Nuove frontiere per la chirurgia: il "body contouring" per rimodellare il corpo

Il dottor Alberto Armellini spiega, come unendo arte e scienza, il fisico riacquista la forma e torna ad essere armonioso e sensuale

Uomini e donne prestano sempre più attenzione all'estetica, al benessere e alla bellezza del proprio corpo. Le palestre, i centri fitness e gli studi di chirurgia plastica segnano il tutto esaurito. Gli uomini si dedicano all'addome e alle «maniglie dell'amore», mentre le donne puntano sui fianchi e sulla regione dei glutei, da sempre fondamentale del fascino e della bellezza femminile e, indiscutibilmente, al primo posto nei desideri maschili.
Ma a volte, per motivi costituzionali o per colpa della «gravità» il lato «B» cambia aspetto e non è più come era o come lo desideriamo. Oggi possiamo avere corpi armonici, sensuali ed attraenti, ma l'importante è rivolgersi a professionisti seri ed affermati, come spiega Alberto Armellini, Specialista in Chirurgia Plastica, Estetica e Ricostruttiva, Diplomato alla Scuola Internazionale di Medicina Estetica e direttore del Gianicolo Plastic Surgery Institute-Roma. Il noto chirurgo romano ha sviluppato un protocollo terapeutico che consente di rimodellare il corpo rendendolo bello e giovanile.
Dottor Armellini, qual'è l'ultima frontiera della chirurgia estetica nel campo della bellezza del corpo?
«Oggi è imperativo prestare attenzione ai minimi particolari. La moderna Liposcultura consente un perfetto rimodellamento del profilo corporeo, ricreando armonia fra i vari distretti. Tale chirurgia è la massima espressione della fusione fra scienza ed arte. È fondamentale un'accurata preparazione dell'intervento associata a rigore chirurgico. Nel mio Istituto, il paziente viene seguito passo passo da un pool di specialisti che comprende chirurgo plastico, psicologo, dietologo, endocrinologo, medico estetico, personal trainer che insieme programmano un percorso per ottenere il miglior risultato possibile. Oggi non esiste più un intervento uguale per tutti, ma un programma multi-specialistico personalizzato cucito addosso al paziente».
Come si effettua il rimodellamento dei glutei?
«La Liposcultura di ultima generazione rimodella i glutei conferendogli tono ed un aspetto giovanile ed attraente. La bellezza del gluteo dipende dalle sue forme ma soprattutto dai rapporti con le aree anatomiche vicine, quali punto vita, fianchi, esterno coscia e regione sacrale. L'attuale strumentario è mini invasivo, si utilizzano cannule molto sottili di 2-3 mm con punta smussa al fine di ridurre al minimo i traumi. La tecnica consiste nell'eliminare grasso dove è in eccesso rimodellando la corretta sinuosità a livello della porzione esterna delle cosce ed una giusta concavità del punto vita e della regione sacrale al fine di enfatizzare la proiezione della regione glutea che apparirà più armonica e sollevata, mentre la coscia più snella ed allungata. In casi selezionati parte del grasso aspirato viene reiniettato con speciali e sottilissime cannule in corrispondenza dei quadranti supero esterni dei glutei, al fine di conferire al gluteo stesso più rotondità ed un aspetto più tonico e giovanile».
Che tipo di anestesia si effettua?
«La Liposcultura è un intervento chirurgico che si effettua in anestesia locale associata a sedazione, pertanto va eseguito solo in sala operatoria di cliniche di accertata qualità, sempre in presenza di una equipe chirurgica al completo e dell'anestesista».
Il post operatorio è impegnativo?
«Assolutamente No. Generalmente si esegue in regime di day-hospital, in casi selezionati si opta per una notte di ricovero in clinica. Dopo qualche giorno si torna alle normali attività quotidiane e dopo 20-30 giorni si può riprendere l'attività sportiva ed esporsi al sole con i corretti accorgimenti. I nostri pazienti, nel post operatorio, sono quotidianamente seguiti, informati ed educati su cosa possono e non possono fare».