Il pasticcio dell'espulsione pretesto per colpire Alfano

Caso Kazakistan: la Bonino nega responsabilità sul rimpatrio della moglie del dissidente. Fuoco di fila contro il vicepremier che reagisce: "Salteranno molte teste"

Il presidente del Consiglio, Enrico Letta, con il vicepremier Angelino Alfano

«Salteranno molte capocce, si fermeranno molte carriere. Chi mi ha ingannato deve pagare». Sì, stavolta Angelino Alfano si è arrabbiato davvero. Sotto tiro da tre giorni, accusato di aver ordinato, o coperto, l'espulsione della Shalabayeva, convinto che dietro l'attacco ci sia una manovra per far cadere il governo: il vicepresidente del Consiglio aspetta soltanto di avere in mano la relazione del capo della polizia per passare alla controffensiva. Alfano dovrà tenere botta fino a mercoledì, intanto incassa le parole di Emma Bonino: «Il due giugno, durante la Festa della Repubblica, dissi al ministro dell'Interno di seguire il caso Kazakistan di persona». Ecco, il due giugno: ma già dal 31 maggio la moglie del dissidente Ablyazov era stata «impacchettata e riconsegnata» alle autorità di Astana.

Il prefetto Alessandro Pansa ha ancora 48 ore a disposizione per completare l'inchiesta e ricostruire la vicenda. Quale funzionario ha dato l'ordine del blitz? Chi si è messo d'accordo con l'ambasciatore del Kazakistan a Roma? Perché il governo non è stato informato? Sono queste le domande del ministro al capo della polizia. Quando avrà le risposte, quando tutte le «ombre» saranno sparite, Alfano passerà agli «atti formali» e deciderà quali teste tagliare. Non vuole solo salvare se stesso e il governo, ma anche, carte alle mano, «dare un segnale di pulizia» e «preservare l'immagine» dell'Italia». Pure secondo la Bonino «non c'è traccia di un coinvolgimento a livello politico nella faccenda». Evidentemente «la pressione del Kazakistan è stata fortissima, ma si è scaricata sui livelli più bassi: può essere che abbiano approfittato del vuoto di potere negli apparati in quei giorni tra maggio e giugno». E in effetti, proprio il 31 Alessandro Marangoni aveva lasciato l'incarico che aveva assunto come vicario dopo la morte di Antonio Manganelli. Pansa è diventato capo della polizia il primo giugno. Sel e grillini presenteranno delle mozioni di sfiducia individuali. Ma per Fabrizio Cicchitto «la ricostruzione della Bonino consente di chiarire in modo ineccepibile i tempi nei quali Alfano è venuto a conoscenza della questione Shalabayeva. Solo chi è in malafede e gioca a far cadere il governo può aprire un'offensiva contro di lui».

La Farnesina si chiama fuori: «Il ministero degli Esteri - si legge in una nota ufficiale - non ha alcuna competenza in materia di espulsione di cittadini stranieri dall'Italia né ha accesso ai dati relativi a cittadini stranieri ai quali sia riconosciuto da Paesi terzi lo status di rifugiato politico». E poi, «nessuna indicazione è stata fornita sui motivi della richiesta di informazioni sull'eventuale status diplomatico della signora Shalabayeva». Conclude Emma Bonino: «Tutto quello che posso fare io, lo farò. Qualcuno però dovrà pagare, dovrà dire all'opinione pubblica “sì, sono stato io“».

Da Astana l'ambasciatore Alberto Pieri segue «con attenzione» il caso. «Spero in futuri spiragli. Occorre sensibilizzare i kazaki con la moral suasion, però bisogna essere prudenti con i tempi della diplomazia». Diplomazia che non è stata usata dai nostri servizi, secondo la Shalabayeva: «Credevo volessero a ucciderci. Continuavano a gridare in italiano ma l'unica cosa che ho capito è stato “puttana russa”». A fare irruzione, «30, 35 persone vestite di nero: tra loro pure una donna che non mi lasciava mai sola». Da lì all'ufficio immigrazione della questura. «Ci sono rimasta 15 ore, stremata e affamata. Ho raccontato la mia storia, quella del Kazakistan e di Nazarbaev, un dittatore che elimina i leader dell'opposizione. Mi hanno ascoltato con attenzione». In serata la smentita della questura riguardo al trattamento denunciato dalla signora: «La Ablyazov non ha subito maltrattamenti nel blitz».

Commenti

Lucius Iunius Brutus

Lun, 15/07/2013 - 07:49

Il ministero dell'interno é notoriamente strategico per dirigere le elezioni. Il governo sta per cadere. La collocazione politica dell'apparato dell'interno é ben nota. Riforme non se ne posssono fare sotto ricatto di uno dei due leader con le manette in bella vista. Quindi il PD vuole il viminale per un suo fido. Governo di minoranza, con l'appoggio molto esterno del M5S, per controllare le imminenti elezioni. Ogni ora che gli si lascia aumenta il danno per chi non sia sfasciocomunista, cioé per lo 80% della popolazione. L'incontro grillo-Napolitano é prodromico al disegno. Ripeto, non lasciar giocare ai nemici la partita come vogliono loro.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 15/07/2013 - 08:45

Non so che dire. Abbiamo visto AlfaNO nelle vesti di ministro dell'Ingiustizia: una frana. Abbiamo visto e continuiamo a vedere AlfaNO nelle vesti di segretario del Pdl: un'altra frana, sostanzialmente più grave. Adesso lo stiamo misurando anche come ministro dell'Interno. E lo vogliamo pure difendere? Il Ministro degli esteri, che è una persona seria, ha rivelato di aver consigliato al "nostro" di seguire da vicino la vicenda, ma abbiamo visto i risultati. Un Ministro dell'interno che partecipa alle manifestazioni politiche in strada del suo partito!?! Ma che sia sostituito con personaggi di maggiore spessore! Lo si metta in un cantuccio se si vuole che il Pdl possa ricominciare a crescere!

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Lun, 15/07/2013 - 09:00

E' in queste circostanze che si vede chiaramente la differenza tra paesi civili e repubbliche delle banane. L'Italia appartiene chiaramente alla seconda categoria.

cgf

Lun, 15/07/2013 - 09:20

invece di 'far saltare le teste' ci sarà da fare un encomio perché *unavoltatanto* è stata applicata la Legge. Inoltre moglie e figlia di un LATITANTE ricercato da diversi Paesi con una condanna di 22 mesi in un Paese membro della Comunità è da considerarsi prima latitante o profugo? btw sicuri che per la Legge Inglese chi viene condannato a pene detentive perde momentaneamente (o per sempre) lo status di rifugiato? mumble mumble... la pezza mi sa che sia peggiore del buco...

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Lun, 15/07/2013 - 09:22

Nella migliore delle ipotesi Bonino ed Alfano si sono dimostrati inadeguati al ruolo che ricoprono... Se questa cosa è veramente successa a loro insaputa, significa che non contano niente come ministri. Si devono dimettere tutti e due.

Mario-64

Lun, 15/07/2013 - 09:36

"Io non c'ero e se c'ero dormivo..." Possibile che Angelino non sapesse nulla?? Se e' cosi' e' ancora piu' preoccupante...

guidode.zolt

Lun, 15/07/2013 - 09:43

Esattamente quello che facciamo con le migliaia di "invasori dal mare" ... ? ma è possibile che, in Italia, i politici non ne imbrocchino una...? ...e ci vogliono 35 persone per arrestare una donna...?

killkoms

Lun, 15/07/2013 - 09:55

@psistrato,l'ho già sostenuto in altri post ma lo ribadisco:la vera figura da repubblica delle banane(peraltro con uno dei più grandi produttori di banane!)l'abbiamo fatta consegnando 2 nostri militari ad una semidemocrazia con la pena di morte!la vicenda di questa donna è intricata,ma fino ad un certo punto!permangono dubbi anche sul suo arrivo e permanenza in Italia,e sul perché non abbia provato a"ricongiungersi"col marito in inghilterra!

GilbertoVR

Lun, 15/07/2013 - 10:00

Mi auguro che Alfano si dimetta immediatamente. La farsa di questo governo innaturale deve finire. Tutta l'Europa non vede l'ora che in Italia si formi un esecutivo vero. La dimissionidi Alfano potrebbe essere l'occasione giusta.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 15/07/2013 - 10:16

vai ALFANO, vai! fai cadere le teste comuniste!

Macho23

Lun, 15/07/2013 - 10:31

per far capire ancora di più che il pdl senza berlusca è peggio della lista di monti.

linoalo1

Lun, 15/07/2013 - 10:39

Mi pare ovvio!Appena c'è la possibilità di colpire Berlusconi o chi lo segue,i Comunitari intervengono!Ma poi.chi è costei?Fosse la moglie del Re del Mondo,capirei!Ma è una nessuno qualunque!E allora!!Di cosa parliamo?Pare evidente che siano solo strumentalizzazioni!O,forse,per noi il kazakhistan,è vitale?Lino.

filger

Lun, 15/07/2013 - 10:42

E naturalmente il Corriere è in prima fila ad attaccare Alfano, non gli sembrava vero questo pretesto per mettere sotto accusa un ministro "non gradito". Prossimi obiettivi dopo Alfano e mettiamoci pure la campagna mediatico contro Calderoli, saranno tutti gli altri ministeri del pdl. Ricordatevi il Corriere è da tempo che spinge tramite furbi articoli e titoloni, per una alleanza fatta da un pd più radicato a sinistra con l'aiuto dei grillini. Insomma un vero giornale o meglio fanzine di estrema sinistra.

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Lun, 15/07/2013 - 10:45

Chissa, forse dopo un'altra telefonate che indicava le residenti nella villa di Casalpalocco come nipoti o mogli di chissà quale dittatore caucasico si è provveduto ad emettere in tutta fretta un decreto di espulsione. Non so perchè ma quando sono coinvolte nazioni ricche di risorse energetiche siamo sempre "molto superficiali"

pagano2010

Lun, 15/07/2013 - 10:54

Se hanno fatto dimettere un ministro per 800 euro di IMU, la Bonino e Alfano devono andare a zappare la terra con le mani: una figura da dilettanti ben costruita e gestita ad uso e consumo di qualche soggetto che opera, trama e lavora alle loro spalle

michele lascaro

Lun, 15/07/2013 - 10:59

Mi auguro che Alfano agisca rapidamente e con decisione.

Ritratto di frank.

frank.

Lun, 15/07/2013 - 11:00

Pretesto una cippa. Mica glielo ha impostoil medico di fare il ministro dell'interno...hai voluto la bicicletta...e ora pedali. Se no chi bisognerebbe incolpare per sta figuraccia indegna? Bersani? Pisapia? Grillo? La omnicolpevole kyenge?

Ritratto di frank.

frank.

Lun, 15/07/2013 - 11:10

Cgf...ecco, hai quasi azzeccato il commento... marito è un latitante con mandato di cattura... IL MARITO...non la moglie e la figlia! Ti è chiaro si? Perchè se si ragiona ad minkiam come fai tu, ogni volta che arrestiamo qualcuno per un reato, bisogna mettere in galera tutta la famiglia...(pensa se mettessero in galera il tuo padrone, che divertimento)! Non è difficile da capire...o no??

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 15/07/2013 - 11:14

che incredibili e ridicoli commenti dei comunisti mafiosi! :-) pensano che alfano sia colpevole di qualsiasi cosa . poveri cretini... lasciamoli sfogare, visto che il pd si sta sfasciando e costoro NON vogliono ammettere la realtà, e si sfogano contro gli avversari :-))

LAMBRO

Lun, 15/07/2013 - 11:34

Un loro burocrate del Ministero ha omesso atti d'ufficio ma la colpa di chi è .....non Silvio ma ....li vicino trattasi di Alfano : in sintesi loro fanno i bidoni ma la colpa è del PDL!! Poi dicono che siamo noi a voler far cadere il Governo: possono crederlo solo dei mentecatti trinariciuti!! Con Renzi che fa le prove da Premier col baciamani alla Merchel e incontro con Obama con la volata tirata da Repubblica (leggi l'ingegnere svizzero) cosa possiamo pensare? O sono scemi o sono PROVE di RIBALTONE!!!

Azzurro Azzurro

Lun, 15/07/2013 - 11:37

Vorrei capire se lo stesso trattamento sia riservato anche ai clandestini africani che fanno i loro comodi a nostre spese. Ah mi dite di no....quelli possono fare qualunque cosa?

filger

Lun, 15/07/2013 - 11:37

frank, hai sbagliato indirizzo forse ti sei perso: casa tua sta a www.repubblica.it

giovannibid

Lun, 15/07/2013 - 11:41

Negli Stati Uniti quando cambia il governo vengono "AZZERATI" i vertici di tutte le branche governative. ADESSO CARI ITALIOTI AVETE CAPITO PERCHE'???????? SVEGLIA ITALIA CHE SEI SULL?ORLO DELL?ABISSO

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Lun, 15/07/2013 - 11:51

@killkoms - sicuramente la vicenda dei Marò è un altro esempio. Sul fatto che siano tornati in India la penso però diversamente: la parola data ha per me ancora un valore. E' tutta la questione che sarebbe dovuta essere gestita in modo intelligente ma l'intelligenza non è una caratteristica spiccata nei politici italiani.

Alberto Gammi

Lun, 15/07/2013 - 11:57

PRETESTO?? Un gravissimo errore che ci ha fatto perdere la faccia davanti al mondo, una gravissima violazione dei diritti umani che e'costato la libertà' e forse la vita a una donna e sua figlia? Il tutto per tenerci buono il dittatore del Kazakistan perché l'ENI ha i suoi interessi in quel paese! Per voi e' solo un PRETESTO?!?

DonFabio

Lun, 15/07/2013 - 11:59

@Azzurro Azzurro, complimenti. Certe vette di "patetico" è sempre difficilissimo raggiungerle. Buongiorno. :)

Atlantico

Lun, 15/07/2013 - 12:06

Su Alfano aveva ragione Berlusconi. non ha proprio il quid. Speriamo che chi ha sbagliato paghi ma la responsabilità politica è del ministro degli interni: mandare 40 ( quaranta ) agenti armati per prendere una donna ed una bimba di 6 anni grida vendetta e per cosa poi ? Rimpatriarle a forza e dandole in mano ad un dittatore spregevole. Spero che qualcuno provi vergogna ma credo non succederà.

Atlantico

Lun, 15/07/2013 - 12:12

cgf, il marito della donna potrebbe anche essere il peggiore criminale della storia, un incrocio tra Hitler, Stalin e Pol Pot, ma la moglie e la figlia cosa c'entrano ? Mettiti all'ombra, vai.

Ritratto di genovasempre

genovasempre

Lun, 15/07/2013 - 12:27

Alfano.............se c' ero non ero io.Mi faccia il piacere lui la bonino e compagnia bella.Ennesima figura di....... dei nostri ben pagati strapagati politici

Ritratto di bassfox

bassfox

Lun, 15/07/2013 - 13:03

forza alfano, tieni duro. sei il futuro leader! deciso ed autoritario! ahahahahha

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 15/07/2013 - 13:49

Certo che siamo imbattibili a tirarci, da soli, martellate sui cosiddetti! Fatemi capire: abbiamo un ricercato dall'Interpol in oltre 170 Paesi (ordini di arresto della Russia, dell'Ucraina e del Kazakhstan) che aveva ottenuto asilo politico a Londra, ma che da qui è scappato come un ladro qualsiasi per una condanna a 22 mesi di carcere per appropriazione indebita e dopo che gli era stato ritirato anche il passaporto. Multimiliardario, ha albergato per anni nel suo "piedaterre" (nove stanze da letto, spa, parco, laghetto, campo di polo...) londinese assieme a 5 o più miliardi di dollari... insomma, altro che dissidente! Siamo di fronte a un eversivo, approfittatore, doppiogiochista che adesso improvvisamente (per i nostri soliti "equi per convenienza") è diventato con la sua famiglia un povero perseguitato. La domanda che mi pongo è: visto che questo non era imprigionato in Kazakhstan, visto che nuotava nei miliardi, visto che aveva ottenuto asilo politico in Inghilterra (in Inghilterra, se depositi qualche miliardo nelle loro banche, sono disposti a tirarti su uno spettacolino con la regina che salta la corda... altro che "asilo")... perché sua moglie e sua figlia erano in Italia invece che con lui? Non solo DOBBIAMO essere solidali, accoglienti, multietnici con milioni di immigrati illegali africani, asiatici, est-europei, ecc.. ma abbiamo scoperto che ci vengono dati in affido anche i familiari di individui del genere giusto perché il marito/padre ha altre cose a cui pensare. Non conosco e non si conosceranno mai le dinamiche di questa storia; dico solo che ormai i sinistri passano il loro tempo a cercare anche il più cretino dei motivi per riuscire a puntare ancora una volta il loro indice da dittatori contro chiunque faccia parte dell'entourage del "nemico". Aspetto titoloni da LaRepubblica e dagli altri 748 organi d'informazione schierati-controllati a sinistra per, che ne so, la targa della zia di Alfano che comincia per EK (Espulsione Kazakhstan); o magari perché alle feste della Lega si beve solo birra "bionda", rimarcando così una evidente discriminazione razzista per le "rosse" e le "scure"... Ripeto per la 1000a volta: signori politici, ma soprattutto signori politici sinistri, vi siete accorti che il Popolo Italiano sta morendo? Che l'Italia sta morendo e viene venduta a prezzi di saldo? Che veniamo invasi ogni giorno da centinaia di "preziose risorse" che presto diverranno migliaia grazie agli indecenti inviti del duo Boldrini-Kyenge? Che sindacati e magistratura stanno dando il colpo di grazia alle nostre piccole-medie-grandi imprese? Che tanta gente si è già suicidata e altri, purtroppo, lo faranno? Che l'informazione fa a gara per fare simposi e tavole rotonde su qualsiasi ennesima vuota-inutile-pericolosa azione o frase di un qualsiasi "vuoto cosmico" del M5S? Che di Lusi, Penati, MPS, ecc... non ne parla più nessuno? Lo volete capire che avete da lungo tempo acceso le micce di varie bombe ben distribuite in ogni comparto della nostra società, economia, libertà e che queste micce bruciano sempre più velocemente e sono sempre più corte? Spero tra molti anni di potere guardare indietro e poter dire: certo che se nel XXXX non avessimo trovato il coraggio di spazzare via completamente la dittatura rossa che ci aveva ormai ammazzato, chissà in quale cimitero saremmo seppelliti oggi! Probabilmente in un cimitero islamico (equo-solidale-democratico, ecc...) ben tenuto da tanti congolesi mantenuti dallo Stato per ordine del Presidente del Consiglio Kyenge...

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 15/07/2013 - 14:12

@ilsaturato- Interessante la sua ricostruzione. Ammetto che non conoscevo quasi nulla del "misfatto", dal quale avevo solo dedotto che balzava in evidenza un po' di "casino" nel ministero dell'interno, senza mia meraviglia, per varie ragioni. Saluti.

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Lun, 15/07/2013 - 14:35

@ilsaturato - ci hai "saturati" con un commento a tutta pagina senza neanche esprimere la tua opinione su quello che è successo che a detta dei più e - credo - indipendentemente dall'orientamento politico sia veramente molto grave.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 15/07/2013 - 15:06

x pisistrato. Ho detto: "Non conosco e non si conosceranno mai le dinamiche di questa storia..." e con questo, contrariamente a molti "giudici istantanei" non mi esprimo (per ora) sulla, appunto, vera dinamica di come si è svolta la storia. Penso risulti chiaro, invece, che il commento vuole togliere quel manto da "povero dissidente perseguitato politico" immediatamente elargito ad Ablyazov dai "diversamente sfruttatori di ogni appiglio possibile per infangare e delegittimare". Ripeto la domanda che era il fulcro del mio commento: Cosa ci facevano in Italia (e a che titolo, accordo, ecc...) moglie e figlia di un miliardario tranquillamente residente per anni in Inghilterra (ora ricercato e "alla macchia" come un delinquente qualsiasi, perché ovunque spunti verrebbe arrestato per reati veri... altro che rifugiato!)? Se i miei commenti la "saturano", guardi che non il suo dottore non le ha prescritto di leggerli... li salti a pié pari e usufruisca di una delle poche libertà che ci sono rimaste: quella di leggere solo i commenti che vogliamo, anche solo quelli intelligenti come i suoi.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 15/07/2013 - 15:09

x pisistrato. Ho detto: "Non conosco e non si conosceranno mai le dinamiche di questa storia..." e con questo, contrariamente a molti "giudici istantanei" non mi esprimo (per ora) sulla, appunto, vera dinamica di come si è svolta la storia. Penso risulti chiaro, invece, che il commento vuole togliere quel manto da "povero dissidente perseguitato politico" immediatamente elargito ad Ablyazov dai "diversamente sfruttatori di ogni appiglio possibile per infangare e delegittimare". Ripeto la domanda che era il fulcro del mio commento: Cosa ci facevano in Italia (e a che titolo, accordo, ecc...) moglie e figlia di un miliardario tranquillamente residente per anni in Inghilterra (ora ricercato e "alla macchia" come un delinquente qualsiasi, perché ovunque spunti verrebbe arrestato per reati veri... altro che rifugiato!)? Se i miei commenti la "saturano", guardi che il suo dottore non le ha prescritto di leggerli... li salti a pié pari e usufruisca di una delle poche libertà che ci sono rimaste: quella di leggere solo i commenti che vogliamo, anche solo quelli intelligenti come i suoi.