Quei testimoni indagati per aver difeso il Cav: la verità non piace ai pm

Il tribunale di Milano non cerca la verità. I testimoni che scagionano il Cav indagati per falsa testimonianza. La loro colpa? Aver smontato il teorema della Boccassini

"Ho detto la verità e non cambierò certo la mia versione per compiacere dei magistrati. Se non sono capaci di fare le indagini non possono piegare il vero alle loro teorie". Miriam Loddo è su tutte le furie. I giudici di Milano non le hanno creduto nemmeno quando ha raccontato di essere in Questura la notte in cui è stata fermata Karima El Mahroug. Nonostante la "paccata" di testimoni portati in tribunale dalla difesa di Silvio Berlusconi, il presidente della Corte Giulia Turri e i giudici Orsolina De Cristofano e Carmen D'Elia hanno preferito inseguire il teorema costruito ad arte dal pm Ilda Boccassini e tacciare di falsa testimonianza tutte le persone che, con le proprie parole, hanno scagionato il Cavaliere. Insomma, se la "verità" non coincide con quella professata dalla magistratura milanese, allora diventa automaticamente bugia. Non importa che non ci sia alcuna prova a dimostrarlo.

L'accusa dei giudici milanesi è sin troppo chiara: le trentadue persone che si sono alternate sul banco dei testimoni per rendere dichiarazioni favorevoli a Berlusconi hanno detto il falso. Solo le motivazioni, previste tra novanta giorni, potranno chiarire le ragioni per cui il collegio abbia deciso di trasmettere alla procura i verbali di testimoni che vanno dall’amico storico dell’ex premier Mariano Apicella all’ex massaggiatore del Milan Giorgio Puricelli, dall’europarlamentare Licia Ronzulli alla deputata Maria Rosaria Rossi. Da questo invio di atti potrebbe nascere, a breve, un maxi procedimento per falsa testimonianza. A finir nei guai per essersi opposta al teorema della Boccassini c'è anche il commissario Giorgia Iafrate che era in servizio in Questura la notte del rilascio di Ruby. La funzionaria aveva, infatti, assicurato di aver agito "nell’ambito dei miei poteri di pubblico ufficiale". "Di fronte alla scelta se lasciare la ragazza in Questura in condizioni non sicure o affidarla ad un consigliere regionale - aveva spiegato - ho ritenuto di seguire quest’ultima possibilità". Proprio la Boccassini, però, nella requisitoria aveva definito "avvilenti le dichiarazioni della Iafrate che afferma che il pm minorile Fiorillo le aveva dato il suo consenso". Alla procura finiscono poi i verbali di una ventina di ragazze. Si va da Barbara Faggioli a Ioana Visan, da Lisa Barizonte alle gemelle De Vivo, fino a Roberta Bonasia. Davanti ai giudici avevano descritto le serate di Arcore come "cene eleganti", con qualche travestimento sexy al massimo, e avevano sostenuto che Ruby si era presentata come una 24enne. "I giudici hanno dato per scontato che siamo sul libro paga di Berlusconi - ha tuonato Giovanna Rigato, ex del Grande Fratello - io tra l’altro al residence non ho mai abitato, sono una che ha sempre lavorato, l’ho detto in mille modi che in quelle serata ad Arcore non ho mai visto nulla di scabroso ma tanto...". Anche Marysthelle Polanco è scioccata dalla sentenza: "Non mi hanno creduto, non ci hanno creduto, io ho detto la verità e se mi chiamano di nuovo ripeterò quello che ho sempre raccontato". Sebbene si siano lasciate scivolare addosso insulti ben più pesanti, le ragazze che hanno partecipato alle feste di Arcore non sono disposte ad accettare l’idea di passare per false e bugiarde. Da Puricelli a Rossella, fino al pianista Mariani e ad Apicella, è stato tratteggiato in Aula un quadro di feste fatto di chiacchiere, balli e nessun toccamento.

Nel tritacarne giudiziario finisce anche la Ronzulli, "rea" di aver fornitouna versione diversa da quella resa da Ambra e Chiara nel processo "gemello" e di aver negato di aver visto una simulazione di sesso orale con l’ormai famosa statuetta di Priapo. Stesso destino anche per l’ex consigliere per le relazioni internazionali Valentino Valentini che aveva svelato di esser stato lui a far contattare la Questura di Milano per "capire cosa stesse accadendo". Ed era stato sempre lui a parlare di una conversazione tra Berlusconi e l'ex raìs Hosni Mubarak sulla parentela con Ruby. Anche il viceministro Bruno Archi, all’epoca diplomatico, ai giudici aveva descritto quel pranzo istituzionale nel quale si sarebbe parlato di Karima. E ancora: sono stati trasmessi ai pm anche i verbali di Giuseppe Estorelli, il capo scorta di Berlusconi, e del cameriere di Arcore Lorenzo Brunamonti, "reo" di aver regalato al Cavaliere, di ritorno da un viaggio, la statuetta di Priapo. Tutti bugiardi, tutti nella tritarcarne del tribunale milanese. La loro colpa? Aver detto la verità. Una verità che non piace ai giudici che volevano far fuori a tutti i costi Berlusconi.

Commenti

BlackMen

Mar, 25/06/2013 - 11:45

Beh se i testimoni al telefono, senza sapere di essere ascoltati, dicono A e poi durante il processo pubblico dicono il contrario di A quantomeno è sano avere qualche dubbio.

Libertà75

Mar, 25/06/2013 - 11:49

Differenza tra magistrato inquirente e indagato? Solo il vestito e la sedia che occupano? http://www.imolaoggi.it/?p=50443

doris39

Mar, 25/06/2013 - 12:02

@ BlackMen. Lei, così ben informato,ha pure una spiegazione per questa dichiarazione del procuratore Bruti Liberati ? “la fase conclusiva della procedura di identificazione, fotosegnalazione e affidamento della minore è stata operata correttamente e non sono previsti ulteriori accertamenti sul punto”. Pure lui ha mentito? Pure lui intercettato telefonicamente?

Ritratto di bassfox

bassfox

Mar, 25/06/2013 - 12:04

se poi in quello stesso tribunale qualcuno è già stato beccato a corrompere testimoni...

Ritratto di depil

depil

Mar, 25/06/2013 - 12:08

indagate la Bocassini per corruzione e per prostituzione!!!!

Ritratto di depil

depil

Mar, 25/06/2013 - 12:09

sciogliere Magistratura Democratica ed arrestarne tutti i componenti. Magistratura sana se ci sei SVEGLIATI!!!!

LAMBRO

Mar, 25/06/2013 - 12:11

Non esiste nessuna possibilità statistica, se non remota, che 32 persone dicano la stessa cosa!! Quindi se c'è COMLPLOTTO è da PARTE dei GIUDICI. In fondo basta guardarli e non si capisce da quale comune escano , certamente non conferiscono decoro alla magistratura

migrante

Mar, 25/06/2013 - 12:14

l'attenzione del circo mediatico ruota tutta attorno alle "olgettine" e priapi vari, mentre tutti, difesa compresa, snobbano le figure chiave di tutta la vicenda..."la" commissario Iafrate e la pm Fiorillo...tutta la partita si gioca li`, la condanna parla di 6 anni per la "concussione" e di un anno per le "priapate", bene ! i giudici e la rossa vogliono dirci che il commmissario non poteva "liberare" la Ruby o che comunque non poteva "contrevvenere" ai comandamenti del pm...beh...e` alquanto bizzarro !!!...provate a ribaltare il piano...si puo` essere trattenuti in questura oltre il termine massimo previsto per le procedure di riconoscimento ?...NO !!!...qualunque adolescente che non viva con i genitori puo` essere spedito in comunita` ?...NO !!! la pm fiorillo, come risulta dalle trascrizioni, specifica chiaramente che non viene posto in atto nessun "fermo" e che non si richiede l'applicazione dell'art.403 C.C....ecco, allora deve spiegare sulla base di quale potere decide che Karime venga trattenuta in cella oltre il limite massimo permesso e poi spedita in comunita`...se non si comprende cio`, non si comprende un accidenti di questo processo !!!

Mike1976

Mar, 25/06/2013 - 12:22

@BlackMen Assolutamente d'accordo. Dichiarazioni contradditorie devono sempre essere vagliate con estrema cura e massima attenzione. E in linea di principio, ma è una mia opinione personale, ritengo più veritiera una testimonianza carpita con un'intercettazione piuttosto che una dichiarazione pubblica resa in tribunale. Poi se vogliamo credere oltre ogni ragionevole dubbio al rigore e all'integrità morale del condannato, ognuno è libero di farlo in assoluta libertà e in piena coscienza. Solo una cosa mi fa orrore: vedere quanti sostenitori e simpatizzanti siano pronti a bollare e infangare ora l'operato della magistratura secondo becera convenienza, quando in altre circostanza la plaudevano (ad es. caso Cucchi) invitando al rispetto delle sentenze pronunciate.

BlackMen

Mar, 25/06/2013 - 12:24

doris39: certo che ce l'ho...basta informarsi bello. http://perquelchemiriguarda.blogspot.it/2010/11/voi-bruti-noi-liberati-di-marco.html

Klark

Mar, 25/06/2013 - 12:27

è singolare come le dichiarazioni di un testimone o di un imputato diventino la "verità" per il Giornale e i suoi seguaci. Un capovolgimento del buon senso. Gli imputati e gli indagati dalla parte del Cavaliere dicono la verità e le sentenze della Magistratura la menzogna. Vera propaganda di un giornale di partito.

Cosean

Mar, 25/06/2013 - 12:28

La verità la stabiliscono i giudici! E la verità non piace a voi! Non ai PM!!!!

facendis

Mar, 25/06/2013 - 12:35

I magisinistrati imperversano... ora anche il calcio è sotto accusa! Indagano tutti e tutto tranne , come sempre, solo una certa parte. Della banca di Siena e dei miliardi spariti nessuna traccia. Mai come in questo caso il silenzio è d'oro.Il caso Vendola ha dimostrato come un giudice amico può assolvere un imputato indipendentemente dai fatti, quindi ne consegue che un giudice nemico può condannare un imputato sempre indipendentemente dai fatti.Questa è l'Italia sinistrata dai sinistrati. Non avessimo avuto così tanti comunisti in casa ora saremmo più ricchi della Germania, basta pensare a tutte le giornate di sciopero in 60 e più anni di repubblica e per cosa poi... il lavoratore italiano è il peggio pagato di tutta la U! Grazie di esistere sinistrati!

Ritratto di jasper

jasper

Mar, 25/06/2013 - 12:36

Gli aderenti a Magistratura Democratica sono tutti comunisti che dovrebbero essere arrestati e subire un processo sommario. In epoche molto più sane e molto più serie sarebbero finiti in qualche campo di rieducazione.

charly64

Mar, 25/06/2013 - 12:39

trovo strano che chi debba giudicare per lavoro possa prendere bandiere... se così fosse anche per i militari, i medici, infermieri, polizia ci dovremmo auguare di trovare sempre la persona della corrente giusta... Credo che sia giusto avere una propria idea ma non condizionare il proprio giudizio e valutazione alla stregua di quanto assistiamo.

terzino

Mar, 25/06/2013 - 12:46

Toccherà attendere le motivazioni della sentenza. Ad un primo sguardo la colpevolezza è basata su indizi, prove poche perchè in aula mi pare non se ne siano formate. Quello che colpisce è comunque che siano stati trasmessi agli atti del PM le deposizioni dei testi sia della difesa che dell'accusa. Strano, forse il loro torto è stato quello di non avvalorare le ipotesi dell'accusa, da qui la falsa testimonianza. Sic stantibus rebus non è giustizia ma farsa.

a.zoin

Mar, 25/06/2013 - 12:56

Cosa aspetta il signor Napolitano a esonerare questa boccassini e il resto di questi magistrati COSPIRATORI contro i cittadini ITALIANI ? Ricominciando un processo con MAGISTRATI-ANAPOLITICI???

GINO_59

Mar, 25/06/2013 - 12:56

Buongiorno; Che sia il caso di cambiare l'art. 1 della ns. costituzione?: L'Italia è una Oligarchia, fondata sul gossip e sul falso perbenismo. La sovranità appartiene ai giudici, che la esercita nelle forme volute e senza alcun limite.

Macho23

Mar, 25/06/2013 - 13:06

Quindi dopo il caso mills non ha ancora capito...salvato solo dalla prescrizione.

agosvac

Mar, 25/06/2013 - 13:08

Come ho detto in altro commento questa strana decisione delle tre donne giudici di invitare la Procura di Milano a perseguire quasi tutti i testimoni della difesa potrebbe essere esplosiva! Infatti se la procura non riuscisse a dimostrare che hanno mentito cioè se non riuscisse ad incriminarli tutto il castello in aria delle tre giudici femmine andrebbe a catafascio così come tutto questo processo barzelletta!

Totonno58

Mar, 25/06/2013 - 13:10

VERITA'?!?Sicuro?come la Minetti che, di fronte alle intercettazioni che la inchiodavano, ha avuto il coraggio di inventarsì, lì per lì direi, che era una sua omonima, con la sua stessa voce...e comunista....

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Mar, 25/06/2013 - 13:10

Berlusconi condannato con tutti i testimoni a favore e nessuno contro. Poi dicono che le toghe rosse non esistono. Barbarie giudiziaria, spero che si faccia la riforma della giustizia e questi magistrati vengano buttati fuori dalle aule di tribunale!!!

agosvac

Mar, 25/06/2013 - 13:12

Egregio blackmen( a proposito ma lei è una sola persona o più persone, perchè se è uno solo dovrebbe essere blackman non blackmen),se lei, al telefono, non si è mai vantato di aver fatto una cosa che non aveva fatto realmente oppure di non aver fatto qualcosa che invece aveva fatto, allora è realmente un'eccezione!

luigi civelli

Mar, 25/06/2013 - 13:15

I testimoni di Silvio indagati per falsa testimonianza? E' alle viste un nuovo salasso economico per il Cavaliere...

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Mar, 25/06/2013 - 13:17

@BlackMen: Nel dubbio un giudice deve giudicare a favore dell'imputato, non contro...Sono le basi del diritto! Queste tre non avevano un solo testimone a favore dell'accusa e 32 a favore della difesa. La condanna è follia totale!!!

agosvac

Mar, 25/06/2013 - 13:18

Egregio mike1976, la sua, come giustamnente dice, è un'opinione personale. Io mi permetto di contraddirla. Infatti una dichiarazione fatta in tribunale è fatta sotto giuramento mentre al telefono si parla a ruota libera. Ci rifletta un po' su, se ne è in grado!!!

agosvac

Mar, 25/06/2013 - 13:20

Egregio cosean, anche i giudici possono sbagliare come tutti noi e tutti i giornali compresi quelli di sinistra, la differenza è che i giudici non pagano mai per i loro errori come pure i giornali di sinistra!

benny.manocchia

Mar, 25/06/2013 - 13:25

Molti uomini politici della sinistra oggi si augurano che "Berlusconi lasci la politica".Fragorosa risata.Trattasi di un "augurio" (si fa per dire)che va avanti da venti anni.Aspetta e spera... Un italiano in USA

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Mar, 25/06/2013 - 13:25

...Si potrebbe parlare di "interessi personali" in atti d'ufficio! Ma le prove, non si acquisiscono in dibattimento?

VYGA54

Mar, 25/06/2013 - 13:27

Perbacco!! Che criminale il Cavaliere, ha avuto 7 anni + l'interdizione perpetua. Vediamo....Michele Misseri ha avuto 8 anni per occultamento di cadavere. Qualcosa non quadra, o forse quadra solo a sinistra!!

DonFabio

Mar, 25/06/2013 - 13:33

@depil: Complimenti, davvero. Frasi così fasciste e illiberali sono rare da trovare. Per quale motivo sciogliere MD? E per quale reato arrestarli tutti? Per lesa maestà? Per pensarla diversamente? Perché fanno il loro lavoro? Dimmi, illustra il reato secondo un minimo di codice penale, visto che le leggi fascistissime non sono più in vigore...

cicero08

Mar, 25/06/2013 - 13:35

Scusate ma in questo momento cosa c'entrano i PM? Sono solo costretti ad indagare alla ricerca della verità: piaccia o non piaccia....

Stratocaster

Mar, 25/06/2013 - 13:41

Nel caso specifico dei 32 testiomoni, caro Andrea Indini, dovrebbe e dovremmo essere più oggettivi, a mio avviso loro, si che hanno danneggiato il Cav., perchè hanno ritrattato anche 4 volte le deposizioni, giurando e spergiurando ed infine auto accusandosi di aver mentito, minimo sono testimoni inattendibili. In sostanza se volevano aiutarlo, in verità, ora le loro parole possono anche non essere più ascoltate perchè appunto inattendibili.

squalotigre

Mar, 25/06/2013 - 13:41

BlackMen- A parte il fatto che è FALSO che i testimoni abbiano dichiarato cose diverse dalle intercettazioni, uno al telefono non è sotto giuramento e può dire tutto ciò che vuole per vantarsi e per farsi belli o belle. Lei può dire ad un suo amico di essere andato a letto con la moglie di Obama, ma quando dovesse recarsi in tribunale non potrebbe certo confermare una simile bufala. Il fatto è che NON ESISTE nella storia giudiziaria italiana che siano inviate alla Procura le testimonianze di oltre trenta persone per essere imputate di falsa testimonianza. E tra esse non ci sono solamente olgettine ma uomini di stato, diplomatici, funzionari di polizia, vice questori. Insomma chi ha detto qualcosa di contrario ai pregiudizi e masturbazioni giudiziarie dei magistrati sono accusati di falso. La verità processuale è quella che si evidenzia durante il dibattimento, e tutto ciò che viene detto al di fuori del processo per il nostro codice è spazzatura. Le intercettazioni non solo il Vangelo. Sono solo lo spunto per ulteriori indagini. Chi afferma una cosa al telefono deve essere sentito per confermare quello che ha detto. Se non lo fa la telefonata ha lo stesso valore di una moneta di tre euro. E' spazzatura. Il processo è una cosa seria. Si mandano le persone in galera, le si sputtanano nei media e non si può confondere il peccato con un reato. Silvio è andato a escort (cosa indimostrata ed indimostrabile, viste le testimonianze) ebbè!!?? E per questo deve avere sette anni di carcere? Aprite gli stadi, costruite campi di concentramento perché tali "reati" vengono commessi ogni giorno da centinaia di migliaia di italiani. Silvio ha fatto una telefonata per informarsi e raccomandare qualcuno? Ebbè??!! Aprite anche i conventi perché tali telefonate vengono fatte da centinaia di migliaia di cittadini. Questa sentenza è vergognosa e fa paura non a Silvio. Al comune cittadino che non dispone dei mezzi del Cavaliere per difendersi e che è in mano ad una giustizia che si squalifica da sola. Siamo a livello del Burundi, chiedendo scusa al Burundi.

roberto leone

Mar, 25/06/2013 - 13:46

Non c'è la prova che giustifichi "oltre ogni ragionevole dubbio" la dura condanna nel processo al capo del principale partito dell'opposizione? Nessun problema ! La pistola fumante diventa l'incriminazione per falsa testimonianza di tutti i testi della difesa che, intimiditi dal rischio di una condanna, potrebbero ritrattare, garantendo così all'accusa di vincere anche nel processo d'appello e gettando le basi per salvaguardarsi dal fondato rischio di annullamento della sentenza da parte della Cassazione per palese mancanza di prove. Se non fossimo in Italia, dove anche rispettabilissimi esponenti liberali sostengono che nel tribunale dove si celebra un tale processo è infondata la "legittima suspicione" dell'imputato, che le sentenze vanno sempre rispettate e che viviamo in una vera democrazia, sembrerebbe la trama di un processo politico sovietico o di una dittatura delle banane.

vince50_19

Mar, 25/06/2013 - 13:46

Credo sia più che ovvio che indaghino e condannino per falsa testimonianza TUTTI quelli che hanno dato ragione al cav., altrimenti questo processo sarà ancora più "surreale" di quel che è già di suo. É il primo dei tre livelli di giudizio: meglio tenerlo presente per chi arieggia berlusconofobicamente. La costituzione non fa eccezioni per nessuno, oltretutto.

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Mar, 25/06/2013 - 13:57

Palesemente schernita la giustizia italiana da una manciata di magistrati politicizzati. VERGOGNA!

ltani

Mar, 25/06/2013 - 13:58

Purtroppo in Italia siamo sotto un regime MAGISTRATICO che colluso con la politica sinistrata detta il governo del paese, ed ai poveri cittadini gli fanno credere che siamo in democrazia

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 25/06/2013 - 14:06

Il problema di tutta questa farsa e' la vigliaccheria della magistatura non schierata politicamente, poca, ma c'e'. Quando si arrivera' alla resa dei conti, perche ci si arrivera', presto o tardi, pagheranno anche loro.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Mar, 25/06/2013 - 14:14

Dobbiamo solo augurarci che li lascino vivere tranquillamente.

BlackMen

Mar, 25/06/2013 - 14:21

squalotigre: su su che quello che ha scritto non ha alcun senso...e lo sa anche lei in fondo. buona giornata

Mike1976

Mar, 25/06/2013 - 14:22

@agosvac Una dichiarazione prestata sotto giuramento in tribunale non si qualifica istantaneamente come espressione della verità; deve essere comunque passata al setaccio per le necessarie e irrinunciabili verifiche (soprattutto qualora questa dichiarazione contraddica precedenti dichiarazioni o intercettazioni). Ora nè io nè lei, presumo, abbiamo a disposizione l'intero incartamento processuale e quindi possiamo al massimo esprimere considerazioni comunque opinabili sull'esito del processo basandoci su quanto riferito da giornali e telegiornali. Quello che mi preme far notare è il quadro di assoluta desolazione morale che si configura: ricordo ancora quando il condannato ha cercato di "tamponare" certe dichiarazioni rese da testimoni citando improbabili gare di burlesque...credo che stendere un telone pietoso sia il minimo.

SteveCanelli

Mar, 25/06/2013 - 14:24

Oggi mi vergogno di vivere in un paese come è diventato l'Italia per colpa di un gruppo di giudici senza onore e senza onestà. Mi auguro che i miei figli possano vivere in una nazione migliore di quella di oggi!

pinosan

Mar, 25/06/2013 - 14:29

pinosan Black men=Black brain

pinosan

Mar, 25/06/2013 - 14:38

pinosan Caro Stenos.Purtroppo la magistratura è in mano alla sistra. I magistrati di destra,per sopravvivere e non finire negli archivi,devono stare zitti.Regime fascista e comunista docet.

Fab73

Mar, 25/06/2013 - 14:43

Sig. Canelli mai uscito dai patri confini? Mi sa di no, altrimenti si vergognerebbe ben di più per come veniamo regolarmente presi in giro all'estero (anche in paesi del terzo mondo) per aver permesso a un personaggio come il suo idolo nano di condizionare la politica del paese per 20 anni...

Libertà75

Mar, 25/06/2013 - 14:48

@mike1976, sa quante cazzate si dicono al telefono in tutta leggerezza? mai parlato male di un amico solo perché ti aveva fatto un lieve torto? beato lei che è integerrimo e privo di deviazioni da un rigore assoluto di serietà e moralità. Ripeto beato lei, perché io non sarei capace. Comunque prendendo per buona la sua visione, e prendendo per verità il contenuto di quella telefonata, mi dice che considera Fassino colpevole nel caso Unipol? e dove è finito il processo a suo carico?

facendis

Mar, 25/06/2013 - 14:55

LO sanno anche i sinistati che i magisinistrati sono, appunto sinistri, fanno finta di non accorgersene perchè conviene alla loro parte politica e basta. Però sono anche così sinistrati da rallegrarsi quando gli stessi insabbiano le inchieste sui furti del pcpd, ultimo esempio MPS... eppure sono anche soldi loro, soldi che magari potevano servire a raddrizzare un po questa Italia sempre più in malora e utilizzati per creare dei posti di lavoro per poveracci disoccupati.Niente... sono contenti che il berlusca sia condannato per una scopata ed una telefonata e stappano bottiglie, mentre i ladroni, quelli le stappano non solo ieri ma tutti i giorni ridendo allegri alla faccia di tutti! Anche la loro!

odifrep

Mar, 25/06/2013 - 15:10

Mike 1976 delle 12:22- Caro interlocutore, MI CONSENTA, dissentire dalla sua opinione, quando asserisce:".......E in linea di principio, ma è una mia opinione personale, ritengo più veritiera una testimonianza carpita con un'intercettazione piuttosto che una dichiarazione pubblica resa in Tribunale". Orbene, ricorda quando l'ex p.m. di "mani pulite" che per scaramanzia non ne pronuncio mai il cognome, riferendosi a BERLUSCONI, disse:"....io a quello lo sbanco...(...)". Lei non sa cosa accadde poi, vero? Successe che dal nastro della bobina dove risultava registrata la parola sbanco, quest'ultima, si trasformò in "sbianco" e, per merito di quale grande mago? Lei sa che, le intercettazioni vengono manipolate ed alterate ad uso e consumo dell'accusa? Io, posso testimoniarlo, avendo collaborato nello status di Polizia Giudiziaria. Così come credo che, non sappia il perché, con frequenza, si ritrova nell'intercettazione, la parola OMISSIS. Quindi, è sempre meglio credere alla dichiarazione resa avanti al Giudice, al momento del processo e non avvalersi di "prove" artatamente riportate negli atti del p.m.. Anche perché, in un processo di tale rilevanza, si poteva richiedere la partecipazione di professioni esperti nella valutazione dello stato psichico del testimone al momento delle dichiarazioni. Invece, al riguardo dei testimoni che, potranno subire un processo con l'accusa di "falsa testimonianza" non mi dispiace tanto per i testi esterni, ma per quelli "interni", cioè, per coloro i quali hanno raccolto le prove per il p.m. e, che, per dire la verità, si ritroveranno, in futuro, costretti a farsi assistere da un legale (a spese proprie) pur consapevoli, a priori, di risultare estranei all'accusa formulata dai Giudici. Cordialità.

nonmi2011

Mar, 25/06/2013 - 15:14

La giustizia è in Italia è la grande malata: processi che durano decenni, tecniche dilatorie che permettono a qualunque tirocinante di tirare in lungo un processo per anni, codici di procedura che permettono ai farabutti di farla franca. E’ mai possibile che non si possa prendere l'organizzazione della giustizia, compresi i codici, da un qualunque altro paese e copiarla pari pari? Stati Uniti (1983) - Gran Bretagna (1988) Francia (1989). Vi state chiedendo cosa sono quelle cifre accanto ai nominativi dei paesi? Rappresentano l'anno dal quale il bandanato di arcore sarebbe in galera in uno di quei paesi. Fortunato lui a vivere in Italia e di poter prendere impunemente in giro alcuni milioni di analfabeti italici, meglio noti come bananas. Fino a quando esisteranno loro, i farabutti la faranno sempre franca.

Ritratto di Zione

Zione

Mar, 25/06/2013 - 15:14

Se il disgustante e pustoloso GIUDICIUME Politico (e SUCCHIASANGUE ...) espletato da certi Fetentissimi "magistrati" Cialtroni, Felloni e Usurpatori di Toghe, specie ora che passeranno alla Storia (della Scelleratezza) perchè sono stati costretti (dall'Odio ?) a togliersi la maschera nella turpe Farsa del "processo" Ruby, si ravvedesse un poco e invece di Oltraggiare e CALUNNIARE Vigliaccamente (una Folla di gente perbene) pensasse solo a LAVORARE Onestamente, nell'Assassinato POPOLO non sorgerebbe dal fondo del cuore il desiderio imperioso e irrefrenabile di buttarli in un fetido Cesso (mai quanto loro, purtroppo ...) e tirare immantinente la catena; così parlò Zione. --- ruotologiu@libero.it

elio2

Mar, 25/06/2013 - 15:21

Caro BlackMen e Mike1976, certamente voi siete appena arrivati da Marte, vero? oppure le assurdità che avete scritto, sono solo un compimento del dovere ideologico, se così è, potete tranquillamente andare a prendervi il biscottino premio, alla casa del popolo, che ve lo siete meritato.

angelo piras

Mar, 25/06/2013 - 15:22

DonFabio. Non sia ridicolo. Certo che le leggi fascistissime non sono più in vigore. Questo lo sanno tutti. Al contrario invece sono entrate in vigore le leggi dei comunisti C. Ps. La parola C. non la scrivo per intero, sta a lei indovinare.

moshe

Mar, 25/06/2013 - 15:27

Una volta agli imputati veniva estorta la "verità" sotto tortura, vuoi vedere che .....

Ritratto di PEPERONCINO ROSSOFUOCO

PEPERONCINO ROS...

Mar, 25/06/2013 - 15:29

PENSA TU SE I TESTI NON AVESSERO "SMONTATO IL TEOREMA..." Gli avrebbero dato l'ergastolo?

lorenzovan

Mar, 25/06/2013 - 15:30

pk non la dite tutta? la loro colpa non e' di aver smontato il teorema dei pm...ma di averlo fatto essendo a libro paga del berluska....lol quale credibilita' puo' avere ch riceve ricchi sussidi e vitalizi????

Cinghiale

Mar, 25/06/2013 - 15:34

Ho sentito l'audio dell'interrogatorio della Boccassini con il commissario Giorgia Iafrate, come si possa pensare alla concussione proprio non riesco a concepirlo. La Iafrate ha espressamente dichiarato che è prassi comune affidare ragazzi/e minori ad adulti che se ne assumano la responsabilità (la Minetti nel nostro caso), anzichè metterli in cella insieme agli altri criminali. Se adesso la indagano per aver mentito siamo veramente alla farsa.

bruna.amorosi

Mar, 25/06/2013 - 15:35

però che strano !!!! aPENATI la stessa concussione e a lui era accertata ,è andato a tarallucci e vino . anzi si è prescritta . kompagni che avesse ragione SANSONETTI .?????

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mar, 25/06/2013 - 15:39

Tenete ben presente il pensiero cardine dei fortetos: ogni donna che riceve soldi mensilmente da un uomo senza avere un rapporto canonico di "lavoro" è inesorabilmente una puttana. Quindi mia madre casalinga e moltissime delle madri di tutti noi (e di tutti loro) sono puttane; qualsiasi compagna/compagno (che oltretutto non è regolarmente "coniuge"... peccato mortale!!!) di cui chiunque si prenda cura è una puttana. Non parliamo poi se passate un assegno mensile a supporto di una bambina/bambino del terzo mondo... puttana, per di più minore! E cosa dire dell'amica in diffcoltà, della parente, di tutte le donne dei sindacati (a cui mensilmente si DEVONO passare soldi)? E le suore che fanno parte della Chiesa Cattolica a cui molta gente devolve il 5-per-mille? Tutte puttane e quindi pregiudicate colpevoli di spergiuro!.... Come dite? Che i funzionari della questura Iafrate e Ostuni, il giornalista Rossella, il viceministro degli esteri Archi, Apicella, Puricelli, la europarlamentare Ronzulli, la deputata Rossi, Mariani, l'ex consigliere per le relazioni internazionali Valentini, il capo scorta di Berlusconi Estorelli e Brunamonti non erano "olgettine" e non ricevevano assegni mensili? E allora "saranno" stati corrotti in altro modo!!!! Non c'è uno straccio di prova, ma ai magistrati e ai fortetos le prove non servono. Bastano deduzioni, interpretazioni, supposizioni, teoremi; e poi lasciate che il povero capo-gabinetto del questore Ostuni, per esempio, passi tra le grinfie di Boccassini e Bruti Liberati (nomen omen..) in un privato e segretato interrogatorio e poi vedrete se non sarà disposto a giurare che la terra è quadrata, che Cristo è morto per l'inquinamento dell'Ilva, che mentre era al telefono con Berlusconi c'era qualcuno che gli puntava una pistola alla tempia e che per mentire (ma adesso si è eroicamente ribellato a tutto questo) ha anche ricevuto 4miliardi in contanti (come MPS da Monti...) che però purtroppo gli sono stati subito rubati da ignoti sicuramente incaricati da Berlusconi... D'altronde, anche se il codice penale non lo prevede, volete che passi impunito un attacco al sempre allegro e positivo stato d'animo della Boccassini da parte della Iafrate, le cui parole sono state definite così dalla "santa subito": «avvilenti (attenzione, "avvilenti" non "false") le dichiarazioni della Iafrate che ha affermato che il giudice minorile Fiorillo le aveva dato il suo consenso». Nessuno vuole far passare invece per "sante" le ragazze che hanno frequentato le feste/cene di Arcore, come non sono "sante" le migliaia di ragazze che ballano a pagamento per fare "coreografia" in tutte le discoteche, che sono pronte a fare qualsiasi cosa per diventare veline-modelle-cantanti ecc... ma questo non fa di loro automaticamente delle "escort" o, peggio, delle vere e proprie "puttane". Quello che è certo è che tutte loro sono state così bollate e hanno visto le loro vite rovinate, perseguitate, esposte a ogni sorta di insulto e discriminazione, ma per "fortetos" (poveri di cervello ma soprattutto di portafoglio dato che, pur mantenuti dal sistema statale rosso di supporto ai nullafacenti, non riescono neanche a immaginare le risorse personali finanziarie di Berlusconi che invece che abbandonarle a se stesse, ha continuato ad aiutarle a sopravvivere al tritacarne in cui sono state infilate da Boccassini e kompagni) e per la procura politicizzata di Milano «il "mensile" alle Olgettine rappresenta un caso di "pregnante inquinamento probatorio" da parte del Cavaliere, che stipendiandole SAREBBE riuscito a portare dalla sua parte un "compatto blocco dichiarativo" di testimoni: ragazze che in udienza hanno avuto un "fideistico approccio" a suo favore»... SAREBBE! Quindi, sull'ennesimo "condizionale ipotetico" hanno cominciato a condannare Berlusconi (CONDANNARE! Dopo averlo, sempre con "condizionali ipotetici", indagato-incriminato-portato in tribunale) e adesso vedono se con qualche altro "condizionale ipotetico" riescono a condannare tutti e 32 i testimoni (almeno 16+1) per falsa testimonianza, altrimenti tutta la violenta, pretestuosa, illegale impalcatura che hanno costruito rischia di crollargli addosso!

lorenzovan

Mar, 25/06/2013 - 15:50

dunque si presume che le intercettazioni siano state falsate...che le olgettine aabiano inventato e via di seguito ora..se si fosse trattato di un paiuo di intercettazioni...se l'accusato fosse una persona aldi sopra di ogni sospetto..vi concerei e miconcederei volentieri il dubbio.. ma foser dimenticate che si tratta di centinaia di intrcettazioni...di decine di olgettine e affini..e che l'individuo in questione abbia la propensione a mentire..a frequentare minorenni..gia' dimenticato il compleanno della pulzella di casoria..che dette il via alla reazione della Lario ?? gia' dimenticato la Daddario,il lettone di putin..Tarantino e Lavitola ?? caramba che memoria CORTA....lol e che acrobazie sugli specchi che fate...veri equilibristi !! diciamo che la magistratura ce l'ha nel libro nero..non accetta la sua spocchia e la sua volonta' di farla franca a tutti i costi...modificando leggi e termini di prescrizioni..e qui' si ' che concordo che ci sia stata una persecuzione !!ma non la persecuzione di un innocente..ma la persecuzione di un furbastro che si ritiene al di sopra delle leggi al grido di "l'etat c'est moi" e voi..sudditi contenti..ad affannarvi avete scelto cavallo sbagliato per rappresnetare la destra,la vera destra fatevene una ragione..e pensate solo ad una cosa.. come stavate nel 1992 ?? come stava Fininvest nel 1992 ?? questi sono fatti.. e come state ora e come sta Finivest e il berluska ora.. questi sono fatti..induscutibili e non soggetti a discussione che la sinistra faccia schifo..che ci siano rigurgiti veterocoumunisti...tutto bene.. ma che la destra rappresentata dal berluska sia stat ben peggiore nessun dubbio percio'..tacetevi e sperate la bufera passi e si ritorni ad un serio e sano sistema politico dove chi viene acchiappato con le dita nella marmellata dia le dimissioni senza gridare ai complotti !!!!

cameo44

Mar, 25/06/2013 - 15:53

Premesso che non condivido l'idea che le sentenze non vanno discusse ma solo rispettate dato che vengono emesse da uomini e come tali sogget ti a sbagliare e le croniche sono piene di errori giudiziari mi chiedo chi punirà mai quei magistrati che sbagliano e che mettono in discussio ne quei testi che smontano il teorema della Boccasini? come mai era presente Brutti Liberati? ora che tutti i testimoni a favore di Berlu sconi abbiano mentito è una forzatura dei magistrati i quali così fa cendo incutono timore a tutti coloro i quali sono vicini a Berlusconi ne abbiamo avuto la prova con la condanna a Salustri questo si può con siderare come atto intimidatorio è quindi un reato saranno mai colpi e puniti i colpevoli?

Ritratto di enzo33

enzo33

Mar, 25/06/2013 - 16:06

"Interrogatori con domande trabocchetto e inopportune" Perché si dovrebbe rispondere con la verità a domande come: avete fatto sesso orale? oppure sesso contro "natura"? tutte cose lecite intendiamoci, ma perché mai lo dovrei rivelare, se mi va'di farlo? da chi dovrei essere assolto magari con una bella penitenza? Dalla signora Boccassini che non ha avuto il coraggio di metterci la faccia in quella sentenza, perché non le hanno mandata la visita fiscale visto che era assente ingiustificata? La sentenza se l'è vista di nascosto in un'altra aula con la T.V. ?

angelo piras

Mar, 25/06/2013 - 16:09

Guarda guarda in che groviglio di cose sono andati a mettersi. Non sono solo C. hanno anche la faccia da avvinazzati.

Ritratto di enzo33

enzo33

Mar, 25/06/2013 - 16:13

"Io sono la verità" (Boccassini) che significa, che noi siamo tutti bugiardi?

doris39

Mar, 25/06/2013 - 16:17

@BlackMen Le interpretazioni del Fatto quotidiano,lasciano il tempo che trovano. Solo per lei e le persone come lei,è quasi meglio della Sacra Bibbia.

gian paolo cardelli

Mar, 25/06/2013 - 16:21

Vediamo cosa diranno di Ostuni e Iafrate, ovvero come proveranno che anche costoro erano a libro paga del Cav., come amano pensare i sudditi pecoroni "di sinistra"... rettifico: come "sono costretti" a pensare...

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Mar, 25/06/2013 - 16:23

colgo la segnalazione del filmetto di girointondo/caimano che preannuncia la sentenza così com'è, e che non intendo criticare. Però, messo che quel tizio si sarà premurato di costruire un evento futuro incredibile ma che sarebbe accaduto , procurandogli gloria, chissarà l'artefice/ideatore dell'evento che sarebbe avvenuto pari-pari anni dopo benché le richieste fossero state di gran lunga meno severe???

Mike1976

Mar, 25/06/2013 - 16:24

@elio2 Francamente non mi considero politicamente schierato (sia destra che sinistra le considero di fatto ormai parole che hanno perso il loro significato originario). Però quanto mi piacerebbe vedere al governo una persona onesta e moralmente integra, qualsiasi sia lo schieramento di appartenenza, che non sia costretta di continuo a giustificare i propri comportamenti ispirati da un'etica non propriamente cristallina. E' forse giustificabile un premier che organizza "cene raffinate ed eleganti" con tanto di gare di burlesque? E' giustificabile un premier che in sede istituzionale si lascia andare a battute e battutacce triviali in puro spirito da osteria? E' giustificabile un premier che intrattiene rapporti, diciamo pure lascivi, con escort conclamate (D'Addario) procurate da personaggi di dubbia fama (Tarantini)? E questi sono fatti assodati, non interpretazioni di ipotetiche intercettazioni magari manomesse da sconosciuti...

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mar, 25/06/2013 - 16:25

Il gioco della Procura, giuridicamente agghiacciante ed antistorico, è chiaro. Faranno il gioco del poliziotto buono e poliziotto cattivo. Diranno a tizio che Caio, nella stanza accanto, ha già confessato ed ammesso "la circostanza", "suvvia fallo anche tu", "è per il tuo bene, della tua famiglia e dei tuoi figli". E, paradossalmente, sarà anche vero... Lo hanno già fatto con Mangano, in punto di morte, sul letto di ospedale. Lui però, ritenuto mafioso, tenne duro e fu onesto. Molto più di chi gli voleva far confessare il falso. Quando l'Italia sarà un Paese libero e democratico di tutto questo bisognerà ricordarsi e farne tesoro affinché la barbarie fascista e comunista non torni mai più.

gian paolo cardelli

Mar, 25/06/2013 - 16:29

C'è qualcuno che puo' dimostrare che anche Ostuni e Iafrate erano sul libro paga di Berlusconi?

semprecontrario

Mar, 25/06/2013 - 16:41

mi sorge un dubbio ,ma non e' che sia la bocca che le tre sorelle giugicanti sono tristi perche' volevano essere al posto delle belle giovani?

Lu mazzica

Mar, 25/06/2013 - 17:01

Di norma, se non esiste la vittima di un reato, non esiste neanche il reato !! Quindi, suggeriamo al Sig. Berlusconi, Leader maturo che ( lo ) tiene ancora duro, di rivolgersi alla Corte Suprema dell' AIA !! Rgds., Lu mazzica

Ritratto di venividi

venividi

Mar, 25/06/2013 - 17:04

Chi non testimonia contro Berlusconi la pagherà cara. Avvertimento mafioso, almeno così pare a me a voi no ?

marvit

Mar, 25/06/2013 - 17:06

Fab73. E lei è mai uscito dal suo naso?? Visto che parla di estero: le ricordano nulla i superormoni di un presidente Kennedy con fratello alla pari ed un presidente Clinton con le sue stanze ovali con falsa testimonianza in tribunale. Le risulta che i media ed i conservatori americani si siano attivati per sputtanarli nel mondo

peter46

Mar, 25/06/2013 - 17:11

Troppi accusatori e troppi difensori,per cui ...meglio astenersi,però offro a Voi giudici ed avvocati dei commenti la morale da trarre da questo articolo...."""Dall'archivio del Corriere della Sera del 31 luglio 1997 si ricava che in quel periodo il figlio della Boccassini,PM che in questo momento perseguita Silvio Berlusconi,si cacciò nei guai per una lite davanti una discoteca di Ischia.Per essere più precisi,il reato che sarebbe dovuto essere imputato al signorino,ricco figlio di madre comunista,era rissa,quindi ben più grave di una semplice scazzottata.All'epoca dei fatti,il figlio della Boccassini in compagnia di 2 prodi compari di bivacco,a spese dei genitori comunisti e proletari,dopo aver presumibilmente esagerato,ebbe a ridire con 2 forzuti fratelli di guardia al "Valentino"noto locale di Ischia.I 3 compari in evidente stato di esuberante euforia cercarono villanamente di entrare nel suddetto locale e i 2 fratelli Cofano,buttafuori e guardiani del locale,dopo essere stati insultati,perchè poveri ed umili,furono coinvolti in una scazzottata.Morale della favola.il figlio della Boccassini e i suoi 2 compari di merende,forse poco tolleranti all'alcool od altro,dopo aver subito una sonora punizione,furono condotti in questura.Ed ecco che viene il bello:stranamente,dopo una telefonata della Boccassini,nulla ha avuto seguito e tutto è finito in una bolla di sapone....Morale della favola:come mai il Silvione Nazionale è stato così perseguitato(e per ora condannato-6 anni-dico Io)per una telefonata meno invasiva rispetto a quella fatta dalla Boccassini?Fino a prova contraria il buon(si fa per dire,dico Io)Berlusconi voleva solamente proteggere una sua amica extracomunitaria ed in difficoltà,mentre la Boccassini ben pensò di far scagionare il figlio,reo di essere un molesto e rissoso bamboccio viziato."""Per i dettagli..Infosannio.com articolo:Pontifex:Ilda Boccassini e Silvione nazionale.2 pesi e 2 misure.La vergogna nazionale....Qualcuno ha mai provveduto ad iscrivere nel registro degli 'indagabili' la Signora per quella telefonata?

hector51

Mar, 25/06/2013 - 17:18

La cosa più preoccupante è proprio il fatto che i giudici abbiano minacciato chi non ha appoggiato le loro tesi. Fra accusa e magistratura giudicante hanno fatto a gara a chi colpiva più forte. Mi viene in mente una frase di Alberto Sordi nel Marchese del Grillo: io so io e voi nun siete un c...o. Questo è quello che i giudici hanno voluto dire a chi non la pensa come loro. E poi dicono che le sentenze vanno accettate, che la giustizia impari ad essere UGUALE per tutti........... e basta con tutte queste correnti nella magistratura.

diego_piego

Mar, 25/06/2013 - 17:21

testimoni pagati dall'imputato: sono gli assegni mensili del cav. che rendono non credibili i testimoni; e anche il fatto che quando sono stati intercettati telefonicamente dicevano cose ben diverse

lorenzovan

Mar, 25/06/2013 - 17:21

caso Ostuni e Iafrate non penso che abbiano mentito...come npo penso che la segnalazione fatta dai giudici abbia seguito.. hanno dichiarato i fatti..puri e semplici..non credo che ci sia stata coercizione diretta nella telefonata del Berluska da Parigi..sappiamo tutti che in certi casi non occorrono coercizioni per ottener quello che si vuole quando si e' potenti e temuti..i sottoposti sono sempe ben felici di esaudire ed accontentare il padrone di turno.. sono altresi' d'accordo come ha scritto un altro forumista che di telefonate di questo tipo ce ne sono centinaia ogni giorno.. ma..cerchiamo di essere seri..sono cose giuste ?? ilfatto che tutti quelli che "possono" lo facciano..e' giusto ?? se Ruby fosse stata uma extracomunitaria sdentata conj figli a carico..il Berluska avrebbe interrotto un summit a Parigi per telefonare alla questura ?? ecco questo e' il vero problema..se lo ca+ite..bene..se nponj lo capite..l'Italia continuera' sempre ad essere una democrazia di serie B dove ci sara' sempre il marchese del grillo a pronunciare il solito "io sono io e voi siete nulla" volete e accettate questo ?? sono tutti fatti vostri...io non lo voglio e non lo accetto..e chi viene preso DEVE PAGARE

Ritratto di venividi

venividi

Mar, 25/06/2013 - 17:26

Fab73, non dica stupidate, non è vero che ci ridono dietro. Lei chi frequenta all'estero ? I black-block ? Il rischio è invece che ci disprezzino perché dei sinistrati, che sempre italiani sono anche se a loro fa schifo, vanno in giro a sputtanare altri italiani che non la pensano come loro. E' questo il problema.

bruno36

Mar, 25/06/2013 - 17:30

io non mi intendo di giustizia e di diritto, ma da quel che vedo e sento, un testimome, se sta dicendo la bugia( falsa testimonianza)viene ammonito dal giudice e se continua nella sua linea il giudice lp accusa sic et immediate di falsa testimonianza e lo manda a giudizio: Ora se tutto questo avviene a posteriori significa solo una cosa:i tre giudici(sic)hanno voluto dare una motivazione alla loro sentenza,perchè,essendo già scritta,proninciandola sapevano di essere nel falso.

bruno36

Mar, 25/06/2013 - 17:39

se c'è falsa testimonianza si rileva al momento della deposizione se l'accusa viene fatta a posteriori significa che i tre giudici (sic) non sapevano come motivare la loro sentenza ed ecco allora il colpo maestro: accusiamo tutti i testimoni della difesa di falsa testimonianza ed il gioco è fatto; voilà l'etat c'est moi pardon, nous, tous le troi!

'gnurante

Mar, 25/06/2013 - 17:43

il problema di portare tanti persone a testimoniare è che molto probabilmente si contraddirranno le une le altre... soprattutto se raccontano balle!

Ritratto di Markos

Markos

Mar, 25/06/2013 - 17:46

Come si fa a sapere l'eta esatta della Marocchina se e arrivata in Italia senza documenti , inoltre mi sto immaginando come saranno attendibili le anagrafi del Magreb , potrebbe averne 15 o 25 chissà' , probabilmente quanti l'eta' giusta non lo sa' nemmeno lei. IN CONCLUSIONE MICHELE MISSERI 7 ANNI DI GALERA , BERLUSCONI PER AVER SI FATTO QUALCHE SCOPATA CON DONNE CONSENZIENTI 8 ANNI DI GALERA PIÙ' INTERDIZIONE PERPETUA DAI PUBBLICI UFFICI CHE EQUIVALE A TOGLIERGLI LA CITTADINANZA ITALIANA . SUCCEDENDO UNA COSA DEL GENERE IN MOLTI STATI DEL MONDO AVREBBERO PRESO A CANNONATE IL PALAZZO CON I MAGISTRATI DENTRO.

lorenzovan

Mar, 25/06/2013 - 17:46

x veni vidi..le stupidate le dice lei..io vivo parte in Olanda..parte in Portogallo..parlo sei lingue e leggo i piu'importanti quotidiani on line ..in olanda voto destra VVD e in Portogallo alle amministrative PSD..non certo partiti sinistri le posso assicurare che SIAMO LA FAVOLA DEL PIANETA..piaccia o non piaccia.. se poi lei non esce mai dal suo quartierino ..al massimo arriva al bar dello sport o al supermato all'angolo...non e' certo colpa mia o di altri mi stia bene..e inizi a viaggiare e ad apprendere lingue straniere..npn e' mai troppo tardi

lorenzovan

Mar, 25/06/2013 - 17:53

che strano persopnaggio sto LU mAzziga.... dunque ..nel suo intendere..se non si incontra il corpo di una vittima di lupara bianca...non esiste reato !!! se la vittima di pizzo non ammette di essere vittima..il mafioso pizzettaro e' innocente!!!! come?? il suo nick e' siciliano ?? ahhhhhhhhhh ho capito tutto... baciamo le mani e s'abbenedica...lolololol

Ivano66

Mar, 25/06/2013 - 18:00

Ai PM (ovvero alla legge) non piace chi testimonia il falso.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mar, 25/06/2013 - 18:05

Dunque la "paccata" di testi a discarico non potrebbe essere falsa. Allora non potrebbero aver votato il falso nemmeno i parlamentari che riconobbero in Kharima la nipote di Mubarak! Avete fatto la cacca o vi abbisogna un lassativo?

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mar, 25/06/2013 - 18:07

Quanto è bona e quanto mi arrapa (malgrado l'età - sua e mia) la "Venere rossa inchiappettatrice"

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Mar, 25/06/2013 - 18:08

CHSSARA'-A'A'A'A'------- 1

Angelo48

Mar, 25/06/2013 - 18:17

PER GLI AMICI LETTORI PRO-MAGISTRATI. Vi sottopongo alcune riflessioni che mi assillano dopo aver udito la sentenza. Dunque iniziamo dalla parte in cui il giudice condanna Berlusconi con la formula " concussione per costrizione". Chi avrebbe costretto dunque Silvio? Semplice: ha costretto il capo di gabinetto Pietro Ostuni. E da lì che nasce la violazione del codice con riferimento agli articoli enunciati dal giudice. Ostuni avrebbe poi fatto pressioni dirette sulla Iafrate che - a sua volta - avrebbe favorito il rilascio della Ruby nonostante l'incipit contrario della Fiorillo. Ostuni in fase di interrogatorio nega affermando:"..non ha mai chiesto di accelerare le procedure ai funzionari della Questura per il rilascio subitaneo della Ruby.."PRIMA RIFLESSIONE: è Ostuni dunque - secondo il tribunale - che, in qualità di "concusso", telefona alla Questura per predisporre l'illecito. Da dove compie la telefonata illecita l'Ostuni? La compie dalla sua abitazione di Sesto San Giovanni e quindi - codice alla mano - il reato avrebbe inizio proprio lì e la naturale competenza territoriale sarebbe del tribunale di Monza e non di Milano. SECONDA RIFLESSIONE: sempre il giudice dichiara nella lettura della sentenza che: "..trasmette alla procura milanese per le sue valutazioni, le trascrizioni dei verbali di interrogatorio.." delle 32 persone facenti parte dei testi a difesa del Berlusconi. Ipotizza dunque il giudice, che esse abbiano mentito sotto giuramento. Ed allora vi chiedo: perché tra le 32 persone, non figurano né il capo gabinetto Ostuni, né il commissario Ivo Morelli capo delle volanti visto che entrambi hanno fornito dichiarazioni non veritiere per occultare la concussione? C'è qualcuno tra voi che può delucidarmi?

odifrep

Mar, 25/06/2013 - 18:24

peter46 delle 17:11 - caro interlocutore, secondo il Tuo modesto parere, chi ne ha beneficiato (mentre poteva essere incriminato per il reato di "omissione di atti d'Ufficio") per non aver denunciato per il reato di rissa, il figlio della Boccassini, se non l'ufficiale di Polizia Giudiziaria del posto. Convieni? Caro amico, sappi che, il figlio del magistrato/giudice, usa all'occorrenza (come presumo sia avvenuto in quei frangenti) esibire come documento d'identità, il mod."B", uno stampato (parallelo della C.I.) rilasciato, nello specifico, dal Ministero di Grazia e Giustizia, dal quale si evince che -Giorgio Napolitano, nato, residente, figlio di Palmiro Togliatti \ magistrato-. Di questi casi se ne possono raccontare a iosa. Cordialità.

Cinghiale

Mar, 25/06/2013 - 18:29

Ilda Boccassini il tuo fuoco di sbarramento è inutile è già stato effettuato il passaggio di consegne per le prossime elezioni.

odifrep

Mar, 25/06/2013 - 18:36

Angelo48 - carissimo, non per delucidarTi, perché sei già abbastanza erudito in materia, ma se leggi le ultime mie tre righe del post delle 15:10 in risposta a Mike 76, cito proprio la polizia giudiziaria che, pur raccogliendo prove "vere", sarà costretta a farsi difendere, in giudizio, da legali con spese a loro carico. Un sincero saluto.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 25/06/2013 - 18:36

In tempo di guerra, la verità è così preziosa che bisogna proteggerla sempre con una cortina di bugie. W. Churchill

Angelo48

Mar, 25/06/2013 - 18:36

lorenzovan: sig. Lorenzo mi perdoni, ma credo che questa stupida guerra tra colpevolisti ed innocentisti l'abbia "contagiata" in modo anomalo. E' cosa indubbia in tutto il mondo (forse meno che in Italia)che per esser accusato di un qualsiasi tipo di reato, occorre che ci siano le prove. Un tribunale non può accusarmi di aver rubato in casa del sig. Lorenzo se lo stesso afferma di non aver subìto furto alcuno; non può accusarmi di aver ucciso il sig. Lorenzo se prima non si trova il corpo dello stesso. Per procedere contro di me, non resta altro al tribunale che dimostrare l'avvenuto furto e il ritrovamento del corpo. Mi perdoni, ma questa è la logica investigativa; quella ipotetica è riscontrabile solo nel suo commento e in "certi" tribunali!

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Mar, 25/06/2013 - 18:37

La convinzione che mi sono fatto seguendo atti giudiziari di questi ultimi due decenni è che ci sono appartenenti alla magistratura che ritrovandosi sempre fra loro e con quelli che hanno le stesse convinzioni politiche abbiano perso il contatto con la realtà e vivano credendosi onnipotenti in un loro Olimpo e incaricati, non si sa da quale superiore ente, di avere la missione sulla terra di far prevalere ad ogni costo "il loro platonico mondo delle idee" contro chi la pensa diversamente, soprattutto se leader. Partono dal presupposto che sono loro i gestori della legge e non passa loro minimamente per il cervello di essere solo degli impiegati. Il tipico esempio di questi elementi è Ingroia, il quale credeva di avere acquisito la simpatia e la riconoscenza di tutto il popolo italiano per aver fatto condannare (con l'aiuto di altri) un caro amico dell'odiato Berlusconi, Dell'Utri, non importa se giustamente o meno, solo per essere riuscito a farlo condannare.Forse si è reso conto della realtà, scendendo dall'Olimpo, quando si è messo a contare i pochi voti avuti.

piluga46

Mar, 25/06/2013 - 18:47

Blachmen la cosa più sana sarebbe spiare tè quando parli di donne / uomini con i tuoi amici/amiche , poi i giudici secondo me potrebbero darti dagli otto ai dieci anni

herbavoliox

Mar, 25/06/2013 - 18:56

E' chiaramente una condanna politica a dimostrazione che i giudici vogliono essere casta intoccabile e continuare a gestire il loro strapotere. Forse perchè si è parlato di responsabilità civile? Forse perchè si vuole rivederne il funzionamento che fa acqua da tutte le parti? Forse perchè si è parlato di ridurre compensi ai giudici? Forse perchè la destra non piace alla sinistra? Insomma, questi non hanno fatto il proprio dovere e, a quanto pare, devono pagare. ( i giudici intendo ovviamente!) In Europa siamo il fanalino di coda e non ci fa onore.

herbavoliox

Mar, 25/06/2013 - 18:57

E' chiaramente una condanna politica a dimostrazione che i giudici vogliono essere casta intoccabile e continuare a gestire il loro strapotere. Forse perchè si è parlato di responsabilità civile? Forse perchè si vuole rivederne il funzionamento che fa acqua da tutte le parti? Forse perchè si è parlato di ridurre compensi ai giudici? Forse perchè la destra non piace alla sinistra? Insomma, questi non hanno fatto il proprio dovere e, a quanto pare, devono pagare. ( i giudici intendo ovviamente!) In Europa siamo il fanalino di coda e non ci fa onore.

precisino54

Mar, 25/06/2013 - 19:15

X –BlackMen- ho più volte detto che la tecnologia del telefono, per la caratteristica stessa del mezzo e dell’economicità degli impianti, non permette una perfetta valutazione dei toni di quanto detto, per cui non sempre è possibile capire se si scherza o si parla seriamente, prova ne’ la quantità di scherzi telefonici fatti a tutte le latitudini. Il principio di quanto dico sta tutto nel programma di trasmissione che agisce come una “zippatura” del sonoro tagliando le frequenze di picco che sono quelle che fanno meglio intendere il senso delle parole. A questa prima considerazione aggiungo quella più banale di chi, anche per le questioni già dette, si fa scudo dello strumento per millantare; a tal proposito ho ricordato quanto anni fa mi capitò nel pieno del sequestro Moro: un amico burlone sapendomi in viaggio in quei momenti mi chiese per telefono dove avessi nascosto lo statista. Ovviamente era uno scherzo ma di sicuro non simpatico, e per giorni ho temuto per le eventuali conseguenze, vallo a spiegare a chi avesse ascoltato che era una stupida burla! X -Libertà75- per quanto riguarda la poltrona di cui parli, ti sottolineo se non lo avessi fatto già la incredibile differenza fisica tra quelle della difesa e quella della procura. Giusto per far capire le differenze e segnarle anche visivamente: e dire che si parla di parità tra accusa e difesa. ma neanche nella banale forma!

lorenzovan

Mar, 25/06/2013 - 19:27

x angelo48..grazie per il suo post e il tono pacato..vede non sono completamente d'accordo..lei pensa che il giornalista Pecorella sia vivo e che oin mancanza del corpo non si potrebbe procedere contro gli assassini..se ce ne fossero testimonianze valide ?? dal suo scritto deduco che lei pensa proprio questo.. oppure pensa che ..accertati pagamenti mensili da parte di un commerciante ad um mafioso..non si possa procedere per estorsione..malgrado il commerciante estporto non presenti denuncia e neghi l'estorsione ?? se lei pensa questo..pensa male e si ingenna su tutta la linea...passi per LU Mizziga..che evidentemnete ha certi principi basici nel suo DNA..ma da lei non me lo aspettavo grazie e mi scusi

precisino54

Mar, 25/06/2013 - 19:41

X migrante- 12:14; le tue argomentazioni sull’accento da dare alla vicenda in merito a quanto avvenuto in questura e alle implicazioni sono indubbiamente corrette e vanno ben valutate, specie se a quanto avvenuto quella sera si mette insieme quanto di prassi fatto presso lo stesso ufficio ed in particolare ad opera della stessa Fiorillo. In effetti un dossier in tal senso era stato presentato da Ghedini, ma ovviamente non si è dato troppo risalto specie sui media.

squalotigre

Mar, 25/06/2013 - 19:43

BlackMen- capisco che le venga difficile controbattere ai fatti evidenti che ho esposto. Ma almeno mi risparmi il suo atteggiamento bonario perché di bonario in questa vicenda non c'è proprio alcunché. E badi bene che non mi riferisco a Berlusconi ma alla situazione kafkiana alla quale ci troviamo esposti noi cittadini comuni. Se in un processo ci sono 32 testimoni che contraddicono le tesi dell'accusa. Se questi testimoni sono cittadini incensurati, che rivestono posizioni apicali in molte professioni, se alcuni di essi sono persino uomini appartenenti alle forze di sicurezza e non vengono creduti. Mentre vengono prese per Vangelo le affermazioni intercettate, non confermate in dibattimento, di alcune (pochissime) ragazzotte secondo il suo illustre parere il tribunale dovrebbe dare credito a queste ultime e noi dovremo sentirci tutelati da una giustizia rappresentata da simili giudici? Ma mi faccia il piacere, direbbe Totò. Buona giornata anche a lei.

Ritratto di Zione

Zione

Mar, 25/06/2013 - 19:47

... e fu allora che l’ignorante e Criminale GIUDICIUME Politico "Piemontese" aggredì Mario Longobardi di Orbassano, Meridionale e Socialista … col solito e turpe "Trucco" del Processo Farsa, basato su Scemenze e CALUNNIE per screditare "i suoi Testimoni"; questo capitò in una Corte di eccelsi BUFFONI della Fogna di Torino (Colpevoli da allora, anche di Impuniti SEQUESTRI di Persone ...), in cui la Turpitudine di quegli Infami LEGULEI assassinò l’esistenza di Galantuomini e Donne per bene; ai quali quei maledetti CIALTRONI non erano neanche degni di pulire loro le scarpe e che non avevano mai avuto niente a che vedere con occulte o evidenti Faide Politiche, coi Cialtroni Giudiziari e colle immani SCELLERATEZZE Tribunalizie di quella degenerata Casta di FELLONI, dalle ricche e Usurpate carriere ... --- ruotologiu@libero.it

Roberto Casnati

Mar, 25/06/2013 - 19:47

Questa indegna magistratura debole con i forti e forte con i deboli, questa magistrature che crede ciecamente a falsi testimoni a discarico di noti mafiosi, questa magistratura che lascia cadere in prescrizione gravissimi reati di mafia, questa magistratura trasforma in "puttane" delle donne solo perché hanno reso testimonianza a favore di un cittadino la cui vera colpa è stata quella di voler cambiare qualche cosa, questa magistratura è marcia!

Roberto Casnati

Mar, 25/06/2013 - 19:51

L'Italia è un paese diviso esattamente in due: ogni metà spia ed indaga l'altra metà.

gian paolo cardelli

Mar, 25/06/2013 - 20:01

Un testimone in flagranza Di falso viene incriminato immediatamente , cosa che qui non e'avvenuta nonostante le "intercettazioni " con cui i "sinistrati " amano riempirsi la bocca , per cui o quelle tre e la Boccassini non sanno fare il loro mestiere oppure le contraddizioni Di cui cianciano non sono cosi eclatanti ....

Angelo48

Mar, 25/06/2013 - 20:02

lorenzovan: egregio, anche io non mi aspettavo questo suo tipo di risposta, frutto - a mio modesto avviso - di una lettura non approfondita del mio precedente commento. Comunque, provo a meglio chiarirmi. Lei cita la storia Pecorella ma alla fine scrive:"..se ce ne fossero testimonianze valide ??". Appunto, se ci fossero testimonianze valide (quelle definite come atti probatori) che lo possano dimostrare. Senza di esse, nessun magistrato potrebbe accusare alcuno. Poi passa (non a caso vero??)all'esempio di pagamenti di commercianti verso un mafioso nonostante il commerciante neghi l'estorsione; ma anche qui, il magistrato dovrebbe avere tra le mani le ricevute dei versamenti effettuati per estrinsecare il reato di estorsione. Questi esempi (i suoi, i miei)nascono dalla valutazione oggettiva (e non soggettiva)degli atti a disposizione del tribunale milanese in merito alla vicenda Berlusconi/concussione. Mi dica ora: quali prove concrete il tribunale ha DIMOSTRATO per determinare che quel reato è stato compiuto? In un altro mio post lanciato circa 2 ore fa, rivolgevo a voi commentatori pro- magistrati, un paio di riflessioni. Mi aiuta a dissipare i miei dubbi su quanto da me esposto in quel commento? Cordialità!

precisino54

Mar, 25/06/2013 - 20:05

X Angelo48- 18:36; esatto, aggiungo pure che l’obbligatorietà dell’azione penale non può passare sopra dall’inezia dell’esistenza della notitia criminis, anche se si tratta di reato perseguibile d’ufficio e senza denuncia della parte; come chiaramente dici, non si può procedere per una ipotesi di omicidio quando il presunto assassinato è vivo e vegeto, ma chissà perché la procura pensi diversamente. Ricordo pure la vicenda straziante dei tuoi corregionali, i fratellini Ciccio e Tore, con il Pappalardi perseguito dalla procura per rapimento, non si poteva cercare bene! Cordialità caro amico p-

km_fbi

Mar, 25/06/2013 - 20:09

Secondo Napolitano:«Non è da prendersi nemmeno in considerazione l'aberrante ipotesi di manovre tendenti a mettere fuori gioco per via giudiziaria - come con inammissibile sospetto si tende ad affermare - uno dei protagonisti del confronto democratico e parlamentare nazionale». E, soprattutto per il presidente «il più severo controllo di legalità» è «un imperativo assoluto per la salute della Repubblica da cui nessuno può considerarsi esonerato in virtù dell'investitura popolare ricevuta». Ma non è Napolitano che dovrebbe garantire e svolgere «il più severo controllo di legalità» da cui nemmeno i magistrati giudicanti possono considerarsi esonerati quando esercitano le loro funzioni «in nome del popolo italiano»? Come crede di riuscire a garantirlo??? Con gli accorati appelli un giorno sì e l'altro pure???? Senza provvedimenti nei confronti della magistratura che deborda dal suo ruolo super partes, resta solo un tacito, vile, vergognoso avallo del suo infame operare, quando è infame!

precisino54

Mar, 25/06/2013 - 20:16

X migrante- 12:14; le tue argomentazioni sull’accento da dare alla vicenda in merito a quanto avvenuto in questura e alle implicazioni sono indubbiamente corrette e vanno ben valutate, specie se a quanto avvenuto quella sera si mette insieme quanto di prassi fatto presso lo stesso ufficio ed in particolare ad opera della stessa Fiorillo. In effetti un dossier in tal senso era stato presentato da Ghedini, ma ovviamente non si è dato troppo risalto specie sui media.

precisino54

Mar, 25/06/2013 - 20:17

X Angelo48- 18:36; esatto, aggiungo pure che l’obbligatorietà dell’azione penale non può passare sopra dall’inezia dell’esistenza della notitia criminis, anche se si tratta di reato perseguibile d’ufficio e senza denuncia della parte; come chiaramente dici, non si può procedere per una ipotesi di omicidio quando il presunto assassinato è vivo e vegeto, ma chissà perché la procura pensi diversamente. Ricordo pure la vicenda straziante dei tuoi corregionali, i fratellini Ciccio e Tore, con il Pappalardi perseguito dalla procura per rapimento, non si poteva cercare bene! Cordialità caro amico p-

Ritratto di depil

depil

Mar, 25/06/2013 - 20:24

ribellatevi magistrati onesti e cacciate questi criminali dal vostro ordine. Altrimente sarete considerati criminali alla loro stregua. Vili farabutti molto peggio della mafia!

SteveCanelli

Mar, 25/06/2013 - 20:29

@fab73. Io sono spesso all'estero per lavoro e posso assicurarle che quando racconto come si comportano i magistrati di Milano nei processi a Berlusconi (testimonianze a favore respinte, date di presunto reato spostate a piacimento dai Pm, intercettazioni non autorizzate e fatte con trucchi e inganni, etc. etc. etc e potrei continuare con tante altre irregolarità di qualunque tipo .....) mi guardano come un marziano e un avvocato in USA mi ha detto letteralmente che un magistrato d' accusa che si comportasse così sarebbe arrestato in aula immediatamente, perché la i giudici sono onesti e imparziali, non come quelli di Milano!

SteveCanelli

Mar, 25/06/2013 - 20:29

@fab73. Io sono spesso all'estero per lavoro e posso assicurarle che quando racconto come si comportano i magistrati di Milano nei processi a Berlusconi (testimonianze a favore respinte, date di presunto reato spostate a piacimento dai Pm, intercettazioni non autorizzate e fatte con trucchi e inganni, etc. etc. etc e potrei continuare con tante altre irregolarità di qualunque tipo .....) mi guardano come un marziano e un avvocato in USA mi ha detto letteralmente che un magistrato d' accusa che si comportasse così sarebbe arrestato in aula immediatamente, perché la i giudici sono onesti e imparziali, non come quelli di Milano!

odifrep

Mar, 25/06/2013 - 20:54

lorenzovan 17:21 - egregio signore, MI CONSENTA, se cerco di precisare un pensiero -a mio avviso- non del tutto completo, quello espresso nel Suo commento, cioè: ".......il BERLUSCA avrebbe interrotto un summit a Parigi per telefonare alla Questura di Milano....(...). Al Cavaliere, nelle vesti di Presidente del Consiglio, gli viene riferito che la "nipote" di un Presidente di nazione estera, Mubarak, trovasi in Questura di Milano per fatti....(...). Giusto? Cosa può pensare un Capo delle Istituzioni dello Stato, per cercare di tenere buoni i rapporti con il collega estero, se non farsi carico della situazione della ragazza. E' scontato che, nessuno si sarebbe permesso di telefonare a BERLUSCONI, qualora si fosse trattato di una extracomunitaria sdentata con figli, come dice Lei. Voglia scusarmi, altresì, se mi permetto di consigliarLe di non studiare troppe lingue, basta l'italiano (che per il sottoscritto è già difficile) per capirci. Da ultimo, Le confermo che quando vado a ritirare il "pizzo" dai commercianti, quest'ultimi, se non ammettono di essere "taglieggiati" io, non posso essere reputato un mafioso, perché riferisco al magistrato di essere passato dall'esercizio commerciale di quel signore, per incassare la somma persa la sera prima al gioco. Quando sentirà il signor Angelo48, La prego di Salutarlo da parte mia. Cordialità.

fedele50

Mar, 25/06/2013 - 21:04

Ormai è chiaro a tutti, anche a quei signori appollaiati sul colle, che hanno superato tutti i limiti della decenza democratica , ci rimane la piazza, accompagnati dai picconi.

Rosario46

Mar, 25/06/2013 - 21:14

A tutti quei sinistrorsi, che pur di andare contro Berlusconi arriverebbero a scambiare la puzza per profumo, e viceversa, avete mai sentito condannare Spatuzza, Ciancimino ecc. ecc. per la caterva di menzogne che hanno sciorinato nei tribunali????? Voi di sx siete solo la gioia di quell'evasore fiscale che per non pagare le tasse ha chiesto rifugio in Svizzera, forse la vostra esistenza serve solo a questo. Saluti

BAT 21

Mar, 25/06/2013 - 21:14

A cosa serve leggere commenti pro e contro berlusconi...chi era pro rimane pro chi era contro rimane contro, anche le sentenze si possono commentare come innocentisti o come colpevolisti, ma certo vedere uno scempio simile delle leggi proprio da chi dovrebbe applicarle in maniera rigorosa fa cadere le braccia. Grazie CSM che non hai mai fatto una minkia per la giustizia, anzi l'esatto opposto a cominciare da Giovanni Falcone! Ma forse lui non faceva parte di magistratura democratica!

ciannosecco

Mar, 25/06/2013 - 21:17

"lorenzovan"Lei viaggerà molto,parlerà tante lingue,ma sul Diritto Penale la trovo messo male.Il reato di estorsione si compie solo con la realizzazione dell'ingiusto profitto per l'agente o per un terzo e del danno patrimoniale per la vittima, e solo in quel caso il reato di estorsione sarà consumato. Ove i due eventi non siano simultanei il reato di estorsione sarà consumato alla realizzazione dell'ultimo dei due eventi.Pertanto non basta solo il passaggio di denaro per poter accusare qualcuno di estorsione.Evidentemente per lei il Diritto è una materia oscura.Se le sue capacità intellettive corrispondono a quanto da lei dichiarato,non troverà complicato studiare un po della materia.Saluti.

Angelo48

Mar, 25/06/2013 - 21:20

lorenzovan: egregio, anche io non mi aspettavo questo suo tipo di risposta, frutto - a mio modesto avviso - di una lettura non approfondita del mio precedente commento. Comunque, provo a meglio chiarirmi. Lei cita la storia Pecorella ma alla fine scrive:"..se ce ne fossero testimonianze valide ??". Appunto, se ci fossero testimonianze valide (quelle definite come atti probatori) che lo possano dimostrare. Senza di esse, nessun magistrato potrebbe accusare alcuno. Poi passa (non a caso vero??)all'esempio di pagamenti di commercianti verso un mafioso nonostante il commerciante neghi l'estorsione; ma anche qui, il magistrato dovrebbe avere tra le mani le ricevute dei versamenti effettuati per estrinsecare il reato di estorsione. Questi esempi (i suoi, i miei)nascono dalla valutazione oggettiva (e non soggettiva)degli atti a disposizione del tribunale milanese in merito alla vicenda Berlusconi/concussione. Mi dica ora: quali prove concrete il tribunale ha DIMOSTRATO per determinare che quel reato è stato compiuto? In un altro mio post lanciato circa 2 ore fa, rivolgevo a voi commentatori pro- magistrati, un paio di riflessioni. Mi aiuta a dissipare i miei dubbi su quanto da me esposto in quel commento? Cordialità!

Angelo48

Mar, 25/06/2013 - 21:21

lorenzovan: egregio, anche io non mi aspettavo questo suo tipo di risposta, frutto - a mio modesto avviso - di una lettura non approfondita del mio precedente commento. Comunque, provo a meglio chiarirmi. Lei cita la storia Pecorella ma alla fine scrive:"..se ce ne fossero testimonianze valide ??". Appunto, se ci fossero testimonianze valide (quelle definite come atti probatori) che lo possano dimostrare. Senza di esse, nessun magistrato potrebbe accusare alcuno. Poi passa (non a caso vero??)all'esempio di pagamenti di commercianti verso un mafioso nonostante il commerciante neghi l'estorsione; ma anche qui, il magistrato dovrebbe avere tra le mani le ricevute dei versamenti effettuati per estrinsecare il reato di estorsione. Questi esempi (i suoi, i miei)nascono dalla valutazione oggettiva (e non soggettiva)degli atti a disposizione del tribunale milanese in merito alla vicenda Berlusconi/concussione. Mi dica ora: quali prove concrete il tribunale ha DIMOSTRATO per determinare che quel reato è stato compiuto? In un altro mio post lanciato circa 2 ore fa, rivolgevo a voi commentatori pro- magistrati, un paio di riflessioni. Mi aiuta a dissipare i miei dubbi su quanto da me esposto in quel commento? Cordialità!

Ritratto di mark 61

mark 61

Mar, 25/06/2013 - 21:26

Risultano esserci 15/20 testimoni a favore dell’accusato: cantanti . escort , e anche alcuni politici puntualmente pagati da Silvio … questo mi risulta non molto corretto anzi …è un REATO sarà vero ma io non ci credo

bitonco

Mar, 25/06/2013 - 21:31

Se si fosse stati convinti che Ruby fosse maggiorenne, non c'era bisogno di chiamare per farla affidare alla Minetti. Se solo in quel momento si è scoperto che Ruby era minorenne ed aveva mentito, non c'era bisogno di farla affidare alla Minetti. La Iafrate:""Di fronte alla scelta se lasciare la ragazza in Questura in condizioni non sicure o affidarla ad un consigliere regionale - aveva spiegato - ho ritenuto di seguire quest’ultima possibilità" Per fortuna che la Minetti, appena uscita dalla Questura, la abbia riaffidata alla prostituta che l'aveva denunciata, perchè appunto in Questura era in condizioni non sicure. E speriamo chiariscano un pò tutto adesso, perchè io personalmente il bunga bunga l'ho sentito nominare,( attenzione sentito nominare, non letto sui giornali ), la prima volta quando Maria Rosaria Rossi telefona a Emilio Fede e gli parla di quello, poi magari saranno anche tutte invenzioni dei giornali, ma esiste un'intercettazione che quello dice. La Polanco sinceramente, mi sembra una mossa sbagliata citarla: nel suo garage all'olgettina sono stati trovati 9 chili di cocaina, ma era del suo fidanzato, non sua, fidanzato che è stato trovato nella macchina della Minetti con altri 3 chili di cocaina, e da li si è partiti per arrivare al garage. La Polanco potrà anche essere una totale ingenua, se ignorava così platealmente ciò che il suo uomo facesse, ma resta interessante verificare chi ha telefonato alla Minetti per dirle di denunciare il furto della sua macchina, quando la storia della coca è venuta fuori. Anche qui ci sono le intercettazioni che lo dicono, ma senza dubbio vi costa troppa fatica andare a cercarle, ma soprattutto ascoltarle, perchè poi, vi sarebbe troppo difficile dire che al telefono si sparano un sacco di cazzate. Chissà perchè alla Polanco sia difficile crederle, davvero non li capisco questi giudici, se ti dico che non l'ho fatto non l'ho fatto, fidati e basta no? Ma andate a sentirle ste cose, sono ancora tutte sul web, purtroppo per voi. Paura di farlo? Indini ma chi la fa scrivere? Perchè questo lei scrive:"...Valentino Valentini...Ed era stato sempre lui a parlare di una conversazione tra Berlusconi e l'ex raìs Hosni Mubarak sulla parentela con Ruby." Berlusconi ha telefonato a Mubarak per informarsi se Ruby fosse sua parente? Tesi molto interessante, perchè se lo ha fatto o Mubarak gli ha detto che effettivamente era sua parente, e sarebbe dovuta andare all'ambasciata, oppure gli ha detto che non lo era, e si sarebbe dovuta avvertire la questura dello scambio di persona. O forse, semplicemente, non ha MAI telefonato a Mubarak, perchè avete fatto votare il Parlamento Italiano per dire che una ragazzina di 17 anni ha fatto fesso il nostro Presidente del Consiglio, questo è ciò che io non vi perdono, non tanto che abbiate fatto fare la figura del sempliciotto a Berlusconi, ma che abbiate dimostrato al mondo, che in Italia siamo così creduloni da averlo votato. L'avete vista, spero, l'arringa di Paniz in Parlamento? Quando diceva "vero o non vero che fosse, lui lo credeva". Lo avete sentito dire dalla sua bocca? Se non lo avete fatto, vi basta andare a cercarlo. Il fetore della vostra paura mi ammorba le narici, è anche superiore alla puzza che si sente perchè vi cacate addosso se dovete andare a sentire quello che le intercettazioni rivelano, non sia mai vi facciano dubitare delle vostre ferree convinzioni. D'altronde, la conclusione dell'articolo è questa "La loro colpa? Aver detto la verità. Una verità che non piace ai giudici che volevano far fuori a tutti i costi Berlusconi." Dubito fortemente che lei, Indini, sia mai stato invitato ad una festa del cavaliere, però sembra essere l'unico detentore dell'assoluta verità dell'universo. A me invece, di dubbi ne restano molti.

GENIUZZO

Mar, 25/06/2013 - 21:35

MI AUGURO CHE IN APPELLO IL CAV. SARA' GIUDICATO DA UNA GIURIA MISTA(GIUDICI MASCHI E FEMMINE).SI EVINCE CHIARAMENTE DAI VOLTI IL LIVORE DELLE QUATTRO DONNE MAGISTRATI NEI CONFRONTI DI SILVIO BERLUSCONI E(PENSO) DEL SESSO FORTE. LA NON SERENITA' DI GIUDIZIO DEI SUDDETTI MAGISTRATI NON FA ALTRO CHE INCATTIVIRE LA GENTE CHE "ODIA" CERTA MAGISTRATURA DI PARTE.DAI SILVIO, NON MOLLARE. IL POPOLO(QUELLO VERO) E' SEMPRE CON TE. Saluti Wamos

fedele50

Mar, 25/06/2013 - 21:49

lorenzovaff, saputello , ti auguro di cadere nelle maglie della giustizia italiana, malediresti il giorno e l'ora di essere italiano?, non per nulla siamo sotto il burundi come garanzia di giudizio, e prendiamo paccate do multe milionarie dall'accozzaglia europea. stattebbuono lorenze

Ritratto di dbell56

dbell56

Mar, 25/06/2013 - 21:54

Io vorrei tanto che invece di blaterare a vuoto, le rispettabili persone che partecipano a questa discussione leggessero, magari a tempo perso quel libro "che è un pugno nello stomaco", dal titolo "Il processo" di Franz Kafka. Penso che parlerebbero con maggiore cognizione di causa e che cambierebbero sicuramente idea sull'uso "singolare e forte" del cd potere giudiziario quando questo viane gestito da menti criminali!! Questo invito è diretto sia ai sinistrati sinistronzi e sia ai destrorsi destronzi. Buaona lettura a tutti!!!

Ritratto di venividi

venividi

Mar, 25/06/2013 - 22:07

lorenzovan, ma lei chi è ? Io ho risposto a fab73. E' forse il suo alias ? Ho una preparazione professionale proprio per quanto riguarda le lingue e mi dispiace, Lei non ne può parlare sei, ci vuole intelligenza, capisce ?

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Mar, 25/06/2013 - 22:13

Meglio mandarli subito in galera, per falsa testimonianza, e vilipendio agli Italianiche hanno ancora dignitá.

Ritratto di dbell56

dbell56

Mar, 25/06/2013 - 22:18

Io vorrei tanto che invece di blaterare a vuoto, le rispettabili persone che partecipano a questa discussione leggessero, magari a tempo perso quel libro "che è un pugno nello stomaco", ovvero Il processo di Franz Kafka. Penso che parlerebbero con maggiore cognizione di causa e che cambierebbero sicuramente idea sull'uso "singolare e forte" del cd potere giudiziario quando questo gestito da menti criminali!! Questo invito è diretto sia ai sinistrati sinistronzi e sia ai destrorsi destronzi. Buona lettura a tutti!!!

peter46

Mar, 25/06/2013 - 22:18

Odifrep...che fa Mi vuole offendere?Mi da del caro amico e poi si avventura con "secondo il tuo modesto parere"?Questa frase(modesto) toccava a me,eventualmente,dire.Detta da Lei è un giudizio negativo su un'altra persona.Ed Io purtroppo non posso replicarLe dato che ormai le barzellette sui carabinieri(e forze dell'ordine in generale)non si usano più,nè le ho mai raccontate.Per cui accetto anticipatamente le sue scuse.Quel ragazzo,molto su di giri per giovinezza,per l'alcool e soprattutto per "appartenenza",ha chiamato la madre(riferisce l'articolo)figuriamoci se in quelle condizioni presentava il 740 famigliare...ma Lei comunque ha compreso benissimo la morale di quel giornalista,ne sono sicuro.

scipione

Mar, 25/06/2013 - 22:35

Purtroppo in questo c...o di Paese una come la Boccassini puo' fare i c...i suoi perche' tanto non deve rispondere a nessuno e non paga niente anche se commette dei crimini nella sua funzione di pm.

Ritratto di moeris

moeris

Mar, 25/06/2013 - 23:12

Cara Ilda, spero tu sia almeno al mare per ritemprarti dalle ciclopiche fatiche appena sostenute, attenta al sole ed alle scottature anche se le terga sono già rosse.......... di vergogna!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 26/06/2013 - 00:49

L'Italia, paese che dovrebbe essere democratico, si è allineato agli stati canaglia come Cuba e Corea del Nord. Solo in quegli stati può sopravvivere un magistratura come quella italiana CHE INCRIMINA CHI NON FORNISCE TESTIMONIANZE COERENTI CON L'ACCUSA DI PM E GIUDICI IMPAZZITI.

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Mer, 26/06/2013 - 00:52

In Italia ci stiamo chiedendo se è giusto o meno credere alle olgettine. Piuttosto avvilente per un paese vicino alla bancarotta.

al59ma63

Mer, 26/06/2013 - 01:58

Questo processo segna la fine della credibilita' della magistratura, prima nel 1991 con il colpo di stato di tangentopoli (si son svegliati una mattina...e i loschi traffici delle coop???)poi ora rivogliono il colpo di stato ai danni sempre di quelli di CDX. INDAGANO i testimoni a favore di Berlusconi accusandoli di falsa testimonianza...non sanno neppure arrampicarsi sugli specchi tanta e' la loro spocchia. RESPONSABILITA? CIVILE E soprattutto PENALE dei Magistrati come tutti gli altri cittadini, chi SBAGLIA PAGA!!!!

volo_basso

Mer, 26/06/2013 - 04:19

Come il detto, "la miglior difesa e' l'attacco", qualcuno dovrebbe costruire a regola d' arte un coinvolgimento della Bocassini e dei giudici in questione, in altrettanti intriganti situazioni dove esistono prove accertate alternate a montate , dove evidenziano coinvolgimenti in poco pulite questioni , lasciando poi alla gente il giudicare e dire ...."non poteva non sapere" oppure ,".... e' logico anche senza prove concrete".. La lingua italiana tanto bella e abbondante, puo' diventare intrigante e un arma a doppio taglio dalla quale nessuno riesce uscirne senza ferite lievi o profonde.

swiller

Mer, 26/06/2013 - 07:12

depil. Ottima idea.

Ritratto di pipporm

pipporm

Mer, 26/06/2013 - 07:32

Il sospetto di falsa testimonianza no?!? Nelle intercettazioni, precedenti le testimonianze rese, hanno dichiarato tutt'altro!!!

bastardo

Mer, 26/06/2013 - 07:38

DOTTORESSA BOCASSINI,IO A NOME DI TUTTO IL POPOLO ITALIANO LE DICO DI CONTINUARE INTEGERRIMA ALLA RICERCA DELLA VERITA'BRAVA!!BRAVA!!!BRAVA

precisino54

Mer, 26/06/2013 - 08:20

X migrante- 12:14; le tue argomentazioni sull’accento da dare alla vicenda in merito a quanto avvenuto in questura e alle implicazioni sono indubbiamente corrette e vanno ben valutate, specie se a quanto avvenuto quella sera si mette insieme quanto di prassi fatto presso lo stesso ufficio ed in particolare ad opera della stessa Fiorillo. In effetti un dossier in tal senso era stato presentato da Ghedini, ma ovviamente non si è dato troppo risalto specie sui media.

precisino54

Mer, 26/06/2013 - 08:22

X Angelo48- 18:36; esatto! aggiungo pure che l’obbligatorietà dell’azione penale non può passare sopra all’inezia dell’esistenza della notitia criminis, anche se si tratta di reato perseguibile d’ufficio e senza denuncia della parte; come chiaramente dici, non si può procedere per una ipotesi di omicidio quando il presunto assassinato è vivo e vegeto, ma chissà perché la procura pensi diversamente. Ricordo pure la vicenda straziante dei tuoi corregionali, i fratellini Ciccio e Tore, con il Pappalardi perseguito dalla procura per rapimento, quando bastava cercarli attentamente dove erano spariti! Cordialità caro amico p-

elio2

Mer, 26/06/2013 - 08:35

Caro Mike1976, le porterò solo un esplicativo esempio.E' giustificato per lei che le procure di mezza Italia spendano centinaia di milioni in intercettazioni a strascico per poi imbastire 34 procedimenti contro un uomo, politicamente avverso, che hanno portato solo a condanne che hanno e continuano a far ridere i polli e anche gli Italiani se non fossero quelli che pagano il conto?

peter46

Mer, 26/06/2013 - 10:02

odifrep...avevo già risposto ma non essendo stato inserito il commento lo riscrivo.Ma che mi combina...Prima caro interlocutore,caro amico e poi mi appioppa "secondo il tuo modesto parere"?Modesto parere al massimo toccava a me dirlo,detto da Lei/Te è un offesa,o no?Io purtroppo non posso neanche controffendere:le barzellette contro carabinieri(e forze dell'ordine in generale)non si usano più,però...accetto le scuse,tranquillo.Sul commento:il giovane di cui parlavo poteva,in quei momenti,ricordarsi di presentare il 740?In quei momenti, sotto i fumi dell'alcool,c'e solo da rivendicare l'onnipotenza dell'appartenenza....e comunque la telefonata c'è stata,altrimenti basta smentire o "diffamare"quel giornalista,le strade sono tante e tutte percorribili,altrimenti è verità...e non volevo dire nient'altro.Anche da parte mia un caro saluto.

odifrep

Mer, 26/06/2013 - 11:33

Caro peter46, come puoi notare è stato un errore di sbadataggine, in quanto, avrei dovuto cancellare quel "secondo il Tuo modesto parere". Infatti, se leggi -dopo- la fine del pensiero, Ti scrivo :Convieni? Riprenderò l'abitudine di rileggere "ciò che Ti combino" prima di pigiare su "invia il tuo commento". Cordialmente.

roberto leone

Mer, 26/06/2013 - 21:37

a proposito ma qualcuno ricorda che la PM che accusa Berlusconi di concussione per una telefonata in questura è la stessa che telefonò in questura perché il figlio era stato coinvolto in una rissa ad Ischia?