Mediaset, cambio ai vertici Al posto di Giovanni Toti arrivano Giordano e Broggiato

Il direttore del Tg4 nominato da Berlusconi insieme ad altri quattro: sarà il responsabile per il programma del partito

Cambio al vertice in casa Mediaset: Giovanni Toti ha lasciato l'azienda per dedicarsi a Forza Italia, in cui svolgerà il ruolo di consigliere politico per il programma.

Al suo posto - da lunedì 27 gennaio - come direttore del Tg4 arriva Mario Giordano, che lascia Videonews, dove sarà sostituito da Claudio Brachino, che resta comunque direttore di Sport Mediaset. A dirigere Studio Aperto ci sarà invece Anna Broggiato, dal 2004 vicedirettore del notiziario di Italia 1.

"A Giovanni Toti i nostri più sinceri auguri per la nuova avventura", scrive Mauro Crippa, direttore generale informazione Mediaset, "Mediaset è capace di rinnovarsi valorizzando sempre più le risorse interne all’azienda. Questa riorganizzazione della linea di comando delle news ne è la prova. Sono tutti professionisti che hanno già dato ampie prove sul campo e continueranno a farlo".

In Forza Italia, oltre a Toti, sono stati nominati anche Alessandro Cattaneo (Responsabile formazione amministratori locali), Andrea Mandelli (Responsabile dei rapporti con le professioni), Enrico Lillo (capo Comitato Trentino Alto Adige) e Gianfranco Rotondi (Commissario Molise).

Commenti

dukestir

Ven, 24/01/2014 - 14:56

E' uno scherzo, vero? Puntiamo a stare sotto il 10%?

pagano2010

Ven, 24/01/2014 - 15:35

ahahahahaha.... mancano solo Qui, Quo ,Qua e nonna papera. Mo' capite anche perché molta gente di cdx finisce per votare Grillo e fa pure bene visto che questi personaggi improbabili non sanno nemmeno dove stanno di casa.

Ritratto di ..renzusconi

..renzusconi

Ven, 24/01/2014 - 15:37

...con giordano e toti gooooo in attacco non possiamo perdere

Raoul Pontalti

Ven, 24/01/2014 - 15:50

Uno che non ha mai fatto politica né istituzionale né di partito è la persona adatta per fare il consigliere politico...In un partito aziendale di yesmen ci può stare, ci può stare...

xgerico

Ven, 24/01/2014 - 16:03

Giordano e Toti? Ma uno e Laziale e uno Romanista come possono coesistere?

Ritratto di Agarzati

Agarzati

Ven, 24/01/2014 - 16:20

non conosco Toti quindi non esprimo giudizi. Mi complimento con Cattaneo, ottima scelta, ha dimostrato di essere un ottimo sindaco. Invito di nuovo a valorizzare i giovani. Io proporre per l´Europa la coppia Tajani-Comi e per i Social Palmieri-Plebani che ne dite?

Albaba19

Ven, 24/01/2014 - 16:22

xgerico - ti stai sbagliando, quello roamista è Totti non Toti!!!!

xgerico

Ven, 24/01/2014 - 16:43

@Albaba19- Che lo vieni a dire ad un Romanista.... come si chiama?!

eloi

Ven, 24/01/2014 - 17:09

Mario Giordano: Persona seia e misurata, già direttore de Il Giornale.

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Ven, 24/01/2014 - 17:28

Ma giordano è una specie di ruota di scorta o una specie di tappabuchi sempre pronto alla bisogna?

Ritratto di monique

monique

Ven, 24/01/2014 - 17:34

Forza Italia mia Hahahaha

Ritratto di Lorenzo1961

Lorenzo1961

Ven, 24/01/2014 - 17:34

Non ha il Quid, gli si legge negli occhi

albertzanna

Ven, 24/01/2014 - 18:02

Tutti i sinistri scatenati a ridere. Segno che le scelte sono ste fatte bene e giuste!!! Albertzanna

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Ven, 24/01/2014 - 18:38

Con quella faccia un pò così .............

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Ven, 24/01/2014 - 19:00

Dalla faccia si è già capito tutto.

cicero08

Ven, 24/01/2014 - 19:10

Stavolta la stroncatura preventiva non è di Sallusti ma addirittura di FELTRI:"Toti? Una buffonata farsi vedere in tuta bianca. Spero di morire senza fare mai queste buffonate." Sarà per questo che Toti ha finalmente mollato la direzione di Rete4 e Studio aperto?

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 24/01/2014 - 19:30

Le decisione dello statista SILVIO BERLUSCONI è stata a lungo attesa dal popolo italiano e, bisogna dirlo, anche con molta trepidazione. Tutti hanno capito l'importanza storica della nomina che non riguarda soltanto FI, e sarebbe già molto, ma il futuro della nazione. E' infatti evidente che il grande peso di governare l'Italia toccherà ancora a noi, e non sarà per poco tempo perché, con l'ottima legge elettorale che SILVIO ha imposto al renzi ("l'ebetino": alle volte Grillo l'azzecca, anche se io direi "il tonno") dovremo reggere questo grande impegno per lustri e lustri. (i sondaggi (Tecnè) non mentono: abbiamo il 51% che SILVIO voleva!) E ancora una volta SILVIO BERLUSCONI ha dimostrato la Sua grandezza di statista ed il Suo amore per l'Italia ("Il paese che amo", quale altro politico lo ha detto!): ha privato le Sue aziende di un manager che tutte le aziende del mondo vorrebbero, per destinarlo alla guida del Paese. Scelta storica: dunque tutti noi, anche i sinistri, dobbiamo ringraziare lo statista SILVIO BERLUSCONI perché, ancora una volta, pensa solo al bene dell'Italia. Altro che conflitto d'interesse, questo sacrificio che SILVIO impone alle sue aziende dice che, se conflitto esiste, è a danno di SILVIO. Meno male che Silvio c'è!

roliboni258

Ven, 24/01/2014 - 19:52

caro Toti hai un coraggio da leone,trapoco indagheranno anche te'

Giorgio1952

Ven, 24/01/2014 - 20:03

Siamo veramente alle comiche finali, Berlusconi aveva detto di Angelino Alfano che era il miglior giovane politico in Italia, ma se lo è lasciato scappare o forse lo ha fatto perché ha raggiunto quel quid che secondo il Cav non aveva. Ora nomina Toti in FI, uno che non ha mai fatto politica, consigliere politico per il programma, uno il cui merito è stato quello di sostituire Emilio Fede, così bene che lo si è visto nella trasmissione "La guerra dei 20 anni", nell'intervista al leader maximo si è steso come uno zerbino senza fare alcuna domanda insidiosa. Doveva essere il coordinatore unico di FI ma hanno dovuto tener conto di Verdini, Fitto, falchi, colombe & co; vabbè che il Cav si è inventato pure la responsabile nazionale del fundraising, ovvero la pitonessa in pectore Daniela (Santanchè) Garnero, poi ha messo il sindaco di Pavia, Mandelli presidente dei farmacisti tanto per tenersi buona la lobby, Enrico Lillo chi? Infine udite, udite nientepopodimeno che Gianfranco Rotondi, già ministro per l'attuazione del programma dell'ultimo governo Berlusconi, ma che cosa ha attuato?

Ritratto di pravda99

pravda99

Ven, 24/01/2014 - 20:42

Ma Toti non faceva l'infermiere di Berlusconi al Centro Bellezza?

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Ven, 24/01/2014 - 21:10

Il titolo giuste era: "Forza Italia, cambio ai vertici...", ma forse non sarebbe piaciuto alla Santanché, Fitto e company.

scipione

Ven, 24/01/2014 - 21:13

Uno preparato e soprattutto leale.Congratulazioni e buon lavoro.

aredo

Ven, 24/01/2014 - 23:18

Questo sarà un altro Alfano... Sempre gli uomini sbagliati sceglie Berlusconi.. ma chi glieli consiglia ??