Partiti, rimborsi dimezzatiMontecitorio approval'articolo 1 della legge

La Camera approva il taglio del 50% dei finanziamenti annuali ai partiti. Bersani: "Si comincia a vedere qualche fatto". Maroni: "Solo noi e Idv abbiamo votato per cancellarlo tutto"

La Camera ha approvato il primo articolo della proposta di legge sulla riforma dei partiti, quello che dimezza i contributi del finanziamento pubblico. L'articolo è passato con 372 sì, 97 no e 17 astenuti. Hanno votato Lega, Radicali, Noi Sud e Idv. Montecitorio dunque ha deciso che i finanziamenti dei partiti vengano dimezzati: dai 182 attuali si passa a 91 milioni all'anno. E' la prima risposta dei partiti alle critiche anticasta che da mesicircolano nel Paese.

Tecnicamente le novità sono due: il meccanismo dei rimborsi resta immutato. Sono stati respinti, infatti, gli emendamenti di Lega e Idv che puntavano a cancellarlo. Pd, Udc, gran parte del Pdl votano no. Per il sì Lega, Idv, Radicali e Noisud. Il Fli si astiene. Il governo si rimette alla decisione dell'aula. Accolta, invece, la proposta di modifica che introduce le cosiddette "quote rosa": saranno tagliati del 5% i finanziamenti a quei partiti che non garantiscano un'adeguata rappresentanza di donne nelle proprie liste.

I contributi annuali ai partiti, ridotti a 91 milioni, per il 70% (63,7 milioni) vengono corrisposti come rimborso spese per le consultazioni elettorali e per l'attività politica. Il restante 30%, (27,3 milioni) viene corrisposto a titolo di cofinanziamento.

"Avevo detto dimezzamento - commenta il segretario Pd Pier Luigi Bersani - e ci siamo arrivati. Si comincia a vedere qualche fatto. Siamo riusciti ad arrivare a un risultato concreto e vero". All'opposto il parere del leghista Roberto Maroni, secondo cui  "è scandaloso che tranne il Carroccio e l'Idv tutti gli altri abbiano votato contro l'emendamento della Lega che cancellava i rimborsi ai partiti".

Commenti

BENNY1936

Mar, 22/05/2012 - 22:14

Sinceramente Bersani ci stupisce dicendo che "si comincia a vedere qualche fatto..." Ma sembra che dimentichi una cosa se non sbaglio: la riduzione è avvenuta sull'onda degli scandali e relativa indignazione nostra, mica per iniziativa dei politici. Continuano a prenderci per scemi, o forse gli scemi non siamo noi.

psicologio

Mar, 22/05/2012 - 22:27

Roberto Maroni, secondo cui "è scandaloso che tranne il Carroccio e l'Idv tutti gli altri abbiano votato contro l'emendamento della Lega che cancellava i rimborsi ai partiti".

nevenko

Mar, 22/05/2012 - 22:29

Non ci credo.Troveranno il modo perchè nulla cambi ma ci sarà tenuto nascosto.

giottin

Mar, 22/05/2012 - 22:47

Come dimezzati? Allora siete proprio duri di comprendonio, guardate che io e ed il 90% di italiani avevamo detto AZZERATI!!!!!!A casa a casa, non vi vot(gl)iamo più!!!

artù

Mar, 22/05/2012 - 23:06

Inetti, Incapaci, Inefficaci. Questi sono i nostri politici che a malincuore ed in ritardo salvano le apparenze. Sempre ultimi ad assecondare i bisogni della gente ma sempre pronti ad alimentare i propri privilegi. Ora si sono accorti che esiste una procedura democratica che insindacabilmente li fa andare a casa... troppo tardi recitare il mea culpa.. i dadi sono tratti, ed è un processo irreversibile. Il ricambio è fisiologico. La disaffezione e la delusione verso le istituzioni, umiliate e denaturate da un'ipocrisia dilagante e comune, è però molto grande e forse irreparabile. Buon ottuoso proseguimento!

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 22/05/2012 - 23:04

Non si debbono dimezzare si devono ELIMINARE.

limane

Mar, 22/05/2012 - 23:07

Si deve togliere no dimezzare il rimborso ai partiti.

boffodocet

Mar, 22/05/2012 - 23:59

bersani diventa ogni giorno piu rinco (che non è un incrcio tra un rinoceronte e un coniglio) ...prima, quando parla di successo elettorale alle amministrative, si dimentica di cosa è successo a milano e napoli , poi confonde la spinta che viene dal popolo per tagliare i costi della politica, con la volonta(inesistente) dei partiti, il suo in testa. Avanti così che alle politiche 2013 finalmente si sveglierà dal letargo, speriamo che come ha detto Grillo trovi un posto di lavoro, che con la disoccupazione che dilaga ...

boffodocet

Mer, 23/05/2012 - 00:00

ci hanno fregato il referendum e ancora si riempiono la bocca , semplicemente sono degli esseri schifosi.

umberto schenato

Mer, 23/05/2012 - 01:45

Per arrivare ai politici bisognava prima attaccare i partiti. I passi sono per necessita' lenti ma la direzione e' la giusta. L'ultimo gradino della lunga scala sara' il quirinale.

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 23/05/2012 - 07:25

Tutto cio deve essere eliminato.Neanche piu un centesimo da rimborsare, questi soldi dateli ai poveri , ma con rigidi controlli.

maxmello

Mer, 23/05/2012 - 07:52

Sono pronto a firmare un referendum di abrogazione del 100% del finanziamento, spero che come per il nucleare due referendum bastino per far capire ai politici che sono loro che devono fare quello che il popolo che li ha messi li pretende e non viceversa.

vince50_19

Mer, 23/05/2012 - 08:06

In effetti dimezzato è poco: avrebbero dovuto ridurlo a 1/10. Però si sa, fatta la legge trovato l'inganno (come con la faccenda dei benefit)..

Digei

Mer, 23/05/2012 - 08:25

Anche il titolo di questa notizia fa vedere un bicchiere mezzo pieno. In effetti è un bicchiete tutto vuoto: la vera notizia è che i grandi partiti hanno respinto (con sdegno) gli emendamenti volti ad abrogare i rimborsi elettorali. Tuttavia, chi legge capisce. E la notizia spiega, meglio di ogni discorso, perchè il sentimento degli italiani, nei confronti dei politici, è così basso. Per meglio dire: ecco perchè tantissimi italiani odiano i politici. Ecco spiegata la vittoria di Grillo. Punto.

Ritratto di pupillo

pupillo

Mer, 23/05/2012 - 08:43

riduzioni spese elettorali bersani è inutile e vana la tua esternazione sul taglio del 50 % dei rimborsi elettorali - ma se ciò avverrà ho molti dubbi al proposito -Sappi caro bersani che se si arriverà a tanto, è per via del malumore generato dai cittadini che sono veramente inc....i contro la classe politica e non perche l,avrai proposta tu poi mi domando: ma LO STIPENDIO PERCHè VE LO DANNO ? CREDO PER SOPPERIRE A QUESTE SPESE ECC ECC - ALLORA IL SOVVENZIONAMENT0 dei rimborsi dovrà essere azzerato completamente altrimenti stiamo come prima.-.

WMD06

Mer, 23/05/2012 - 08:46

Aho, ma so' proprio de coccio!A parte che non ci credo che diminuiranno il furto del 50%, (l'unica cosa di cui sono capaci è di dire il contrario di quello che poi fanno)ma non è questo che vuole il Popolo; il Popolo vuole che NON VENGANO DATI SOLDI PUBBLICI AI PARTITI!!!!!!!! Niente, neanche un centesimo!Ogni milione sottratto per mantenere i lussi di queste accozzaglie di parassiti è sottratto alle cure per chi soffre,alla ricerca scientifica,ad una scuola all'altezza dei tempi, al sostegno di chi lavora, alla diminuzione delle tasse, alla riduzione dell' ignobile truffa del debito pubblico ecc...SIETE FINITI!, SIETE ZOMBI,PER GIUNTA RIN*******ITI!

Mario Marcenaro

Mer, 23/05/2012 - 08:52

...e così la banda dei politici continua a non voler capire, a prenderci per i fondelli ed a fregarsene della volontà, più volte espressa, della stragrande maggioranza di noi Italiani! Ma se ne accorgeranno alle prossime elezioni politiche allorché, come ultima spiaggia del dissenso nei confronti dei cialtroni, gli elettori si recheranno compatti e numerosi ai seggi ma solo per depositare nelle urne una marea di schede tutte annullate con una bella gigantesca croce. Di campioni del menefreghismo così non vogliamo ormai più vederne in giro.

vfangelo

Mer, 23/05/2012 - 08:48

I politici pensano,meglio questo che niente, pero' per il popolo Italiano e pur sempre un ladrocinio dopo il referendum per abolire il finanziamento ai partiti cambiando la dicitura,questo e' il gioco delle tre carte.