Il finto sacrificio di Alfano, già pronto a incassare

È un braccio di ferro politico e psicologico quello che si svolge per tutto l'arco della giornata tra il Nuovo Centrodestra e il Pd

Roma - È un braccio di ferro politico e psicologico quello che si svolge per tutto l'arco della giornata tra il Nuovo Centrodestra e il Pd, fino alle dimissioni serali del sottosegretario Antonio Gentile. Una tela intricata, fatta di messaggi diretti e trasversali, di dubbi, frenate, considerazioni sulla ricaduta d'immagine, necessità di tutelare uno degli elementi di spicco del partito in termini di consistenza elettorale sul territorio. Per gli alfaniani la prova di resistenza alla pressione esterna non è facile da affrontare. La linea è quella della difesa pubblica a oltranza del sottosegretario, colpito dalla «macchina del fango» e da un moralismo strabico, rigoroso contro un non indagato e distratto contro gli esponenti del Pd, «attenzionati» dalla giustizia italiana. Naturalmente, però, il fuoco di fila che esplode ormai da ogni parte - alleati, opposizione grillina, organi di stampa all'unisono - non può non lasciare il segno e accendere dubbi sulla condotta da tenere. Per questo mentre si succedono i lanci di agenzia sulle mozioni di sfiducia presentate da M5S e da Sel e aumenta l'elenco dei parlamentari democratici apertamente schierati a favore delle dimissioni di Gentile, dentro Ncd scatta una riflessione. E qualcuno informalmente ammette fin dalla tarda mattinata che nulla può essere davvero escluso, che il partito sta facendo fino in fondo il suo dovere, ma se alla fine dovesse essere lo stesso Gentile a chiedere di fare un passo indietro, le dimissioni verranno accettate. L'importante, spiegano, è che non sia Matteo Renzi a compiere un intervento a gamba tesa e lasci a Ncd la gestione del caso.

Nei corridoi dei palazzi inizia fin dal pomeriggio a circolare anche una ipotesi per la sostituzione dell'attuale sottosegretario alle Infrastrutture. Il nome che viene sussurrato è quello di Dorina Bianchi, pisana ma eletta in Calabria, in buoni rapporti con Giuseppe Scopelliti ma anche con Angelino Alfano e Maurizio Lupi (seguita a distanza da Barbara Saltamartini e Sabrina De Camillis). Alla fine nelle valutazioni di Ncd - e dello stesso sottosegretario - entrano diversi fattori. Innanzitutto la presa di consapevolezza - consolidata nel corso di contatti telefonici e di un faccia a faccia ieri pomeriggio tra Alfano e Renzi - che sulla mina Gentile il governo rischia davvero di saltare. In secondo luogo l'apertura di una indagine da parte del procuratore di Cosenza - che non vede il senatore tra gli indagati - e il comprensibile desiderio dell'ormai ex sottosegretario di evitare problemi di eccessiva visibilità a suo figlio, spegnendo l'incendio politico. Naturalmente Ncd - che oggi procederà a eleggere Nunzia De Girolamo come nuovo capogruppo alla Camera - ora può sedersi al tavolo della trattativa sulla legge elettorale potendo contare sul credito che il sacrificio di Gentile gli ha regalato. Pronta a rilanciare la palla nel campo del Pd e in caso di mancato ascolto, ad aprire il caso dei «diversamente indagati» del Pd.

Commenti

m.nanni

Mar, 04/03/2014 - 08:38

Ma quale Matteo! Silvio lo stai chiamando come Gianfranco, Pierferdinando, Angelino e tutti coloro che ti hanno tradito. Ma come fai a pensare che lupo diventi agnello o volpe lepre? te lo abbiamo scritto giorni fa; la piazza. perchè la Piazza spiazza. la piazza e la mobilitazione subito. inchiodare Renzi alla sue responsabilità sul governo di scopo e non di legislatura. fatte le riforme e subito dopo al voto. Mobilitazione anche con gli europarlamentari perchè l'Europa conosca l'altra faccia sul ventennio della persecuzione giudiziaria e sul declino della democrazia italiana, tra golpe e imboscate.

Ritratto di Gius1

Gius1

Mar, 04/03/2014 - 08:40

diversamente indagati nel pd ,c' e ne sono tanti.Ma che nessuno si permette di condannare.E' una vergogna

Ritratto di Zago

Zago

Mar, 04/03/2014 - 08:43

Alfano deve sottostare ai diktac del PD per non perdere quel po' di consenso che si è procurato stando al governo. Non può dire di nò e non puo fare la voce grossa. Ora si trova in un vicolo cieco e deve subire le conseguenze. Solo Forza Italia lo può salvare dal fallimento e sicuramente Berlusconi non si farà fregare dalla sinsitra e da Renzi nonostante lo ammiri.

bruna.amorosi

Mar, 04/03/2014 - 08:45

ALFANO lo fa per la nazione . che bravo però chissà perchè io invece penso che se pur di malavoglia lo ha costretto per proteggersi il suo culetto???

vince50_19

Mar, 04/03/2014 - 08:46

Giochini della politica più becera: la finta sentinella delle tasse è la vera senitnella però dei suoi interessi. Non è una novità questa: il gioco del logoramento fa parte di certi comnportamenti compulsivi di tipo dietrologico che ammanta gente del genere se non altro per sopravvivere politicamente. Non darti pena Angelì: a chi stati sui cosidetti se ne ricorderà lo stesso alla prima occasione elettorale "utile", ora che ti sei alleato per le tue convenienzze con un partito che è entrato nel Pse. E poi tu dichiari di essere di centrodestra? Povero cocco! Piuttosto cambia la dicitura al tuo partito con Nuova Democrazia Cristiana chè saresti maggiormente onesto con te stesso e prenderesti meno per il culo anche i tuoi eventuali elettori.

ilbarzo

Mar, 04/03/2014 - 08:59

Sono tre gatti e gia' due di questi collusi ed indagati.Sicuramente ne verranno altri,non escludendo naturalmente la biscia di Alfano.

pupism

Mar, 04/03/2014 - 08:59

Soliti giochini dei traditori democristiani. Renzi si sta giocando tutte le aspettative che aveva creato nel Paese. Sarà cucinato a fuoco lento cone Letta.

gurgone giuseppe

Mar, 04/03/2014 - 08:59

Questo Alfano è un concentrato di cinismo e opportunismo.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 04/03/2014 - 09:11

alfano a quale gioco sta giocando? se è quello del massacro per propri interessi di bottega, parte male. se è quello per il bene del paese, non è neanche credibile. il guaio è che alfano ce lo hanno messo quelli di sinistra!, gli hanno promesso chissà che, e lui, oltre a tradire, si atteggia a futuro ducetto. contro berlusconi, contro la sinistra e contro il paese, anzi, contro i 30 milioni di elettori nonchè contribuenti forzati!

Duka

Mar, 04/03/2014 - 09:21

Ieri scrissi che mi sarei tagliato i gioielli se così non fosse finita: LI HO RISPARMIATI conoscendo il tipo ne ero più che sicuro.

therock

Mar, 04/03/2014 - 09:40

ai berlusconiani in servizio attivo permanente che si scagliano contro alfano ricordo che tutti i sondaggi che il giornale sbandiera e che danno in testa il centrodestra prevedono il ritorno a casa di angelino insieme a pierferdi e magari anche insieme a qualche post-finiano quindi piano con gli insulti che poi vi tocca l'alleanza...

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 04/03/2014 - 09:43

BASTA PAGARE LE TASSE A QUESTI PIDOCCHI CHE VIVONO DEL SANGUE DI CHI LAVORA.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 04/03/2014 - 09:45

VIVA L´ITALIA LIBERA DAI PIDOCCHI

Gioortu

Mar, 04/03/2014 - 09:49

Alfano, ci vediamo alle prossime elezioni politiche.Fini ti sta aspettando!!!

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 04/03/2014 - 10:02

therock, i compromessi con il sudiciume mentale dei pidocchi ha portato il Paese alla distruzione

cameo44

Mar, 04/03/2014 - 10:30

Alfano ancora una volta dimostra di non avere il senso del pudore e del la vergogna dice che prima viene l'Italia in occasione delle dimissioni del Sottosegretario nulla di più falso un elemento che vive di ricatti ed in questo Renzi sta dimostrando di non essere quello che vuole appa rire è uguali a tutti i politici facendosi ricattare e scendendo a com promessi come tutti per non dire del caos che regna nel suo PD sempre in congresso e con le dispute interne anche se vogliono apparire uniti parlano dei problemi nel centrodestra non vedendo quelli in casa loro

cameo44

Mar, 04/03/2014 - 10:37

Alfano come tutti i difensori delle famiglie ivi compreso il Presidente Napolitano non hanno un senso di colpa e non si vergognano a vedere molti loro concittadini a raccatare qualcosa da mangiare nei rifiuti dei mercati? parlano sempre di democrazia e libertà ma è tutto illuso rio siamo come nelle dittarure mentre le varie caste vivono fra agi e privilegi e nei sontuosi palazzi i comuni mortali vivono una sofferen za tale da non potersi nemmeno curare per non dire dei tanti suicidi dovuti a questa crisi di cui lo Stato ad oggi non è riuscito a venirne fuori ma guarda caso la crisi interessa solo i normali cittadini men tre i politici e non solo coninuano ad esserne esentati basta vedere i compesni a loro dati oltre ai tanti privilegi ecco la democrazia di cui tanto si parla

Cirilla

Mar, 04/03/2014 - 10:44

....se chidesse in cambio esclusione del voto degli italiani all'ESTERO tramite i "loro ambasciatori imbroglioni" per noi sarebbe un vantaggio. Chi vuole votare venga A farlo QUI al massimo con un contributo per il viaggio PUNTO.

pino48

Mar, 04/03/2014 - 10:51

Renzi non deve farsi ingabbiare, lo dice uno che non è certamente pro PD, da un ricattatore subdolo ed inaffidabile quale, nel tempo, si è dimostrato essere Alfano.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Mar, 04/03/2014 - 10:57

Il Kompagno alf-ANO e Renzi hanno la stessa radice storica >>>> Democrazia Cristiana.Tutto quello stanno facendo sono manfrine, alf-Ano deve salvare la faccia a destra e Renzi a sinistra. Ci stanno prendendo per il c......o.

therock

Mar, 04/03/2014 - 11:13

cadaques, e lo dice a me? lo dica a berlusconi che un giorno annuncia di voler raggiungere il 51% da solo e il giorno dopo si imbarca casini, alfano, samorì, fratelli d'italia, lega, storace e tutta una serie di partitini dello 0,1/0,2 della serie tutto fa brodo

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 04/03/2014 - 11:17

Qualcuno spieghi per quale strambo motivo renziello dovrebbe boicottare alfano ed invece fidarsi di SB.Quale convenienza avrebbe?nessuna,per cui pouttosto comprensibile il vostro odio verso alfano ma alla fine il bimbetto fiorentino lo prefira' sempre al cavaliere perche' con senzaquid lui ci governa,mentre da fi non otterra' mai nulla.

gian paolo cardelli

Mar, 04/03/2014 - 11:59

Agrippina, e noi "poveri mortali" cosa ne stiamo ottenendo, oltre all'ennesimo aumento della pressione fiscale? quando la smettiamo di scaricare la nostra frustrazione da nullità sociali tentando di immedesimarci nella mente di costoro, come ha qui fatto lei?

agosvac

Mar, 04/03/2014 - 12:20

Egregia sigbora agrippina, tanto per non cambiare lei non ha capito niente! Renzi non può contare su alfano perchè alfano non rappresenta nessuno, non essendo ancora passato da nessun voto degli italiani mentre Berlusconi ha un elettorato ben consolidato. Se ne faccia una ragione!!! Vero è che alfano, con gente votata però nell'ex Pdl, è al governo, ma bene che gli vada può contare non più del 4/5% mentre Berlusconi vale almeno il 21/22%, e questo fa una bella differenza. Ha mai pensato che alfano potrebbe servire a Renzi per liberarsi di questo Governo che a lui sta piuttosto stretto??? Basterebbe metterlo alle strette e proporre qualcosa di inaccettabile per Ncd ed il Governo cadrebbe subito.