Ci siamo: i nostri conti correnti spiati dal fisco

Da mercoledì l'anagrafe tributaria avrà anche i dati su gestioni patrimoniali e carte di credito

Roma - Mercoledì scompare definitivamente il segreto bancario ai fini fiscali. Entro il 31 ottobre, infatti, banche e operatori finanziari dovranno comunicare all'Anagrafe tributaria tutti i dati dei propri correntisti.
Per l'esattezza, entro mercoledì dovranno essere comunicati i conti correnti (con relative movimentazioni) aperti entro il 2011. Entro il 31 marzo 2014 quelli del 2012. Ed entro il 20 aprile del prossimo anno, i conti correnti, deposito titoli e ogni operazione effettuati nel 2013. A quel punto, la mappatura sarà completa.
E il fisco italiano avrà a disposizione il sistema di monitoraggio e mappatura contro l'evasione fiscale più completo al mondo.
Un processo iniziato nel 2006 e che era stato preceduto da iniziative che miravano ad aprire i conti correnti alla trasparenza fiscale solo dietro intervento della magistratura inquirente.
Nel 2006, poi, la svolta: le banche potevano/dovevano comunicare all'Anagrafe tributaria solo i nomi dei contribuenti. E il numero dei conti aperti in questa o quella istituzione finanziaria. Ma senza fornire indicazioni sui movimenti bancari.
Poi, nel 2011, con il decreto «Salva Italia» il governo Monti introduce un'evoluzione dei controlli fiscali sui conti correnti, quale mossa anti-evasione. Fino ad arrivare a giovedì, quando le verifiche saranno possibili. E la trasmissione dei dati sui movimenti finanziari degli italiani non sarà obbligata a fronte di una richieste della magistratura inquirente; ma obbligatoria.
In tal modo, il Paese occidentale che vanta - al tempo stesso - il più alto debito pubblico e la più alta quota di evasione fiscale avrà anche il sistema (sulla carta) più efficace per recuperare le risorse sottratte al fisco.
Nella sostanza, banche, Poste italiane, organismi di investimento collettivo, società di gestione del risparmio, dovranno comunicare tutti i dati identificativi del titolare del conto corrente. In più, dovranno comunicare all'Anagrafe tributaria gli importi totali delle movimentazioni effettuate nei dodici mesi. Vale a dire, dovranno fornire i dati sugli importi totali degli accrediti e degli addebiti dell'anno. E infine, fornire il saldo all'1 gennaio e al 31 dicembre.
Oltre ai conti correnti propriamente detti, il monitoraggio fiscale riguarderà anche i conti deposito titoli, le gestioni patrimoniali, le carte di credito/debito, il numero delle operazioni extra-conto, i certificati di deposito, i buoni fruttiferi, i contratti derivati e perfino gli acquisti o le vendite di oro e metalli preziosi. Mentre saranno esclusi i movimenti bancari legati a finanziamenti, crediti, garanzie e fondi pensione.
Queste operazioni, infatti, saranno oggetto di attenzione fiscale (indiretta) da parte del redditometro. Quando entrerà in vigore, infatti, il contribuente dovrà giustificare davanti al fisco il proprio tenore di vita e motivarlo in funzione del livello di reddito denunciato.
Per il momento, il fisco evita di curiosare direttamente nelle cassette di sicurezza. In altre parole, non può andare a verificare i contenuti. Ma le banche sono tenute a informare l'Anagrafe tributarie su quante volte il titolare le va ad aprire. Lui o chi è cointestatario del conto corrente.
Già, perché - così come per il redditometro, che arriva ai parenti prossimi - anche chi ha un conto cointestato si vedrà comunicare al fisco, dalla banca, i propri movimenti e livello di reddito.

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 28/10/2013 - 07:44

E il fisco italiano avrà a disposizione il sistema di monitoraggio e mappatura contro l'evasione fiscale più completo al mondo. NON HANNO ANCORA CAPITO I VOSTRI TANTO AMATI POLITICI CHE CON QUESTO SISTEMA AUMENTERANNO GLI EVASORI FISCALI? SIETE PRESI PROPRIO BENE...

Baloo

Lun, 28/10/2013 - 08:10

Alla sbarra anche la Merkel o chi per lei della Germania che stanno affamando i popoli, prima prosperi, del sud Europa. Alla sbarra anche il governo che sta spiando i conti degli italiani. Il segreto bancario andava attenuato in caso di provata evasione ma non abolito. Ora la mafia può conoscere la consistenza patrimoniale di chiunque con i giusti appoggi bancari e del fisco.

canaletto

Lun, 28/10/2013 - 08:13

SIAMO IN PIENO COMUNISMO AVALLATO DA QUELLA SPECIE DI LAUREATO AL SECOLO MONTI. DOVE' LA PROPRIETA PRIVATA???? DOVE E' LA PRIVACY????? PECCATO CHE GLI UNICI SPIATI SIANO IL POPOLO ITALIANO E BERLUSCONI, MENTRE I PROTETTI, MONTI, PRODI, BERSNOFF, EPIFANOFF, BEFERA & SOCI, DE BENEDETTI E I GRANDI INDUSTRIALOTTI NESSUNO LI SPIERA' MAI. E POI SI LAMENTANO CHE GLI AMERICANI CI SPIANO????? PER LO MENO NON CI RUBANO I SOLDI. IO DA PARTE MIA HO CHIUSO IL CONTO IN BANCA CHE COSTAVA E SERVIVA A NULLA I SOLDI SOTTO AL MATERASSO. SE FACESSIMO TUTTI COSI (MA IMPOSSIBILE) LO STATO ED I ROSSI SAREBBERO SCONFITTI

Ritratto di CiccioCha

CiccioCha

Lun, 28/10/2013 - 08:18

Ed un GPS obbligatorio x tutti a quando?

Ritratto di mark 61

mark 61

Lun, 28/10/2013 - 08:20

Ci siamo: i nostri conti spiati dal fisco e dove sta il problema ? NON vi sentite in regola niente busta paga ? SIETE liberi professionisti e dichiarate solo 5 mila euro di redditi e ve ne andate in vacanza 4 volte all’anno paura èèèèèèè MAGARI controllassero di più basta PARASSITI PIAGNONI IN MUTANDE IN FERRARI

blackbird

Lun, 28/10/2013 - 08:21

Il figlio di un mio amico è ammalato di cancro. Dovendo sostenere delle cure, non sempre pagate dallo Stato, i genitori hanno donato al figlio una piccola somma per contribuire alle spese. Sono stati consigliati di fare la donazione per mezzo di un bonifico indicando la causa. Al figlio è stato consigliato di ritirare le somme che gli servivano conservando la "prova" dei pagamenti. E poi dicono "la privacy"! E poi si scandalizzano se gli USA li spiano! Ma vadano TUTI a quel paese!

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Lun, 28/10/2013 - 08:23

un'altra mossa astuta per dissuadere i risparmiatori italiani dall'esportare i propri capitali all'estero...complimenti.

roberto78

Lun, 28/10/2013 - 08:23

forse sono strano io, ma io non ho paura che il fisco veda i miei conti...

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 28/10/2013 - 08:32

e voi portate i soldi in banca senza interessi e spiati bravi siete.

eureka

Lun, 28/10/2013 - 08:36

Penso che non risolveranno nulla. Chi ha denaro lo spenderà in contanti per coprire le sue spese voluttuarie e non, questo è solo un incentivo per i commercialisti che dovranno giostrarsi con le uscite più o meno regolari dei conti dei loro clienti. I poveracci invece devono come sempre far quadrare il bilancio per arrivare a fine mese.

Ritratto di gabriele74-cina

gabriele74-cina

Lun, 28/10/2013 - 08:37

Peccato che a pagare saranno alla fine sempre i soliti. Ma questi "super esperti" che pensano di controllare le tasche dei poveri Italiani e fargli sputare sangue fino all'ultimo, sono gli unici che non hanno ancora capito che chi ha veramente i soldi non li depositano in Italia?..... strano no? Mi piacerebbe sapere quanti dei nostri onesti politici hanno conti in giro per il pianeta. Mi sconcerta più questo tipo di controllo che le intercettazioni telefoniche da parte degli USA. Siamo entrati in uno stato di dittatura fiscale.

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Lun, 28/10/2013 - 08:38

EVVIVA!!! Altro che fascismo!!! Dopo settant'anni siamo in pieno regime: KOMUNISTA!!!! Viva Lenin... Viva Stalin... Viva Mao... Viva Pol Pot... Viva Castro... Viva Bersanov, Letta e Napolitanov. Tutti difensori della LIBERTA!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 28/10/2013 - 08:41

se avessi una cassetta di sicurezza in Italia andrei 30 volte al giorno ad aprirla.

neta942

Lun, 28/10/2013 - 08:46

la santa inquisizione era meglio, ne vedremo delle belle.

Ritratto di hellmanta

hellmanta

Lun, 28/10/2013 - 08:48

Ottimo. Speriamo solo che i controlli funzionino davvero. Chi critica questi sistemi vuol dire che ha qualcosa da nascondere.

ZannaMax

Lun, 28/10/2013 - 08:50

Di soldi in Italia i ricchi non ne tengono più.

Pietro_81

Lun, 28/10/2013 - 08:52

A chi giova il segreto bancario? Al contribuente onesto o al frodatore? Cosa c'è di male che lo Stato sappia la reale situazione finanziaria dei cittadini? Cosa avete da nascondere? Facili domande, facili risposte. Rispondetevi guardandovi allo specchio.

Ritratto di ...creepshow..

...creepshow..

Lun, 28/10/2013 - 09:03

il cerchio si è chiuso, l'alleanza tra la CASTA cattocomunista pdpdl e la massoneria è un dato di fatto, il loro obiettivo è svendere l'italia e depredare i cittadini dei loro beni

m.m.f

Lun, 28/10/2013 - 09:07

E' COSI IN TUTTO IL MONDO DA MOLTO PRIMA. IN ITALIA SI ARRIVA SEMPRE PER ULTIMI MA SI ARRIVA. COMUNQUE E' DAL 2006 CHE LE BANCHE TRSMETTONO I DATI RELATIVI AI CONTI CORRENTI ALLA AGENZIA DELLE ENTRATE.

tuccir

Lun, 28/10/2013 - 09:12

Ottimo, da imprenditore sono stanco di competere con chi fa il gioco sporco. Se si è onesti non si ha nulla da temere.

gneo58

Lun, 28/10/2013 - 09:17

soldi "sotto il materasso", sul conto il minimo indispensabile e ovunque, dove si puo' pagare in contanti. Se i soldi delle tasse (strarubati) fossero usati bene probabilmente la gente non avrebbe il dente avvelenato invece a fronte di una tassazione tra le piu' alte al mondo abbiamo servizi da 5° mondo - il resto se li intascano con rigiri vari - di fronte ad una situazione simile fa bene chi puo' ed evade. (un lavoratore dipendente)

Ritratto di CiccioCha

CiccioCha

Lun, 28/10/2013 - 09:18

Non ho nulla da nascondere, è il fatto che tutti siimo considerati evasori che mi indigna.

watcheroftheskyes

Lun, 28/10/2013 - 09:20

Oh no! Ed ora come farò? Mi costringeranno a pagare le tasse? E' un'ingiustizia!

mikele100

Lun, 28/10/2013 - 09:20

buon giorno a tutti gli italiani ormai falliti,cosa devono controllare se ormai siamo tutti in declino?ormai l'economia e' ferma le aziende sane sono andate via RINGRAZIAMO I SINISTROIDI CHE L'HANNO VOLUTA CANTATE ALLELUIA ALLELUIA

blackbird

Lun, 28/10/2013 - 09:32

@ Pietro_81 e se invece dello Stato fosse il tuo capo a sapera quanto e a quale sindacato versi o se la sera invece di andare a riposare esci a ballare (magari salta la promozione)? O quale partito sostieni? O la tua fidanzata a sapere se paghi la TV sexi? Tutte cose che un buon investigatore riuscirà a conoscere.

Ritratto di IRON

IRON

Lun, 28/10/2013 - 09:36

Non esiste un "Signor Fisco" esistono gli impiegati che lavorano negli uffici dell' amministrazione. Quindi è da questi che saremo spiati, male ce ne incoglie se siamo vicini di casa sgraditi, se abbiamo qualche pendenza condominiale, se in passato abbiamo litigato, con loro, per una qualsiasi questione, o se la nostra faccia, semplicemente non piace. Da un paese incivile solo regole e comportamenti incivili. Penso anche a tutti i falsi sdegni di questi giorni su Obama e l' America che ci spia.

Ritratto di Nopci

Nopci

Lun, 28/10/2013 - 09:37

EQUITALIAMENTE IN PRIMIS E POI POLITICA ,MAGISTRATURA ,GOVERNATORI E..... LA SUA MANOVALANZA, METTERE IN RETE LA VS REDDITIVITA' PATRIMONIALE CON ENTRATE E USCITE E IL POPOLO SARA' PIU' CERTO DELL'EGUAGLIANZA DI TRATTAMENTO.DICO TUTTI!!!!

colapesce

Lun, 28/10/2013 - 09:39

i veri evasori non tengono tutto il denaro in italia , ma in conti esteri ........non vedo nessun problema o preoccupazione .....

Ritratto di caputese

caputese

Lun, 28/10/2013 - 09:39

A me sembra di non avere nulla da nascondere. Che facciano pure...

meverix

Lun, 28/10/2013 - 09:41

Facciano pure, io non ho nulla da nascondere.

Angel59

Lun, 28/10/2013 - 09:48

Per quanto mi riguarda possono spulciare quanto a loro pare, ormai il mio conto è prossimo allo zero e non solo per colpa mia. Che brutta nazione e che brutto popolo siamo diventati!

Ritratto di unLuca

unLuca

Lun, 28/10/2013 - 10:00

per quel che c'è rimasto ................

eloi

Lun, 28/10/2013 - 10:06

POI.................... L'Agenzia delle entrate a propria discrezione indagherà approfondirà e sentenzierà verso alcuni e non verso altri, così come fa la M.........

Ritratto di stock47

stock47

Lun, 28/10/2013 - 10:08

Se una cosa del genere si fosse verificata 30 anni fa sarebbe successo il finimondo. Ormai i politici attuali hanno distrutto le lbertà dei cittadini. Si riempiono la bocca di valori e di democrazia ma di fatto violano tutto quanto è violabile e pure oltre. Mettono leggi sulla privacy che di fatto sono leggi per violarle da parte dello Stato e di qualsiasi altra istituzione pubblica o privata che sia. Tali leggi non servono ai normali cittadini ma vengono utilizzate solo dai maggiorenti, dalla casta, per colpire chi le viola a loro danno. Tutti gli altri se la prendano in saccoccia!

Ritratto di dbell56

dbell56

Lun, 28/10/2013 - 10:09

mark 61, io non ho ferrari in garage. Forse qualche volta ho comprato una buona bottiglia di spumante con quel nome, sai magari per festeggiare un compleanno o comunque una lieta ricorrenza. Sono un funzionario impiegato, proprietario dell'unica casa che occupo sulla quale pago una rata mensile di mutuo di 438,00 euro. Beh posso dirti una cosa? A me che non ho nulla da nascondere rompe terribilmente il caxxo che qualche solerte impiegatucolo dell'agenzia delle entrate si faccia i cavoli miei e sappia tutto di me mentre io non so nulla di lui! Tu non hai capito un bel nulla. La libertà di una persona termina nel momento in cui il grande fratello sa tutto di tutti. Anche chi non ha nulla da nascondere al fisco come me, ti ripeto trova la cosa assolutamente odiosa. Un'ultima cosa. Sai che a furia di stringere la morsa l'anguilla tende a sfuggire alla presa attuando comportamenti contro natura, ovvero "contra lege" come, ad esempio, dare origine ad una sorta di circuito secondario di economia rigorosamente in nero, come il contrabbando, tanto per dirne una? Se tu sei contento della vessazione significa solo che o sei un masochista o sei un aguzzino frustrato che non vede l'ora di rompere le scatole alla gente normale!

fumonero

Lun, 28/10/2013 - 10:09

dite sinceramente che sparirà PER TUTTI il segreto bancario?

Sapere Aude

Lun, 28/10/2013 - 10:11

Dopo tanti annunci, e gli alti papaveri (gli amici degli amici) hanno avuto tempo a sufficienza per mettere al sicuro il maltolto, tutto è pronto per taglieggiare fino all'ultimo centesimo la plebe. Complimenti ai giannizzeri al soldo del potere.

rino biricchino

Lun, 28/10/2013 - 10:11

Bene. Ed imporre la rottura del segreto bancario anche alla svizzera e a tutti gli altri paradisi fiscali. Andiamoli a stanare questi 20/30 mila super ricchi che detengono il 60% della ricchezza mondiale e che accumulano sempre piu richezza. Andiamo a vedere chi sono, che fanno, come vivono, e se, soprattutto, se hanno guadagnato onestamente!

yula

Lun, 28/10/2013 - 10:11

ritiriamo tutti i nostri soldi e torniamo al vecchio materasso.

eloi

Lun, 28/10/2013 - 10:12

Naturalmente troveranno il modo di escludere i conti correnti dei politi, compreso quello di Beppe.

enrico09

Lun, 28/10/2013 - 10:14

Avanti cosi e soprattutto fate un controllino a quelli che commentano negativamente un'azione che dopo anni cerca di ridurre uno dei problemi dell'Italia!!! Aprite i nostri conti io non ho paura essendo certo della mia onestà. Magari, ed é quello che spero, se riusciamo a beccare gli evasori e gli facciamo pagare il dovuto i poveri impiegati e operai che portano a casa una sola busta paga al mese per sfamare un'intera famiglia vedranno le tasse ridotte o almeno non aumentate per coprire i fabbisogni dei disonesti.

eloi

Lun, 28/10/2013 - 10:15

Perchè non pubblicarli sul web, a cominciare, solo per dare l'esempio da quallo del Presidente della Repubblica.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 28/10/2013 - 10:32

Facile che quelli del PD conferiscono il denaro sporco alla cosca Scalfari-De Benedetti che lo cela sui conti correnti svizzeri. Poi se i picciotti calabro-svizzero-eporediensi fanno un buco di cassa, basta un processo -con carte false- come quello a Berlusconi.

BeppeZak

Lun, 28/10/2013 - 10:36

I piccoli risparmiatori dovrebbero ritirare chiudere i conti bancari, ritirare, nel mio caso, la pensione interamente e tenere il tutto in casa. Vedremo così come faranno le banche a rinunciare ai piccoli risparmiatori. Necessita ritornare agli anni 50 quando ognuno gestiva direttamente il suo capitale.

enrico09

Lun, 28/10/2013 - 10:43

io farei un controllino a quelli che commentano negativamente devono avere qualcosa da nascondere; a me non interessa se un impiegato del fisco conosce i miei dati bancari io non ho nulla da nascondere

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 28/10/2013 - 10:44

Alla Banca D'Italia(da sempre),conoscono il totale(diviso anche territorialmente) dei DEPOSITI BANCARI(in senso lato) degli Italiani.Non sapevano il nome dei "possessori".Ora lo sapranno,con in più il "movimento". Sappiate che OGGI,tali "Depositi Bancari" in Italia,ammontano a TRE VOLTE il DEBITO PUBBLICO,per cui piangi,piangi,ma sanno benissimo che in "cascina",gli Italiani,in "media",possono essere ancora spremuti,senza toccare il costo della PA,e dei privilegi di tanti(politicanti inclusi naturalmente),per cui.. Problema:in questa "media",tanti hanno poco,o niente!Secondo problema:per allegerire la "pressione" sulle Aziende(renderle più competitive,su basi internazionale),vedrete che presto ricorrerano,ad una "potatura uniforme",di tutti i depositi(naturalmente senza modulazione..).Con un 10% "medio",recupererano un bel pò di soldi....per loro!

Ritratto di pietrom

pietrom

Lun, 28/10/2013 - 10:49

Cerchiamo di essere ottimisti. Il fisco ha risolto il problema dell'immigrazione clandestina. Per ogni mille immigrati ci sono altri mille emigrati. Quindi il saldo e' zero. Poi non stiamo a guardare i dettagli, tipo che chi entra e' analfabeta e chi esce e' laureato. Chi entra e' musulmano e chi esce e' cristiano. E, cosa che al fisco sta molto a cuore, che chi entra non paghera' un centesimo di tasse, e chi esce le tasse le paghera' in qualche altro paese, senza farsi spolpare.

BlackMen

Lun, 28/10/2013 - 10:50

La cosa non mi preoccupa affatto. Forse dipenderà dal fatto che non ho nulla da nascondere.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 28/10/2013 - 10:56

ho telefonato ora alla mia banca in Italia la impiegata stessa mi ha detto che è una cagata, cose che succedono solamente in Italia, poi il controllo ogni volta che si apre la cassetta di sicurezza, ma se io fossi residente in Italia i miei soldi quei 2 che ho li porterei oltre frontiera o Francia O Svizzera,Pago il mio 35% sui guadagni e tutto finisce lì, su cento euro se fosse 1% fine anno guagagno 65 centesimi e nessuno mi romperebbe più i coglioni. Il pro- blema come ripeto è avere dei soldi ma chi ha i soldi non ha problema.Meverix non il fatto di avere paura perche se avessi solamente 1000 euro e me li spiassero mi girerebbero le palle è la mancanza di fiducia di onestà del governo verso i cittadini. Baloo cretino in quanto a te queste cose ridicole in Germania non succedono, non lo dico qui o si mettono a ridere, come per gli scontrini ...del caffè.Una volta una impiegata che vendeva PC si meravigliò quando pagai un Pc dandole 400 euro in contanti, qui usano carte di credito, nei negozi al supermarket, qui la grana circola è facendola circolare che si produce lavoro benessere e ricchezza non strozzare la gente come fanno i vostri simpatizzanti di Togliatti al governo.Criticate la Germania quando il mazzo ve lo fa la Italia.

titina

Lun, 28/10/2013 - 10:57

Contro l'evasione si deve vietare completamente l'uso del contante e in tutta europa. Altrimenti si fa finta.

tartavit

Lun, 28/10/2013 - 11:00

Viviamo nel bel Paese, dove la classe dirigente l'ha portato al fallimento con le ruberie, gli sprechi le spese pazze e adesso il fisco, in barba a tutto e a tutti, si appropria di dati personali su cui ci dovrebbe essere un minimo di privacy. Se tutto ciò sia costituzionale e legale, sarebbe da scoprire con un bel ricorso alla Magistratura. Se poi prenderanno gli evasori è tutto da vedere. Così continuando, comunque, stiamo diventando, in tutti i sensi, un paese sempre meno vivibile. I mariuoli hanno fatto man bassa e i cittadini adesso sono rimasti in mutande.

roberto78

Lun, 28/10/2013 - 11:07

@titina: .... chissà chi si oppone all'idea di sostituire l'uso del contante con sistemi tracciabili... ????

epc

Lun, 28/10/2013 - 11:08

Da mercoledì il fisco inizia a spiare i conti correnti degli Italiani, e da giovedì cominciano a piovre cartelle pzze per tutti!!!! E non venite a dire la solita baggianata che siete a posto con la coscienza e non avete paura..... Al fisco non gliene frega niente della vostra coscienza: basta che non rientrate in un parametro di qualche programma che nessuno sa come funzioni e zac.... cartella in arrivo! Ah, ma siccome siete a posto con la coscienza potrete sempre andare a perdere giorni all'agenzia elle entrate, tanto il vostro tempo non vale nulla. E quando finalemente avete dimostrato che la vostra coscienza è a posto (già, perchè lo dovete dimostrare voi, naturalmente) e magari pagato avvocato e commercialista, la vostra coscienza avrà l'immensa, impagabile soddisfazione di sentisi dire dall'impiegato dell'agenzia delle entrate: "Scusi tanto, aveva ragione lei." Vuoi mettere che goduria?

Ritratto di pietrom

pietrom

Lun, 28/10/2013 - 11:10

"Caro" Befera, "cari" politici, mi permetto di darvi un consiglio, visto che non ci arrivate da soli. Diciamo che il fine che vi proponete e' nobile: massimizzare le entrate dello Stato; ma non e' questo il metodo. Con il fisco italiano l'economia sta morendo. La soluzione? 1) Abbassare la pressione fiscale dal 50%-60% al 20%-30%. 2) Il fisco deve guardare al reddito, non ai risparmi. 3) Fare controlli a campione, e chi evade vada in carcere. Mi raccomando, non invertite temporalmente il punto 1) con il punto 3)!!! Non volete farlo? Almeno non lamentatevi del declino dando la colpa a chissa' chi. La colpa e' vostra e solo vostra!

epc

Lun, 28/10/2013 - 11:10

Figuriamoci, queste boiate non serviranno a nulla. Chi inneggia a questi metodi è solo un parassita parastatale che campa dei furti di Stato.....

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 28/10/2013 - 11:12

non dire cazzate titina, se devo incassare voglio essere sicuro che il pagamento sia coperto specialmente in Italia,non sono sicure le banconote figuriamoci le carte di credito.

Damiano Guerra

Lun, 28/10/2013 - 11:14

Probabilmente se spiano il mio conto si accorgeranno come dall'arrivo tra uno stipendio e l'altro in mezzo ci siano muto e bollette che portano il saldo sempre e comunque vicinissimo allo zero, facciano pure.

Ritratto di dbell56

dbell56

Lun, 28/10/2013 - 11:14

titina, è sbagliato il tuo ragionamento dal momento che questa UE basa il proprio potere dull'unione monetaria, mi dici come si fa a vietare l'uso del denaro in circolazione? E' come dire che non esistendo materialmente l'euro non esiste nemmeno l'unione!!

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Lun, 28/10/2013 - 11:20

A qualcuno che gode di questa cosa dico vuol dire che gli insegnanti che fanno le ripetizioni non verseranno più i soldi in banca, che gli statali che fanno secondo lavoro faranno la stessa cosa. Io dico che siamo in pieno regime comunista, tra u po' ti diranno anche come e quando poter far sesso, ammesso e non concesso che la Boldrini lo permetta

enrico09

Lun, 28/10/2013 - 11:22

pietrom, vorrei tanto sapere come puo' legare il fatto che i laureati se ne vadano alle azioni del fisco. Conoscendo molti laureati, essendolo e essendo tentato pure io di andarmene non é certo al fisco che rigetto la colpa, forse allo stato che non investe nella ricerca e ai vertici aziendali che percepiscono stipendi folli e non pagano il dovuto a uno che si é fatto il c... per una buona laurea. E non venitemi a dire che la pressione fiscale in Italia é altissima, in molti paesi europei molto più sani dell'Italia le tasse sono più elevate o comparabili (vedi Francia) ma quando a fine mese si torna a casa con lo stipendio doppio la pressione fiscale puo' anche essere la stessa

Ritratto di dbell56

dbell56

Lun, 28/10/2013 - 11:22

Io invece invierei la fananza a tutti coloro che dicono ipocritamente di non aver nulla da nascondere! Me compreso!!

Ritratto di hellmanta

hellmanta

Lun, 28/10/2013 - 11:23

Continuo a non vedere, anche sforzandomi, il problema. I lavoratori dipendenti non hanno nulla da nascondere (le tasse le pagano già alla fonte), e gli autonomi ONESTI neppure. Propongo di registrare i commenti negativi all'articolo e di segnalare gli autori alla GdF. Sicuramente sono quelli che pagano l'idraulico in nero e che dichiarano 10000 € all'anno, ma che poi viaggiano con il macchinone e hanno la villa in montagna intestata alla nonna morta.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 28/10/2013 - 11:26

biricchino ma se li avete al governo,dai una occhiata alle pensioni, informati quanto guadagna Crozza,Fazio e quella con quella voce da foca che ha sempre le gambe e i piedi sul tavolo come una....signora,poi non sai che ci sono persone che prendono 90 mila euro di pensione al mese? Ma dove vivi tu?

enrico09

Lun, 28/10/2013 - 11:29

franco-a-trier_DE esistono sistemi, molto usati in Francia e Inghilterra, che permettono di essere sicuri della transazione al momento del pagamento, tipo pagobancomat o visa a addebito immediato, dovrebbe pensare prima di scrivere e insultare chi, anche se in modo un po' estremo, porta idee condivisibili. Poi magari per pagare il pane con la carta é ancora un po' presto.

gian paolo cardelli

Lun, 28/10/2013 - 11:31

Il numero di commenti che apprezzano una misura da dittatura terzomondista fa capire quanta strada dobbiamo ancora compiere prima di poter essere veramente un paese civicamente maturo: troppi sudditi pecoroni vegetano ancora al di sotto delle Alpi...

Mechwarrior

Lun, 28/10/2013 - 11:39

Mi piace come funziona il lavaggio del cervello sui sempliciotti: "non ho nulla da temere, che controllino pure" Io spero tanto che il vostro amato "stato" vi tolga tutte le libertà.........tanto non avete nulla da temere.

gian paolo cardelli

Lun, 28/10/2013 - 11:41

I sudditi pecoroni che apprezzano iniziative del genere non vogliono capire (paura di restare senza "politici preparati e competenti che ci sappiano guidare"? sicuramente sì!) che l'obiettivo NON è combattere l'evasione fiscale, ma mantenere i flussi di denaro pubblico che alimentano i redditi immeritati ed immotivati di chi viene votato dai suddetti sudditi...

enrico09

Lun, 28/10/2013 - 11:41

dbell56 se paghi con carta di credito con cosa pensi di pagare, banane? paghi sempre in euro...la carta di credito o debito é solo un supporto come un altro...

gneo58

Lun, 28/10/2013 - 11:47

per rino biricchino, se tutti sono come lei siamo proprio a posto, ma lei pensa veramente che in Svizzera trovino tutti 'sti soldi ? - non credo, ormai da tempo i capitali esportati, quelli con la C maiuscola, sono tutti andati altrove, anche quelli "svizzeri", tipo isole del canale, Caiman, Vanuatu, St Kytty and Nevis tanto per citare alcuni paesi "favorevoli" ecc ecc (la grossa evasione, quella che veramente pesa ed incide, se lo ricordi, e' tutta "legale" e con cifre che neppure ce le sognamo.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 28/10/2013 - 11:49

X titina e se tornassimo al baratto non sarebbe ancora meglio ??

gneo58

Lun, 28/10/2013 - 11:52

per BeppeZak - concordo con lei purtroppo siamo COSTRETTI per forza di cose ad avere il conto bancario. Se la sono studiata bene e da tempo.....

enrico09

Lun, 28/10/2013 - 11:54

gian paolo cardelli, molti paesi "civicamente maturi" applicano questi controlli da anni, le dittature terzomondiste non controllano impongono e basta, non hanno bisogno di controllare

enrico09

Lun, 28/10/2013 - 11:56

gianniverde, vorrebbe per favore spiegarmi il suo commento non l'ho capito

Ritratto di mark 61

mark 61

Lun, 28/10/2013 - 11:59

Si è vero non siamo un Paese di spioni, ma un popolo di furbi, d'evasori fiscali.Non tutti ma una buona parte quando puo' evade,evade..e come se evade. Evadere le tasse è come rubare.Allora non vedo perchè non si controllare Ottimo. Speriamo solo che i controlli funzionino davvero. Chi critica questi sistemi vuol dire che ha qualcosa da nascondere o è come questi sopra

gneo58

Lun, 28/10/2013 - 12:00

egregio/a HELLMANTA - e allora ? il mio commento e' TOTALMENTE NEGATIVO e CONTRARIO eppure sono un dipendente e di una ditta privata che lavora 9-10 ore al giorno - lei che parla tanto invece sara' magari un/una dipendente del settore pubblico che lavora (eufemismo) "a tempo pieno" fino alle 14.00 e poi va a farsi uno-due lavori in nero nel pomeriggio - ci scommentto !

cloroalclero

Lun, 28/10/2013 - 12:05

benvenga, io non problemi ad essere controllato..forse chi evade invece ne ha tanti..e per questo vota pdl..

Zizzigo

Lun, 28/10/2013 - 12:06

E che cosa si crede di trovare? Vuoi vedere che tutti gli evasori sono diventati improvvisamente dei pirla?

janry 45

Lun, 28/10/2013 - 12:07

Altri punti di PIL che se ne andranno,specialmente durante il periodo natalizio,chi ha paura ma anche chi non vuole essere controllato, limiterà gli acquisti,così lo stato oltre a non recuperare l'evasione perderà anche l'introito dell'Iva relativa al calo delle vendite. questo per quanto riguarda lo stato,poi ci saranno conseguenti ricadute sul sistema economico industriale e commerciale. Disastro completo

gian paolo cardelli

Lun, 28/10/2013 - 12:14

Enrico09: nei paesi civicamente maturi questi controlli vengono fatti quando c'è un sospetto di evasione su soggetto determinato, non a tappeto come qui si vorrebbe imporre. Ed inoltre non ha alcun senso logico sperare di trovare dei FLUSSI illeciti analizzando la posizione dei FONDI, ma per capirlo occorre aver studiato un po' di Economia e Ragioneria: le dittature si fondano sull'ignoranza, non sulla cultura...

partitaivan

Lun, 28/10/2013 - 12:19

Chi e' onesto non ha niente da temere? Con la facilità con la quale equitalia fa uscire le cartelle vi vorro' vedere quando dovrete spendere i soldi dell'avvocato se non avete nulla da temere. Nulla se non l'ennesima fuoriuscita di contante.

Zizzigo

Lun, 28/10/2013 - 12:22

@HELLMANTA - leggendo il suo commento viene da pensare ad una persona molto giovane, forse invidiosa ed inesperta... spero, per lei, che sia così... buona giornata.

gian paolo cardelli

Lun, 28/10/2013 - 12:23

In un paese terzomondista lo Stato controlla come i cittadini spendono i loro soldi, in un paese maturo sono i cittadini a controllare come lo Stato spende i soldi ad esso delegati: chi approva una misura del genere è un suddito e nulla di più, e lo capirà quando toccherà a lui essere controllato, come sempre fanno i menefreghisti italioti.

Ritratto di dbell56

dbell56

Lun, 28/10/2013 - 12:27

enrico09, sai che le operazioni bancarie costano e che sotto un certo limite le operazioni con carte di credito o con pagobancomat sono antieconomiche? Ho capito. Lavori in banca e pensi a salvare il posto di lavoro distruggendo quello degli altri, però! Eppoi non tieni conto minimamente che le carte di credito o le carte bancomat possono essere facilmente clonate, insomma manipolate a piacimento da chi sa come fare, soprattutto i delinquenti che provengono da est. Mi dirai che i falsari esistono anche nelle banconote. Ma effettivamente, è molto più difficile copiarle e spacciarle per buone.

blackbird

Lun, 28/10/2013 - 12:32

Come disse un mio amico: finchè la Finanza fa i controlli con i mitra e non con i computer, sarà dura stanare l'evasione! Non basta il grande fratello per tutti: aumenteranno solo i casi "sospetti" togliendo tempo ai funzionari per fare le verifiche (soprattutto di chi si crede "a posto", "senza nulla da nascondere": basta che cambi l'auto o si faccia un'assicurazione sulla vita o infortuni e poi ne parliamo). A mia moglie è arrivata una lettera di SERPICO dal tono. l'anno scorso la sua dichiarazione dei redditi è stata incongrua con le spese che ha sostenuto, non le dicamo quali per la privacy, tanto lei sa quali spese incongrue ha fatto. Potrebbe essere chiamata a dare spiegazioni se ha utilizzato risparmi accumulati negli anni precedenti o ricevuto eredità o donazioni o richiesto mutui, tenga a disposizione tutta l'eventuale documentazione. Bello vero dover dimostrare di essere onesti! E comunque tutta quella documentazione lì "loro" ce l'hanno, basta una verifica in banca e all'Ufficio del Registro, non serve spiare i conti correnti, la richiesta motivata alla banca la potevano sempre fare, come prevede la Costituzione, che non prevede lo Stato Spione!

Ritratto di dbell56

dbell56

Lun, 28/10/2013 - 12:42

cloroalclero (voglio cambiare nome e chiamarmi: olio di ricino ai compagni!)meno male che ci siete voi del PD onesti e senza macchia alcuna! Mi sembri quel fariseo che pregando nei primi posti nella sinagoga ringraziava il Signore per non essere peccatore come gli altri mentre giù agli ultimi posti, per non dar fastidio, v'era un pubblicano che non sentendosi degno neanche di alzare gli occhi al cielo chedeva quasi in silenzio perdono per i peccati commessi! Secondo te, quali dei due ha trovato giustificazione nei Cieli? Secondo il tuo ragionamento il fariseo che rispettava le regole imposte dalla Torah. Beh tu sei un ipocrita come lui! Nè più, nè meno. Spero che aprirai gli occhi a tempo. Ma temo che sia pia illusione la mia.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 28/10/2013 - 13:01

Mi sembra ci sia in cantiere una specie di scudo fiscale per far rientrare i capitali dalla Svizzera.IO mi ricordo che quando lo fece il Cav,col rientro di una grande cifra ,la sinistra si ergeva a novella moralizzatrice con grande spiegamento di post negativi alla manovra da parte dei soliti imbe...sinistri.Vuoi vedere che se la stessa cosa viene fatta dalla sinistra sarà una cosa ponderata e di sicuro effetto positivo alle finanze statali ?? Il potere del Partito sulle menti labili dei Kompagni ???Chi lo sa?

MEFEL68

Lun, 28/10/2013 - 13:18

A quei politici che ritengono giusto controllare se abbiamo qualche soldo nascosto nello sciacquone del bagno, chiedo perchè hanno IMPEDITO alla Guardia di Finanza di entrare in Parlamento per esaminare i conti dei parlamentari e del personale giacenti nella banca interna del Palazzo. Quando daranno questo permesso, in modo trasparente e senza limiti, SOLO allora potranno pretendere la nostra piena disponibilità. Se ciò non avverrà, vorrà dire che in Parlamento abbiamo degli evasori che vogliono combattere l'evasione...degli altri.

Ritratto di pietrom

pietrom

Lun, 28/10/2013 - 13:18

enrico09: e' tutto legato. Se le aziende sono in crisi o delocalizzano, la domanda di laureati cala. Se il fisco e' opprimente, i laureati hanno piu' possibilita' di andarsene e trovare lavoro altrove. Lo stesso vale se i servizi offerti (di ogni tipo) sono migliori che in Italia. E cio' che vale per i laureati vale pure per le aziende. Comunque non si preoccupi. Ormai anche i diplomati e non stanno emigrando. E anche molti immigrati vorrebbero lasciare l'Italia per i paesi del centro Europa, Francia in primis. Lo posso vedere nel mio piccolo. Ah, rigurado la Francia le dico una cosa nell'orecchio: se la ha un basso reddito e magari un paio di figli, lo stato francese le assegna una bella casa popolare a prezzi ridicoli. Se si sparge la voce gli tocchera' alzare le Alpi per fermare l'invasione...

Ritratto di hellmanta

hellmanta

Lun, 28/10/2013 - 13:20

@GNEO58 Mi dispiace doverla smentire ma sono un lavoratore dipendente privato (lavoro in banca), che mediamente resta in ufficio dalle 8,00 fino alle 18,30 (senza straordinari pagati e senza pausa pranzo), che in 10 anni di carriera è rimasto a casa per malattia 3 giorni (perchè ero proprio in punto di morte) e che è andato al lavoro anche il giorno successivo la nascita dei due figli. Semplicemente non capisco perchè la gente deve essere preoccupata. Sono una persona che si reputa "normale". Guadagno 2000 € al mese, viaggio con un'auto da terzo mondo (una stilo sw), ho una casa di proprietà e non mi concedo lussi strani (a parte la moto). Se anche Equitalia venisse a controllare le mie spese, al massimo potrebbe chiedermi conto del motivo per cui viaggio spesso in Polonia (acquisto i biglietti aereo con la carta di credito). Essendo però mia moglie polacca non vedo di che dovermi difendere...

enrico09

Lun, 28/10/2013 - 13:34

dbell56, in effetti le carte di credito possono essere clonate, facilmente non credo pero' é vero, ma esistono assicurazioni e funzionano ho già testato personalmente. Le operazioni bancarie costano ma non i pagamenti con pagobancomat o carta di credito quelli non creano commissioni altrimenti eviterei di pagare con pagobancomat, saro' fesso ma non fino a sto punto. Comunque solleva un buon argomento il fatto che le banche in Italia applichino costi per le carte e per la tenuta conto elevati e questo bisognerebbe ridurlo per permettere di democratizzare questi metodi di pagamento

enrico09

Lun, 28/10/2013 - 13:48

gian paolo cardelli, se la gente inizia a usare metodi di pagamento elettronico risulta difficile per l'evasore dichiarare meno di quello che percepisce, ad esempio vorrei vedere un negoziante non fare lo scontrino dopo essersi fatto pagare con carta...in secondo luogo, lei parla di economia come se si volessero estrapolare flussi macro e micro economici, in questo contesto parliamo di evasione fiscale del singolo "ma per capirlo occorre aver studiato un po' di Economia, le dittature si fondano sull'ignoranza"

enrico09

Lun, 28/10/2013 - 13:57

pietrom, le sue supposizioni si basano sul sentito dire ma non su quello che in effetti i giovani e meno giovani laureati come me risentono. E la sua "rivelazion" sulla Francia é un segreto di pulcinella...

GilbertoVR

Lun, 28/10/2013 - 14:00

sempre troppo tardi

lorenzo464

Lun, 28/10/2013 - 14:03

era ora

Dako

Lun, 28/10/2013 - 14:36

Trà non molto lo Stato ci obbligherà di munirci di GPS a nostre spese naturalmente per controllarci i spostamenti, e per chi non se lo potrà permettere il(GPS) sarà obbligatorio recarsi presso la caserma die CARABINIERI di competenza e dichiarare l`intinerario di spostamento con partenza e arrivo!!! Ma che paese di me... siamo diventati.

Ritratto di Scassa

Scassa

Lun, 28/10/2013 - 15:09

scassa Lunedì 28 ottobre E pensare che la Democrazia era in pericolo con un Liberale come il Presidente Berlusconi ,i compagni lo ripetevano come invasati ! Da Monti in poi ,abbiamo capito il perché . Semplice ,hanno stretto l'accerchiamento ottenendo tre risultati : il primo di togliere di mezzo il nemico Liberale che mal sopportava i loro sporchi traffici contro la libertà costituzionale dei cittadini Italiani. Il secondo di seppellire ,finalmente,la democrazia in nome di uno statalismo che tutto prende e nulla da' ,livellando ,in modo menzognero,tutto in basso . Il terzo e' di svendere il Paese agli sfruttatori interni ed esterni ,insieme al nostro diritto sacrosanto di autogoverno ,e in questo modo,facendoci diventare per decreto legge ,i Giullari d'Europa ! Se poi aggiungiamo la frase : " compagni ,la proprietà privata(degli altri)e'un furto " ,e da ciò l'assalto delle tasse ,il quadro e' completo ! Augurarsi l'Apocalisse e' da malati mentali ,ma un bello Zunami di risveglio della sopita Dignità ..... Questo mi auguro avvenga ,se non per noi ,almeno per i nostri Figli !!!!!!!!!

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 28/10/2013 - 15:09

enrico09 28/10 10:43 scrive: "… a me non interessa se un impiegato del fisco conosce i miei dati bancari io non ho nulla da nascondere" - - - Sig. enrico09 e tutti i casti e puri come lei : A me, pensionato, potrebbe forse non interessare una beata fava se una masnada di funzionari, magari frustrati, sbircia i miei movimenti bancari, ma mi fa roteare incandescentemente le sfere che detta masnada venga a sapere dove e quando compero quanti preservativi come pure qualsiasi altro oggetto/attività tramite carta di credito/assegno.

gian paolo cardelli

Lun, 28/10/2013 - 15:27

Enrico09, l'ho già scritto: l'obiettivo NON E' l'evasione fiscale, ma il mantenimento dei flussi di denaro pubblico che garantiscono la sopravvivenza politica dei cialtroni che "ci guidano" e di tutti i loro accoliti. E' caduto in pieno nel "trucco dell'illusionista" che è sempre lo stesso: fa porre al pubblico la domanda sbagliata.

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 28/10/2013 - 15:54

è l'inizio della fine di quattro milioni di statali, PRESTO IN STRADA!!!

m.m.f

Lun, 28/10/2013 - 16:34

Devono pur inventarsi qualche cosa per non dover ammettere che anche nel fisco alle entrate ect ect ect hanno assunto (con i nostri soldi) il triplo delle persone che avrebbero dovuto.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 28/10/2013 - 16:57

DBEL56 COSA CENTRA L'EURO CON LA UNIONE EUROPEA?

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 28/10/2013 - 17:04

e MAI POSSIBILE CHE PER FARE UNA TRANSAZIONE DA UNA BANCA ITALIANA BISOGNA POSSEDERE UN TELEFONINO ? SI è COSì SOLO IN ITALIA SUCCEDE.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 28/10/2013 - 19:46

hellmanta dato che vai spesso in Polonia cosa vai a comprare banane?