Ora si paga per vedere Moggi: "Piace ai bimbi"

Venti euro per la serata con Lucianone (ma lui è gratis). E tutti lo cercano

Mano al portafogli per pagare pur di sentir parlare e vedere da vicino Luciano Moggi. E magari tornarsene a casa con un suo autografo. Gianni Agnelli, fosse stato ancora vivo, avrebbe liquidato la faccenda magari con uno dei suoi taglienti giudizi, come quella volta in cui, per descrivere la scalata di Colannino alla Telecom, tagliò corto: «Evidentemente, sono preferibili i capitani coraggiosi alla gente del piccolo mondo antico». Pur senza soffermarsi a dibattere sulle eroiche virtù dell'ex dg juventino, è indubitabile che Lucianone tutto sia fuorché personaggio da piccolo mondo antico: prima di Natale l'uomo che parlava agli arbitri s'è visto affibbiare più di due anni di carcere dalla Corte d'Appello di Napoli per le vicende legate a Calciopoli. Eppure, non è bastato a fermarlo. Al punto che ieri a Prato, in occasione dell'inaugurazione della nuova sede dello Juve club, la guest star era proprio lui. Ospite d'onore d'una serata a pagamento: 20 euro per entrare «e prendere parte al buffet, ma sia chiaro: Luciano non ha voluto cachet», precisava il numero uno dei bianconeri pratesi, Gianmarco Olmi, incurante delle perplessità innescate da cotanta presenza: «Non credo che il marcio del calcio si riassuma in lui. È un piacere averlo tra noi». Specie se poi a volerlo sono i bambini: «Sono stati loro a invitarlo, e lui ha risposto positivamente».

Tutti pazzi per Luciano. Che dal canto suo non si nega. E moltiplica gli impegni e le uscite, come fosse una rockstar: agli inizi di dicembre era stato in Puglia, ad Altamura, per presentare il libro «30 sul campo», scritto dal suo amico avvocato (e difensore nelle aule di giustizia) Maurilio Prioreschi. Ad ottobre era stato avvistato a Napoli, per l'intitolazione della tribuna stampa a Carlo Iuliano. A settembre era stato segnalato a Cercola, per l'apertura del «Free Bar», punto di diffusione culturale di tutto ciò che riguarda l'universo Juve. Ed ancor prima a Pistoia, chiamato da altri seguaci della Vecchia Signora «ad offrire la sua versione dei fatti su Calciopoli».

Insomma, ovunque e dovunque. In radio, in tv e persino in Calabria, nel cuore dell'estate, a tagliare il nastro del Mundialito beach soccer. E dove Moggi non c'è è perché è lui a non voler andare. Più o meno. «Io e Giraudo non siamo stati all'inaugurazione della mostra sugli Agnelli e la Juve perché non siamo stati invitati, così come non siamo stati invitati all'inaugurazione del nuovo stadio: gli scudetti vinti sotto la nostra guida vengono rivendicati dalla società, ma chi li ha conseguiti non viene considerato», diceva a maggio, rifiatando durante il tour d'Italie e approfittando della pausa per togliersi qualche sassolino dalle scarpe. Poi è ripartito, e nessuno lo ha più fermato. Non i giudici, figurarsi le polemiche, onde schiumose e mute che increspano i mari della vita e non spaventano i capitani coraggiosi che navigano lontano dal piccolo mondo antico. Ma pur sempre pallonaro.

Commenti
Ritratto di mark 61

mark 61

Dom, 29/12/2013 - 09:49

questo piace anche alla nuova forza italia un gran disonesto

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 29/12/2013 - 10:19

Ogni domenica tutti vedono clamorosi errori arbitrali, in diretta, con immediata riproposizione commentata. Li vedono pure gli spettatori sugli spalti, grazie ai progressi della tecnica. Però Moggi continua ad essere il "reprobo", mentre la classe arbitrale fa quello che vuole e le scommesse impazzano. Lasciate stare il povero Moggi, uno dei pochi che nel bel paese ha pagato per i suoi "errori".

cicero08

Dom, 29/12/2013 - 10:41

Certo nel suo gruppo itinerante c'è un ex collaboratore di Eros Ramazzotti che dicono abile in affari di questo tipo. Probabilmente il papa ne era all0oscuro...

maverik53

Dom, 29/12/2013 - 10:42

Moggi è il capro espiatorio e i prescritti se la ridono.

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 29/12/2013 - 10:49

In un paese civile questo dovrebbe essere in galera. Invece tra un po' diventa un eroe.

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Dom, 29/12/2013 - 10:50

Piace ai "bambini" che gridano MERDA all'avversario, quando la curva è squalificata. L'estensore che chiama affettuosamente il condannato LUCIANONE è un suo fan???

Ritratto di Bertrand Russell

Bertrand Russell

Dom, 29/12/2013 - 11:24

Nel mondo del calcio sentono tutti la mancanza della sua strafottente arroganza...arruolatelo in forza Italia, è il posto giusto nel partito dei condannati sarebbe a suo agio...

Anonimo (non verificato)

jakc67

Dom, 29/12/2013 - 11:32

wjnnex@@ qulcuno i bambini allo stadio non ce li porta, dalle sue parti i tifosi li hanno "addomesticati", poi all estero, eh... pagano pure lei?

Anonimo (non verificato)

cicero08

Dom, 29/12/2013 - 11:59

X marevik53: se la ridono fino ad un certo punto: per i risarcimenti sono in ballo comunque....

Lorenzo1508

Dom, 29/12/2013 - 12:43

Quanti soloni girano da queste parti! mark61,bertrand russel,stenos ecc. informarsi prima no?? Ho passato notti a leggermi le carte del processo di napoli(ah ah ah si,non ci ho capito una cippa!-così vi risparmio di rispondermi)mentre leggo che voi manco sapete di cosa scrivete. cosa avrebbe fatto moggi? ha falsificato il campionato pur NON falsificando alcuna partita(cit. sentenza casoria del I° grado).parlare agli arbitri? no, lui parlava con i designatori(ammesso dal codice sportivo);agli arbitri(proibito) ci parlava il presidente ed il suo vice buonanima della seconda squadra di milano, per esempio; agli arbitri(sempre proibito)ci parlava zio fester tramite il suo braccio operativo, tal meani!Le intercettazioni!!!Almeno quelle riuscite a sentiurle o avete le orecchie per intendere solo quello che scrive il fogliaccio color maiale?!? Insomma se ignorate informatevi prima di scrivere stupidaggini! Nel frattempo...rosicate! Credo sia in arrivo il 32° !!!!!!!!!!!!

Ritratto di sances2

sances2

Dom, 29/12/2013 - 13:44

Egregio Bertrand Russell: Moggi, sia pure arrogante e strafottente - un pò come tutti i vincitori nel mondo del calcio, mi permetta -, comunque ha subito processi ed è stato allontanato dal mondo del calcio. Altri che, in base a intecettazioni stranamente non prese in considerazione al momento opportuno, si sono comportati nella medesima maniera se la sono cavata con un nulla di fatto. Volendo proseguire il suo parallelismo calcio/partiti, dovremmo allora dire: Moggi: Forza Italia= Inter: PD?!? Cordialmente.

Ritratto di Bertrand Russell

Bertrand Russell

Dom, 29/12/2013 - 18:12

Moggi, ha detto proprio a questa inaugurazione che colpa di calciopoli è di Galliani, ovviamente questo Giornale non ne parla, quindi...mi spiace sances2 ha preso un granchio!

terzino

Dom, 29/12/2013 - 18:25

IL mio messaggio delle ore 12.00 non è stato pubblicato,l'ho immaginavo, forse troppo forte. Allora, con molta pacatezza chiedo di conoscere quali sono le intercettazioni nelle quali Moggi ha contattato arbitri in attività. Nelle 170.000, tra quelle note, quelle occultate e le altre tagliate e cucite a misura non ce ne sono altrimenti lo avrebbero ghigliottinato mediaticamente. Altri hanno contattato arbitri in attività ed hanno fatto anche di peggio, però per un motivo o l'altro l'hanno sfangata.

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 29/12/2013 - 18:52

Solone Lorenzo 1508 Moggi è stato già condannato in due processi più la prescrizione per associazione a delinquere, a meno che le sentenze siano valide solo per Berlusconi. La giustizia sportiva l'ha radiato, a meno che tosel sia corretto solo quando squalifica le curve. Il suo compare giraudo era tanto innocente che ha patteggiato. Le carte processuali non c'è bisogno di leggerle, basta ascoltare le telefonate. Il Bologna in B l'ha mandato Moggi e i delinquenti dell'aia, come candidamente ammesso dallo scarparo, prescritto pure lui. E poi, Zeman ha ragione, forse ne avete vinti 20 onestamente. Forse. Basta vedere le figuracce in europa, l'ultima, eliminati dal Galatasaray, squadra di scalzacani, dove non si possono manipolare i risultati, solo mazzate.

terzino

Dom, 29/12/2013 - 19:29

E lei Stenos le ha ascoltate le telefonate?Quelle baffate di rosso?Quelle non corrispondenti al brogliaccio? Il Bologna, per chi ha la memoria corta, retrocesse in serie B dopo aver perso lo spareggio salvezza col Parma pur avendo vinto 1-0 in trasferta la prima gara. Chi getta sempre sulle spalle altrui le proprie disgrazie lo fa solo per attenuare le proprie colpe.E prima di scrivere si informi e non faccia il tifoso da bar dello sport: Moggi ha ottenuto la prescrizione per il reato, tentativo, di frode sportiva e non per l'associazione a delinquere i cui termini scadranno tra circa un anno. Tosel non ha giudicato Moggi, è stato radiato dalla giustizia sportiva su sentenza resa cioè non potendo depositare altre prove dopo quelle di prima e seconda istanza. Capisco che sia facile dire di tutto e di più ma almeno lo si faccia essendo informati e non indottrinati.Tanto le dovevo per la precisione e realtà dei fatti.

cicero08

Dom, 29/12/2013 - 20:18

X stenos: ma scusi Giraudo cosa e quando avrebbe patteggiato??? E l'impunità del sig. saras a chi o a che cosa è dovuta? Ci chiarisca le idee, please!

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 29/12/2013 - 20:22

Ma alla fine Moggi e' o non è stato condannato dalla giustizia ordinaria e sportiva? I giudici erano interisti piazzati lì da Facchetti? Finiamola di difendere i delinquenti per onore sportivo, e uno condannato e' tale. Juventino o Interista.

Ritratto di pao58

pao58

Dom, 29/12/2013 - 20:51

Anche allo Zoo si paga per entrare ... ma lì ci sono esseri viventi più onesti e simpatici di questo e da loro si possono apprendere lezioni di vita e di stile sicuramente superiori. Personaggio vomitevole, non c'è altro... .P

Ritratto di pao58

pao58

Lun, 30/12/2013 - 01:37

Perchè non pubblicate tutti i messaggi su moggi? Il mafiosetto è ancora così potente? .P

pgbassan

Dom, 12/01/2014 - 17:15

02121940: pagando gli errori Moggi dovevano andare in serie B: Inter, Milan, Fiorentina, Lazio. Al processo di Napoli Moggi è stato ritenuto non colpevole di 11 quesiti su 20. Degli altri 9 ne erano pienamente dentro tante altre squadre. Le telefonate più gravi le ha effettuate Facchetti e Moratti, oltre a Meani: tenute nascoste al processo sportivo farsa del 2006 (FARSOPOLI). A napoli venne poi riconfermata la sentenza di farsopoli, nonostante le undici assoluzioni e quanto emerso dopo il 2006 a carico specie dell'Inter (due giudicesse aggiunte in fase finale). Moggi è stato processato per sequestro di persona, dell'arbitro Paparesta, cosa anche da questi negata. E questo ha servito per mandare la Juve in serie B e Moggi radiato. Alla fine assolto perchè il fatto non sussiste (trattasi di telefonata di sfogo dove si invocava di chiudere l'arbitro nello spogliatoio). Ma il danno rimane.