L'esproprio di Letta sui piccoli risparmi: salasso pure per i Bot

La legge di Stabilità arriva oggi in Senato. Ennesimo ritocco dell'imposta sul dossier titoli: così il governo vuole fare cassa ai danni delle famiglie. È contenta solo la Cgil

Roma - Nessuno osa pronunciare la parola Bot, perché i titoli di Stato restano un tabù e solo evocare una tassa che intacchi il risparmio più antico e meno speculativo rischia di provocare reazioni difficili da controllare. Ma la sostanza c'è e non da oggi. La legge di Stabilità approvata la settimana scorsa dal governo e che oggi inizia il percorso parlamentare, incrementa la «imposta di bollo su comunicazioni relative a prodotti finanziari».
La tassa c'era già e con il decreto montiano «Salva Italia» era stata incrementata dallo 0,1 per mille allo 0,15. La versione definitiva della legge che approda oggi al Senato la porta allo 0,2 per mille a partire dal 2014. Il governo ha preferito inasprire il bollo sugli investimenti all'aumento delle imposte sulle rendite finanziarie di due punti percentuali, inizialmente inserito nelle legge. Paradossalmente, una misura che avrebbe risparmiato i titoli del debito pubblico italiano.
Il balzello sulle comunicazioni, invece, include quasi tutte le forme di risparmio. Le azioni, le obbligazioni. Non c'è una esclusione esplicita per Bot, Cct, Ctz. Era stata proposta nei giorni scorsi, ma è stata esclusa per ragioni di copertura.
Restano i limiti della legge già in vigore, come l'esclusione dei fondi pensione e sanitari. Sono compresi anche i buoni fruttiferi postali, per i quali vale però una franchigia di 5mila euro. In generale, sono esclusi gli investimenti complessivi sotto i 17.100 euro, che continueranno a pagare l'imposta minima annuale di 34,2 euro.
L'aggravio del dossier titoli è una delle voci più importanti delle coperture. Vale, secondo il comunicato del governo che risale al giorno del Consiglio dei ministri, 900 milioni di euro. Nella relazione tecnica la cifra è calata a 527 milioni di euro. Possibile che questo sia uno dei capitoli della legge che il Parlamento modificherà. Ieri il presidente della Repubblica ha dato il via libera al testo, fresco di bollinatura da parte della Ragioneria generale dello Stato. Oggi approda a Palazzo Madama, con le comunicazioni del presidente Pietro Grasso.
Il centrodestra si appresta a dare battaglia sul fisco, in particolare quello che grava sulla casa. Ma anche sull'imposta sul risparmio potrebbero emergere proposte di maggioranza.
Ufficialmente, tutti sono contrari a tassare i titoli di Stato, nessuno parla di questo inasprimento che, anche se non tocca direttamente i Bot, colpisce il «contenitore» nel quale il risparmiatore è obbligato a tenerli. Così com'è, la misura rischia di accontentare solo Susanna Camusso. Solo il segretario generale della Cgil si è schierata ufficialmente per tassare i titoli di Stato.

Commenti

Duka

Mar, 22/10/2013 - 08:36

L'etichetta del "vorrei ma non posso" già ce l'ha ora si aggiunge quella del "margnufone" (subdolo pasticcione)se poi si farà etichettare anche come truffatore, povero Letta era meglio che seguisse il bersanov a smacchiare belve feroci o a pettinare bambole.

roberto78

Mar, 22/10/2013 - 08:38

quanto mi risuonano in testa ancora le parole di alfano quando si ergeva a sentinella o si dava il merito di questa finanziaria... che non sappia leggere?

no beluscao

Mar, 22/10/2013 - 08:43

la sentinella Brunetta cosa faceva ? meno male che vigilava .. e tutto questo per la promessa populistica del pregiudicato . cosa ne pensa mortimerd , è convenuto ? x 1 pagano poi tutti ...ahaahahahah

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mar, 22/10/2013 - 08:45

Non comprate titoli di Stato Italiani, preferite quelli esteri con maggiori garanzie e solvibilità futura. Lasciate fallire questa classe politica delinquente e menefreghista che avete e continuate a votare, tanto al potere ci sempre il prescelto dell'Europa e Germania.

barretta gennaro

Mar, 22/10/2013 - 08:48

se tassano ancora i risparmi delle famiglie ( parlo esclusivamente di bot , buoni postali , libretti di risparmio ma non di azioni obbligazioni fondi e quantaltro ) significa che siamo alla sfascio .

barretta gennaro

Mar, 22/10/2013 - 08:50

se tassano ancora i risparmi delle famiglie ( parlo esclusivamente di bot , buoni postali , libretti di risparmio ma non di azioni obbligazioni fondi e quantaltro ) significa che siamo alla sfascio .

CONDANNATOOO

Mar, 22/10/2013 - 09:02

Marcello Dell'Utri mediatore del patto tra Silvio Berlusconi e la mafia Marcello Dell'Utri mediatore del patto tra Silvio Berlusconi e la mafia Marcello Dell'Utri mediatore del patto tra Silvio Berlusconi e la mafia Marcello Dell'Utri mediatore del patto tra Silvio Berlusconi e la mafia

angelomaria

Mar, 22/10/2013 - 09:04

queli a qui non gliene frega un bel niente di voi buontutto a voi cari lettori se! del buono c'e'

Ritratto di Senior

Senior

Mar, 22/10/2013 - 09:05

Che l'IMU non l'avrebbero levata era scontato. Insistere solo per far vedere agli ingenui che il PDL stava facendo l'interesse delle classi più deboli, dovrebbe suggerire, alla luce dei fatti, la confessione, a Brunetta in particolare, di essere stati turlupinati. Alla sinistra, ancora imbevuta di comunismo, non gli si può credere, è da sciocchi inseguire questi maestri del "gioco delle tre carte": da sempre dicono che difendono i deboli e mentre li spremono li convincono che lo fanno per il loro bene. senior

paci.augusto

Mar, 22/10/2013 - 09:12

Come al solito, queste porcate fiscali di vera e propria RAPINA contro i risparmiatori ( ma la Costituzione non dice che si deve incoraggiare la propensione al riparmio??), volute dai soliti sinistri, campioni del mondo nel tassare i cittadini, ricevono il plauso della ottusa fiancheggiatrice sindacale trinariciuta!! Avanti popolo!! Per fortuna questa razzaccia è in via d'estinzione!!

pasinels

Mar, 22/10/2013 - 09:13

Una delle tasse più ingiuste; colpisce il risparmio, non gli interessi sullo stesso ! Chi ha risparmi di una vita ( già tassati e stratassati)e li investe per garantirsi una serenità, si vede derubato da questa ignobile tassa, sia che guadagni sia che perda. Letta, nasconditi ! vergogna,vergogna,vergogna,vergogna!!!!!

Pietro_81

Mar, 22/10/2013 - 09:13

Quello che si dovrebbe fare è tagliare le spese pubbliche. Quello che BRUNETTA NON HA FATTO. Siete buoni solo a urlare.

Pietro_81

Mar, 22/10/2013 - 09:15

La soluzione per pagare lo stipendio da parlamentare europeo della Zanicchi e la pensione della Minetti quale sarebbe? Togliere il pane a chi ha di meno o uno 0.05 a chi ha più di 17 mila Euro investiti?

no_balls

Mar, 22/10/2013 - 09:16

attenzione messaggio di servizio per i berluscones. Berlusconi non e' all'opposizione, ma al governo insieme ai comunisti. Quindi L'esproprio e' effettuato da Letta, comunisti e berluscones. si lo so'..... dal titolo sembra che berlusconi sia all'opposizione con Grillo.... ma questo Giornale deve guadagnarsi lo stipendio.

Ritratto di kywest

kywest

Mar, 22/10/2013 - 09:28

Complimenti al PDL. Bella strategia. Ce ne ricorderemo alle elezioni (Napolitano permettendo).

Ritratto di creepshow..

creepshow..

Mar, 22/10/2013 - 09:30

pooovere verginelle piddi+elle costrette a subire i diktat di questo cattivone di letta

Ritratto di No Luigipiscio

No Luigipiscio

Mar, 22/10/2013 - 09:32

Con "queli" ti riferisci naturalmente ai gerarchi stalinisti del tuo partito..

gneo58

Mar, 22/10/2013 - 09:33

Tasse, tasse e ancora tasse sulle tasse, si tasse sulle tasse. Tutti uguali. I CC bancari costano sempre di piu', costringono la gente ad avere per forza il CC perche' devi pagare col bancomat, carta di credito ecc ecc altrimenti sei tagliato fuori dal giro, diversamente con tutti questi costi conviene tenere i soldi sotto il materasso come una volta, tanto per dirne una. Sono sempre stato piu' che onesto ma ora sono quasi del tutto convinto che fa bene chi evade perche' non si meritano niente. Mi auguro di tutto cuore che prima o poi (ma meglio prima) muoiano tutti. Maledetti !

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mar, 22/10/2013 - 09:33

italiani svegliamoci e mandiamoli tutti alla malora!

Ritratto di No Luigipiscio

No Luigipiscio

Mar, 22/10/2013 - 09:35

Pietro_81..sei buono solo a ruttare..se ci sono i tassatori con manganello rosso alla Fascina sorretti da gentaccia come te cosa devi fare..a già spaccare le vetrine come fanno i tuoi amici Punka..

CONDANNATOOO

Mar, 22/10/2013 - 09:40

Marcello Dell'Utri mediatore del patto tra Silvio Berlusconi e la mafia Marcello Dell'Utri mediatore del patto tra Silvio Berlusconi e la mafia Marcello Dell'Utri mediatore del patto tra Silvio Berlusconi e la mafia Marcello Dell'Utri mediatore del patto tra Silvio Berlusconi e la mafia

fakos24

Mar, 22/10/2013 - 09:45

se per voi un aumento del 0,05 per 1000 (2,5 € su 50.000) è un salasso.....

conenna

Mar, 22/10/2013 - 09:51

Ci dimentichiamo volutamente della patrimoniale, perché di questo si tratta, sui depositi bancari istituita da Tremonti/Berlusconi? O l'aumento dell'IVA al 21% varato sempre dalla coppia di cui sopra? Lo hanno fatto per favorire i risparmiatori o per per mettere le mani nelle tasche degli italiani?

Ittaboba

Mar, 22/10/2013 - 09:54

Ragazzi state perdendo il bandolo della matassa.Non é che Brunetta mettendo l'enfasi di un Prodi qualsiasi (per il quale tutto era serietà seriosa molto seria)quando parla di abolizione dell'IMU riesca ad intortare qualcuno.Non c'é traccia di taglio alla spesa pubblica ed in Sicilia vanno avanti a campare serenamente a sbafo. O mettete mano a queste cose o non vi fila piu' nessuno

piccius

Mar, 22/10/2013 - 09:57

scusate qualcuno sa cosa hanno fatto (pd e pd+ L) sul dimezzare il numero dei deputati, il loro stipendio e diaria? E tutte le altre promesse elettorali? Forse mi sono perso qualcosa? Qualcuno può rispondermi?

moichiodi

Mar, 22/10/2013 - 09:58

Esproprio di letta, Alfano o Berlusconi che gli hanno dato la fiducia?

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 22/10/2013 - 10:05

Brillante l'idea di Letta di aumentare le tasse sui nostri risparmi, ritassandoli all'infinito: evidentemente il "risparmio" non è democratico. Grazie Letta, ti saremo sempre grati di averci come obiettivo privilegiato del fisco. Letta si iscrive a buon diritto nell'elenco dei "tassatori": Amato, Visco, Prodi ed ora Lui, il fiore all'occhiello di una rinata DC, la Democrazia Comunista.

Claudio da Legnano

Mar, 22/10/2013 - 10:06

Perchè su un argomento cosi' importante i giornalisti continuano a fare confusione ? L' aliquota sui risparmi cha dal 2014 passerà dall'1,5 al 2 va scritta 0,2 % (per cento) non 0,2 per mille come è scritto erroneamente oggi sull'articolo di Antonio Signorini! Tanto per essere chiari la "patrimonialina" sarà di 200,00 euro ogni 100.000,00. Se fosse come scritto sull'articolo sarebbe solo di 20,00 euro ogni 100.000,00 .

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Mar, 22/10/2013 - 10:09

L'esproprio di Letta sui piccoli risparmi: salasso pure per i Bot. Miei cari Bananas forse vi state dimenticando che al governo ci state pure voi. Vi domando ma cosa ci state a fare ? A scaldare le sedie e rubare lo stipendio ?

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Mar, 22/10/2013 - 10:11

Le famose sentinelle si sono addormentate ? Svegliatele che si avvicina il cambio turno e non vorrei fossero beccate mentre dormono.

Mr Blonde

Mar, 22/10/2013 - 10:12

ripeto e lo ripeterò fino alla noia, non so se è più da deficienti appoggiare un governo che non si vuole appoggiare o credere di stare all'opposizione pur stando al governo.

gesmund@

Mar, 22/10/2013 - 10:28

Grazie, Alphy. Mantenere in pianta stabile te e i tuoi amici comunisti ha un costo, lo si sapeva.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 22/10/2013 - 10:32

Sarebbe ora di iniziare a dire chiaro al Paese la Veritá: che il comunismo é un concentrato di pura "menzogna" per permettere alla "bassezza" di arrivare al potere dello stato e quindi di tutto il Paese, "menzogna" che permette e ha permesso solo (É Storia) "lo sfruttamento organizzato dei Lavoratori da parte di un autoritario apparato burocratico di ignoranti mafiosi e feroci parassiti ... La parola stessa "comunismo" é viscido inganno. La sostanza, la Veritá, si chiama "menzogna per il potere della bassezza". Niente altro. Si puó esaminare la Storia in ogni dettaglio. Non c´é altro. Una bruttissima Italia si spera possa presto fallire, quella della unione della violenza di stato fascista con la "menzogna" dell´apparato parassita mafioso (lo chiamano "pubblico" che suona bene) ... sopra la pelle dei Lavoratori, di chi si inventa una vita onesta e intelligente, di chi produce ... Una umiliazione vile, indecente, unica al mondo, al Cuore, alla Ragione, alla Intelligenza (che si vuole annichilire per legge), alla Vita del Paese ... A 24 anni dal fallimento del Muro di Berlino in tutto il mondo, in Italia é il Muro della "menzogna" che detta la legge della violenza. Dove si potrá mai arrivare? ... Certo che servirebbe, e molto, iniziare con chiudere la Rai che é il megafono piú grosso della "menzogna" dei parassiti sopra il Paese che lavora e stringe la cinghia ... gozzoviglia della "bassezza" sopra la pelle dei Lavoratori abbrutiti dalla "menzogna" ... Occorrerebbe qualcosa di molto piú importante ma impossibile da realizzare: che tutto il Paese potesse fare psicoanalisi per liberarsi della "menzogna" che lo sta conducendo alla rovina, alla schiavitú e alla morte. Ma é un assurdo. E poi 20 ... 30 ... 40 ... 50 anni di trattamento psicanalitico basterebbero ? Puó la Storia permettersi di aspettare i comodi di un Paese di irresponsabili, flaccidi e feroci immaturi affinché si liberino dalla "menzogna" e dalla "repressione"? ... Purtroppo non c´é tempo per una tranquilla psicoanalisi della Veritá, a cui tra l´altro da 24 anni si oppongono in Italia le poderose forze retrive dell´apparato statale parassita e le ingannevoli voci della "menzogna" che si sono appropriate delle sedi della Cultura nel Paese ... Sará un evento traumatico a scardinare la "menzogna", un punto di singolaritá di una curva continua interrotta, a cui solo puó condurre il livello di ignoranza e demenza della "menzogna" che guida il Paese. Certo é che il cammino che si sta percorrendo non potrá durare ancora per molto.

cisbi

Mar, 22/10/2013 - 10:43

In campagna elettorale pd e pdl facevano a gara a chi la sparava più grossa, con tagli di tasse a destra e a manca. Adesso che governano anche insieme come al solito non sanno fare altro che alzarle ancora, buffoneggiando con sparate idiote tipo sentinelle anti tasse o riduzioni irpef RIDICOLE e farlocche. In tutto questo di tagli drastici a provincie, finanziamenti pubblici, megastipendi pubblici, taglio dei parlamentari, costi standard della sanità, etc. Non se ne parla più... non è che per caso al popolo italiano sorge il sospetto che lo stiano prendendo pesantemente per i fondelli ormai da troppo tempo? Non sarebbe ora di svegliarsi sul serio e per lo meno, ripeto per lo meno, alle prossime elezioni smettere di votare SEMPRE E SOLO questi cialtroni per mandarli definitivamente a CASA?

Angela P.

Mar, 22/10/2013 - 11:01

Naturalmente i sinistri non sanno leggere. Si parla di Letta e cosa succede? Tirano in ballo Berlusconi, Dell'Utri, Brunetta, ma ve l'hanno detto che queste porcate di tasse ulteriori sono fatte anche dai vostri amici komunisti che dovrebbero stare dalla parte dei poveri lavoratori e poveri pensionati? A proposito gli ex komunisti tipo Luxuria, Marrazzo, Concia, Cicciolina unitamente ad ex sindacalisti che non hanno mai lavorato, non prendono fior di pensioni?

Zizzigo

Mar, 22/10/2013 - 11:18

Ogni nostra proprietà è a rischio perché noi, figli della gleba, non siamo quelli che decidono, ma solamente quelli che subiscono... ma siamo anche molto stufi di subire!

a_zotti52@virgi...

Mar, 22/10/2013 - 11:20

prego: esproprio di Letta ma anche di Alfano basta mistificazioni di comodo le notizie devono essere date corrette e non manipolate e presentate pro domo Berlusconi!

gneo58

Mar, 22/10/2013 - 11:29

per fakos24.....a forza di un euro di qua e un euro di la' ci RUBANO una cifra spropositata - se ne e' accorto ? - se per lei questo va bene a me no - me lo faccia sapere cosi' le prossime tasse che devo pagare me le faro' pagare da lei, magari la tares - saluti

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Mar, 22/10/2013 - 11:35

Io consiglierei a Letta e al suo governo di stare bene attento a toccare ancora una volta il risparmio delle famiglie italiane perché corriamo tutti il rischio che i soldi che attualmente sono impiegati per acquistare BOT e altro del debito o a sostenere le aziende quotate in borsa se ne vadano all'estero per finanziare la ripresa degli altri Paesi o addirittura rimangano sotto il materasso. E dopo? La sinistra ,quando parla di economia, è ostaggio delle vetero-teorie marxiste, predicate per decenni, che chi possiede denaro e investe è uno sfruttatore, invece che un benefattore della nazione. Detta mentalità non va certo seguita, pena la povertà e l'appiattimento di un popolo. Visto che la sinistra e la CGIL sono così vogliose di tassare le case, si cominci con il tassare adeguatamente tutte le proprietà immobiliari della CGIL, dei partiti, delle COOP rosse... allora forse cominceranno a capire qualcosa. I magistrati milanesi poi che da 20 anni stanno indagando su Mediaset e su Berlusconi, visto che lì hanno scavato anche più del necessario, si dedichino a vedere le attività finanziarie e immobiliari di CGIL, del PD, di UNIPOL, di MPS, delle COOP Rosse... Forse troveremo un nuovo tesoretto per aiutare in modo sostanzioso le entrate del FISCO.

Ritratto di _alb_

_alb_

Mar, 22/10/2013 - 11:43

LETTA: rubare ai poveri (le famiglie) per dare ai RICCHI (le sua amiche banche). Questi sono i nuovi "comunisti".

millycarlino

Mar, 22/10/2013 - 11:49

Iniziative comuniste e niente altro. Milly Carlino

dukestir

Mar, 22/10/2013 - 11:49

Si scrive Letta, si legge Alfano-PdL.

Claudio da Legnano

Mar, 22/10/2013 - 11:52

Risposta per piccius del messaggio delle 9:57. Per quanto riguarda la diminuizione dei parlamentari e la divisione delle due camere con compiti diversi (per accelerare i provvedimenti) è stato fatto tutto alcuni anni fa, già approvato e pronto per partire alla legislatura successiva. Qualcuno era riuscito a convincere il tacchino a entrare nel forno, come si suo dire. Essendo però stata approvata a maggioranza parlamentare la riforma (parte della costituzione) doveva essere ratificata da un referendum popolare. Lei cosa ha votato caro piccius ? La propaganda dell'allora opposizione ha convinto la maggior parte della popolazione che dietro c'erano cosa sbagliatissime e quindi il referendum è ha bocciato il tutto. Assolutamente democratico, ma poi non ci lamentiamo che chi comanda non cera di cambiare le cose... La saluto cordialmente, Claudio da legnano

ferry1

Mar, 22/10/2013 - 11:58

Monti ha falciato il ceto medio, Letta sta 'spigolando' i pochi quattrini rimasti,le sentinelle guardano e tacciono,i costi standard per la spesa pubblica ,sostenuti dalla LEGA, dimenticati come per la devolution.Italiani che avete votato il referendum contro la devolution non siete ancora stanchi di farvi prendere in giro(eufemismo) dalla sinistra.

Mario-64

Mar, 22/10/2013 - 11:58

Magari fosse lo 0,2 per mille ,purtroppo e' lo 0,2 per cento cioe' il 2 per mille. Questa era passata sotto silenzio ma e' una vera mazzata per chi ha due soldi da parte ,alla faccia di Alfano che dice che le tasse non aumentano...

agosvac

Mar, 22/10/2013 - 12:12

Intanto è una vera boiata dire che i titoli di Stato, bot,btp,cct ed altri non siano tassati. Sono tassati all'origine del 12'5%!!!Solo che la gente non se ne accorge perchè le banche danno ai cittadini il netto. Mi spiego meglio: se un Btp a 10 anni esce con una cedola al 4,50% non è che si piglia il 4,50% si prende il 4,50% decurtato del 12,5%. Questa ulteriore tassazione sul conto di deposito che è obbligatorio perchè le banche ti "obbligano" a farlo, si aggiunge a quanto c'era già: porcata su porcata!!! Il signor letta non ha capito che non è colpendo i risparmi di quei pochi che se li possono permettere che si salva l'Italia, è mettendo nelle tasche di chi non riesce a risparmiare un po' di soldi in più che l'economia potrebbe ricominciare a crescere. E' anche sbagliato partire dalle aziende perchè anche dando soldi in più alle aziende non si conclude niente se poi il cittadino medio non ha i soldi per comprare ciò che le aziende producono!!! Un'azienda produce di più solo se i cittadini possono comprare di più sennò col cazzo ( chiedo venia per la parolaccia ma quando ci vuole ci vuole!!) che l'azienda produce se poi non riesce a vendere, e, se non vende perchè nessuno compra, col controcazzo( e mi riscuso!) che può riassumere quelli che aveva licenziato!!! Letta non ha capito niente di tutto questo o fa finta di non averlo capito. Si devono "assolutamente" abbassare le tasse su chi lavora ed ancora di più su quei disgraziati che essendo pensionati non hanno più un reddito che aumenta con i contratti di lavoro. Solo mettendo soldi in tasca agli italiani si può sperare in una ripresa dell'economia: più soldi=più possibilità di spendere=maggiore richiesta di prodotti= incremento di produzione delle aziende= più richiesta di posti di lavoro= più benessere per tutti.Sono equazioni di una semplicità assoluta che solo gli economisti da strapazzo possono non conoscere!!!

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Mar, 22/10/2013 - 12:14

E' giusto che la Camusso voglia tassare la "rendita" sui titoli di stato: essi sono posseduti in larga misura da quei lavoratori che, risparmiando faticosamente, negli anni hanno messo da parte un po' di soldi. Proprio il contrario delle cicale e dei parassiti che la Cgil degnamente rappresenta.

cameo44

Mar, 22/10/2013 - 12:15

Il Presidente Enrico Letta non si stanca mai di dire bugie come fa a dire di aver diminuite le tasse quando l'aumento dell'IVA è opera del suo Governo e come si sà l'IVA agisce su tutto e come se non bastasse si prevedono ulteriori aumenti con le tasse che cambiano nome ma non la sostanza dice che per uscire dalla crisi bisogna sapere che chi coman da per uscire dalla crisi dobbiamo liberarci di questa classe politi ca incapace e che racconta tutti i santi giorni favole è proprio vero i nostri politici non hanno il senso del pudore parlano come se non avessero fatto parte di coloro che in questo stato ci hanno messo ed invece son tutti li da oltre 40 anni chi più chi meno la colpa èsempre degli altri ora è di moda parlare del ventennio anche questa una delle tante favole e bugie visto che Berlusconi ha governato per nove anni per il resto abbiamo avuto governi di centrosinistra con i guai che hanno provocato a partire dall'entrata nell'euro che tanti guai e po vertà ha provocato non sono solo i politici anche i sindacati ci hanno messo del loro sanno solo parlare di diritti e mai di doveri uno per tutti il diniego dei licenziamenti di coloro i quali rubavano negli aeroporti o di quei conducendi con i gomiti sul volante perchè parla vano con i telefonini o di tutti quegli impiegati che timbrano e poi vanno dove le pare o l'impiegato che timbra i cartellini dei colleghi che forse questi non sono reati? già i magistrati devono perseguire il solo Berlusconi tutti gli altri possono fare quello che le pare

agosvac

Mar, 22/10/2013 - 12:17

Egregio roberto78, lei e molti altri mezzi coglioni ce l'avete sempre con Alfano, ma che può fare Alfano se la maggioranza del Governo che è diretto da un Pd con maggioranza Pd dice sempre no??? L'unica possibilità sarebbe quella di fare cadere il Governo ma questo si sa non risolverebbe la situazione perchè il Capo dello Stato di nuove elezioni non ne vuole sentire parlare e senza nuove elezioni il problema non si risolve!!!

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Mar, 22/10/2013 - 12:26

Ma le tasse sono bellissime... Siate tutti comunisti e non ve ne pentirete... E se viene qualche dubbio pagate il canone Rai (l'evasione vi assimilerebbe a Berlusconi) e godetevi Fazio, Augias, Floris, Guzzanti, Crozza e compagnia cantando...

Ritratto di fbartolom

fbartolom

Mar, 22/10/2013 - 12:34

Per una volta non si sono accaniti sul solo investimento che crea sviluppo e occupazione, quello azionario. Certamente continuare a colpire il risparmio, piuttosto che concentrarsi sulla spesa corrente dello stato taglia le gambe al futuro.

Ritratto di _alb_

_alb_

Mar, 22/10/2013 - 12:46

@ agosvac Alfano doveva staccare la spina finché era in tempo. Si sta rendendo complice di questi ladri comunisti, che sono capaci solo di affamare il popolo. E ne pagherà le conseguenze.

titina

Mar, 22/10/2013 - 13:13

Questa è una GROSSA ingiustizia, perchè aumentando l'aliquota sulle rendite si colpisce un nuovo reddito, invece aumentando il bollo si colpiscono ogno santo anno gli stessi i risparmi sui quali sono state pagate tutte le tasse alla fonte. ormai i bot rendono poco, se si aggiunge l'aumento del bollo, conviene il materasso o il conto corrente.

cloroalclero

Mar, 22/10/2013 - 13:14

al governo ci siete entrambi, è colpa di letta quanto vostra..

titina

Mar, 22/10/2013 - 13:15

x barretta gennaro. Guarda che sono colpite anche le azioni e i fondi. Io sono in perdita con i fondi eppure mi detraggono quote dei fondi per pagare il bollo. Ma appena possibile disinvesto anche in perdita.

titina

Mar, 22/10/2013 - 13:20

x pasinels. sono perfettamente d'accordo e ho tanta rabbia per questo: investimmo la liquidazione mia e quella di mio marito in fondi comuni e di due liquidazioni ne è rimasta una perchè in perdita. E detraggono, nonostante ciò, delle quote per il bollo. Su quei soldi pagammo le tasse dovute, fra qualche anno non so che cosa rimane. Sono delinquenti!!!!!!!! Sul nuovo reddito si deve pagare la tassa non sempre sugli stessi soldi!

cloroalclero

Mar, 22/10/2013 - 13:22

voi del pdl avete la faccia come il c..siete al governo da sei anni e non vi prendete una responsabilità che sia una..ma chi ha guidato questo paese per tutti questi anni (e pure prima)?..topo gigio?

carpa1

Mar, 22/10/2013 - 13:56

@piccius. Ci sarebbero tante risposte da dare, specialmente ai burloni che continuano a sostenere che ci ritroviamo 2xIMU perchè il PDL l'ha voluta togliere. Forse che non togliendola sarebbero stati meno rapaci? Certo che no, i grandi della sx (grandi con i soldi degli altri) li conosciamo bene. Quanto invece alla diminuzione dei parlamentari, vorrei farle notare, se le è sfuggito, che il PdR tanto caro alla sx, cui continua a dare indicazioni come quando era capogruppo in parlamento (ora DOVREBBE essere super partes, ma non lo è), non ci ha pensato due volte ad esercitare la prerogative che la "costituzione più bella" (e più idiota) del mondo gli conferisce e, cioè, di nominare fino a 5 senatori a vita (tutti rigorosamente di sx in modo da fornire a questa parte politica un'ulteriore stampella in vista di eventuali problemi al SUO governo o per un prossimo dopo elezioni). Ed intanto dovremo mantenere a vita alre cinque sanguisughe in più.

Franco Ruggieri

Mar, 22/10/2013 - 14:05

Quello che mi fa "inc...re come una bestia" (citazione di Gioele Dix) è che tutte queste tasse servono in buona parte per pagare 5,5 milioni di dipendenti pubblici. Oh: sono quasi uno ogni dieci italiani, compresi i lattanti!!! E almeno il 20% di loro è composto da fancazzisti.

MEFEL68

Mar, 22/10/2013 - 14:23

Come io ho il coraggio di criticare il PDL che si sta rendendo complice di questa amministrazione incapace e ladresca, vorrei che anche i sinistrati facessero lo stesso. Leggo invece che i sinistri post, attaccano chi fa da palo e trascurano l'autore materiale del furto. La vera differenza fra elettorato di destra e quello di sinistra sta in questo: Se io ricevo improvisamente un calcio, istintivamente grido "Ahi. Quelli di sinistra, invece, prima di strillare, si voltano per vedere chi ha dato il calcio. Poi decidono di strillare o meno.

Dante Cruciani

Mar, 22/10/2013 - 14:25

Così nasce il consenso per Grillo.

gamma

Mar, 22/10/2013 - 14:33

Scusate ma sono perplesso. Una tassa che passa dall'1,5 per mille al 2 per mille non mi sembra una catastrofe. Su un deposito di 100.000 euro si passa da 150 a 200 euro. Diventa fastidiosa se si ha un deposito di un milione di euro (2000 euro invece di 1500). Naturalmente mi auguro che molti lettori del Giornale abbiano una tale cifra in qualche strumento di risparmio.

Ritratto di Nazario49

Nazario49

Mar, 22/10/2013 - 14:56

La parabola del "Figliol prodigo". Ero ancora bambino, quando capii che in quella parabola vi era qualcosa che non mi convinceva. Quel racconto faceva a pugni con gli insegnamenti di mio padre che predicava obbedienza, studio, impegno... risparmio. Ma all'età di 64 anni posso dire che "La Fontaine" è un gran perfido bugiardo. Anzi, mi convinco, che abbia ragione la cicala e che alla formica hanno insegnato sadicamente la parabola del "Figliol prodigo". Sono certo che ha capito quello che né io né la formica abbiamo inteso: impossibile concepire l'onesto risparmio in una società ove chi governa lo irride e lo distrugge. Forse la cicala, ha colto il messaggio più interessante al giorno d'oggi e cioè che la vita è una sola e che bisogna godersela, tanto poi, c'è sempre una formica che risparmia (per te) ed ad questa si potrà portar via per far cassa. Cordialità.

antonio54

Mar, 22/10/2013 - 15:02

Da un governo composto da comunisti, democristiani e socialisti, cosa si poteva sperare. Questo è un trittico che ci porterà filati filati al fallimento...

carpa1

Mar, 22/10/2013 - 15:12

@gamma. Il punto non è 1.5 o il 2 per mille, ma il fatto che si tratta di un prelievo sui risparmi che funge da rapina (e questo lo sapeva bene anche il professor Monti) perchè "nella costituzione più bella e più bistrattata, a proprio uso e consumo, del mondo" sta scritto che si tassano le entrate; allora se si tassa la rendita del risparmio (entrata) è costituzionale, se si tassa il risparmio (che è già stato a suo tempo supertartassato) è un furto anticostituzionale. Come vede, non è questione di 500 € in più o in meno, è questione che "l'appetito vien mangiando" e se accettiamo questo sistema, con i ladri che ci governano, possiamo solo immaginare dove possono arrivare (altro che Russia, Cina e compagnia bella dove quel che è tuo è mio e quel che è mio è mio). Tenga inoltre presente che il risparmio è già falcidiato dall'inflazione contro la quale non c'è neppure la possibilità di difendersi. E da ultimo, a me tutte quelle statistiche che parlano di gente alla fame fanno solo rabbia, perchè inculcano nelle persone l'idea che siano tutti poveri diseredati quando, invece, la gran parte è gente che ha sempre condotto la vita da cicala ed ora piange (ne conosco troppe di queste persone per cui non credo più alle favole raccontate da chi ha interesse cavalcare l'onda).

SB_forever

Mar, 22/10/2013 - 15:56

@condannatooo, ti si é incantato il cervello! Dagli una bottarella, può darsi che riprenda a funzionare. Se non funziona questo metodo, metti la testa nel water e tira lo sciacquone. Chissà...

SB_forever

Mar, 22/10/2013 - 16:09

@agosvac. Caro mio, e tu pretendi che un branco di "asini che volano" possa capire una cosa del genere? E' troppo semplice, quindi anche i komunisti lo capiscono, ma come sai in loro vige "controordine kompagni", quindi se il partito o il sindacato-compagno di merende, dice il contrario, gli asini continuano a volare. Altrettanto é universalmente riconosciuto come loro affermazione e convinzione: "quello che é mio é mio, quello che é tuo almeno la metà é mio". Ecco che si spiega la famosa lotta di classe: chi ha di più deve "cedere" a chi ha di meno (i parassiti e lezecche), anche se é un pensionato. Non per niente i dipendenti della PA sono komunisti. Ovvio!