Ovadia, il radical chic ricattato per le foto hard con la moglie

Il tentativo di estorsione finisce in farsa grazie all'astuzia dell'attore candidato con Tsipras

In tv è quasi ieratico. Parla dei precari e degli ultimi con un eloquio affilato e a tratti incendiario, intransigente di quell'intransigenza che non concede nulla al Palazzo e ai potenti che l'affollano. Moni Ovadia è un'icona della sinistra radicale, un intellettuale multiforme e colto, ora anche una bandiera per la lista Tsipras in vista delle Europee. Fa dunque un certo effetto scoprire che l'imponente tribuno dall'eloquio torrenziale abbia dovuto misurarsi con una vicenda a luci rosse: un tentato ricatto a sfondo sessuale. Una storia iniziata nel 2010 ma di cui non si sapeva nulla finché il Corriere della Sera non l'ha rivelata. Niente di cui lo scrittore e musicista debba vergognarsi, sia chiaro. Semmai una sgangherata estorsione condotta in modo dilettantesco e quasi farsesco da un pugno di collaboratori del drammaturgo. Ovadia si presta al gioco e mostra la sua abilità di uomo di teatro fino a smascherare con l'aiuto della Procura il terzetto inebriato dall'illusoria prospettiva di un incasso facile facile.
E invece il trio si è trovato impigliato nella trama hard che pensava di poter governare senza problemi. Errore che è costato ai tre una denuncia per l'odiosa macchinazione. Tutto comincia quando uno dei collaboratori infedeli del multiforme Ovadia lo chiama e gli chiede a bruciapelo diecimila euro per evitare la pubblicazione sui giornali di sei foto in bianco e nero: in quelle istantanee Moni Ovadia è ripreso in intimità con la moglie. Con la consorte legittima e non con qualche amante più o meno clandestina. E infatti lui replica che con la donna della vita in camera da letto fa quello che vuole. Poi però si accorge che dall'ufficio di Milano è scomparso l'hard disk dove sono archiviate le sue foto. Tutte, comprese quelle che non ci si aspetterebbe dall'infiammato cantore delle lotte proletarie.
Non che le immagini rappresentino una sfida all'arte del Kamasutra ma Moni Ovadia ha giocato d'audacia con l'obiettivo e si è dimostrato ancora più poliedrico di come appare. Così si ritrova nei guai.
Per fortuna il mestiere e l'abilità del guitto gli vengono in soccorso per uscire dall'angolo in cui è finito senza alcuna colpa. Altro che imbarazzo. Va all'attacco, sporge denuncia e si prepara a fronteggiare i malfattori, poi si accorge che lo spessore criminale del terzetto è nullo. Anzi i malviventi sembrano presi a prestito fra le comparse di un film comico: «Fin dal principio ho avuto l'impressione di essere al centro di una commedia con protagonisti Totò e Peppino». E qui il talento e l'astuzia del capocomico vengono fuori alla grande. Su suggerimento degli inquirenti che lo seguono passo passo, Moni Ovadia finge l'apertura di una trattativa e costringe gli sprovveduti ricattatori ad una serie estenuante di telefonate. Si va avanti per due mesi, le chiamate partono dalle cabine di mezza Italia: Sulmona, Varese, Perugia. I colloqui sfiorano il ridicolo e le gag involontarie dei fuorilegge non si contano. Si arriva al punto che nel corso dell'ennesima telefonata fatta per accelerare l'operazione, il maldestro malvivente si sente rispondere dal velocissimo Ovadia con una frase spiazzante: «Scusa, richiamami dopo perché adesso sto per cominciare una conferenza stampa». Altro che pugno di ferro, il bandito è costretto ad adeguarsi con una replica surreale: «Allora a dopo, grazie».
Certo, fa impressione il sangue freddo, specie nella fase iniziale, dell'impassibile Ovadia. Non è da tutti saper gestire e annacquare un ricatto fino a diluirlo nella farsa. E sfoggiando sapientemente più di un registro. Eppure Moni Ovadia regge la parte per due mesi. Due mesi in cui le chiamate si susseguono, le sei foto in bianco e nero vengono evocate chissà quante volte, lo sfondo di presunta perversione scolora nel grottesco. Forse Ovadia ha riconosciuto anche le voce di chi ha tradito la sua fiducia. Forse. Certo, quelle conversazioni vengono puntualmente registrate. E alla fine i tre sono identificati. Ora rischiano il processo. Il maestro invece è già tornato alle sue orazioni civili e alla campagna elettorale. Peccato che Tsipras si sia incartata a sua volta in un gorgo di esclusioni, espulsioni, defezioni. Fin troppo facile prevedere il copione: Ovadia sarà costretto ancora una volta a scoprire il suo talento di menestrello per rimettere insieme i cocci del sogno rivoluzionario.

Commenti

berserker2

Ven, 21/03/2014 - 09:26

Giroli Moni Ovaia.......

berserker2

Ven, 21/03/2014 - 09:27

Hai capito il vecchio porco depravato.....si fa le fotine zozze con la mogliettina mentre fanno le porcatone! Non è dato sapere se poi se le riguardava per farsi le seghe o le scambiava con altri zozzoni per scambi, ammucchiate, incontri politici di alto livello, tra sinistrati e scambisti! E faceva pure la moralina lui! E nelle foto zozze, l'immancabile zucchetto da grande artista saggio, se lo toglieva o era elemento essenziale per le fantasie goderecce della moglie? Che poi definirlo “drammaturgo” mi sembra eccessivo….."attore" mi sembra una forzatura...... E’ attore? Cantante? Scrittore? Stornellatore? Bidello? Poeta? Boh, quando di uno non si sa ESATTAMENTE di cosa si occupa, è perchè di solito non fa un cazzo, bighellona da una sagra di paese, ai festival dell'unità, a qualche pietosa comparsata in televisione, così, a vuoto, senza mai lavorare sul serio. Il bello è che poi, questi signori nullafacenti, pretendono di spiegare a noi come sia la vita reale, cosa voglia dire lavorare. Parlano di lavoro senza mai avere lavorato in vita loro. Quando sono alla frutta poi, si candidano a qualche elezione. Se gli va bene, hanno svoltato. Possono continuare a bighellonare senza fare un cazzo. Ovviamente verrà votato da una massa di cazzari nullafacenti come lui che vivono di espedienti, lui farà promesse, prende impegni solenni, blatera due o tre cazzate sul tipo de "i valori del comunismo...... lavoratori uniti.... solidarietà..... integrazione...... parità di genere......e bla bla vari", poi, se eletto si farà belli belli i cazzi suoi, se non eletto, continuerà a vivacchiare come sempre, alle spalle di qualcuno. Sinistrati e pure zozzoni, ma furbi!!!!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 21/03/2014 - 09:40

Tanto di cappello! Chi non ha nulla da nascondere è immune da qualsiasi forma di ricatto.

cicikov

Ven, 21/03/2014 - 09:48

uno stucchevole panegirico. credo che pure il destinatario delle sperticate lodi ne proverà imbarazzo

@ollel63

Ven, 21/03/2014 - 09:50

miserabili e sinistri: bestie.

Ritratto di dbell56

dbell56

Ven, 21/03/2014 - 10:42

Mini Ovadia...... l'idiotal chic sinistrato sinistronzo, con la testa piena di aria scoreggifera!! Si merita questo e di peggio, questo buffone vestito a festa. Questo ed altro appunto!!

Ritratto di dbell56

dbell56

Ven, 21/03/2014 - 10:51

berserker2, chissà se il maialone si mette lo zucchetto pure lì! Sai, toglietemi tutto ma non il mio zucchetto ridicolo!

BlackMen

Ven, 21/03/2014 - 10:52

berserker2: non capisco tutto questo livore sinceramente. Non amo molto il personaggio in questione sia chiaro, ma credo conosca poco il personaggio. Ovadia è uno stimato autore ed attore teatrale nonchè soprattutto uno scrittore anche abbastanza prolifico (15-20 libri). In qualità di scrittore non è pagato dallo Stato quindi neanche grava sulla comunità con la sua presunta nullafacenza. Non fa il muratore, non gira con 24ore e blackberry ma non ruba neanche niente. Siccome di ladri invece ne abbiamo tanti e bipartsan in italia, forse dovrebbe rivolgere la sua rabbia e la sua invidia su loro.

steacanessa

Ven, 21/03/2014 - 10:56

Chissà che schifo!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 21/03/2014 - 10:56

Uno che alla sua età si fa le foto hard (con la moglie, poi!) ha qualche problemino psichiatrico. Atteso poi che saranno sicuramente meno coinvolgenti di una session erotica tra il Rag. Fantozzi e la signorina Silvani.

Ritratto di dbell56

dbell56

Ven, 21/03/2014 - 11:10

BlackMen, è il suo atteggiamento da puzza sotto il naso che non va! Un vero uomo di cultura dovrebbe essere amare la semplicità e, soprattutto, la verità e la dovrebbe perseguire ardentemente come obiettivo faro nelle fitte nebbie della vita. Moni Ovadia usa la cultura e il suo sapere così come ha stigmatizzato un suo connazionale oltre duemila anni fa, ovvero come un fariseo sempre pronto ad accalappiarsi i primi posti e a usare abiti sgargianti per farsi notare meglio nelle sinagoghe. A proposito, questo suo connazionale di cui parlavo sopra si chiamava Gesù ed è quello che noi cristiani adoriamo come unico vero Dio e unico vero Uomo!

BlackMen

Ven, 21/03/2014 - 11:28

dbell56: concordo in larga parte, motivo per il quale non mi piace molto. Notavo solo le accuse totalmente fuori tema del nervosetto berserker2

rikkinadir

Ven, 21/03/2014 - 11:29

Un articolo che qualifica perfettamente...chi l'ha scritto...

riccardo cecchetti

Ven, 21/03/2014 - 12:03

berserker2, che non sappia cosa faccia esattamente è un tuo esclusivo problema derivante da profonda ed abissale ignoranza

BlackMen

Ven, 21/03/2014 - 12:20

Memphis35: ok prendiamo atto del fatto che uno che si fa le foto in pvt con la moglie è un malato da ricoverare mentre chi, ad 80 anni fa le ammucchiate con le ragazzine è sano come un pesce....anzi è pure paraculo! Poi non vi chiedete però perchè vi chiamiamo bananas!

david71

Ven, 21/03/2014 - 12:24

Sapete cosa non è normale ? Il vostro voyeurismo. Il piacere di cercare nella vita degli altri il torbido, meglio se di natura sessuale per poter urlare "hai visto, io faccio schifo ma anche lui non scherza…"… e quel che è peggio che lo fate con la volgarità che ricorda il tipico avventore di un bar sport dettagliando e commentando atti di natura sessuale. Andate ad iscrivervi ad una gara di rutti, quello è il massimo della gloria che riuscirete ad ottenere….

Ritratto di caribou

caribou

Ven, 21/03/2014 - 12:35

berserker2: Ma vattene afff....!!!!! Che droga usa!

Ritratto di caribou

caribou

Ven, 21/03/2014 - 12:36

Poteva farlo anche Silvio, lui preferisce pagare! Non capisco il perchè?

Ritratto di Dobermann

Dobermann

Ven, 21/03/2014 - 12:59

Francamente non ho capito dove vuole andare a parare questo articolo; quali intenzioni ha da palesare chi l'ha scritto. Non ho capito bene che cosa c'è di tanto scabroso che giustificherebbe i post precedenti e le allusioni, del tutto inutili, del giornalista. Un quotidiano che si dice liberale e si inginocchia al più puerile perbenismo è qualcosa di vomitevole. Ma una cosa, alla luce di quanto detto, mi affascina della situazione; mi affascina ma allo stesso tempo mi fa venire l'orticaria: ma non è che quando le porcate si fanno non con il/la consorte non determina notizia e quando le si fanno con il/la consorte la cosa desta attenzione perchè, ormai, la normalità e diventata anormalità? Anzi, bravo Ovadia: per paradosso egli 'violenta' la cultura dominante effeminata e ribadisce, invece, una dimensione priapesca ormai scomparsa! A parte il cattivo gusto della battuta sui giudei (fare sesso è uguale nello spazio e nel tempo), ma mi chiedo, ma non avete nulla da fare che interessarvi dei 'cazzi' degli altri?

Giustizialista132

Ven, 21/03/2014 - 13:02

Scusatemi, ma uno non può sbattersi la moglie e mettere un po' di pepe nella vita coniugale? Leggo commenti frustranti e da frustrati. Io gli darei una medaglia, ad Ovadia. Qual è la sua colpa? quella di non essersi fatto una minorenne? Che cosa c'entra il paragone con le vicende giudiziarie di Berlusconi, presunto colpevole per aver accolto in casa propria alcune minorenni disposte ad essere "gentili" con gli adulti? Quale reato commette chi scatta foto che lo ritraggono in atteggiamenti intimi con il Partner? bah...

Albaba19

Ven, 21/03/2014 - 13:53

Dobermann - suvvia non dica che non ha capito dove questo articolo vuoleva arrivare....è chiarissimo! evidenziare che anche un uomo di sinistra estrema è un pervertito facendo scatenare commenti idioti sviando ancora una volta i veri problemi. sarà mica questo un articolo da prima pagina?? tutto qua.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 21/03/2014 - 14:22

@Berseker e @unotosto - Berseker come sempre riesce ad essere divertente pur dicendo verità per molti scomode; Unotosto,indovinata l'immagine della testa con originale copertura , che riesce ad indicare quanto generalmente si esprime con termini grevi. @Albaba 19 - per estensione dovrebbe ammettere che anche quando si parlava delle 'perversioni' di Berlusconi era semplicemente un mezzo per eludere i veri problemi.D'accordo?

Ritratto di dbell56

dbell56

Ven, 21/03/2014 - 14:46

Come dice Blasco in una sua vecchia canzone: quante deviazioni hai, quante deviazioni hai...... ecc. Suvvia, ognuno di noi ha una bella deviazione. A me, per esempio, piace da morire il connilinguo e starei lì a praticarlo x ore anche con il ridicolo zucchetto di Moni messo alla rovescia! Sono sincero per davvero e mi dispiace se qualche bacchettone ora si scandalizza. Qui da noi, in Abruzzo, i maschietti risentono molto delle perversioni dannunziane e siffrediane!!

berserker2

Ven, 21/03/2014 - 15:22

riccardo cecchetto, give me five!!!! Quante ne hai fatte pure tu eh! Con la mascherina o a volto scoperto ve le fate le foto in casa! E le pubblicate o con tua moglie ve le guardate quando vi viene prurito, un pò di noia e invitate i vicini? Cosa lo ieratico porcone artistico Mona Ovata faccia io purtroppo lo so benissimo. Sai ho molta cultura, ho molto viaggiato, studiato, lavorato e le cose le capisco al volo, e meno male che sono pure modesto! Se leggi meglio ho infatti elencato molte delle discipline in cui lo scambista onanista si cimenta. Un tipino alla "sò far tutto o forse niente" insomma. Nonostante l'età avanzata e la calvizie che lui maschera snobisticamente con lo zuccotto a cazzo, è ai più sconosciuto! E' abbastanza recente la sua notorietà televisiva ed infatti è costretto a candidarsi con i Sticazz greci per svoltare finalmente nella vita sua. Ovviamente a te ha detto le solite cazzate, che lo fa per il Paese, per il comunismo, per la solidarietà, per i lavoratori, i disoccupati, i negri, i clandestini, i ricchioni ecc.ecc. E mica te poteva dire, "mi candido, datemi il voto, per continuare a bighellonare a vita....."! Tu votalo pure, compra i suoi libri, vai a sentirlo alla festicciola dell'unità, ascolta le sue cantilene neniose e buon pro ti faccia. Se poi volete pure fare le foto e lo scambio di coppia, sò cose vostre, basta che non vi fate fotografà che sennò poi ci scappa il ricattuccio dei suoi fidati collaboratori!

michele lascaro

Ven, 21/03/2014 - 16:50

Come sono strani questi guru e propagandisti a gogò delle idee di sinistra! È vero che sotto le lenzuola possono accadere fatti di natura diversa, ma ricorrere, come assertori dell'intellighentia tout court a queste pratiche borghesi, come loro hanno sempre pontificato, di scarsa fantasia erotica, tra l'altro, è proprio da borghesi piccoli piccoli... Se qualcuno abbia ancora dei dubbi sull'obiettivo di Stefano Zurlo, credo che non abbia ancora capito il sottile messaggio inviatoci. Loro, i giornalisti, sono meno "franchi" di noi lettori, devono stare attenti ad ogni frase, com'è logico. Noi siamo più immediati e pesanti, a giustificazione dei nostri commenti. Comunque: CHE MONA COSMICA!!! E non si vergogna neppure, il guru, non sarebbe stato meglio consultare un medico, per sopperire al deficit erotico?

berserker2

Lun, 24/03/2014 - 13:10

Uomi Neri, black caro, guarda......rabbia si, e tanta. Per come questo paese è diventato grazie ai tanti politici miserabili ed ai tanti cialtroni che li votano e credono a tutto! Invidia, per fortuna no! Se ce l'hai messa per licenza poetica, per solidarietà artistica e scambistica col "grande artista ieratico" fai pure. Altrimenti l'invidia non mi appartiene proprio! Uno come Mona Ovata, pur non potendo competere intellettualmente con cotanto artista e drammaturgo, me lo compro due volte! Ciao nè.....ah e senza nervosismo poi!

berserker2

Lun, 24/03/2014 - 13:12

caribbù-mazzabubù.....ma guarda che non ti devi offendere e sentirti messo in mezzo! Se anche tu fai le foto porche con tua moglie, le pubblichi nei siti degli scambisti, ti piacciono le ammucchiate, piogge dorate, farti legare e frustà da sconosciuti incappucciati, che, mentre guardi, insegnano alla tua dolce e arrapata nonchè per tua colpa insoddisfatta metà, come si fa la pecorina belga e la carriola bulgara, non ce l'avevo con te! Te mica sei un personaggio pubblico nullafacente e sinistrato. Te mica ti candidi con i Sticazz greci, mica fai le moraline e le lezioncine di etica a cazzo sovietico. Mica c'hai la papalina per nascondere la pelata! Mica sei ieratico! Tu fai tutte le porcate che vuoi, con rispetto e discrezione, senza foto e senza ricatti. Oh, beh, adesso che t'ho tranquillizzato sarai meno aggressivo nei miei confronti spero! Ciao e salutami la tua .....ehmm, la tua signora.