L'Ue boccia la Bossi-Fini senza leggerla

Nel mirino una norma inesistente che punirebbe chi salva i clandestini. Silenzio sui respingimenti di Spagna e Francia

A Ceuta la giornata di ieri inizia con un assalto dei migranti africani alle recinzioni che dividono il suolo marocchino dall'enclave spagnola. È il quinto assalto da agosto e tutto fila come di consueto. Un centinaio di disperati in fuga dai vari regni del caos africano si lanciano contro i gendarmi marocchini che presidiano le reti. Come sempre vengono respinti senza complimenti e ricacciati negli accampamenti dove marciscono da mesi. Dall'altra parte della barriera la Guarda Civile spagnola è pronta a «respingere» gli eventuali intrusi penetrati in territorio europeo. Ma di quel che succede a Ceuta, di quei disgraziati ricacciati a suon di botte, al Parlamento di Bruxelles interessa poco. Sul fronte dell'immigrazione ci son altre nazioni da sanzionare, altre condotte da censurare. Ad esempio l'Italia colpevole, a detta dei nostri partner europei, di mantenere in vigore una legge Bossi-Fini che consentirebbe azioni penali contro chi soccorre i clandestini vittime del mare. E così i parlamentari europei chiamati a discutere di flussi migratori nel Mediterraneo si affidano a una risoluzione bipartisan in cui si chiede, tra l'altro, di «modificare o rivedere eventuali normative che infliggono sanzioni a chi presta assistenza in mare».
Il malcelato riferimento alla Bossi-Fini è tanto ovvio quanto cannato. Il comma 2 articolo 2 del testo di legge precisa infatti che le operazioni di soccorso non vanno considerate favoreggiamento. «Abbiamo votato senza impuntarci su quell'errore perché nella sua completezza la mozione parla per la prima volta di condivisione della responsabilità fra stati membri nella gestione degli immigrati e questo per l'Italia è molto importante» - chiarisce Carlo Fidanza eurodeputato tra le fila del Partito Popolare Europeo.

L'Italia bersaglio resta comunque un comodo paravento per chi a Bruxelles preferisce ignorare i «respingimenti» di Ceuta, il muro «anti migranti» eretto in Grecia e quello in costruzione in Bulgaria. Ovvero tutti i tappabuchi che trasformano il Mediterraneo e le sponde italiane in un punto di passaggio obbligato.

Ma volendo affrontare l'argomento leggi «discutibili» si potrebbe spendere qualche parola anche sul decreto con cui Madrid ha sospeso l'assistenza sanitaria gratuita a 150mila immigrati irregolari. O dar un'occhiata alla Francia socialista del presidente François Hollande dove, ancor prima di rispedire a casa la zingarella Leonarda, si sbandieravano con orgoglio le espulsioni di 18mila sans papiers nei primi otto mesi dell'anno promettendo di cacciarne 21mila in tutto entro il 31 dicembre.
E per capire le prossime tendenze sull'argomento gli eurodeputati potrebbero andare a vedere quel che si muove in Inghilterra. Lì il premier David Cameron e il fido ministro degli interni Theresa May hanno già pronta una legge studiata ad hoc, hanno spiegato, per trasformare la Gran Bretagna in un «terreno ostile» per gli immigrati non in regola. Gli strumenti principali del nuovo progetto di legge a «tolleranza zero» saranno l'individuazione e la caccia serrata ai clandestini seguite da provvedimenti d'immediata espulsione. Per favorire la denuncia dei residenti illegali Cameron e i suoi punteranno sulle delazioni dei padroni di casa. E nella grande caccia al clandestino saranno coinvolte pure le banche costrette a pretendere un certificato di soggiorno prima di concedere l'apertura di nuovo conti correnti agli stranieri. Quanto alle espulsioni saranno immediate e senza troppe possibilità d'appello. La regola principale sarà «prima deportare e poi ascoltare». Per prima cosa dunque gli illegali saranno caricati su un aereo e rimandati in patria. Poi, con comodo, le autorità si riserveranno di valutare le buone ragioni dei respinti e l'eventuale diritto a venir riaccolti sul territorio di Sua Maestà.

Commenti

laura

Gio, 24/10/2013 - 09:27

L'UE non boccia la Bossi-Fini. E' la sinistra italiana che manipola a suo piacimento cio' che vuole. Non e' scritto da nessuna parte che e' vitato il soccorso in mare, nella Bossi-FINI. La UE non puo' intervenire nellenostre questioni interne. le frontiere sono affar nostro, e' la sinistra con la complicita' di parte del PDL che vuole le frontiere colabrodo e il disordine. NON NE POSSIAMO PIU" DELL BALLE SULLE BOSSI-FINI.

Ritratto di .creepshow...

.creepshow...

Gio, 24/10/2013 - 09:31

la bossi fini è una cagata pazzesca

baldo1

Gio, 24/10/2013 - 09:46

il fatto è che oltre a tutti i dubbi che aleggiano sulla moralità dei politici di destra, è anche chiaro che gli stessi siano degli incapaci totali, superficiali e caciaroni. Basta vedere tutte le leggi scritte da loro nel ventennio berlusconiano, tutte senza ne capo ne coda, anticostituzionali, antieuropee, un disastro totale, scritte coi piedi. Ancora un applauso per gli elettori che li hanno legittimati; sono tutti uguali.

Ritratto di Chichi

Chichi

Gio, 24/10/2013 - 09:53

I rappresentanti spagnoli e francesi, a qualunque partito appartengano, nella UE, difendono compatti il proprio paese. In Italia, dal PCI alla sua versione riveduta e peggiorata, PD e, con esso, gruppi e gruppetti che ne condividono la forma mentis, fin dai tempi dell'Unione Sovietica, li troviamo schierati con le nazioni avversarie o concorrenti dell'Italia. Sono stati e sono i primi, in tutte le sedi internazionali, a puntare il dito contro il paese in cui sono nati, campano alla grande e sputtano nel piatto, in cui mangiano a nostre spese.

Ritratto di Nopci

Nopci

Gio, 24/10/2013 - 10:17

LE "PALLE" CHE L'ITALIA NON HA MAI AVUTO,MA CHE PROPALA SOLO LE "BALLE" GROSSE E COSTANTI DEI "PARTIGIANI ROSSI DEMOCRAT" CON LE LORO "BRAGHE" SEMPRE ABBASSATE PER I LORO INTERESSI. IL DECLINO ECONOMICO E'IN ATTO,SEGUE L'ESTINZIONE DELLA SPECIE ITALICA ANNO ZERO.DOPO LA CADUTA DELL'IMPERO ROMANO ALL"ESTINZIONE DELLA SPECIE"

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 24/10/2013 - 10:17

perchè noi italiani dobbiamo subire imposizioni dell'europa, mentre francia e spagna no? ve lo dico io perchè: l'italia è in mano alla sinistra, la quale se ne fotte, e fa l'esatto contrario di quello che farebbe la destra. poi, l'europa è per metà di sinistra e per metà stupida, ottusa e cieca. se la piglia con noi. inoltre, la francia è di sinistra, e nessuno gli si può muovere obiezione. la spagna altrettanto. che facciamo? ci facciamo prendere per il culo grazie alla sinistra italiana?

giovanni PERINCIOLO

Gio, 24/10/2013 - 10:19

Tanto per chiarire le idee a quei deficienti italiani ed europei che dicono cazzate il "salvataggio delle vite umane in mare" é codificato internazionalmente e nessuna legge potrebbe metterlo in discussione! Inoltre i professori europei dovrebbero dirci dove sta scritto che i « naufraghi » eventualmente recuperati da navi di bandiera non italiana devono essere sbarcati in Italia o trasbordati su navi militari italiane come sempre avviene. Dovrebbero spiegarci perché il più delle volte Malta quando individua barconi i pericolo nella zona di sua competenza si limita a informare le unità italiane perché provvedano. Ci mancava poi quel citrullo che é andato a Lampedusa a « chiedere scusa » urbi et orbi, scusa di cosa ??? signor letta ! Lei ha solo contribuito a dare manforte a coloro che insistono a metterci sul banco degli imputati e con lei la goldrini che insulta l’Italia fin da quando lavorava per le nazioni unite e l’ultima arrivata, la kyenge, che continua a insultare il paese che troppo generosamente la ha accolta, clandestina, e le ha permesso di arrivare dove oggi immeritatamente é arrivata grazie, guarda caso, proprio a lei letta! Tra l’altro la kyenge vuole a tutti i costi imporre lo ius soli in Italia proprio quando é notizia di questi giorni in Francia, che lo ius soli lo ha dalla rivoluzione francese, é messo in discussione non solo dal F.N. a anche dal UMP che ne sta valutando quantomeno una modifica sostanziale per applicarlo solo ai figli degli immigrati regolari e non sempre ma sotto condizioni! Facile farsi belli agli occhi di frau kulona e soloni europei a spese degli italiani, facile fare i frosci col culo degli altri!

lamwolf

Gio, 24/10/2013 - 10:21

Usciamo da questa merda di Europa che ci ha rovinato in primis con l'euro e poi grazie all'incapacità negli anni della nostra classe politica siamo trattati come zimbelli. In Bulgaria stanno chiudendo con le barricate come già fatto in Grecia, Turchia e Spagna e dove si spara sulla povera gente. I flussi quindi sono condizionati e l'unico passaggio dei isperati è il Mediterraneo con l'Italia che certo non può innalzare le barriere in mare. O si battono i pugni a Bruxelles o mandiamoli a cagare. Quanto rimpiango l'Italia prima di questa messinscena vergognosa dell'Europa unita, rimpiango la lira e poter passeggiare tranquillamente anche di notte per le nostre belle città senza essere rapinati, uccisi e violentati. Rimpiango anche poter essere tranquillamente a casa con la famiglia la sera, ora ti devi barricare, perché entrano anche con la gente in casa. Visto che non siamo più credibili, nessuno ci aiuta specie in questo momento di crisi senza risorse nemmeno per garantire qualche cosa a chi ne ha più bisogno lasciamo questa accozzaglia.

Holmert

Gio, 24/10/2013 - 10:22

Er-Rigoletto ha ribadito che l'Ue non può rimanere con gli occhi chiusi, di fronte alle tragedie dei navigatori africani, che attraversano il mediterraneo(mare "lorum") per approdare in Italia (bella Italia, amate sponde, pur vi torno a sbarcar).Sfugge al nostro che l'Ue, gli occhi li ha apertissimi e non intende addossarsi sul groppone le rogne che ritiene siano nostre e basta. Epperciò, sono quelli come Letta, il papa, monsignor Crociata(omen non nomen),il sindaco di Lampedusa dalle folli idee etc. che hanno gli occhi ciechi e senza bulbi e non vedono niente, non vedono in che condizioni siamo ridotti, non vedono e si rendono conto che non possiamo, noi miserabili a tutto sesto, aiutare altri miserabili. Noi che avremmo bisogno di aiuto, dove in Italia chiudono negozi, fabbriche ,non entra più nessun investitore, solo speculatori e morti di fame. Allora come la mettiamo? Siamo nelle condizioni di dare locus,focus et catena agli africani? Anche un fesso capirebbe che non sia possibile una cosa del genere. Dico un fesso non superfessi come chi ci guida ,a tutti i livelli e funzioni. Ed in Ue sono talmente furbi che hanno rimandato al mittente la richiesta di aiuto ,furbescamente dicendo di cambiare la Bossi-Fini che impedisce di soccorrere chi sta in difficoltà in mare. Bugia sesquipedale per i gonzi, che sono una moltitudine in Italia, poveri di mente e facilmente suggestionabili, ma che ha uno scopo, dare il destro alle sinistre ed alle anime belle che ne chiedono l'abolizione, compresi quelli che gridavano assassini. Ma c'è intelligenza in tutto questo? Se qualcuno pensa di sì, me lo spieghi. Malta si difende ,la Grecia si difende, la Spagna si difende, l'Australia si difende e quel tal ministro favorevole ha fatto marcia indietro, la Svizzera si difende, le frontiere alpine sono sbarrate...questi hanno capito che solo in Italia si arriva con la possibilità di fare anche casini e distruggere tutto se non si ottiene il desiderato. Siamo in mano a dei pazzi in libera uscita dopo la chiusura dei manicomi.

Riccardo 1970

Gio, 24/10/2013 - 10:44

Baldo 1 ma ha letto l'articolo? Le è chiaro che la norma in questione che vorrebbero sanzionare è una norma che non esiste? Le é chiaro che è tutta una scusa per attaccare questo bel paese colabrodo flaccido? Io amo la politica ma sostanzialmente sono un apartitico. Lei condanna la destra per 20 anni di pessime leggi. E la sinistra è meglio? Mi dica! I miliardi dello scandalo unipol e telecom serbia dei governi di sinistra se li ricorda?!! Tutti soldi nostri! La legge turco-napolitano l'ha letta? Io dico che sono tutti incapaci da destra, centro e sinistra, ma quello che non capisco e non sopporto sono le persone di parte, cieche, stolte e un tantino cattivelle.

laura

Gio, 24/10/2013 - 11:01

E intanto continuano ad arrivare e noi a prenderli!!! Altri 150 anche oggi. Dacci oggi i nostri barconi quotidiani, forse e' questo per cui prega il Papa?? Ormai non conta nemmeno il mare grosso e il mal tempo. partono comunque perche' sanno che verranno scortati fino al destinazione, poi serviti e riveriti. ATTENTI: La misura e' STRACOLMA!!! P.S. Cosa ne dite di distribuirli equamente fra i buonisti pelosi?

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Gio, 24/10/2013 - 11:05

Quello che intristisce e toglie ogni speranza è il diffondersi del virus che rende tanti italiani degli zombi ideologicamente permeati di catto-comunismo buonista, incapaci di intendere. Questi italiani anti-italiani che lavorano per l'invasione illegale e che vorrebbero trasformare l'Italia in un regime neocomunista, sono fortunati perché non siamo in regime di guerra. In regime di guerra questi bastardi sarebbero considerati traditori della patria e, come tali, messi al muro.

killkoms

Gio, 24/10/2013 - 11:10

i fratelli coltelli d'europa vogliono solo che l'Itala si accolli tutti i clandestini africani,poichè la legislazione contro la clandestinità di paesi ue come francia,spagna, inghilterra e germania,è più severa della nostra!in germania sono stati arrestati 2 tassisti italiani,per"favoregguiamento dell'immigrazione clandestina",solo perchè hanno portato lì,con le loro vetture di servizio,dei clienti paganti risultati poi essere stranieri clandestini!e i crucchi pretenderebbero pure che i tassisti riportino quella gente,ovviamente in Italia,a loro spese!in europa chi mostra i denti viene rispettato,chi si cala le brache viene umiliato!ci sono stati casi di pescherecci indagati per"favoreggiamento dell'immigrazione clandestina",ma sono stati dovuti all'inizativa dei soliti grembiuloni!il soccorso in mare è regolato da norme internazionali non derogabili dai singoli paesi!

killkoms

Gio, 24/10/2013 - 11:13

@baldo1,sei un ignorante matricolato solo perchè parli di"ventennio berlusconiano",quando poi silvio è in politica da 19 anni,e non tutti di governo,come può constatare chiunque non è analfabeta!

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Gio, 24/10/2013 - 11:38

Peccato che quello che si vuol abolire non esista! in quanto poi al reato di immigrazione clandestina è stato introdotto dalla legge Turco Napolitano precedentemente alla Bossi Fini. Se poi l'Italia, unico Paese che non spara ai barconi, come la Spagna e non li lascia morire in mare come Malta è condannato per via di parlamentari europei di sinistra e idv che prima sono comunisti e cialtroni e poi italiani è un altro discorso

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Gio, 24/10/2013 - 11:38

Peccato che quello che si vuol abolire non esista! in quanto poi al reato di immigrazione clandestina è stato introdotto dalla legge Turco Napolitano precedentemente alla Bossi Fini. Se poi l'Italia, unico Paese che non spara ai barconi, come la Spagna e non li lascia morire in mare come Malta è condannato per via di parlamentari europei di sinistra e idv che prima sono comunisti e cialtroni e poi italiani è un altro discorso

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Gio, 24/10/2013 - 11:44

Se qualcuno non l'avesse ancora capito siamo la pattumiera designata dagli altri paesi europei. I compagni si adoperano molto per far si che questo avvenga.

pinuzzo48

Gio, 24/10/2013 - 12:08

in italia ci sono italiani che vogliono difendere il proprio paese e cosi detti italiani che vanno contro non pensano di essere uniti a difendere l'italia da questa invasione. fra ventanni ne parleremo in francia diciamo, ho perso i documenti e ho regolare denuncia ho rischiato di non potermi inbarcare,

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 24/10/2013 - 12:14

Alto tradimento e "pastette" concordate.Non s'è ancora capito che dietro queste risposte "europee" c'è, in realtà, l'imbeccata del PD (per bocca di Letta)?

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Gio, 24/10/2013 - 12:18

"Il comma 2 articolo 2 del testo di legge precisa infatti che le operazioni di soccorso non vanno considerate favoreggiamento." Così cita l'articolista. Dunque, lo scalmanarsi dell'Europa non riguarda la Bossi-Fini. Chissà perché, qualcuno vuole vedere a tutti i costi un riferimento ad essa. Copiamo, invece, dall'Inghilterra. Mentre ci sono, ripeto un aforisma di Mark Twain, già postato in altro commento, ma male interpretato: "se raccogliete un cane affamato e lo nutrite, non vi morderà. Ecco la differenza tra l'uomo e il cane." Non è una considerazione buonista, anzi. Vediamo i clandestini accolti, rifocillati, vestiti a nuovo, il tutto a nostre spese. Vediamo anche gli stessi manifestare ostilità verso chi li ha sfamati. Un povero cane dimostrerebbe più riconoscenza e, al contempo, la sua differenza con l'uomo. Sekhmet.

eolo121

Gio, 24/10/2013 - 12:23

l u.e ci odia vuole che diventiamo una colonia dell africa e l italia la sx vuole rimpierci di extra dopo, le tasse le pagano gli italiani che non hanno piu da mangiare siamo già a oltre 4 milioni di poveri...in italia non c è una sinistra come in francia e inghilterra son distanti anni luce loro difendono gli interessi del proprio paese

pier47

Gio, 24/10/2013 - 12:32

Buongiorno, lo ripeto ancora:SMETTETE DI COMMENTARE E BASTA,LE PAROLE,IN QUESTO MOMENTO,NON CONTANO,CI VOGLIONO SOLO I FATTI. FORMIAMO UN MOVIMENTO SENZA COLORI,CON LE PALLE,PER FARE E NON PARLARE.L'APPELLO LO FACCIO DA TEMPO MA NESSUNO SI MUOVE. RICORDATEVI SEMPRE: OGNI POPOLO HA IL GOVERNO CHE SI MERITA.PERCIO'......... Saluti

Ritratto di ohm

ohm

Gio, 24/10/2013 - 12:38

Cara Europa, tutto a posto ? Se non riescono a capire l'italiano è mglio che qualcuno taccia invece di sparare puttanate......vero ministra?

Raoul Pontalti

Gio, 24/10/2013 - 12:47

La risoluzione approvata dal Parlamento europeo con i voti anche dei pidiellini non fa ovviamente cenno alla Bossi-Fini, auspicando solo che siano modificate o riviste EVENTUALI norme che puniscano i soccorritori dei migranti. E negli effetti le norme che puniscono il favoreggiamenot dell'immigrazione clandestina sono della Turco-Napolitano (art. 12 vigente TU immigrazione), la quale prevede l'esimente del soccorso, ma il problema è che certi solerti dipendenti pubblici in divisa hanno nel passato denunciato alla magistratura quali favoreggiatori dell'immigrazione dei soccorritori (caso dei pescatori di Agrigento, caso Cap Annamur, etc.). Sullo stupido reato di immigrazione clandestina riporto tali e quali delle osservazioni tratte da un editoriale di Luca Masera e Francesco Viganò apparso sulla rivista "Diritto penale contemporaneo": "... il reato di ‘clandestinità’ è, e resta, non solo un’incriminazione odiosa, che finisce per punire (sia pure in via quasi esclusivamente simbolica) il migrante economico in ragione della sua condizione esistenziale; ma è anche un’incriminazione del tutto inutile rispetto agli scopi perseguiti da chi ne aveva voluto l’introduzione e ne reclama oggi il mantenimento, non contribuendo in alcun modo all’allontanamento degli stranieri illegalmente residenti nel nostro paese, e non svolgendo alcun serio effetto deterrente rispetto a chi sia intenzionato a recarvisi (chi potrebbe pensare che la prospettiva di un processo penale a piede libero, destinato a concludersi con una sanzione pecuniaria puramente cartacea, possa intimorire persone pronte a rischiare la vita nel mare pur di sfuggire alla miseria della propria condizione presente?). Come tutte le norme penali inutili, piuttosto, l’art. 10-bis ha soltanto dei costi: e dei costi ben precisi a carico della collettività, che qualcuno dovrebbe finalmente farsi carico di esplicitare. Non siamo a conoscenza dell’esistenza di dati statistici a livello nazionale sull’applicazione di questo reato; ma, da un’indagine svolta presso gli uffici del Giudice di Pace di Milano nei mesi scorsi nell’ambito di una tesi di laurea svolta presso l’Università degli Studi di Milano è emerso che nel quadriennio 2009-2012 sono state pronunciate oltre 800 sentenze, in grande maggioranza di condanna a pena pecuniaria per la contravvenzione in parola, nei confronti di imputati quasi sempre irreperibile o contumace, a meno che fossero detenuti per altra causa; e solo in tre casi il giudice di pace è stato in condizioni di sostituire la pena con la misura dell’espulsione, non si sa se eseguita o meno. Ottocento e passa processi hanno costi ingenti, in primis in termini di emolumenti agli stessi giudici di pace e ai difensori d’ufficio; e se il risultato di tali sforzi economici, in tempi di ristrettezze generali, è pari a zero, qualche interrogativo sull’opportunità di mantenere in vita l’incriminazione bisognerebbe pur porselo.". Sulla GB: per tradizione favorita dall'esere un'isola le norme sul controllo INTERNO sia dei cittadini che degli stranieri sono più blande che nel resto d'Europa e le vogliono rivedere, ma le illazioni su deportazioni e respingimenti sono bufale poiché non consentite dalle convenzioni internazionali e dalla normativa europea. Da ultimo: le botte che danno i marocchini ai migranti e i controlli che fanno gli Spagnoli a Ceuta (e a Melillia e alle Canarie) non hanno nulla a che vedere con i respingimenti in mare di gente che invece va soccorsa (e poi eventualmente rispedita).

Ritratto di ohm

ohm

Gio, 24/10/2013 - 12:50

Leggete bene cosa dice Perinciolo e fatene tesoro! Informate la ministra nera che lo ius soli fra poco sarà abolito in Francia dove dopo 300 anni ahnno capito che è una grossa puttanata. Negli Stati Uniti è necessario per via della situazione particolare delle popolzioni. Quindi adesso basta guardare le puttanate! Modifichiamo la legge elettorale, cominciamo ad abbassare il costo del lavoro e dare incentivi agli imprenditori per far assumere i giovani e mandare a casa i 'vecchi' di 60 anni che dopo 35-40 anni di lavoro hanno le palle piene e preferiscono di sicuro starsene un pò in pace. Facciamo ripartire l'economia abbassando VERAMENTE le tasse in modo tangibile ( i 14 € al mese metteteveli dove dico io !), abbassiamo lo stipendio dei parlamentari , dei presentatori/conduttori/invitati TV, dei calciatori, riduciamo le spese pubbliche : vedrete che tempo un anno l'Italia balzerebbe al posto d'onore. Ah! dimenticavo : facciamoci comandare meno dall'Europa e quando arrivano i clandestini (perchè tali sono!!!)accompagnamoli in Svezia per il ricongiungimento familiare. Ecco come si risollevano le sorti della nostra bella Italia. (P.S.: la nera mi/ci deve spiegare in questi 4 mesi cosa ha combinato e cosa sta facendo per favorire la situazione drammatica a cui tutti gli italiani sono sottoposti , per distribuire pezzi di carta starccia non c'è bisogno di essere laureati.....)

lisanna

Gio, 24/10/2013 - 12:51

se avessimo un governo con le palle, avremo già mandato a quel paese l'Europa, le sue leggi e i suoi diktat; come fece la Francia con i rom.

Raoul Pontalti

Gio, 24/10/2013 - 13:12

per sekhmet: se il cane che si racconta essere sfamato e messo in comoda cuccia nella realtà viene preso a calci, ristretto in ambienti angusti e sovraffollati e con privazione della libertà e rifocillato saltuariamente, probabilmente ringhierà alla fine e morderà...Contrariamente alle norme vigenti i profughi vengono privati della libertà personale senza provvedimento della magistratura, rinchiusi in strutture improprie, e trattati peggio dei cani, sorprendersi del fatto che possano talvolta incazzarsi è da....ingenui. Ma anche chi può essere rinchiuso legittimamente (io ho qualche dubbio sulla legittimità...) ad es. nei CIE fino al chiarimento della sua posizione perché fondatamente sospetto di essere un clandestino non deve essere trattato come una bestia. Quando si privano della libertà personale degli esseri umani, fossero anche degli autentici criminali, si devono adottare trattamenti rispettosi della dignità umana. Per varie ragioni nei CIE, ma anche nei CDA e persino nei CARA non solo vengono privati, spesso illegittimamente, gli immigrati irregolari della libertà personale, ma sono anche oggettivamente, per le condizioni di clausura in sovraffollamento, maltrattati e oltraggiati nella loro dignità umana. Non riconoscere questo significa ignorare completamente la realtà o essere in malafede, per ragioni politiche o peggio razzistiche.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 24/10/2013 - 13:39

#Raoul Pontalti. Come ebbi già a scriverTi, c'è un mezzo semplicissimo per evitare la detenzione nei CIE: presentarsi nel paese d'accoglienza con validi documenti d'identità. Ed evitare ustioni ai polpastrelli. Vorrei proprio vederTi alla frontiera con la Gabibbonia sprovvisto di documenti. Ti farebbero,nella migliore delle ipotesi, fare l'amanuense del Corano.

horatio caine

Gio, 24/10/2013 - 13:48

per Raoul Pontalti: quindi cosa suggerisce di metterli negli alberghi a 5 stelle? Oppure di lasciarli scorrazzare liberamente per il nostro paese? Mi scusi ma lei a casa sua fa entrare cani e porci? Già questo paese è conciato da fare schifo se poi dobbiamo assistere mezza Africa e farci colonizzare da questa gente è la fine.. Saluti

Albaba19

Gio, 24/10/2013 - 13:50

che titolone!!! la boccia senza neanche leggerla!! ahahah complimenti avete SMASCHERATO l'UE

berserker2

Gio, 24/10/2013 - 13:51

Buono e corretto l'articolo. Del resto l'estensore è persona di competenza, forgiata "sul campo" non da una comoda redazione in occidente o da un lussuoso albergo 5 stelle alla Sboldrini. Unico errore secondo me, quando fa dire al governo inglese "gli illegali saranno caricati su un aereo e rimandati in patria....". E no cari, tutti sappiamo che il pretesto su cui i clandestini africani contano è quello di non poter essere rimpatriati in un paese non sicuro, dove correrebbero rischi, e la cui individuazione a volte è incerta....! Invece indovinate dove li rispediranno immediatamente senza se e senza ma e senza problemi.....Ma in Italia ovvio!!!! In base al Trattato di Dublino (vergognosamente e imbecillamente sottoscritto da nostri governanti vili e imbelli), si DEVE, rimandare il clandestino, l'irregolare, il delinquente (spesso le tre condizioni coincidono), nel primo paese europeo di accesso illegale. E indovinate un pò al 90% i barconi di sti africani clandestini dove attraccano? O pensate che i barconi arrivano fino a Dover e allora siete dei cretini o magari vi viene in mente lampedusa/italia.... pensate che spesso anche quando attraccano a Malta, non so come, non chiedetemi perchè, ma li rimandano ugualmente in Italia (forse su un accordo non scritto o che non conosco basato sul fatto che Malta è piccola e non può quindi riprendersi i pochi clandestini finti rifugiati che va a raccattare per il mediterraneo). Come raccattiamo noi invece non ci batte nessuno. Ecco l'Inghilterra e gli altri paesi civili nord europei dove li rimandano a casa.....in Italia, a quella che gli europei considerano in effetti casa loro (dei clandestini)....co sti ministri, compresa la congolese ma cosa dovrebbero pensare altrimenti.

Luigi Farinelli

Gio, 24/10/2013 - 14:19

Ma possibile che mai nessuno dei nostri politici riesca ad andare a sbattere i pugni sui tavoli di quella masnada di burocrati manigoldi che infesta il palazzo dell'Europa "Unita"? Scagnozzi prezzolati, pagati profumatamente dalle lobbies massoniche e ultralaiciste per minare la sovranità degli Stati membri (anche attraverso l'immigrazione forzata) e trasformare i popoli occidentali (per cominciare) in una massa di polli d'allevamento in batteria, condizionati attraverso crisi economiche inventate, imbottiti di ideologie demenziali contronatura, di sinistrese politicamente corretto e "progressismo" illuminista imposto col lavaggio mentale. Possibile che nessuno si sia ancora accorto che la globalizzazione cui spingono le massonerie internazionali, in primis quella anglosassone-sionista e quella massimalista, luciferina e criminale del Grande Oriente passi attraverso una serie di gradini (tutti puntualmente raggiunti) fra cui quello dell'indebolimento graduale di Stati significativamente importanti, come l'Italia (dagli anni '90 nel mirino di questi sporchi criminali "illuminati") spingendo verso la globalizzazione germanocentrica per poi trasformare il resto dell'Europa (come le altre aree geopolitiche) in una entità sovranazionale a regime TOTALITARIO? (Se la parola "totalitarismo" appare troppo forzata a qualche anima bella politicamente corretta, vada a vedere dove è andata a parare la "legge contro l'omofobia" del massone Hollande, con condanna dei sindaci obiettori che non vogliono celebrare i matrimoni omosessuali). L'immigrazione forzata e senza limiti è un'altra fase di questo immondo piano laicista e massonico che prevede l'eliminazione degli Stati nazione anche attraverso la cancellazione delle loro tradizioni, dei riferimenti culturali, della riminiscenza storica, in nome della globalizzazione indifferenziata e imposta. Non per niente la massoneria tende a far entrare la Turchia in Europa: lo scopo è la cancellazione delle sue radici culturali di riferimento, fra cui quella cristiana, per accentuare il processo di scristianizzazione dell'Europa attuato mangiando il cervello della gente, imponendo la cultura massonica fin dalle scuole primarie e facendo loro credere che questo sia il trionfo dell'evoluzione "illuminista": un processo che da che è nato (Rivoluzione Francese) ha prodotto solo disastri, creando il proletariato, il razzismo, il colonialismo, il nichilismo sfrenato del secolo XX e della società attuale e una seie di genocidi DI CUI E' VIETATO PARLARE (Vandea, Risorgimento italiano, Rivolta dei Cristeros in Messico, Scempi repubblicani durante la Rivoluzione spagnola, Foibe istriane, olocausto armeno, massacri di Pol Pot, gulag sovietici). Andando a leggere la storia (anche recente) dell'involuzione illuminista e massonica, i fenomeni come l'immigrazione di massa incontrollata (= che non si vuol far controllare da parte di chi detiene il vero potere) è una delle componenti per favorire la globalizzazione forzata alla faccia della democrazia e dell'autodeterminazione dei popoli.

berserker2

Gio, 24/10/2013 - 14:34

"Abbiamo votato senza impuntarci su quell'errore ecc.ecc....." chiarisce Carlo Fidanza eurodeputato tra le fila del Partito Popolare Europeo. Vai tranquillo Fidanza che alle imminenti elezioni europee ci ricordiamo di te. Noi non abbiamo votato imbelli cattofintadestra per votare norme sulla immigrazione insieme alla sinistra. Invece di mettervi a urlare in aula e far rispettare l'Italia e a mettere in discussione orride e vergognose norme pro clandestini, per pietire la considerazione dei cattosinistrati (che a livello europeo sono ridicoli quasi come quelli italiani), vi appecoronate e leccate la mano a sti euroburocrati strapagati.

killkoms

Gio, 24/10/2013 - 14:39

@raoulpontalti,tu quando vai nei paesi esotici a te tanto cari,ti presenti col passaporto col visto,vero?io ho dovuto rifare la carta d'identità,leggermente sgualcita e"rattoppata"dal mio comune con scotch e timbro di stato,per fare un viaggio in inghilterra!altrimenti c'era il rischio di non essere accettato allo scalo!anche un paese terzomondista,produttore e base di partenza di clandestini come la tunisa,fà storie con le c.i. italiane,rinnovate col timbro!la Gb dal tanto sbandierato liberismo sul moto delle persone,non aderisce a schenge,anche se poi dà patenti di rifugiati,volevoli in tutta la Ue a terroristi islamici e avanzi di galera,bloccò alla fontiera aerea dei ragazzi,(stranieri residenti in Italia ma senza cittadinanza)in quanto cittadini di una apese a cui era richiesto il visto,e li reimbarcò sul 1° volo utile per l'Italia!il pilota di F1 sato(giapponese),in visita in brasile per conto dell'allora suo team,la BAR,fù reimbarcato sul primo volo utile poichè all'ora il brasile ai giapponesi chiedeva il visto!!

berserker2

Gio, 24/10/2013 - 14:47

E infatti questi parlano e straparlano senza sapere e capire nulla. Alcune norme introdotte dal ministro Maroni (successive alla bossi-fini) prevedono sanzioni penali (mai applicate) e amministrative (mai pagate) a chi "favorisce l'immigrazione clandestina", ovvero mica si vieta a nessuno di salvare una vita umana (ci mancherebbe altro), la norma, il buon senso, la civiltà prevede che GIUSTAMENTE salvi qualcuno (clandestino) che sta in difficoltà in mare. Lo fai salire sulla tua barca, lo aiuti (ma mi sembra ovvio e umano non credete). Poi avverti le autorità che se lo vengono a prendere e se lo caricano e loro, SOLO LORO (le autorità) fanno entrare IN ITALIA un clandestino o un ritenuto profugo. E' così difficile e/o inumano? Ovviamente, se le condizioni del recuperato in mare sono tali che bisogna, lottando contro il tempo, portarlo in un ospedale, sempre avvertendo le autorità, si provvede direttamente. Quando si arriva al porto i militari prenderanno in consegna il malcapitato. Invece accade che alcuni "soccoritori", così buoni, ma talmente buoni quasi misericordiosi, nascondevano clandestini recuperati (ma poverini, hanno così tanto sofferto la traversata, diamogli una opportunità....)senza avvertire le autorità. QUESTO E' IL REATO!!!! NON L'ALTRO doveroso di salvare vite umane. La bossi-fini non c'entra nulla (che ha più un valore deterrente simbolico che non altro) e infatti grazie a questo governo imbelle, legge o non legge i clandestini fanno quello che gli pare. E in ogni caso, QUEI POCHI che sono poi stati scoperti a "favorire" l'immigrazione clandestina non hanno mai fatto UN MINUTO DI GALERA (come avrebbero meritato vista la legge). Il resto sono chiacchere e fandonie che solo i cattosinistrati in malafede propinano come verità.

Ritratto di etasrl

etasrl

Gio, 24/10/2013 - 14:53

articolo inutile che serve solo a fare perdere tempo al lettore diffondendo forti sentimenti negativi. non è nostro mestiere,se credete mandate questi aiutini ai parassiti di Bruxelles.

Raoul Pontalti

Gio, 24/10/2013 - 14:57

O confratello mio Menabellenius, quale ingenuità...(o sono i postumi del pellegrinaggio Tuo a Batavia, quella bavarese, con escursioni all'Oktoberfest?). VALIDI DOCUMENTI D'IDENTITA'...i profughi dai paesi comunisti che venivano accolti con gioia e tripudio nell'Europa occidentale non avevano per definizione validi documenti d'identità, in quanto validi erano quelli rilasciati per l'espatrio ma che non erano concessi ovviamente dai regimi comunisti. Quelli russi (sovietici rectius) erano esclusivamente in cirillico, perché non destinati all'uso all'estero, invalidi quindi da noi. Va poi detto che il pur valido per il paese emittente documento d'identità non costituisce affatto titolo valido per l'ingresso e il soggiorno nell'area Schengen nel caso degli extracomunitari e anche quando sia valido per l'ingresso non è detto che lo sia per il soggiorno oltre i tre mesi. Nei CIE finiscono molti immigrati con tanto di carta d'identità rilasciata addirittura da comuni italiani (e in questi casi però si tratta a mio avviso, e sovente anche dei giudici, di provvedimenti per lo più illegittimi, in quanto l'identificazione è già avvenuta e rimane solo l'espulsione che nella maggior parte dei casi può disporsi senza bisogno di detenere l'interessato). Bisogna in ogni caso distinguere almeno due categorie di immigrati irregolari: i clandestini e i profughi che non vanno concettualmente confusi tra loro anche se nella pratica gli uni e gli altri arrivano addirittura sullo stesso barcone e i clandestini effettivi amano spacciarsi per profughi. Chi di dovere deve saperli distinguere e adottare, in tempi ragionevoli, i provvedimenti conseguenti. Vi è poi un'altra categoria di irregolari costituita da persone entrate legalmente in Italia e che proseguono il soggiorno non avendone titolo (scadenza del visto, inesistenza o scadenza del permesso di soggiorno, etc.). La maggior parte dei "clandestini" che si rinvengono sul suolo patrio è di questa specie e quelli che delinquono pure, poiché quelli della prima specie vengono inesorabilmente rimpatriati nella quasi totalità. Una legislazione cretina di stampo olgettin-leghista ha voluto anche equiparare ai clandestini i semplici irregolari per scadenza del visto (che da noi non può essere prolungato o rinnovato sul suolo nazionale ciò che comporta per l'interessato l'obbligo di rimpatrio, posto che un nuovo visto può essergli rilasciato solo dal consolato italiano competente per il suo paese): tale scelta normativa è irrazionale, bastando come in paesi molto severi sulla regolarità dei visti (come la Russia ad es.) la semplice sanzione amministrativa senza dover instaurare procedimenti penali che ai clandestini veri non fanno un baffo mentre possono inguaiare dei distratti turisti giapponesi o russi, etc. L'amara verità è che i governi olgettin-leghisti hanno lardellato la legislazione in materia di grida di manzoniana memoria, inutili per i fini dichiarati e compromettenti il regolare svolgimento e dell'attività giudiziaria e di quella amministrativa, senza contare che molte di queste grida propagandate come risolutive sono state smantellate dalla Corte di giustizia europea (UE), hanno provocato condanne dalla Corte europea dei diritti umani, e sono state espunte dall'ordinamento con sentenze della Corte costituzionale. I bananas possono dare la colpa alle toghe rosse e alla perfida UE, ma la realtà non cambia: la legislazione italiana è inadeguata e quel che è peggio le strutture pubbliche fisicamente preposte ad arginare l'immigrazione sono carenti sia strutturalmente che finanziariamente e hanno personale inadeguato qualitativamente ancor prima che numericamente come dimostrano i casi opposti di Kabobo lasciato libero di ammazzare a picconate la gente invece di essere prontamente rimpatriato e della Shalabayeva illegittimamente espulsa con solerzia degna di miglior causa.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 25/10/2013 - 11:26

La UE guarda i fatti. La lege Turco-Napolitano è quella cagata pazzesca che attualmente applicano i magistrati napolitanizzati, che solo a sentir nominare l'on. Bossi, non parliamo dell'on. Fini, gli viene l'orticaria da discriminazione territoriale.