La legge del voto a perdere

Fatemi capire. State approvando una legge elettorale che decreta in partenza l’inutilità del voto di primavera. State allestendo una fiction elettorale solo per lasciare Monti al governo?

Fatemi capire. State approvando una legge elettorale che decreta in partenza l'inutilità del voto di primavera.

Dando la maggioranza numerica solo a chi prenderà il 42 e mezzo per cento, stabilite a priori che nessuno potrà vincere alle prossime elezioni ma dovrà fare pappa e ciccia con l'avversario elettorale del giorno prima e tentare un fritto misto di governo.

Un regalo ai partitini ricattatori, agli aghetti della bilancia, ai doppi forni e alle ammucchiate che, si sa, non portano mai bene al Paese perché quando si sommano propositi divergenti di solito la somma è zero, cioè il poco o il nulla.

Dunque votiamo per restare nella situazione presente, con maggioranze strane e incapaci di tutto. State allestendo una fiction elettorale solo per lasciare Monti al governo?

Ditelo, porca zozza, non prendeteci per i fondelli. E in questa situazione volete fare le primarie, ma de che? A che servono questi giochi di simulazione? E lei, Presidente, che sta a fare sul Colle, si rende conto che è più utile alla democrazia Antonella Clerici che lei, visto che lei garantisce il voto?

Poi vi lamentate che gli italiani votano Grillo o meglio non votano affatto.

Non avete dimezzato il parlamento e i costi della politica, non avete abolito le Regioni né risanato un tubo, e ora non varate nemmeno regole elettorali decenti per far funzionare la democrazia. Mi dite perché dovremmo andare al voto, con che spirito, con quale prospettiva?

Bella la vita, per noi italiani, tra voto inutile e governo dannoso. E fuori, con la crisi, piovono mazzate.

Commenti
Ritratto di MARINA58

MARINA58

Gio, 08/11/2012 - 20:39

A caldo...e spontaneamente: ecco perchè...io la "amo" tanto... meraviglioso Dottor Veneziani!! ps volendo anche senza virgolette!! Senior de mi corazòn!! gracias!!

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Gio, 08/11/2012 - 21:00

Eravamo preoccupati. Quasi una settimana di assenza. Mai successo in passato. Le abbiamo pensate tutte. Ma ora la vita riprende. E sei tornato pure incaz.z.atissimo, come mai ti abbiamo visto. Io non entro nei contenuti, essendo un incompetente, ma sono certo di poter leggere agguerratissime argomentazioni, che mi arricchiranno. Credo che anche Rosella, Nadia e tutti gli altri, oltre a me, ci siamo trovati di fronte ad una insolita circostanza quale è stata questa di ritrovarci come nel vuoto, senza il nostro punto d'incontro. Bentornato a casa. Un'altra volta però, avverti prima.

Nadia Vouch

Gio, 08/11/2012 - 21:03

Da settimane invoco che ci dicano che resta Monti e basta, senza prenderci per i fondelli. Più volte l'ho ripetuto, a me stessa e nei miei commenti. essi non sanno che fare. governo tecnico fu e sarà, perchè non sanno altro. mi pare di stare a parlare sempre delle stesse cose. un po' come le ricette culinarie della signora Clerici: gira di qua, volta di là, spruzza e lascia evaporare, sobbolli, anzi no alza la fiamma, no riducila, e poi, alla fine, che vino ci beviamo su? Poca voglia di mangiare, ed astemi a parte, anche di assaporare profumi e tutto ciò che, banalmente, come un buon piatto, come un ottimo dei nostri vini, dà quel pizzicore alla vita. Nessun pizzicore. Anche per stasera, un po' di semolino e mele cotte. e tutti a nanna presto, così non consumiamo luce.

km_fbi

Gio, 08/11/2012 - 21:46

Caro Veneziani, un giorno o l'altro - forse non troppo lontano - gli italiani si sveglieranno estremamente stanchi di questo vero e proprio teatro dell'assurdo di cui sono spettatori paganti loro malgrado (e quanto paganti!) e proclameranno il: " Tutti a casa, e coprifuoco!" mentre azzereranno cariche, funzioni ed emolumenti di tutti coloro che da anni fingono di darsi da fare per il bene del paese, dimostrando però nei fatti d'avere un'idea ben strana e circoscritta di quale sia il paese cui intendono far del bene.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Gio, 08/11/2012 - 22:44

Dr. Veneziani (innanzi tutto bentornato!), Le butto là una mia folle ipotesi: il voto italiano è sempre stato inutile! Prima della caduta del muro ci facevano votare perchè tanto i blocchi prima e dopo la Cortina di ferro erano stabiliti, la DC era la Chiesa e i comunisti volevano vincere ma non troppo. Dopo la caduta del Muro il Mondo si è disgregato, le ideologie sono cadute e allora c'è stato il pericolo che la gente potesse votare di testa propria. Credevano di vincere ma Berlusconi ha rotto le fila. Campagna di odio contro il Cav e adesso è il potere eurobancario-cattocomunista che non vuole libertà di scelta. Tranquilli. Relax! Non sono sicuro che ci faranno rivotare tanto presto! Ora però ho sonno, ho avuto una brutta giornata; spero di poter ritornare sull'argomento domani (sperando di interessarvi!) Buona notte agli elettori!

maleo

Ven, 09/11/2012 - 07:52

Bentornato! Aggiungo al suo commento ( perfetto) la stanchezza,la coscienza dell'ineluttabile e l'importanza di chi deve soggiacere a questa situazione.Coscienza della impossibilitá di cambiare le cose che Lei denuncia e quindi frustrazione.Tutti gli Italiani sensati hanno capito come stanno le cose,ma non sanno come muoversi per mutare o invertire la situazione.Aspettiamo Godot.

Anita-

Ven, 09/11/2012 - 08:15

Allora, se capisco bene, anche lei è per l'abolizione delle Regioni e non già delle Province ? Mi rassicuri, non è un errore, un refuso,una bassa ironia ? Esiste davvero qualcuno con un pò di buon senso tra quelli che dovrebbero aiutarci a capire e riflettere ? Grazie gentile Veneziani.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Ven, 09/11/2012 - 09:27

Come dire grasso al maiale; oggi la gente lo vorrebbe magro magro. In fatto di gusti siamo tutti disorientati per via del grasso eccessivo e del colesterolo, infatti se ascoltasse i discorsi in genere, capirebbe che la principale preoccupazione sono solo gli euri ed i troppi grassi. lei ha spostato il nocciolo dei problemi sulla legge elettorale ma, in cuor suo e ragionando, sa che questa, pur perfettibile, non riuscirà da sola a risolvere i problemi se non si cambia la Costituzione. Dire grasso al maiale lo dicono in tanti. Grazie.

Ritratto di dlux

dlux

Ven, 09/11/2012 - 10:06

Carissimo Veneziani, non correggerei una virgola di quanto esposto nell'articolo. E sottoscrivo con vivo apprezzamento. Peccato che arrivi solo ora la Sua vibrante protesta. Io lo sto dicendo da Novembre dell'anno scorso...

enzo1944

Ven, 09/11/2012 - 12:09

Perfetta analisi!....sono 6 mesi che lo sostengo e lo scrivo!....Quel cialtrone di PDR che abbiamo,sta lavorando per Merkel e Banche USA!!.....usando monti,l'imposto DAI POTERI FORTI!!

therock

Ven, 09/11/2012 - 12:24

veneziani, ma ci dice pure chi sta facendo questo capolavoro? lo vuole scrivere si o no che si tratta di pdl, lega ed udc attualmente maggioranza parlamentare ma destinati ad uscire sconfitti dalle urne secondo i sondaggi del momento? e lo vogliamo dire che è lo stesso trio che ha confezionato l'attuale porcellum sostituendo una ben più funzionale legge che, seppur non perfetta, muoveva il paese verso maggioritario e chiarezza? facciamoli nomi e cognomi sennò l'unico responsabile sembra napolitano che, le ricordo, fa moral suasion ma in parlamento non vota...

nnnnn

Ven, 09/11/2012 - 16:30

dio, un monti bis no!!!!!!!!!!! ma che dobbiamo fare, veneziani, votare veramente grillo? no perchè pur di spazzarli via si vota anche grillo, eh!?

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Ven, 09/11/2012 - 17:04

Per la terza volta provo a postare. Dopo aver letto il cucù di Marcello, che ha evidenziato quello che tutti sappiamo e che già incombe sul nostro Paese, presa da una rabbia sorda, mi sono lasciata andare ad una filippica che non mi è stata pubblicata e forse è meglio così. Condividendo l’esposizione dei fatti da parte di Marcello, desidero solo esporre il mio pensiero in termini meno rabbiosi. Mi sono consumata le dita sulla tastiera, per ribadire ad ogni occasione che se non si riforma la Costituzione non c’è legge elettorale che tenga. E sappiamo benissimo che il Colle si terrà ben stretta l’attuale Costituzione fino a quando non si realizzerà il patto scellerato tra Napolitano, Monti e Merkel, scavalcando di fatto il patto tra Berlusconi, Napolitano, Monti, (discorso di villa Gernetto) per l’attuazione della riforma sia della Costituzione che della Giustizia a seguito delle “dimissioni” di Berlusconi. Ottenuto l’agognato risultato di quel patto ne hanno fatto coriandoli. Non dico altro per non essere censurata di nuovo. Dico solo che il 12 novembre dell’anno scorso è stata una delle pagine più vergognose della storia repubblicana ed è stata firmata la condanna a morte della sovranità del Paese.

Massìno

Ven, 09/11/2012 - 17:27

Complimenti per il pezzo. Unico difetto, dottor Veneziani le manca un pochino di coraggio. Che c'entra Napolitano? Visto che la proposta di legge ha una maggioranza che la sostiene se la prenda direttamente con quei partiti. O è chiederle troppo?

lunisolare

Ven, 09/11/2012 - 17:45

Sconfortante capire che i giochi sono fatti prima ancora che si svolgano le elezioni, anche se non si trattasse di Monti la linea politica è già decisa quindi tutto il movimento politico di questi giorni, primarie e scosse, risultano inutili siamo in un regime Eurocratico che c'impone rigore e tasse.

therock

Ven, 09/11/2012 - 19:08

Rosella meneghini, basta pero' con questi occhi foderati di prosciutto e basta con il vedere solo i colpevoli che volete vedere. La legge elettorale in discussione e' attualmente sostenuta in parlamento da pdl, lega e udc. Ve la volete anche un po' prendere con loro o dobbiamo sempre credere a un Berlusconi vittimaanche a sua insaputa?

chiara2012

Ven, 09/11/2012 - 19:08

sì.solo per monti

sulin

Ven, 09/11/2012 - 19:47

Che volessero fare una legge elettorale per non far vincere nessuno lo sapevamo da quando parlarono di un Monti-bis. Ora è spuntato lo spauracchio Grillo, che è l'unico modo per dire: fuori tutti questi ladroni impuniti. Lei è daccordo Veneziani che ci hanno portato ad un degrado che non ha pari al mondo? Allora che li teniamo a fare, sono incapaci ladri impuniti spocchiosi e che altro posso dire!! Bisogna andare a votare e votare per Grillo, perchè non andare a votare è un favore che facciamo a questa casta. Chi non vota è un nemico che scappa, e sai cosa gliene frega a loro che si scappi? chi non vota è un nemico che non ha votato contro. Basta che vadano a votare i loro e ce li ritroviamo tutti li. E' questo che vogliamo? io NO, per cui voterò M5S. Se sarà un bene o un male, di certo peggio di così non si può avere. Non crede? PS: Il Presidente non dice nulla perchè anche lui è terrorizzato da Grillo.E deve difendere il suo cadreghino come tutti gli altri.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Sab, 10/11/2012 - 10:48

#therock# Appunto ha detto giusto. La stanno sostenendo PDL lega e UDC, politicanti di mestiere, cioè chiacchiere, chiacchiere, chiacchiere e sempre pronti a tradire. Purtroppo a suo tempo Berlusconi, uomo del fare, aveva sottovalutato la potenza di chi mastica politichese non dico 24 ore al giorno ma 25, con le conseguenze che ben conosciamo. Al di là delle dichiarazioni per la stampa, Berlusconi il PDL l’ha mollato da un pezzo e per me è un partito che vola raso terra e destinato a schiantarsi. Infatti tutta la lite tra Berlusconi e il PDL deriva dal fatto che Berlusconi non credendo più nel partito, non crede nemmeno nelle primarie e non ha sganciato una lira, anzi uno stramaledettissimo euro. Sono certa stia lavorando ad un suo nuovo partito con persone che nella vita abbiano costruito qualcosa e che abbiano ben chiaro cosa sia la serietà di un lavoro. Un partito che abbia le caratteristiche dello spirito del 94. Considerato poi che Alfano verrebbe allearsi con casini e ci sta pensando per fini, si può immaginare se Berlusconi potrebbe sopportare una cosa del genere. A Milindi sta bollendo qualcosa. Cordiali saluti. Rosella

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Sab, 10/11/2012 - 11:06

Agli amici del forum. Dato l’argomento trattato, vorrei condividere con voi una divertente storiella che anni fa avevo trovato da qualche parte. - Strategia della volpe - Le volpi che notoriamente non sono stupide, hanno da tempo trovato un modo geniale per liberarsi dalle pulci allorquando diventino troppo aggressive. Si strappano un ciuffo di peli e tenendolo delicatamente in punta di labbra, cominciano lentamente ad addentrarsi nelle acque di uno stagno. Le pulci per non affogare, salgono mano a mano verso il muso della volpe. All’ultimo quando fuori dall’acqua non rimane che il naso, notoriamente senza peli, le pulci si rifugiano tutte nel ciuffo di peli. La volpe delicatamente lo soffia via e mentre batuffolo e pulci affondano, risollevata e felice se ne va…..a formare un nuovo partito. Cari saluti a tutti. Rosella

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Sab, 10/11/2012 - 12:44

#Rosella# Bellissimo apologo che mi ha fatto venire in mente quello noto pure ai sassi, dello scorpione che, rompendo la precaria alleanza con la rana, giunto in mezzo al guado, punge la suddetta rivendicando la sua natura di scorpione. Così sarà per esempio, per Fini: semel traditor semper traditor!