Monti tifoso fa autogol e la rete si ribella

Non canta l’inno, ride quando non deve, fa l’opinionista non richiesto. E internet lo incorona "gufo robot"

Roma - Una cosa è certa, il coraggio non gli è mancato. Per Mario Monti presentarsi in tribuna a Kiev a «godersi» la disfatta azzurra nella finale di Euro 2012 contro la Spagna, indossando suo malgrado lo scurissimo abito da capro espiatorio per il flop più doloroso, non dev’essere stato facile. L’unica speranza per il Professore, il cui feeling col pianeta calcio è scarsino, era una vittoria di Buffon e compagni. Il trionfo gli avrebbe donato un’aura apotropaica, ma la partita s’è messa subito malissimo. E il malcapitato professore, pur non avendo marcato lo sgusciante Fabregas (quello era Chiellini), è finito lo stesso al centro degli strali di mezza nazione, sbeffeggiato sui social network e additato come responsabile della disfatta. Più di Prandelli, Cassano e Balotelli. Non canta l’inno e non va bene. Ride diplomatico tra le autorità dopo le quattro pere spagnole e va pure peggio. Parla con la Rai dopo il novantesimo e manda i tifosi azzurri in bestia.
Il termometro, su Twitter, è tutto nell’hashtag #Monti: un compendio di spietatezze senza esclusione di colpi. C’è chi si amareggia per «Monti che ride in tribuna», chi si limita a un lapidario «imbarazzante», chi - e sono tanti - lo attacca perché «non sa nemmeno l’inno», e le labbra serrate diventano un «disonore assoluto».

Qualcuno chiosa su «Monti gufo-robot», altri propongono di «sottoporre a Daspo il nostro premier, se deve andare a portare sfiga e non cantare nemmeno l’inno stia a casa». A farla da padrona non è però solo l’irrazionale patente di jettatore (suggerita dalla fredda statistica: prima presenza a Euro 2012, prima sconfitta azzurra), ma anche una certa insofferenza popolare verso l’uomo del rigore perenne. Tale da spingere qualcuno a ipotizzare un ruolo di Monti nello 0-4 meno soprannaturale e più pragmatico: «La verità è che i calciatori, vedendo Monti in tribuna, han temuto di pagare il 105% di tasse sul premio vittoria». E l’intervista nel dopopartita al microfono di Amedeo Goria non fa che peggiorare le cose. Monti prova a fare il tifoso deluso, dice che «stasera ci siamo svegliati da un sogno». Ovviamente non basta. «Ma questo ha sempre il compito di gettarci l’acqua in faccia?», twitta qualcuno in tempo reale mentre il premier ancora parla, mischiando calcio e crisi, sacrifici e «luci in fondo al tunnel» in quello che un tweet riassume drasticamente come «discorso alla nazione in un momento sbagliatissimo». Lo spazio da opinionista non lo salva. Le considerazioni sul valore del secondo posto nemmeno. Qualcuno lo difende almeno dalle accuse di portare iella («Accetto tutto, ma dire seriamente che la colpa è di Monti proprio no») in un sussulto di illuminismo, ma in tanti gli rinfacciano una colpa peggiore: l’incoerenza.

Lui, a Kiev, non doveva esserci. Perché un mese fa aveva proposto uno stop di tre anni al calcio nostrano, travolto dall’ennesima puntata di calciopoli. Credeva di guadagnare consenso, ma non s’è reso conto di quanto quella provocazione fosse impopolare. L’insofferenza verso i privilegi è benzina sul fuoco dell’antipolitica e dell’anticasta, ma lambisce solo di striscio gli idoli pedatori, ai quali quasi tutto è consentito e perdonato.

Così su Twitter gli italiani, immancabilmente, gli ricordano quell’uscita: «Ma non voleva fermare il calcio? E la coerenza?», twitta un antimontiano incavolato. Ma forse l’accusa peggiore è nell’ultimo tweet: «Spagna-Italia 4-0. Monti: abbiamo fatto un’impresa. Qualcuno gli ha spiegato le regole del gioco?». Povero premier. Prima condannato per non aver commesso il fatto (altro che sfiga, la Spagna ci ha sminuzzati) poi preso in giro per la sua incompetenza. Stavolta il tecnico ha sbagliato panchina.

Commenti
Ritratto di unLuca

unLuca

Mar, 03/07/2012 - 08:33

L'unica volta che è andato nella sua veste di NONELETTO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO, la nazionale ha perso.

Don Vito78

Mar, 03/07/2012 - 09:02

Ma piantiamola con questa retorica dell'inno...siamo diventati tutti discepoli di Ciampi? Prima di lui nessuno cantava l'inno e non c'erano mai polemiche...ecco la grande eredità del pessimo Ciampi. In secondo luogo, che avrebbe dovuto fare Monti dopo la disfatta? Chiagnere tutto il tempo come Bonucci? Ma per favore....si è comportato in modo impeccabile e ha fatto un discorso pieno di senso..Per quanto riguarda la sfiga, dopo uno 0-4 non c'è fortuna o sfortuna che tengano... Quindi se per miracolo vincevamo, Monti era un paraculo salito all'ultimo momento sul carro dei vincitori, adesso che abbiamo perso come si poteva presumere, Monti va cmq criticato in quanto porta sfiga, sorride e non canta l'inno...ma per piacere

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 03/07/2012 - 09:32

Ci sono giornali che scrivono alla pancia della gente, voi avete spostato il paletto parlando direttamente all'intestino. Che squallore!

rinaldo

Mar, 03/07/2012 - 09:39

non dimentichiamoci che ha dichiarato di tifare Germania. Quindi uno così doveva stare a casa e avremmo anche risparmiato costi di volo e sicurezza ecc. ecc.

lucioc

Mar, 03/07/2012 - 10:15

Già l'articolo di Cuomo di ieri era a dir poco patetico, questo di oggi lo supera nettamente.Alto giornalismo.nelle classifica vi supera solo Libero con l'apertura di ieri.Continuate così: stipendio assicurato, futuro del cdx molto meno.

AlFa 46

Mar, 03/07/2012 - 10:20

Signor Malpica, smetta dire cornutate, sia intelligente e smetta di sottilizzare ed enfatizzare cose insulse.L'italia ha fatto schifo , e basta.Ha azzeccato una partita, ed io avrei proceduto a un'alisi antidoping e poi forse ridevamo tutti e soprattutto di lei.

Larson

Mar, 03/07/2012 - 10:54

Quando c'era Berlusconi la coisddetta "rete" era tutto un pullulare di commenti sul fatto che Berlusconi portasse sfiga e gli si addebitavano tutte le disgrazie che capitavano al mondo. Vedo che lo stesso armamentario culturale viene adesso usato contro Monti. Siamo ai livelli dei titoli sulla "Culona". Bene, avanti così. Sempre più in basso, come diceva Mike. Anzi, lui diceva "sempre più in alto".

gnurante

Mar, 03/07/2012 - 10:59

be, se proprio vogliamo parlare di statistiche, vediamo quanto ha vinto l'italia nel periodo di governo B. Ricordo ai distratti che nel breve ultimo governo Prodi, l'italia ha vinto il campionato del mondo. Poi sono d'accordo con chi dice che l'articolo è patetico.

nigher

Mar, 03/07/2012 - 10:59

penso che Monti si diverta a vedere l'italia ad andare a pezzi..pure con la nazionale...la partita di finale era lo specchio del nostro presid. del consiglio monti,come dei BRADIPI...

gianfranco199

Mar, 03/07/2012 - 11:02

Ci avere stufato con questa continua spazzatura, degna di Cronaca Vera degli anni 80.Sarebbe il caso che,il tal massimo malpica, dia un senso al suo stipendio,andando a fare le pulizia ad Arcore.

Mario-64

Mar, 03/07/2012 - 11:00

Io per tagliare la testa al toro andrei a tirare fuori i filmati dell'82 per vedere se Pertini al Bernabeu canto' l'inno oppure no...dalle mie parti si dice: ce n'e' di gente che non ha un ***** da fare! Alfa 46 se arrivare secondi vuol dire fare schifo...mi sa che lei col calcio ci "azzecca" poco.

xywzwyx

Mar, 03/07/2012 - 11:24

Abbiamo vinto talmente tanto sotto berlusconi che la qualifica di iettatore mi ricorda la favola del bue che dava del cornuto all'asino

Roberto Casnati

Mar, 03/07/2012 - 11:25

Io non amo il calcio, non ci capiscpo niente, mi pare uno "sport" che di sportivo non ha proprio nulla. Non posseggo un televisore proprio perchè mi rifiuto di dovermi sorbire ore ed ore di commenti sul calcio e di discussioni inutili se non addirittura dannose. Coerentemente con quanto sopra non sono mai, dico MAI, andato a vedere una partita di calcio nè seguo le partite con qualsiasi altro mezzo. Ora mi pare che Monti sia un po' nelle mia situazione, di calcio non capisce nulla, il calcio non gl'interessa e, probabilmente, lo annoia, ma allora dico io perchè ci va? Glielo ha forse ordinato il medico? Oppure la Merkel? Oppure Napolitano?

gioch

Mar, 03/07/2012 - 11:38

Un altro che da bambino non andava a tirare calci al pallone per non sudare.Le energie erano riservate allo studio dei numeri:per Moodys.

Roberto Monaco

Mar, 03/07/2012 - 11:47

Visto che la mettete su questo piano, nulla batte la capacità iettatoria di Berlusconi premier nei confronti della nazionale, confermata dalle pessime figure al mondiale in Corea (fuori subito dopo le eliminatorie) nel 2002, Europei 2004 in Portogallo e mondiali 2010 in Sudafrica (fuori nel girone eliminatorio). Meno male che nel 2006 lo schiattammuorto di Arcore era all'opposizione e abbiamo potuto vincere il mondiale in Germania!

Bozzola Paola

Mar, 03/07/2012 - 11:58

RICORDO A" GNURANTE" che Prodi prese in mano la vincita del mondiale perchè dera stato fatto PdC da pochi giorni e quindi col titolo non c'azzeccava per niente.Si rilegga i giornali CASPITA!!!!!! D'accordo che non potete vedere Berlusconi, ma cercate di essere meno di parte e più obiettivi. E poi finiamola con sta storia che dovevano fare così o cosà i giocatori. Dalla poltrona davanti alla tv siam tutti professori. Correte voi dopo solo due giorni da una partita durata un'eternità! Avete mai fatto cose simili italiani giocatori del bar del paese?Io che ci vivo in un paese, sentivo delle bestialità pazzesche da gente stravaccata sulla sedia con un bel bicchiere davanti e l'aria condizionata. La maggior parte della gente ha forse giocato all'oratorio o a calcetto e se la tira da 5tuttologi. VERGOGNATEVI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Bozzola Paola

Mar, 03/07/2012 - 12:05

SECONDA PARTE. Il fatto che poi siano strapagati questo è vero e bisognerebbe ridimensionare molto ma molto la situazione perchè è anche vero che una volta giocare al calcio era un divertimento e ci uscivano le spese (Questo ai tempi dei grandissimi giocatori). Ora il calcio è diventato un mondo (come quello delle veline o del cinema) MARCIO come tanti altri (vedi politica).Il fatto che Monti non cantasse l'INNO....... vi dirò mi avrebbe fatto più impressione se lo avesse fatto. NON ME LO VEDO. PERTINI ERA PIU' CACIARONE DI CARATTERE (anche se a me non piaceva per la retorica continua continua)NAPOLITANO CHE HA FATTO? CANTAVa pure lui???????

migrante

Mar, 03/07/2012 - 12:35

#11 Mario_64...Egregio Mario, Pertini non mi era molto piu`simpatico di Monti, ma concordo sul fatto che il "canto" non sia una delle prerogative di un Capo di Stato o di Governo...ci sono ben altre ragioni per criticare !...invece per quanto riguarda la "gioia" da secondo arrivato dissento totalmente, non vi e`niente di bello nel ricevere una medaglia d'argento dopo esser stati presi a pesci in faccia per 90 minuti e se quella partita a lei e`piaciuta per come e`stata impostata ed interpretata dalla nosta nazionale, beh, allora forse e` lei ad "azzeccarci" poco con il calcio !!!

MatDe

Mar, 03/07/2012 - 12:27

#14 gioch : beata ignoranza.Forse il suo commento voleva essere solo velatamente ironico... in realta' dimostra solo di essere uno che si beve la propaganda di questi foglietti. Non c'e ' niente di sbagliato nel lavorare per Moodys, i consulenti/dipendenti di Moodys non sono assassini di default: e' l'uso che viene fatto delle informazione dagli speculatori( e magari ce ne sono pure in Moodys)che e' sbagliato. Dire che la colpa della crisi e' delle agenzie di rating e' come dire che la secondo guerra mondiale e' stata causata dall'atomica! Magari piu gente si dedicasse ai numeri. Noi continuando ad essere un popolo di aspiranti calciatori e veline stiamo facendo la fine che ci meritiamo. La matematica in ogni sua applicazione e' cio che fa muovore il mondo e la sorprendera' scoprire che fa muovere pure il calcio!

lucioc

Mar, 03/07/2012 - 12:57

#18 migrante, mi perdoni, potri sapere quali competenze-esperienze calcistiche ha maturato (se ha giocato, in quale categoria; se ha allenato, se è stato dirigente)?

MaiRuss

Mar, 03/07/2012 - 13:18

Bozzola Paola, per qualche miliardo di euri, come prendono tutti gli azzurr/pedatori tantissimi italiani correrebbero per una settimana intera. Siamo scarsi, facciamocene una ragione. Le imprese azzurre servivano per distogliere l'attenzione degli italiano sulla malefatte della casta. Ci sono riusciti solo a metà, seppure con la "coda" quirinalizia.

ortensia

Mar, 03/07/2012 - 14:20

Tutta colpa mia che non ho pronunciato la famosa frase:" occhio malocchio, corno bicorno, aglio, fravaglio, fattura che non quaglio" all'apparire del Premier sugli spalti.

gdn1963

Mar, 03/07/2012 - 14:35

Non canta l'inno ????????????? Mamma mia che disastro................ Ps.: forse è solo stonato

Mario-64

Mar, 03/07/2012 - 14:47

18 migrante ,certo che non mi e' piaciuta la partita ,ci mancherebbe ,ma per disputare una finale bisogna arrivarci in finale ,il che vuol dire aver battuto ,nel nostro caso ,Inghilterra e Germania. E battere i tedeschi ancora una volta e' stata una goduria ! (Le ricordo che la Germania all'inizio del torneo veniva data strafavorita per la finale...).Poi la finale la puoi anche perdere se non hai piu' energie ,contro una squadra che andra' di diritto fra le piu' forti nazionali di ogni tempo. L'importante e' che abbiano dato il massimo ,e questo lo hanno fatto.

miloruz

Mar, 03/07/2012 - 14:54

Non canta l'inno, scandaloso... e poi non era lui che aveva detto ai suoi mninistri di non cominciare ad andare in televisione? Come al solito, parole e parole, e poi ancora parole.... tanto il biglietto di sicuro non l'ha pagato lui come gli altri poveri 15000 tifosi