Casini nervoso con il Prof: la sua lista fa sparire l'Udc

Monti toglie voti al partito di Pier che precipita al 4%, sul filo dello sbarramento

Roma - Casini sempre più nervoso. L'Udc è ai minimi storici; il partito perde pezzi; e con Monti sono scintille. Casini ce l'ha un po' con tutti ma soprattutto con il Professore. Trapelano notizie che il premier stia trescando con Bersani e il leader dell'Udc va su tutte le furie. «A me non risulta», dice in privato coi nervi a fior di pelle. Poi, dopo telefonate roventi, la twittata che è più uno sfogo che altro: «Non c'è nessun accordo tra Bersani e Monti». In realtà i canali tra il premier dimissionario e il segretario del Pd non si sono mai chiusi. Si discute anche perché i sondaggi sono pessimi e lo spettro di una non vittoria al Senato si avvicina. Ecco che, però, Casini ha il terrore di essere spinto verso la sinistra estrema. «Io e Vendola non possiamo sedere in un governo insieme», si affretta a cinguettare il leader dell'Udc. Il quale continua a ripeterlo: «Dobbiamo convincere l'elettorato moderato, quelli che votavano Berlusconi. Non possiamo inseguire Bersani, Sel e la Camusso». Ma Monti, che per altro ha la grana di non aver avuto ancora la meglio sulla lista civetta, non è un Cesa qualsiasi ed è autonomo nella strategia. Così, tesse la sua tela.

Altro motivo di malumore del centrista sono i sondaggi che piombano quotidianamente in via dei Due Macelli. Come coalizione, il rassemblement di Monti & C. non sfonda: 13,7 per cento. Poca roba. Ma soprattutto è in discesa. Non solo. Il dato peggiore è che Scelta Civica di Monti (dato all'8,6 per cento), succhia sangue proprio a Casini il cui peso è precipitato verso il 4,1 per cento. Del tutto irrilevante Fini. Insomma, il partito di Monti, invece di essere un jolly, sta cannibalizzando proprio l'Udc.

Casini, tuttavia, un po' se l'è andata a cercare. Immerso nelle sabbie mobili delle liste, il leader dell'Udc ha sfornato candidature che sono un inno alla casta e alla parentopoli più spinta. Correranno sotto il suo simbolo, infatti, la cognata, il quasi genero, il marito della portavoce, il nipote di De Mita e una pattuglia di figli di parlamentari. Da qui il sarcasmo su Facebook, Twitter e altre community: «Si vede che Casini tiene molto alla famiglia» è il commento più benevolo. Malumori per la strategia politica e per le molte esclusioni si aggiungono ai malpancisti usciti allo scoperto. Cinquantacinque amministratori dell'Udc di Napoli e provincia hanno detto addio al partito: tutti passati nelle fila del Pdl. Consiglieri provinciali, assessori e sindaci hanno abbandonato la zattera casiniana, in polemica sulla composizione delle liste elettorali, ma soprattutto per dire no alla candidatura di Monti, l'uomo delle tasse e dei tagli indiscriminati.

Non solo: a Catania c'è fibrillazione perché in Sicilia orientale s'è deciso di premiare uomini che fino a ieri stavano con Raffaele Lombardo. Un nome su tutti: il senatore uscente Giovanni Pistorio. E anche in Sicilia, quindi, la tensione sale alle stelle. In maniera indirettamente proporzionale al consenso del partito nei sondaggi.

Commenti

Mareia2012

Sab, 19/01/2013 - 08:27

Siete dei pasticcioni e ben vi sta!!

Ritratto di Biancofiore

Biancofiore

Sab, 19/01/2013 - 08:47

Questa è la dimostrazione che Casini nella sua vita di polito, uscito da un partito ormai disfatto, strategicamente non vale un fico secco. Anche le scelte che dovrebbero essere a protezione della sua persona, risultano fallimentari. Speriamo che stavolta vada fuori dai co...oni per sempre.

Gianca59

Sab, 19/01/2013 - 08:54

Casini sull' orlo dello sbarramento ? Speriamo, che si tolga dai pied.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Sab, 19/01/2013 - 09:00

Casini è stato allevato e si è sempre comportato in modo da avere, alla fine, la possibilità di far “pesare” i suoi 4 seggi come se fossero 400. Ma stavolta Monti gli ha sobriamente scippato la “parte” e ha anche anticipato l’ “inciucio” che invece il grande Casini avrebbe saputo giocarsi meglio e all’ultimo. IlGiornale dovrebbe tenere più in considerazione i commenti che ogni giorno provengono dai vostri lettori. Ovviamente non mi riferisco ai decerebrati rossi che qui vengono a disturbare (non è colpa loro, è che gli "infilano" da piccoli la "chiavetta usb" con precaricato tutto quello che devono pensare e dire... non sono cattivi, è che li programmano così e se per caso gli si sfila la chiavetta non sanno più cosa dire, non sanno neanche chi sono, da dove vengono e dove vanno...). E' dal giorno della crisi di governo che diciamo che Monti sarebbe finito a fare da stampella alle sinistre! Hanno disperato, indecente e scellerato bisogno l'uno dell'altro e questo anche molto prima che cominciasse a serpeggiare il terrore che forse (specie in Bersani e kompagni) avevano cantato vittoria troppo presto. Non hanno niente in comune (neanche con quei parassiti di Casini, fini e amici) ma hanno un "nemico" comune e questo è più che sufficiente per inciuciarsi senza pudore; e il bello è che i loro elettori non battono ciglio! L'importante è agguantare potere e poltrone e poi ognuno perseguirà e tenterà di attuare la sua "missione". Bersani, Vendola e Fassina (con Camusso, magistratura, Ingroia, Di Pietro aggrappati disperatamente alla loro giacchetta) ci precipiteranno indietro di 50 anni con la loro fulgida "lotta di classe" e applicazione utopistica e devastante del socialismo reale che metterà la parola fine a qualsiasi nostra speranza di "venircene fuori". Casini, Fini e gli altri parassiti hanno semplici pretese: una comoda, calda, ben pagata poltrona e quel tanto di potere che gli permetta di continuare i loro "traffici" sottobanco per sé e per i "vari parenti e amici". Monti tenterà di completare la missione affidatagli lontano dalle nostre vite, e cioè mettere in liquidazione l'Italia per la svendita in saldo al migliore (basso) offerente in modo che non sia più un disturbo per i nostri "alleati europei" e una ottima (pur se limitata nel tempo) occasione per la speculazione internazionale di accumulare qualche centinaio di miliardi di Euro e un po' di (nostri) beni, proprietà e ricchezze. E il bello è che si farà anche una tonnellata di “sobrie” risate a vedere quei SUOI “utili idioti” complici della guerra al “nemico”, cancellati ed estinti insieme a tutti gli altri Italiani. Ve lo dico subito, io NON CI STO (e sono sicuro, tantissimi altri) e NON CI STARO’ a tutto questo!

ilsignorrossi

Sab, 19/01/2013 - 09:03

ma come,voleva dialogare con bersani...........,povero fesso e con lui fini,berlusconi vi ha creato e berlusconi vi distruggerà, e a me non dispiace

Gianfranco Rebesani

Sab, 19/01/2013 - 09:16

Se continua così,il leader dell'UDC finirà col dire: Io,speriamo che me la cavo e nella migliore delle ipotesi,parafrasando quanto diceva in telecronaca De Zan, un uomo (rimasto) solo al comando (di che? )

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Sab, 19/01/2013 - 09:28

I traditori fanno una brutta fine! Tutti. Per decenni ho votato Democrazia Cristiana e poi tutto quello che aveva per simbolo lo scudo crociato e poi UDC, mai Berlusconi e mai sinistra. Adesso, per colpa di questi traditori, mi toccherà dare il voto a Bersani. A Berlusconi, che ammiro, ma mi è antipatico, ancora mai; mi tocca dare il voto a Bersani. Bersani, capite? Un trans-comunista. Povero me!

bfesta

Sab, 19/01/2013 - 09:37

A SENTIR PARLARE CASINI SEMBRA DI VIVERE LE CAMPAGNE ELETTORALI DI QUARANTA ANNI FA ,IL PEGGIO DELLA VECCHIA D C ,E' FUORI DEL TEMPO ,E' UN ABITO FUORI MODA.

Ritratto di 62faina38

62faina38

Sab, 19/01/2013 - 09:41

Casini alla famiglia ci tiene molto, SI ALLA SUA E A QUELLA DEI SUOI PARENTI VERGOGNATI.

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Sab, 19/01/2013 - 09:48

Casini se la prenda solo con se stesso. Gli italiani non sono tutti un branco di coglioni.

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Sab, 19/01/2013 - 09:57

chissà cosa si aspettava da un mario-netta+gianfrego!!???

Ritratto di Manieri

Manieri

Sab, 19/01/2013 - 09:58

Da balena bianca ad acciuga sbiancata.

Ritratto di micuomo

micuomo

Sab, 19/01/2013 - 10:04

Siamo alla fine ..........molti urlano:si salvi chi può......e tanti altri non si accorgono che la nave è perduta......attendono ordini dalla plancia di comando.......il comandante è andato via......anzi è a terra sugli scogli e parla con la capitaneria di Livorno.....

Ritratto di GABRIELE FOGLIETTA

GABRIELE FOGLIETTA

Sab, 19/01/2013 - 10:06

Lo aveva detto Bersani pochi giorni fa: Casini morirà di strategia. Un pò mi ricorda la barzelletta dell'uomo più intelligente d'Italia; quello che si buttò dall'aereo con il lo zaino dell'escursionista. Forse, condizionato dall'uomo senza pudore, sta perdendo anche lui la faccia. Invoca il voto dei moderati ma solo per portarli in dote a Vendola e Bersani: in cambio di un seggiolino qualsiasi che gli garantisca una serena vecchiaia.

Ritratto di micuomo

micuomo

Sab, 19/01/2013 - 10:06

X abraxasso.........rimane il NON VOTO di protesta.........

linoalo1

Sab, 19/01/2013 - 10:11

Che sia il'Fuori due'?Se lo meriterebbe!Lino.

fabiuzzu

Sab, 19/01/2013 - 10:13

caro Casini arriverà il giorno che non siederai su nessuna poltrona la gente ormai ti conosce, sei il solito oppurtunista.

Robertin

Sab, 19/01/2013 - 10:22

Era facilmente prevedibile perchè gli elettori di Casini e quelli di Monti sono gli stessi. Vedrete che alla fine non saranno più dell' 8 percento (messi insieme)

Mareia2012

Sab, 19/01/2013 - 10:32

Abraxasso hai tempo un mese per ripensarci non buttarti alle ortiche

Ritratto di depil

depil

Sab, 19/01/2013 - 10:34

devi sparire!

bruna.amorosi

Sab, 19/01/2013 - 10:34

NO ! CASINI sei tu e quell'altro traditore diFINI che avete affossato MONTI senza voi era un uomo serio e onesto con voi ha imparato una brutta lezione .

bruna.amorosi

Sab, 19/01/2013 - 10:38

x Abraxasso sai come si dice quando uno vuole fare un dispetto ad un altro e non capisce che ...PER FAR DISPETTO ALLA MOGLIE SI TAGLIA LE COSì DETTE .

mario.de.franco

Sab, 19/01/2013 - 10:39

Coa'ha da lamentarsi Casini ? Quello che pare gli capiti fa parte del suo mondo, del doppismo nel quale il suo partito d'origine ha sempre sguazzato e che ha trovato in lui un buon interprete. Qualcuno poi ha capito cosa vorrebbe fare Casini ? Quando sento parlare Berlusconi o Maroni sento dire cose concrete , obbiettivi ai quali confrontarsi. Con Casini ? Il nulla ! Solo politichese nel quale regna assoluta l'aria fritta.

cast49

Sab, 19/01/2013 - 10:43

hai voluto la bicicletta? ed ora pedala, e spero in una tua caduta tipo Fini. Non dovevi partecipare al golpe sperando non so cosa, ora vai da napolitano e digliene di brutto, oppure sparisci dalla politica.

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Sab, 19/01/2013 - 10:57

Anche questa VECCHIA VOLPE ARRIVISTA...sta frantumando i suoi "SOGNI" verso le alte sfere.

gpl_srl@yahoo.it

Sab, 19/01/2013 - 11:00

però non sparisce lui e non fa ancora sparire definitivamente nè fini né casini: speriamo che i continui errori che fa non gli diano scampo e permettano anche a noi elettori di non incrociare più gli sguardi di questi assurdi centrini

angelomaria

Sab, 19/01/2013 - 11:02

l'unico che rimpiara'sara'lui no altri anzi

angelomaria

Sab, 19/01/2013 - 11:03

rimpiangera scusate

km_fbi

Sab, 19/01/2013 - 11:04

«Dobbiamo convincere l'elettorato moderato, quelli che votavano Berlusconi. Non possiamo inseguire Bersani, Sel e la Camusso», dice Casini. Ed ecco che cinquantacinque amministratori dell'Udc di Napoli e provincia - convintissimi - dicono addio al partito,tutti passando nelle fila del Pdl. Bene, avanti così!

ammazzalupi

Sab, 19/01/2013 - 11:10

CASINI: un nome... un programma! Vorrei che il tempo non passasse mai, ma questa volta non vedo l'ora che arrivi il 24 febbraio. Non possiamo usare la ghigliottina... ma il risultato sarà lo stesso. I vecchi TRADITORI scompariranno. Finalmente!!!

reliforp

Sab, 19/01/2013 - 11:13

abraxasso...bravo! Scelta più razionale non potresti fare. Convinci anche i tuoi amici.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 19/01/2013 - 11:28

Casini ha menato gramo alla balena bianca che si è spiaggiata. Poi ha menato gramo al Cavaliere che adesso è costretto a fare le riforme costituzionali. Poi ha menato gramo a Fini che è quasi finito. Adesso mena gramo al Prof. che si è ridotto a copiare i compiti dal primo della classe Berlusconi... Ma non è che il Casini deve andare un po' a farsi benedire?

beep

Sab, 19/01/2013 - 11:44

Casini e Fini sono stati i veri artefici della rovina dell'Italia .

killkoms

Sab, 19/01/2013 - 11:48

il casini(sta)rischia di finire come quei pifferi di montagna che andarono per suonare e furono suonati!pierfurby,pebsava di captare herr prof. come calamita di voti,ma intanto vede il suo partito fagocitato dalla lista dello scienziato!alla fne farà lui la fine dell'utile idiota!

vittoriomazzucato

Sab, 19/01/2013 - 11:56

Sono Luca. Su Il Messaggero Casini dice di stare molto attenti ai buffoni in TV, vendono vino contraffatto. Mi chiedo che interesse ha a parlar male di se stesso. GRAZIE.

fcf

Sab, 19/01/2013 - 12:01

Le banderuole di solito si muovono seguendo la direzione del vento ,ma il vento comunista non ha mai portato niente di buono. Se oltre al vento la banderuola è fatta con carta di recupero (Fini.to) si straccerà alla prima folata. Casini, vai a confessarti.

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Sab, 19/01/2013 - 12:02

Povero casini! Dov'è la derisione iniziale a Berlusconi, quando sosteneva motanagnola e mettevano in piedi il centrino!

killkoms

Sab, 19/01/2013 - 12:09

monologhi di un ipocrita!uno che nel 1983,1^legislatura al parlamento con la dc,si schierò con quei parlamentari che fecero fallire il tentativo di riforma delle baby pensioni statali, perchè"è un diritto acquisito"!nel 1994 poi,dichiarò che"se non era per mastella,poveri pensionati",salvo poi dire nel 2011/12 a chi non voleva voare le recessive manovre montiane,"di farsi passare il mal di pancia"!ma che faccia di bronzo!

eloi

Sab, 19/01/2013 - 12:12

Io non ci credo che si scontrerà con Vendola. Al massimo al momento del voto uscirà dall'aula.

roliboni258

Sab, 19/01/2013 - 12:25

siamo alla resa dei conti dei traditori

gpl_srl@yahoo.it

Sab, 19/01/2013 - 16:51

questi nervosi son quelli che nella vita non han mai lavorato ma solo mangiato ad ufo , mantenuti in parlamento da noi : alcuni li dagli anni 50 seduti sempre a sinistra .. questo sarebbe poco ma li ci son rimasti senza mai condannare stalin , beria, i gulag, l' intervento in ungheria ... e cosi via ed oggi ci sono di esempio: vuol dire che essere di sinistra paga

piedilucy

Sab, 19/01/2013 - 19:10

bravo monti togli voti a quel deficiente di casini e poi con quei voti vacci al cesso

piedilucy

Sab, 19/01/2013 - 19:15

ilsaturato nemmeno io ci sto e speriamo che ci siano tanti non ci sto in italia

Ritratto di pinox

pinox

Sab, 19/01/2013 - 19:40

sono sopratutti i suoi parenti candidati che fanno precipitare il consenso, è talmente tonto che non ha ancora capito che i tempi stanno cambiando, gli italiani adesso i parassiti li riconoscono subito....e non li sopportano piu'!!!

bunips

Dom, 20/01/2013 - 14:29

Vedo che questa gabbia di Iene comincia a fare le prime vittime... Se Casini sparisce dalla scena politica, di sicuro non mi metto a piangere.