Il segreto da nascondere: l'omicidio di Gheddafi

Il raìs sarebbe stato eliminato per coprire i 50 milioni per la campagna di Sarkò

Cinquanta milioni di euro sborsati da Muammar Gheddafi per la corsa all'Eliseo e la sospetta esecuzione del colonnello sono i cadaveri nell'armadio dell'ex presidente francese Nicolas Sarkozy. Non a caso la guerra della Nato in Libia è scattata il 19 marzo 2011 con un bombardamento dei caccia francesi sulle forze di Gheddafi, che stavano per travolgere i ribelli a Bengasi. I fantasmi libici, sempre seccamente smentiti con sdegno da Sarkozy, sono riapparsi con il clamoroso fermo di ieri. Nelle telefonate intercettate e con le pressioni su un giudice, l'ex capo di stato si preoccupava proprio delle indagini sui presunti fondi di Gheddafi alla sua campagna elettorale che lo portò all'Eliseo nel 2007.

Il primo ad accusare Sarkozy di aver accettato i milioni di Tripoli per farsi eleggere era stato Saif el Islam, figlio ancora vivo del colonnello, tre giorni prima dell'attacco Nato. Il 25 ottobre 2011 l'ex primo ministro libico, Baghdadi Ali al-Mahmoudi, fuggito ed arrestato in Tunisia ammetteva durante un interrogatorio: «Ho supervisionato personalmente il dossier del finanziamento di Tripoli alla campagna di Sarkozy».

Un anno dopo l'attacco Nato in Libia, fra smentite e querele salta fuori che Brice Hortefeux, diventato ministro durante la presidenza Sarkozy, chiuse l'accordo il 6 ottobre 2006 in una riunione con Abdullah Senussi, cognato del colonnello ed il trafficante d'armi Ziad Takieddine. L'accordo era riportato in un documento firmato da Mussa Kussa, allora capo degli onnipresenti servizi segreti libici ed oggi riparato in Qatar. I soldi sarebbero stati versati segretamente da Bashir Saleh, capo di gabinetto del colonnello. La storia è stata confermata da Moftah Missouri, l'interprete personale del rais libico.

Sarkozy accoglieva Gheddafi dei tempi d'oro a Parigi, come «il fratello leader». Se è vera la storia del finanziamento illecito il colonnello l'avrebbe resa pubblica, per sbugiardare il presidente francese, nel caso fosse stato processato. Il 20 ottobre 2011, quando la colonna di Gheddafi venne individuata e bombardata da due caccia Rafale francesi, il rais era stato preso vivo, ma poi gli hanno sparato il colpo di grazia. «Nei giorni precedenti c'erano state diverse missioni tattiche di almeno 9 elicotteri su Sirte (dove si nascondeva il colonnello nda) - racconta a il Giornale una fonte Nato - Uno inglese e gli altri francesi, che colpivano obiettivi mirati». La fine di Gheddafi iniziò con una telefonata a Damasco, dal suo apparecchio satellitare, intercettata dalla Nato. I piloti dei caccia francesi ed un Predator americano fornirono continue informazioni sulla colonna del colonnello in fuga alla base Nato di Napoli e a Poggio Renatico, che gestiva le operazioni aeree. Parte di queste informazioni venivano girate ai corpi speciali e all'intelligence alleata, al fianco dei ribelli a Sirte.

«L'impressione è che dopo il primo gruppo di insorti che catturarono Gheddafi vivo sia arrivato un secondo, che sapesse esattamente cosa fare e avesse ordini precisi di eliminare i prigionieri» ha spiegato una fonte riservata de il Giornale allora impegnata nel conflitto. Una parte dei rivoluzionari voleva portare Gheddafi a Misurata, come testimoniano le urla nei video registrati dai telefonini. Poi qualcuno del secondo gruppo, con l'ordine di uccidere, dev'essersi avvicinato al colonnello sanguinante, ma vivo, per il colpo di grazia in mezzo alla confusione.

Mesi dopo, Mahmoud Jibril, che è stato primo ministro ad interim, dopo la caduta del regime, confermava alla tv egiziana: «Un agente straniero mescolato ai rivoluzionari ha ucciso Gheddafi».

www.gliocchidellaguerra.it

Commenti
Ritratto di Riky65

Riky65

Mer, 02/07/2014 - 09:18

Sarkò è il responsabile ( per concause dirette) della morte di tutti quei migranti che partiti da una Libia senza regole e senza capi in preda al caos permette a scafisti e organizzazioni criminali di fare quello che vogliono!Grazie Sarkò grazie Francia!!!

Accademico

Mer, 02/07/2014 - 09:25

Ullallà... le diable fait des pots, pas les couvercles! Solo adesso, sapremo finalmente - tutta - la verità su Ustica.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 02/07/2014 - 09:34

ecco perché i francesi erano i primi a bombardare :-) e i PSICOSINISTRONZI ci ricamavano sopra per insultare Berlusconi: ipocriti!!!!!!!!!!!!!

External

Mer, 02/07/2014 - 09:40

Ci sono voluti alcuni anni ma il nano ridacchiante e stato sputtanato anche lui. Attendiamo che escano fuori anche le implicazioni della merkellona, d'altronde chi ridacchia in compagnia è un ladro ed una spia.

giovauriem

Mer, 02/07/2014 - 09:45

i vigliacchi politici italiani,cosa fecero per evitare tutto ciò? visto che l'italia era il primo partner della libia in importazioni e esportazioni, il signor napolitano fece fuoco e fiamme perché l'italia concedesse le basi sul territorio italiano per l'attacco a Gheddafi,sono 50 anni che in italia si fa una politica ant'italiana e a favore di interessi stranieri in cambio di un gruzzolo ai nostri politici quasi sempre di sinistra

blackbird

Mer, 02/07/2014 - 09:52

Bella sopporta! C'è forse qualcuno che crede ancora che Clinton scatenò la guerra contro la Serbia (la prima combattuta dall'Italia senza mandato parlamentare) per amore della "Libertà"? Lo sanno tutti, c'è stato anche un film con Dustin Hoffman, che fu decisa per "distogliere" l'opinione pubblica dagli scandali sessuali. Altro che processo in Francia, Sarkozy dovrebbe essere processato per crimini contro l'umanità!

zuma56

Mer, 02/07/2014 - 09:56

Grazie a Sarkozy abbiamo speso centinaia di milioni di € è ucciso migliaia di persone per sostituire un dittatore con una manciata di altri dittatori. Probabilmente l'unica che ne ha tratto giovamento è la Total. Per fortuna ora mi sembra che il nano francese abbia perso la voglia di sogghignare.

Ritratto di pravda99

pravda99

Mer, 02/07/2014 - 10:00

Nei giorni in cui Gheddafi era sparito e in fuga, scrivevo:"Sicuramente Forze Speciali Francesi e Britanniche sono gia' sul terreno per catturare e finire il testimone scomodo".

Ritratto di lorenzo74

lorenzo74

Mer, 02/07/2014 - 10:22

Io non so se questa cosa sia vera, mi sembra troppo grossa, ma in ogni caso ricordo quando sghinazzava assieme alla Merkel! Ora non ride più. E anche la Merkel, invece di ridacchiare pensi a far si che la sua Germania finisca di pagare i danni di guerra, dopo che ha distrutto mezza europa (e anche adesso ci sta riprovando)!!

macchiapam

Mer, 02/07/2014 - 10:25

La versione della vicenda è certamente plausibile, dal momento che mai nessuno si è preoccupato di dare ragioni valide dell'aggressione a Gheddafi. Peccato, poi, che a quella iniziativa si sia volonterosamente associato il presidente Napolitano mediante l'attivismo del ministro degli Esteri, mentre il capo del governo, palesemente in disaccordo, restava in silenzio. E' davvero ora che, una buona volta, si diano agli italiani spiegazioni di un'impresa costosissima e soprattutto micidiale a riguardo degli accordi presi con Gheddafi per limitare le partenze dei "migranti".

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Mer, 02/07/2014 - 10:26

mortimermouse, i PSICOSINISTRONZI, essendo mononeuroni/muniti accusano Berlusconi di ogni cosa, anche del cambiamento climatico. Solno LIMITATI......... In pratica sono utili come le zanzare!

gian paolo cardelli

Mer, 02/07/2014 - 10:30

Pravda99, bravo: ed ora ci spieghi perchè voi "di sinistra" davate la colpa a Berlusconi per quanto stava accadendo laggiu'... e prima di rispondere pensi bene al ruolo mitigatore del fu-rais sui flussi di immigrati clandestini che adesso hanno mandato in frantumi le poche forze navali che abbiamo...

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 02/07/2014 - 10:37

E noi abbiamo partecipato attivamente all'eliminazione di Gheddafi. Con la benedizione istituzionale del Colle che smaniava, letteralmente, per un sollecito "intervento umanitario".

gigi0000

Mer, 02/07/2014 - 10:39

Se n'è parlato sin dai primi giorni, non è una novità. Forse sarebbe il caso d'indagare sull'estrema fretta d'agire anche della Gran Bretagna, che non credo fosse dettata solamente dalla voglia d'accaparrarsi il petrolio ed i commerci col Nord Africa. Ed i tedeschi, finti neutrali? In ogni caso, tutte le guerre per portare la democrazia, si sono rivelate contro la democrazia e sono costate milioni di morti.

Anonimo (non verificato)

gneo58

Mer, 02/07/2014 - 10:48

la ruota gira e tutti i nodi vengono al pettine prima o poi - per i comuni mortali sono dolori, per certa gente invece chissa' come c'e' sempre una scappatoia o quanto meno cascano sempre in piedi - ci sara' un po' di polverone e poi.....tutto come prima.

elgar

Mer, 02/07/2014 - 10:57

A Sarkò i soldi illeciti. A noi i migranti del dopo Gheddafi e mare nostrum. Berlusconi allora capo di governo inascoltato e amareggiato nonché accusato di esser amico di Gheddafi. Sarkò si faceva finanziare la campagna elettorale e lo tradiva. Ora capisco tutta quella fretta di bombardare senza consultarsi con nessun partner europeo. Bravo. Ridi un altro po': Anzi ride bene chi ride ultimo.

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 02/07/2014 - 11:27

La gelosia è una brutta bestia!!! Berlusconi aveva una buona amicizzia con Gaddafi,e aveva concluso buoni affari per l`Italia, lo sbaglio di tutto ciò, è che Berlusconi , NON ERA COMUNISTA E NON ERA BENVOLUTO IN EUROPA, DAI ( kamarade-komunisti )PARLAMENTARI. Ciò dimostra , la freddezza dell`Europa, verso l`aiuto per quei poveri disgrazziati che approdano sulle coste Italiane.

paco51

Mer, 02/07/2014 - 12:07

Sicuramente qualcuno vendicherà la morte del Colonnello. Noi siamo un popolo di voltagabbana, inaffidabile e che ti spara alle spalle. Il tempo farà giustizia anche perché ci siamo rovinati con le nostre e altrui mani.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Mer, 02/07/2014 - 12:13

...Ancora una volta il Cavaliere, con ragionevolezza e lungimiranza, si schierò dalla parte giusta ma, come al solito, venne accusato di interessi personali ed a vincere il "tiro alla fune" furono, ancora una volta, gli acefali. In seguito, tanti altri nodi verranno al pettine, ma sarà tardi per rifarsi. Sarkò! Ne il suo Paese ne lei mi siete mai stati simpatici, vuoi per aver dato asilo politico ai terroristi autori di efferati delitti nel nostro Paese vuoi per le sue "scimmiottate" dirette al nostro governo. Intanto, Sarkò! La parte buona degli italiani, per il momento, restituisce le "scimmiottate", questa volta a ragion veduta.

emulmen

Mer, 02/07/2014 - 12:33

ma qualcuno ha ancora dei dubbi? fin dal gennaio 2011 era apparso subito chiaro che Francia e Germania volevano far fuori Berlusconi che con la sua amicizia col colonnello libico stava traendo numerosi vantaggi per le imprese italiane (=commesse miliardarie) e quidni bisognava fermarlo..quale modo migliore che attaccare il regime libico? e non a caso al Bildeberg dello stesso anno si decise di far fuori il cavaliere (e chi c'era a rappresentare l'Italia? MARIO MONTI, guarda caso le coincidenze della vita...). E grazie a questa politica dissennata ora ci troviamo con migliaia di disperati che approdano (e muoiono) sulle nostre coste senza che questo cavolo di Europa faccia qualcosa per fermare questa strage. E ricordate che anche in questo Berlusconi e Gheddafi avevano stretto un accordo di ferro e difatti non arrivava quasi più nessuno a Lampedusa ecc...quindi è vero: SARKOZY E LA MERKEL SONO LORO CHE HANNO LE MANI SPORCHE DI SANGUE INNOCENTE, COME HA FATTO RILEVARE GIUSTAMENTE SALVINI DELLA LEGA!!!

kayak65

Mer, 02/07/2014 - 12:41

oltre a sarko ora anche I pecoroni comunisti rossi non ridono piu'! se avessero un briciolo di intelligenza si accorgerebbero che con la morte di gheddafi ci siamo riempiti di clandestini, rifiutati dall'europa, di tasse per pagare la Guerra e l'operazione morte nostrum e abbiamo salvato il c..o al pagliaccio francese che ci ha deriso pubblicamente davanti al mondo intero. ma come recita un film: che te lo dico a fare..spiegarlo alla sinistra e' come parlare ai muri

meloni.bruno@ya...

Mer, 02/07/2014 - 13:07

Andatevi a rileggere i miei commenti riguardo la combine di Sarkozy contro Gheddafi,il francoungherese che oltre di persona si era impegnato di far eliminare Gheddafi per i debiti nei suoi confronti,ci sono documenti dove dimostrano i suoi incontri con i ribelli addirittura 2 anni prima del conflitto.

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Mer, 02/07/2014 - 13:24

«L'impressione è che dopo il primo gruppo di insorti che catturarono Gheddafi vivo sia arrivato un secondo, che sapesse esattamente cosa fare e avesse ordini precisi di eliminare i prigionieri» AVEVO SEGUITO LA VICENDA DA VICINO E MI SENTO DI CONFERMARE CHE POSSA ESSERE UNA RICOSTRUZIONE PIUTTOSTO PLAUSIBILE.

agosvac

Mer, 02/07/2014 - 13:32

Egregio givauriem, ma come, io faccio un commento lungo ed esauriente cercando di evitare il nome del colpevole principale e lei mi stampa quel Napolitano che non avrebbe assolutamente dovuto comparire??????

Aleramo

Mer, 02/07/2014 - 14:00

Partigiani che catturano un dittatore in fuga e agenti stranieri che lo assassinano: è Tripoli 2011 o Dongo 1945?

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 02/07/2014 - 14:03

mi sembra che qualche lettore sia un nostalgico del predone del deserto o ppure o letto male? External aspetta e spera intanto godi come te lo sta facendo la Merkel ..poi si vedrà, ciao caro compagno.

kayak65

Mer, 02/07/2014 - 14:09

agosvac scusi se mi intrometto ma Napolitano e' il complottista per eccelenza.le spiego: trascinando l'italia in Guerra con Berlusconi come presidente del consiglio italiano,il vecchio al colle si e' assicurato l'amicizia degli stati uniti e dell'altra europa cioe' I fabbricanti di armi e banchieri e nello stesso tempo ci ha messo in ulteriore difficolta' economica perche' si sa le guerre costano e mantenere I clandestini sbarcati sulle ns coste costa ancora di piu'.questa difficolta' aggravata dalla crisi mondiale, ha permesso di estromettere il cav facendolo apparire come incapace di gestire la situazione, e come confermato da fonti giornalistiche e interviste recentemente pubblicate, il complotto ordito ha funzionato alla perfezione.del resto monti letta el'attuale renzi ha fatto molto peggio, e I dati lo confermano. ci mettiamo poi che in italia abbiamo gli unici comunisti a favore della Guerra quando marx predicava che la Guerra e' il portafoglio dei ricchi e lo sterminio dei proletari, non c'e' che dire che il presidente Napolitano conscio di questa stupidita' celata nei suoi detrattori ha fatto proprio bingo. ora giorno per giorno scopriamo le nefandezze commesse dal francese e dall'italiano in nome di una liberta' che vera non e', ma solo per interessi personali e di poltrona. come non dar ragione a questo punto a chi vede come problema nazionale un presidente di parte fautore di guerre e dispotico fino ad impedire il libero voto nominado solo burattini ligi al gioco politico da lui ideato?

ex d.c.

Mer, 02/07/2014 - 14:45

La guerra in Libia è stato un errore , un massacro immane ed ha lasciato un Paese nella totale ingovernabilità. Le responsabilità del governo francese sono certe

ciccilla

Mer, 02/07/2014 - 14:57

Caro Fausto!50 milioni di mancetta a Sarcozy è un fatto curioso ma poco importante. Mi piacerebbe sapere che fine hanno fatto MILIARDI(90-100 circa) dei Fondi Sovrani libici depositati nelle banche francesi. Non mi risulta loro ritorno in patria? Ne sa qualcosa lei,gentile Fausto?

maleo

Mer, 02/07/2014 - 15:04

Alerano bravo!la Storia,quella vera,non quella dei testi scolastici,insegna che i traditori del Popolo e i bugiardi stanno sempre dalla stessa parte:quella rossa.Purtroppo non é una fissazione dia fascisti,ma una amara veritá.Pensare che dopo tutti questi anni ci sia ancora gente legata al sergreto sulla fine del Duce,non fa ben sperare sulla rivelazione della fine del Rais.Intanto godiamoci le conseguenze:migrazinone fuori controllo,contratti bruciati ed economia distrutta....

giovanni06

Mer, 02/07/2014 - 15:06

peccato che siamo un popolo senza dignità invidiosi e rancorosi come pochi incapaci di guardare la realtà delle cose e buoni solo a salire sul carro dei vincitori. 40 % di noi è stato capace di dare ancora fiducia a questa sinistra che con fare sinistro ha fatto di tutto per portare l'Italia nel baratro. Complimenti

Ritratto di robertoguli

robertoguli

Mer, 02/07/2014 - 16:09

Biloslavo alla grande scatena una serie di commenti infuocati! Convengo sia più interessante leggere Fausto che i giochi d'amore dei nostril calciatori. Distinti saluti.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 02/07/2014 - 16:17

É,adesso Cosa dice il compare Italiano Napolitano, che il suo compare Francese Sarkozy viene messo sotto accusa per corruzione?, certo che i komunistronzi che allora criticavano Berlusconi di essere amico di Ghedaffi dovranno sputarsi in faccia dalla vergogna di aver appoggiato uno come Napolitano reo di aversi venduto a Sarkozy, é di aver scritto dei commenti talmente offensivi verso Berlusconi da Dover essere presi a schiaffi é a calci in culo!,ma questa gentaglia é fatta di quella materia che io faccio quando vado al bagno, é io non credo che loro hanno una coscienza per fare un esame di questa ed ammettere che Berlusconi aveva Ragione di non fare la Guerra contro la Libia, é che Napolitano e Sarkozy hanno le mani che grondano del sangue di 50,000 persone!.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 02/07/2014 - 16:18

É,adesso Cosa dice il compare Italiano Napolitano, che il suo compare Francese Sarkozy viene messo sotto accusa per corruzione?, certo che i komunistronzi che allora criticavano Berlusconi di essere amico di Ghedaffi dovranno sputarsi in faccia dalla vergogna di aver appoggiato uno come Napolitano reo di aversi venduto a Sarkozy, é di aver scritto dei commenti talmente offensivi verso Berlusconi da Dover essere presi a schiaffi é a calci in culo!,ma questa gentaglia é fatta di quella materia che io faccio quando vado al bagno, é io non credo che loro hanno una coscienza per fare un esame di questa ed ammettere che Berlusconi aveva Ragione di non fare la Guerra contro la Libia, é che Napolitano e Sarkozy hanno le mani che grondano del sangue di 50,000 persone!.

gneo58

Mer, 02/07/2014 - 16:50

le "stronzate" che si fanno prima o poi tornano indietro - attenta Merkel, la prossima potresti essere tu....

@ollel63

Mer, 02/07/2014 - 17:32

sì, ma non dite queste cose ai hoglioni komunisti sellati e grillati. Il responsabile d'ogni male, d'ogni intruglio e affari sporchi, per lor sinistrati sellati e grillati è solo e ancora uno solo, inutile dire chi.

@ollel63

Mer, 02/07/2014 - 17:37

uno dopo l'altro scorrono davanti a Lui, seduto placido e sereno sulla riva di quel famoso fiume, i cadaveri incarogniti dei ridanciani sinistrati d'oltralpe e sott'alpe.

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Mer, 02/07/2014 - 17:53

E vabbeh hanno ammazzato un macellaio stupratore, dittatore pedofilo, meglio cosi il colpo di grazia é stato troppo svelto io lo avrei legato dietro una jeep e sarei partito fino a Bengasi, e se sarebbe rimasto ancora qualcosa del pedofilo macellaio, lo avrei dato in pasto ai pesci.

laran

Mer, 02/07/2014 - 18:01

E' dai tempi dall'affaire dei diamanti del Centrafrica (il buon Giscard, ve lo ricordate ?) che i francesi si organizzano le guerre per incrementare taluni vantaggi presidenziali. Cosa credete sia servito adesso il Mali..a portare pace e benessere ? Certo..come no !

scipione

Mer, 02/07/2014 - 18:12

Ricordo i commenti ridanciani idioti ,su questo blog,dei sinistronzi di merda,che inneggiavano ai " sorrisetti " idioti e criminali del pagliaccio francese e della frau culona. Dicevano,tra l'altro,i sinistronzi,: "Berlusconi fa ridere il mondo intero ".Ora vorrei chiedere ,a quelle facce di merda,se hanno capito CHI fa ridere il mondo intero e se si sono resi conto quale grande statista e' Berlusconi che difendeva gli interessi degli italiani ( compresi i loro ).

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 02/07/2014 - 18:15

Ridi pagliaccio.......certo che vedere Berlusconi accodarsi alla guerra voluta dal nano francese per tappare la bocca a Gheddafi e' stato vergognoso.

Ritratto di pinox

pinox

Mer, 02/07/2014 - 18:27

complimenti anche alla moglie........ il delinquente suscita sempre un certo fascino su un certo tipo di donna (vuota).

scipione

Mer, 02/07/2014 - 18:39

direttoreemilio,tutto quello che vuoi,peccato che nel tuo delirio non fai nessun cenno ai cinquanta milioni che ,pare,siano stati la causa prima ,oltre al petrolio libico,della criminale furia bellica del pagliaccio francese.stenos,temo che tu ricordi male : Berlusconi non si accodo' alla guerra alla Libia a cui si oppose strenuamente e a cui non partecipo' direttamente.Per "l'accodarsi",cerca di guardare al Komunista del colle.

Ritratto di aiachiaffa

aiachiaffa

Mer, 02/07/2014 - 19:13

Solo a sinistra non sapevano(!) che Gheddafi era stato fatto uccidere da Sarkozy,il ridanciano che ora piange! che goduria !!!

Luigi Farinelli

Gio, 03/07/2014 - 09:34

State tranquilli, quando si tratta di coprire i crimini compiuti all'ombra del "progressismo" mondialista (in pratica, la Sinistra che appoggia la globalizzazione universale mercantilista e laicista operando anche con colpi di stato bianchi, creazione di "primavere" e invenzioni di "armi di sterminio di massa" come pretesto di intervento) i media asserviti impongono una copertura ferrea per sminuirne la portata, magari intensificando sui tg le notizie sul "femminicidio" o altre notizie adatte al lavaggio del cervello. Queste ultime rilevazioni dovrebbero mettere sotto inchiesta immediatamente tutta la pletora di personaggi impegnati a indebolire il nostro Governo pur di abbattere Berlusconi, infischiandosene altamente e criminalmente delle conseguenze, a partire da Napolitano; invece come le altre rivelazioni che hanno dato ragione ai "complottisti" italiani su tutto quanto riguarda la nostra politica nazionale ed estera degli ultimi anni, in breve tempo saranno messe a tacere. Così come accaduto con le rivelazioni di Timothy Geithener, di Luis Zapatero, di Edwaed Luttwak, di Nigel Farage, di Alan Friedman, dell'economista Paolo Savona, per non parlare delle rivelazioni del Wall Street J., del Financial T. (a firma di W.Munchau) di Hans-Werner, di Ambrose Evans-Pritchard e persino di Lorenzo Bini Smaghi. Il governo ombra (il vero governo che ha sostituito la democrazia, in Italia, in Europa e in Occidente) che tende a sostituire la sovranità dei singoli Stati per darla unilateralmente ad una elite di "illuminati" produrrà come sua abitudine falsi obiettivi per sviare l'attenzione dell'opinione pubblica e così, fatti gravissimi che in passato avrebbero condotto al muro per alto tradimento del Paese, ora vengono minimizzati per poter continuare a far proseguire l'avanzata della "Repubblica Universale" (a colpi di rivoluzioni e colpi di stato più o meno "bianchi") e dell' "Uomo Nuovo" massonico (a colpi di laicismo politicamente corretto).

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Gio, 03/07/2014 - 10:45

PARTE 1 di 2 - Ci sarà sicuramente anche questa tra le ragioni dell'esecuzione sommaria di Gheddafi, ma viene dopo molte altre. L'eliminazione di Gheddafi è stata freddamente pianificata da Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia e da tutti i vari loro "scendiletto" alleati, per impedire la totale perdita di controllo del continente africano a partire dal 2014. I segnali erano chiari sin dalle conferenze (organizzate da Gheddafi nel 1996 e nel 2000) conosciute come "World Mathaba Conference". Per l' "occidente" (ma anche per gli islamici "concorrenti", tipo Arabia Saudita, Emirati vari, Iran, ecc...) era inaccettabile la realizzazione di quanto Gheddafi aveva pianificato e (in parte) già realizzato da quando, dopo il vertice di Lomé dell'Organizzazione per l'Unità Africana (che lui presiedeva), aveva creato l'Unione Africana; a partire dalla creazione/nascita di una nuova valuta (il "gold-standard", il Dinaro d'oro), di un'Unità Monetaria Africana (AMU, con sede a Yaoundé-Camerun), della Banca Centrale Africana (ACB, con sede ad Abuja-Nigeria), degli Stati Uniti d'Africa... e poi il potenziamento delle telecomunicazioni (compresa la messa in orbita il 20/12/2007 del satellite RASCOM-QAF1, il primo "completamente controllato" dall'Africa), dei trasporti (per esempio, con la nuova compagnia aerea Afriqiyah-Airways per collegare "low-cost" le capitali africane, l'Europa, ecc...) e molto altro... Tutto questo era una concreta e micidiale minaccia al "nuovo (in realtà "vecchio"...) ordine mondiale" perseguito con ogni mezzo da istituzioni finanziarie/speculative/energetiche di livello planetario e dagli stati occidentali da queste controllate (USA in primis, ma anche UE e altri...). E il bello è che tutto questo si ripete nella storia, sempre per mezzo dei soliti "esportatori di democrazia", senza che noi "utili idioti" occidentali si riesca a rendercene conto! Vi dice niente che, per esempio, Saddam Hussein avesse annunciato nel 2000 che l'IRAQ avrebbe iniziato a vendere il suo petrolio in Euro anziché in Dollari (e al seguito, l'OPEC avrebbe fatto molto probabilmente lo stesso)....? Sanzioni, invasione, esecuzione! (Fine di 1, segue 2)

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Gio, 03/07/2014 - 10:47

PARTE 2 di 2 - E la storiaccia Ucraina? Piazza Majdan, accoglimento "forzato da golpe" in Europa dei nazisti di Poroshenko, sanzioni alla Russia, blocco del nuovo gasdotto "South-Stream", offerta di "shale-gas" USA, ecc.... guarda, guarda arrivano subito dopo l'inizio delle azioni (capeggiate/guidate dalla Russia) per sganciare le transazioni di petrolio/gas da Wall-Street, utilizzare una moneta diversa dal Dollaro per le transazioni energetiche, formare un'associazione tra Russia-Cina-Venezuela-Iran-Cina-ecc., slegata dalle "sette sorelle" USA e dai loro alter-ego europei, e altre cosette di questo tipo tese a scardinare l'egemonia americana sulle fonti di energia del mondo e sui loro proventi/transazioni! Gheddafi e Saddam erano "brave persone"? Sicuramente no, ma le loro personali malefatte "interne" non erano state sufficienti per anni (nelle valutazioni occidentali) per condannarli a eliminazione istantanea e inevitabile. Sono state le loro intenzioni di colpire al cuore (con mezzi legittimi e politici) il sistema finanziario/speculativo euro-americano a condannarli. Inoltre, non doveva essere permesso loro di "parlare", perché tra tutti e due erano molto probabilmente a conoscenza di una serie di "altarini" occidentali da fare saltare ben più di un banco... e infatti, non sono stati fatti parlare! La ciliegina sulla torta, non so perché, è che se c'è qualcuno che viene sempre colpito più pesantemente di altri da queste storiacce, questo qualcuno è sempre l'Italia!!! Siamo super partner/fornitori della Russia, e i nostri "alleati" ci stanno scardinando tutto. Eravamo praticamente i migliori interlocutori della Libia di Gheddafi e controllavamo quasi tutto fosse legato al petrolio... e gli abbiamo messo a disposizione le nostre basi e le nostre forze militari per "farci buttare fuori", con anche il "regalone" di far partire un'incontrollata e enorme ondata (con Gheddafi era praticamente inesistente) di immigrati clandestini che presto ci seppellirà. Cosa succede/succederà a Sarkozy francamente non mi interessa minimamente e comunque ne parlerò in altro post; quello che mi interessa/colpisce sono i macelli che i nostri "alleati" e i notabili/burocrati di Bruxelles ci hanno già imposto e continueranno a imporre anche grazie ai "diversamente proni purché si continui a mangiare/comandare" che da fine 2011 hanno espropriato il potere e la democrazia con "golpe bianchi" a ripetizione.... e noi stiamo morendo felicemente illuminati dal "sol dell'avvenire" e dai "vuoti cosmici" grillini! Siamo proprio senza cuore, cervello, dignità e onore! PS x Biloslavo: sarebbe interessante si potesse commentare il suo "reportage" di ieri "Gli uomini neri".....

External

Gio, 03/07/2014 - 14:53

franco-a-trier_DE, vecchio buliccio. Allora è per questo che sei andato a vivere in cermania, per essere sicuro di prenderlo nel gnau. Goditela pure la fraulona.

Ritratto di hermes29

hermes29

Gio, 04/08/2016 - 09:33

Oggi possiamo sperare nella verità? Interrogare Saif el Islam, figlio ancora vivo del colonnello per confermare questa verità. La strage nella Stazione Ferroviaria di Bologna è stata esequiata attraverso un diplomatico libico per ordine di Gheddafi. Lo stesso aveva addebitato all'Italia l'abbattimento del MIG caduto 15 giorni prima sui monti della Sila. In realtà quel Mig precipitò per manovre acrobatiche per non essere intercettato dai radar, sfruttando il cono d'ombra che andava dalle isole Eolie Stretto di Messina e monti della Sila ed Aspromonte. Svolgendo sul Mar Tirreno le manovre della Nato, iniziate subito dopo la caduta del DC9 su Ustica, URSS aveva delegato il sorvolo per capire cosa stava succedendo e perché si era sfruttato un accordo mai in precedenza applicato. Gli americani tentarono di recuperare il missile mai esploso, ragion per cui le manovre andarono avanti per più di un mese, fino a circoscrivere una zona che era nel Tirreno centrale.