Mafia, assolto l'ex ministro Saverio Romano

L’ex ministro delle Politiche agricole assolto dall’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa. Romano in lacrime in aula: "Non ho mai tradito la legge..."

L’ex ministro delle Politiche agricole, Saverio Romano, è stato assolto dall’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa. Il gup di Palermo Fernando Sestito, che ha emesso la sentenza con il rito abbreviato, ha applicato la formula del secondo comma dell’articolo 530 del codice di procedura penale, che prevede l’assoluzione quando la prova manca, è incerta o contraddittoria. La procura di Palermo aveva chiesto la condanna a otto anni di carcere. "Amo questo Paese e non l’ho mai tradito, men che meno sostenendo la forza criminale che più di tutte rappresenta l’anti-Stato: Cosa Nostra", aveva commentato Romano durante l’ultima udienza del processo che lo vedeva sotto accusa per concorso esterno in associazione mafiosa.

L’ex ministro dell’Agricoltura non ha nascosto la sua grande emozione, si è commesso ed è scoppiato in lacrime più volte.  "Sono stato inseguito da un’ombra per nove anni. In vent’anni ho sempre osservato le leggi, ed ho più volte giurato sulla Costituzione", ha dichiarato Romano. Che poi, riferendosi alla sua attività di avvocato abbandonata nel 2003 per dedicarsi alla politica, ha aggiunto: "Non ho mai disonorato la toga, la mia toga è rimasta pulita. Questa toga io voglio lasciarla pulita a mio figlio". L’ex ministro ha preso la parola dopo la replica del pubblico ministero, Nino Di Matteo, che ha ribadito la tesi dell’accusa sul patto elettorale politico-mafioso che Romano secondo la procura avrebbe contratto con esponenti di Cosa Nostra e che per la difesa non esiste. "Le sentenze non si commentano ma si valutano - ha commentato l’avvocato Raffaele Bonsignore, uno dei legali dell’ex ministro - però c’è un’unica amarezza: ci vogliono in Italia dieci anni per una sentenza di primo grado. È un fatto di inciviltà. Romano è stato indagato per otto anni e ha dovuto aspettare dieci anni per la sentenza".

"Rispettiamo qualsiasi sentenza del giudice e la consideriamo un atto di giustizia. Si tratta di una sentenza che viene classificata come sentenza di assoluzione, ma con l’articolo 530 secondo cui l’assoluzione avviene per mancanza di prove, per prove insufficienti o contraddittorie", ha commentato a caldo il procuratore capo di Palermo, Francesco Messineo. Che poi ha precisato: "Quando parliamo di prove insufficienti parliamo di elementi probatori non idonei a raggiungere la soglia del convincimento al di là di ogni ragionevole dubbio, comunque attenderemo la lettura delle motivazioni della sentenza per vedere a quale delle tre ipotesi il giudice ha aderito".

Commenti
Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mar, 17/07/2012 - 13:58

Ce ne fosse uno assolto per non aver commesso il fatto!!! Andatevene dall'Italia.

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Mar, 17/07/2012 - 14:01

Ennesima prova , se servisse ancora ,che i pm imbastiscono processi non su prove ma su teoremi. E un teorema come questo costa dieci anni di vita ad una persona rispettabile!!! Un processo che dura dieci anni è l'equivalente di una carcerazione preventiva!!! Se anche , come credo ,il processo di appello confermerà la sentenza chi mai potrà ripagare la persona che sia rimasta impigliata in questa rete? E il pm potrà tranquillamente avanzare di grado e di stipendio nonostante i danni causati. A quando ci sarà la responsabilità dei giudici???

Cosean

Mar, 17/07/2012 - 14:05

Aspettiamo tanto tempo perche vi sono quelli che se sono assolti, pensano che sia colpa dei Magistrati per averli colpevolizzati e se sono colpevoli danno la colpa ai Magistrati perche non sono stati assolti! Io conosco chi sono.

gibuizza

Mar, 17/07/2012 - 14:06

Adesso aspettiamo la giusta punizione per un incapace e forse truffaldino magistrato. Arriverà ??

gi.lit

Mar, 17/07/2012 - 14:12

No, non è tollerabile attendere per tanto tempo una sentenza. Ma che cos'hanno fatto i governi di centrodestra in quasi nove anni per porre un qualche rimedio a tutto questo?

gi.lit

Mar, 17/07/2012 - 14:12

No, non è tollerabile attendere per tanto tempo una sentenza. Ma che cos'hanno fatto i governi di centrodestra in quasi nove anni per porre un qualche rimedio a tutto questo?

Cosean

Mar, 17/07/2012 - 14:15

alasnairgi Non si fanno processi su cose già assodate! I procedimenti servono per appurare la verità, o perlomeno quello che è umanamente possibile certificare! Se vi è già una prova, cioè quello che diamo per incotrovertibile e scontato, ogni processo diventa inutile e superfluo! tu stai solo prospettando una dittatura! O forse, come più probabile, prendendo per certo quello che puoi avere solo dopo il processo!

MMARTILA

Mar, 17/07/2012 - 14:28

Attendo ansioso di sentire la reprimenda del Presidente della Repubblica nei confronti dell'incapacità dei P.M....o interviene solo quando viene toccata la sua persona?

Dario40

Mar, 17/07/2012 - 14:39

fino a quando imagistrati Italiani saranno irresponsabili dei loro comportamenti non possiamo aspettarci altro. Ministro Romano, quando lei faceva parte del Governo cosa ha fatto per ripristinare la responsabilità dei giudici e dei magistrati ? Non mi risulta che si sia battuto per reintrodurla, quindi : < chi è causa del suo mal,pianga se stesso>

FrancescoCeC

Mar, 17/07/2012 - 14:43

@luigipiso Come non darle ragione! Peccato che molti non conoscano la differenza tra le due cose.

erasmodarotterdam

Mar, 17/07/2012 - 14:43

Assolto? Siete sicuri?

Luigi Fassone

Mar, 17/07/2012 - 14:45

E ora,povero Pubblico Ministero ?...!!!??...

Luigi Fassone

Mar, 17/07/2012 - 14:47

Scusi,Signor luigipisu,qualcuno c'è : le maestre di Rignano Flaminio...!

eovero

Mar, 17/07/2012 - 14:50

l'avevano fatto ministro per non processarlo, poi il processo viene fatto in sicilia ad un siciliano, difficile che venisse condannato

Arruffato

Mar, 17/07/2012 - 14:50

Giustizia politicizzata.

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Mar, 17/07/2012 - 14:51

Aspettare 8 anni vuol dire fare presto per la MAGISTRATURA Italiana. Io, già a 85 anni di età aspetto ancora dal 1985 la definizione di un giudizio civile approdato ora in Appello. Quando sarà....aggiungete pure il giudizio della Cassazione....e fate i debiti conteggi ! Questa è l' Italia che vorrebbe monstrarsi di andare avanti ma sempre PIU' INDIETRO !

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Mar, 17/07/2012 - 14:57

sig.alasnairgi , le rispondo io MAI. non vede le sceneggiate che fa napolitano ? una cosa che non ho mai capito . cosa cavolo è associazione esterna , o lo sei o non lo sei. vogliamo dire che i PM sono dei gran pagliacci ? si sono inventate anche le accuse. in nessuno stato civile esistono le accusa di concorso in ... in italia si fanno le sceneggiate per il carcere duro. ma dai !!! avete mai visto il carcere duro nel mondo civile ? no? anfdate a vedere , non in compagnia dei pagliacci di sinistra , per favore . piangono sui delinquenti . per favore andate a pascolare le pecore nel mare.

C.Piasenza

Mar, 17/07/2012 - 14:57

Ennesima testimonianza del livello intellettuale e civile dei "sinceri democratici ". A fronte di questo episodio ti aspetteresti indignazione e rabbia per un sistema giudiziario sgangherato e ciabattone al punto di non riuscire ad arrivare a sentenza prima di dieci anni . Invece c'è qualche citrullo che invoca l'allontanamento dall'Italia per chi sia colpevole di non essere stato assolto per non aver commesso il fatto ! E il pover'uomo dice queste corbellerie, apparentemente, senza il minimo orrore di se stesso ....

federossa

Mar, 17/07/2012 - 15:02

Nei Paesi dell'Est, come in Italia, comandano: il Presidente e la Magistratura. In Ucraina, se si ruba un pollo, secondo il magistrato più o meno amico, la sentenza và da DECAPITAZIONE e ASSOLUZIONE. Così è in Italia, se facessero fuori 1000giudici, l'Italia sarebbe veramente GIUDICATA con GIUSTIZIA!

Cosi_la_penso

Mar, 17/07/2012 - 15:03

Ci andrei molto piano nel gridare che chi viene assolto per insufficienza di prove è innocente. E' una assoluzione con formula dubitativa perchè ,forse, le prove sono state occultate o cancellate in tempo utile o forse perchè effettivamente erano insufficienti cosi come si legge nella sentenza.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Mar, 17/07/2012 - 15:03

A quale giustizia bisognerebbe rivolgersi per mandare al taglio della mano destra, sinistra per i mancini, i giornalisti che ci hanno inzuppato il biscotto al solo scopo di vendere copie di giornali.

Ritratto di scriba

scriba

Mar, 17/07/2012 - 15:04

SCOPPOLA GIUDIZIARIA. Ancora un buco nell' acqua contro un politico di centro destra e ministro del Governo Berlusconi, e otto anni, un decimo di una vita media, bruciati sull' altare pagano del giustizialismo. Quanti milioni di euro ci è costato questo pervicace inseguimento di un innocento? Mentre capi mafia arrestati e condannati possono contare su medici compiacenti (o costretti) che stilano certificazioni fasulle e su timbri "sbagliati" misti a dimenticanze secolori per uscire dal carcere, un innocente può contare solo sulle sue forze e sulla buona sorte per non finire arrostito da certi chef in toga. I canizzari codazzari che latravano dando del mafioso a Romano ora si rechino davanti allo specchio e sputino sulla penosa sagoma che vi appare. Viva la libertà dal giustizialismo.

Bozzola Paola

Mar, 17/07/2012 - 15:06

Purtroppo, finchè non sarà preso in mezzo un giudice, un Di Pietro, uno della sinistra, non succederà nulla. Siamo in mano a una casta (quella dei magistrati) peggiore dei politici. Bisogna solo augurarsi che uno di questi giudici sinistrorsi incappi in un giudice dell'altra sponda (sperando che ci siano)che gliele canti e suoni come a noi poveri mortali.

Ritratto di Diogene1958

Diogene1958

Mar, 17/07/2012 - 15:07

Quale fatto, luigipiso? Il concorso esterno prevede un fatto? Basta che ti prendi un caffè con un tizio che poi scopri essere mafioso ed il gioco dei pm politici è fatto. La valanga di assoluzioni che sta caratterizzando le recenti sentenze (da Andreotti in poi) è un fatto! Ma non importa. Ora che Berluska torna al centro dell'attenzione ricomincia la caccia. Costi quel che costi (al cittadino bue...)

21v3

Mar, 17/07/2012 - 15:08

Vero, meglio la prescrizione!

Ritratto di albino.orioli

albino.orioli

Mar, 17/07/2012 - 15:09

E' una cosa vergognosa che solamente in Italia capita di assistere. Tante sono le persone che vengono distrutte dalla giustizia italiana per non avere accertato in precedenza realmente i fatti. Da Enzo Tortora, a Calogero Mannino i più ecclatanti e chissà ancora quanti saranno a subire questa onta che rimane sulle spalle per tutta la vita.

rossono

Mar, 17/07/2012 - 15:13

e ti pareva!!!!!!!!w la magistratura italiana....

Ritratto di melara

melara

Mar, 17/07/2012 - 15:14

a volte può succedere che ci voglono degli anni

Ritratto di melara

melara

Mar, 17/07/2012 - 15:16

a volte può succedere che ci voglono degli anni per un processo

uprincipa

Mar, 17/07/2012 - 15:20

E come lo giustifica l'incontro insieme a Totò Cuffaro (confermato dalla Cassazione e dallo stesso Cuffaro...) con il boss Angelo Siino, soprannominato il ministro dei Lavori pubblici di Cosa Nostra, per chiederne il sostegno in occasione delle elezioni regionali siciliane del 1991??? Mah...qui c'è puzza di bruciato...

bobsg

Mar, 17/07/2012 - 15:34

E' civile che una persona non si possa difendere se aggredita in casa sua? E' civile se non puoi alzare la cornetta del telefono senza essere intercettato? E' civile che un giudice possa fare le peggiori mascalzonate e non venga punito? E' civile una politica che pensa solo a mangiare strafregandosene di un pese che va in malora? E' civile che un traditore come Fini, ladro di appartamenti, se ne stia comodamente seduto nella poltrona di presidente della Camera? E' civile che almeno quattro regioni, se non tutte, siano saldamente in mano alla malavita organizzata? E' civile che uno come Casini sia alleato della destra e della sinistra nella stessa tornata elettorale? E' civile che al Quirinale sia una sequenza ininterrotta di tre presidenti golpisti e massoni? Ma è civile questo paese, siamo civili noi italiani?

Ritratto di unLuca

unLuca

Mar, 17/07/2012 - 15:41

perchè è un parlamentare ex ministro ? e tutti gli altri italiani che di anni ne devono aspettare molti di più ?

gedeone@libero.it

Mar, 17/07/2012 - 15:52

Ennesimo invito a luigipiso: faccia onore al suo nik. schiacci un piso-lino...

roberto.morici

Mar, 17/07/2012 - 15:58

Il Signor "luigipiso" ed il Procuratore Messineo dovrebbero essere comunque soddisfatti: era stata richiesta una condanna ad 8 anni e l'ex Ministro Romano è stato sulla graticola per 10 anni. Tutto a posto, quindi...e chi se ne frega della Giustizia...

framont

Mar, 17/07/2012 - 16:00

chi paga?

winston1968

Mar, 17/07/2012 - 16:00

sono 20 anni da quando è entrato nell'agone politico Berlusconi che ci chiediamo sempre le stesse cose, ma nulla è stato fatto. fatti non pugnette.

Ritratto di GABRIELE FOGLIETTA

GABRIELE FOGLIETTA

Mar, 17/07/2012 - 16:07

Caro Luigipiso, certo che le sentenze sono ambigue; ma in Italia non si vuole arrivare alla separazione delle carriere. Potrà mai un collega mortificare completamente un altro collega? L'assoluzione per insufficenza di prove risolve comunque: indagini e processi che durano 10 anni vengono comunque azzerati. Non solo, rsta spazio per qualche bel ricorso con altri soldi spese e la dignità dell'accusato messa sotto i piedi. Ricordai quello che è stato fatto nei confronti di Romano, solo per motivi politici. Ricordati l'invio sotto processo coatto, a dispetto delle conclusioni dei PM. La giustizi degli ultimi venti anni va valutata alla luce dei danni che si volevano arrecare a Berlusconi ed a tutto il centro-destra.

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Mar, 17/07/2012 - 16:11

Brucia essere intercettati: SMEmo per l'avversario :Napolitano dov'era a lezione in Transilvania? Trattativa Stato-mafia, Borsellino subito all'arrembaggio per altri, 17 anni di agonia e per Silvio Berlusconi dal '94 ad oggi e con 28 assoluzioni, “Re Giorgio I” non s'è degnato di aprire bocca e manganellare, ovvero, di cacciare a pedate nel cu** chi usava la Giustizia per fare carriera Politica: piaccia o no, tutti costoro sono arruolati nelle file o seduti in Parlamento, su scranni della Sinistra. Vero o no che a spropositato offrono al Popolo Italiano un Logo elettorale con “ Partito Democratico ” e l'altro dell'Idv di Antonio Di Pietro, dopo la Mercedes, prestiti, lavoretti, case ad eco canone e Sim Cards Elvetiche anti intercettazioni (regalo di Pacini Battaglia, un inquisito deontologica sic...) e per un partitino che ha in cassa 80mld£ cosa dire? Mi chiedo, per quale motivo o keskì era sopra Dio da non essere intercettato e per questo c'azzecca che abusa di un logo Italia dei Valori, quando il nostro Paese l'ha mandato in malora con arresti a gogò azzerando i Partiti secolari d'opposizione tranne il Pci, poi esseri umani stroncati, oppure, lasciati in agonia per un giusto processo che passano 17-20anni e i loro Diritti buttati nel cesso, senza contare le 500 perquisizioni a Mediaset, oltre 30 processi al premier con intercettazioni nella posizione della 4^ carica dello Stato, l'unica eletta su scheda dai Cittadini, ma di cui vanta 28 con assoluzioni con accuse al limite del ridicolo: ci vuole il Mago Otelma col pendolino a decretare che keskì ci marciavano con inesistenti art. di leggi inesistenti, come “ Non poteva non sapere ed Associazione esterno”, ma a parte la mia fiducia a presunti accusati: perchè mai, Penati non è stato arrestato e Papa, Lusi ed altri sì? Bersani e Rutelli non potevano non sapere o incapaci di verificare le furbizie e al secondo di avere in cassa 420 miliardi di lire: erano noccioline o cimette di cicoria che l'abbia venduto fiutando l'affare? Intento, osserviamo che, Aziende uno su tre, devono chiudere, i pensionati stremati, i lavori e disoccupati al limite della povertà, mentre chi sosteneva era giuste i provvedimenti fatte di solo tasse era giustificate “ per ragion di Stato” essi acquistano, vigne Rosse, Yacht, ottenevano leasing e prestiti con vacanze alle Maldive e festeggiare con fiumi di champagne: Bersani, Fini, Casini e Rutelli, pensano che Cipputi&Son e Chiesa, li rivoteranno o li manderanno al Diavolo Rosso, sito in Transilvania o anche keskì non morsicheranno, se al posto di Cipputi&Son ci saranno la plebe multicolor del Gay Pride? Che cosa dire che, il Fondo Monetario Internazionale e Standard & Poor's, tagliano le stime con dati negavi: colpa del Governo Berlusconi o dell'Uomo dei Monti, Bersani e Terzo Polo con la partecipazione di “Re Giorgio I?” Insciallah! http://vincenzoaliasilcontadino.ilcannocchiale.it/post/2747562.htm

Ritratto di Gianni51

Gianni51

Mar, 17/07/2012 - 16:13

avete ragione

Ritratto di thewall

thewall

Mar, 17/07/2012 - 16:26

Assolto per mancanza di prove.... non perchè non ha commesso il fatto, ma per mancanza di prove. Significa dire che se un ladro ruba ma nessuno lo vede, anche se è l'unico indagato per i giudici è assolto.

cesaresg

Mar, 17/07/2012 - 16:31

Per "luigipiso" sarebbe il caso che tu te ne vada dall'Italia e, se sei già fuori, cambia indirizzo. Qui non c'è posto per persone che denigrano gli italiani. I tuoi post fanno venire il mal di testa tanto sono insulsi.

gian paolo ledda

Mar, 17/07/2012 - 16:31

Va bene che la "Giustizia" ripristina lo stato di diritto a quei malcapitati che hanno avuto la sciagura di incappare nelle sue trame, ma è veramente vergognoso,indecente,scandaloso, per una Paese che si considera civile, che un tortuoso iter giudiziario si concluda dopo lustri e lustri.Ed al solito, si può riparlare di responsabilità dei giudici e di qualche "eccessiva leggerezza" o "condizionamento ideologico" quando si edificano teoremi su colpe di fatto poi dichiarate inesistenti.Il Capo delloStato non si può indignare del comportamento dei giudici solo quando toccano ...."il cestino dei suoi pesci..."!

Ritratto di marinogorsini

marinogorsini

Mar, 17/07/2012 - 16:47

ma.....via solferino covo dei ....grandi vecchi nn è contenta.

vittoriomazzucato

Mar, 17/07/2012 - 16:55

Sono Luca. Si è messo in politica dalla parte sbagliata; con BERLUSCONI e allora fango a camionate. GRAZIE

Ritratto di albino.orioli

albino.orioli

Mar, 17/07/2012 - 17:01

Assolto per mancanza di prove, ma il PM quando l'ha indagato non ha capito che faceva un buco nell'acqua senza prove ? Casi clamorosi ce ne sono stati e tanti. Se la Magistratura non interviene prima che inizino i processi, troppe bufale ci saranno ancora a causa di questi Pm che vogliono emergere e fare gli scoop.

21v3

Mar, 17/07/2012 - 17:02

No, meglio la prescrizione!

giovanni PERINCIOLO

Mar, 17/07/2012 - 17:04

x luigipiso. Non ho prove concrete, men che meno prove attendibili "al di là di ogni ragionevole dubbio", ma ho la intima convinzione che Luigi Piso sia un terrorista. Perché la magistratura non lo mette sotto processo??? Caro Piso fuori dall'Italia puoi sempre andarci tu, puoi scegliere tra Cuba e la Corea del Nord e colà otrai assaporare pienamente tutto quel che desideri tanto ardentemente. Saluti cordiali.

21v3

Mar, 17/07/2012 - 17:04

Come mai nessun riferimento alle frequenze regalate a Mediaset?

Ritratto di GABRIELE FOGLIETTA

GABRIELE FOGLIETTA

Mar, 17/07/2012 - 17:05

Caro luigipsio, finchè in Italia non sarà attuata la separazione delle carriere avremo sentenze ambigue. Sentenze che salvano capra e cavoli. La cosa grave è che venti anni assistiamo ad un uso spregiudicato della giustizia per la lotta politica. L'impunità della magistratura inquirente non è una cosa degna di un paese civile. Dopo avr assistito ad imputazioni coatte, a dispetto dei pareri dei PM non ci si può aspettare altro.

precisino54

Mar, 17/07/2012 - 17:10

È proprio vero: il Lombroso aveva torto! Se quella ke si vede è l’immagine di “luigipiso”: capelli bianchi, occhiali spessi di ki non si ferma alle apparenze, ke farebbe pensare ad una persona misurata, non è così! Ex art 530: “l’assoluzione x mancanza di prove, x prove insufficienti o contraddittorie", non basta così? In passato mi capitò di dire ke in certe zone è + difficile avere a ke fare con persone oneste ke con aderenti alle cosche visto l’alta concentrazione mafiosa! Se non esistono prove assolute basta ed avanza è pure tra le opzioni lecite! Non va bene invece ke una procura abbia tenuto sotto scacco, con tempi assurdi, un individuo ritenuto da un giudice da assolvere, e quindi di certo ben + pulito ke colluso e questo alla faccia di tutti quanti da anni additavano S. Romano come mafioso. E se fossero mafiosi i pm con le loro inchieste farlocche figlie dell’obbligo dell’azione penale? Richiesti 8 anni in assenza di certezze, da inorridire. Ma si sa, il concorso esterno in associazione mafiosa e una fattispecie di reato molto ben definita! X luigipiso, fammi una cortesia, una sola piccola cortesia, facci la carità di questa piccola ma proprio piccola cortesia: vattene tu dall’Italia non abbiamo bisogno di gente come te!

Ritratto di nestore55

nestore55

Mar, 17/07/2012 - 17:11

luigipiso....nonostante lei sia un kompagno, quindi un essere socialmente disadattato, non le auguro di cadere nelle grinfie di pm come questi....Si astenga da commenti come quello che ha appena espresso, ne guadagnerà in onestà intellettuale (ammesso che voi siate forniti di intelletto)...E.A.

Ritratto di Bartuldin

Bartuldin

Mar, 17/07/2012 - 17:26

Assolto per insufficenza di prove ha commentato a caldo il Procuratore capo di Palermo, come per dire: e´colpevole ma non siano arrivati a provarlo. Ma brutto co.@@..one e ci hai messo 10 anni per trovare il nulla !! Se al tuo teorama non risesci a trovare riscontri, fermati lí. Non chiedere il rinvio a giudizio: fai piú bella figura.

nonnoaldo

Mar, 17/07/2012 - 17:40

Cosa voleva di più Luigipisu? Come poteva il gup dichiarare apertamente che la procura del grande Messineo aveva tenuto in vita, per ben otto anni, un'indagine fasulla basata sul nulla? Usata solo per eliminare dalla scena politica un avversario? Quindi ecco l'escamotage, prove mancanti o contraddittorie, così Messineo può parlare di insufficienza e far intendere che, tutto sommato, Romano era un mafioso. Amen.

Ritratto di Ninaninafvg

Ninaninafvg

Mar, 17/07/2012 - 18:12

Sono felice per il ministro Romano, per questa incredbile storia che lo ha coinvolto. Ricordo che era stata chiesta 2 volte l'archiviazione ma il gip aveva disposto l'imputazione coatta. Pazzesco!

Ritratto di Ninaninafvg

Ninaninafvg

Mar, 17/07/2012 - 18:12

ex ministro

antonino1941

Mar, 17/07/2012 - 19:00

penso che l'agognata norma sulla responsabilità dei giudici non la vedremo mai. a mio avviso occorrerebbe cambiare tutto il parlamento e le poltrone istituzionali, solo così potremmo assistere a questo di norma perchè? bo.........

blackbird

Mar, 17/07/2012 - 19:27

Ad onor del vero il PM aveva chiesto al GIP l'archiviazione dell'inchiesta, ma il GIP ha ordinato il rinvio a giudizio. Alle volte non sono solo i PM a fala grossa. Se poi la prova o l'indizio non sono tali da supportare una condanna, l'imputato è innocente a rigore di Costituzione. Innocente senza se e senza ma.

Gensca

Mar, 17/07/2012 - 19:29

Se la procura di Palermo fosse un'azienda sarebbe già fallita da un pezzo. Questa fetta di casta della magistratura non ne azzecca una, anche se questa volta, ad onor del vero, la responsabilità dovrebbe ricadere in capo al gip che ha preteso a tutti i costi il rinvio a giudizio dopo che quella procura aveva chiesto l'archiviazione. Il problema non si sposta, però. Diceva Carnevale che non era lui ad ammazzare le sentenze considerato che i processi nascevano morti! Fu processato per mafia ed infine assolto. La realtà palermitana non è cambiata e Grasso ci mette del suo dando una botta al cerchio ed una alla botte a proposito delle intercettazioni quirinalizie. E' un paese da rifondare!

Ritratto di stufo

stufo

Mar, 17/07/2012 - 19:47

A Trieste, nel 2004 o suppergiù, il sindaco DiPiazza e parte della giunta vennero incriminati per la solita storiella dei pastrocchi negli appalti delle mense. ASSOLTI da qualche giorno, e parcella da NOVECENTOSESSANTOTOMILA euri da versare alla difesa. Che pagherà la nuova gestione rossa, ma che in realtà pagherò anch'io come contribuente. Una pura follìa nella città culla della 180.

Il giusto

Mar, 17/07/2012 - 20:24

Agli amici del prescritto ma colpevole...alsolito,silvio e i suoi amici mafiosi non vengono toccati!!!1 invio 20.24

Il giusto

Mar, 17/07/2012 - 20:33

Agli amici dei mafiosi..certo se riina e provenzano fossero stati ministri di silvio a quest'ora non sarebbero in galera...1 invio 20.34

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Mar, 17/07/2012 - 20:44

Cosean- Le mie osservazioni non caldeggiano affatto una dittatura. Stiamo osservando da 20 anni un uso improprio della giustizia a fini politici:a partire dal famoso avviso di garanzia a B. a Napoli che provocò la caduta di un governo legittimamente eletto. Per inciso poi B. venne assolto con formula piena dalle accuse. Sono seguiti altri 29 processi a B.più innumerevoli altri ad esponenti di cdx. Non conviene anche lei che nella giustizia qualcuno ciurli nel manico ???

Ritratto di emanuelem57

emanuelem57

Mar, 17/07/2012 - 20:45

Prove mancanti o contraddittorie... Al Capone è riuscito a nascondere QUASI tutte le prove dopo tutto quello che ha fatto. Non voglio dire che Romano sia colpevole, ma quando si tratta di mafia le prove mancanti possono significare qualcosa... Questo commento forse non sarà pubblicato, il Giornale dopo il 'rinnovo del motore' censura i dissidenti più del regime Siriano.

cantastorie

Mar, 17/07/2012 - 20:47

....quando il governo precedente parlò di processo breve sembrava che dovesse cadere il mondo, e che si dovesse sotterrare la giustizia, i giudici sono una casta, per di più pericolosa...non va riformato solo il processo..ma tutta la giustizia..!

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Mar, 17/07/2012 - 20:50

E poi che significa "concorso esterno alla mafia" ? Nella mafia o sei dentro o non ci sei !! E' un reato inventato che non esiste in nessun altro ordinnamento al mondo.

Ritratto di emanuelem57

emanuelem57

Mar, 17/07/2012 - 21:24

Prove mancanti o contraddittorie... Al Capone è riuscito a nascondere QUASI tutte le prove dopo tutto quello che ha fatto. Non voglio dire che Romano sia colpevole, ma quando si tratta di mafia le prove mancanti possono significare qualcosa... Questo commento non è stato pubblicato dal Giornale. Dopo il 'rinnovo del motore' censura i dissidenti più del regime Siriano ;-)

Ritratto di emanuelem57

emanuelem57

Mar, 17/07/2012 - 21:25

Prove mancanti o contraddittorie... Al Capone è riuscito a nascondere QUASI tutte le prove dopo tutto quello che ha fatto. Non voglio dire che Romano sia colpevole, ma quando si tratta di mafia le prove mancanti possono significare qualcosa... Questo commento non è stato pubblicato dal Giornale. Dopo il 'rinnovo del motore' censura i dissidenti più del regime Siriano ;-)

giovannibid

Mar, 17/07/2012 - 22:44

per rispondere a quei"virtuosi" difensori della magistratura è INCONCEPIBILE che le cause durino un tempo infinito e visto che qualcuno dà la colpa ai GOVERNI DI CENTRO DESTRA RISPONDO SUBITO RICORDANDO A QUESTI "poveri smemorati" che le barricate alzate dai CORVI NERI e dall'opposizione comunista insieme al presidente (non di tutti) hanno reso vana qualsiasi azione idonea per ripristinare il famoso "STATO DI DIRITTO" RILEGGETEVI LA STORIA CONTEMPORANEA e adesso chi PAGA ma il solito "PANTALONE" cioè NOI EX POPOLO SOVRANO EVVIVA LA DEMOCRAZIA CHE NON C'E' PIU'

Antimafioso

Mer, 18/07/2012 - 04:16

In tutti gli anni di collusione della politica con la mafia quasi nessun politico è mai andato in galera. E ogni volta che un altro viene assolto o prescritto siete pure contenti e credete alla sua innocenza. Tutti innocenti. Perfino Carnevale. E chi non la pensa così è comunista. E' per opinioni come questa che la mafia esiste e continuerà a esistere.

baio57

Mer, 18/07/2012 - 09:00

LuigiPiso oggi hai perso 10 a 0 .

Ritratto di Ninaninafvg

Ninaninafvg

Mer, 18/07/2012 - 09:55

Ciò che disprezzo di più è l'atteggiamento di alcuni che dicono che basta il sospetto per confermare la colpevolezza. No, non posso accettare questo modo di essere, mi disgusta, mi fa schifo. Ricordo a questi grandi uomini e donne il bellissimo discorso che fa il prete protagonista de "Il Dubbio".

guidode.zolt

Mer, 18/07/2012 - 10:13

LuigiPisu...a che ora parte..? se ce lo comunica veniamo a farLe ciao..ciao.. con le bandierine...rosse, beninteso!

syd1978

Mer, 18/07/2012 - 10:21

@ thewall sai...potrebbe anche significare di essere accusati di aver commesso 1 furto quando in realtà non lo si è commesso...ma questa ipotesi non è contemplata,vero? il giustizialismo dilaga come al solito. Sarebbero invece opportune delle scuse da chi fino a ieri ha lanciato fango sull'ex ministro,scuse che ovviamente non arriverebbero neanche sotto tortura,d'altronde siamo in Italia e qua si usano sempre 2 pesi e 2 misure...

marco lino

Mer, 18/07/2012 - 11:13

A Luigi Piso, ti ricordo il nome di Giorgio Magliocca assolto perchè il fatto non sussite. Dopo 8 mesi di deternzione in carcere e due ai domiciliari ci si accorge che il boss che avrebbe incontrato, nello stesso periodo era in galera al 41 bis. Si scopre che la camorra lo voleva fare fuori. Non che i fucili a pallettoni ma con l'arma del fango.