Letta e il risiko del governo: ecco i ministeri da decidere

Lotta contro il tempo per Letta. Ancora da definire le poltrone di peso. Alla Farnesina è testa a testa tra Monti e D'Alema. All'Economia potrebbe arrivare Rossi (Bankitalia) o Padoan (Ocse). Il nuovo Guardasigilli tra Vietti, Violante e Contri

Una veduta esterna del palazzo del Quirinale durante le consultazioni

Ancora poco e dovremmo esserci. Ci sono ancora alcuni nodi da scigliere, ma la lista dei dicasteri con giustapposto il nome del ministro dovrebbe essere pronta. C'è ancora qualcosa da limare. Ballano le poltrone di peso: va trovata la quadra su ministero di via Arenula, sulla Farnesina e, soprattutto, sulla figuara a cui affidare le politiche economiche. Lo scranno di via XX Settembre è infatti fondamentale nel risiko che il premier incaricato Enrico Letta sta cercando di mettere insieme in queste ore. È una lotta contro il tempo per tirare dritto sulla strada tracciata dal presidente del Consiglio Giorgio Napolitano e per assicurarsi l'appoggio di Pdl, Pd e Scelta civica e provare ad agguantare anche la fiducia della Lega Nord. Insomma, un puzzle le cui tessere devono essere ancora sistemate.

Proseguono le trattative in vista della nascita del governo Letta. In mattinata era cresciuto l’ottimismo tra Pd e Pdl sulla buona riuscita del tentativo del vice segretario del piddì di mettere insieme l'esecutivo tanto che a Montecitorio, dove il premier incaricato è riunito con il suo staff, si davano per certi lo scioglimento della riserva e il giuramento già domani pomeriggio. Tuttavia, non tutti i nodi sono stati sciolti. Tanto che oggi pomeriggio i vertici di via dell'Umiltà sono stati riuniti a Palazzo Grazioli con Silvio Berlusconi proprio per affrontare le criticità. Fonti pidielline riferiscono che sarebbero tornati a volare i "falchi" ponendo sul tavolo la questione dell’opportunità o meno di siglare l’accordo con i democrat per dare il via libera al governo. In mattinata Letta è stato ricevuto dal capo dello Stato per riferire dell’esito delle consultazioni di ieri e in quella sede si sarebbe verificato che il tentativo sta prendendo sempre più corpo, tanto che il premier incaricato avrebbe potuto rassicurare sul timing Napolitano con il giuramento previsto per domani. Domenica servirebbe a Letta per scrivere il discorso programmatico con cui intende presentarsi alle Camere per la fiducia già lunedì mattina. Un discorso a cui i suoi collaboratori stanno già lavorando e che verte su tre pilastri fondamentali: il piano economico per uscire dalla crisi economica, la riforma della politica e delle istituzioni e l'impegno a chiedere all'Unione europea politiche improntate più sulla crescita che sul risanamento del debito pubblico.

Non appena sceso dal Quirinale, dove poco dopo è entrato il governatore di Bankitalia Ignazio Visco, Letta ha incontrato il premier uscente Mario Monti per parlare di "programma e architettura del governo". A quanto si apprende da fonti vicine al vice segretario del Pd, oltre ai nodi programmatici, dovrebbero essere ancora sciolti anche i nodi sui dicasteri principali. Ancora da riempire, appunto, le caselle di Esteri, Economia e Giustizia. Il segretario della Lega Nord Roberto Maroni ha messo in guardia il premier incaricato da "grossolani errori" come quello di mettere Giuliano Amato o Monti nel nuovo governo. Tuttavia, per la Farnesina resterebbe ancora alto il nome di Monti che, però, si sarebbe riservato di decidere se entrare a far parte dell'esecutivo. Per la Farnesina resta alto anche il nome di Massimo D’Alema. Per il ministero di via XX Settembre, dopo il "no" di Berlusconi a Maurizio Saccomanni, si fa strada l’idea del vice direttore generale della Banca d’Italia Salvatore Rossi o del vicedirettore generale dell'Ocse Piercarlo Padoan. Uno tra Michele Vietti, Luciano Violante e Fernanda Contri potrebbe essere, invece, il nuovo Guardasigilli. I contatti dunque proseguono frenetici per limare sia i punti programmatici sia la lista dei ministri. Un incontro tra Letta e lo stesso Berlusconi al momento non è in programma, ma non è escluso che si possa tenere in serata, per risolvere eventuali ultimi nodi e suggellare l’accordo definitivo.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 26/04/2013 - 18:39

ci riuscirà, ci riuscirà :-) è obbligato a facerla

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Ven, 26/04/2013 - 18:50

Se mortimer rimane agli esteri i marò non vedranno più l'Italia, sperando non gli capiti la pena capitale. Mortimer va bene solo in galera o manicomio criminale.

aredo

Ven, 26/04/2013 - 18:53

Il PDL dica assolutamente no a "tecnici" ministri! Un banchiere all'economia ? Ma che scherziamo ? Dopo Monti ancora con questa gentaglia ?

aredo

Ven, 26/04/2013 - 18:55

Monti ? D'Alema ? Ma come non dovevano essere tutti giovani politici ? E ricicliamo Monti il cattocomunista servo delle banche ? E diamo una carica al "povero proletario" compagno D'Alema ? Scelta Civica di Monti e Casini poi a che diavolo di titolo stanno nel governo ? I loro numeri non servono per la fiducia. Contano zero. Perchè dargli ministeri chiavi ? Al massimo valgono un paio di sottosegretari!

Edoardo Argentino

Ven, 26/04/2013 - 19:04

26 Aprile 2013 Achtung ! Se si sbaglia….tornerà Baffone. Nel’’ambito della delicatissima fase politica che l’Italia sta attraversando ( come sempre dico) nell’intento di formare un Governo capace di risollevarla dal baratro in cui l’ha spinta il nullismo delle scelte cervellotiche del posticcio Bocconiano Monti, è da ritenersi, secondo me, positiva la scelta fatta questa volta dal Bolscevico Napolitano al suo secondo incarico di Re…pubblicano, nel dare ad Enrico Letta, semisconosciuto giovane dirigente della kompagine Piddina, l’incarico di formare un Governo di larghissime intese, con il tanto vituperato, impresentabile Partito del PdL. La mia sorpresa positiva è doppiamente piaciuta poiché il Nostro è subentrato al decantato Bettolese che, come il suo Amico di merende, Romano, detto il Prodi, da fondatori sono risultati affondati dalle loro stesse incapacità di azione e patteggiamenti tentati con tutte le forze politicanti del Paese ( escluse le Colf, nmdr.) , nell’intento vano di accaparrarsi di quei POTERI FORTI che secondo loro stessi erano lì, a portata di mano pronti per essere colti e che invece si sono dimostrati essere stati il loro “de-profundis”, la loro giusta fine politica; dopo le malefatte commesse per anni, al nostro BelPaese. Nel rispetto comunque di quanto espresso dall’osannato Premier dell’Ermo Colle ( fatta eccezione dei soliti noti, M5S, Sel, la traballante Lega ed un Partitino Destrorso di recente concepimento) a me pare che Stampa, Televisione, Radio ed altri pubblici servizi, si siano alquanto attenuti in questi giorni, nelle divulgazioni di notizie e negli ambiti di spazi divulgativi, nell’esprimere le loro opinioni alle direttive ricevute da Re Giorgio II, con sobrietà senza affondare devastanti ed arroganti polemiche sulle spalle del prescelto incaricato posto alla formazione di un governo di salvataggio necessario a far quantomeno galleggiare lo Stivale se non portarlo ad una navigazione con rotta programmata e certa. Si, dopo due o tre giorni di incontri con le sballottate forze politiche in attività, sembra che il Giovin Nipote di cotal Zio ( Letta), ce la possa fare e sciogliere così la sua riserva ed accettare di formare il nuovo Governo. Secondo me questa è la fase più delicata dell’operazione tutta: la scelta dei Ministri, non più fatta di parole, sorrisi e canzoni, intenti e promesse, bensì di individui con tanto di corpo e cervello, ci auguriamo, pensante. Certamente ne vedremo delle belle; specialmente se alcuni verranno presi dai meandri delle celle frigorifere della politica politicante dei Palazzi romani,di lungo/lunghissimo corso. Spero come tutti, da cittadino ancora libero e Liberale, che le scelta cada su personaggi la cui la formazione politica sia ben chiara e collaudata nel tempo, ma non al punto, come già si sente dai vagiti nel sottobosco di “Co – lo – ro – che – tu - tto sa - nno” di tenere la loro faccia sempre nascosta, per essere sicuri di risorgere sempre ad ogni raffica di vento traverso. Mi riferisco, e ne chiedo venia, ai soliti volponi, come ad esempio, D’Alema e Amato pensati, a ricoprire posti strategici e di già in passato ricoperti con alterna fortuna, come il Dicastero degli Esteri e quello dell’Economia.- Dio ce ne scampi – Attenti dunque guagliò, di non trovarci ancora una volta, a non cadere dalla padella nella brace. Vi ricordate il braccetto concesso agli Hezbollah a Beirut con tanto di passeggiata in pubblico e riprese Tv, da D’Alema e gli interventi di prelievo notturno del Dott.Sottile, ai nostri conti Bancari senza alcun nostro consenso ? Pensaci Enrico Letta…E’ come se tu mettessi dei Lupi a guardia di un recinto di pecore; i Lupi si sa, perdono spesso il pelo…ma non il vizio. Ai Posteri…se faremo in tempo a vederli. E.A.

Edoardo Argentino

Ven, 26/04/2013 - 19:06

26 Aprile 2013 Achtung ! Se si sbaglia….tornerà Baffone. Nel’’ambito della delicatissima fase politica che l’Italia sta attraversando ( come sempre dico) nell’intento di formare un Governo capace di risollevarla dal baratro in cui l’ha spinta il nullismo delle scelte cervellotiche del posticcio Bocconiano Monti, è da ritenersi, secondo me, positiva la scelta fatta questa volta dal Bolscevico Napolitano al suo secondo incarico di Re…pubblicano, nel dare ad Enrico Letta, semisconosciuto giovane dirigente della kompagine Piddina, l’incarico di formare un Governo di larghissime intese, con il tanto vituperato, impresentabile Partito del PdL. La mia sorpresa positiva è doppiamente piaciuta poiché il Nostro è subentrato al decantato Bettolese che, come il suo Amico di merende, Romano, detto il Prodi, da fondatori sono risultati affondati dalle loro stesse incapacità di azione e patteggiamenti tentati con tutte le forze politicanti del Paese ( escluse le Colf, nmdr.) , nell’intento vano di accaparrarsi di quei POTERI FORTI che secondo loro stessi erano lì, a portata di mano pronti per essere colti e che invece si sono dimostrati essere stati il loro “de-profundis”, la loro giusta fine politica; dopo le malefatte commesse per anni, al nostro BelPaese. Nel rispetto comunque di quanto espresso dall’osannato Premier dell’Ermo Colle ( fatta eccezione dei soliti noti, M5S, Sel, la traballante Lega ed un Partitino Destrorso di recente concepimento) a me pare che Stampa, Televisione, Radio ed altri pubblici servizi, si siano alquanto attenuti in questi giorni, nelle divulgazioni di notizie e negli ambiti di spazi divulgativi, nell’esprimere le loro opinioni alle direttive ricevute da Re Giorgio II, con sobrietà senza affondare devastanti ed arroganti polemiche sulle spalle del prescelto incaricato posto alla formazione di un governo di salvataggio necessario a far quantomeno galleggiare lo Stivale se non portarlo ad una navigazione con rotta programmata e certa. Si, dopo due o tre giorni di incontri con le sballottate forze politiche in attività, sembra che il Giovin Nipote di cotal Zio ( Letta), ce la possa fare e sciogliere così la sua riserva ed accettare di formare il nuovo Governo. Secondo me questa è la fase più delicata dell’operazione tutta: la scelta dei Ministri, non più fatta di parole, sorrisi e canzoni, intenti e promesse, bensì di individui con tanto di corpo e cervello, ci auguriamo, pensante. Certamente ne vedremo delle belle; specialmente se alcuni verranno presi dai meandri delle celle frigorifere della politica politicante dei Palazzi romani,di lungo/lunghissimo corso. Spero come tutti, da cittadino ancora libero e Liberale, che le scelta cada su personaggi la cui la formazione politica sia ben chiara e collaudata nel tempo, ma non al punto, come già si sente dai vagiti nel sottobosco di “Co – lo – ro – che – tu - tto sa - nno” di tenere la loro faccia sempre nascosta, per essere sicuri di risorgere sempre ad ogni raffica di vento traverso. Mi riferisco, e ne chiedo venia, ai soliti volponi, come ad esempio, D’Alema e Amato pensati, a ricoprire posti strategici e di già in passato ricoperti con alterna fortuna, come il Dicastero degli Esteri e quello dell’Economia.- Dio ce ne scampi – Attenti dunque guagliò, di non trovarci ancora una volta, a non cadere dalla padella nella brace. Vi ricordate il braccetto concesso agli Hezbollah a Beirut con tanto di passeggiata in pubblico e riprese Tv, da D’Alema e gli interventi di prelievo notturno del Dott.Sottile, ai nostri conti Bancari senza alcun nostro consenso ? Pensaci Enrico Letta…E’ come se tu mettessi dei Lupi a guardia di un recinto di pecore; i Lupi si sa, perdono spesso il pelo…ma non il vizio. Ai Posteri…se faremo in tempo a vederli. E.A.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 26/04/2013 - 19:12

PAOLA29YES spero non ti riferisca a me :-) e comunque, neanche a me piace monti, però durerà poco. ed inoltre, se dovesse essere nominato ministro, finirebbe comunque per eseguire la linea politica di berlusconi: quindi condannato a riparare quanto danneggiato. casomai dovesse essere eletto....

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Ven, 26/04/2013 - 19:21

certo questa scultura sarà un omaggio a tale Fò che ammirando il sig. Brunetta dimentica le compensazioni "pollice/indice" e che nelle boccette piccole si conservano le essenze(mentre i grossi 'otri' sono ,al più, per zavorra pieni d'acqua )!

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Ven, 26/04/2013 - 19:21

certo questa scultura sarà un omaggio a tale Fò che ammirando il sig. Brunetta dimentica le compensazioni "pollice/indice" e che nelle boccette piccole si conservano le essenze(mentre i grossi 'otri' sono ,al più, per zavorra pieni d'acqua )!

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Ven, 26/04/2013 - 19:21

certo questa scultura sarà un omaggio a tale Fò che ammirando il sig. Brunetta dimentica le compensazioni "pollice/indice" e che nelle boccette piccole si conservano le essenze(mentre i grossi 'otri' sono ,al più, per zavorra pieni d'acqua )!

Ritratto di Ciccio Baciccio

Ciccio Baciccio

Ven, 26/04/2013 - 19:22

La società dei magnaccioni. Fatece largo che passamo noi, popolo! ***Peccato che Alberto Sordi è morto. 200 miliardi lasciati al comune di Roma, il resto gli han rubato tutto alla sorella. Sarebbe stato un ottimo Ministro dell'economia per servire i ladri di korte, più del topo roditore notturno di danari. Avaro com'era proprio come nel film di Molière che ha interpretato, oppure da magistrato nel film "Tutti dentro". Ma, non si trova un Ministro che pensi veramente a chi rema in questa depressa Nazione per fa magnà sta canaglia? No eh!

reliforp

Ven, 26/04/2013 - 19:33

E al Pdl che danno? il ministero dei cessi pubblici?

Mogetta

Ven, 26/04/2013 - 19:36

Ma possibile che il web sia pieno di idioti? Nella mia vita mai una sola volta ho potuto imporre la mia decisione. Fra le persone civili si discute ed è stato per me sempre impossibile riuscire a far accettare in toto una mia decisione. Quando sono stato bravo ho portato a me il 60% dei benefici e quando meno bravo il 40%. O R A: tutti devono scendere a compromesso e lasciare qualcosa sul tavolo, diversamente non si fa nulla. Per coloro che osano criticare il PDL o il PD in questa fase sono dei perfetti idioti che nella loro vita non hanno fatto mai niente e che nella loro vita non hanno mai combinato nulla di buono... un po mi fanno pena. E' chiaro che Berlusconi non potrà imporre la restituzione dell'IMU sarebbe già un grande successo se riuscisse ad eliminarla per il futuro. Come questa cosa lo faccia apparire debole agli occhi di qualche imbecille proprio NON LO CAPISCO!!!

Ritratto di pravda99

pravda99

Ven, 26/04/2013 - 19:36

Berlusconi stara' trattando GHEDINI alla Giustizia (del resto Berlusconi provo' a metterci PREVITI nel suo primo governo nel 94, prontamente bloccato dal grande Presidente Scalfaro!). Poi magari qualche ex-tenente della GdF all'Economia, uno di quelli assunti da Mediaset come "consulenti fiscali"...E agli esteri La Russa, cosi' lo manda in India a riprendersi i Maro' - Davanti alle fauci dell'Ignazio Furioso gli indiani se la fanno sotto e mollano l'osso.

alessandro49

Ven, 26/04/2013 - 19:37

Fare Monti ministro dell'economia è come consegnare l'AVIS a Dracula. Fare Monti ministro degli esteri è condannare anticipatamente i due marò. Poi, in definitiva, a che pro coinvolgere un gruppo che non ha nessun peso sul risultato definitivo della fiducia. Monti ha fallito su tutti i fronti e lo si vuole anche ministro? In questo caso sì che il varare un nuovo esecutivo è, per Letta, più pesante di quanto le sue spalle possano sostenere. Giovani anzi giovanissimi, senza esperienza ma con idee chiare ed obiettivi precisi. E il risultato è assicurato. Per l'Italia.

Oraculus

Ven, 26/04/2013 - 19:46

Auguro agli italiani di non trovarsi ancora tra i piedi Monti , simile personaggio e' improponibile per la sua falsissima maniera di proporsi , ha speculato con Napolitano conseguendo la poltrona di senatore a vita per poi accettare il mandato di capo del governo ma solo perche' in....prestito alla vita politica mentre poi nei fatti si e' non solo rimangiato quanto premesso con tanto sussiego e distacco del mondo dei politici , ma ha fondato un movimento , ha tradito impegni chiarissimi e ha concorso sia per la presidenza dello Stato che a quella di continuare con lo stesso incarico del presente , ha sputato nel piatto dove ha mangiato criticando col disprezzo Berlusconi che per la seconda volta gli ha offerto di entrare nel mondo politico senza dover percorrere l'iter della norma...insomma ora anche come ministro e senatore?...e' come Ciampi , un ingordo di soldi e incarichi , come Prodi che esce dalla porta ma rientra dalle finestre , ma Berlusconi le ha ancora le palle?...come puo' accettare un Monti al governo come ministro...e la storia dei due maro' e' dunque senza significati? , via Monti! senza dubbi meglio D'Alema! o qualsiasi altro ma che sia 50enne! , o giu' di li'.

Ritratto di pipporm

pipporm

Ven, 26/04/2013 - 19:50

Brunetta al Ministero della Crescita e dello Sviluppo. Chi meglio di lui???

Ritratto di £a..kasta.

£a..kasta.

Ven, 26/04/2013 - 19:51

ormai siamo in piena fase spartitoria, si stanno dividendo le ossa e le poltrone della cosiddetta seconda repubblica, mescolarsi con loro vuol dire sporcarsi di ...

Ritratto di ersola

ersola

Ven, 26/04/2013 - 19:53

ciccio baciccio 200miliardi manco il tuo padrone ce li ha.

il nano

Ven, 26/04/2013 - 19:56

Che "lettamaio"

il nano

Ven, 26/04/2013 - 19:59

Lo schifo più puzzolente che questa ex repubblica abbia mai prodotto , un vespasiano di gentaglia idiota e maleodorante

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Ven, 26/04/2013 - 20:00

mortimermouse: Non mi riferisco a te bensì a falli-monti, tanto l'avevi capito. L'incarico che può avere mortimer, considerato la rovina in cui ci ha portato e la boria che ha in corpo, sarebbe quello di pulire i gabinetti di Camera e Senato.

forbot

Ven, 26/04/2013 - 20:35

Per favore, smettetela di rammentare vecchi, obsoleti politicanti. Rinnovate la politica. Anzi cambiatela. Come bisogna farvelo capire che in politica, una persona non ci deve restare una vita intera? Ammenocchè non sia un Salomone? Questi signori che avete rammentato, D'Alema, Prodi, Amato e diversi altri, non hanno già maturato la pensione? Allora perchè non ci lasciano in pace? Visto che bene non ne hanno fatto? Pensano di essere indispensabili all'Italia per tirarci fuori dai guai dove ci hanno precipitati? Ognuno di loro ha contribuito alla crescita del debito pubblico ed ora tocca al popolo ripianarlo. Quindi, nel caso venisse fuori un capo-popolo con gli attributi, c'è rischio per loro. Iatvenn, iatvenn primm e mò.

vince50

Ven, 26/04/2013 - 20:36

I Maya non si sono affato sbagliati,la catastrofe è imminente.

Ritratto di scandalo

scandalo

Ven, 26/04/2013 - 20:44

non riesco a comprendere come mai ù pizziulo non mi nomina PREMIER ??

Ritratto di jasper

jasper

Ven, 26/04/2013 - 20:53

Un governo assieme all'accozzaglia sinistra va scongiurato. Con le carogne sinistre non abbiamo nulla in comune se non l'abisso che ci divide. Loro sono i nostri nemici di sempre e con loro non ci può essere, non ci deve essere dialogo. MAI e POI MAI!!!!

syntronik

Ven, 26/04/2013 - 20:56

L'inizio, mi sà tanto di riciclaggio di oggetti antichi, staremo a vedere, sicuramente abbiamo un garante, che se qualche cosa va storto o cercano di abbindolarlo, li molla tutti con le sfere appoggiate al pavimento, pertanto Letta sà perfettamente come procedere, poi ci saranno anche i tiratori scelti, o cekkini, che a loro volta, daranno una mano a sfasciare tutto, é nel loro stile, dubito comunque che duri molto, questa categoria di gente, sono più portati dalla loro indole di distruggere, non di costruire, avete mai visto voi, uno di loro, fare una azienda da 56000 dipendenti, senza mai licenziarne uno? mai nella storia, al massimo sono in grado di organizzare uno sciopero, o tirare fango , pertanto, permettetemi di dubitare, comunque vedremo, al massimo torneremo alle urne, cosi sarà finita questa tiramolla.

WSINGSING

Ven, 26/04/2013 - 20:57

Dopo le RECENTI (e non vetuste) elezioni, non capisco proprio perchè si debbano nominare ministri tecnici e non politici. Per la Giustizia, un unico nome: Silvio Berlusconi!

nino38

Ven, 26/04/2013 - 21:00

E' importantissimo che tra tutti i nomi in ballo non esca fuori quello del dottor sottile. Noi italiani non sopportiamo più Amato, ci ricorda tristissimi momenti della nostra esistenza, mentre il topolino cercava di cumulare ,con tripli incarichi, più retribuzioni e quindi più pensioni. Alla faccia di chi non arriva a fine mese, Amato percepisce 31mila euro di pensione al mese, perchè affidargli un altro incarico? Vogliono fargli incrementare la pensione poichè con i 31 mila euro non arriva a fine mese? Ci rendiamo conto che parliamo di un personaggio legato alle vicende del PSI ed ne uscito fuori come? I misteri della politica. Ogni volta che in Italia c'è un cambiamento rispunta fuori per qualche poltrona, ma fa parte dei mammut in estinzione e dovrebbe essere definitivamente rottamato. Annibale Antonelli

Bobby85

Ven, 26/04/2013 - 21:02

Vi prego non nominate i soliti tromboni della politica come ministri

Ritratto di Carlo Marra

Carlo Marra

Ven, 26/04/2013 - 21:03

Se ho capito bene ci sarebbero anche dei trombati ex compagni. Possibile che per mettersi d'accordo a ridurre il numero dei Parlamentari occorra anche il parere dei bocciati dal popolo? Una vera vergogna, se qualche pazzo spara nel gruppo mi ubriaco, sarebbe un orgasmo.Oltrepassato ogni limite alla decenza:MILLESETTE "onorevoli" non bastano per sceglierne DICIOTTO, bisogna ricorrere agli esterni trombati: Fuoco!

squalotigre

Ven, 26/04/2013 - 21:05

pravda99- Non sono un estimatore di Ignazio La Russa ma la informo che non può essere candidato ad alcun ministero in quanto il suo Partito ha dichiarato di non votare la fiducia al futuro Governo. Per quanto riguarda Ghedini non ho mai sentito parlare di alcuna sua candidatura. Ho invece sentito parlare della Boccassini come futuro Presidente della Repubblica ed anche del Procuratore Caselli, che notoriamente hanno molta stima per Silvio. Lei crede di essere spiritoso ed arguto. Se fossi in lei proverei a farmi visitare da uno psichiatra (uno bravo) perché i pochi neuroni che ancora le rimangono sono in via di esaurimento ed ormai sono ridotti a tracce, come l'albumina nell'analisi delle urine.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Ven, 26/04/2013 - 21:53

MI auguro, prego, voglio credere che tutte queste manfrine e indecenti "valutazioni", "trattative", "incontri", per il centrodestra facciano parte di un disegno teso a massimizzare il successo di un ritorno fulmineo alle elezioni! Ma come? Monti, D'Alema, Fassina, Violante, Amato, ecc... sarebbero le "perle", i "conigli tirati fuori dal cappello", che dovrebbero rivoltare come un calzino le istituzioni, la Costituzione, il sistema (criminale) fiscale, la magistratura, ecc...? Con in più quei bei soggetti di Napolitano, Grasso e Boldrini "presidenti di tutti gli Italiani"? Ma per piacere! Ripeto, mi aspetto che il buon (si fa per dire) Letta venga ricirdato come uno dei più inutili Primi Ministri "a-ore" della storia di questa nostra povera Italia del dopoguerra. Le uniche "larghe intese" che possono essere fatte con le sinistre sono le intese su come spartirsi potere, controllo, privilegi, poltrone, dicasteri, ecc... e su come fare arrivare immigrati a raffica (magari andandoli a prendere direttamente sulle coste africane per non fargli correre il rischio della traversata...), come riuscire ad aumentare ancora di più i vantaggi delle COOP a scapito delle aziende "normali", dare ancora più potere alla magistratura e su come riuscire a depenalizzare-archiviare in automatico qualsiasi schifezza fatta da banche-assicurazioni rosse, senza dimenticarsi dell'emissione di una "grazia presidenziale ad-hoc" da rilasciare a tutti i politici rossi delle amministrazioni locali che (da bravi soldatini) escogitano sempre nuove nuove forme di "finanziamento" del Pci-Pds-Ds-Pd coi soldi nostri e senza nemmeno chiedercelo. Non-è-più-possibile lasciare il minimo spazio né dare il minimo credito a chi ha 60 anni di storia che dimostrano che hanno saccheggiato, soggiogato, paralizzato tutti gli Italiani usando le parole "equità, solidarietà, progressismo, uguaglianza" come fossero una droga da inoculare nelle vene di milioni (secondo loro) di "utili idioti"! Non c'è più tempo! La gente non ce la fa più! Non si può più permettere il sogno indecente di una UE che esiste solo per affossare alcune nazioni a vantaggio di altre senza dover più usare neanche una pallottola... bisogna cambiare subito e profondamente registro, altrimenti davvero (dietro l'angolo) potrebbero esserci (che Dio non voglia!!!!) pallottole vere!

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Ven, 26/04/2013 - 22:00

Scusate, nella foga mi sono dimenticato che nella "rosa" (avvelenata) dei possibili ministri ci sono anche il sobrio "eliminatore di persone e aziende" Monti e qualche altro "tecnico" che delle disgrazie della gente reale ne sa tanto quanto io ne so di Marte! Subito elezioni, e se anche stavolta gli Italiani non capiranno che ogni voto dato a sinistra o a quell'accozzaglia di "virus" mortali dei grillini è un voto equivalente a un chiodo impiantato nel coperchio della nostra bara... beh, vuol dire che quando la nostra società esploderà, ognuno riceverà ciò che la sua incurabile pazzia gli ha fatto seminare.

Ritratto di massacrato

massacrato

Ven, 26/04/2013 - 22:13

Vedo grigio. O sarà un grande flop o, se dovesse funzionare, la vedo brutta per noi: troppi cervelli dai pensieri ingessati.

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 26/04/2013 - 22:53

Ancora con dalemino molotov.Ma che vogliono rompere i collioni in eterno certi ceffi.

ROBERTSPIERRE

Ven, 26/04/2013 - 23:57

da qualche giorno il giornale ha smesso di gettare gratuito fango su tutto quello che si muoveva nella parte avversa. Realpolitik ? Il padrone ha imposto, sino a nuovo ordine, di non aggredire o dileggiare l'avversario politico per il timore di irritarli e mettere a repentaglio la nascita del governo Letta. In compenso ora ci pensa il Fatto Quotidiano a gettare fango sulla sinistra e incensando il nuovo ayatollah Grillo, in prima linea nel movimento delle stelle a cinque punte. Questo governo nasce sotto i migliori auspici: unanimità al 100 % !!!. PDL felice come una pasqua con Berlusconi che eviterà il carcere, PD perchè pur avendo perso si ritrova a governare, Monti Casini ancora in sella pur avendo avuto un disastro elettorale, infine Grillo: contento anche lui, che ha prima auspicato e poi obbligato il PD ad allearsi con PDL. Rimarrebbero la Lega (non ha mai fatto vera opposizione sin dalla nascita), Fratelli d'Italia (La Russa: smettila di far finta che ti dispiace !) e il SEL (non pervenuto: non conta proprio ed ha dato l'ennesima dimostrazione che Veltroni aveva ragione a cercare di fare da solo il PD: non porta voti e si defila sempre..)

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 27/04/2013 - 00:19

La cosa più importante ora è fare in fretta con questo governo ed evitare ASSOLUTAMENTE di dare incarichi a Monti. Il becchino bocconiano che ha già scavato la fossa al nostro paese.

Ritratto di Coralie

Coralie

Sab, 27/04/2013 - 01:27

D'Alema: il ricambio generazionale? LOL! Monti di nuovo fra le palle!!!

pansave

Sab, 27/04/2013 - 03:28

Presidente della repubblica, presidente del csm, presidente del senato, presidente della camera, primo ministro e sono cinque alla sinistra. Rimangono diciotto ministri da assegnare alle tre coalizioni. I cinque avuti + cinque nuovi alla sinistra, tre ai montiani e dieci al pdl.

bastardo

Sab, 27/04/2013 - 05:49

HOLY FATWA TO THE CAVALIERE!!!!!

lust

Sab, 27/04/2013 - 07:08

Giustizia? E' il mio settore, non è importante Violante o Vietti, o ..., è importante che chiunque sarà si impegni per la proroga al decreto legislativo inerente il taglio dei tribunalini e delle sezioni distaccate dei tribunali, con contemporanea attivazione del processo civile telematico? Almeno un paio di anniche implicherebbe molte spese risparmiate: archivida traslocare, fascicoli pendenti da traslocare, personale da traslocare,... Di economia non mi intendo, percui i due nomi citati nell'articolo penso possanoandare bene. Nemmeno di diplomazia, e di affari esteri mi intendo particolarmente, ... ma le questioni internazionali più recenti ci hannoinsegnato tutta l'insipienza e la incapacità di Monti, per cui, obtorto collo, mille volte meglio D'alema (se non c'e di meglio).

gicchio38

Sab, 27/04/2013 - 07:37

ORAMAI IL PRESIDENTE BERLUSCONI, COME AL SOLITO, E' SOLO UN BONACCIONE CHE SI PRENDE FACILMENTE PER I FONDELLI. MENTRE UN PLAUSO A MARONI CHE NON VUOLE NEL NUOVO GOVERNO Ne' monti E NE' "IL TOPO SOTTILE". NEANCHE, SONO SICURO AL 99% DEGLI ADERENTI AL PDL, VUOLE QUESTI DUE "PUPAZZI" IL PRIMO PERCHE' RIDE SEMPRE COME UN BEATO ........ BEOTA E NON CONCLUDE UN BEATO ....... DI NIENTE. L'ALTRO PERCHE' E' FURBO E MALIGNO PIU' DEL DIAVOLO. DI QUESTO TOPO IL POPOLO ITALIANO HA UN BRUTTO RICORDO DEL DENARO CHE FECE SPARIRE, "DI NOTTE" DAI CONTI CORRENTI SUI RISPARMI DEGLI ITALIANI "NON CERTO DEL SUO CONTO CORRENTE" CHE SICURAMENTE E' BEN PROTETTO ALL'ESTERO. DUE "INDEGNI FIGURE". IL monti ADDIRITTURA DOVREBBE ESSERE IN QUESTO MOMENTO CHIUSO E SEGREGATO IN GALERA PER AVER PORTATO AL "SUICIDIO DI STATO" DECINE DI CONTRIBUENTI ITALIANI TARTASSATI E IMPOSSIBILITATI A PROSEGUIRE NEL LORO LAVORO. E' UN "ASSASSINO" PER I SERI ED ONESTI LAVORATORI ITALIANI E TALE SARA' PER LA STORIA ANCHE SE UNA SCHIERA DI GIUDICHICCHI LO PROTEGGERANNO. LO HA GIA' CONDANNATO IL POPOLO SOVRANO ED E' QUESTO CHE CONTA PER LA STORIA. QUESTI FIGURI INSIEME AD IN CERTO "MORTADELLA" E UN CERTO "SALAME" MA FIGLIO DI ME ............ MECCANICO. SARANNO CANCELLATI E I NOSTRI NIPOTI NON SAPRANNO MAI TUTTO QUELLO CHE HANNO COMBINATO DURANTE LA LORO AVVENTUROSA VITA. LEGGETE E DISAPPROVATE SE NE AVETE IL CORAGGIO. LUIGI TAURO

Ritratto di thunder

thunder

Sab, 27/04/2013 - 07:57

Mi viene il VOMITO!

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Sab, 27/04/2013 - 09:17

intorno alle prede si riuniscono branchi di iene capaci di mettere in fuga pure il leone! Benché non si stia parlando della savana, calzerebbe bene per descrivere il clima che si va creando intorno al sig. Letta, cosa abitudinaria tra quegli "eletti"!!!( Ho detto ELETTI,) chissà cosa ne penZa quell'elettore!

bastardo

Sab, 27/04/2013 - 11:38

holy war now and forever!!!LONG LIVE THE PROPHET!!!!!!