Pizzarotti ecologista pentito torna all'albero tradizionale

Lo stanno addobbando e questa volta è un abete vero. Federico Pizzarotti (nella foto) fa marcia indietro sotto l'albero di Natale e, dopo l'exploit dello scorso anno è tornato ad angeli e palline tradizionali. Un abete, verde e odoroso, ha fatto la sua comparsa due giorni fa in piazza Garibaldi. Lo ha donato di nuovo la comunità di Asiago, nonostante il gran rifiuto dello scorso anno, quando il sindaco grillino aveva preferito far da se e sostituire l'abete con una costruzione in materiali riciclati che si accendevano con una dinamo pedalando con una sorta di cyclette. Ora, che il clima pre -natalizio è già caldo anche per le esternazioni messe per iscritto da Pizzarotti nel suo ultimo libro appena pubblicato, il Comune ha preferito una soluzione più in linea con la storia. L'albero, trasportato gratis, da una ditta di Parma è alto 17 metri e ha un diametro di 6 metri. Avrà circa una quarantina anni di età il che significa che ha cominciato a germogliare quando nella «petit capitale» i problemi erano ben altri e i grillini ancora in fasce.