Il Pd nega la patrimoniale ma è già pronta

Fassina sostiene di non voler tassare la ricchezza: intanto ha messo a punto il prelievo fiscale sugli immobili di valore

Roma - E no, non chiamatela patrimoniale. Un nuovo prelievo sul lusso, dice Stefano Fassina, noi proprio non lo vogliamo. Tassa sulla ricchezza, allora? Nemmeno: non esiste, non è nel programma, poi non serve nemmeno perché tanto «esiste già e si chiama Imu». Semmai, spiega, «la nostra è una proposta per l'equità fiscale dei patrimoni». Chissà, forse possiamo chiamarla raddoppio. Il Pd infatti, oltre a «puntare a redistribuire in senso progressivo l'imposta patrimoniale in vigore, ossia l'Imu», adesso ne vuole aggiungere un'altra, un balzello statale. Prima aliquota prevista, tre per mille progressiva. Esentati gli immobili di valore inferiore al milione e mezzo di euro: però attenzione, i parametri catastali sono vecchi e vanno rivisti.
E non dite che Pier Luigi Bersani, quando sostiene di non voler fare il Robespierre, ha cambiato idea, perché questa «è la posizione del Partito democratico fin dal 9 settembre 2011». Il resto, scrive Fassina in un commento pubblicato dall'Unità, è «polemica inesistente»: Largo del Nazareno da sempre si muove seguendo soltanto «il principio del chi ha di più, dà di più». Eppure la questione fiscale ha ormai occupato stabilmente il centro del dibattito e della campagna elettorale. Monti afferma che «non è incoerente» voler ridurre le tasse. Riccardi stima molto Vendola ma precisa che «la patrimoniale non è certo tra i nostri obbiettivi». Casini puntualizza che tra lui e il leader di Sel «c'è un abisso». Rutelli è rimasto fuori perché «non digerisce» l'accordo con Nichi Vendola. E così quasi tutti i giorni Bersani è costretto a intervenire pubblicamente per rassicurare gli elettori: «Io non sono per mettere delle patrimoniali sulle grandi ricchezze non immobiliari».
Sì, ma le case? Quelle forse si possono toccare, lì c'è qualcosa da raschiare. Come fare lo indica chiaramente il responsabile economia e lavoro del Pd. La sua premessa è che, «data la libera circolazione di capitali e la presenza anche nell'Unione europea di paradisi fiscali, la ricchezza finanziaria si sottrae facilmente al fisco». Da qui la proposta, datata 2011. Primo. «Un'imposta comunale del quattro per mille su tutti gli immobili (anche diversi dall'abitazione principale) applicata a una base imponibile corretta in riferimento ai valori di mercato da definire attraverso la riforma del catasto. All'imposta dovuta per la prima casa, si applica una detrazione pari a cinquecento euro».
Secondo punto. «All'imposta comunale come riformulata sopra, si affianca un'imposta erariale (statale) personale sul patrimonio immobiliare, ad esclusione dell'abitazione di residenza dal valore inferiore a 1,5 milioni di euro e dei fabbricati direttamente adibiti dal proprietario ad attività di impresa». Il balzello è progressivo. La prima aliquota, tre per mille, si applica ai patrimoni immobiliari sotto i 300mila euro. «È evidente - conclude Fassina - che in relazione all'Imu vigente beneficiano della proposta le abitazioni di residenza di valore inferiore a 1,5 milioni e le aziende e le seconde case fino ai 300mila euro».
Pure secondo Bersani «è necessario rendere più progressiva l'Imu e farne un'imposta più giusta: mai più condoni, noi lavoriamo per la fedeltà fiscale in modo che ogni euro che ricaviamo serva a ridurre le tasse per chi le paga». Quanto alla patrimoniale, il segretario insiste: «Niente tasse sulle ricchezze finanziarie». Dovrebbe spiegarlo alla Camusso, che vuole colpire, «multiproprietà immobiliari e rendite».

Commenti
Ritratto di pipporm

pipporm

Lun, 21/01/2013 - 08:33

Relativamente al tema della ricchezza, mi sono sempre chiesto se un partito a vocazione popolare come il PdL, ritenga che i suoi elettori siano tutti benestanti o ricchi che dir si voglia. La ricchezza và certamente tutelata purchè chi la produce paghi le tasse, reinvesta e sopratutto una volta prodotta non la esporti a l'estero. I soldi prodotti in Italia vedono rimanere in Italia. Ridurre il tutto pro o contro la ricchezza è un gravissimo errore considerato che questa è concentrata sul 10% della popolazione ed il Pdl ha invece vocazione maggioritaria.

canaletto

Lun, 21/01/2013 - 08:37

Leggo male????? Fassina (è per caso la moglie di Fassino???9 dice di non voler tassare la ricchezza e allora????? tassa come al solito la povertà con la sua patrimoniale. Si è veramente conclamato, forza voi che li votate state attenti quelli sono peggi di Monti

Duka

Lun, 21/01/2013 - 08:38

Il Bersanov in foto che fuma tranquillamente dovrebbe vergognarsi di ciò che fa e dice. Lui con tutta la banda del parlamento + Kapo sono i veri responsabili dell'astensionismo dei giovani. Al disastro economico si aggiunge quest'altro disastro certamente peggiore dell'anti DEMOCRAZIA dei giovani

Ritratto di dbell56

dbell56

Lun, 21/01/2013 - 08:38

Mi chiedo, da cittadino a prescindere dalla politica inquinante, ma come si può pretendere di mettere in vendita, ad esempio, i beni dello stato se poi questi beni, passati in mano a privati verranno tassati da pazzi, pltre ad assicurarti il solito accertamentino da parte delle entrate? Una contraddizione incredibile, come solo in Italia può accadere. Ecco perchè l'economia è completamente paralizzata. Fare investimenti qui da noi è solo da suicidio!

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Lun, 21/01/2013 - 08:43

Tasse,tasse,tasse "tasse per noi anche se a votarli non siamo stati noiiii!!!" "Banca d'affari Partito Democratico un giramento di balle intorno a voi" "Partito Democratico: la via democratica alla dittatura dell'economia di stato" " Partito Democratico : il partito dei lavoratori in mano ai padroni: tessera n°1 De Benedetti carlo, Della valle ect ect." Ed in ultimo :"Banca d'affari PD, un giramento di balle intorno a voi" Questo ed altro vi aspetta con la "X" a PARTITO DEMOCRATICO,MONTI & SOCI. VOTATELI:UN MONDO DI VASELLINA INTORNO A VOI!!

Ritratto di italiota

italiota

Lun, 21/01/2013 - 08:46

certo che quelli del PDmenoelle sono proprio infidi. Vogliono tassare "le ricchezze" quando, invece, in uno stato moderno sarebbe giusto che fossero solo pensionati e lavoratori a pagare le tasse. Meglio votare Berlusconi, almeno lui le tasse ce le toglie

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 21/01/2013 - 08:54

Beh io credo che tutti gli immobili siano di valore,non ci sono case che non costano nulla.Il governo dei "professori" ha fatto pagare l'IMU anche sui terreni agricoli,quindi cosa ci si può aspettare dai kompagni!!E poi per loro il pagare le tasse è un sacco bello,......ma con i soldi degli altri.

m.m.f

Lun, 21/01/2013 - 09:08

basta venderli e se uno vuole proprio se lo ricompra al'estero. qui in ogni caso a causa delle tasse e del contesto possono solo scendere e mai più risalire.

fabio tincati

Lun, 21/01/2013 - 09:09

se io mi sono comprato la casa con i miei risparmi (già tassati)perchè devo pagare un altra tassa su di un bene che non mi rende nulla? E se io mi sono comprato dei mattoni per mettere in salvo il mio patrimonio e li ho affittati e pagato le lussuose tasse su questi,perchè devo pagare un altra tassa sul possesso di beni sui quali pago già le tasse?? E perchè un dipendente statale va in vacanza alle Maldive (facebook) quando il suo ufficio non produce nulla se non pareri? Perchè loro se lo possono permettere,perchè se hanno bisogno di soldi,li portano via a noi e se noi diciamo qualcosa siamo evasori! Ladri!

Ritratto di Tsunami Tour..

Tsunami Tour..

Lun, 21/01/2013 - 09:12

in fondo è già da un anno che stanno governando insieme a mortimer ed i risultati si vedono già tutti

onurb

Lun, 21/01/2013 - 09:13

Questi signori sono falsi come una banconota da tre euro. Se arriveranno al governo, ci sarà da piangere per tutti e non solo per i ricchi. La politica e i suoi costi saranno, ovviamente, tenuti fuori da ogni ridimensionamento, ma il banco, prima o poi, salterà.

bruna.amorosi

Lun, 21/01/2013 - 09:20

speriamo vinca Bersani così io non pagherò più nulla .

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Lun, 21/01/2013 - 09:21

Tassare i redditi,tassare i patrimoni:tassare,tassare ed ancora tassare, tanto a pagare sono quasi esclusivamentei lavoratori dipendenti.PAGARE MENO MA PAGARE TUTTI!!

MMARTILA

Lun, 21/01/2013 - 09:23

Parlano di evasione, di giustizia sociale...in realtà son macchiati dal peccato originale che contamina ogni komunista del cazzo: la ricchezza è da considerarsi reato, sia morale sia materiale...tranne la loro, naturalmente!

hectorre

Lun, 21/01/2013 - 09:24

togliere a chi ne ha di più...questa non è equità è comunismo!! se un cittadino non evade e paga regolarmente le tasse,quali colpe ha? solo quella di avere più di altri? ma stiamo scherzando!!...non cambieranno mai,l'odio di classe che li ha sempre contraddistinti è nel loro dna,hanno cambiato sigle,bandiere,colori ma non l'ideologia.

angelomaria

Lun, 21/01/2013 - 09:24

arma ha doppio taglio se non sbaglio chi pieni di case ville ecc...sono proprio loro iVERMI

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Lun, 21/01/2013 - 09:27

Siamo in campagna elettorale e tutti parlano di tasse! Nessuna ,dico nessuno parla di riduzione del costo dello stato! Sarebbe questo secondo me il problema principale , ma nessuno lo tocca !! Posso capire che interessano sempre i voti della pletora dei dipendenti pubblici nulla facenti ma se si volesse proprio uscire dal pantano bisognerà pure metterci mano!!

Ritratto di stegalas

stegalas

Lun, 21/01/2013 - 09:32

"Le aziende e le seconde case fino ai 300mila euro", "però attenzione, i parametri catastali sono vecchi e vanno rivisti". E' tutto qui: fuorché a Roccacannuccia di Sotto, TUTTE le aziende e TUTTE le seconde case rientreranno nella fascia vessatoria. Così, le prime case pagheranno 20 euro meno di prima (l'adeguamento delle rendite catastali ai valori di mercato si manerà l'80% degli sgravi); tutti gli altri pagheranno ancora più di adesso. Molto di più. La scusa è già pronta: "La situazione è non grave ma gravissima! Servono immediatamente 40 miliardi di euro o non potremo pagare le pensioni!". Ora, visto che i tagli non sono possibili, altrimenti metteremmo a terra tutti i dipendenti pubblici di sinistra che hanno ottenuto il posto col voto di scambio, se vince la Sinistra sarà nuovo bagno di sangue...

Ritratto di Izdubarino

Izdubarino

Lun, 21/01/2013 - 09:37

Kompagni bugiardi stanno già affilando il cetriolo, pronto all'inserimento.

Agostinob

Lun, 21/01/2013 - 09:40

Peccato che è di sinistra non ammetta mai che Bersani ed il PD aprono solo bocca per parlare di tasse. La loro strategia per smuovere la situazione di stallo e dare ripresa parte sempre e solo da raccattare soldi, togliendoli quindi dal mercato. E questi soldi, cari amici di sinistra, non andranno mai usati per la gente (nemmeno per Voi, purtroppo) ma serviranno solo per coprire le spese dello Stato.

piero1939

Lun, 21/01/2013 - 09:44

QUANDO NON CI SARANNO PIU' I RICCHI NON CI SARANNO PIU' NEANCHE I POVERI.APOTEOSI SOCIALE TOTALE.

onurb

Lun, 21/01/2013 - 10:00

fabio tincati. Non solo ti sei comprato la casa con risparmi già tassati, ma hai anche dato lavoro a qualcuno: a chi costruisce e a tutto l'indotto che gli va dietro. Non è un caso che il settore immobiliare sia in crisi e con esso tutta l'industria italiana. Il settore immobiliare vale un 20% del PIL. I tecnci che ci governano sono gli unici a non saperlo e allora giù tasse sugli immobili. Poi favoleggiano di averci portato fuori dal baratro. Fessi, se ci credono; falsi, se lo dicono per convicere noi. Secondo me sono l'uno e l'altro: falsi e fessi.

cast49

Lun, 21/01/2013 - 10:13

pipporm, se non mettete in mezzo Berlusconi non siete contenti; si sta parlando del pd e della patrimoniale, quindi sei fuori tema.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Lun, 21/01/2013 - 10:14

A vedere quella foto di Bersani col sigaro in bocca ti vien spontaneo di dire: "Ecce homo"!

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Lun, 21/01/2013 - 10:16

Sarebbe una campagna elettorale facile quanto falsa quella che promettesse di abbassare le tasse. Giusto dire che chi ha di più deve dare di più, combattere l'evasione e cercare di ridurre le spese sempre cercando di non colpire i ceti più deboli. Il resto a mio avviso è demagogia.

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Lun, 21/01/2013 - 10:18

hectorre Io faccio parte di quella classe che secondo il suo ragionamento sarebbe odiata. Allora dovrei auto-odiarmi perché sono convinto che nei momenti di difficoltà chi ha di più DEVE dare di più, compresi coloro che, come me, hanno sempre pagato regolarmente le tasse. Cordialità.

fabryvirus

Lun, 21/01/2013 - 10:19

Niente sulla riduzione delle spese statali (auto blu, privilegi di casta) tutti che parlano di porcellum ma non vedono l'ora di votare con questa legge elettorale, niente sulla riduzione del costo del lavoro nè sul mancato credito della banche alle imprese in difficoltà. Solo IMU, patrimoniale, patrimoniale, IMU... E' la più classica e anche banale delle campagne elettorali, null'altro. Voto le cinque stelle, nella speranza che qualcosa succeda!

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Lun, 21/01/2013 - 10:23

Chiamarla la legge "proposta per l'equità fiscale dei patrimoni", invece di "patrimoniale", è utile a ingannare ancor di più quel popolo bue, per non dire beota, che li vota comunque e qualche altro allocco vagante che non sa che pesci pigliare. E poi ci si lamenta pure che le cose non vanno. In bocca al lupo, Italia!

curatola

Lun, 21/01/2013 - 10:23

i sinistri sanno solo distribuire ma si aspettano la produzione e lo sviluppo proprio da quelle imprese che chiamano a sostegno dell'economia,escluse le banche che non sono nè imprese ne agenti di sviluppo ma solo fiancheggiatori dello stato.Drogare le imprese in crisi per evitare i forconi non mi sembra una soluzione: aspettiamo che la gente arrivi allo sfinimento ed esca sulle strade.

@ollel63

Lun, 21/01/2013 - 10:27

E' l'unica cosa che sanno fare: roba da sinistri! = Rubare dalle tasche degli italiani. Per far che? Ma ovvio per intascarseli loro: i nullafacenti, geneticamente malformati. (politicamente)

cicero08

Lun, 21/01/2013 - 10:35

Ma anche se così fosse cosa c'è di strano? Che debbano subire tartassamenti, se necessari, solo lavoratori dipendenti e pensionati è immorale!

altradestra

Lun, 21/01/2013 - 10:42

A prescindere da tutto è giusto che chi ha di più paghi di più, siamo stufi noi dipendenti e ceto medio di essere spremuti mentre evasori e milionari si godono i soldi indisturbati! Lotta dura all'evasione, senza quartiere, basta con lo strizzare l'occhio a evasori e soci!

Albaba19

Lun, 21/01/2013 - 10:44

alasnairgi - ha proprio ragione ma vede, in campagna elettorale si dice ciò che la gente vuol sentire e dato che le tasse sono molte uno che dice "le tolgo tutte" potrebbe piacere più di uno che dice "non possiamo toglierla ma rivederla rendendola più equa". ha ragione il problema sono le spese pubbliche che sono una fogna e nessuno ci mette mano proprio perchè in questa foglna tanti politici e di tutti i partiti ci pescano. ripeto, monti ha fatto tante cazzate in questo anno ciò è la risposta a una politica scellerata che ha visto per anni come obbiettivo la riforma della giustizia, le intercettazioni ec..., per carità da riformare senzaltro ma non la esigenza prioritaria di uno stato in decadenza come il nostro.

Ritratto di Geppa

Geppa

Lun, 21/01/2013 - 10:56

Allora vorrà dire che lo sapete voi del Giornale per certo! Non che lo dite per screditare, noooo!

linoalo1

Lun, 21/01/2013 - 10:58

Poveri Comunitari!Il loro chiodo fisso è sempre stato la ricchezza degli altri e Berlusconi.Quindi,è chiaro,che un qualsiasi intervento economico deve essere solo e sempre solo contro chi si è arricchito lavorando!Che sia perchè non sanno cosa voglia dire lavorare?O,forse,perchè pensano che non ci si può arricchire lavorando?Lino.

onurb

Lun, 21/01/2013 - 11:01

italiota. Ragionamento ad catium. I ricchi, cioè quelli che guadagnano oltre 75 mila euro (sempre ammesso che si possano definire ricchi), pagano di sola irpef 25.420 euro più il 43% della parte eccedente i 75 mila euro. Pur non arrivando a guadagnare tale cifra, allo stato lascio, tra irpef, addizionali regionale e comunale, inps e irap, 62 euro ogni 100 guadagnati. Quanto dobbiamo dare ancora a uno stato che si permette di mantenere più di un milione di persone in politica a non fare nulla? Lei, probabilmente, è un lavoratore dipendente con ferie pagate, cassa malattie, permessi, ecc. C'è gente che si alza alle 3 del mattino (il fruttivendolo da cui mi rifornisco) e non ha ferie, non ha cassa malattie e, se sta male, probabilmente va a lavorare, altrimenti non guadagna nulla.

Ritratto di Tsunami Tour...

Tsunami Tour...

Lun, 21/01/2013 - 11:02

il corvo - chiedere alla casta nostra di ridurre spese e privilegi è come chiedere ad un tacchino di prepararsi per la pasqua... sperare con l'aumento indiscriminato delle tasse di salvare l'italia senza spazzare via la casta parassita corrotta e ladra è come cercare di tirar via l'acqua dalla nave che affonda con un secchiello... ma questo lei lo sa bene, lei ci fà

Garpaul

Lun, 21/01/2013 - 11:18

Lascia senza parole pensare che esista in Italia una maggioranza di cittadini che si oppone ad una patrimoniale per redditi superiori a 1, 5 milioni di euri! Forse si schierano a petto nudo per proteggere i capitali dei Cavalieri!

Ritratto di caputese

caputese

Lun, 21/01/2013 - 11:28

Speriamo vinca berlusconi, così ci farà risalire dopo questi anni di malgoverno della sinistra comunista.

hectorre

Lun, 21/01/2013 - 11:57

CIOMPI,non è un mio ragionamento è l'evidenza dei fatti..dò ancora un certo valore alle parole e parlare di equità lo considero semplicemente uno slogan elettorale...mi ricorda la frase "armiamoci e partite"...quando dalla politica arriverà un segnale concreto di equità;riduzione dei parlamentari,ridimensionamento dei loro compensi,tagli effettivi a consulenze milionarie e auto blu,stop al finanziamento pubblico dei partiti...ecc..ecc...accetterò di buon grado qualsiasi sacrificio per il bene del mio paese...anch'io pago le tasse fino all'ultimo cent ma non sopporto l'ipocrisia di certi politici. buona giornata

guidode.zolt

Lun, 21/01/2013 - 12:03

Palmiro Bersani cerca il voto facendo dichiarazioni contrarie alle precedenti esternazioni, ma sconfessa vendola che, in una dichiarazione da vero bolscevico, ha preconizzato di mandare tutti i ricchi "al diavolo"...!

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Lun, 21/01/2013 - 12:05

Titolo fasullo, leggete l'articolo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Robertin

Lun, 21/01/2013 - 12:16

la patrimoniale deve comprendere anche il reddito e i depositi bancari

Marzia Italiana

Lun, 21/01/2013 - 12:17

Certo gl'immobili non si possono nascondere. I capitali sono già volati off-shore.. Rimangono a casa da spellare i poveri disgraziati che hanno case, magari ereditate e già abbondantemente tassate co la tassa di successione; case spesso non affittate e che non rendono niente. A questo punto si cercherà di venderle, ma chi vuoi che le compri? Chi ha i soldi si sarà già comprato una casa a Montecarlo , magari accanto a Fini!

Robertin

Lun, 21/01/2013 - 12:20

@ Garpaul. dipende da cosa ci guadagno io, cittadino qualunque, dalla patrimoniale: se la patrimoniale dei ricchi serve a togliere l'IMU agli altri e non a me, per es perchè la mia casa vale più di mezzo milione e meno di un milione e mezzo, a me non stà bene.

BlackMen

Lun, 21/01/2013 - 12:23

Come si permette Bersani a chiedere un contributo maggiore a quei poveracci che hanno un immobile del valore di più di 1,5 milioni di euro????? che sia la classe medio/bassa a pagare!

Marzia Italiana

Lun, 21/01/2013 - 12:30

Pippporm. - i primi a trasferire i capitali all'estero sono proprio i politici. Non dimentichiamo che quelle ingenti somme che i partiti hanno rubato dalle casse dello stato, sono stati investiti all'estero in case, diamanti e società. Non solo se li sono presi senza il nostro consenso, se li sono anche messi in salvo all'estero! Sono stati smascherati, cosa e' cambiato? Niente!

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Lun, 21/01/2013 - 12:34

caputese Bellissima battuta, Lei è brillante.

Ritratto di parloitaliano@ilgiornale.it

parloitaliano@i...

Lun, 21/01/2013 - 12:35

Bersani disse:- NOI NON RACCONTEREMO FAVOLE AGLI ITALIANI.- Anche Monti diceva cose simili!!!!!Hanno cambiato idea dopo che Silvio Berlusconi ha annunciato che toglierà l'Imu sulla prima casa e ha annunciato una serie di provvedimenti per il lavoro, la crescita e lo sviluppo . Oggi sia Bersani sia Monti lo seguono a ruota. Dove sono i crani! Sopratutto dov'è il cranio Monti che si vanta di aver aggiustato i danni di Berlusconi!!!Altrochè, ci sarà da rimboccarsi le maniche per aggiustare i suoi disastri! E che non metta più mano nel governo col suo amico Bersani altrimenti faranno ulteriori danni e continueranno a dire che è tutta colpa di Berlusconi! Forse anzichè votarli chi avesse una mezza idea dovrebbe farsi dire quando si prenderanno le loro responsabilità!!!Quando diventeranno grandi!! Del resto Berlusconi non vivrà per sempre per coprirli le spalle!!

BlackMen

Lun, 21/01/2013 - 12:44

onurb: peccato non si parli di redditi ma di valore immobiliare...e scusi se mi permetto di pensare che chi ha una casa da minimo 1,5 milioni se la passi mediamente bene

Marzia Italiana

Lun, 21/01/2013 - 12:46

Fabio trincati. - il dipendente statale va alle Maldive perché non va a lavorare! È uno di quelli che si fa timbrare il cartellino dal collega che entra, timbra e se ne va. L'avete vista L'Arena ieri? Dicevano 81 dipendenti su 90, illudendosi che gli altri 9 mandavano avanti la baracca! Quei 9 invece erano gia' alle Maldive! Erano quegli extra badges che i colleghi timbravano con solidarietà cameratesca. Oggi ti copro io, domani mi coprì tu. E lo stesso vale anche per i dirigenti pubblici, coloro che dovrebbero controllare e che si beccano uno stipendio di gran lunga superiore. Questi, signori miei, non saranno i "ricchi" che prendono di mira i kompagni, ma i soldi se li prendono eccome, ma senza sudarseli!

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 21/01/2013 - 13:02

Ma perche questi compagni hanno tutti una faccia che mi e vomitevole ? Su quella fronte galleggiano bugie come su quella dell ex pinocchio prodiano.

agosvac

Lun, 21/01/2013 - 13:09

"Niente tasse sulle ricchezze finanziarie" E che vuol dire? Se uno guadagna milioni di euro trafficando in borsa non deve pagare niente mentre un povero disgraziato che ha investito milioni in immobili dando sviluppo all' industria immobiliare e con ciò dando posti di lavoro ad un gran numero di altri poveri disgraziati deve essere ridotto sul lastrico??? Credo che fassina e bersani debbano essere più chiari su chi vogliono in realtà rovinare!!! Vero è che la cosa data da molto tempo, fin da quando i comunisti dicevano che la proprietà è un furto( ovviamente quella degli altri, non la loro!).

Maschiosfrontato

Lun, 21/01/2013 - 13:19

In politica succede sempre il contrario di quello che viene detto e/o annunciato. Gargamella Bersani nega, una volta insediato al governo, di mettere la patrimoniale?!? bene, state certi che la metterà....

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 21/01/2013 - 13:26

Scusate ma questa discussione è leggermente surreale dati gli interventi dei soliti proletari. Prima di tutto bisogna verificare: A) quanto realmente costa mantenere la baracca, B) dove sono i costi parassitari della baracca, C) quale è realmente l'evasione fiscale, C) quanto vale il sommerso. Suddetti valori vengono manipolati sistematicamente dai nostri kapataz e plasmati secondo le loro convenienze politiche. In pratica, la prima enorme voce di costo è quella che snocciola i numeri sui quali NOI CI ACCAPIGLIAMO. Trovo la cosa realmente kafkiana. Quindi chiedo, qualcuno dei qui scriventi possiede i numeri dati da terze parti NON interessate?

onurb

Lun, 21/01/2013 - 15:12

BlackMen. Lei finge di non capire ciò che voglio dire. Se la persona che si può permettere un immobile il cui valore è di 1,5 milioni (ma poi chi lo stabilisce il valore, se anche il ministro del governo Monti ha dichiarato meno di quanto ha richiesto di finanziamento per l'acquisto della casa?), paga regolarmente le tasse in funzione di un reddito presumibilmente elevato che gli consente di mantenere una casa da 1,5 milioni, quel signore sta già pagando di tasse molto più di me e di lei che non ci possiamo permettere quella casa. Quanto lo vogliamo ancora caricare di tasse? Tanto da condurlo al punto di decidere che è meglio smettere di darsi da fare a guadagnare perché il gioco non vale la candela, ossia perché il guadagno se ne va in tasse? Io, che non sono mosso da invidia sociale come lei, mi auguro che ci siano tanti ricchi che investono i loro guadagni per dare lavoro ad altre persone e che si incominci, invece, a tagliare le spese assurde di uno stato sprecone, a incominciare da quelle con cui manteniamo le mille caste, in testa quella dei politici fannulloni.

luigi cambiati

Lun, 21/01/2013 - 16:14

Bisognerebbe tassare anche i super stipendi dei nostri politici, che variano dai 15.000 ai 30.000 euro mensili. Certo loro non evadono, hanno i contributi pagati da noi, nonche' le spesine personali, chissa' perche?

Marzia Italiana

Lun, 21/01/2013 - 17:19

Pietr1939 - quando non ci saranno più i ricchi, saremo tutti poveri! Abbiamo avuto un assaggio in questo periodo di crisi economica, non ci sono i soldi, nessuno spende, nessuno guadagna. Non s'illuda che senza i ricchi si stia meglio!

Marzia Italiana

Lun, 21/01/2013 - 18:17

Invece del "chi ha di più, dà di più ", perché non propongono che chi prende di più dallo stato, ovvero dagli 'italiani, prenda di meno? Perché sono sempre i cittadini, ricchi o non ricchi, a dover essere purgati? Non dimentichiamo che colpire la ricchezza, significa colpire coloro che danno lavoro, quindi colpire sempre l'economia. Non dimentichiamo che questi signori che si propongono di continuare a vessare i cittadini, prendono, immeritatamente stipendi astronomici. Questi signori che attirano il popolo dicendo "prendiamo ai ricchi x dare ai poveri", prendono a pieni mani da ricchi e poveri, abusando del potere per accaparrarsi stipendi e privilegi che nemmeno il presidente degli Stati Uniti ha. Ascoltate i loro discorsi, non dicono niente, parole vuote, pura demagogia. Bersani dice: "...loro guardano dall'alto, io preferisco guardare negli occhi la gente..." Ma chi se ne frega dove guarda Bersani! Ti guarda negli occhi e ti frega il portafogli!