Più forconi per tutti

Si allarga la protesta dell'Italia disperata. Ma il Palazzo è sordo Berlusconi a Letta: ricevili subito. E i poliziotti: è vero, stiamo con loro

Non hanno sigle né bandiere. Ma hanno facce e le mostrano senza paura, con dignità e tanta rabbia. Sono il popolo dei forconi: agricoltori, trasportatori, commercianti e piccoli artigiani che stanno invadendo spontaneamente vie e piazze. Non ce la fanno più: tasse, multe e mancanza di lavoro li hanno sfiancati. Persino i poliziotti, sbrigata la pratica con i soliti violenti che si infilano ovunque e che nulla c'entrano con la protesta, davanti a loro si sono tolti il casco e hanno abbassato i manganelli, ricevendo in cambio applausi e pacche sulle spalle. «L'ho fatto perché in quei manifestanti ho visto mio padre, disoccupato e disperato», ci racconta oggi un agente. È la smentita più genuina - e quindi vera - alla tesi che il ministro dell'Interno Alfano corre a ripetere di tv in tv: «Prassi normale, hanno obbedito all'ordine di abbassare la guardia». Quell'ordine, ovviamente, non è mai partito ed è questo che fa paura al Palazzo. E in quanto ai manifestanti, si è avverato il monito che un Pasolini disgustato rivolse ai sessantottini (per lo più ricchi e viziati borghesi) sprangatori di poliziotti durante gli scontri di Valle Giulia (marzo 1968): «Ai poliziotti - scrisse - si danno i fiori, loro sono i figli di poveri che vengono da periferie contadine o urbane che siano».

Ci sono voluti cinquant'anni e tutta la saggezza umile e contadina dei «forconi» per scardinare quell'odio verso gli «sbirri di Stato». C'è voluto un attimo perché dei poliziotti, spontaneamente, recepissero il messaggio e abbassassero la guardia. Solo il nostro governo e la maggior parte dei nostri politici non capiscono. Alfano tratta quelli dei forconi alla stregua dei violenti infiltrati nei cortei. C'è panico e impreparazione ad affrontare una protesta che non si sa da dove venga e dove voglia andare, chi la guidi e quanto spontanea sia. Neppure noi abbiamo capito quello che sta succedendo. Siamo irritati dai disagi provocati dai cortei e dai blocchi stradali. Ma non ce la sentiamo di puntare l'indice accusatore. In questa protesta c'è molto di vero. E, se non si farà trascinare nella violenza, la faremo nostra.

Commenti
Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mer, 11/12/2013 - 10:02

mi pare evidente che la protesta si estenderà. il governo, già incapace di qualsiasi iniziativa è destinato a ad essere la prima vittima dell' assalto della piazza. Se poi anche Berlusconi e Grillo danno una mano la fine del governo di latta (ops!) di Letta è questione di giorni. il "PALAZZO se ne rende conto ma che può fare? attendere un miracolo un segno che la protesta passi. Ma è tardi e i nodi sono al pettine, inestricabili e si dovranno tagliare. Farà rumore il crollo del sistema e dei partiti politici, parlamento, sindacati, presidente d.r.. finanche la Rai con tutti i pennivendoli di regime,ma anche i conduttori-da quelli insopportabili (alla Fazio,Gruber,Floris...) fino ai noti giornali e giornalisti schierati. Ma non basta! Verrà giù con fragore anche l'adesione [meglio dire la nostra vendita] all'europa e all'euro e finalmente non vedremo più quei personaggi lugubri alla Olli Rehn e nemmeno quelli di caratura angloamericana, tipo Christine Lagard e sentiremo parlare poco anche del connazionale(?) Draghi e della BCE. SOPRATTUTTO smetteremo di guardarci in cagnesco tra italiani francesi tedeschi...per contenderci i posti di primo e ultimo della classe. finalmente i cari amici teutonici ce li ritroveremo come un tempo vicini di ombrellone sulle spiagge di Cesenatico e Albarella, diventate di nuovo accessibili ai possessori di Marchi/euro.A noi la LIRA che è comuque mglio che la mancanza degli euro. E poi vedrete che i confini rimarranno quelli attuali, che viene da ridere a pensare alle frontiere ante- ed anti-Europa. il vero problema rimangono gli USA che mal tollereranno che li si abbandoni "dopo tutto quello che hanno fatto per noi" nella guerra e nel dopoguerra dai bombardamenti alla invasione pacifica delle lobbifinanziarie. Ma che importa? peggio di così non staremo di certo, e forse sarà l' occasione di stringere nuove alleanze e possibilità di sviluppo con gli antichi nemici/amici russi. Che tanto dagli amis c'è ben poco da sperare di avere se non condividere le loro ansie difronte al DRAGO CINESE. E poi diciamolo francamente a noi quel Paese fatto di violenza , dipena di morte, prepotenza dei ricchi sui deboli, di lobbi e massonerie nascoste dietro la bandiera a stelle e strisce...in fondo non ci è mai andato a genio. Noi veniamo da altra cultura e sappiamo conciliare Cristo e Marx,cosa che loro non hanno fatto mai! E poi ci pensate a non doverci più sorbire quella cultura fatta di telepanettoni infarciti di MIAM-VICE con star gonfiate di estrogeni e body-building? che pacchia per uno come me, di formazione classica e che conosce il latino, non doversi più sorbire le oscenità di tale "Ciccone" alias Madonna che ultracinquantenne pretende di esibire le tette di una diciottenne! Certo lo so anch'io che i problemi atavici del sud del Paese non si risolveranno, che Napoli sarà ancora ultima nella graduatoria del vivere-bene e che non si riuscira a smobilitre i 17 mila forestali della Sicilia. Nemmeno con la Mafia e Camorra si otterrà granchè...lo so! ma che ci possiamo fare se quelli sono così da sempre- nemmeno se gli mandassero l' esercito israeliano otterremmo dei risultati! Ma nonostante tutto e anche fossimo costretti a lavorare seriamente, senza finti invalidi, evasori ed elusori fiscali, ladri di ogni risma che in galera ci andassero per davvero- basta con domiciliari e servizi sociali!- sono certo che l' entusiasmo di fare per migliorare la vita nostra e dei nostri figli ci bastrebbe, moltiplicando ottimismo e solidarietà sociale che nell' Italia di ora mancano completamente e rendono davvero grigio il vivere quotidiano di tutti.

FRANGIUS

Mer, 11/12/2013 - 10:47

SACRE PAROLE,QUESTE PERSONE RAPPRESENTANO LA RABBIA DI TUTTI NOI ASSASSINATI DAL GOVERNO MONTI E LETTA.DOBBIAMO ESSER SOLIDALI,ANCHE SE ABBIAMO DISAGI,CON QUESTE PERSONE CHE AVISO SCOPERTO RISCHIAN LA PELLE E LE DENUNCE.LI HO VISTI SULLE STRADE DI NOTTE A MANGIAR MELE E PANE.LETTA ,CERTO TU CON SCORTA E STRABENESSERE NON PUOI COMPRENDERE CHI FATICA PER VIVERE.ALFANO,TRADITORE COME GIUDA,PROTEGGI PURE LETTA INTANTO CI PENSA RENZI A METTERTI FUORI.ANDREMO A RIDERE A VEDERTI FAR LA FINE DEL TUO COLLEGA FINI.PAGHERETE TUTTI PRIMA O POI ED IL POI E' VICINO.AVETE DISTRUTTO L'ITALIA CONTINUATE COSI'CIECHI DI FRONTE ALL'EVIDENZA,MA STAVOLTA LA LOTTA SI FA DURA PERCHE' E' CAPITANATA DAL POPOLO,NON DAI VS/ AMICI SINDACATI VENDUTI E MANTENUTI DAGLI OPERAI E DA CERTI IMPRENDITORI DISONESTI!

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mer, 11/12/2013 - 12:08

Sarebbe pero' piu' corretto(oltre ad essere doveroso)che un organo di informazione approfondisse e facesse adeguate ricerche su questo movimento per informare i suoi lettori.E questo prima di prendere qualsiasi posizione.Provo nel mio piccolo a dare un contributo.Il Mov. dei Forconi nasce in sicilia durante il 2011,all'epoca del governo berlusconi.Il movimento vede in prima linea gli autotrasportatori che cercano,con successo,di isolare l'isola boicottando ogni via di comunicazione w creando disagi notevoli a tutti i cittadini.Sin dall'inizio questo movimento appare "strano" in quanto si nota che spesso agli aitotrasportatori si aggregano altre categorie ma sopratutto(qui' e' la stranezza)frange note della criminalita'.La cosa diventa esplicita in alcuni volantini a firma del movimento e mai smentiti dove si invoca la rivolta,il separatismo e addirittura la mafia!Ora personalmente non ho avuto modo di approfondire come si e' sviluppato in seguito questo movimento per cui mi asyengo da un giudizio che sarebbe superficiale.Ma cio' che sta accadendo da queste parti e che ho raccontato in un altro post,mi vede alquanto perplessa sulla vera natura e sui veri scopi che si stanno perseguendo.Faccio solo questa osservazione,perche' ieri ad andria sono stati chiusi di forza tutti gli esercizi commerciali ad esclusione dei Compro oro e delle agenzie di scommesse sportive?perche' a capo di questa protesta in questa cittadina ci sono molti volti noti della criminalita'?perche' i piu' attacati sono i negozi di alimentari mentre nei mercati la merce ha quadruplicato il costo?Sono domande senza polemica perche' la crisi,la disperazione e' senz'altro vera ed indiscutibile,come la partecipazione di tantissima gente perbene e massacrata,ma controlliamo bene prima chi c'e' dietro,perche' le persone oneste vanno difese sempre anche e sopratutto dai profittatori come dai politici incapaci contro cui legittimamente e condivisibilmente protestano una sacrosanta rabbia.

Mr Blonde

Mer, 11/12/2013 - 15:19

Ma per piacere sallusti, dovrebbe incitare al ripristino dell'ordine e si comporta come un no tav, sarei curioso di rivedere i suoi commenti alla nascita del movimento quando governavate

pupism

Mer, 11/12/2013 - 15:24

Vedrete che entrerà in campo la Magistratura con arresti e sanzioni e tutto tornerà come prima... Se fosse successo sotto il governo di B. avrebbero già chiesto da tutto il Mondo le sue dimissioni, lo spread sarebbe andato a oltre 500 B.P. e Quagliarello, Schifani, Lupi e Formigoni avrebbero fondato un altro partito.

gigi0000

Mer, 11/12/2013 - 15:47

Mi sembra l'inizio della rivoluzione. Quando non si ha più niente da perdere, non rimane che la rassegnazione, o la ribellione. Quando non bastassero, rimarrebbe la rivoluzione. Da tempo mettevo in guardia il potere, sentendo l'aria della rivolta che ora è iniziata e che potrebbe degenerare, poiché quando, oltre al lavoro, alla casa, talvolta alla famiglia, si perde anche la dignità e la voglia di vivere, quando la propria vita vale sempre meno, qualcuno potrebbe anche lasciarsi andare e, se costui fosse un trascinatore di folle, le conseguenze sarebbero facilmente immaginabili. Vorrei sbagliare, ma senza un'immediata risposta appagante, potremmo davvero vedere il sangue, a cui nessuno di noi vorrebbe mai assistere. POLITICI TUTTI SVEGLIATEVI, altrimenti potrebbe essere tardi.

Sandro'75

Mer, 11/12/2013 - 15:49

Letta non vuole vedere ne sentire e presto si ritrovera' la valamga di italiani incazzati addosso. Manca poco.

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Mer, 11/12/2013 - 16:03

-----forza FORCONI:....E FORZA ITALIA.....

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Mer, 11/12/2013 - 16:04

...LETTINO è un FURBINO,,,

dukestir

Mer, 11/12/2013 - 16:11

"Savona, i forconi al libraio: "Chiudete, bruciamo i libri" ". Ecco, Sallusti.

gigetto50

Mer, 11/12/2013 - 16:25

....ma delle minacce ai negozianti per obbligarli a stare chiusi, perché non ne parla?

Giorgio Mandozzi

Mer, 11/12/2013 - 16:31

Come mai con i NO-TAV abbiamo avuto anni di colpevole tolleranza? E con i black-blocks a Genova alla fine la colpa fu dei soli poliziotti? Come mai? Farebbero bene i poliziotti ad evitare di sedare le dimostrazioni di piazza: rischiano la vita e la colpa è pure la loro!?! Davvero un bel paese democratico!

gigetto50

Mer, 11/12/2013 - 16:35

....ma se stamattina ad Agora' ho sentito Danilo Cavani che diceva che assolutamente non vogliono trattare con nessuno di questo Governo....che Governo e Parlamento se ne devono andare....che bisogna andare alle elezioni....con Porcellum o Mattarellum é lo stesso....che meglio un periodo di vuoto (di potere) che aver a che fare con questo Governo...che non rappresenta il popolo... Quindi?

Rossana Rossi

Mer, 11/12/2013 - 16:42

Forza Forconi...e i sinistronzi non si scandalizzino perché questa è una protesta non loro e non protetta dai loro sindacati......questa è una protesta di gente alla fame che ne ha le balle ultrapiene di leggi cretine e di tasse vessatorie per mantenere i privilegi di una classe dirigente totalmente incapace.......altro che Berlusconi.......

aredo

Mer, 11/12/2013 - 16:43

I Forconi.. i grillini teppisti NoTAV e di SEL e Rifondazione Comunista che cambiano nome per abbindolare i fessi che credono alle loro balle. Ed è grave che ci sia gente di centro-destra e destra che sta dando ragione a questi criminali di sinistra!

Ritratto di flordluna

flordluna

Mer, 11/12/2013 - 16:47

buon pomeriggio a tutti!! orgogliosa di fare parte delle manifestazioni plebee come e' stato detto a la7 stamani... orgogliosa di fare parte della gentaglia che scende in piazza per dire definitivamente basta all'euro ed ad un'europa che sta uccidendoci senza pieta'.... per dire basta definitivamente a questo governicolo che con la fiducia si appresta a darci il colpo di grazia..... tutti dobbiamo scendere in piazza per difendere il futuro nostro e dei giovani ......... il piu' bel paese del mondo non merita di morire cosi' ingloriosamente..... paese che amministrato bene.... potrebbe dare lavoro e serenita' a tutti!!!! meditate e scendete in piazza con noi!!!!

Zizzigo

Mer, 11/12/2013 - 16:54

Purtroppo lo spirito dittatoriale della politica (dei politici), vorrebbe reprimere le manifestazioni, con la forza. Così, si istiga alla violenza. Comunque andremo ad acquistare un forcone al brico...

Giacinto49

Mer, 11/12/2013 - 16:55

Troppa retorica (qualche commento aggiunge confusione a confusione) la Polizia ha solo capito che aveva a che fare con gente pacifica che rivendicava il diritto a non morir di fame per colpa di politici ladri e avidi. Per far rientrare la protesta sarebbe necessario semplicemente che si desse il buon esempio. Diminuzione costi della politica e della P.A. sono iniziative non più rimandabili con le quali finanziare OCULATAMENTE le emergenze per poi puntare, nell'arco di dieci anni (almeno), a riavviare con opportune agevolazioni i settori economici in cui siamo leader mondiali. Purtroppo nessuno arretra di un centimetro rispetto a privilegi e trattamenti acquisiti, neanche davanti al rischio di una rivoluzione che più aumenta la fame più, inevitabilmente, diventerà violenta.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 11/12/2013 - 17:07

Stampa, magistratura e la feccia politica sono ormai solo espressione dei poteri forti delle oligarchie del denaro.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 11/12/2013 - 17:09

l' UE è un regime, il peggiore possibile perché dissimulato da apparenze di democrazia e pluralismo.

gigetto50

Mer, 11/12/2013 - 17:13

......si...va bene...anch'io sono contrario all 'Euro....contrario al governicolo.....contro gli sprechi etc..etc... Ma dopo...certo desidero anch'io sia amministrato bene.. ma DA CHI? Perché non scendete (o salite ) in politica e poi vediamo..? Solo protestare non credo serva..meditate..

linoalo1

Mer, 11/12/2013 - 17:16

Ma Letta,oggi alla Camera dei Deputati non ha giurato,battendosi anche la mano sulla spalla, che,per merito suo, tutto va bene e che l'Italia sta uscendo dalla crisi?Chi è il millantatore,Letta od i Forconi?Lino.

Ritratto di Falco1952

Falco1952

Mer, 11/12/2013 - 17:17

dukestir:Le mamme degli stupidi sono sempre in cinta,e voi sinistri lo sapete benissimo,quindi.......

Ritratto di Falco1952

Falco1952

Mer, 11/12/2013 - 17:19

dukestir:Potrebbero essere anche sinistri che fanno incursioni di queso tipo,anche perchè diciamolo sono più attrezzati e allenati eh eh eh eh!!!!

Franco60 Ferrara

Mer, 11/12/2013 - 17:33

W la rivoluzione!!

innocentium

Mer, 11/12/2013 - 17:42

"...Alfano tratta quelli dei forconi alla stregua dei violenti infiltrati nei cortei. " non mi pare, caro Direttore: Alfano è quello che, mentre i violenti ballavano a sprangate contro il furgone dei Carabinieri ed incendiavano cassonetti per mezza Roma, ringraziava i manifestanti per non aver commesso violenza (novello Al-Saaed...

marranchinu

Mer, 11/12/2013 - 18:26

Sembrerebbe che non lo vogliano capire, ma non è vero! Questi ineffabili politici sanno bene che le forze dell'ordine sono dalla parte dei cittadini e proprio per questo, d'accordo con i oro complici europei, si sono inventati lo scioglimento dell'Armna dei Carabinieri che dovrebbe scattare dal prossimo 2014, in ottemper54anza della Legge 84 del 14 Maggio 2010!

gigetto50

Mer, 11/12/2013 - 18:29

.....ho appena letto su LA STAMPA che Danilo Calvani (uno dei leader dei forconi) é arrivato in Jaguar!!!! L'avevo detto che tanto sono tutti benestanti....

glasnost

Mer, 11/12/2013 - 18:30

Tutte le opposizioni a questo sistema di oppressori, composto da massoni europei ed italiani,magistrati asserviti e buonisti per tutte le stagioni, si dovrebbero unire per ribaltarlo. Grillini, FI e forconi vari, se vogliono ottenere un vero cambiamento, devono passare sopra alle loro particolarità e marciare uniti contro il nemico del popolo italiano. Altrimenti si perde solo tempo e si impedisce ai negozianti di lavorare.

gigetto50

Mer, 11/12/2013 - 18:33

...e si vede in macchina una copia de IL GIORNALE....mahh

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Mer, 11/12/2013 - 19:27

DI PIU'...hanno voltato le spalle, sono stati dei Grandi, hanno capito che non avevano alle spalle figli di papa' chiamati no global.

ilfatto

Mer, 11/12/2013 - 20:34

direttore questo si chiama sciacallaggio..il suo padrone ha negato la crisi fino al 2011 e LEI in primis a seguirlo, nessun ritegno e dignità, spero che mi legga e che almeno nel suo io si vergogni per cosa dice e scrive e comunque riguardo a questa protesta mi puzza tanto di golpe, quello vero NON le patacche del padrone condannato..sento parlare di generali a capo di governi non autorizzati sento inneggiare alla mafia all’evasione fiscale, vedo troppi saluti romani, più che una protesta spontanea mi sembra tanto una protesta guidata da qualcuno (tipo una nuova P2, cosa nota vero?) che soffia sul vento della protesta, del malcontento e della povertà che cresce utilizzando un branco di disperati, organizzazioni neofasciste o ultras organizzati per poi invocare ordine e disciplina…vorrei tanto sbagliarmi ma l’aria che tira non promette nulla di buono, il condannato prova a guadagnarci ma se tutto va a put…ane il primo a rimetterci sarà lui e lei a seguire.. ps(e uno dei CAPI in giro con la JAGUAR!! MAH)

Ritratto di romy

romy

Mer, 11/12/2013 - 22:30

Lo temevo e l'ho scritto più volte,è partito il movimento spontaneo,che ci porterà dove nessuno immagina.Ecco perchè ho chiesto da tempo che Berlusconi uscisse da questo governo Titanic.Un consiglio,prima che sia troppo tardi,si faccia ragionare con il cuore i Tecnocrati dell'Europa,altrimenti la vedo nera per tutto il vecchio Continente.La si smetta con le tasse,ecc.ecc. che non servono a nulla,molti diranno in mente loro........se dovro' morire di fame io ed i miei figli.........allora cosa ho da perdere?........si dirà che sono una minoranza.Oggi Letta l'ha detto ed anche io lo so' bene che sono una minoranza,quelli che stanno peggio,ma che a breve avranno la solidarietà di chi stà meglio,fosse solo per bloccare la corsa alla povertà generalizzata,in cui si verranno a trovare anche loro..........Renzi ha detto parole sante,noi del PD siamo rimasti i soli a governare,tocca a noi.......altrimenti vengono a prendere noi.........ma Renzi si illude perchè è giovane.......In questi 20 anni si poteva anche lavorare per una Italia migliore,fare le giuste riforme che moltissimi non vogliono,la colpa la danno a Berlusconi,ma l'opposizione ha preferito creare l'Anti-Berlusconismo a cui dare le colpe di tutti i mali del Mondo.Ma gli Italiani stanno aprendo,piano piano,gli occhi,ed a breve saranno in grado di comprendere tante cose......,ed in quel momento finirà la festa........,i veri nodi dovranno venire al pettine,è naturale che cio' avvenga,ed i tempi sono maturi.Ricordatevi alcune mie previsioni scritte in passato,solo in 4 gatti....... in Italia.........,dopo Berlusconi,solo lacrime e tasse...........,ed il famoso motto:"Si stava meglio quando ci dicevano che si stava peggio,mentendoci".

Aristofane etneo

Mer, 11/12/2013 - 22:32

Per Giuseppe Zanandrea. Concordo di fatto pienamente con la Sua analisi; peccato che Lei mi vada a cadere sulla buccia di banana del Mantra "Nemmeno con la Mafia e Camorra si otterrà granchè ... lo so! ma che ci possiamo fare se quelli sono così da sempre- nemmeno se gli mandassero l' esercito israeliano otterremmo dei risultati!" Togliamo la Camorra che è risaputo essere un'organizzazione criminale dello stivale cui Lei appartiene e di una regione che tanto ha rotto a noi Siculi i "cabbasisi" , come direbbe in siculo-agrigentino il commissario Montalbano. Rimane la Mafia, fenomeno criminale tipicamente siculo che fa tremare le mafie ed i Governi di tutto il globo terracqueo, Russia Cina e Stati Uniti d'America compresi e che sembra sia stata scoperta nel 1867 da tal Sidney Sonnino poi Presidente del Consiglio italiano. Ma sa che esistono buontemponi in Sicilia convinti che la mafia siciliana è serva rozza ma sanguinaria delle mafie del Nord, dalle Calabrie sù sù per lo Stivale fino ai Palazzi romani, milanesi e non solo? Da sempre ("si sa") noi saremmo mafiosi. Si riferisce ad Archimede Pitagorico, a Gorgia, a Pirandello, a Maiorana o alla procace, sempre bella Cucinotta? O ai tanti giudici, poliziotti, carabinieri, soldati assassinati per consentire a Lei e quelli come Lei di sparare ca@@ate come farebbe un becero fors'anche un po' str@@zo.

asalvadore@gmail.com

Gio, 12/12/2013 - 05:32

La classe politica italiana non si é resa conto che la vecchia democrazia parlamentare all'italiana é morta e che morí quando il Re sotto le suggerenze di Calandra non firmó a Facta lo Stato di Assedio e consegnó il paese a Mussolini. La democrazia con classi dirigenti autoreferenti e muta e sorda di fronte ai cittadini deve scomparire, cosí come il Senato che é solo la scimmiottatura della Camera dei Pari francese creata solo per frenare gli estremismi di una Camera eletta a voto popolare. L'Italia deve essere un paese dove nessun impiego é a tempo indefinito, tutti i posti debbono essere meritati e favorire gli investimeti nello sviluppo umano, cosí almeno é stato per tutti noi emigrati. Il posto fisso solo promuove l'indolenza e la pigrizia e questo é particolarmente fatale in tutte le professioni ma specialmente nella professione medica. In poche parole l'ideale liberale di Tocqueville di un governo piccolo e di un settore privato grande é ancora l'unico rimedio per l'Italia.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Gio, 12/12/2013 - 06:44

Egregio Direttore, ricordo come , ad ogni elezione, e ce ne hanno fatte fare noon poche, si parlava empre della Maggioranza silenziosa. Si diceva, quella maggioranza composta da gente che lavora e che non ha tempo da perdere in chiacchiere? Ricorda Signor Direttore? Ebbene oggi, guarda caso, questa Maggioranza silinziosa e coglionata da oltre trentanni, é scesa in piazza perché non ce la fa più, é arrivata in fondo al barile. uesta Maggioranza silenziosa che con il suo lavoro ha permessi ai tanti " governanti " di ingrassare in modo vergognoso, quegli stessi governanti che oggi litigano per raschiare il fondo del bbarile. Quei governanti, politici tutti, che non si rendono conto del pericolo che oggi attraversa l'Itallia. La rivoluzione francese esplose proprio per le stesse cose. La classe dei privilegiati sorda, arrogante, ladra, da un momentto all'altro puo' ritrovarsi sul patibolo. Ma sono veramente cosi' stupidi ? Quando un popolo non ha più nulla da perdere non ha più paura a sfasciare tutto.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Gio, 12/12/2013 - 08:14

ARISTOFANE ETNEO Mi sai dire come mai a Napoli- una delle più belle città del mondo- non ci vuole andare nessuno? non un turista, un uomo d'affari.... nemmeno un imprenditore,- ma che dico- un commerciante a vendere biciclette sul meraviglioso lungomare da Posillipo al centro storico? La città è ultima nella graduatoria del vivere bene. E questo vale per gran parte delle meravigliose città del sud! e tu mi tiri fuori che la mafia/camorra è "fenomeno del nord"? Eh no caro A.e.le c****te non spararle tu. Se poi vuoi dire che anche i partiti politici sono ,se non infiltrati essi stessi dalla mafia, organizzazioni di potere di tipo mafioso per lucrare su finanziamenti pubblici e imporre tasse e balzelli destinati a favorire se stessi e gli amici degli amici, che in parlamento non siedono rappresentanti eletti dal popolo ma NOMINATI dai partiti, e dalle lobbi che li sostengono- da destra a sinistra senza eccezione- e che non hanno di certo il BENE PUBBLICO quale scopo del proprio agire.... beh allora sono d'accordo e per questo -come molti -sto con i movimenti di base che vogliono ribaltare tutto questo malaffare.Avanti con la protesta dei forconi che tu dimentichi di nominare tra i benemeriti della tua terra, assieme ai "servitori dello Stato" morti per difenderlo da sud a nord e che non stanno di certo tra quanti OCCUPANO indegnamente gli scranni di parlamento e governo. cordialità.

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Gio, 12/12/2013 - 08:28

Ma si dai, cavalchiamo questa protesta e facciamola nostra. Devono farci credere che sia una protesta di destra e quandi fatta da gente per bene. Non la solita protesta dei komunisti violenti. Bisogna ora cavalcare la protesta politicamente ed usarla come una clava sul governo. Un uso strumentale di un movimento che ancora non abbiamo ben capito, ecco quello che ci vuole! Forza Italia

edo1969

Gio, 12/12/2013 - 09:27

Sallusti bell'articolo, siamo tutti pronti a sentire le rivendicazioni di chi protesta se non lo fa con violenza. Ma quando manifestano "gli altri" invece.. e ci siamo capiti, perchè lei non ha la stessa attitudine? le loro rivendicazioni sono sbagliate a priori? Lei è solo un piccolo giornalista di parte, comodamente seduto al caldo, che facendo da "voce del padrone" si guadagna un lauto stipendio. Si faccia da parte, non è credibile, PS pubblicare, non ci sono insulti né scurrilità. Grazie.

Ritratto di rapax

rapax

Gio, 12/12/2013 - 10:23

se siamo riusciti a produrre una genia di oolitici nulli, impotenti, traditori e vili, quali napolitano, letta,monti, alfano...siamo alla frutta come stato, paese, popolo

Giorgio1952

Gio, 12/12/2013 - 10:30

Sallusti ma perché Berlusconi ha annullato l'incontro con i forconi? Sono tutti con lui perché ha detto che se lo arrestano ci sarà la rivoluzione, avrà con lui la maggioranza del paese alle prossime elezioni!!!

Rebal

Gio, 12/12/2013 - 11:31

Condivido quasi sempre le opinioni espresse dal Direttore nei suoi editoriali, tuttavia questa volta sono perplesso. Gli atti di violenza possono senz'altro essere più o meno gravi, ma la limitazione del diritto alla libera circolazione dei cittadini attuato dai cosidetti forconi è comunque già un atto di violenza!

Carmine Pirozzi

Gio, 12/12/2013 - 11:39

Sono perfettamente d'accordo con Lei Chiarissimo Direttore. Il continuo non fare del governo Letta, sta iniziando a creare anche i primi problemi civili, sperando che prima o poi, non arriveremo ad una guerra civile. Adesso il “movimento dei Forconi” sta creando dei problemi, ma obbiettivamente, non sono loro che sbagliano, ma siamo noi dei codardi che ancora non scendiamo in piazza a dimostrare la fame che abbiamo, in tutti i sensi, e per le tasse che paghiamo indiscriminatamente sempre più, sembra che siamo ritornati al Medioevo, dove la nobiltà, per i loro sprechi di vita, affamava i contadini, costringendoli a lavorare come schiavi, e pagare dazi e tasse esagerate. Arriveremo anche noi a questo? O finiremo come “la rivoluzione francese” dove saltarono tante teste. Ed è emozionante quando si vede in TV, la polizia che per convincere le persone del movimento dei Forconi a non essere oltremodo violenti, si tolgono i caschi in segno di fiducia, dicendo anzi che stiamo tutti sulla stessa barca. O un Carabiniere che, per togliere una pietra dalla mano di uno dei protestanti, lo abbraccia col suo corpo, e lo fa calmare. Questo è stupendo, è l’Italia in cui ho sempre creduto e sperato! Ma auguriamoci che alla fine, visto che in Italia si deve sempre trovare un colpevole e/o capro espiatorio, tutti questi agenti non verranno puniti per aver disobbedito agli ordini di attaccare i manifestanti. Ma giustamente, chi da questi ordini, dimentica che gli stessi manifestanti, alla fine, hanno ragione, e comunque sono esseri umani come noi, forse solo un poco più disperati!

Pitagorico3

Gio, 12/12/2013 - 12:19

E' la dignità di chi non ha più niente da perdere, caro direttore. Finalmente un sussulto di dignità e di coscienza anche da parte dei "grandi media"...mentre il Corrierone (lo chiamano giornale autorevole) questa protesta disperata la definisce "giornata di caos organizzata di cui non si sentiva alcun bisogno" (Imarisio) e il nostro "fiduciato" primo ministro (un 40enne che dimostra come l'anagrafe a volte possa fare più danno dell'incompetenza) chiosa: non rappresentano l'Italia. Hai capito, direttore? Il degrado di questo povero paese sta tutto in queste parole: quattro milioni di persone avvilite, disperate, che non ne possono più del Sistema per il capo del governo non rappresentano nulla, perché è più facile interloquire con la "profana trinità", che non ha obbligo di pubblicare bilanci...E' finita, il tempo dell'autoreferenzialità è finito. Anche per i media di regime.