"Mi denuncio: sono omofobo e pronto ad andare in galera"

L'avvocato Giuliano Amato notifica una diffida al governo: "Ritiri subito il progetto alla Goebbels gestito da gay, lesbiche e trans. Stop ai fascicoli che “rieducano” docenti e bidelli"

Gli alunni devono portarsi da casa la carta igienica perché mancano i soldi, ma la Presidenza del Consiglio dei ministri, attraverso l'Unar (Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali), ha deciso che fosse prioritario fornire alle scuole di ogni ordine e grado «gli strumenti per approfondire le varie tematiche legate all'omosessualità». Primo strumento: «I rapporti sessuali omosessuali sono naturali? Sì». Purtroppo però «un pregiudizio diffuso nei Paesi di natura fortemente religiosa è che il sesso vada fatto solo per avere bambini». Quindi i signori docenti sono invitati a porre agli allievi un'altra domanda: «I rapporti sessuali eterosessuali sono naturali?». Secondo strumento: «Nell'elaborazione di compiti, inventare situazioni che facciano riferimento a una varietà di strutture familiari ed espressioni di genere. Per esempio: “Rosa e i suoi papà hanno comprato tre lattine di tè freddo al bar. Se ogni lattina costa 2 euro, quanto hanno speso?”». L'obiettivo è che maestre e professori possano «essi stessi diventare “educatori dell'omofobia”». A Palazzo Chigi, già poco ferrati nell'aritmetica dei conti pubblici, devono essere assai scarsi anche in italiano. C'è scritto questo e molto altro nei tre opuscoli intitolati Educare alla diversità a scuola commissionati dal Dipartimento per le Pari opportunità all'Istituto A.T. Beck per la terapia cognitivo-comportamentale, con sedi a Roma e Caserta, destinati alle scuole primarie e secondarie per dare concreta attuazione alla Strategia nazionale per la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni basate sull'orientamento sessuale e sull'identità di genere. Quando Gianfranco Amato, 52 anni, avvocato di Varese, ha letto le linee guida che il governo intende perseguire nel triennio 2013-2015 sotto l'egida del Consiglio d'Europa, non credeva ai propri occhi. Non solo perché la gestione del progetto risulta affidata al Gruppo nazionale di lavoro Lgbt (acronimo di lesbiche, gay, bisessuali e transgender), «formato da 29 associazioni tutte e solo di quella sponda, come Arcigay, Arcilesbica e Movimento identità transessuale», ma anche perché ha scoperto che in Italia è stata creata a sua insaputa una forza speciale per mettere in riga gli omofobi: «Si chiama Oscad, cioè Osservatorio per la sicurezza contro gli atti discriminatori, ed è composto da polizia e carabinieri. La sigla ricorda l'Ovra fascista. Ormai siamo a uno zelo da far invidia al Reichsministerium für Volksaufklärung und Propaganda di quel malefico genio dell'indottrinamento di Stato che fu Joseph Goebbels».

Ecco perché l'avvocato Amato ha notificato un atto di diffida stragiudiziale al Dipartimento delle Pari opportunità, all'Unar, al ministero dell'Istruzione e ai 122 Uffici scolastici regionali e provinciali. «Guai a loro se adotteranno atti o provvedimenti che diano seguito alla Strategia nazionale del governo. Quell'arbitrario documento dev'essere solo annullato». Il legale non ha agito a titolo personale, bensì come presidente dei Giuristi per la vita, un'associazione che ha sede a Roma. Ne fanno parte una quarantina di cultori delle scienze giuridiche, fra cui magistrati come Francesco Mario Agnoli, presidente aggiunto onorario della Cassazione, e Giacomo Rocchi, consigliere della prima sezione penale della medesima Corte suprema.
«Non c'interessa il dialogo sui massimi sistemi, siamo una task force operativa molto agguerrita», spiega Amato, sposato, tre figli, rappresentante per l'Italia di Advocates international e collaboratore dell'Alliance defense fund, formata da legali che si occupano di cause riguardanti la libertà religiosa e la bioetica. «Ci autofinanziamo per offrire patrocinio gratuito a docenti e medici nei guai con la giustizia per motivi di coscienza».

Le maestre finiscono in tribunale?
«Agli italiani è sfuggito che il 19 settembre la Camera ha approvato il disegno legislativo promosso da Ivan Scalfarotto, deputato del Pd, gay dichiarato. Presto andrà in aula al Senato e diventerà legge dello Stato. Quando ne ho illustrato i contenuti a un amico imprenditore e a sua moglie, non volevano crederci: “Tu esageri sempre”. Allora ho capito come si arrivò ai campi di sterminio: grazie all'ignoranza dei tedeschi. Tant'è che mi sono sentito in obbligo di scriverci un libro, Omofobia o eterofobia? Perché opporsi a una legge ingiusta e liberticida, edito da Fede & Cultura, che sta andando a ruba con il passaparola».
Legge liberticida?
«Hanno inventato l'emergenza omofobia per avviare una persecuzione contro chi non la pensa come loro. Il Pew research center di Washington, presieduto da Allan Murray, ex vicedirettore del Wall Street Journal, ha pubblicato uno studio mondiale sull'atteggiamento verso l'omosessualità. L'Italia è fra le 10 nazioni più amichevoli con i gay, per i quali il 74 per cento della popolazione non prova alcuna ostilità. Siamo appena un gradino sotto la civilissima Gran Bretagna. Ma poi, scusi, servono le statistiche? Puglia e Sicilia non hanno forse eletto due governatori omosessuali?».
Allora perché è stata varata la Strategia nazionale contro l'omofobia?
«Me lo dica lei. Il piano del governo prevede corsi di formazione obbligatoria sui diritti Lgbt non solo per docenti e alunni ma anche per bidelli e personale di segreteria. E che cosa vorrà dire l'impegno a “favorire l'empowerment delle persone Lgbt nelle scuole”? E il “diversity management per i docenti”? Lo chiedo ai cattolici che siedono nel governo, come Gabriele Toccafondi, sottosegretario all'Istruzione, e Maurizio Lupi e Mario Mauro, ministri ciellini».
A che serve l'Oscad?
«Già, a che serve una sorta di polizia speciale? A me risulta, proprio dai dati dell'Oscad, che dal 2010 a oggi siano pervenute appena 83 segnalazioni per offese, aggressioni, lesioni, danneggiamenti, minacce e suicidi relativi all'orientamento sessuale. Una media di 28 casi l'anno, 1 ogni 2 milioni di abitanti. E questa sarebbe un'emergenza nazionale?».
Stando agli opuscoli dell'Unar, gli insegnanti delle scuole sono tenuti a «non usare analogie che facciano riferimento a una prospettiva eteronormativa» giacché «tale punto di vista può tradursi nell'assunzione che un bambino da grande si innamorerà di una donna e la sposerà».
«Sposare una donna: inaudito! Aveva visto giusto Gilbert Chesterton: spade dovranno essere sguainate per dimostrare che le foglie sono verdi d'estate e che 2 più 2 fa 4. Siamo giunti a un livello tale di relativismo da far impazzire la ragione. Non si riconosce più la natura. È la teoria del gender: i ragazzi non sono maschi o femmine per un dato biologico, ma a seconda di come sentono di essere».
Insegnare che «maschio e femmina Dio li creò», come sta scritto nella Bibbia, diventerà reato?
«La strada è quella, tracciata dall'Unar nelle Linee guida per un'informazione rispettosa delle persone Lgbt, dove i credenti vengono biasimati perché descrivono “le unioni tra persone dello stesso sesso come una minaccia alla famiglia tradizionale, come contro natura e come sterili, infeconde”. Nei libretti destinati ai maestri, l'Unar denuncia che “il grado di religiosità” è “da tenere in considerazione nel delineare il ritratto di un individuo omofobo” e che “maggiore risulta il grado di cieca credenza nei precetti religiosi, maggiore sarà la probabilità che un individuo abbia un'attitudine omofoba”. Ed emette la condanna finale: “Per essere più chiari, vi è un modello omofobo di tipo religioso, che considera l'omosessualità un peccato”».
Perché la Presidenza del Consiglio ha affidato tutte le pubblicazioni dell'Unar all'Istituto A.T. Beck?
«È quello che stiamo cercando di scoprire. C'è stata una regolare gara d'appalto? Chi vi ha partecipato? Al vincitore quanti soldi sono andati? Quali competenze ha questo istituto? Perché il Dipartimento delle Pari opportunità ne ha sposato in toto le tesi come se fossero le uniche possibili? Si saranno accorti, a Palazzo Chigi, che nelle linee-guida per i licei viene assegnato il compitino di aritmetica antiomofobico di Rosa che compra tre lattine di tè con i suoi papà, copiato pari pari dal fascicolo per la scuola primaria? Non molto scientifico, come lavoro».
Di Antonella Montano, direttrice dell'Istituto A.T. Beck, che cosa può dirmi?
«Poco. Se non che il suo libro Mogli, amanti, madri lesbiche è stato presentato da Paola Concia, l'ex deputata del Pd firmataria di un progetto di legge contro l'omofobia bocciato dal Parlamento».
In compenso è passato quello del collega Scalfarotto.
«Testo inutile e pericoloso. Già l'articolo 3 della Costituzione sancisce che “tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso”. Non possono esservi cittadini più uguali di altri, come certi animali della Fattoria di George Orwell. Per la prima volta nel nostro ordinamento giuridico s'introduce un reato senza definirne il presupposto. Che cos'è l'omofobia? Non esiste una definizione scientifica, né leggi o sentenze che lo stabiliscano. Poiché non è una malattia riconosciuta dall'Oms, come la claustrofobia o l'agorafobia, verrà lasciata alla libera interpretazione dei magistrati. Tipico degli Stati totalitari. Mi ricorda il reato di “attività antisocialista” nell'Urss: nessuno sapeva in che cosa consistesse, però ti faceva finire nei gulag».
Non starà davvero esagerando?
«In uno Stato liberale il cittadino sa preventivamente quali saranno le conseguenze dei suoi comportamenti. Il nostro diritto penale sanziona i fatti, non i motivi. Io rubo? Viene punito il furto. Che abbia rubato per fame - ecco un motivo - può servire al massimo per graduare la pena. Invece la legge Scalfarotto punisce i motivi. E crea una categoria privilegiata di soggetti che diventano meritevoli di tutela giuridica per il solo fatto di avere un certo orientamento sessuale».
Ho capito: la legge non le piace.
«Passato il principio secondo cui una categoria è stata discriminata, lo Stato dovrà dotarsi di sistemi riparativi e compensativi. È già successo con gli afroamericani negli Usa. Arriveremo alle quote viola, su calco di quelle rosa. Chi si dichiara gay avrà diritto a un posto di lavoro e a un alloggio. Non avendo il giudice strumenti per accertare l'omosessualità, basterà un'autocertificazione».
La legge Scalfarotto non lo prevede.
«La legge Scalfarotto non prevede nulla, qui sta l'inganno più subdolo. Punisce l'omofobia in base a un'altra legge, la Reale-Mancino, che fu promulgata per combattere l'ideologia nazifascista, il razzismo, l'antisemitismo. Con i gay parificati ai neri e agli ebrei, dire che un uomo non può sposare un altro uomo equivarrà a dire che va impedito il matrimonio fra l'uomo bianco e la donna nera».
Conseguenze penali?
«Terribili. Per una dichiarazione omofoba la legge mi punisce con 1 anno e 6 mesi di reclusione. Che diventano 4 anni se la faccio come associazione e addirittura 6 se ho una carica direttiva nella medesima. Con l'obbligo per lo Stato di procedere d'ufficio anche nel caso in cui il gay che ho offeso decidesse di perdonarmi o di ritirare la querela per evitare lo strepitus fori, cioè la pubblicità negativa».
Papa, vescovi e preti sono candidati alla galera, visto che il catechismo, al paragrafo 2.357, presenta le relazioni gay «come gravi depravazioni», dichiara che «gli atti di omosessualità sono intrinsecamente disordinati» e «contrari alla legge naturale» perché «precludono il dono della vita», decretando che «in nessun caso possono essere approvati».
«Sta già accadendo a tanti cristiani in giro per l'Europa. Tony Miano, 49 anni, statunitense, ex vicesceriffo della contea di Los Angeles che oggi fa il predicatore di strada, è stato arrestato lo scorso 1° luglio a Wimbledon, in Inghilterra, perché commentava davanti a un centro commerciale il capitolo 4 della prima Lettera ai Tessalonicesi di San Paolo, quella che invita ad astenersi dall'impudicizia. Ho letto il verbale dell'interrogatorio: allucinante, sembra un resoconto tratto dagli Acta Martyrum. E per fortuna che il poveretto non aveva osato proclamare in pubblico la prima Lettera ai Corinti, quella in cui San Paolo dice che “né effeminati, né sodomiti erediteranno il regno di Dio”».
Come presidente dei Giuristi per la vita, passerà 6 anni in cella anche lei.
«Se essere omofobo significa considerare l'omosessualità un peccato, ritenere che il sesso debba essere aperto alla trasmissione della vita, credere nei precetti della Chiesa, allora mi autodenuncio: dichiaro pubblicamente e con orgoglio ai funzionari dell'Unar di essere un omofobo. Mandino nel mio studio gli agenti dell'Oscad ad arrestarmi. Li aspetto».
(689. Continua)
stefano.lorenzetto@ilgiornale.it

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Dom, 16/02/2014 - 09:52

Finalmente uno con le palle.

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Dom, 16/02/2014 - 09:53

Finalmente uno con le palle in mezzo a questo lerciume di gay lesbiche,trans,genitori 1 e 2.Coraggio avanti tutta.E cacciamo i mammoni da casa,sono sette milioni di matrimoni mancati e quattordici milioni di bambini in meno e cosi muore l'Italia e avanzano i gay e co.

Tobi

Dom, 16/02/2014 - 09:55

cortesemente firmate questa petizione on-line (il link è in basso). Sarà poi presentata ai senatori per chieder loro che non votino a favore della legge Scalfarotto sull'omofobia. Questa legge è già passata alla camera con votazioni notturne e nel silenzio totale e complice dei mass media. Se passerà anche al senato, nessuno potrà più esprimere la sua opinione riguardo alla tutela della famiglia naturale. Per esempio, se qualcuno si azzarderà a dire che un bambino ha bisogno di un padre ed una madre potrà essere accusato di omofobia ed incorrere nel carcere. Per favore firmate e fate circolare. Grazie. Al Presidente del Senato della Repubblica Italiana ed ai Presidenti dei Gruppi Parlamentari del Senato: SVEGLIAMO I SENATORI! --- http://www.citizengo.org/it/signit/3718/view

Tobi

Dom, 16/02/2014 - 09:55

ottimo articolo! Tutto quello che sta succedendo non serve a tutelare gli omosessuali, quest'ultima è solo una scusa. Stiamo invece subendo la prepotenza delle lobby gay, un ristrettissimo gruppo che NON rappresenta il più largo insieme degli omosessuali e questi ultimi non hanno voce in capitolo non sono rappresentati dalle lobby gay. Anche la gente comune normale viene illusa dalle lobby gay ed indotta a credere che questi ultimi aiutino gli omosessuali con la scusa che sono discriminati, ma in realtà tutto ciò serve a distruggere la famiglia naturale che è il fulcro della società. Ed una volta distrutta la famiglia naturale e con essa la società, è più facile governare un popolo beota. Qualcuno che comanda con i fili tutte queste cose avrà gioco più facile a comandare un popolo ormai ridotto allo stato di pecoroni che subiscono tutto senza accorgersi di ciò che gli sta accadendo intorno. Gruppi della finanza spregiudicata e della massoneria stanno riducendo gli stati al lastrico, dove la gente ed il loro parere ormai non conta più nulla, e questi atteggiamenti da pecoroni della popolazione che accettano ogni ideologia distruttiva della famiglia naturale aiutano questo processo di imbarbarimento e di destrutturazione della società. Insomma, i tanti pecoroni che applaudono alle iniziative delle lobby gay dovrebbero svegliarsi. I mass media sono ormai tutti allineati con i dictat delle lobby gay e delle massonerie dell'alta finanza, quella che priva gli stati della loro sovranità e del potere decisionale. La spirale verso la povertà della popolazione, ormai privata delle proprie idee e capacità decisionali, e come assistiamo anche dei propri beni materiali, è iniziata. Chi asseconda tutte queste iniziative delle lobby gay volte ad annientare il concetto di famiglia si svegli.

g-perri

Dom, 16/02/2014 - 10:03

Il giorno in cui in Italia si riuscirà ad affidare un incarico importante ad una persona capace e meritevole (e non perchè gay); il giorno in cui in TV appariranno persone che abbiano qualcosa di sensato da dire al pubblico (e non perchè gay); il giorno in cui un artista, uno scrittore, un politico avranno successo perchè bravi (e non perchè gay), allora per l'Italia quello sarà un grande giorno. Fino ad allora toccherà sorbirci le lagnanze di coloro che per fare qualsiasi cosa, dichiarandosi gay ed usando questo status come una clava, pretendono così che tutti gli aprano le porte, che tutti gli diano ragione, che tutti gli dicano di sì, che tutti chiudano un occhio, anche quando non hanno altri "meriti" oltre a quello di essere gay.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Dom, 16/02/2014 - 10:07

Se rosa coi papà comprano tre te freddi al bar ha una mamma lasciata a casa a fare i mestieri ma quando sarà cresciuta la lasceranno ad aiutarla.

Yasser Arabah

Dom, 16/02/2014 - 10:08

Bravo, Avvocato! Desidero che sappia che sia io che mia moglie (e come noi tante altre persone) condividiamo totalmente la sua posizione e il suo sconcerto per la deriva folle di questo Paese. Desideriamo anche ringraziarla perché, con il suo coraggio, sta dando voce a quei cittadini "normali" che non potrebbero avere avere la visibilità che lei è riuscito ad ottenere con il suo gesto. Speriamo con tutto il cuore che la sua iniziativa serva a scuotere le coscienze intorpidite dal disgusto verso la politica, dalla disinformazione dilagante, dall'arroganza e prepotenza di chi pretende di imporre a tutti la propria visione innaturale del mondo, con la conseguente disgregazione dei modelli sociali più sani e la loro sostituzione con i modelli più aberranti...

giovanni PERINCIOLO

Dom, 16/02/2014 - 10:23

Si puo' dire che una simile legge é semplicemente uno schifo???

raffa910

Dom, 16/02/2014 - 10:33

Finalmente qualcuno che si oppone a questo attentato contro la società.

INGVDI

Dom, 16/02/2014 - 10:40

Ciò che si sta facendo largo in Europa e in Italia è una cultura di morte. Grazie a Giuliano Amato per questa denuncia. La Natura, Dio,l'Essere o come volgiamo chiamare la Realtà (non quella che il materialismo diffuso considera, spazza via chi non capisce e non accetta la vera natura umana.

roberto.morici

Dom, 16/02/2014 - 10:50

Quello che (spero) mi salverà è che a 80 anni suonati non correrò il rishio di essere costretto a "conoscere", in senso biblico, uno degli svariati LBGT per dimostrare di non provare antipatie.

Giorgio5819

Dom, 16/02/2014 - 11:12

Anche questo schifo è parte integrante della nullità della sinistra italiana. Solo ed esclusivamente voto di scambio. Bene che ogni tanto sbuchi dalla putrida nebbia sinistra che ci avvolge, qualche raggio di luce come l'iniziativa di questo Avvocato. I gay e compagnia hanno già diritti costituzionali garantiti, NON devono assolutamente avere leggi che gli permettano di fare PROPAGANDA alle loro deviazioni. Difendiamo i diritti di noi normali.

Ritratto di semovente

semovente

Dom, 16/02/2014 - 11:14

Lampante, avvocato.

Giorgio5819

Dom, 16/02/2014 - 11:27

Per inciso, siamo ad un passo dal terzo governo non eletto dai cittadini ma deciso arbitrariamente da una sola parte politica che rappresenta si e no un terzo della popolazione: ci vogliamo svegliare?

Daniele1968

Dom, 16/02/2014 - 11:46

Bravo Avvocato, l'ammiro e mi tolgo tanto di cappello davanti ad una persona del genere. Gente cosí ce ne vorrebbe un pó di piú nei palazzi del potere cosí che certe leggi non verrebbero nemmeno prese in considerazione. Una cosa é certa: i parlamentari dovrebbero usare il tempo prezioso ed importantissimo che hanno per risolvere i problemi veramente importanti e non in baggianate!!!

Marco2012

Dom, 16/02/2014 - 11:58

BASTEREBBERO 10 PERSONAGGI ITALIANI COME IL SIGNOR AMATO PER CAMBIARE LE COSE.PURTROPPO I "PERSONAGGI" SONO SENZA CERVELLO O PRIVI DI PA..E. MI AUGURO CHE L'OTTIMO AVVOCATO AMATO SIA PRESTO APPOGGIATO DA GENTE DECISA, CHE CONSIDERANO ANCORA LA DIGNITÀ COME UNA CARATTERISTICA IMPRESCINDIBILE PER DEFINIRSI ESSERE UMANO.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 16/02/2014 - 12:04

Il sonno della ragione, come sempre, genera mostri. Siamo ritornati, senza colpo ferire e nell'indifferenza generale, al reato di opinione. Le elezioni di maggio saranno una cartina di tornasole per vedere qual è l'opinione prevalente degli europei anche su questo argomento. Di dogmi ne abbiamo subiti già abbastanza.

buri

Dom, 16/02/2014 - 12:06

bravo avvocato, ma attenti la sinistra è già pronta a mandarlo all'inferno

giolio

Dom, 16/02/2014 - 14:07

consiglio.... per gay lesbiche trans e bisex emigrate in spagna portogallo svezia danimarca e molti altri paesi europei vi potrete sposare adottare figli o anche affittare un utero per avere figli propri

Luci69

Dom, 16/02/2014 - 14:51

Faccio sentire la mia voce contraria, forse unica, nonché contrariata da questo articolo-intervista dai contenuti dichiaratamente omofobi. Non contano assolutamente nulla i titoli posseduti e gli incarichi ricoperti, se vengono usati come specchietto per le allodole per nascondere la mala fede, l'ignoranza e l'intolleranza. Siamo impazziti? Paragonare i tentativi di far entrare nelle scuole la cultura della tolleranza e dell'uguaglianza all'"indottrinamento di Goebbels"??? Qui la lucidità è persa del tutto e siamo solo all'inizio dell'articolo. L'emergenza omofobia esiste ed è chiaro a tutti, tranne a chi si ostina a non volere comprendere la realtà, che omofobia non è solo violenza fisica, ma anche violenza psicologica e verbale. Che poi ci si voglia nascondere dietro le poche denunce catalogate come omofobe è voler mettere il paraocchi: tante, troppe aggressioni non vengono denunciate e non tutte le aggressioni omofobe vengono catalogate come tali, visto che il reato di omofobia ancora non esiste. Il 74% della popolazione non è omofoba? Può essere, ma come vengono classificati quelli che si affermano non omofobi, ma poi: "basta che stiano dentro casa" "matrimonio no" "unioni civili no" "adozioni no"... È omofobia anche questa. La scuola (laica) dovrebbe insegnare anche ai bambini più piccoli che a tutti i cittadini, che hanno uguali doveri, spettano uguali diritti senza distinzione di razza, cultura, credo religioso o orientamento sessuale. Se due persone si amano dovrebbero poter accedere all'istituto del matrimonio civile, che regola i diritti e i doveri dei coniugi. Al matrimonio religioso ci pensi la Chiesa, che insegni ai credenti i valori del matrimonio cattolico, che non devono essere imposti a tutti i cittadini. Non c'è nessun omosessuale che vuole impedire agli eterosessuali di sposarsi, mentre è sicuramente vero il contrario. Potete poi mettervi l'animo in pace: la legge contro l'omofobia non vi impedisce di certo di continuare a professare il vostro no al matrimonio per tutti o a proclamare che la famiglia è solo tra uomo e donna e via così. Vi impedirà però di dire che l'omosessualità è una malattia, un disagio psicologico, un disordine esistenziale e balle varie. Su questo vi dovete rassegnare. Un'ultima cosa, per chiarire alcuni concetti fondamentali. Dio non ha creato l'essere umano il sesto giorno prima di riposarsi e non lo ha fatto uomo e donna. L'essere umano (che a volte, guarda un po', non nasce nè donna nè uomo) è ciò che è avendo alle spalle millenni e millenni di evoluzione. La Genesi è fede, non scienza, da insegnare a catechismo e non a scuola. Spero di aver chiaramente espresso il mio ribrezzo per questo articolo, chiudo qui.

gigi0000

Dom, 16/02/2014 - 16:00

Un omofilo ha diritto d'esprimere il proprio ribrezzo per un articolo di diverso avviso, ergo un omofobo dovrebbe avere il medesimo diritto d'esprimere altrettanto ribrezzo per una catilinaria a favore dell'omosessualità.

Daniele1968

Dom, 16/02/2014 - 16:16

Ciao Luci69 Hai praticamente confermato quello che l'avvocato Amato ha espresso! Ti capisco, ma stai sbagliando tutto. Io vivo in Danimarca e riguardo a questo argomento credimi....se ne vedano di tutti i colori!! Una pena!!! Ai bambini a scuola cerchiamo di insegnare cose intelligenti e non il contrario.

Tobi

Dom, 16/02/2014 - 16:18

Luci69, mi spiega cortesemente perché le lobby gay stanno facendo chiudere i centri dove si praticano la terapia riparativa dove gli omosessuali, che che sperimentano in sé un orientamento omosessuale indesiderato, ci vanno su base volontaria (senza essere costretti da alcuno), per poter ritornare ad essere eterosessuali (normali). Molti lo hanno fatto, sono ritornati normali e ne sono felici. Perché le lobby gay si oppongono a ciò?

MagoGi

Dom, 16/02/2014 - 16:19

Mah, due idiozie non creano qualcosa di intelligente

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 16/02/2014 - 16:41

#Luci69 E se, tout court, tenessimo la scuola all'infuori di questi goffi tentativi di equiparazione dell'omogenitorialità alla famiglia naturale? Quella che prevede, come dalla notte dei tempi, l'intervento di due gameti eterologhi per la propria riproduzione. Senza ricorso a metodi surrettizi.

leo74

Dom, 16/02/2014 - 16:44

Come faremo nei licei a parlare di messer Brunetto Latini... e della Bibbia (il libro, non un libro): Non avrai relazioni carnali con un uomo, come si hanno con una donna: è cosa abominevole. (Levitico 18:22) Se uno ha relazioni carnali con un uomo come si hanno con una donna, ambedue hanno commesso cosa abominevole; saranno certamente messi a morte; il loro sangue ricadrà su di loro. (Levitico 20:13) Perché in verità vi dico: Finché il cielo e la terra non passeranno, neppure un iota, o un solo apice della legge passerà, prima che tutto sia adempiuto. (Matteo 5:18) Domanda: l'articolo 21 della Costituzione non garantisce la libertà di parola?

Ettore41

Dom, 16/02/2014 - 16:46

@Luci69..... Mi scusi ma vorrei capire. Non ho nulla contro gli omosessuali ma s dico che vedere due maschietti o femminucce baciarsi in un luogo pubblico mi fa venire il voltastomaco questo fa di me un omofogo, anche se sono favorevole alle unioni non etero che avvengano pero' rispettando la sensibilita' altrui? Dire che il Gay Pride e' una pagliacciata che non dovrebbe essere consentita mi rende omofogo e quindi passibile di arresto? In alter parole se dico che il "Grande Fratello" fa schifo non mi succeede nulla ma non posso pero' esprimere la stessa opinione sul Gay Pride. Le chiedo perche'? Non significa mica essere omofoghi e' solo una mia opinione. Cosi' come non fa di me un omofogo se dico che prenderlo nel di dietro e' contro natura. Se dico che mi piace solo la gnocca e non capisco I pederastri sono per questo omofogo? Non credo proprio e se c'e' qualcuno che fa ribrezzo in questa pagina e' proprio lei, non tanto perche' evidentemente vicino al mondo gay ma perche' non rispetta le idee altrui e vuole imporre le sue.

Ritratto di marforio

marforio

Dom, 16/02/2014 - 16:59

LI aspetto ache IO.

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Dom, 16/02/2014 - 17:28

Voglio quest'uomo come leader della destra...

Raoul Pontalti

Dom, 16/02/2014 - 17:29

Mi autodenuncio pure io, anche se non ho paura dei froci (omofobia), provando solo schifo.

michele lascaro

Dom, 16/02/2014 - 17:34

Da uno spiccato eterofilo a un omofilo: Se non ci fosse stata la categoria cui appartengo, lei, omofilo dichiarato, non sarebbe mai nato e non avrebbe potuto sbraitare, come sta facendo, né avrebbe potuto chiedere i balzani "diritti", che pensa di realizzare. La smetta di protestare e di assoldare deputati e senatori per far approvare le sue assurde richieste. Se tutti fossero come lei, il mondo finirebbe di esistere e la sua stirpe finirebbe di fare "casino". A proposito, forse le converrebbe visitarne qualcuno, avrebbe molto da imparare, perlomeno a vivere la sua condizione in silenzio. Nessuno la molesterebbe.

External

Dom, 16/02/2014 - 17:44

@Luci69: rilegga il suo commento e, nella remota ipotesi in cui riuscisse a capire ciò che ha scritto, si renderà conto che gli estremisti, intolleranti e violenti, siete voi.

diegom13

Dom, 16/02/2014 - 17:48

@Luci69: invece è una bella intervista ed è bene che si parli di questi temi, motivo per cui considero bello anche il Suo commento. O preferisce che leggi volte a modificare profondamente la società vengano fatte passare alla chetichella, per via delle pressioni di una lobby? Io penso che il dibattito vada affrontato apertamente e civilmente nella società, prima di legiferare. Anche perché le leggi anti-discriminazione già esistono, e non vedo in che cosa debba differire l'offesa nei confronti di un omosessuale da quella nei confronti dei bassi, dei grassi, eccetera (Lei sa bene che nella nostra società c'è anche una forte discriminazione estetica: vogliamo fare leggi apposite, quote, categorie protette?). La società si esprime anche con la violenza verbale, oltre che fisica. Giusto combatterla, ma non vedo perché una categoria debba valere più di altre. E se per una categoria specifica, invece di abituare la società all'apertura culturale, si passa dall'indottrinamento a scuola, allora il paragone con Goebbels, per quanto estremo, ci può stare. Il punto fondamentale (ed è una domanda che in questo periodo ci si pone anche in Francia, dove su questi temi si manifesta e si discute) è: la scuola è istruzione o educazione? Si chiama, se non sbaglio, "Ministero dell'Istruzione", perché l'educazione è - teoricamente - ancora affidata alle famiglie. È quindi in altri ambiti che si può aprire la discussione: si lavori con i media, con i centri di ricerca, con tutto quello che fa opinione pubblica e dibattito, in una democrazia. Non con la scuola, altrimenti è propaganda (che è tale anche se una maestra dice "l'omosessualità è peccato": non è il suo compito, per esser chiari).

Raoul Pontalti

Dom, 16/02/2014 - 17:51

(Nn si censura la Goliardia!) Mi autodenuncio pure io, anche se non ho paura dei froci (omofobia), provando solo schifo.

MassimoRonchi

Dom, 16/02/2014 - 18:06

Sosteniamo i Giuristi per la Vita. Sono l'unica voce fuori dal coro a difesa dei diritti RICONOSCIUTI dalla Costituzione. Grazie anche al dott. Lorenzetto per l'intervista.

hdm

Dom, 16/02/2014 - 18:18

Ed i parlamentari di centrodestra cosa dicono? come hanno votato? Sempre bravi ad andare in televisione....ma in aula? . ps: non scomodatevi ad inondarli di mail, se ne fregano, valgono gli ordini dall'alto e poi non capiscono cosa stanno votando. . Già sperimentato col pareggio di bilancio in costituzione: con numerose mail avevamo chiesto ALMENO di non far passare la legge costituzionale con la maggioranza assoluta onde poter far scegliere ai cittadini con un referendum confermativo. Andate a vedere i "bravi" parlamentari del PDL: solo gli assenti, pochi, non hanno votato a favore! Ed ora tutti a dire, sempre in televisione, "basta austerità" "andiamo a battere i pugni in europa" e caxxate del genere che il popolino si beve.

cecco61

Dom, 16/02/2014 - 18:20

@ luci69: violenza fisica e psicologica è anche imporre ad un bambino due genitori dello stesso sesso facendogli credere che sia normale (peccato che non avrebbe potuto neppure nascere). Violenza è l'accusare di omofobia chi si pone questi problemi e li affronta con spirito sereno privo di ideologie e preconcetti. Lei è violenta nei nostri confronti più di quanto lo siamo noi nei confronti degli omosessuali ma è talmente intrisa di presunta superiorità morale e ideologica da non rendersene neppure conto. Non uno solo degli omosessuali che conosco (e sono parecchi) apprezza le campagne attualmente in essere a loro presunto favore riconoscendo che le stesse siano dettate da ben altri fini di quelli buonisti sbandierati a parole e ammettendo che, questo protezionismo fuori luogo, li faccia sentire più simili alle foche in estinzione (incapaci di difendersi da sole) che non ad esseri umani senzienti e pensanti. Aggiungo che è violenza impedirmi di dire che l'omosessualità è, a mio avviso, una disfunzione, un disagio psicologico, un errore di natura: sono e restano mie opinioni; in caso contrario bisognerebbe giustificare e difendere la pedofilia, la necrofilia e chi più ne ha più ne metta: perché omosessualità sì e pedofilia no?

franco.cavola

Dom, 16/02/2014 - 18:27

Sono cose che fanno vomitare|||| Oggi essere etero, sposarsi con una donna, accettare, ma non condividere il parere degli omosessuali, lesbiche, transgender (?), ecc. ecc. è reato!!! Ma siamo matti?? Questi cretini di pseudo cattolici, di pseudo persone per bene, questi pseudo.... che sono in parlamento e/o al governo, sono tutti rincoglioniti?? Se ci siete battete un colpo!!!

aitanhouse

Dom, 16/02/2014 - 18:34

una democrazia a senso unico? non siamo omofobi, non facciamo apprezzamenti sulla morale o sulle scelte di vita di gay, lesbiche, etc, insomma non ce ne frega un ca.... di cosa fanno, di cosa vorranno fare, con chi vanno o dove vanno. Pretendiamo una sola ed unica cosa: non vogliamo che qualcuno imponga a chi la pensa (ribadiamo: pensare) in modo diverso regole liberticide ed antidemocratiche. La cassazione ha sdoganato il vaffa come termine non offensivo e, visto il largo uso che se ne fa anche contro chi è nelle istituzioni, vogliamo essere liberi di usarlo contro chi ci pare e piace.

Ritratto di danutaki

danutaki

Dom, 16/02/2014 - 19:29

Rufus Wainwright a Sanremo presenterà "Gay Messiah" !! Vorrei poter contribuire alla creazione di un "Mohammed Dragqueen show" se non altro per vedere l'effetto che fa !! Rispetto per la maggior parte della popolazione no eh ???

Aristofane etneo

Dom, 16/02/2014 - 20:03

Schiavitù! Si chiama esercizio spietato del potere di alcuni contro popolazioni indifese, che così vengono schiavizzate. Omofilia, omofobia, poligamia, poliandria, sono espedienti di pochi depravati sadomasochisti con micidiali problemi di personalità che hanno deciso di distruggere il pensiero, il modo di vivere, il fulcro della cultura occidentale che è nella famiglia composta da marito moglie ed eventuali figli. Ma il Dio di Abramo e di Isacco vede e provvede; almeno lo spero per tutti noi cristiani, ebrei, laici, ecc. ecc.

Ritratto di TizianoDaMilano

TizianoDaMilano

Dom, 16/02/2014 - 20:37

cortesemente firmate questa petizione on-line: http://www.citizengo.org/it/signit/3718/view. Fatto.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Dom, 16/02/2014 - 20:56

...Se mi venisse chiesto di esprimere un'opinione direi di essere solidale con l'avvocato. Non ho nulla contro alcuno ma, sono infastidito dalle richieste eccessive degli omosessuali ed altre minoranze in genere che pretendono protezioni dallo Stato che altri cittadini non hanno. Andando avanti di questo passo, accadrà che qualunque cittadino che avesse a che dire, con un ebreo, un omosessuale o un nero ecc.ecc., per un fatto di rilevanza penale, basterà che questi ultimi dichiarino che il tutto è accaduto in relazione alla religione professata, alla libertà sessuale o al colore della pelle e, per quel cittadino saranno guai. Nel nostro ordinamento, le leggi che proteggono l'incolumità dei cittadini, esistono già; Fare altre leggi particolari per difendere alcuni, significa solo discriminare qualche altro.

NON RASSEGNATO

Dom, 16/02/2014 - 21:10

SE Rosa coi due papà compra la Coca Cola, Rosa l'ha portata la cicogna?

hdm

Dom, 16/02/2014 - 21:16

Poi quando Berlusconi sarà inquisito per una legge fatta o approvata da lui, come questa (già successo ed in modi più clamorosi), non venga a piangere e strepitare contro i giudici comunisti. La battuta sui gay lui prima o poi la farà, il primo pirla che passa lo denuncerà, e troverà sicuro un magistrato che applicherà in maniera rigorosa la legge. Come sempre.

fedele50

Dom, 16/02/2014 - 21:23

ho sessantacinque anni, sposato con figli , faccio sempre sesso , cosa devo fare pubblicizzarlo??? come quei pagliacci dei gai pryde, vomitevoli , andiamo verso dittature delle minoranze, venitemi a prendere non ho commesso mai reati ma per questo scempio di legge mi rovinerei.

Ritratto di frank60

frank60

Dom, 16/02/2014 - 21:59

Lampante, avvocato.

IMI-6865

Dom, 16/02/2014 - 22:02

Grazie a Dio c'è ancora gente che non si lascia prendere dal delirio dei maniaci omosessualisti e pederasti, che stanno, loro sì, commettendo dei crimini contro l'umanità, e l'infanzia in particolare. Grazie avvocato Amato, grazie Putin, siete tutti noi.

mauralombardia

Dom, 16/02/2014 - 22:04

Mi sa che purtroppo lo arresteranno davvero.

katiabell1

Dom, 16/02/2014 - 22:26

io, più che omofoba, sono certa di essere pornofoba! non mi capacito di quanto la sessualità sia vincolante e determinante!! soprattutto non ne posso più di dover sopportare le esternazioni di chiunque faccia della propria vita sessuale una bandiera e un vanto. ho un pudore, io, che viene continuamente violato, mi sento male, ho il voltastomaco, perché in ogni momento c'è in ballo la questione della sessualità. sesso sesso sesso! basta! vorrei essere tutelata, vorrei decenza, rispetto per la mia sensibilità; vorrei parlare di intelligenze, talenti, filosofie, forme di espressione artistica, politica, cultura, religiosità, educazione, senza dover dichiarare, per essere creduta e stimata, cosa mi piace fare a letto con mio marito, e senza subire le dichiarazioni a riguardo di chiunque, perché non mi va!!

Ivano66

Dom, 16/02/2014 - 23:10

Ettore41: delirio a parte, si dice "omofobo", non "omofogo"...

patrenius

Dom, 16/02/2014 - 23:36

Complimenti, finalmente un cittadino sano ha il coraggio di ribellarsi. E' la loro aggressività e ostentazione che crea l'omofobia. Coraggio, che siamo in tanti a pensarla come te.

Prameri

Lun, 17/02/2014 - 00:04

E basta con questa storia che i gay hanno una alterazione genetica congenita o acquisita che possa manifestarsi con atteggiamenti omosessuali in seguito a stimoli educativi e ambientali. E' una fissazione voler catalogare i diversamente sessuali come ammalati! Se i gay fossero malati perché i medici non li curerebbero? Come a esempio curano i tumori o come curano il raffreddore. Dite che i medici non sanno curare neppure il raffreddore? E va bene! Meno male che il raffreddore passa da solo! Comunque non si può dare a tutti l'etichetta di 'malato'. Un ragazzo autistico può diventare un genio. Recentemente un ragazzo down ha ottenuto un'importante riconoscimento sportivo. Molti diabetici e molti cardiopatici grazie alla loro intelligenza hanno ottenuto prestigio, ricchezza e cariche politiche. Uomini diversamente abili fanno carriera nella pubblica e privata amministrazione, hanno fior di rappresentanti in parlamento e posti di parcheggio riservati nelle strade. Non ci mancherebbe altro che ulteriori posti di parcheggio fossero riservati ai gay. E' molto meglio che siano rispettati come sani e normali.

Roberto Casnati

Lun, 17/02/2014 - 00:07

Io sono omofobo perché la natura è omofoba, e chiunque sostenga il contrario è solo un vizioso con tendenze pedofile. Sarei pronto a votare per chiunque, in qualsiasi formazione politica si trovasse, volesse rimettere le cose secondo natura, favorendo la formazione di famiglie regolari e combattendo aspramente qualsiasi atteggiamento omopedofilo.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 17/02/2014 - 01:46

Condivido appieno l'omofobia di Giuliano Amato. VOGLIO CONTINUARE AD ESSERE LIBERO DI APPREZZARE O DISPREZZARE CHI CAVOLO MI PARE. Basta con questa nauseante propaganda dell'omosessualità. BASTA CON I DIKTAT AGGRESSIVI E IPOCRITI DI MINORANZE OMOSESSUALI FALSAMENTE DISCRIMINATE. La libertà di pensiero è un irrinunciabile fondamento nella formazione della personalità di ogni individuo.

electric

Lun, 17/02/2014 - 07:11

Sembra quasi che il mondo si stia avviando verso una imbecillita' collettiva. E molti si avviano apaticamente verso questa strada. Solo pochi, come l'Avv. Amato, hanno l'intelligenza e il coraggio di combattere questa deriva. Non posso che constatare che i maggiori fautori di questo abominio siano le persone di sinistra.

marco m

Lun, 17/02/2014 - 07:13

L'avvocato dovrebbe pero' evitare di sparare balle. Tony MIlano a Wimbledon non e' stato arrestato, ma fermato per essere interrogato e dopo le domande rilasciato immediatamente senza che nessun accusa o atto fosse formalizzato contro di lui. Per un "martire", come lo chiama l'avvocato, direi che gli e' andata bene. Ed e' stato fermato perche' si e' piazzato in mezzo alla strada, con un sistema di amplificazione, ed urlava contro la gente. Fermare una persona per fargli domande a proposito mi sembra del tutto normale, e non mi sembra affatto un attentato alla liberta'. Per quanto riguarda quelli che cianciano di sinistra qui e la. vorrei ricordare che le leggi pro unioni civili e matrimoni, in Europa come in altri paesi, sono state promosse da partiti di centrodestra: sono i conservatori britannici che hanno istituito il matrimonio, fu Aznar in Spagna a proporre per primo le unioni civili, e' stato Mitt Romney, candidato repubblicano negli USA, a dire che non trovava nulla di male nelle adozioni gay. E potrei continuare con Polonia, Irlanda, etc etc. Come penultima cosa, saro' stupido io, ma continuo a non capire come la famiglia tradizionale sarebbe minacciata da unioni civili o famiglie gay. Quale sarebbe la minaccia? Come ultima cosa, rispondendo all'utente che chiedeva dei centri di "riparazione", immagino ispirati alle teorie del dott. Nicolosi, forse un motivo e' che la recidiva dei curati e' intorno all'80%, e che il vicepresidente del Narth, l'associazione di nicolosi, ed un altro membro del board sono stati condannati per truffa in relazione alle "cure" prestate, reato per il quale lo stesso nicolosi e' indagato. Personalmente son contro la legge di Scalfarotto, perche' non approvo il reato di opinione, ma questo non autorizza a sparare inesattezze sul resto. Considero anche del tutto diverso dire "a me i gay/il pride/le unioni civili fanno schifo", che trovo lecito, rispetto a dire "i gay sono malati" che e' falso e non esprime un'opinione, ma cerca di passare un'affermazione come un fatto oggettivo ed assoluto.

electric

Lun, 17/02/2014 - 07:28

Lucy69, non è imponendo una ideologia che si garantisce il rispetto delle diversità. Anzi...Qui si sta cercando solo di capovolgere la natura delle cosa, tentando di far passare per normale quello che normale non è. In natura esiste il genere maschile ed il genere femminile (maschio e femmina Dio li creò). Ed è stata questa differenziazione che ha garantito la continuità della vita per miliardi di anni. L'omosessualità e' una alterazione di un evento naturale. Alterazione che può essere di natura fisica o psicologica. Ed una alterazione degli eventi naturali è una MALATTIA. Come TUTTE le malattie, anche l'omosessualità (tranne attualmente per le forme più gravi) è curabile.

pollicino46

Lun, 17/02/2014 - 08:48

Presto, molto presto le famiglie normali (intendo marito e moglie) dovranno nascondere i propri figli nelle catacombe dal pericolo di questo lerciume che sta avanzando. Mi consola il fatto che sono sicuro che la gente normale reagirà molto prima e allora saranno c...i amari per questa gente. Come si usava dire una volta....Il troppo storpia.

Ivano66

Lun, 17/02/2014 - 08:53

Ettore41: deliri d'intolleranza a parte, si dice "omofobo", non "omofogo"...

Ivano66

Lun, 17/02/2014 - 08:56

Un buffone in cerca di pubblicità.

elalca

Lun, 17/02/2014 - 09:01

@luci69: ha ragione, l'omosessualità è una malattia, un disagio psicologico, un disordine esistenziale e Lei ne è l'esempio lampante. stia al suo posto e non esondi, nessuno le chiede nulla ma la smetta di polverizzare i cabasisi alla gente con questo mare di stupidaggini. siete diversi, questo è fuori dubbio, non dico inferiori o superiori ma diversi e stop. ah dimenticavo oltre che diversi siete pure grotteschi. buona giornata, sodomita

Ritratto di ettore muti

ettore muti

Lun, 17/02/2014 - 09:30

si mettelo in galera , e' quello che vuole , la dentro con tutti quegli omaccioni , puo dar sfogo alla sua vera sessualita'

Ivano66

Lun, 17/02/2014 - 09:31

elalca: non è certo lei quello "normale".

elalca

Lun, 17/02/2014 - 09:43

@ivano66: ecco un altro sodomita. a cuccia! che tra l'altro è la vostra posizione preferita!!!

ro.di.mento

Lun, 17/02/2014 - 09:51

vorrei che l'associazione di questo valente giurista facesse molto di più per farsi conoscere ed essere sostenuta dalla gente. anche contro la ue, delle cui opinioni in fatto di morale non ce ne può freg... di meno. già rompono troppo in fatto economico !

Ivano66

Lun, 17/02/2014 - 09:59

elalca: avevo ragione: lei è una persona volgare e fascista. Oltre che un omosessuale represso.

Aristofane etneo

Lun, 17/02/2014 - 10:17

Ho appena finito di partecipare alla forma di protesta che in diverse città molti cittadini indignati stanno portando avanti: si sta in piedi in silenzio, in fila, per il tempo che si vuole per dire basta con lo scempio dei valori occidentali e, aggiungo io, con i diversivi dei papponi per non farci parlare dei saccheggi che stanno attuando a danno dell'Italia. Preciso meglio, pertanto, il mio post di Dom, 16/02/2014 - 20:03 "Schiavitù! Continuano a schiavizzare in tutti i modi il popolo italiano che secondo la Carta Costituzionale dovrebbe essere “l’unico sovrano dello Stato”. Per questi malfattori la Carta costituzionale è composta di belle parole ma… sono solo parole. Finanziamento pubblico dei Partiti, ingiustizie delinquenziali nelle retribuzioni tra “servitori dello Stato” dove c’è gente che prende meno di 1000 euro e gente che prende più di 900.000 euro. Pur di non parlare dei SACCHEGGIdel Monte dei Paschi di Siena o delle RAPINE degli esponenti partitici e istituzionali si sono inventati le aberranti leggi sull’omofilia, l’omofobia, della poligamia e della poliandria. Si è di fronte ad espedienti di pochi depravati sadomasochisti con grossi problemi di personalità che hanno deciso di distruggere il fulcro della cultura occidentale che è la famiglia composta da MARITO MOGLIE ed eventuali figli. Ma il Dio di Abramo e di Isacco vede e provvede; almeno lo spero per tutti noi cristiani, ebrei, laici e persone di buon senso". E adesso parliamo della fine che hanno fatto le indagini sul MPS, sui politici indagati per furto del danaro pubblico, sugli stipendi e privilegi vergognosi dei boiardi di Stato, giudici della Consulta compresi.

elalca

Lun, 17/02/2014 - 10:31

@ivano66: su una cosa ha ragione: fascista. per il resto mi fa solo sorridere. volgare? solo perchè le ho detto sodomita? frocio represso? tutto può essere ma spero di scoprirlo il più tardi possibile altrimenti avrei perso un sacco di tempo ad amare quella donna stupenda che è mia moglie che mia ha reso padre di figli altrettanto stupendi. sa questo succede quando l'accoppiamento avviene tra un uomo e una donna o se preferisce tra individuo uno e individuo due. per il resto continui a stare accucciato che quando piove e non ci sono amichetti in giro può sempre usare il suo deretano come portaombrelli. buona giornata ser brunetto

paolo sanfilippo

Lun, 17/02/2014 - 10:44

In natura le specie animali, insetti, piante si accoppiano tra il genere maschile e quello femminile, per generare nuova prole. Solo nella specie umana, alcuni individui seguendo istinti non naturali e per lo più per problemi psicologici e di emulazione si comportano diversamente, per l'appunto in modo non naturale. Che cosa ci sia di scandaloso in questa constatazione lo lascio giudicare alle persone di buon senso. Sovvertire questa realtà, imponendo una versione diversa dei fatti fa parte della cultura della dittatura del relativismo. Paolo Sanfilippo

demoral

Lun, 17/02/2014 - 10:46

quello che non riesco a capire è:PERCHè I VARI SIGNORI DELLE ISTITUZIONI "NORMALI"CHE CI GOVERNANO NON FANNO SENTIRE LA LORO VOCE INSIEME A QUESTO ILLUSTRE E AMMIREVOLE AVVOCATO.Scusate il maiuscolo,ma sono inc....to.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Lun, 17/02/2014 - 10:52

Nella faccenda la religione conta quanto la bocciofila di Bergamo. Saranno proprio i religiosi a beneficiare del correttivo omosessuale. E non riguarda neanche i gay scamiciati del pride. La cosa è molto più seria e viene diritta diritta dall'interno delle ricchissime e potentissime famiglie di ogni dove. Tra quelle mura i coniugi son da tempo stufi di loro stessi e dei loro extra amori etero ed indulgono, come per una droga leggera e poi pesante, alla trasgressione omo, prima per gioco e poi perché c'è il suo bravo tornaconto: primo su tutti la congruità del sesso tra soggetti di pari anatomia, che si conoscono e non han segreti o dubbi o confessioni da fare. Faranno in modo, come nei paesi a tirannia comunista e nazista, che il costume si adegui alle leggi: non il contrario. Le leggi razziste si autodefiniscono antirazziste e indulgono benevole verso il colorato ritenuto bisognoso di tutela in quanto inferiore : eccolo il vero razzismo. Anche le leggi definite omofobe muovono dalla convinzione che l'esercizio omosessuale sia innaturale ed aberrante e bisognoso anch'esso di particolari tutele per la sua ammissibilità sociale e morale. Una sera il marito uscendo dirà alla moglie che sta andando sull'anulare dove dicono ci sia un nuovo bellissimo giovane maschio. E la moglie gli raccomanderà di non fare tardi. Ecco dove si vuole arrivare: dove siamo già. Le leggi servono solo a dare un aggiustatina alla morale. Tutto questo è aberrante solo perché io, che non avrò quei gusti (eccola l'omofobia da punire), dovrò andare in giro con un contrassegno colorato sugli abiti che indichi che sono ancora eterosessuale. Ma non è sempre stato così?

Chicco81

Lun, 17/02/2014 - 11:40

Premettendo che ognuno è libero di esprimere i propri pareri, leggo comunque dei commenti qui che mi lasciano alquanto basito... commenti da medioevo, da caccia alle streghe!!!! Ma come si fa a dire ancora oggi che "l'omosessualità è una malattia, un disagio psicologico, un disordine esistenziale"?!?!?!?!?!?!?!?!? Devo essere sincero e onesto: leggendo l'articolo mi sembrava eccessivo un programma di educazione nelle scuole, anche perché come già scritto, l'Italia non ha forti discriminazioni omofobe come in Russia... mi sembrava l'ennesimo spreco di soldi, in un periodo storico dove ahimè i problemi sono altri e ben più seri... mi sembrava l'ennesima rincorsa sul problema-moda del momento esaltandolo a limiti inesistenti, quasi propagandistico. I commenti sotto mi hanno fatto ricredere!!! Forse un programma rieducativo sarebbe utile anche ai più "grandi". I bambini non solo sono più tolleranti ma indubbiamente più coraggiosi: non hanno puro di ciò che non conoscono.

Ivano66

Lun, 17/02/2014 - 11:41

elalca: esattamente: volgare poiché fascista ovvero fascista quindi volgare.

Guido_

Lun, 17/02/2014 - 12:14

Più che mandarlo in galera a questo avvocato bisogna semplicemente ignorarlo, per la slilza infinita di cavolate che dice.

titina

Lun, 17/02/2014 - 12:24

Non mi permetto di giudicare i gay solo perchè non li capisco, non so se la loro natura è così o hanno avuto qualche trauma, qualche motivo psicologico. Accettarli è un dovere, ma temo che un domani gli etero saranno discriminati

Chicco81

Lun, 17/02/2014 - 12:27

@elalca: gli insulti gratuiti non sono mai buone argomentazioni ed evidenziano i limiti di chi li scrive.

Guido_

Lun, 17/02/2014 - 12:32

@paolo sanfilippo, lei dice che solo nella razza umana si danno i rapporti omosessuali? Beata ignoranza la sua, perchè i rapporti omosessuali si danno in quasi tutte le specie di mammiferi, dai delfini ai leoni, passsando appunto anche dall'uomo. Siete dei beati ignoranti, come chi ha scritto quest'articolo, ma volete pontificare sull'omosessualità. Ridicoli.

Guido_

Lun, 17/02/2014 - 12:38

Questo avvocato è oltretutto disonesto perchè dice che all'Oscad sono arrivate "solo" 28 segnalazioni, quando l'Oscad stessa riconosce che le segnalazioni sono così poche perchè non essendoci nessun tipificazione dei delitti legati all'omofobia questi fatti vengono normalmente denunciati come aggressioni generiche o ingiurie e non vengono quindi degnalati all'Oscad stesso. Un avvocato che nemmeno legge i testi che cita è appunto un pessimo avvocato oppure una persona tremendamente disonesta. In nessuno dei due casi ci fa una bella figura.

elalca

Lun, 17/02/2014 - 13:37

#chicco81: quali sono gli insulti?????

atlante

Lun, 17/02/2014 - 13:42

Ieri pomeriggio vi ho inviato un commento appropriato ed articolato su questo articolo. Non conteneva volgarità di alcun genere. Perchè non lo avete ancora pubblicato? Spero non applichiate la censura.

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 17/02/2014 - 13:53

ivano 66-Non hai altri argomenti essendo questo il tuo principale, che correggere quache sciocchezza scritta per sbaglio ?

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 17/02/2014 - 13:57

@IVANO66-Nella mia tastiera la G si trova leggermente sopra la B sul lato sinistro.E'possibile che uno si possa sbagliare?Certamente si se e' omofogo.

paolo gippo

Lun, 17/02/2014 - 14:07

Basta OMOFOLLIA, altro che omofobia. L’obiettivo del partito del frocismo è la dissoluzione della società occidentale, attraverso l’inoculazione nel tessuto sociale di elementi disgregatori come l’immigrazione e i sedicenti diritti gay e delle minoranze. Perché più la società sarà disgregata, più facile sarà il controllo dell’élite oligarchica su di essa, e infatti, non a caso, tutti i grandi gruppi bancari, le grandi multinazionali, le societa' dell'IT da Apple a Google passando per Facebook e Amazon sovvenzionano con cifre da capogiro la propaganda proLGBT. La ricerca esasperata di micro-minoranze da aggregare nella lotta contro l’ordine naturale delle cose, ha l’unico e malcelato scopo dell’instaurazione di una società dis-eguale e oligarchica. Dove una élite, intoccata dall’entropia morale inoculata nella popolazione, dominerà una società-poltiglia dove l’unico valore sarà il dis-valore e il soddisfacimento immediato di ogni capriccio, anche quelli peggiori. E’ questo il mondo dove i bambini si concepiscono in provetta e poi si “disconoscono”. E magari, poi, li si vende a qualche Elton John. Viviamo un’epoca oscura, nella quale le stesse basi della nostra esistenza sono scosse alle fondamenta. Dove i valori sono ribaltati e il vizio ha lentamente oscurato la verità.

Chicco81

Lun, 17/02/2014 - 14:14

@elalca: "... per il resto continui a stare accucciato che quando piove e non ci sono amichetti in giro può sempre usare il suo deretano come portaombrelli." Un insulto non è solo una "paroloccia" ma anche un'asserzione offensiva e degradante, anche indiretta (come quella che ho riportato a titolo di esempio).

atlantide23

Lun, 17/02/2014 - 14:27

scusate, non vorrei essere volgare ma lo sfintere, per sua natura, si apre verso l'esterno e il contrario e' una forzatura CONTRO LA NATURA. Chiedo ancora scusa , per l'esempio ma del resto leggo tante schifezze, sull'argomento e sento tante stupide porcate che cio' che ho scritto e' per educande. Bisogna dire ai bambini che il nostro corpo e' una macchina perfetta e non saranno certo questi culattoni a devastarlo con le loro argomentazioni psicopatiche. Grazie.

atlantide23

Lun, 17/02/2014 - 14:30

questi froci vorrebbero eliminare le religioni, vorrebbero eliminare cio' che di bello e' rimasto in quesata societa': la mamma e il papa'....solo per un'incu**ta ? No...eh no...no...!

EFISIOPIRAS

Lun, 17/02/2014 - 14:34

Il signor scalfarotto e i suoi sodali offendono il naturale rapporto tra i due sessi e i miliardi di persone nate per opera di tale rapporto. Questo signore dovrebbe essere,se ci fosse la macchina del tempo, rimandato all'età dell'Homo erectus per essere da loro infilato dall'erectus penis.

elalca

Lun, 17/02/2014 - 14:38

#chicco81: ma non è un'asserzione, è una constatazione di fatto!

elalca

Lun, 17/02/2014 - 14:38

#chicco81: ma non è un'asserzione, è una constatazione di fatto!

atlantide23

Lun, 17/02/2014 - 14:41

se il mondo fosse omosessuale...sparirebbe in pochi anni. Percio' cari gay, fatevi da parte e non disturbate, con le vostre teorie psicotiche, chi invece, contribuisce a far si' che la VITA vada avanti ...NATURALMENTE :L'AMORE MA ANCHE IL SESSO, SE CIO' VI FA PIACERE, TRA UN UOMO E UNA DONNA. Punto, basta, stop.

Chicco81

Lun, 17/02/2014 - 15:10

@atlantide23: non sei volgare ma a mio avviso fuori luogo. Molti di voi si stanno ostinando a cercare giustificazioni "meccaniche" eccessive... tutto per parare all'affermazione CONTRO LA NATURA. Ma quante cose sono CONTRO LA NATURA? Anche la "monogamia", base consolidata della nostra società è CONTRO LA NATURA, o no? Non capisco poi tutta questa paura verso chi ha gusti diversi ("... Bisogna dire ai bambini che il nostro corpo e' una macchina perfetta e non saranno certo questi culattoni a devastarlo con le loro argomentazioni psicopatiche... "). Si sta eccedendo in entrambi i fronti (a manifestare con provocazioni un proprio diritto e a essere eccessivamente chiusi). Se due uomini che si tengono per mano o due donne che si baciano creano tutto questo, bhè ragazzi forse non c'è niente di serio a cui pensare!!! Beati voi tutti! Ha ragione @Aristofane etneo, i problemi in Italia dovrebbero essere altri!!! Ma storicamente è sempre così: quando si hanno periodi economicamente difficili, di involuzione si cerca sempre il colpevole, quello che ha destabilizzato il giocattolino che funzionava bene, quello che la pensa diversamente (l'omosessuale, l'immigrato, il nero, il giallo, il rosso...)... inizia la guerra dei poveri e fra poveri! @paolo gippo: una nota... sembri un profeta dell'apocalisse, un comico profeta. Tutto ciò è "normale": siamo in un periodo di "crisi del controllo", la Società ha perso il controllo su sé stessa, è un normale processo di evoluzione di una Società sempre più colta ed informata. Tutto è merito (o demerito) di Internet, della facilità che dà di informarsi e conoscere, della velocità con cui si trasmettono le notizie da ogni parte del mondo. Ti rammento che avvenne lo stesso con l'invenzione della stampa, colla bibbia di Gutenberg: prima i libri, la conoscenza erano un bene di pochi... Grazie alla stampa crebbero le diffusioni di nuove IDEE.

biricc

Lun, 17/02/2014 - 15:14

Poverini, vogliono sposarsi, chiamarsi famiglia, adottare bambini, essere considerati normali quando normali non sono. Vogliono solo distruggere quel poco di buono che è rimasto di questa società imponendo il loro modello di perversione facendolo passare come evoluzione normale.

Chicco81

Lun, 17/02/2014 - 15:19

@elalca: scusi l'ignoranza ma che differenza c'è tra "asserzione" e "constatazione di fatto" in questo contesto? Non la colgo...

marcomdc

Lun, 17/02/2014 - 15:33

Luci69: quello che afferma dimostra che non ha capito niente dell'articolo. Tutte le persone hanno diritto al rispetto, ma il punto focale è che si vuole per legge punire il dissenso. Questo avviene solo nelle dittature. E proprio come avviene nelle dittature, si vuole indottrinare il popolo, a partire dall'infanzia, al pensiero unico. E quando parlo di pensiero unico, non mi riferisco al rispetto per le persone che è un dovere insegnare da perte degli educatori, ma al fatto che si vuole inculcare una visione della vita, della famiglia, del matrimonio a senso unico, eliminando e punendo per legge il dissenso. Renato Brunetta è stato pesantemente schernito per la sua bassa statura, ridicolizzato da 'comici' come Crozza in tv, vogliamo mettere in galera tutti coloro che lo hanno offeso? La mia risposta è no, è una questine di educazione, e al sig crozza l'educazione non è mai stata insegnata, quelli come lui sanno solo odiare quelli con idee diverse.

Chicco81

Lun, 17/02/2014 - 15:34

@atlantide23: Lei ha una visione distorta della realtà! Ma che film ha visto? :-D "...questi froci vorrebbero eliminare le religioni, vorrebbero eliminare cio' che di bello e' rimasto in quesata societa': la mamma e il papa'....solo per un'incu**ta ? No...eh no...no...!" Le religioni????? Solo per un'incu**ta ??????? E' grazie a gente come lei che nasce l'esigenza di educare la società con programmi come quello in discussione in questo articolo, è grazie a chi come lei che risorse economiche verranno girate in questo progetto, a lei che dà importanza e crea un problema che non esiste, o meglio non dovrebbe esistere.

gico74

Lun, 17/02/2014 - 15:36

Ti dovremmo fare capo del governo. Ben fatto finalmente

elalca

Lun, 17/02/2014 - 15:51

non è difficile: un'asserzione non necessariamente deve essere basata su fatti concreti, una constatazione lo è. quelle parodie di individui si comportano così e finchè lo fanno nel privato sono affari loro. quando esondano e cercano di imporre il loro codice comportamentale a tutti non mi sta più bene. stiano al loro posto che è meglio per tutti. in ogni loro manifestazione sono ridicoli, grotteschi e volgari.

Chicco81

Lun, 17/02/2014 - 16:21

@elalca: grazie per l'illuminazione. Direi che allora ""... per il resto continui a stare accucciato che quando piove e non ci sono amichetti in giro può sempre usare il suo deretano come portaombrelli" è una "constatazione", figlia di sue esperienze "concrete", offensiva ergo un insulto.

Ivano66

Lun, 17/02/2014 - 17:37

marforio: pignoleria a parte, l'errore è stato ripetuto più volte, segno che non era un refuso (che ovviamente può scappare a tutti), ma un errore reiterato.

elalca

Lun, 17/02/2014 - 17:49

#chicco81: non è che non vuole capire, proprio non ci riesce! pace amen d'altronde non c'è da stupirsi che lei capisca il contrario di tutto, gli omosessuali sono montati al contrario. ad maiora

Ivano66

Lun, 17/02/2014 - 18:06

chicco81: il problema di persone come elalca o atlantide 23 non consiste tanto nelle opinioni che sventolano (per quanto violente, grottesche e intolleranti), ma nel linguaggio che usano, come a coprire con insulti e volgarità, la pochezza culturale e morale del loro pensiero. Rifacendosi a una presunta "normalità", si sentono legittimati a brandire inulti e offese a chiunque abbia un'opinione differente. E lei sa meglio di me che chiunque si creda dogmaticamente "unto dalla verità" rischia l'intolleranza più becera.

Chicco81

Lun, 17/02/2014 - 21:57

@elalca: Mi permetta... lei mi fa ridere, mi diverte, sul serio! Anche in questa occasione dimostra ciò che avevo messo in evidenza prima: i suoi limiti. Riporto la sua affermazione " non c'è da stupirsi che lei capisca il contrario di tutto, gli omosessuali sono montati al contrario". Sarò sincero, conferma ciò che avevo intuito e volutamente l'ho portata a manifestare la sua superficialità di giudizio e il fatto che non vede al di là del suo naso. Secondo lei, dire che considerare l'omosessualità una malattia, un disagio psicologico, un disordine esistenziale è un pensiero medievale, da caccia alle streghe... dire che lei colle sue battute volgari (son sicuro che si compiace rileggendole sentendosi anche simpatico) è offensivo, come molte altri in questa sede, verso chi la pensa in maniera diversa dalla sua... dire che l'intolleranza verso ciò che è diverso e non si conosce amplifica un problema che, a mio parere, non esiste, distogliendo l'attenzione dai veri problemi della nostra società... dire questo fa di me un "omossessuale" (ci fosse l'audio la pronuncerei come Bigio dei soliti idioti)??????? Mmm... devo condividere questo mio nuovo status con mia moglie. Non tutti quelli "normali" la pensano come lei. :-D Ripeto ciò che avevo detto prima "Ha ragione @Aristofane etneo, i problemi in Italia dovrebbero essere altri!!! Ma storicamente è sempre così: quando si hanno periodi economicamente difficili, di involuzione si cerca sempre il colpevole, quello che ha destabilizzato il giocattolino che funzionava bene, quello che la pensa diversamente (l'omosessuale, l'immigrato, il nero, il giallo, il rosso...)... inizia la guerra dei poveri e fra poveri! " Si sta esagerando in entrambi i fronti (le manifestazioni sono sempre e volutamente provocanti e grottesche così come chi giustifica l'omofobia accecato dall'ignoranza e dalla superficialità di giudizio). Ad maiora (CI auguro).

Chicco81

Lun, 17/02/2014 - 22:07

@elalca: Concludo ispirandomi al primo commento di questo articolo. L'avvocato Giuliano Amato è uno che ha le palle. Vero... chi si prende la responsabilità delle proprie parole ha le palle. Saluti.

elalca

Mar, 18/02/2014 - 09:13

ivano66: sempre questi piagnistei e atteggiamenti da vittima assolutamente gratuiti a me personalmente hanno rotto le palle. La nostra non è una presunta normalità e la vostra non è una opinione differente. voi siete differenti e continuate a voler sdoganare questa differenza spacciandola per normalità. qui di becero c'è solo il vostro atteggiamento. voi siete grotteschi e ridicoli. siete macchiette come la luxuria vendola e compagnia cantante. ho due amici che sono omosessuali e oltre ad essere grandissimi e stimatissimi professionisti hanno il buon gusto di tenere la loro vita privata entro confini ben determinati, come del resto fanno tutte le persone educate. Non hanno atteggiamenti idioti come i vostri rappresentanti a qualsiasi livello e non si rendono ridicoli andando a manifestazioni di piazza vestiti in modo improbabile. imparate a stare al vostro posto e forse la gente vi rispetterà di più e si ricordi che con quelli come voi il mondo non va avanti. buona giornata

Chicco81

Mar, 18/02/2014 - 11:34

@elalca: Ieri sera ho scritto l'ultimo commento ma ahimè non è stato pubblicato. Concludo riassumendo ciò che avevo scritto. Mi diverte e mi fa sorridere per la superficialità colla quale affronta queste argomentazioni, per le battute che fa (me la immagino che si compiace sentendosi simpatico! :-D ) e per i limiti che dimostra. "non c'è da stupirsi che lei capisca il contrario di tutto, gli omosessuali sono montati al contrario." ... Faccio parte di quella "normalità" che lei ostenta, ma quella "normalità" umile, che si mette in discussione prima di giudicare, prima di viaggiare colla fantasia, riconoscendo limiti e provocazioni da entrambe le parti. Concludo riprendendo il commento: l'avvocato Amato è uno colle palle... vero, anche se non ne condivido le argomentazioni... però è uno colle palle, uno che, a differenza sua, si prende la responsabilità delle parole che scrive senza cercare contorte interpretazioni (si rilegga i nostri commenti, ho la presunzione di dire di essere stato chiarissimo sin da subito e di capire la lingua italiana). Lei insulta e poi nega. Cresca!!! Saluti

elalca

Mar, 18/02/2014 - 12:24

chicco81: superficiale sarà lei e comunque ribadisco quanto detto sopra e stia tranquillo che non mi contraddico. e cresca lei che è meglio ed esca dalla sua umile normalità, poverino......

Daniele1968

Mar, 18/02/2014 - 15:34

Salve ragazzi, facciamola finita di aprire la bocca senza prima riflettere un attimino!!!!! La legge é un errore enorme come una montagna e dannosa per la societá....ce poco da discutere!!! Detto questo aggiungo che ho il massimo rispetto per tutti e ció non significa che non devo vedere le cose come sono: ripeto, la legge va abolita subito. Questa si chiama prevenzione!!!! É inutile aspettare il danno, preveniamo che é molto meglio.

Luigi Farinelli

Sab, 22/02/2014 - 11:53

Accolgo volentieri il suggerimento di Sochi per firmare la petizione. Da Google l'accesso per poter apporre la firma è facile e immediato su "SVEGLIAMO I SENATORI". Quello che però ancora manca è un impegno dei politici di centrodestra per portare queste istanze e queste problematiche al grande pubblico, spesso inconsapevole di ciò che si attua alle loro spalle, con la complicità del politicamente corretto sinistrese e l'omertà dei media che invece spingono alla propaganda ultralacista senza alcun contrasto, neanche delle associazioni cristiane e cattoliche che, fra un po', si troveranno perseguitate ancora più di ora (è ciò che vuole l'Europa massonica e l'ONU mondialista). Purtroppo, siamo ormai arrivati a ciò che i più accorti e meno "distratti" dai media di regime avevano previsto già da diversi anni: stiamo perdendo non solo la nostra sovranità nazionale, la nostra indipendenza economica e politica ma anche la possibilità di esercitare il libero pensiero. Siamo in pieno regime totalitario e il solito tentativo di far passare attraverso i Palazzi della politica, DI NASCOSTO COME LADRI NELLA NOTTE, queste istanze imposte subdolamente e truffaldinamente dalle grandi agenzie internazionali (ONU e Comunità Europea) attraverso il mainstream (lavaggio del cervello a goccia a goccia attraverso i media di regime) ne è un'ulteriore prova, se mai ce ne fosse stato bisogno, del bestiale tentativo di gobalizzazione delle nazioni e delle anime stesse dei loro popoli da parte di autentici farabutti, criminali, nemici del genere umano (di molti dei quali si conoscono nomi e cognomi, in Italia e fuori).

Luigi Farinelli

Sab, 22/02/2014 - 12:56

xChicco81: è inutile che tenti di arrampicarsi sugli specchi. Basterebbe andare al recente vergognoso episodio di quella media statale di Settimo Torinese (episodio naturalmente nascosto dalla stampa di regime) con organizzazione di una "commedia" scolastica per spingere i bambini (maschi) a dichiare il proprio "amore" pei compagni di banco (maschi) e le femmine per le femmine, con successivo attacco ai genitori esterrefatti che non volevano più stare al gioco, con epiteti di "oscurantisti religiosi" e "retrogradi da Medio Evo" per capire come la libertà di espressione sia ormai in grave pericolo nei nostri Paesi ex esportatori di civiltà. E la legge non è stata ancora approvata! L'ideologia gender che pazzi farabutti criminali hanno inventato nelle università americane come il MIT assieme al radical-femminismo (con i soldi dei "filantropi" Rockefeller, Rothschild e, per l'Europa, George Soros) amalgamandola col politicamente corretto di marca nord europea è un autentico attentato alla sopravvivenza stessa dell'Occidente: la GNOSI MASSONICA ANTINATALISTA che si sta imponendo al mondo con la truffa attraverso le conferenze internazionali dell'ONU va verso la denatalità spinta per far godere di più pochi privilegiati nel futuro governo mondiale mercantilista della società del consumismo illimitato (neo-malthusianesimo): la denatalità si attua anche attraverso l'ecologismo ideologico con la truffa del "riscaldamento antropico" e l'"Ipotesi Gaia" panteista per spingere all'aborto libero e alla sterilizzazione di massa, col radical-femminismo per destrutturare la famiglia eterosessuale e favorire le unioni sterili, favorite da leggi come quella "contro l'omofobia". Legge che USA gli omosessuali per scopi malvagi e che dei problemi degli omosessuali se ne frega altamente. Fa parte dell'"empowerment LGBT" ma anche della donna: "la maternità, la famiglia e il marito sono un handicap della natura che non permette alle donne di fare carriera". Con questa scusa oscena si è originata una guerra dei sessi a livello planetario fatta di vittimismo femminista basato su dati di pura menzogna! Scrive bene Alessandra Nucci nel suo bellissimo libro (oscurato dalla critica di regime) "LA DONNA AD UNA DIMENSIONE": "Con la scusa delle donne stanno facendo guerra al genere umano". Altro che "nuovi diritti" dell'ONU, fra cui appunto l' "empowerment LGBT! In realtà un tentativo criminale di tipo massonico mercantilista per creare un mondo di imbecilli androgini simili a polli in batteria per alimentare i consumi, governati da una casta autoeletta di banchieri e ultralaicisti che provvederà a imbeccarli di mangime ad ore stabilite.

Chicco81

Mer, 26/02/2014 - 16:49

@Luigi Farinelli: Buongiorno... ci tengo a precisare che non sto tentando di arrampicarmi sugli specchi. La invito a leggere tutti i miei post! Gli insulti non sono motivo di discussione. Questo è quello che ho sempre detto, senza entrare nel merito della proposta di legge. Ognuno è libero di pensarla come vuole, ma deve esprimersi con un minimo di educazione. Saluti

Luigi Farinelli

Gio, 27/02/2014 - 12:39

xChicco81, h.16.49: mi scusi, ma dove sarebbe la mancanza di educazione? Nel tentativo di dare dati oggettivi contro le cifre e le spinte omosessualiste basate solo sull'ideologia? "Spade saranno alzate per dimostrare che le foglie sono verdi d'estate e che 2+2 fa 4": è l'ideologia (creata a tavolino per scopi infami) a tentare di imporre l'idea che 2+2 fa quello che si vuole .

Chicco81

Gio, 27/02/2014 - 14:34

@Luigi Farinelli: può cortesemente portarmi un esempio? Sono intervenuto discutendo col Sig. ETALCA infastidito dai suoi post: - "non c'è da stupirsi che lei capisca il contrario di tutto, gli omosessuali sono montati al contrario." - ""... per il resto continui a stare accucciato che quando piove e non ci sono amichetti in giro può sempre usare il suo deretano come portaombrelli" o col signor @atlantide23 e la sua visione apocalittica "questi froci vorrebbero eliminare le religioni, vorrebbero eliminare cio' che di bello e' rimasto in quesata societa': la mamma e il papa'....solo per un'incu**ta ? No...eh no...no...!" Le sembrano commenti "educati" e con dei contenuti? Ho sempre scritto (e la invito a verificare) che si sta eccedendo in entrambi i fronti, amplificando un "problema" che non dovrebbe esistere, distogliendo l'attenzione da altri veri ed importanti "problemi".

Chicco81

Gio, 27/02/2014 - 14:56

@Luigi Farinelli: una nota per dire che la verità non è sempre univoca... 2+2=4 solo se usiamo come base numerica il sistema decimale. I miei post sono un invito ad essere aperti ad ascoltare tutte le campane, mediando eliminando gli eccessi (mediare come si fa in matematica), cercando di essere meno "assoluti", meno superficiali.

claudio1970

Gio, 13/03/2014 - 07:26

io credo che le iniziative del governo qui esposte siano le migliori GENERATRICI DI OMOFOBIA, o almeno questo è quanto è successo a me. Perché continuo a credere che la mia libertà finisce dove comincia quella degli altri, e in queste manovre vedo una inaccettabile invasione della mia libertà e, cosa molto peggiore, di quella dei nostri bambini, ragazzi etc...Per questo fino a quando non ho saputo di questa storia ho rispettato le scelte di gay, lesbiche etc... pur non essendolo. Ma ora sento minacciata la mia libertà. Credo anche che se osservassimo il mondo con occhi limpidi ci accorgeremo che questo è un bel passo verso una cultura di morte. L'unione di un uomo ed una donna può generare la vita. L'unione di due uomini o due donne può solo consumarne due. Decida ciascuno di voi cosa è più naturale tra questi due modelli

DISGUSTED

Sab, 22/03/2014 - 15:07

mentre l'agguerrita schiera di giuristi cattolici sta facendo l'impossibile per fermare la legge sull'omofobia, un altro paese, più a sud dell'Italia, si appresta a promulgare una legge che, di fatto, introdurrà il matrimonio egualitario (MALTA). Evidentemente su questo pianeta esistono persone che sono in grado di comprendere un concetto fondamentale (PROGRESSO) ed altri che, invece, pretendono di subordinare il progresso ai dogmi religione cattolica, dimenticandosi che l'Italia è un paese laico. Pensate a tenere in piedi i vostri matrimoni invece di impedire quelli degli altri con le vostre lezioncine di diritto (visto che uno su tre finisce in divorzio)....