Il Pd genera mostri

Il ritorno del Professore? Il sonno della ragione genera mostri, e il disastro di Bersani genera Prodi

Il sonno della ragione genera mostri, e il disastro di Bersani genera Prodi. Andiamo con ordine. Il segretario del Pd è a fine carriera per un motivo che tutti capiscono: insufficienza personale, inidoneità alla leadership. Non ci sa fare. Si ritrova con una non vittoria elettorale, dopo una campagna soporosa. Ma si ritrova con la massima responsabilità per lo stallo in cui ha cacciato il Paese. Voleva la foto di Vasto con Vendola e l'alleanza con il centro. Vasto, Vendola e il centro sono scomparsi nelle brume. Mario Monti lascia come capopartito (era ora: lo dico per lui e per noi), e restano truppe sparse senza nome che si metteranno agli ordini di Renzi o di altri feudatari piddini dell'ultima ora. Casini è un fantasma. Ma Bersani non vuole un'intesa con Berlusconi, obbligata per via dei numeri parlamentari e della realtà dei rapporti di forza nel Paese, urgente per un governo all'altezza della situazione incandescente dei conti pubblici e dell'economia reale in crisi; la sua ostinazione sul governo di minoranza, un lusso che oggi non si potrebbe permettere nessuno, è considerata grottesca dal presidente della Repubblica, che l'ha giustamente impallinata, e dal grosso del suo partito (e non voglio tornare sul trattamento che a Gargamella ha inflitto quel teppista allegro di Beppe Grillo). Ha in mano, il compagno segretario, un partito completamente feudalizzato dalle correnti e dalle lobby, fino al ridicolo di una candidatura «di sinistra», come quella di Fabrizio Barca, generata da un tecnocrate estraneo al Pd, fresco di nomina nel dannatissimo governo Monti (e che in un anno e mezzo si è segnalato per aver chiacchierato tanto di coesione, fatto ovviamente nulla). Ma questa balcanizzazione è farina del sacco bersaniano, carburante incendiario attinto alla pompa di benzina di Bettola. Il titolare ha promosso Renzi avversario strategico con le primarie, poi lo ha marginalizzato in campagna elettorale e ha lasciato che fosse umiliato (e fortemente innervosito) da quattro consiglieri regionali toscani alla vigilia dell'elezione del capo dello Stato. Ha coltivato una corrente di giovani neolaburisti, che chiacchierano di un mondo ideologico inesistente dovunque, morto e sepolto da decenni, e questa corrente cosiddetta «turca» gli si sta rivoltando contro. Allo spezzettamento baronale del Pd contribuiscono vecchie care immagini come la Bindi e il barbuto romanziere Franceschini, entrambi in rivolta. Gli elefanti del partito come D'Alema e Veltroni sono fuori, e lavorano per rimanere dentro accerchiando una segreteria emiliana ormai spenta. Alle Camere sono stati promossi i quaquaraquà e le quaquaraquesse, la mascherata della società civile. Devo continuare?
Ecce Prodi. Se tutto risulta bloccato da un soldato affetto da evidente insufficienza toracica, ecco che lo stato maggiore si preoccupa, cerca soluzioni d'emergenza, passa oltre una cortina di risentimenti, che nel caso di Prodi è lunga come la più lunga delle code di paglia, e tende a fare gruppo intorno a un nome che taglia il nodo, visto che la leadership non è capace di scioglierlo. Se il segretario lastrica di mancate intese le vie del suo inferno, perché gli mancano i peli sullo stomaco, gli manca l'astuzia, gli manca quasi tutto tranne l'onore personale e una certa competenza da ministero di rango intermedio, viene il momento della rottura, guidata da altri, e lui minaccia di acconciarsi con la candidatura dell'ex tutto dell'Ulivo. Ora, a me i Prodi piacciono. Amo Reggio Emilia, Bologna, il paesaggio appenninico, e vado pazzo per le famiglie numerose piene di professori davvero competenti e anche bizzarri, come sono i fratelli o alcuni dei milioni di fratelli di Romano. Ma di Prodi come politico diffido, e molto. È anche lui uno di quelli che, avviato al catechismo da Giulio Andreotti, alla prima occasione si è mascherato da società civile, e ha impresso all'ulivismo le stimmate, e sopra tutto il birignao, di una velleitaria antipolitica di serie B. Ha una cultura economica da solidarista senza arte né parte, nel senso che non l'ha mai realizzata in opere e mai la realizzerà. È vendicativo come carattere, talvolta oscenamente. Ha parlato male, come un qualsiasi Ken Livingstone, ma senza il rango di una vittima della Iron Lady, di Margaret Thatcher, cui non avrebbe potuto allacciare nemmeno la cinghia della borsetta. La sua candidatura avanza nel segno della chiusura dei conti con Berlusconi, dunque della divisione ulteriore del Paese e dell'umiliazione di quei poveri cristi che il Cav l'hanno votato per vent'anni («il nulla, il nulla, il nulla»: si lasciò sfuggire una volta con tono ribaldo il Romano, parlando dei berluscones). L'unica consolazione è che, dovesse avere successo la congiura universale del Pd sconfitto per portare al Quirinale un carattere che è l'opposto della gentlemanship partenopea di Napolitano, i primi a pagarla cara sarebbero poi proprio loro, i congiurati D'Alema, Veltroni e altri di cui si parla. L'unico a guadagnarci, e anche questa è una consolazione, sarà forse Renzi, un generale fortunato che si avvierebbe a vincere ancora un biglietto della Lotteria. Quanto a Bersani, non ci sarà bisogno neanche delle vendette quirinalizie del professore. Basterà la forza di gravità, cadrà come una pera.

di Giuliano Ferrara

Commenti

gpl_srl@yahoo.it

Dom, 14/04/2013 - 11:20

questo personaggio ha generato solo stupidità ed in sei mesi è riuscito a distruggere la solida maggioranza di cui godeva nel paese il PD: all' inizio della campagna godeva del vantaggio di circa 5 milioni di voti: al voto aveva perso tutto il vantaggio, ed oggi sta già perdendo almeno 2,5 milioni di suffragi: dunque di lui c'è solo da pensare non solo che sia un perdente ma anche un solido incapace.

forbot

Dom, 14/04/2013 - 17:39

Prodi, se ritorna in politica, la prima cosa che deve fare: Farci restituire per ogni Euro, 1936 Lire e rotti- Diversamente se ne stia per gli affari suoi, una volta gli è andata bene.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 14/04/2013 - 17:55

ahahah simpatica filippica sulla sinistra! :-) però ferrara poteva calcare di piu la penna, poteva essere più pesante! a sinistra sono cosi abituati a offenderci che ci faranno il callo ai nostri insulti. tutto sommato: occhio per occhio, dente per dente :-)

smithjosef

Dom, 14/04/2013 - 17:59

PRODI NON E'SOLTANTO UN MOSTRO !! E' STATO, VERAMENTE, LA VERGOGNA DELL'ITALIA NEL MONDO. ALTRO CHE BERLUSCONI PER LE SUE BRAVATE. Vivo già all'estero e sono in attesa del passaporto del paese in cui vivo, se prodi, d'alema o la finocchiaro sarà il prossimo presidente della repubblica, strapperò il passaporto e toglierò la bandiera italiana dalla mia abitazione. L'Italia sarà irrimediabilmente fallita.

sale.nero

Dom, 14/04/2013 - 18:08

Finalmente Ferrara ha rispolverato un pensiero di settecentesca fattura che induce alla riflessione e alla ricerca della ragionevolezza che deve vincere sull'umano istinto fatto solo di egoismi e interessi propri rispetto a quelli di tutti. Bersani e co. devono meditare in questo senso.

ceschina gricmais

Dom, 14/04/2013 - 18:22

Prodi al Quirinale sarebbe la cigliegina sulla torta multipiano delle nostre sciagure.Della serie, toccato il fondo si puo sempre cominciare a scavare. Non riesco a pensare peggiore personaggio di lui al quirinale. Nefando, nefandissimo, indecente, da scongiurare con tutte le forze, davvero al di la ' del bene e del male. POVERI NOI IN CHE MANI SIAMO (grazie a quei delinquenti di repubblica e corriere per un brillante lavoro ventennalie di sistematica disifnformazione pro domo propria) Altro che conflitto di interessi, guerra termonucleare di interessi. Che schifezza.

The lion

Dom, 14/04/2013 - 18:28

Panorama pienamente condiviso!

GUGLIELMO.DONATONE

Dom, 14/04/2013 - 18:35

Al solo vederne il "sorriso" da scemo del villaggio, mi viene l'orticaria.

vince50

Dom, 14/04/2013 - 18:35

Questo personaggio se eletto finirebbe il lavoro iniziato dai suoi compagni,la disfatta su tutti fronti di quel che rimane di questa disgraziata Italia.Ma ho un brutto e atroce presentimento,sarà il presidente degli Italiani anche perchè caldeggiato dall'ultima(speriamo)catastrofe che ci è piovuta addosso,i grillini.

forbot

Dom, 14/04/2013 - 18:36

Smettiamo di mettere a capo di una Nazione, gente chiaramente incapace di governare. Quelli che si candidano devono presentare un curriculum dal quale si evince che sono uomini che hanno saputo creare qualcosa di positivo nella vita per loro e per gli altri. E' sbagliato far guidare la diligenza ad un cocchiere che non sà come si usano le redini nè come si striglia e si mette il morso al cavallo.- Si ha bisogno poi, per ogni cosa, di consiglieri e tecnici appositi, e questi costano alla società barcate di quattrini. Allora giù altre tasse. Queste si evadono non perchè non si vogliono pagare, ma perchè se son troppe, sono ingiuste e tutti si sentono giustificati a farlo.

GIANNA 52

Dom, 14/04/2013 - 18:37

Essere considerata "una nullità" da questo personaggio equivale ad un complimento! Questo lecchino ex dc odia tutti coloro che non hanno mai barattato la loro libertà intellettuale : Poverino, deve essere dura , nonostante si sia buttato a sinistra, sapere che per la quasi totalità degli Italiani è sempre un cretino.. Chissà perchè, immagino che come alunno fosse il più odiato e sbeffeggiato!!!!

ugsirio

Dom, 14/04/2013 - 18:45

Purtroppo non cadrà solo Bersani ma cadranno anche gli italiani e non riusciranno più a risollevarsi per un bel pezzo.

Holmert

Dom, 14/04/2013 - 18:46

Avete visto come se la ride Prodi,a squarciagola? Invece di picchiarsi il petto ed andare a Compostela con il saio da penitente si sganascia dalle risate,dopo averci ficcato in questo ginepraio della Ue,con l'euro che ci sta togliendo anche le mutande? E lui ride,come un pagliaccio. Ed ora si aspetta anche la ricompensa salendo al Quirinale per fare il presidente della repubblica. Cari amici,grattatevi gli zebedei,se succedesse una cosa del genere sarebbe il colpo di grazia. Vi ricordate le cavolate dei trinariciuti che ripetevano come degli idioti? "La colpa è del governo Berlusconi che non ha controllato i prezzi"- "ah,se non c'era l'euro a quest'ora chissà che fine avremmo fatto". A pensare che ci sono in Europa tante nazioni senza euro e se la passano molto bene e tutti i giorni vanno ad accendere un cero in chiesa per non esserci entrate a far parte. Gli idioti si sa ,credono a tutte le fandonie che gli vengono raccontate ,specie dai repubblicani di largo Fichetti.

LAMBRO

Dom, 14/04/2013 - 19:18

Come ha svenduto l'IRI svenderà anche L'ILVA, la FINSIDER, l'ENI , l'MPS ecc...??? Svendita, naturalmente, agli amici degli amici.

chiara 2

Dom, 14/04/2013 - 19:25

BRUTTO ESSERE RIPUGNANTE, VATTENE

Settimio.De.Lillo

Dom, 14/04/2013 - 19:30

Egregio dottor Giuliano Ferrara, la prego vivamente di chiedere alla sig.ra giornalista rrrossa di nome ANNUNZIATA : Ma prodi è PRESENTABILE?????. Quello che non sopporto è il fatto che io, povero tapino, sono costretto, dico costretto,a subire il furto che la rai effettua ogni anno facendomi pagare il canone anche per retribuire quella signora che, a mio avviso e non solo MIO è 'l'unica ' giornalista IMPRESENTABILE. Scommetto che è anche ZITELLA.

The lion

Dom, 14/04/2013 - 19:31

Condivido a pieno!!

MMARTILA

Dom, 14/04/2013 - 19:35

Costui è un prodotto a lunga conservazione...ogni tanto lo ripropongono come fosse un elemento che può fare il bene del Paese Italia...ma la Mortadella dopo un po' che è stata aperta diventa acida...nel suo caso direi che ormai è rancida, addirittura marcia. Oibò che schifezza...se lo fanno Presidente della Repubblica rinuncio alla cittadinanza italiana in favore di quella del Burkina Faso!!! Mica posso essere accomunato ad un essere simile....

Franco60 Ferrara

Dom, 14/04/2013 - 19:38

come italiano, mi vergognerei con un presidente tipo prodi, se cosi sara, emigrerò.

Ritratto di wilegio

wilegio

Dom, 14/04/2013 - 19:39

Ma perchè nessuno cita mai apertamente i meriti e il curriculum di prodi, vera bestia in economia come in politica? Perchè si rinfaccia sempre a Berlusconi di aver "negato la crisi" e nessuno si ricorda dei sorrisini coi quali quel disgraziato di prodi liquidava gli enormi problemi del Paese, quando era a capo di una maggioranza inesistente e raccolta solo dall'odio verso il Cav. e assolutamente incapace di qualsiasi decisione? Perchè nessuno parla mai della Cirio, dell'IRI, della Motta-Alemagna, dell'Alfa Romeo e di come il "professore" (dev'essere un titolo che porta sfiga) le abbia completamente distrutte? Vogliamo ricordarci dello "scalone Maroni" abolito da prodi, che ci avrebbe evitato la sanguinosa riforma monti-fornero? Vogliamo ricordare come il bolognese abbia svenduto la nostra buona vecchia Lira, faendoci entrare nell'euro a un cambio disastroso? Scrivete qualcosa su questi fatti, voi che potete, perchè ho come la sensazione che molti siano troppo giovani o smemorati e si lascino incantare dal faccione del mortadella! Se lui diventa presidente della repubblica c'è veramente da pensare al suicidio!

Ritratto di fioellino

fioellino

Dom, 14/04/2013 - 19:41

GENTILE DIRETTORE, posso dirle che la sua metafora è troppo alta per personaggi del genere? Il comunismo (de noiantri) è solo stupido. Basta.

ortensia

Dom, 14/04/2013 - 20:04

Ho riletto la Forza della Ragione di Oriana Fallaci. Romano Prodi ne esce da far paura. Ma abbiamo avuto persino Scalfaro e Ciampi e quindi ormai possiamo digerire di tutto persino una mortadella.Tanto peggio di cosi'.....

luigi civelli

Dom, 14/04/2013 - 20:16

Elezioni politiche:Prodi-Berlusconi 2-0;brucia ancora eh?

umbe65it

Dom, 14/04/2013 - 20:41

Non riuscirò a digerire l'ultima mortadella insaccatta da Molteni ancora in circolazione.

cast49

Dom, 14/04/2013 - 20:58

quanto è brutto!!!!!togliete quella foto per favore...

Ritratto di vecchiomontanaro

vecchiomontanaro

Dom, 14/04/2013 - 21:19

Penso si inutile fare rumore, se c è l' accordo con i grilli, che stranamente vogliono rinnovare la politica con vecchie cariatidi presenti dai tempi della prima repubblica, lo eleggeranno e basta. Il giudizio del popolo non c' entra!

luigi civelli

Dom, 14/04/2013 - 22:08

Se scende in campo un pezzo da novanta come G.Ferrara,vuol dire che la paura è tanta.

Ritratto di Baliano

Baliano

Dom, 14/04/2013 - 22:49

Quando Prodi ( un altro profusore )si atteggia a persona seria, allora sillaba a stento, spiccicando una frase ogni tre ore: Non è quello il suo ruolo. Uno così non è che non riesce ad essere serio, proprio non lo è. Gli calza a pennello invece il ruolo nella fotografia di cui sopra, un burlone, un ridanciano impacciato, quasi comico: Ecco perché piace tanto all'altro comico Grillo, detto "roberpeppe", il "Terrore" della "Casta", ma di professione buffone: Chi si somiglia si piglia.

giuliana

Dom, 14/04/2013 - 22:56

Prodi, marionetta del Bilderberg. Niente di nuovo, pescano sempre nella stessa fogna.

Ritratto di anna.bell

anna.bell

Dom, 14/04/2013 - 22:59

mi sembra che ci sia poco da stare allegri. L'incapace Bersani sta preparandoci, Il peggio del peggio, dei possibili nuovi presidenti eleggibili.Tutto questo in odio a Berlusconi. Ci porteranno alla rovina. Prodi Presidente....facciamo gli scongiuri....

acam

Dom, 14/04/2013 - 23:16

Caro Giuliano analisi della situazione le abbiamo fatte in tanti rimane una grande domanda senza uno straccio di risposta. Commercialmente parlando, se c'è un'impresa in fallimento in profondo rosso senza produzione d'eccellenza, con un’organizzazione fatiscente, non se la compra nessuno, è ovvio. Adesso l'azienda Italia con 2000 miliardi e più, la vogliono amministrare tutti e qui la domanda, PERCHÈ? Una risposta ovvia già ce l’ho e non vorrei avere quella.

Ritratto di giubra63

giubra63

Dom, 14/04/2013 - 23:28

prodi: quello che ha nascosto i debiti dello Stato dentro le Regioni e con questo artificio contabile siamo entrati nell’Euro. quello che ha distrutto la sme e la cirio+ sedute spiritiche di Moro, quello dell’ulivo mondiale di clinton che con le leggi del 1996 a favore dei non controlli sulle banche e’ origine della piu’ grande crisi mondiale mai vista! prodi il fallito che per aver distrutto l’Italia e’ stato premiato con la Presidenza della Commissione europea, con gran soddisfazione della Germania!

@ollel63

Dom, 14/04/2013 - 23:45

quel che affascina di questo mostro è il sorriso intelligente!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 15/04/2013 - 00:47

Un tale maneggione della politica non può diventare il garante istituzionale della nostra repubblica. Chi mettiamo alla più alta carica dello stato, uno con l'armadio stracolmo di scheletri? BOSSI E' PIU' ADATTO DI LUI IN TUTTI I SENSI.

graffias

Lun, 15/04/2013 - 01:50

Bersani dopo averci regalato la Boldrini come terza carica istituzionale dello stato, non contento di questa enorme cretinata, e le conseguenze non tarderanno a farsi sentire.Ora vorrebbe infliggerci anche Prodi come Presidente della Repubblica? è vero che l'uomo è sotto stress , ma qui siamo da camicia di forza!!!!!

rancarani.giacinto

Lun, 15/04/2013 - 08:02

Bravo Ferrara, sempre limpido e conciso con oso dire "tanta grazia" anche quando martelli. Il gargamella ha rovinato(meno male) un partito che doveva stravincere con il suo meschino modo di fare. Tutta la campagna elettorale è stata contro il B. non contro la destra da vecchio militante comunista. Ora raccoglie la spazzatura e come è stato detto cadrà dall'albero non senza rumore, ma sbattendo la testa.Cordialità

davidwind

Lun, 15/04/2013 - 09:45

Il pd genera mostri il pdl sono i mostri!

precisino54

Lun, 15/04/2013 - 13:57

Sono convinto che il niet continuo di gargamella a B sia dovuto alla consapevolezza di essere una nullità, per cui sa bene che trovandosi gomito a gomito con l'odiato Cav avrebbe grosse difficoltà; non sono le presunte impresentabilità del PdL il problema. La prova è tutta nell'insistere in nomi per il quirinale decisamente schierati, appunto per sterilizzare la forza del Cav. Il suo scouting è mirato solo ad avere il consenso di qualche transfuga, meglio condizionabile, che non un partito, e nel mentre l'Italia muore!

Ritratto di mambo

mambo

Sab, 27/04/2013 - 16:17

se questa non è una faccia da ebete!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di mambo

mambo

Sab, 27/04/2013 - 16:17

se questa non è una faccia da ebete!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di enzo33

enzo33

Ven, 17/05/2013 - 10:11

Prodi: il P.D. genera mostri? Si è guardato allo specchio!!!