Quella sinistra radical chic che discrimina gli etero

Nella Sicilia guidata dal Pd Crocetta mutui agevolati a coppie di fatto e omosessuali. È il vizio delle amministrazioni rosse: chi non è minoranza da tutelare perde i diritti

Il presidente della regione Sicilia Rosario Crocetta

Chi ha più bisogno di un mutuo agevolato per la prima casa, una ragazza madre che, da sola, deve crescere un bambino, o una coppia gay che vuol coronare il proprio sogno d'amore? La donna con neonato a carico, dice il buon senso. La coppia omosessuale, risponde invece la sinistra radical chic. Che nella Sicilia guidata da Rosario Crocetta, governatore gay dichiarato, fa il colpaccio: mutui agevolati alle coppie di fatto e quindi a i gay. Riflettori assicurati e pazienza per le famiglie etero, anche se regolarmente sposate e magari numerose. Non sia mai che si discriminino gli omosessuali, che far leggi ad hoc per loro va di moda.
«Ma l'impresa eccezionale dammi retta è essere normale», cantava Lucio Dalla, un omosessuale che non nascondeva il suo essere gay ma che non amava nemmeno ostentarlo. Ed è davvero diventata un'impresa, quasi una colpa, far parte di quella maggioranza di eterosessuali che credono nella famiglia come tradizione e Chiesa la disegnano, che magari si sposano, che generano anche dei figli. Se c'è qualcuno da discriminare e un governo di sinistra, ecco che loro sono in prima fila. Vale in Sicilia per i mutui come a Milano per i criteri di assegnazione delle case popolari che finiscono col favorire gli immigrati, altra minoranza cara alle amministrazioni rosse. Prendiamo appunto la Sicilia. Il governatore Crocetta, da un po' di tempo, è in affanno, il suo smalto da un po' si è sbiadito, la ribalta nazionale lo ha abbandonato. Come riconquistare riflettori e visibilità? Ma che domande, usando i gay come spot. Detto fatto, in due articoli della finanziaria siciliana ecco che spunta la formula magica: coppie di fatto. A loro, se iscritte da almeno un anno al registro delle unioni civili, si estende la possibilità di accedere ai mutui agevolati per la prima casa; a loro si allargano anche tutti i benefici per le famiglie previsti dalle norme siciliane. Si dice coppie di fatto, ma si legge omosessuali. E, infatti, Crocetta esulta: «Siamo i primi in Italia, ora renderemo obbligatori i registri delle unioni civili in tutta la Sicilia, l'Italia è l'unico Paese europeo avanzato che non ha una disciplina avanzata su coppie di fatto e gay. È un fatto di civiltà, e se non si fa si escludono delle persone dai diritti». Quello su cui Crocetta glissa è che lo stanziamento per questa novità è di appena tre milioni di euro. E dimentica anche di dire che, allargando a coppie di fatto, gay inclusi, la possibilità di accedere al diritto, il risultato sarà che ci saranno pochi spiccioli per tutti, soprattutto per le coppie sposate. Insomma, un mezzo bluff. Con l'aggravante che per garantire il diritto di pochi si discrimina la maggioranza. E che di pochi si tratti, non in Sicilia ma in Italia, lo dicono i numeri: i registri delle unioni civili, istituiti in 137 Comuni, sono stati un flop, appena 2mila persone, in tutta Italia, si sono iscritte sino allo scorso giugno. E tra gli iscritti le coppie gay non sono nemmeno la maggioranza.
Intendiamoci, nulla contro coppie di fatto e omosessuali. Ognuno in casa sua, nel suo letto, si regola come crede, e ben vengano provvedimenti legislativi che diano garanzie giuridiche e di tutela dei diritti a queste persone. Ma un conto è la libertà di tutti, altro è la discriminazione alla rovescia delle famiglie «regolari» che sembra diventato il leit-motiv degli amministratori di sinistra. Chi è etero, magari sposato, beh, peggio per lui, si vergogni un po', non è politically correct, così come la sinistra intende. Le corsie preferenziali no n si addicono ai «normali», troppo banali e fuori moda. La sinistra, per sponsorizzarsi, ha bisogno di «diversità» da tutelare. Chi non si adegua ai tempi non ha scampo.

Commenti

wolfma

Lun, 13/01/2014 - 08:11

Visti i vantaggi di cui godono i gay, sto pensando di cambiare i miei orientamenti sessuali!! Crocetta ha detto :"la diversità è un valore" !!! Dove siamo arrivati!!!

Ritratto di bobirons

bobirons

Lun, 13/01/2014 - 08:14

Ma che sinistra radical scic ! Questo dovrebbe essere configurato come interesse privato in atti d'ufficio.

gigetto50

Lun, 13/01/2014 - 08:15

.......ognuno si merita chi ha votato..... Vero che i PD riescono a vincere grazie anche ai voti di queste persone e degli immigrati.... Ma quanto dura?

m.nanni

Lun, 13/01/2014 - 08:19

meglio non mi pronuncio davanti a queste provocazioni fuori misura. sotto sotto stiamo perdendo anche la libertà e il diritto di manifestare la diversità di non essere gay.povero globo!

Giampaolo Ferrari

Lun, 13/01/2014 - 08:24

Se lo sono votato se lo tengano,tanto si dicono superuomini e si fanno un presidente frocio.Sara anche di moda essere culattone ma!!!!

gigi0000

Lun, 13/01/2014 - 08:30

Nessuno dovrebbe meravigliarsi se ritornasse la nostalgia di Adolfo.

Natore

Lun, 13/01/2014 - 08:45

in questa societa' essere normali e' diventato una colpa! vuoi mettere essere diverso ? fa chic anzi radical chic!

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Lun, 13/01/2014 - 08:51

Non è una novità che i sinistrati siano avviati all’estinzione e questi provvedimenti non sono altro che conferme. Non ci saranno più discendenti dei sinistrati. Finalmente si saranno eliminati da soli. Auguri.. cari.

Guido_

Lun, 13/01/2014 - 08:52

Come si fa a scrivere che la giunta Crocetta discrimina gli etero quando le coppie di fatto sono formate prevalentemente da etero? Al Giornale ormai non sapete più fare neanche i titolo, siete messi veramente male...

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Lun, 13/01/2014 - 08:53

che andasse a curarsi in ospedale psichiatrico, ma come si fa a votare questi invasati. Che società degenerata e senza valori morali, etici e religiosi, senza questi valori l'umanità muore

buri

Lun, 13/01/2014 - 08:54

se questi sono i valori di quei signori c'è poco da sperare per il futuro dell'Italia. abbiamo raggiunto dei livelli da basso impero

Ritratto di frank.

frank.

Lun, 13/01/2014 - 08:59

Beh, è più o meno quello che fa la destra all'inverso: chi non fa parte della maggioranza può andare a morire ammazzato! Non so chi è è meglio eh...

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 13/01/2014 - 08:59

andatetevi a fare una bella mangiata e non pensate ai politici ladroni. http://www.oechsle-weinhaus.de/de/fisch

nem0

Lun, 13/01/2014 - 09:06

se le cose continuano così che culo essere gay

linoalo1

Lun, 13/01/2014 - 09:06

Cosa non si fa per guadagnare voti!!!!Lino.

Ritratto di pipporm

pipporm

Lun, 13/01/2014 - 09:16

Un vero scandalo la discriminazione perpretata nei confronti degli etero che invece possono solo sposarsi, avere la pensione di reversibilità in caso di morte del coniuge, avere congedi parentali, avere congedi matrimoniali, ed essere riconosciuti dalla Stato nei casi di controversie per eredità.

Giacinto49

Lun, 13/01/2014 - 09:19

Finito il sogno della rivoluzione proletaria, l'unico modo, da decenni, per conquistare consensi sono queste.......(dalle nostre parti si dice) culacchie.

Massimo Bocci

Lun, 13/01/2014 - 09:19

Se i golpe di regime statutario comunista Stakiniano e servitù Euro (Crucca) con correlati IMPOSTI!!! di fame, miseria, disuccupazione,invasione scentifica e programmata extra comunitaria,non fossero stati sufficienti a mettere tutti gli Italini a ...PECORA, ci penseranno i lanzichenecchi (cooptati servi di regime,coop) a mostrare ai resistenti VERI ITALIANI!!! Quale e' la posizione ISTITUZIONALE DEL REGIME la 90* (di silenti e proni CULATTONI) a cui tutti (servi cooptati coop e non) dovranno ottemperare, in postribolo regime ( diLADRI) la nuova etica????? Dopo il sovversivo??? Bunga Bunga,basta andare (Biblicamente a donne) La nuova etica di regime!!! culattona-eclesiastica-comunista-Euro,impone alle categorie dei SERVI!!! (quale la nostra di Italioti Coatti!!!) Che volenti,nolenti o DOLORANTI, popolo di INCHIAPPETTATI DA LADRI ISTITUZIONALI dal 47, un rafforzamento delle posizioni ETICHE di REGIME!!! (preti pedofili,amministratori culattoni,principi BR,ecc.) da espletarsi in tutti di centri Asociali, del REGIME!!!! Scuole,comuni,regioni,parrocchie,case del popolo, centri asociali, la nuova etica 90*, del sol dell'avvenire, che il Dio vero (che tutto vede??? Chissà se vede anche questi MANIGOLDI!!!) Ci scampi e liberi,da questa nuova piaga (prona) BIBLICA!!! DI REGIME DI CORROTTI ISTITUZIONALI!!!!!

roberto.morici

Lun, 13/01/2014 - 09:24

Così, solo per amor di polemica. Signor Crocetta, il concetto non dovrebbe avere valenza "simmetrica", magari soltanto per rispetto della tanto decantata "par condicio"? Perché non considerare un "valore" anche noi diversi da Voi? Che fa, mi discrimina?

soldellavvenire

Lun, 13/01/2014 - 09:24

la vostra omofobia è in realtà una freudiana omosessualità latente repressa ("penEalizzati", ahahahahahahahahahahahahahahahahah)

biricc

Lun, 13/01/2014 - 09:30

Due amici si incontrano e uno dice all'altro. Senti, per un milione di euro ti faresti inchiappettare? E l'altro. Quasi quasi per un milione ci starei. Risposta: è quello che ho sempre pensato, culattoni ce ne sono a iosa, sono i soldi che mancano.

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 13/01/2014 - 09:32

Potrei anche condividere la teoria di Crocetta. In tal caso, essendo io molto diverso da un culatone, se il culatone ha diritto al mutuo agevolato, io pretendo il mutuo gratis.

dani88

Lun, 13/01/2014 - 09:34

Non ho niente in contrario nel concedere un finanziamento o piu genericamente gli stessi diritti (tranne il matrimonio vero e proprio e l'affidamento di un minore) a qualsiasi persona non eterosessuale, il problema è che in questo paese si va sempre da un estremo all'altro. Tra 20 anni i veri emarginati saranno solamente gli italiani, meglio se eterosessuali, con un lavoro (meglio se un attività propria in modo da farsi succhiare il sangue con estorsioni chiamate tasse), con fedina penale pulita ovviamente e con comportamenti etici e morali superiori alla norma. Corsia privilegiata e tappeto rosso a tutti gli altri, peggio sono e meglio è. Peccato che tra 20 anni io sicuramente non ci sarò piu in questo paese (e non ci metterò mai piu piede) e spero anche tante persone di buon senso, anzi spero proprio tutte. E chissà che questo paese diventi come il Venezuela o altri, un'accozzaglia di idealisti anti borghesi, di fannulloni, parassiti, delinquenti, che vivranno sulle spalle del welfare, sperando che lo stato non riesca più a farsi carico di questa spesa. Questo è destino che auguro a questo paese.

Ritratto di albauno

albauno

Lun, 13/01/2014 - 09:35

Allora diverrà necessario diventare tutti gay?

Ermetone

Lun, 13/01/2014 - 09:36

Io do una mia personale interpretazione della cosa: e' solo un problema economico.-Quante sono le coppie gay che vogliono un mutuo?Certamente molto meno delle coppie etero; e allora, molto fumo e poco arrosto!! Con pochi soldi ottengo un grande ritorno di immagine!E infatti il nostro e' sulla prima pagina del Giornale spendendo quattro soldi.-

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 13/01/2014 - 09:37

Edizione aggiornata del mio commento 09:32 : Potrei anche condividere la teoria di Crocetta. In tal caso, essendo io diverso da un culatone, se il culatone ha diritto al mutuo agevolato, io pretendo il mutuo gratis. Gratis l'interesse sul mutuo e, essendo non solo diverso ma molto diverso, gratis anche il capitale.

Alessio2012

Lun, 13/01/2014 - 09:38

Crocetta è un abusivo... il vero governatore della regione Sicilia è Cuffaro, in galera senza colpe!!!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 13/01/2014 - 09:40

Il problema è che i "normali" che per fortuna sono ancora la buona maggioranza,lasciano il "pallino" in mano a queste persone,per "valorizzare queste diversità",che nessuno dei "normali" sente il bisogno di "valorizzare".Altro problema è che i "normali" di ideologia "sinistrorsa",sono disposti a chiudere un occhio,pur di raggiungere una certa maggioranza politica,non importa come e con chi.

steali

Lun, 13/01/2014 - 09:45

Si definiscono unioni civili tutte quelle forme di convivenza fra due persone, legate da vincoli affettivi ed economici, che non accedono volontariamente all'istituto giuridico del matrimonio, o che sono impossibilitate a contrarlo, alle quali gli ordinamenti giuridici abbiano dato rilevanza o alle quali abbiano riconosciuto uno status giuridico. La classe delle unioni civili è molto variegata nel mondo e comprende un'estrema varietà di regole e modelli di disciplina: in particolare, le unioni civili possono riguardare sia coppie di diverso sesso sia coppie dello stesso sesso; il diritto non è rimasto indifferente all'evoluzione dei costumi ed esiste oggi un gran numero di provvedimenti legislativi che disciplinano le nuove unioni. Scrivete meglio l'articolo......

Ritratto di lohengrin08

lohengrin08

Lun, 13/01/2014 - 09:45

Il presidente siciliano è stato eletto perchè ai seggi dicevano: metti una crocetta quì.

steali

Lun, 13/01/2014 - 09:47

x albauno... Le coppie di fatto sono anche eterosessuali!!!!

Ritratto di mark 61

mark 61

Lun, 13/01/2014 - 09:48

. . Mah, dico io,. . . che cosa toglie alle "famiglie" una legge che regoli le unioni di fatto ?!!!!!!

Ritratto di kywest

kywest

Lun, 13/01/2014 - 09:53

"Non c'è nulla di più ridicolo di una vecchia checca..." Cit, dal film "Victor Victoria".

Ritratto di kywest

kywest

Lun, 13/01/2014 - 10:00

A parte le battute sono fermamente contrario ad una regolamentazione ad hoc delle coppie omo. I gay debbono potersi sposare esattamente come tutti gli altri con rito civile (la Chiesa pensi ai suoi problemi), con gli stessi diritti ma anche con gli stessi doveri. Mi sembra invece che mirino ad una sorta di succedaneo agevolato del matrimonio, fatto soprattutto di diritti.

enzo1944

Lun, 13/01/2014 - 10:01

............e cosa vi aspettavate da un amico di svendolino il pugliese,solo culo e camicia con i suoi amiconi??!!

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 13/01/2014 - 10:04

mark 61 13/01/2014 09:4 scrive: "Mah, dico io,. . . che cosa toglie alle "famiglie" una legge che regoli le unioni di fatto ?!!!!!!" - - - Bravo, lei ha proprio capito tutto di quanto in discussione centrandone il nocciolo. Lo sforzo interpretativo dev'essere stato soverchio, ora può riposarsi e riprendere fiato.

soldellavvenire

Lun, 13/01/2014 - 10:05

biricc - ma, alla fine, i soldi li hai presi? no, perchè in tal caso dammi le coordinate, prego: tengo famiglia

Ritratto di kanamara

kanamara

Lun, 13/01/2014 - 10:09

Onestamente, penso che Crocetta sia una persona intelligente e preparata (mi è capitato di sentirlo alla "Zanzara"); ma penso che questa moda dell'omosessualità derivi da un errore storico: in Cinese-mandarino egli/ella si scrive Ta e significa sia il maschile sia il femminile, perchè prima di Mao Ze Dong non si distingueva tra i sessi in letteratura, come se "Persona/o" definisse sia il maschile sia il femminile (non vorrei che qualcuno, finiti gli argomenti politici si erga apaldino dell'omosessualit fraintendeno sia la storia sia la grammatica (mi viene in mente ad esempio, anche B.Obama).

roberto.morici

Lun, 13/01/2014 - 10:09

@soldellavvenire (quello "tramontato" contro il Muro?). Nel senso che l'omolfilia, freudianamente parlando, non sarebbe altro che l'incoffessabile desiderio della normalità?

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Lun, 13/01/2014 - 10:32

Ho la vaga impressione che non c'entri niente il valore della diversità. C'entra invece il calo delle richieste di mutuo per la prima casa e questa "liberalizzazione" potrebbe essere un metodo per aumentarle. Insomma, un incentivo alle banche e all'edilizia. Si sono fatti una domanda: " Chi è che si fa inculare facilmente ed è anche contento? "...e si sono dati una risposta. Come al solito, si nascondono dietro ai principi per imbrogliare meglio. In definitiva, sono solo dei volgari approfittatori.

eureka

Lun, 13/01/2014 - 10:36

Lo sapevo che alla fine si finisce con penalizzare le coppie regolari che alla fine verremo messi all'indice. A forza di chiedere diritti per i gay diventeranno anormali le famiglie regolari.

Rossana Rossi

Lun, 13/01/2014 - 10:37

Incredibile...il mondo va alla rovescia è c'è anche chi trova giustificazioni.........'sti rossi che non vincono mai alle elezioni direbbero che la madre è una zoccola pur di accaparrarsi il potere.....e c'è chi li giustifica.....povera Italia!

gardim

Lun, 13/01/2014 - 10:39

Cara giornalista autrice del pezzo, premesso che sono abbondantemente etero, è chiaro come nell'Italia di oggi i gay siano abbondantemente lasciati a loro stessi, discriminati dalla maggior parte dei bigotti che vivono nel nostro paese e con davanti una vita molto molto difficile. Un aiuto a questa gente non è un torto agli etero, bensì un modo di ripagarli di tutta la crudeltà che ricevono per il solo fatto di amare persone dello stesso sesso. Attenzione: è importante che chi concede questi mutui agevolati vigili affinchè la gente poi non se ne approfitti, altrimenti girano le scatole (e pure parecchio) pure a me.

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Lun, 13/01/2014 - 10:39

Premettendo che il 95% delle coppie di fatto sono etero, quindi no si capisce né Crocetta che parla di "diversità", né l'articolista che spara un bel "dici coppie di fatto, leggi gay", andiamo dritti al punto della questione: è giusto che a chi NON si assume doveri come coppia ( le "coppie di fatto", etero o gay che siano) gli vengano però garantiti diritti ? Il nocciolo della questione è tutto qui e non di certo la questione in compagnia di chi uno si toglie i pantaloni quando va a letto in casa sua. Però metterla sulla questione doveri/ diritti fa domandare se sia giusto negare a determinate categorie di coppie la possibilità di promettersi di fronte allo stato fedeltà, assistenza e coabitazione, se queste lo richiedono... ma la questione del matrimonio alle coppie omosex esula da questo commento. Per il momento, se si parla di coppie di fatto chi decide di non esistere per lo stato deve venire ignorato dallo stato, altro che mutui agevolati o "registri delle unioni civili" ( basta ed avanza uno stato di famiglia) a spese delle tasse di tutti !

a.zoin

Lun, 13/01/2014 - 10:39

Dimenticavo che ciò che Crocetta sta facendo, è se il governo non interviene, ci fà intendere che la politica è TOTALMENTE MARCIA e che coloro che la rappresentano, passeranno alla storia come l`imperatore NERONE. SVEGLIAMOCI ITALIANI!!!

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Lun, 13/01/2014 - 10:43

In aggiunta al mio commento precedente, spero che gli elettori di chi è contrario alle coppie di fatto chiedano a gran voce ai loro rappresentanti in Parlamento di abolire tutte le agevolazioni per i conviventi di senatori e deputati, come invece è previsto attualmente, perchè non si dovrebbe predicare bene e razzolare male...

soldellavvenire

Lun, 13/01/2014 - 10:43

roberto.morici - logicamente, nessun "-filo" (amante, amore) può ambire a diventare "-fobo" (paura, odio) a me sembrano più "normali" i primi, i malati sono i secondi, che per fortuna, sono solo minoranza: ma c'è la cura! un bel "chissenefrega"

soldellavvenire

Lun, 13/01/2014 - 10:50

@Maria Teresa Conti - grazie, signora, di aver corretto il sottotitolo: noi comunisti lavoriamo per la redazione. mi aspetterei almeno un gettone, per la segnalazione...

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 13/01/2014 - 10:50

Fischsuppe "Oechsle" 5,90 € faccio notare che Fishsuppe significa zuppa di pesce.

Ottorino

Lun, 13/01/2014 - 10:59

1. Piu' del 90% delle coppie di fatto sono composte da partner eterosessuali 2. L'aumento annuale di queste coppie e' molto superiore alle coppie sposate 3. Sebbene le coppie di fatto abbiano uno stile di vita praticamente identico alle coppie sposate, esse non beneficiano degli stessi diritti delle coppie sposate La legge proposta in Sicilia vorrebbe favorire la maggioranza delle nuove coppie che vengono ancora discriminante dalla legge a causa di una scelta di vita (non sposarsi) o di una scelta personale riguardo la preferenza sessuale. Cari omofobi che scrivete su questo sito, trovate tutto questo sbagliato? Io no

biricc

Lun, 13/01/2014 - 11:01

Soldellavvenire mi dispiace per te ma io non ho nulla a che fare con questa storia ammesso che tu abbia capito la barzelletta.

eglanthyne

Lun, 13/01/2014 - 11:01

In Sicilia,con 'i sor Rosario, hanno fatto un gran bel CHIAPPO!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 13/01/2014 - 11:08

Il mondo alla rovescia. O, meglio: invertito.

Luigi Farinelli

Lun, 13/01/2014 - 11:11

Può meravigliarsi solo chi segue la stampa di regime (sinistrosa, politicamente corretta e "progressista") e non viene VOLUTAMENTE informata (tranne quando il Parlamento esegue un blitz varando certe leggi) sui diktat che la Commissione Europea impone a tutti i suoi Stati membri (poveri loro!) in materia di ultralaicismo. La Genovefa Idem aveva recepito queste istanze che impongono fra l'altro di dare corsie preferenziali ai rappresentanti LGBT (Lesbiche, Gay, Bisessuali, Transessuali) sia nella ricerca di lavoro che nell'affidamento di nuove case, di fare propaganda LGBT sin dalle elementari e sui posti di lavoro e abolire il veto dei genitori per i i 14enni che chiedessero di frequentare adulti di loro volontà (sbolognamento dell'efebofilia, in attesa dello sbolognamento della pedofilia che, vogliate o no, fa già parte dei programmi dell'EU). Queste istante sono sempre state recepite dal Ministero "Pari" Opportunità, quinta colonna dell'ultralaicismo malthusiano e massonico, del gender, dell'omosessualismo, dell'aborto libero e garantito, dell'eutanasia, del malebashing (tendenza radical-femminista per denigrare il maschio in tutte le forme, media, film, spot pubblicitari ecc. per attaccare ogni principio di autorità e mirare alla disgregazione della famiglia eterosessuale). Queste sono le istanze politicamente corrette, "progressiste", base del pensiero unico omologato che stanno creando la "società liquida" e femminilizzata (quindi debole e imbelle) composta di schiavi androgini, future galline d'allevamento in batteria per gli "illuminati" al potere (al potere senza avere mai avuto deleghe da alcuno).

82masso

Lun, 13/01/2014 - 11:12

Per la cronaca, leggendo da altre parti, la notizia non è propriamente come è stata riportata qui (uguali diritti non più diritti). Ma l'importante è far abbaiare i bananas, come dare la pappa quotidiana al proprio bau bau in poche parole.

rokko

Lun, 13/01/2014 - 11:19

I mutui agevolati in oggetto sono per le giovani coppie; la novità è che sono estese alle coppie di fatto, quindi anche non sposate e non etero. In che modo sarebbero discriminati gli etero, se è dato saperlo ?

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 13/01/2014 - 11:20

Evidentemente gli "omo" sono un bacino di voti da valorizzare. Al punto di volerli equiparare alla famiglia naturale, attribuendo loro diritti e tutele che hanno senso solo per la famiglia naturale, che è la cellula della società.

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 13/01/2014 - 11:25

franco-a-trier_DE 13/01 10:5 scrive: "Fischsuppe "Oechsle" 5,90 € faccio notare che Fishsuppe significa zuppa di pesce" - - - Herrrr DE : Premesso che Fischsuppe non era poi così arduo da capire cosa sia, mi dica invece cosa, significa e magari anche cosa c'entra con l'articolo in questione, il/la "Oechsle"; altrimenti non mi do pace.

disalvod

Lun, 13/01/2014 - 11:26

IO CREDO CHE ORMAI ABBIAMO TOCCATO IL FONDO.ED IL POPOLO PERCHE' NON REAGISCE A QUESTO AFFRONTO?

il corsaro nero

Lun, 13/01/2014 - 11:29

@ gardim: "è chiaro come nell'Italia di oggi i gay siano abbondantemente lasciati a loro stessi, discriminati dalla maggior parte dei bigotti che vivono nel nostro paese e con davanti una vita molto molto difficile". Infatti deve essere difficile la vita di Vendola, Tiziano Ferro, Roberto Bolle, Signorini, Paola Concia,Cristiano Malgioglio,Rosita Celentano, Vladimir Luxuria, tanto per citarne alcuni,senza parlare dei vari assi dello sport e dei tanti onorevoli che siedono in Parlamento!!!! Che vitaccia!!! Se non lo sa, i gay hanno costituito una lobby che è una delle più potenti non d'Europa, ma del mondo!!! Tutti diritti, ma niente doveri!!!

soldellavvenire

Lun, 13/01/2014 - 11:47

@biricc mi scuso. dalla conclusione mi sembrava un fatto di "vita vissuta"

BlackMen

Lun, 13/01/2014 - 11:58

Ecco questo è grave. La lotta deve essere per la partià dei diritti. Questo contrappasso etico non deve esistere!

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Lun, 13/01/2014 - 12:00

X steali e Ottorino: sostenete il diritto alla parità di trattamento per le coppie di fatto che “non accedono volontariamente all'istituto giuridico del matrimonio” o che “vengono ancora discriminante dalla legge a causa di una scelta di vita (non sposarsi)”. Sono d’accordo nel riconoscere parità di diritti (e di doveri) a coloro che, pur volendo costituire una famiglia, non possono farlo a causa delle leggi vigenti (e qui mi riferisco in particolare ai gay, per i quali sono favorevole ad una forma giuridica di riconoscimento), ma non sono d’accordo a riconoscere diritti a chi aggira i doveri “volontariamente” o per “scelta di vita”. Sarebbe come dire, di fronte ad una offerta di lavoro: il lavoro non lo voglio, ma ho diritto allo stipendio!

woofer65

Lun, 13/01/2014 - 12:05

E' troppo chiedervi di leggere tutto l'articolo e non fermarvi al titolo? Non di discriminazione si tratta, bensì di equiparazione. Tra l'altro si legge che sui registri delle unioni civili, gli omosessuali non sono neanche la maggioranza.

giovanni PERINCIOLO

Lun, 13/01/2014 - 12:09

Scopro a settantaquattro anni che "un fatto di civiltà" risiede tutto in un buco di c..o! Congratualzioni all'ineffabile signor crocetta che mi ha aperto gli occhi! Io sono troppo vecchio ormai ma i giovani, sapendo che non é ancora richiesta la prova provata (tipo verifica verginità per intenderci), avrebbero tutto l'interesse a dischiararsi gay. Mutui agevolati, precedenza nelle assunzioni perché non possono essere discriminati.....

Maximus

Lun, 13/01/2014 - 12:09

Articolo delirante. Semplicemente la regione amplia alcuni benefici che prima erano solo di coppie sposate a tutte le coppie di fatto registrate (a prescindere dal sesso). Nessun favoritismo/discriminazione. Tanto più che, statisticamente, le coppie omosessuali in lizza saranno sempre la nettissima minoranza. E all'ampliamento del pool di candidati, amplia anche i fondi. Punto. Tra l'altro rimangono tutti i criteri di preferenza (figli a carico,...). Poi il bello è che vi smentite da soli. A metà articolo: "Si dice coppie di fatto, ma si legge omosessuali". A fine articolo: "Tra gli iscritti le coppie gay non sono nemmeno la maggioranza". Geni.

giovanni PERINCIOLO

Lun, 13/01/2014 - 12:13

Guido-, pipporm. Cosa succede?? vi brucia l'ultimo massaggio allo sfintere???

Ritratto di mina2612

mina2612

Lun, 13/01/2014 - 12:22

@enzo1944.... eheheh... anche la camicia?

Ritratto di mina2612

mina2612

Lun, 13/01/2014 - 12:24

Sicilia: alle coppie omo mutui agevolati per l'acquisto della casa. Puglia, Vendola dà 170mila euro a chi vuole cambiare sesso... due ottimi messaggi per i nostri ragazzi!

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Lun, 13/01/2014 - 12:37

Cocetta è un filoculattoniano, però i soldi per queste cosa dovrebbe trovarli con il culo suo! Caro Crocetta, sei un eterofobo...razzista , qualcosa da dire?

marvit

Lun, 13/01/2014 - 12:38

E perchè non una legge che vieta agli etero di sedersi sulle panchine dei parchi pubblici?? O i ristoranti con avvisi:vietato l'ingresso agli animali e agli etero??

mariolosi

Lun, 13/01/2014 - 12:42

gli eterosessuali ormai sono minoranza quindi non conviene tutelarli

uprincipa

Lun, 13/01/2014 - 12:45

Ma dove è scritto che discriminano gli etero???? Voi stessi scrivete " A loro (le coppie di fatto), se iscritte da almeno un anno al registro delle unioni civili, si estende la possibilità di accedere ai mutui agevolati per la prima casa"...c'è scritto ESTENDERE !!!! Quindi le coppie di fatto (che non sono solo le coppie gay ma in maggioranza coppie etero!!!!) avranno le stesse possibilità delle coppie civili...e qual'è il problema????? Forse dovete far sfogare quei quattro mentecatti omofobici che scrivono commenti su questo giornale visto che altri modi di sfogarsi non hanno, repressi come sono?????

steali

Lun, 13/01/2014 - 13:21

Ma leggete bene l'articolo voi che vomitate insulti.... Perchè le stesse cose non le dite ai conviventi dei parlamentari anche del vostro schieramento?

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 13/01/2014 - 14:06

abj14 extrcomunitario venuto dal nulla te lo spiego , siccome la gente dice che una zuppa di pesce in Germania non costa questo prezzo io ho messo il portale, sei mica congolese per caso.

ritardo53

Lun, 13/01/2014 - 14:08

Crocetta non sa gestire al meglio il suo culo e vorrebbe gestire gli altri, hahahahaha ma che se ne vada all´eros center di Amburgo, forse li potrà imparare a gestire tante cose strettamente che lo riguardano.

poli

Lun, 13/01/2014 - 14:14

Questi sono quelli della decrescita felice, che vorrebbero imporre a tutti la loro ridicola ideologia. La cosa più assurda è che ci sono partiti(pardon, "movimenti") delegati a governarci.Confermo ancora piu' forte,abbasso i FROCI.

egi

Lun, 13/01/2014 - 14:15

Sono bravi metterlo e prenderlo a noi poveri imbecilli che invece di bastonare stiamo zitti come pecoroni.

roseg

Lun, 13/01/2014 - 15:16

L'ultima speranza è PUTIN.

LUCIO DECIO

Lun, 13/01/2014 - 17:33

ma in sicilia,il governatore come lo chiamano ,arrusu o puppu o sukaminchia puru

angelovf

Lun, 13/01/2014 - 17:56

Quando vi mettete in testa che l'Italia è il paese dei ricchioni?

roberto.morici

Mar, 14/01/2014 - 21:01

@angelovf. Non esageri; e per quanto mi riguarda personalmente non avrei più nemmeno l'età trovandomi, abbondantemente, ben oltre la fatidica Zona Cesarini.