Marina sulle foto di Kate: solita ossessione anti Cav

Lettera di Marina Berlusconi a Repubblica: "Mondadori ha fatto il suo mestiere, il conflitto di interesse è un pretesto"

Capita che i fumi dell'antiberlusconismo più fazioso e ossessivo finiscano per accecare anche una grande firma, mandandola fragorosamente a schiantarsi. Ed è esattamente quello che è capitato oggi (ieri, ndr) a Francesco Merlo, con risultati a dir poco paradossali.

Intanto, qualche premessa. Primo: mio padre si occupa di politica, e con tutto il rispetto ha altro cui pensare che a un servizio fotografico. Secondo: la Mondadori, di cui sono presidente, è una casa editrice che impiega nel modo migliore quella libertà e autonomia che gli azionisti le hanno sempre doverosamente riconosciuto, e anche in questa occasione si è limitata a fare il suo mestiere. Non entro poi nel merito della questione delle foto della duchessa di Cambridge. Mi rimetto a quanto hanno già dichiarato vari esponenti della casa editrice, al di là del rispetto per i sentimenti di una giovane donna che sta scoprendo gli inevitabili risvolti della popolarità.

Quello che mi interessa sottolineare è l'assurdo ribaltamento della realtà cui arriva l'articolo della Repubblica, un giornale che, nel suo furore ideologico, da vent'anni cerca di cancellare mio padre dalla scena politica usando prevalentemente due armi: spiare dal buco della serratura, facendo strame della pur minima parvenza di privacy, ed evocare il fantasma del conflitto di interessi.

Oggi così c'è da non credere ai propri occhi leggendo come Merlo provi disinvoltamente a invertire i ruoli di vent'anni di persecuzione giornalistica. Che cosa avrebbe dovuto fare, secondo lui, mio padre? Per rispetto della privacy della duchessa e badando solo ai propri interessi di uomo politico, avrebbe dovuto calpestare l'autonomia editoriale della Mondadori, avrebbe dovuto costringerla a non pubblicare quello che la stragrande maggioranza di giornali di gossip, in ogni parte del globo, avrebbe fatto a gara per pubblicare (e in ogni caso ci avrebbe pensato Internet a diffondere in tutto il mondo quelle immagini).

Ma Merlo non si rende conto che accusa mio padre di non aver fatto proprio quello che da vent'anni gli viene contestato di fare, lo accusa di non aver mescolato la politica con le imprese? Non si rende conto che il suo articolo è la migliore certificazione di quanto il conflitto di interessi sia un pretesto tirato in ballo ora in un senso ora nell'altro a seconda delle convenienze? Non teme di cadere nel ridicolo quando denuncia «la libertà di stampa con la privacy degli altri» dalle colonne di un giornale che ha fatto proprio di questi comportamenti uno dei suoi cavalli di battaglia?

Lasciamo stare, per favore, improbabili «questioni di Stato» a proposito di questa vicenda. Meglio riflettere piuttosto sui gravissimi guasti che al civile confronto fra le idee in questo Paese ha provocato un giornalismo così irrimediabilmente intossicato dal pregiudizio antiberlusconiano. Un giornalismo che ha nel gruppo editoriale per il quale Merlo lavora l'esempio più eclatante.

 

Kate "pizzicata" in topless
Commenti
Ritratto di miracom

miracom

Lun, 17/09/2012 - 08:17

Vorrei aggiungere, inoltre, al mio post precedente, che non ho mai letto repubblica, mai votato sinistra o partiti alleati ad essa. Quindi non pensate che le mie parole provengono da chi si è sempre opposto ai governi Berlusconi, anzi della sua discesa in campo ne sono sempre stato un convinto sostenitore del sogno liberale

Massìno

Lun, 17/09/2012 - 08:38

Quindi, se in Spagna pubblicano foto rubate nella villa di Berlusconi è chiaramente un reato. Se in Italia pubblicano foto rubate ai regnanti inglesi è libertà di stampa.

ben39

Lun, 17/09/2012 - 09:36

'mio padre si occupa di politica, e con tutto il rispetto ha altro cui pensare che a un servizio fotografico.'Se anche fosse così a commettere un errore del genere e di un incredibile ingenuità, è stata Lei dott. Marina. 'la Mondadori, di cui sono presidente, è una casa editrice che impiega nel modo migliore quella libertà e autonomia che gli azionisti le hanno sempre doverosamente riconosciuto, e anche in questa occasione si è limitata a fare il suo mestiere.' Mi sembra una scusa bella e buona, Presidente. Piuttosto, anche suo padre( vittima dei paparazzi) sa quanto sia importante e civile la protezione della vita privata anche e soprattutto delle celebrità, politiche o di altro. E Lei fa pubblicare queste schifezze?!'Non entro poi nel merito della questione delle foto della duchessa di Cambridge.' E'stata un'intrusione nella vita privata di un'eminente cittadina di uno stato straniero e questo oltre che pazzesco è anche molto pericoloso...

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Lun, 17/09/2012 - 09:42

Da che pulpito viene la predica eh???

Massimo Bocci

Lun, 17/09/2012 - 09:43

Le foto??? Tireranno SU' l'indice di gradimento, della monarchia Britannica, in molte case e uffici (di nascosto), sostituiranno l'attempata MA ECCEZIONALE sovrana, una ventata di rinnovamento SALUTARE. C'è l'avessimo anche noi l'opportunità di sostituire il ( GOLPISTA,MILIONARIO) comunista?? Con un altra comunista, con chi?? Con la più bella che intelligente, (Italiani ha rischio infarto) forse ci sarebbe la Ferilli e poche, poche, altre, anche in questo il Bunga Bunga è il migliore, noi non avremo che il problema della scelta e dello scatto MIGLIORE.

reliforp

Lun, 17/09/2012 - 10:00

Senti cernia dei fondali...ma visto che la Mondadori fa il suo mestiere.. perché avete abbaiato tanto quando il fotografo Zappadu fece il servizio su suo padre a villa certosa ? E perché non acquistate voi le foto per pubblicarle? Due pesi e due misure come piace sempre ripetere ai destriferi?

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Lun, 17/09/2012 - 10:01

Brava Marina!

Maura S.

Lun, 17/09/2012 - 10:15

I giornali inglesi ne hanno detto di tutti i colori su berlusconi, il bunga bunga,le photo delle = les girls =. Se la duchessa non voleva essere pizzicata quasi nuda, non doveva mettersi sul terrazzo sapendo che poteva essere fotografata. La monarchia in UK ha il diritto di mettere certe regole, ma non ha il diritto di pretenderle dai paesi europei e altri.

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 17/09/2012 - 10:17

I futuri reali del regno unito, non sono mica paragonabili a moammed. Ogggi si deve pubblicare tutto per accontentare un popolo di guardoni.

onofri

Lun, 17/09/2012 - 10:24

Massimo Bocci :...infatti voi NON avreste il problema dello scatto migliore, purtroppo per voailtri tutto si ferma li.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 17/09/2012 - 10:25

Se non ci fosse gente che deve sapere tutto dei VIPs, non ci sarebbero tanti giornali inutili e foto inutili e paparazzi inutili.

antonin9421

Lun, 17/09/2012 - 10:26

Va là, Merlo. La tua è solo invidia. La tua aulica prosa, inutile-spreco di cotanto igegno!

nicola amorelli

Lun, 17/09/2012 - 10:57

scusate ma non vedo nulla di male. e poi non è neanche un gran chè

nicola amorelli

Lun, 17/09/2012 - 10:59

brava marina. io la foto l ho vista su "la repubblica" di eri in prima pagina.

Paolora

Lun, 17/09/2012 - 11:02

Parlano proprio quelli di Repubblica , servi di de Benedetti che vive in Svizzera , vi siete dimenticati cosa ha fatto con Olivetti e altre aziende simili ? Vergognatevi da che pulpito arriva la predica , abbiate almeno la decenza di stare zitti su certi argomenti.

clive38

Lun, 17/09/2012 - 11:25

Avete notato come tutti i sinistrioti si siano precipitati a difendere Kate (della quale non gliene importa assolutamente niente) e hanno glissato sul comportamento di Merlo e della Repubblica che con questo articolo hanno confermato di essere giornalista e giornale assolutamente faziosi e ipocriti talmente accecati dal livore e dell'ossessione antiberlusconiana da non rendersi conto di smentire ridicolmente se stessi. Invito voi sinistrioti a rileggere con attenzione la lettera di Marina e cercare, se ci riuscite, di capirla.

nino47

Lun, 17/09/2012 - 11:28

Wikipedia: MANIA OSSESSIVA=Tendenza a conformarsi a procedure, abitudini o regole in modo eccessivo e non flessibile.La "tendenza", l'abitiudine e la regola di Repubblica le conosciamo tutti.....BERLUSCA UBER ALLES!!!,

Angelo48

Lun, 17/09/2012 - 11:51

Massìno: incredibile la vostra capacità nel ribaltare le colpe. Siete voi a (lei tra questi)a dover giustificare il vostro doppiopesismo: se pubblicate foto scattate nella villa di Berlusconi, e' in nome della sbandierata "libertà di stampa"; se Mondadori (alias Berlusconi)pubblica foto scattate ai regnanti inglesi e' "ignobile vilipendio". Esercizio bècero il vostro a cui siamo - purtroppo - abituati da tempo!!

Angelo48

Lun, 17/09/2012 - 12:10

ben39: da come scrive si evince che lei sia una persona a modo e questo mi spinge a chiederle un chiarimento. Premessa:la prima rivista a pubblicare le foto, e' stata la francese Closer ed oggi gli avvocati del duca e della duchessa di Cambridge compariranno in tribunale a Nanterre, nei pressi di Parigi, per chiedere il ritiro dalle edicole del numero della rivista Closer contenente le immagini di Kate in topless. Tra l'altro, come riferisce la Bbc, i legali chiederanno anche alla magistratura francese di avviare un procedimento penale contro il fotografo autore delle immagini. L'eventuale ingiunzione nei confronti della rivista avrà però effetto solamente in Francia. La rivista italiana Chi pertanto, solo oggi pubblica un servizio con foto sulla vicenda dopo che tutto il mondo ha già visto in TV il servizio fotografico. E' azione deprecabile quella della Mondadori? Può darsi!Ma il punto e' un altro: che sia Repubblica o certa stampa italiana ad arricciar il naso, appare inverosimile. Specie dopo la più che decennale esperienza vissuta, che non ha visto altro che foto rubate alla vita privata dell'ex premier. Ora lei - dall'alto del suo indubbio senso civico - mi spieghi il perche' di questa sorta di doppiopesismo che non e' solo giornalistico ma - come riportano le recenti cronache - anche giudiziario. Leggasi intercettazioni. Al di là questo, di una evidente (credo almeno) diversità ideologica delle nostre persone. Cordialità.

alev

Lun, 17/09/2012 - 12:17

Oneri e onori, diritti e doveri. La ex Signorina Middleton, che di mestiere fa la futura regina d'Inghilterra, avrebbe forse dovuto evitare di stare in topless all'aperto. Non mi pare una novità che i paparazzi la seguano, ma forse lei non lo sapeva. Mi dispiace ma non è una ragazzina ingenua, ha passato i 30 pure lei e sa perfettamente come girano queste cose. Non vedo la necessità del topless, non capisco lo stupore per le foto. Semplicemente ogni mestiere ha le sue regole. Ognuno di noi sa come comportarsi sul posto di lavoro per evitare imbarazzi. Direi che con lo "stipendio" che prende può fare un piccolo sforzo pure lei e tenersi il costume addosso...

Ritratto di foresto

foresto

Lun, 17/09/2012 - 12:19

Il tutto si riduce alla deontologia dell'informazione. Personalmente rabbrividisco di fronte alla costante violazione della privacy in luoghi privati. Di chiunque si tratti. Nel caso specifico c'e' una strana interpretazione di tale violazione. Se si tratta del solito B. e' liberta' di stampa. Se si tratta di altri personaggi c'e' la condanna unanime e, ça va sans dire, c'e' comunque di mezzo B. E' del tutto ovvio che i diretti interessati si sentano depredati. I fatti si possono paragonare ad avere un ladro in casa. In questo caso rubano la tua intimita'.

Massimo Bocci

Lun, 17/09/2012 - 12:25

x onofri,.......concordo nessuno può annoverare I VOSTRI MALFATTORI & LADRI ISTITUZIONALI, ma certo voi siete i (COSTITUENTI dellaTRUFFA47,i co autori DELLA) avete 65 anni di esperienza (in AMMANCHI) nel REGIME (DELLE TRUFFE AL BUE), COMUNISTA CATTO & MAFIA, siete LO POTETE AFFERMARE SENZA CHE NESSUNO VI SMENTISCA siete VERI AUTENTICI MALFATTORI,LADRI ISTITUZIONALI.Coop!! Ha scodavo, avente anche un’altro titolo di MERITO (peri VOI) siete anche VERI AUTENTICI ANTI ITALIANI!! Pluri medagliati voi compagnoshy Saluti.

Ritratto di valerio tesi

valerio tesi

Lun, 17/09/2012 - 12:26

Bravissima ! Capacità, esperienza, decisione, decoro, orgoglio, simpatia e tanto altro ancora. Condivido tutto cò che ha scritto Marina Berlusconi, come sempre !

Massìno

Lun, 17/09/2012 - 12:28

Angelo48: "se pubblicate" no guardi, io non pubblico niente, i giornali mi limito a leggerli. E non ho neppure parlato di ignobile vilipendio, mi limito a far notare come per questo editore (Mondadori) alcune immagini siano violazione di privacy, altre no. Sul valore delle immagini, sia di B. in Sardegna che di Kate al mare la mia opinione (legga bene : mia non quella di un editore!) è che sia pari a zero, in ambedue i casi. Non àè che vedere B. in foto abbia cambiato la mia opinione per il suo operato politico. Così come vedere la signora in topless non smuove la mia idea sull'opportunità di avere una monarchia. Però se le vuole buttarla sul solito "comunisti.." faccia pure.

Franck Dubosc

Lun, 17/09/2012 - 12:29

Ha fatto più pubblicità alla foto la Repubblica con Merlo che lo stesso periodico francese. Ma è normale, da anni ormai è solo un giornale di gossip...

agosvac

Lun, 17/09/2012 - 12:34

Non vedo cosa ci sia di tanto strano nel pubblicare le foto di una bella donna in topless, sia essa la prossima regina d'Inghilterra oppure una qualsiasi borghese, un'attrice affermata o un'attricetta rampante. Se una donna o una ragazza o una ragazzina non si vuol fare vedere in toples non si toglie la parte superiore del bikini!!!! Oppure lo fa in ambienti ben protetti!!! Pare che la duchessa di Cambridge fosse in un terrazzino ben visibile dall'esterno. Forse sarebbe stata necessaria più "prudenza".

Ritratto di marystip

marystip

Lun, 17/09/2012 - 12:44

Che "La Repubblica" sia un giornale vergognoso, una vera e propria macchina del fango al servizio di un imprenditore (quello si che ha conflitti d'interesse) lo sanno tutti meno i sinistronsi. Personalmente ritengo che non sia giusto fotografare personaggi in vista con teleobiettivi ed entrare nella loro vita privata. Ma il rispetto vale per tutti. Che si lamentino gli inglesi, poi, che sono sudditi dentro, cresciuti a pane e tabloid scandalistici, che hanno inventato il gossip è il colmo. E' come Casini che rivendica la sua serietà e l'orgoglio democristiano.

Ritratto di Alex Biffi

Alex Biffi

Lun, 17/09/2012 - 12:45

Di solito non mi occupo di quello che si scrive su carta da cesso edita dal sig DeBenedetti, ma mi sembra proprio paradossale che i maestri dell'arte dell'infamia a mezzo stampa si scandalizzino per delle foto che ritraggono la duchessa inglese a seno scoperto. Mica è il profeta Muhammad o una delle sue mogli, come dice giustamente #marforio, ha voluto gli onori di una vita in prima fila, che si prenda anche gli oneri. Che poi ci sia gente che sguazzi e si nutra di voyeurismo, questa è un'altra faccenda: uno mette sul mercato quello che il mercato chiede.

antonin9421

Lun, 17/09/2012 - 12:56

Che canea sinistrata ululante. Ahimé!

ben39

Lun, 17/09/2012 - 13:04

@Egregio sig, Angelo 48, lei scrive tra le righe ''Ora lei - dall'alto del suo indubbio senso civico - mi spieghi il perche' di questa sorta di doppiopesismo che non e' solo giornalistico ma - come riportano le recenti cronache - anche giudiziario.'' Guardi, che Repubblica sia un giornale di massoni mascherati da radicalchic l'ho sempre detto e lo ripeto, ma questo non giustifica il comportamento della Mondadori in questo scandalo. Ora mi spieghi lei come io possa far capire ai miei figli e a mia moglie un mio voto a Berlusconi?! Magari mettendo loro soto il naso CHI? e dicendo che questa e l'Italia che vorrei io, cioè perdere del tempo prezioso in tempo di crisi a guardare dietro il buco delle serrature dei reali di un paese straniero? Guardi io sono un sostenitore di Berlusconi(almeno fino a oggi), nel senso che finora ho trovato ingiusto la demonizzazione in atto nei suoi confronti, ma ora con questo sbaglio magistrale la famiglia B. da' ragione da vendere a Repubblichella 2000. C.S

charliehawk

Lun, 17/09/2012 - 13:09

Da tutta questa ridicola storia si può trarre una conclusione, forse sconceratante: "anche le tettine non sono tutte uguali", e non per forma, consistenza o bellezza. No, sono diverse, perchè quasi tutte si possono sbattere in prima pagina con il consenso o meno delle dirette interessate, ma quelle blu ( e non mi riferisco a quelle della Puffetta...)devono essere protette da tutti gli sguardi indiscreti.

Ritratto di Imperius

Imperius

Lun, 17/09/2012 - 13:22

Massimo@ non rigiri la frittata, lei ha scritto esattamente questo: "Quindi, se in Spagna pubblicano foto rubate nella villa di Berlusconi è chiaramente un reato. Se in Italia pubblicano foto rubate ai regnanti inglesi è libertà di stampa.". QUARDI CHE É REPUBLICA A SOSTENERE IL CONTRARIO!!! Sii coerente!

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 17/09/2012 - 13:42

Xmassino-Chiaro , ma datosi che el pais ha dato buon esempio , adesso si continua cosi.Mi dica chi nacque prima, l´uovo o la gallina?

miladicodro

Lun, 17/09/2012 - 13:44

Alla faccia della cànea rossa e di repubblica, due donne con gli attributi mettono il giornale dell'imaginifico pompato nell'angolo e con lui quel tizio ossessionato dal Berlusca che,malgrado lui,lo sovrasta di dieci cotte.Dài Berlusca falli fregolare,l'incubo ritorna!.

miladicodro

Lun, 17/09/2012 - 13:46

PS:malgrado tutto il can can,e se questa voleva esporle ste benedette tette? Sarebbe tutta da ridere.

Franck Dubosc

Lun, 17/09/2012 - 13:48

@Ben39. Per cortesia non identifichiamo Berlusconi con "Chi", sarebbe un po' troppo qualunquista. Che non sia all'apice del successo è assodato, nei suoi ultimi anni di governo ha lasciato un po' a desiderare in termini di concretezza e capacità di cambiamento (ed è su questo che dobbiamo contestarlo eventualmente), ma non gli si può addebitare anche uno scoop giornalistico...

Cinghiale

Lun, 17/09/2012 - 14:29

Quante storie per due poppe.

Ritratto di limick

limick

Lun, 17/09/2012 - 14:33

C'e' da dire che il PD lo stesso giorno che sosteneva una legge contro l'uso dei bambini nella pubblicita' e ne esalava i valori umani... l'Unota' in prima pagina metteva una foto di un bambino sulle spalle del papa' col volantino dello sciopero... non mi stupisco piu' di niente. Per chi vuole esiste solo l'autodifesa di chiudersi in casa oppure fregarsene di tutto cio'. L'uomo ormai e' appurato che e' quello che e'. Non lo cambiamo neanche le guerre, figurati 2 pere.

Angelo48

Lun, 17/09/2012 - 14:46

Massìno : mi perdoni prima di ogni cosa, la anomala forma scritta del mio prededente commento. E' ovvio che intendevo dire " se vengono pubblicate" e non "se pubblicate". Le preciso meglio allora il mio concetto. In risposta al suo primario commento, chiaramente censurante verso le foto pubblicate dalla Mondadori,le facevo rilevare il doppiopesismo in uso a sx. Le foto sulla residenza privata di Berlusconi sono libertà di stampa, quelle sull'inglesina sono censurabili. Questa e' la vera verità, non l'analisi delle opinioni altrui in base alle foto che si pubblicano. Lei ha tutti i diritti di tenersi le sue idee (foto o non foto)sull'ex premier; ma per giustificarle, non usi bèceri esercizi comparativi. Si condanna da solo.

Massìno

Lun, 17/09/2012 - 15:03

Gentile sig Angelo48, quello che cerco di far notare è che anche questo giornale (editore?) è doppiopesista (che brutto neologismo), non solo Repubblica. Ps grazie di riconoscermi il diritto di avere delle idee.

Angelo48

Lun, 17/09/2012 - 15:08

ben39: provo a riscriverle se il sistema la smette di giocarmi brutti scherzi facendo partire l'invio del commento da solo.Dunque. Dal suo commento debbo dedurre che lei avrà molteplici difficoltà a far capire ai suoi figli e a sua moglie in quale paese viviamo. E per esemplificarlo, mi cita l'eventuale "fattaccio" della Mondadori. Restando però ancorato alla sua "alta" concettualità moralistica, debbo immaginare che identiche difficoltà, debba incontrarle nello spiegare ai suoi cari, come il mondo antiberlusconiano abbia agito troppo spesso nei confronti di un uomo che - pur se ha commesso degli errori - non e' quel mostro che si e' voluto dipingere in Italia e all'estero. Lei infine conclude affermando di esser stato sino ad oggi un elettore di Silvio, ma che con questo errore finisce col dare ragione a Repubblica. Con questa sua ultima considerazione/affermazione, si da la classica zappa sui piedi evidenziando la sua incoerenza. Come si può scrivere prima contro la demonizzazione messa in atto contro l'ex premier e poi condannarlo per aver agito come la Repubblica che ha da sempre sostenuto:" viva la libertà di stampa??" Si rilegga con attenzione quel che le ho scritto prima: la Mondadori SOLO OGGI pubblica quelle foto, ma Repubblica (copiandole dalla rivista francese) le ha già pubblicate ieri. Vede da qual pulpito arriva la predica? E' questa l'analisi che la invitavo a fare!!E i comunisti non c'entrano nulla: c'entrano i doppiopesisti e i qualunquisti di cui il nostro paese ne e' pieno!!

giumaz

Lun, 17/09/2012 - 15:23

Nomina sunt consequentia rerum. Questo dicevano i romani. Mi pare che il signor Merlo sia abituato da tempo a confermare l'antico adagio romano, ed anche questa volta non si è lasciato sfuggire l'occasione.

Lino1234

Lun, 17/09/2012 - 15:33

Cara Marina, ti sconsiglio di spiegare, semplicemente, come stanno le cose. Tempo perso. I TRINARICIUTI non sono in grado e mai lo saranno, perchè plagiati, di comprendere le tue ragioni e quelle di qualsiasi altro che non appartenga alla sinistra, erede e complice del comunismo stalinista che tanto danno ha fatto in tutto il mondo. Saluti. Lino

giuseppe.galiano

Lun, 17/09/2012 - 15:41

Brava , signora, picchi duro con i cialtroni.

Angelo48

Lun, 17/09/2012 - 17:18

Massìno: ed io quel che cercavo di farle notare, e'il FALSO MORALISMO di Repubblica e di tutti gli antiberluscones. C'e' una sostanziale differenza però tra le sue idee e le mie: io sono aperto al confronto pubblico e disponibile alle critiche verso la mia parte politica, lei invece, e' diciamo così...piuttosto intransigente. Anche questo termine non rientrante tra i neologismi le pare brutto??

antiom

Lun, 17/09/2012 - 17:49

In una sola parola: bisogna essere dei ritardati mentali per continuare a comprare repubblichella 2000, di questi tempi! Al pensiero del suo infame editore e dei scribacchini tanto al chilo che lo compongono: sotto la direzione di un cretino e, non ultimo, con i sermoni di barbapapà che non capisce più un accidenti. Brava e grande Marina.

Massìno

Lun, 17/09/2012 - 20:29

Angelo48 Mi sono riletto i suoi interventi in questa amabile discussione e mi sfugge come Lei possa definirsi aperto alla critiche verso la sua parte politica. Forse qualche pensierino le è rimasto sulla tastiera? PS Intransigente non è un neologismo.E sa com'è, sarò un relativista ma per me le sue idee hanno il medesimo valore delle mie. Non credo in una graduatoria di opinioni. Frequento questo spazio apposta per discutere con chi è diverso da me.

delort

Lun, 17/09/2012 - 21:24

Il giornale La Repubblica non cambierà mai...nemmeno se venisse chiuso. Ma chi lo legge????

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Mar, 18/09/2012 - 13:49

Marina Berlusconi avrebbe potuto anche ricordare che qualche anno fa diversi giornali pubblicarono sue foto in topless, e nessuno ebbe nulla da obiettare. E comunque, è degno di uno come Merlo - per il quale vale quello che disse un tempo Voltaire di un tipo come lui: se una vipera lo mordesse, morirebbe avvelenata - scoprirsi monarchico e fingere di scandalizzarsi perché la plebe ha potuto contemplare le t*tte nude di una tizia che è, più che altro, un personaggio da rotocalco (e che quindi dovrebbe sapersi regolare).

eloi

Mar, 18/09/2012 - 15:53

E se Kate si fosse messa in posa ben sapendo di venir fografata? oggi la notorietà e sempre più esibizione.

Pinozzo

Mar, 18/09/2012 - 15:57

Tutto questo bailamme per una foto di topless, sinceramente non capisco ne' la polemica di Repubblica ne' la crociata della berluschina. A me delle foto delle t*tte di kate o di berlusca in mutande con le olgettine, di Chi e di Closer frega poco o punto. Certo che imbastire una crociata sulla liberta' di stampa per una foto di topless rende l'idea di come siamo messi male (chiedetelo alla politovskaja cos'e' la liberta' di stampa, purtroppo non potra' rispondervi..).

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Mar, 18/09/2012 - 16:30

secondo me non c'e' nessuna ossessione anti b. ma c'e' solo un uomo che ha piegato la legge con i soldi e un grandissimo numero di persone (non accecate dal luccichio dell'oro) che alzano il loro grido indignato. questa del (suo) giornale di gossip è solo l'ennesima schifezza fatta per portarsi a casa la pagnotta che ha il sapore della schifezza ma non odora (anche la cacasenno SCRIBA sa perche'..). finira' con una multa, e dovra' pagare ( come dovrebbe pagare per tutto il resto) ma lui e i suoi tromboni grideranno che tutti ce l'hanno con lui che è superman (anche se poi si spacca inciampando nella lattuga mentre passeggia su un prato). la dimostrazione della grancassa di tromboni che ribaltano la realta' è contenuta nelle lamentele del pdl che ha bollato come "anti cav" l'imitazione della minetti in tv. chi di noi non è indignato per quello che rappresenta la minetti? eppure i tromboni squillanno! precisazione per cacasenno SCRIBA: il fatto ci siano dei tromboni nel pdl e che i tromboni squillino fa, per la proprieta' transitiva, del pdl un partito di squillo.

Massìno

Mar, 18/09/2012 - 17:00

Grazie al sig Pinozzo per aver riportato il tutto alla sua giusta dimensione.

pesciazzone

Mar, 18/09/2012 - 21:53

ma la letterina della berluschina non risale a qualche giorno fa????? ...e poi volete continuare a farci credere che la commistione fra editoria e politica non porta frutti all'editore-politico?In russia la Politkoskaya è stata ammazzata dai sicari dell'amico di B. Qui invece son tutti felici e si bevono le fregnacce di Signorini e DelDebbio come se fosse acqua sorgiva ed è questo il vero problema: guai a pensare che Minzolini o Mulè sono pennivendoli asserviti....garantisce Sallusti che non è così!!!!!!