L'asilo politico, ultimo alibi per sfuggire all'espulsione

Legge colabrodo: un ricorso rinvia di mesi l'allontanamento (come per Kabobo) Ma basta anche solamente dire che si sta male o che si sta frequentando un corso

La storia di violenza di Mada Kabobo, il trentunenne ghanese arrivato in Italia nel 2011 che si è reso protagonista di una «mattanza», apre interrogativi sulle richieste d'asilo nel nostro Paese; in particolare sulle degenerazioni e zone d'ombra che il sistema di protezione istituito nel 2002 contiene, nonostante la nobiltà del principio.

L'accoglienza dei «rifugiati» è infatti una questione che in Italia si sviluppa su più livelli: dal momento dell'ingresso - che più frequentemente avviene via mare (59%) - in cui l'immigrato può presentare domanda, si apre un canale con lo Stato, le autorità e via via con gli organismi che intervengono durante il periodo di valutazione della richiesta. Enti locali e terzo settore per ciò che riguarda l'aspetto strutturale - alloggio, cura, indirizzo occupazionale, formazione - e, nel mentre, una serie di progetti dell'Anci finanziati con risorse straordinarie dell'8 per mille Irpef.

Nel 2012 ci sono state 15.715 richieste d'asilo, in calo rispetto al 2011 (37.350); 8.260 persone (37,3%) hanno ottenuto una forma di protezione; 1.915 (8,6%) lo status di rifugiato, 4.410 (20,3%) la cosiddetta «sussidiaria», 1.935 (8.9%) un permesso per motivi umanitari. Alcuni hanno a disposizione circa 17 euro per 45 giorni e degli appartamenti appositi: una commissione, solitamente regionale, stabilisce chi ne ha diritto.

Altri attendono la risposta in centri di accoglienza e, all'arrivo della risposta, positiva o negativa, decidono cosa fare: se essere rimpatriati a carico dello Stato «ospitante»; se chiedere la proroga del permesso di soggiorno temporaneo della durata di tre mesi per cercare fortuna nell'area Schengen - sostanzialmente cambiando la motivazione iniziale con cui hanno chiesto di avere accesso al nostro Paese - oppure se diventare clandestini a piede libero, perché di fatto diventano «inespellibili» in caso di ricorso in tribunale.

La legge è un colabrodo pieno di occasione per ottenere la proroga: ricerca di lavoro (30%), precarie condizioni di salute (21%), proseguimento di corsi e tirocini formativi (20%), cause di ordine amministrativo (12%), ricerca di un alloggio (10%) o completamento di borse lavoro (7%). L'immigrato, a quel punto, non è più un richiedente asilo. Ma non può neppure essere allontanato prima della definizione giuridica della propria vicenda. Come nel caso di Kabobo, che dopo la bocciatura da «rifugiato» ha ottenuto un permesso temporaneo, non rinnovato.

L'anno scorso, 13.900 richiedenti asilo hanno ottenuto il diniego. Secondo un documento della polizia federale tedesca sarebbero invece oltre 5mila i migranti che si sono avvalsi di un contributo di 500 euro per lasciare l'Italia. «Invece di chiudere i centri di accoglienza e di spingerne gli abitanti a proseguire la migrazione verso altri Stati dell'Ue, l'Italia deve espellere nei Paesi d'origine coloro che non hanno diritto all'asilo, perché immigrati per ragioni economiche», ha detto due mesi fa il ministro dell'Interno tedesco, denunciando questa degenerazione.

I soldi pubblici, per i richiedenti, solitamente sono messi a disposizione direttamente dalla Presidenza del Consiglio dei ministri. Ma, come abbiamo visto, ci sono deviazioni possibili durante il percorso della domanda da «rifugiato». Una trafila in cui l'immigrato può «perdersi» o addirittura successivamente disperdersi nel territorio nazionale o nell'area Schengen. O collezionare precedenti che vanno dai reati contro il patrimonio, al danneggiamento, alla resistenza a pubblico ufficiale come Kabobo. Del resto il tempo di valutazione delle domande è di circa sei mesi, ma i ricorsi allungano i tempi a dismisura. Lo Stato nel frattempo provvede anche a finanziare progetti di inserimento. Qualcuno però si dedica ad altro. Anche con un piccone alla mano.

Commenti
Ritratto di indi

indi

Lun, 13/05/2013 - 09:29

Il bello che alcuni abitanti del quartiere hanno contestato la Lega che stava raccogliendo firme contro la proposta della kyenge, ridicoli in ogni occasione i sinistri. La solita Italia che garantisce i galeotti e perseguita le persone per bene. Ne ho talmente pieni i marroni dei rossi e dei loro proclami che, alla prima chiamata, partirei volontario.

gneo58

Lun, 13/05/2013 - 09:29

purtroppo e lo ripeto, purtroppo, se si va avanti cosi' ci saranno delle reazioni e saranno spropositate - - bisogna che ci sia un equilibrio in tutto - se non si ferma l'invasione prima o poi vedremo la gente buona ed onesta ribellarsi e come si sa' non c'e' peggior cattivo di un buono incattvito - meditate istituzioni meditate cordialita'

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Lun, 13/05/2013 - 09:53

a milano un 80enne accoltella la moglie quindi dopo gli africani manderemo via tutti gli 80enni hahahaha perdenti geriatrici!

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Lun, 13/05/2013 - 10:00

Con le protezione dall'alto, tipo kienge e boldrini, gli sarà concesso l'asilo politico........e lui ammazzerà qualche altro italiano!

billyjane

Lun, 13/05/2013 - 10:12

E poi contestano l'iniziativa della Lega! Chissà se fosse capitato ad un loro famigliare di morire a picconate, come avrebbero reagito!?: Boh , io questa gente non la capisco proprio, (in verità mi sembra un po' bacata) ma capisco che è pericolosa tanto quanto la keinge, meno di quel criminale ghanese scheggia impazzita di un sistema tutto italico che accoglie incoscientemente gente disperata senza tener conto delle inevitabili, perchè di questo si tratta, gravi conseguenze per la sicurezza degli italiani. E TUTTA UNA FOLLIA! Avanti così Kompagni.....

Rossana Rossi

Lun, 13/05/2013 - 10:20

Ma i decreti di espulsione a cosa servono? Venghino venghino....c'è posto per tutti............siamo proprio il paese dei cachi!

qualunquista

Lun, 13/05/2013 - 10:31

La follia, che il testo dimentica di evidenziare, è che tutti questi ricorsi sono fatti con patrocinio gratuito, cioé a spese dello stato, Stato che a sua volta che deve opporsi con la propria avvocatura. C'è una galassia di associazioni e professionisti che lucrano su queste situazioni. Qualcuno riesce a capirne l'entità? Sono davveri lussi che lo Stato Itala può permettersi?

Manux

Lun, 13/05/2013 - 11:26

La lega l'avrei, in parte, contestata anche io che mi definisco di destra. La piu' grande invasione di immigrati e' avvenuta mentre c'era la lega e il centro destra al governo. La piu' grande sanatoria di immigrati clandestini (ben 700.000) l'ha fatta Bossi ("elimineremo il problema dei clandestini"... li hanno sanati tutti.... che e' come eliminare i furti depenalizzando il relativo reato)... certo, dovevano dimostrare di avere un lavoro... ma fatta la legge, trovato l'inganno. Pertanto, a mio parere, la contestazione in quel luogo e in quel momento e' giusta.... quel delinquente l'ha fatto entrare la lega.

Manux

Lun, 13/05/2013 - 11:38

Caro fernando55, gli africani clandestini e delinquenti si rimandano da dove sono venuti, gli italiani 80enni delinquenti si mandano in galera.... forse il razzismo e' verso gli italiani visto che conviene essere africani (a casa) che italiani (in galera).

pimask.11

Lun, 13/05/2013 - 11:40

@ferdnando55-Non vedo che cosa ci sia da ridere di fronte a tragedie come questa. Forse non sarai un perdente ma sicuramente Madre Natura è stata molto avara con te. In ogni caso sono vicino ai famigliari della persona morta e faccio tanti auguri a quelli in ospedale.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 13/05/2013 - 11:43

hahaha, ferdnando55. Geniale similitudine. Trattasi, genialoide, di probalilità di delinquere. Un extra, convinto di essere approdato nell'eldorado, grazie alla propaganda sinistroide, si trova a dove fare la fame, senza un tetto e arabattarsi per soppravvivere diventa un PERICOLOSO delinquente emarginato. Quanti neri vedi a chiedere l'elemosina, CENTINAIA, se non MIGLIAIA. Quanto ottantenni vedi brandire coltelli?

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Lun, 13/05/2013 - 11:58

@Mario Galaverna. poco importa quanti e con che armi, tuc i vec fora di bal! salvaguardiamo le nonne con i militari nelle strade!

maurizio50

Lun, 13/05/2013 - 11:58

E con questa legislazione colabrodo gli imbecilli di sinistra vogliono dare lo ius soli a tutti quelli che nasceranno in Italia!Ma farebbero prima ad andare loro nella Repubblica Centrafricana!!

silvano45

Lun, 13/05/2013 - 12:00

contestano la lega che raccoglie le firme pazzesco. Il 70%dei crimini è commesso da extracomunitari se questo va bene ai compagni.......speriamo solo che la prossima volta tocchi a uno di loro di dover piangere

POKER70

Lun, 13/05/2013 - 12:12

ferdnando55 - a parte il fatto che non c'è niente da ridere,mi pare che qualsiasi idiota (evidentemente non tutti) possa comprendere che proprio in vitù del fatto che ne abbiamo a sufficienza dei ns di delinquenti, non serve importarne da fuori.

il gotico

Lun, 13/05/2013 - 12:17

Per anni abbiamo assistito alla scarcerazione di mafiosi e assassini rimessi in libertà per decorrenza dei termini processuali. Questa condizione ha un duplice significato 1) il magistrato non svolge il suo lavoro correttamente, impiega troppo tempo per istruire i processi e alcuni restano nel cassetto fino alla scarcerazione dell'arrestato. 2) il magistrato è oberato di lavoro, non dispone di collaboratori, non è in grado di seguire più processi, lasciando scadere i termini e permettendo all'accusato, o presunto tale, di essere rimesso in libertà. In entrambi i casi mi chiedo se qualcuno s'interroga e procede con un'indagine, se io non consegno un lavoro al mio capo, lui vuole delle spiegazioni, mi paga ha diritto di sapere perché sono in ritardo. Allo stesso tempo noi siamo quelli che paghiamo, a Niguarda ci sono delle vittime, potremo avere nuovi casi di questo tipo, se è successo una volta è probabile che il caso si ripeta... siamo nella posizione di esigere una spiegazione... sono i nostri soldi che pagano i lauti stipendi dei magistrati, dateci una spiegazione.

vivaitaly

Lun, 13/05/2013 - 12:52

Ma quando volete aprire gli occhi, non e' possibile che ci stiamo stupidendo. Bisogna uscire dall'Europa se vogliamo fermare questa invasione di autodistruzione dell'Italia. Poveri politici di sinistra ignoranti, non sanno cosa invetare per distruggere l'Italia e tutto l'occidente. Ci vuole l'espulsione immediato di tutti I clandestini ed fermare l'entrata di altri stranieri. Se non vogliamo finire in una Guerra civile, cominciate a preoccuparvi prima degli Italiani e non degli stranieri che vengono in Italia per distruggerci culturalmente, tradizionalmente e religiosamente. Che bella scusa si sono trovati, asilo politico. Che ignoranza.

Giovanni Aguas ...

Lun, 13/05/2013 - 13:23

Che brutto paese sta diventando l'Italia! Comincio a pensare di aver fatto la scelta giusta andandomene. Ho nostalgia dell'Italia di una volta, non di questa!

Ritratto di MARINA58

MARINA58

Lun, 13/05/2013 - 13:30

Al tal proposito non ho mai avuto...DUBBI!! GRAZIE!!

paolodb

Lun, 13/05/2013 - 13:34

L'ho già scritto e ripeto: ignorate i troll psicotici come ferdnando55. E' gente malata che si nutre delle reazioni negative scatenate tramite commenti stupidi e provocatori. L'unica possibilità è fare finta che non esista, in attesa che si decida a farsi curare oppure che si suicidi.

egi

Lun, 13/05/2013 - 13:42

Grazie maledetti giudici rossi, mai che capiti a voi o ai vostri figli, speriamo nel prossimo futuro

Ritratto di Giuseppe da Basilea

Giuseppe da Basilea

Lun, 13/05/2013 - 13:56

ferdnando55, Lei da piccolo, e´stato tenuto troppo poco in braccio.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 13/05/2013 - 14:03

ferdnando55, le nonne non lo so, ma le donne sicuramente se continua il vezzo degli extra di trombarle senza averne il consenso. ( stupro in linguaggio politically correct)

angelomaria

Lun, 13/05/2013 - 14:06

sicuramnete col beneplacido della baldini a amicama dove vivete perfortuna allesterp e giorno dopo giorno aumentano i motivi e gia'sono tanti di scordarmi un rirntro in patriametadella mia vita in patria laltra sara in potrew dire esiloio manon e 'ma una scelta maturata su cosa mi troverei davanti???????

Ritratto di dbell56

dbell56

Lun, 13/05/2013 - 14:12

E' vero purtroppo il famoso detto che il medico pietoso fa la piaga puzzolente!! Fra un po' gli daremo pure il c**o agli extracomunitari, siano essi regolari che irregolari (la più parte).

liibalaaba

Lun, 13/05/2013 - 14:18

A questo punto basta!Ho il diritto di essere armato,per difendere me stesso,i miei cari,la mia casa,il mio cane ed altro! Non tollero più la presenza di questi selvaggi cannibali a cui non viene fatto alcunchè.Ricordiamo l'assalto di quegli africani alla stazione di polizia di Napoli. Se n'è saputo più nulla? Sono stati espulsi? Non si sa!Provate Voi a fare una cosa del genere e vi faccio vedere come i signori poliziotti vi riempiono di botte, se non vi sparano prima!Allora cosa vogliamo fare? Vogliamo aspettare che penetrino in casa nostra,ci caccino via e si mettano al nostro posto? O meglio,vogliamo costruirgli le case per evitare che accada tutto ciò? Saremo così stranieri in casa nostra? No io non ci sto! Fa bene l'on Borghezio a farsi promotore di quella raccolta di firme.Purtroppo noi iitaliani siamo una massa di coglioni;lo hanno chiamato razzista. Ma hanno capito bene cosa sta succedendo? La guerra civile fra poco saremo costretti a combatterla non fra di noi,ma contro 'sti maledetti selvaggi! Basta con gli sbarchi! Tutti gli extracomunitari a casa loro,e riprendiamoci casa nostra!

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Lun, 13/05/2013 - 14:24

@Giuseppe da Basilea a te invece ti si è danneggiata una parte del cervello (non ti dico quale, non devi essere salvato). cmq la colpa sono le ore di cavalluccio che ti hanno fatto sorbire hahahaha perdente al trotto!!!

Ritratto di dbell56

dbell56

Lun, 13/05/2013 - 14:30

egi, purtroppo la tua rispettabilissima previsione non potrà mai realizzarsi perchè i figli di questi giudici rossi stanno tutti nei centri sociali a fancazzegiare dalla mattina alla sera e a rompere i conigli alla gente per bene dalla mattina alla sera. Facendosi magari canne e pere a gò gò!

il gotico

Lun, 13/05/2013 - 14:42

Dal momento che sono numerosi coloro che si schierano a favore dell'immigrazione clandestina, proporrei si offrissero anche di sfamare e ospitare questi disperati, di toglierli dalle strade, di condividere con loro quanto guadagnano e i proventi del loro sudore, anzi già che ci siete in regalo viene anche offerto un soggorno in campo zingari e corso per la comprensione e assimilazione dei loro usi e costumi, il tutto a spese del comune di Milano... volete altri picconatori, andate in comune, date le vostre generalità e prendetevi in casa il primo che passa... ma non rompeteci le palle cercando di convincerci che dobbiamo accettarli anche noi, qui lo spazio è finito e le risorse pure.

Ritratto di stufo

stufo

Lun, 13/05/2013 - 14:47

Razzismo. Convivenza. Nel comune di Duino-Aurisina, prov. di TS, c'è un problema legato alla crisi economica che potrebbe (dico potrebbe) portare, nel centro estivo della scuola d'infanzia, alla separazione dei bimbi di lingua slovena da quelli di lingua italiana. Il quotidiano locale, oggi titola in proposito: " Decurtato il centro estivo. Bambini separati per etnie? ". Comune retto dalla sx. Non credo ci sia niente altro da aggiungere (forse sì, l'articolo è a pag. 18 /Trieste provincia).

Manux

Lun, 13/05/2013 - 14:51

Si invoca continuamente il "diritto di asilo"... Questa legge internazionale risale al 1951 ... piu' di 60 anni fa! Deve essere riformata e adattata a quelli che sono i tempi moderni. Era stata fatta dopo la II guerra mondiale quando i vopos sparavano sui fuggiaschi (veramente pochi) della Germania dell'est!!! Come si puo' pensare di applicare questa convenzione oggi che i rifugiati sono potenzialmente tutta l'Africa e il 50% della popolazione mondiale????

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 13/05/2013 - 15:27

Caro il gotico, io, da sempre, affermo la necessità delle compagne multiculturaliste, di associarsi in cooprative per elargire gratuitamente le loro grazie agli extracom bisognosi di amore CONCRETO e non solo di quello platonico/verbale.

Ritratto di gino5730

gino5730

Lun, 13/05/2013 - 15:46

Ormai,questi poveri migranti, non hanno più nulla da temere,hanno i loro santi in paradiso (leggi Boldrini e Kienge )in quanto ,tra breve,non servirà più chiedere l'asilo politico o il permesso di soggiorno nè ci saranno centri di prima accoglienza,tutti liberi di invaderci.Anzi si sta pensando,visto la pericolosità della traversata sui barconi,di andarli a prendere in loco con le nostra navi da crociera o al peggio magari con la San Marco.

Raoul Pontalti

Lun, 13/05/2013 - 15:57

La legge è un colabrodo: ma chi ha fatto la legge? andiamo a vedere le date e poi certe verginelle dovranno tacere. Chi ha applicato poi la legge? la magistratura? No: in prima istanza strutture dello Stato sotto controllo diretto del Ministero dell'interno che fino a non molto tempo fa era appannaggio di una delle verginelle (anche se ha barba e baffi). I prefetti che rilasciano permessi sono forse magistrati? e dipendono forse dalla magistratura? E ancora: grazie alla pessima attività di certi stipendiati con denaro del contribuente si vorrebbe forse cancellare la norme sul diritto di asilo? Si modifichi la legge là dove deve essere modificata, si prendano a calci i pubblici dipendenti, anche in divisa, che rubano il pane a tradimento, ma non si cancelli l'istituto dell'asilo che tra l'altro consente di salvare la pelle anche ai cristiani perseguitati ad es. in Eritrea, o si preferisce importare solo prostitute da mandare alle feste di Arcore?

Ritratto di pedralb

pedralb

Lun, 13/05/2013 - 16:03

Tutta la colpa non è attribuibile ai soliti buonisti cattocom... forse non vi siete ancora fatti un idea di quanti avvocatucoli tirano a campare esclusivamente di GRATUITO PATROCINIO che paga lo Stato e quindi ancora noi. Oltre al danno la beffa.....ci ammazzano e ci tocca pagare anche il loro avvocato.

Ritratto di Giuseppe da Basilea

Giuseppe da Basilea

Lun, 13/05/2013 - 16:07

Ferdnando55, se e' come scrive Lei alle 14,24. io oggi sarei di sinistra. Invece sono di destra, quindi i conti non tornano. Poca intelligenza vero???

il gotico

Lun, 13/05/2013 - 16:24

concordo caro Mario Galaverna, nel corso degli anni ho coltivato piacevoli amicizie con rumeni, eritrei, egiziani e qualche cinese, qui non conta la provenienza, ma l'atteggiamento delle persone, che devono integrarsi con le leggi, seppur inicue a volte, dello stato in cui vivono. In Australia, nazione che supera di 25 volte la superficie italiana, vivono solo 30 milioni di abitanti. Eppure di spazio ne hanno da vendere, ma per entrare stabilmente in quella terra si deve avere un lavoro, logica conseguenza, se mangi e stai bene, difficilmente avrai voglia di delinquere. Aggiungo anche che il lavoro non lo trovi una volta sbarcato, sono gli stessi australiani, che, sulla base delle tue capacità possono richiedere i tuoi servizi, in caso contrario resti un turista e una volta scaduto il visto vieni espulso dal paese a spese del tuo governo, non prima di una poco piacevole permanenza nelle carceri. Applicando leggi semplici, con decisione, evitando il buonismo tipico dell'italiota, quei trenta milioni di "canguri" vivono benissimo. Ora è il caso di chiederci, affrontiamo il problema oppure aspettiamo che qualche italiano esasperato passi ai fatti..? Di scintille ne abbiamo avute tantissime, la mia domanda è quanto è lunga la miccia ? Abbiamo avuto un Preiti che si è scagliato contro innocenti per punire i politici, mi auguro non ve ne sia un altro con idee razziste.

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Lun, 13/05/2013 - 16:24

@Giuseppe da Basilea. no, solo convinzioni sbagliate (le tue)

previlege

Lun, 13/05/2013 - 16:31

PER QUESTI ASSASSINI E DELINQUENTI FARE UNA GRANDE FOSSA E BUTTARLI DENTRO , PERO DARCI DA MANGIARE ,UN PO DI PANE E ACQUA , IN SEI MESI RITORNANO NEL LORO PAESE E FACILE FARE I GENTILI E PROTETTORI DI QUESTI DELINQUENTI QUANDO QUESTO ARRIVA ALLE ALTRE PERSONE E NON ALLA PROPRIA FAMIGLIA

maurizio50

Lun, 13/05/2013 - 16:59

Ci sarà un qualche deputato neo o catto o vetero comunista che chiederà che al tizio del piccone, povera anima vittima di brutali italiani , venga data , oltre che la cittadinanza per merito, pure una pensione; sempre a spesa dei contribuenti? Se non c'è certo ci penseràMr. orecchino Vendola o qualche spirito sinceramente democratico (per tutti Pisapia).

epesce098

Lun, 13/05/2013 - 17:29

indi - Questi, milanesi bauscia, sono quelli che hanno votato pisapippa, a loro sta bene così e lasciamoli nel loro brodo nel quale annegheranno.

epesce098

Lun, 13/05/2013 - 17:42

ferdnando55 - Povero deficiente! a te poco interessa il numero delle persone che delinquono, ma io posso farti un solo augurio: che capiti a te quello che è capitato a quelle due povere persone, alle cui famiglie vanno le mie condoglianze. Riguardo ai vecchi, che vorresti fora di ball, tu pensi di arrivarci alla vecchiaia?

malinconico

Lun, 13/05/2013 - 18:49

Mario Galaverna, epesce098 e altri. Ma veramente persete tempo a discutere con FERDINANDO55? Ma lo sapete perche' il 55? E' l' IQ. Lo stesso di Forrest. Ma lui almeno era simpatico.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 14/05/2013 - 00:54

Purtroppo le toghe rosse e la servilità di magistrati pavidi applicano immediatamente qualsiasi cavillo pur di osteggiare un legge ed evitare di valutarne l'applicazione. QUESTA E' LA MORTE DELLA GIUSTIZIA NEL NOSTRO PAESE. C'E' DEL MARCIO IN MAGISTRATURA.

Ritratto di roberto sarzi

roberto sarzi

Mar, 14/05/2013 - 06:34

Vi posso dire che dalla mia personale esperienza come interprete e traduttore asseverato in Tribunale in questi anni i processi contro gli extra comunitari arrestati senza permesso di soggiorno oppure autori di reati come furto, prostituzione ecc. sono stati molti ma alla fine, dopo una ammonizione del giudice, una condanna e una intimazione a lasciare l'Italia sono stati tutti rilasciati nel giro di 24 ore e quindi liberi di andare di fatto da qualche altra parte e continuare a vivere nell'illegalità. Buonismo, mancaro rispetto della legge Bossi-Fini, indifferenza, superficialità, menefreghismo? Mah, non saprei cosa dire.

'gnurante

Mar, 14/05/2013 - 08:53

ringraziamo la bossi-fini per questa situazione.