Napolitano: "Coesioneper rilanciare la crescita"

Il presidente della Repubblica sottolinea l'importanza di Unioncamere nell'attuale situazione economica per un rilancio dell'occupazione

In occasione della celebrazione del 150esimo anniversario della prima legge sulle Camere di commercio dello Stato Italiano, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ribadisce il ruolo fondamentale di Unioncamere, che "assume particolare rilievo nella attuale difficile situazione economica, nella quale si avverte l’esigenza di una forte coesione per un rilancio della crescita e dell’occupazione che coinvolga in modo equilibrato tutte le aree territoriali".

Nel suo messaggio a Ferruccio Dardanello, presiente di Unioncamere, Napolitano sottolinea l'"ideale collegamento con il percorso attraverso il quale le Camere di commercio hanno accompagnato e sostenuto l’intenso sviluppo sociale, politico ed economico del nostro Paese svolgendo un ruolo essenziale per la integrazione delle economie locali nel più vasto mercato nazionale. In questo lungo periodo - aggiunge - la progressiva assunzione di ulteriori funzioni e compiti ha contribuito ad accrescere il profilo istituzionale del sistema camerale, ed Unioncamere è divenuta un sicuro punto di riferimento per l’insieme delle Camere di commercio e per gli interventi a favore delle imprese dell’intero Paese". 

Commenti

macchiapam

Ven, 06/07/2012 - 11:38

"... Esigenza di una forte coesione per un rilancio della crescita che coinvolga in modo equilibrato tutte le aree territoriali"? Un'affabulazione, un pomposo vaniloquio attribuibile soltanto alla tentazione senile di parlare sempre, in ogni occasione, non importa di che cosa e con quale utilità. Il silenzio è d'oro, dicevano i nostri vecchi; ma i vecchi di oggi sono molto diversi.

seve

Ven, 06/07/2012 - 11:58

Tu hai 86 anni io ne ho 75 , non sono mai stato comunista , ma ho sempre lavorato sodo , capito ? Caro si. Presidente , così messi di crescita non ci sarà quasi un bel niente. Questa è la sacrosanta verità , e allora non parli a vanvera , ci pensi prima di dire parole senza senso.

Ritratto di serjoe

serjoe

Ven, 06/07/2012 - 12:12

L'unica cosa sensata che ha detto e' questa: non intende essere presidente fino a 94 anni.

salvatorebrunomilano

Ven, 06/07/2012 - 12:04

Non capisco perchè ricevere al Quirinale con tutti gli Onori una Squadra che ha perso quattro a zero contro porfessionisti altrettanto profumatamente pagati. Il Presidente avrebbe dovuto ricevere gli Esodati, i Terremotati dell'Emilia e dell'Abruzzo ed i Disoccupati. Il raggiungimento della Finale è stata una magnifica sorpresa, ma non vedo perchè tributare tutte queste Lodi a professionisti che hanno mancato un obiettivo in maniera così eclatante. Trovo eccessiva e vacua questa retorica, ma più di tutto irrispettosa per chi vive problemi seri e drammatici ogni giorno sulla propria pelle. Caro Presidente, ha sbagliato. Si faccia sentire più vicino a chi sta patendo.

Arruffato

Ven, 06/07/2012 - 12:07

Insomma, soldi facili al sud. Non è certo questa la strada della crescita. Ma io vorrei sapere perché quando vado al supermercato le arance devono venire dalla Spagna, le primizie da Spagna, Marocco e Tunisia. Possibile che al sud non si riesca a far leva sulle specificità dell'area?

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 06/07/2012 - 12:18

Mia moglie ogni mattina va a messa. Io ogni mattina leggo la quotidiana esternazione dal Colle. Lei andrà in paradiso; io invece finirò all'ospedale con il mal di fegato.

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Ven, 06/07/2012 - 12:32

Ma quando finirà di distillare ******ate questo infingardo fannullone bolscevico, pieno di retorica e di disprezzo (il mio!).

fossog

Ven, 06/07/2012 - 12:44

la 'coesione' che serve è quella tra i cittadini e la classe dirigente.... una coesione che non c'è più da decenni a causa di una classe dirigente marcia ormai da decenni, sia in politica che nella burocrazia istituzionale, in quella sindacale oltre a quella imprenditoriale delle grandi imprese che non fà più impresa ma lobby, grazie a decenni appunto di malversazione. Le frasi fatte, e le ciance di facciata di coloro che si sono fatti cancellare con odio dalla nostra vita sociale, non servono a nulla.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 11/07/2012 - 00:28

Per rilanciare la crescita ci vuole ben altro. Per cominciare bisogna cacciare Monti. Poi bisogna rifare da capo la legislazione sul lavoro e “ridimensionare” la magistratura del lavoro. Per finire occorre mandare in Cina, per un lungo soggiorno, i nostri sindacalisti perché imparino qualche cosa. Dite che sparo fesserie? Avete ragione ... in effetti non c'è più speranza, almeno "rebus sic stantibus". Se l'euro crollerà e riusciremo a fare una seria cura dimagrante, dimezzando il costo dello Stato, allora forse qualche speranza di ripresa ci sarà. Forse …

giuliana

Mer, 11/07/2012 - 00:28

Straparla continuamente a vanvera e non fa che collezionare perle di idiozie. Era sempre lui che affermava che l'invasione di immigrati era un affare che ci stava arricchendo, che seguire le politiche devastanti imposte dall'europa sarebbe stata la nostra fortuna, che la svendita a gruppi stranieri del patrimonio nazionale ci avrebbe resi (a maggior ragione quando sarà terminata) più liberi, ricchi e felici......buffone! Rottamiamolo insieme al suo governo tecnico, all'europa e all'euro. Persino il trattato di Maastricht era stato scritto da banchieri nell'esclusivo interesse dei banchieri e della speculazione, con risultati da raggiungere a tappe perchè il disegno diabolico, il furto della sovranità popolare che stava sotto, non fosse troppo evidente. Ora i nodi vengono al pettine. Ma questo era tutto previsto. Anche le crisi sono state programmate. Cercate in rete le parole agghiaccianti di monti con le quali afferma la NECESSITA' della crisi per raggiungere obiettivi prestabiliti.

giosafat

Mer, 11/07/2012 - 00:28

Sentire parlare di coesione uno che ha il golpe facile fa semplicemente girare i gioielli di famiglia. Rompere il vaso e lasciare agli altri il compito di rimettere insieme i cocci è unicamente materia da impeachment. Le persone normali che combinano ca******volate hanno almeno il buon senso e il buon gusto di starsene zitti e buoni.

ilPavo

Mer, 11/07/2012 - 00:28

Ma senza quattrini e massacrati di tasse con la coesione, caro Pres, ci puliamo il ...

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Mer, 11/07/2012 - 00:28

"Forte coesione per un rilancio della crescita" significa "Forti prelievi a chi produce per destinare i fondi a chi da cinquant'anni non lo fa". Vi viene in mente qualcosa o qualcuno?

ilPavo

Mer, 11/07/2012 - 00:31

@Arruffato. Da imprenditore agricolo del sud le dico che la crisi del settore è iniziata decenni fa con pessime politiche agrarie sia nazionali che europee e ciò ha reso il prodotto infinitamente meno competitivo rispetto a produzioni estere per cui la grande distribuzione rivolge il proprio business altrove, dove ha margini migliori e qualità superiore. A noi sono rimaste solo le produzioni di nicchia, finchè non decideranno di massacrare anche quelle.

gigggi

Mer, 11/07/2012 - 00:31

Napolitano, lei è una vera delusione...scontenta i blogger di sinistra non ne parliamo neanche di quelli di destra...le conviene ritirarsi a vita privata con la lauta pensione, immeritatamente ..............Le faccio 2 conti : secondo lei la crescita come dovrebbe avvenire???Con l'azione sulla creazione di posti di lavoro, abbassamento delle aliquote fiscali ( eh si' , dal 2001 che le aspettiamo) e altre bazzeccole che berlusconi dalemaprodiberlusconimonti in quasi 20 anni non hanno neanche tentato di fare...dimenticavo , grazie a visco ne abbiamo avute anche di piu' di tasse ....Ora dato che tutti questi bei fantocci hanno fallito equamente ( o equinamente???)se per caso la sanguisuga detta monti ( o tremonti, è lo stesso tanto sempre da me prende i soldi)dovesse da qui a chissa' quando darci 30 euro???non credo di piu'( è sempre stato cosi')crede che la crescita si avra????IO DICO DI NO!ma tanto a lei , berlusconi, monti e ladr...ops e vari...che ve ne frega!!!!!!!!!!

fabio tincati

Mer, 11/07/2012 - 00:31

E' uguale a Fini in tutto e per tutto come affidare una guerra al maresciallo della sussistenza.

guidode.zolt

Mer, 11/07/2012 - 00:35

rilanciare la crescita con la coesione...? sarebbe come pagare le tasse con un sorriso...io ci ho provato ma mi hanno detto che ci volevano i soldi...

arturo96

Mer, 11/07/2012 - 00:35

Siamo già tutti coesi con il presidente napoletano. Vai a lavorare, almeno una volta nella tua vita da parassita, visto che di lavoro ne hai sempre solo parlato ma non sai neppure cosa significhi.

Il_Presidente

Mer, 11/07/2012 - 00:35

ma questo caprone rosso non si rende conto di quanto sia banale, scontato, ridicolo e demagogo? Spara sempre scemenze da cartone animato! Beh, almeno è un vero comunista... tanti sofismi e ideologie utopistiche e stupide!

a_volte_scrivo

Mer, 11/07/2012 - 00:35

E dàlli con la coesione. Questo ex guaglione comunista ci prende per il fondello, come lo Stato che rappresenta. Lo Stato che deve miliardi ai privati e intanto li torchia, con la speranza di mandarli in malora. Vergognamoci di essere rappresentati da questi imbonitori, visto che loro si vantano della stessa cosa (anzi: del loro potere, perché non ci rappresentano una beata fava).

igiulp

Ven, 06/07/2012 - 14:59

Ai tempi del Berlusca, Napolitano asseriva che il federalismo sarebbe stata cosa buona e giusta. Ora parla di coesione nazionale (su che cosa) ?- Intanto il suo protetto Monti demanda alle regioni le decisioni sulla chiusura degli ospedali inutili. Non è più onesto riparlare (seriamente) di federalismo ?

giangi85

Ven, 06/07/2012 - 15:01

Napolitano è il peggior presidente degli ultimi 50 anni!! Svenderebbe il popolo italiano per due lire!

erpigna

Ven, 06/07/2012 - 16:09

ma si rende conto di quello che dice? dove vive su un colle? vada ad un mercato rionale a fare la spesa con la su signora moglie. e non si riempia la bocca con la crescita, crescita,crecsita e ci spieghi com'è che lo spread cresce con il suo governo Monti.

antonin9421

Ven, 06/07/2012 - 16:15

..e ancora 'ciancia' quest'individuo inutile ma assai dannoso.. povera Italia, come sei caduta in basso!

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 06/07/2012 - 16:26

bravo...ora torna a fare la nanna

erpigna

Ven, 06/07/2012 - 16:31

mio padre, buonanima, era pugliese e si sentiva più albanese, che è tutto dire, che italiano. se vivesse adesso.... fortunato che è morto prima.

ARNJ

Ven, 06/07/2012 - 16:33

.......solo ciance,....Napolitano vive " fuori dal mondo "........!!!!... il rilancio dell'occupazione non si fa a parole.......!!!!... mi stupisco di tanta ignoranza in materia.......!!!!...povera Italia,...con personaggi del genere non c'è più futuro.......!!!!!...

gbsirio_1962

Ven, 06/07/2012 - 16:58

..coraggio ragazzi... RESISTIAMO !!!! ... che questo qui l'anno prossimo leva bottega e si ritira in pensione (..."d'oro" peraltro.. ), e speriamo che si porti appresso pure tutta sta manica di partiti mangia-soldi a tradimento che ha sempre protetto !!!

Ritratto di charry_red_wine

charry_red_wine

Ven, 06/07/2012 - 17:53

scusate, ma a memoria d'uomo. c'è mai stato in Italia un presidente della repubblica che abbia mai detto qualcosa di concreto e interessante? non posso credere che tutti i ns presidenti abbiano cianciato e basta per tutta la storia della repubblica..ce ne deve essere stato uno almeno..

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 06/07/2012 - 17:55

Mia moglie ogni mattina va a messa. Io ogni mattina leggo la quotidiana esternazione che scende dal Colle. Lei andrà in paradiso; io invece finirò all'ospedale con il mal di fegato

Arruffato

Ven, 06/07/2012 - 17:56

@ilPavo. Ho letto con interesse la sua risposta. Personalmente sono un sostenitore del km0, ovvero a parità sostanziale di offerta, privilegio nelle mie scelte ciò che viene prodotto più vicino. Per me è un dispiacere vedere i banchi della GD pieni di frutta spagnola, in questo periodo pesche, albicocche, ciliegie. Decenni fa la frutta era tutta italiana, c'erano solo le banane che per ovvie ragioni non lo erano. Non so perché la produzione italiana si è marginalizzata ma certo è necessario combattere contro questi ostacoli. Lei in qualità di imprenditore agricolo dovrebbe sostenere le proprie ragioni a cominciare dalle associazioni di categoria. Ma è possibile che non si possa fare niente? Soprattutto in riferimento al sud. Se le ragioni sono le politiche europee ci si deve far sentire.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 06/07/2012 - 18:22

Ma questo qui legge solo i libri delle frasi fatte.!!!

Ritratto di scappato

scappato

Ven, 06/07/2012 - 18:35

Per il #29: Luigi Einaudi

gbsirio_1962

Ven, 06/07/2012 - 19:31

#30 02121940 : Grandissimo !!!!!!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 07/07/2012 - 01:25

Non c'è qualcuno dell'entourage di Napolitano che gli sappia consigliare di tacere ogni tanto? C'è già Casini specializzato nelle banalità del politichese.

Talero67

Sab, 07/07/2012 - 04:12

Qualsiasi *******e che si intenda un minimo di economia capisce che non ci sarà nessuna crescita.L'Italia sarà in recessione fino al 2014 e oltre di circa un -2,4%.Ma dobbiamo continuare ad avere al colle sti vecchioni?Ma uno nato negli anni 20' che il mezzo di locomozione più diffuso in Italia era il somaro col birroccio cosa può capire di economia nel mondo globale di oggi...Per fortuna arriverà anche il 2013!!!

gicchio38

Sab, 07/07/2012 - 06:48

Vi Giuro Che Non Vedo L'ora Che Sparisca Dalla Faccia Della Terra.

uliclin

Sab, 07/07/2012 - 07:44

"coesione per rilanciare la crescita"..secondo re giorgio, ma a qualcuno viene di ribattere..." perchè non.. Dimissioni per rilanciare la democrazia?"

BENNY1936

Sab, 07/07/2012 - 08:57

Non trovo bello, dietro il comodo paravento di un nickname anonimo, insultare le persone. E' più corretto, potendo, usare dei ragionamenti che mostrino le eventuali "cretinate" dette da qualcuno. Secondo me, come si può immaginare una "crescita" della nostra economia quando ti meravigli se ogni tanto trovi un prodotto "made in Italy"? Persino dei semplici album da colorare ad uso dei più piccoli hanno ormai l'inevitabile "made in PRC", ossia della Rerpubblica Popolare Cinese! Ma se non siamo più nemmeno capaci di farli noi queste cosette a prezzi concorrenziali, quali ipotesi di crescita ha in mente il nostro Presidente? Ecco, sarebbe bene ce lo dicesse: ci dia degli elementi concreti, non frasi fatte per favore.