L'azzurro Chiodi va a caccia della riconferma

Sono quattro i candidati alla presidenza della Regione Abruzzo: il presidente uscente Giovanni Chiodi (sostenuto da Forza Italia, Ncd, Udc, Fratelli d'Italia, Abruzzo Futuro), Luciano D'Alfonso (Pd, Idv, Sel, Psi, Centro democratico, Regione Facile e Veloce, Valore Abruzzo e Abruzzo Civico), Sara Marcozzi (M5S) e Maurizio Acerbo (Un'altra Regione con Acerbo). Si vota su schede di colore verde, l'elettore esprime la sua preferenza per una delle liste circoscrizionali tracciando un segno nel rettangolo corrispondente o esprimendo un voto di preferenza scrivendo il cognome, oppure il nome e cognome, di uno dei candidati della lista. Non è ammesso il voto disgiunto: il voto espresso per un candidato presidente e per una lista diversa da quelle a lui collegate è nullo. Gli scrutini inizieranno domani dalle ore 14. Il nuovo Consiglio regionale sarà composto da 31 membri: due verranno eletti con il sistema maggioritario e saranno il neo presidente della giunta e il candidato classificatosi secondo. Gli altri 29 verranno eletti nelle quattro circoscrizioni con il sistema proporzionale.