie doti!, forse perché poco avvezzo a saper dirimere inchieste complesse, che evidentemente richiedono qualcosa di più dell'innato talento. Forse perché in determinati posti oltre al talento occorre essere dotati di onestà intellettuale, e perché no anche “di due sfere”!! ovviamente in merito ho una mia personalissima opinione. Ma ciò che ci preoccupa di più e che questi soggetti talentuosi e incapaci purtroppo, trovano ripiego, o più esplicitamente, sistemazione nei meandri della politica. Comunque egli ha già provato, come tutti sappiamo, a varcare la soglia dei palazzi di potere, ma “Noi” cittadini italiani lo abbiamo respinto non suffragandolo con il libero voto. Adesso, chi glielo spiegherà che per accedere agli scranni del parlamento occorre conquistare il consenso popolare con le votazioni? Impresa ardua, comunque buon per egli, che avendo abbandonato la toga potrà occuparsi a tempo pieno delle attività propagandistiche per ammaliare l’elettorato italiano, e non quello guatemalteco che per grazia ricevuta, quest’ultimi se lo sono scansati. Problemi nostri purtroppo! che dio ci aiuti

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Ven, 14/06/2013 - 16:54

Ed io che non volevo più votare. Da oggi c'è di nuovo il mio voto, insieme ad altri ex rifondazione, ex pdci, ex verdi.

Rossana Rossi

Ven, 14/06/2013 - 17:16

Meglio così scompare del tutto.......

moshe

Ven, 14/06/2013 - 17:20

Considerato che gentaglia di politici abbiamo in Italia, non farà certo brutta figura nei loro confronti. Sarà solo un mantenuto in più.

laghee100

Ven, 14/06/2013 - 17:58

Vendola + PD = non vincita Ingroia + M5S = sicura perdita

GUGLIELMO.DONATONE

Ven, 14/06/2013 - 18:25

"Mettere a frutto la mia ventennale esperienza..." Ma si può sapere in questo ventennio cosa ha fatto di utile per la magistratura e, soprattutto, per la giustizia? Aspettiamo tutti con ansia cosa sarà capace di fare in politica per i prossimi anni. Ciuccio presuntuoso.

Ritratto di UomoVitruviano

UomoVitruviano

Ven, 14/06/2013 - 18:31

Leggendo i commenti a questo articolo mi sorge un dubbio: un Magistrato onesto non può entrare in politica e invece un delinquente si??????

Antonio43

Ven, 14/06/2013 - 18:38

L'asino con la barba che voleva volare finalmente è stato messo fuori. Questo importuno, che si fa forte nominando persone come Borsellino e che lo riteneva, per dirla crudamente, una mezzacalzetta, fino all'ultimo ed ancora adesso non vuole capire le regole semplici alle quali loro, i magistrati, si devono attenere. La regola dice che non può rientrare in magistratura se non dove non si sia presentato politicamente. Era Aosta, se fosse stato quel magistrato che ci vuol far credere, zitto zitto, cacchio cacchio, lassù se ne doveva stare. Fra qualche anno, dopo che anche lassù dimostrava di essere quel P.M. che dice di essere, perchè neanche ad Aosta son tutti santi, avrebbe potuto chiedere un altro impiego. Ma siccome è un asino che naturalmente non sa volare, fuori con biasimo, perchè quei ricorsi al TAR non li avrebbe mai dovuti fare. A proposito perchè non ci fa sapere a quanto ammonterà la sua pensione? Raglia sceccu!

Tommaso Berretta

Ven, 14/06/2013 - 18:51

E' una notizia che conferma la specificità e la delicatezza del ruolo che debbono avere i Giudici! Così Ingroia farà quello cui aspirava da sempre e seguirà le orme di tanti suoi illustri ex colleghi come Di Pietro, De Magistris, ecc.

Antonio43

Ven, 14/06/2013 - 19:16

Mettere questo qui a fare qualcosa è, come dicono a Napoli, mettere a pucchiacca nmane e creature! Mi chiedo, ma come hanno fatto i napoletani a metterla in mano a De Magistris? Degno compare del suddetto? Mah!

Silvio B Parodi

Ven, 14/06/2013 - 19:20

ha toppato come magistrato e toppera' come politico. amen

Rosario Filippo...

Ven, 14/06/2013 - 20:15

Non ci posso credere. Dovrò ancora cambiare canale quando parlerà ??? in TV.

MEFEL68

Ven, 14/06/2013 - 20:21

Coraggio Ingroia, buttati in politica. Questa volta avrai il voto di luigipisolo. Più il tuo, già parti con due voti.

Silvio B Parodi

Ven, 14/06/2013 - 20:50

Ingroia hai toppato come magistrato e hai toppato come politico, a me occorre uno che mi raccoglie le patate vuoi venire????

Ritratto di Sig. A

Sig. A

Ven, 14/06/2013 - 22:03

Perdiamo un pesimo magistrato e acquistiao un politico ininfluente. I un senso o nell'altro, resta sempre un ometto.

Klotz1960

Ven, 14/06/2013 - 23:17

MA perche' ancora fate pubblicita' a questo elemento? Basta guardarlo in faccia per capire chie e' -viene il sospetto che Lombroso non avesse tutti i torti. Se ne tornasse nella sua Sicilia bedda e che fondi tutti i movimenti politici da Terzo Mondo cha vuole: non conta piu' nulla, e verra accolto ovunque dal disprezzo che la sua mala fede merita.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 15/06/2013 - 00:53

Come volevasi dimostrare. Dopo anni di fallimenti giudiziari il PARTIGIANO COSTITUZIONALE (perdente) si dedica alla politica. Tradotto in termini più semplici; ha TROVATO LA STRADA DELLA PAGNOTTA FACILE che gli pagheremo noi per continuare a sentire le sue fesserie costituzionali. UN'ALTRO PARASSITA DA MANTENERE.

Roberto Casnati

Sab, 15/06/2013 - 00:55

Sembra che Di Pietro abbia fatto scuola dall'alto della sua ignoranza. Ingroia andrà ad ingrossare le fila dei falliti sia come magistrati che come politici, tanto paghiamo noi.