Redditest, ecco come funziona

L'Agenzia delle Entrate presenta il "redditest", un software on line per verificare se le spese e le entrate sono compatibili

In attesa che cominci il vero controllo da parte dell'Agenzia delle Entrate, i contribuenti italiani possono autocontrollarsi e verificare la congruità tra il reddito familiare dichiarato e le spese annuali.

Come? Col redditest, un software scaricabile dal sito dell'Agenzia delle Entrate, che rispettando la privacy permette di capire se c'è il rischio di essere considerati evasori fiscali o meno. Lo strumento verrà presentato oggi alla stampa e si baserà su cento voci riconducibili a sette diversi gruppi (abitazioni, mezzi di trasporto, assicurazioni e contributi, istruzione, tempo libero e cura della persona, investimenti mobiliari e immobiliari netti e altre spese significative).

Il misuratore del reddito valuterà la capacità di esborso per risalire ai ricavi, non ci saranno più i vecchi coefficienti, per esempio la barca non peserà più del camper, ma il sistema si baserà appunto su queste 100 voci. Dalle auto alle barche, dal possesso di cavalli al risparmio e ai movimenti bancari, dai contributi versati alle assicurazioni, ai mutui e ai lavori immobiliari, gallerie d’arte e tour operator. Il controllo incrociato con le dichiarazioni permetterà di misurare la coerenza tra uscite ed entrate. Se il risultato è un evidente discostamento il contribuente sarà innanzitutto chiamato a dare spiegazioni.

Uno degli elementi d’innovazione, infatti, sta nella richiesta di dati e notizie per la ricostruzione sintetica del reddito, prima ancora di avviare il procedimento di accertamento ai fini della lotta all’evasione fiscale. Il redditest è figlio dell’operazione redditometro, ma non ha alcun valor di autodenuncia.

Se il risultato del test sarà una luce verde c’è la prova della congruità, altrimenti si accende un semaforo rosso, segno di una discrepanza tra reddito e tenore di vita. Una spia che indica a rivedere bene la propria dichiarazione per evitare di cadere sotto la lente del fisco. La verifica avviene sulla base delle spese più rilevanti, facilmente individuabili. I dati inseriti rimangono noti solo al contribuente e non ne rimane traccia sul web.

"Il nuovo redditometro è già pronto, e siamo in fase di approvazione del relativo decreto ministeriale e quindi sicuramente a gennaio sarà utilizzabile", ha dichiarato il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, nel giorno di presentazione del redditest, aggiungendo che "noi lo adopereremo con la
massima cautela e soltanto per differenze eclatanti" tra le spese e i redditi dichiarati. Intanto però Befera avverte di aver ravvisato dichiarazioni dei redditi incoerenti in oltre il 20 per cento dei casi. "Da una simulazione sull'intera platea delle famiglie, oltre 4,3 milioni (circa il 20%)" delle dichiarazioni dei redditi "risultano non coerenti", ha detto Befera. Che poi ha aggiunto che circa un milione di famiglie spende molto, ma non dichiara nulla o quasi.

Commenti

framont

Mar, 20/11/2012 - 09:37

LA STASI RISCALDA I MOTORI...

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mar, 20/11/2012 - 10:06

io non sto spendendo praticamente nulla e se lo faccio non uso bancomat o carte di credito tutto in contanti, non chiedo scontrino o fattura poichè come persona fisica non posso scaricare nulla dai redditi, quindi preferisco lo sconto allo scontrino, tanto siamo tutti parassiti in italia a priori. Il fisco a preso a calci la costituzione italiana, vi è la presunzione di colpevolezza e devi pagare metà della contestazione per poterti difendere. E voi continuate a votare? BABBEI

vince50

Mar, 20/11/2012 - 10:28

Un paese civile si regge sulle tasse versate dai cittadini,su questo non ci piove.Però prima di inquisire condannare opprimere e tartassare i cittadini,lo stato serio capace e degno(utopia)deve controllare le uscite così com'è costretta a fare una qualsiasi famiglia.Sarebbe come dire che a causa del mio tenore di vita,reputo insufficiante la mia(misera)pensione.Conoscendo(in parte)i costi della macchina statale e tutti i soldi regalati ai politici ma rubati alle famiglie,questi redditest e simili sono delle minacce palesi degne della peggior associazione mafiosa.

Rossana Rossi

Mar, 20/11/2012 - 10:40

Siamo all'Inquisizione legalizzata, mi meraviglia che non chiedano quanto andiamo al gabinetto per sapere se mangiamo troppo o no........incredibile.......

BlackMen

Mar, 20/11/2012 - 10:55

framont: se per lei controllare chi dichiara due soldi ma ha uno stile di vita da nababbi è uno stato di polizia, capisco perchè ci siamo ridotti così in questo paese.

Ritratto di ilmax

ilmax

Mar, 20/11/2012 - 11:06

ma questo test mi dice che sono un eroe se con il mio stipendio arrivo giusto giusto per pagare le tasse e cibarmi? e se si, scatta l'aumento dello stipendio per poter usufruire di quegli svaghi essenziali che un essere umano ha bisogno per poter ricaricare le batterie e rendere la vita più dignitosa? o devo morire di lavoro e tasse?

cecco61

Mar, 20/11/2012 - 11:17

Dalle simulazioni fatte da un altro quotidiano, tempo addietro, uscivano risultati che configurerebbero come "evasori" almeno l'80% degli italiani. Ad ogni modo è da stamattina alle 9 che cerco di trovare questo famoso redditest: invano. Annunciato in pompa magna per oggi 20 novembre non se ne trova traccia. Come sempre i tempi dello Stato sono a loro impunita discrezione mentre il minimo ritardo del contribuente deve essere punito senza ritegno e pietà.

Ritratto di Pdorrrr

Pdorrrr

Mar, 20/11/2012 - 11:18

E per quelli che vivono da pezzenti e hanno un conto milionario (e sono in tanti) il redditest cosa scova? Scova sta m.....!!! E' una cosa inutile. L' unica cosa seria è l' incrocio dei conti correnti con l' agenzia delle entrate ma non si fa mai....chi sa perchè.

Ritratto di rapax

rapax

Mar, 20/11/2012 - 11:19

urge un'organizzazione privata o istituzionale dalla parte dei cittadini che controlli con metodi altrettanto da "stasi" le spese dei dipendenti pubblici, funzionari, sprechi e voci di spesa e congruità dello stile di vita..

Ritratto di vomitino

vomitino

Mar, 20/11/2012 - 11:19

...e se io non possiedo niente, sono disoccupato, vivo in affitto, il conto in banca è perennemente in rosso, non ho altre entrate, faccio la spesa (quando posso) al discount etc etc...e faccio questo "redditest"...mi daranno qualcosa o se fotteranno alla grande!!??!!

therock

Mar, 20/11/2012 - 11:27

framont e vince50, per me non esiste la stati e non esiste il prima e il dopo...sono d'accordo sul fatto che lo stato debba rivedere la sua macchina ma non prendiamoci in giro dicendo che in italia si evade per "vendetta" contro lo stato arraffone...in italia si evade per mancanza di senso civico e mancanza di controlli...fin quando la mentalità comune sarà indulgente o anche premiante verso il "furbo" evasore che si arricchisce anche a spese di chi le tasse le paga non faremo mai passi in avanti e nel nostro paese controlli, anche un pochino opprimenti, sono dovuti data la situazione a meno che non vogliamo continuare a baloccarci leggendo statistiche secondo cui, per esempio, i gioiellieri guadagnano in media meno dei poliziotti che tutti su questo giornale siete portati giustamente a difendere dai violenti!!!! ma chi li difende dagli evasori che gli rubano soldi e servizi?

BlackMen

Mar, 20/11/2012 - 11:38

In italia si evade perchè le pene per i grandi evasori sono talmente irrisorie da rendere conveniente in ogni caso l'evasione. Negli USA se ti beccano finisci in galera come minimo 10 anni, ovvero ti trattano da vero delinquente e non da Robin hood come in Italia

framont

Mar, 20/11/2012 - 11:46

THEROCK... DICO STASI PERCHE' NONOSTANTE POSSA ESSERE D'ACCORDO CON QUELLO CHE DICE NON CREDO SIA NECESSARIO INFIERIRE CON ALTRI STRUMETI CONSIDERATO CHE SE SI VOLESSERO FARE I CONTROLLI .... PS. MI SEMBRAVA BUONA L'IDEA DEL PRECEDENTE GOVERNO DI COINVOLGERE GLI ENTI LOCALI NELLA LOTTA ALL'EVASIONE O NEI CONTROLLI TRA ENTRATE E SPESE. SI SA, IL PAESE E' PICCOLO E LA GENTE MORMORA

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mar, 20/11/2012 - 11:48

tassare al 60% è estorsione mafiosa, pago la carta d'identità obbligatoria, il passaporto, la patente i certificati, la nettezza urbana, per posteggiare l'auto in città, l'acqua quando è potabile, ho l'iva sul metano casalingo, l'energia elettrica e il telefono, marche da bollo per qualsiasi atto ogni 4 facciate, ma che pago a fare le tasse ? Questo è uno stato civile? riflettete e considerate che siete tutti colpevoli davanti al fisco e dovete versare il 50% di quello che presumono avete evaso per difendervi in tribunale, e la costituzione ? se la sono dimenticata ? i PARASSITI LI AVETE VOTATI VOI BABBEI

NoSantoro

Mar, 20/11/2012 - 11:50

Il redditest serve solo a parare le ch..ppe agli evasori. Si fa un controllino e poi ci pensa il commercialista ad aggiustare la Dichiarazione dei Redditi. Si facciano invece controlli incrociati su redditi e spese e, poi, in caso ci siano incongruenze, se ne chiedano le ragioni.

Boxster65

Mar, 20/11/2012 - 12:04

@vomitino.... la seconda che hai scritto, ovviamente!!

sarth

Mar, 20/11/2012 - 12:07

Qualcuno ha provato a scaricare e installare? Io ho provato, ma ti fanno scaricare per l'installazione un file jnlp (java dicono...) che non riesco a far eseguire anche se ho sul pc l'ultima versione java installata. Possibile che riescono a complicare anche le cose più semplici??? Agenzia delle Entrate...

cgf

Mar, 20/11/2012 - 12:12

redditest? meritest per i dipendenti pubblici, allora si che si risparmia!

pinetax

Mar, 20/11/2012 - 12:15

Finche' ci saranno cittadini come Dragon_Lord, non se ne uscira'. Dragon_Lord, lei e' una delle ragioni che mi ha spinto a lasciare l'Italia 12 anni fa. Grazie a Lei ed a tutti coloro che si comportano come Lei, oggi non mi pento della mia scelta di emigrare. Vomitino, Le do tutto il mio appoggio, la connessione internet per scrivere penso che l'abbia chiesta ad un amico, oppure e' sua? Se e' cosi' avra' anche un pc ed un canone mensile, con il conto perennemente in rosso, Lei e' sicuramente uno di quelli che fa i miracoli per arrivare a fine mese.

liibalaaba

Mar, 20/11/2012 - 12:24

Non avete pubblicato la mia esternazione! Era troppo forte,vero? Ma di cosa avete paura?Tanto,di fronte alla legge(tributaria o altro), siamo sempre tutti colpevoli.Come si dice sempre nei telefilm polizieschi "tutto ciò che dici o fai,può essere e viene usato contro di te"!Avevo usato dei begli epiteti,risultato di un animo esacerbato, e voi no lo prendete i considerazione. Beh! Posso capirvi,visto ciò che prepara lo Stato per quanto riguarda la "diffamazione"! Ma,proprio per questo,visto che siamo in uno stato di polizia (tributaria ed altro),ci vorrebbe un atto di coraggio da parte vostra. Da parte mia c'è sempre, e sempre ci sarà! A me no frega un tubo (va bene così?);se voglio comprare qualcosa,per cui ho lavorato una vita,e di cui ho sognato per tutta la vita, non sarà certo il "mostro redditometro" a fermarmi. Alla faccia del fisco di m...a,me la cmprerò; e poi ti voglio! Chiamtemi pure!Li manderò li dove diceva "Albertone" in una sua famosa canzoncina. Ho deciso che voglio farmi arrestare! Adesso hanno rotto i coglioni!Andassero a prendere i soldi nei paradisi fiscali,se lo vogliono fare e,se hanno le palle per farlo!

Manuela1

Mar, 20/11/2012 - 12:35

Dragon_Lord . io cerco di spendere il meno possibile, ma quando lo faccio cerco di pagare sempre con il bancomat (se potessi ci pagherei pure il caffè)in modo da porre il negoziante nell'obbligo di emettere lo scontrino, visto che io sono una dipendente e pago tutte le tasse, vorrei che pure gli altri lo facessero.

Ritratto di lorel

lorel

Mar, 20/11/2012 - 12:37

MA...il genio che ha partorito questo "coso" ha vinto il nobel?? Scusate, ho avuto modo di visionare i sette gruppi di voci...del misuratore di reddito...ASSURDO...ASSURDO!!! Ebbene sì il maxicervellone (in base a cosa e con quale criterio non si sà)deciderà anche quante mutande..magliette...scarpe...reggitette (i miei sono graaandi per cui costano di più...dovrò dichiarare anche la taglia!!)mi servono durante l'anno! Sono anni che non mi rifaccio il guardaroba...compro abbigliamento solo quando mi serve...CONTINUATE PURE COSI'..A ROMPERE I COGLIONI AI CITTADINI ONESTI...vedrete quanti ONESTI autonomi e artigiani chiuderanno....poi dove li RUBATE i soldini che ci LADRATE oggi in tasse disumane e da strozzini????? Il 67% lo versiamo già...e se su quello che rimane (per vivere e non solo lavorare) ci venite pure a dire come e quando spenderlo...siamo proprio messi bene! SIETE VOI I PRIMI FARABUTTI E LADRI!!!

nagato

Mar, 20/11/2012 - 12:46

Basta, siamo arrivati alla frutta.Via dall'Italia, appena possibile, con tutta la famiglia al seguito. Vivere in questo paese di merda e' diventato ormai impossibile.

Ritratto di rapax

rapax

Mar, 20/11/2012 - 12:50

bene anche noi vogliamo il RESOCONTO delle spese: oltre ai mezzi pubblici che si pagano, le autostrade che si pagano, le imposte sull'immondizia, che si pagano, la casa che si paga, vogliamo sapere cosa si paga oltre la sanità, le forze dell'ordine(non hanno i soldi per pagarli...) i quattro rattoppi delle strade da schifo che abbiamo..rimangono?? tolti i su detti, quanti milioni di statali?? quante tra regioni, province, pappoparlamenti vari???? prebende per riffugiati....vediamo gli importi e le voci..

gentlemen

Mar, 20/11/2012 - 13:19

Befera dice che una famiglia su cinque ,dai test effettuati è potenziale evasore. Oltre a questo articolo leggo che il 56% delle famiglie è in oggettiva difficoltà e che le pensioni in gran parte non consentono una vita dignitosa.In altri articoli leggo che l'evasione delle p.iva è solo il 5% e da un altra parte che il grosso dell'evasione è nell'industria e nella criminalità organizzata.Ho letto anche che il 50% della ricchezza è in mano al 10% degli italiani. Ho voluto fare qualche simulazione con il redditest e ne ho dedotto che Befera dovrà prepararsi a venti milioni di ricorsi,se gli andrà bene.Se gli andrà male,dato il clima attuale,con il terzo occhio che qualche disperato gli farà al centro tra i due,avrà forse una visione più realistica e umana della cosa. Primum vivere,deinde philosophare ,diceva il mio professore di filosofia,per cui prima le necessità di vita:una casa,un mezzo di trasporto,il cibo,un minimo di vestiario.........POI le tasse!Prima si parla di mille euro al mese come soglia di povertà e poi si scopre con la simulazione al redditest che con un simile reddito o meno si rischia di essere considerati evasori in quanto il software non tiene conto né dei risparmi ,né della solidarietà familiare, né di tante altre situazioni che comunque non sono evasione.

therock

Mar, 20/11/2012 - 13:22

framont, io francamente non riesco neanche a valutare quello che è giusto...io dico che con le condizioni delle casse pubbliche e private che abbiamo questa è una vera emergenza nazionale e quindi un governo che si muove in tal senso operando come se fosse un'emergenza ottiene il mio appoggio...io ho un lavoro dipendente che mi fa guadagnare bene ma secondo le statistiche ufficiali dei redditi divento parte dell'1% più ricco del paese e francamente non mi riconosco in questa statistica e allora sono stufo di essere circondato da gente che guadagna molto più di me ma non vesra neanche un centesimo delle tasse che pago io

sorciverdi

Mar, 20/11/2012 - 13:35

Il redditest l'Agenzia delle Entrate se lo deve mettere dove potete facilmete immaginare. Invece di "creare evasori" (ormai sembra di essere alla caccaia alle streghe di Salem) la smettano di rompere i santissimi e vadano a controllare il lavoro nero e i conti dei partiti e poi se qualcuno ne ha la possibilità, controllino. Ricordatevi sempre che per "fare un pazzo del volante" basta mettere il limite dei 30 su qualsiasi autostrada e strada nazionale...capito?!

Manlio

Mar, 20/11/2012 - 13:38

So bene di rischiare di essere considerato un ingenuo .. nonostante i miei 77 anni, ma il fatto che l'Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione il "ReddiTest" è sintomatico di un Paese che non vuol cambiare. Questo software, preparato dal Fisco, insegna ai cittadini fino a che punto può evadere. Noi non dovremmo compilare le nostre dichiarazioni sulla base del vero, non dovremmo dar vita ad un rapporto leale ed onesto con il Paese, ma "aggiustare" le cose al meglio possibile ! No, sarò ingenuo e forse un pò stupido, ma il ReddiTest non mi interessa. Grazie.

hacrash

Mar, 20/11/2012 - 13:41

Il redditometro non consce il concetto di patrimonio. Io ho avuto problemi con l'agenzia delle entrate per una macchina acquistata e pagata con assegno circolare tratto da un conto cointestato con mia madre dove si vedeva chiaramente quali erano le fonti del reddito necessario all'acquisto. Ebbene nonostante avessi documentato tutto il funzionario in sede di accertamento con adesione - dove ho prodotto copia dell'estratto conto bancario degli ultimi 10 anni e copia dell'assegno circolare di pagamento - ha emesso l'accertamento in quanto ha riferito " noi una volta emesso l'atto non possiamo più tornare indietro" L'accertatore in sede di trattativa si è limitato a proporre una transazione al 50% da me rifiutata da me rifiutata in quanto ho detto che era una estorsione. Ora sono in commissione tributario. IO sono una partita IVA quindi sono tacciato di essere un evasore senza essere ammesso alla prova contraria, ma con il nuovo reddittometro temo che saranno coinvolti molti lavoratori dipendenti - il che non mi rende felice perchè non auguro a nessuno di avere a che fare con l'agenzia delle entrate - ma almeno spero che quando sarà coinvolto qualche dipendete tutti capiranno cosa è l'agenzia delle entrate ed il metodo di lavoro con il quale opera.

gentlemen

Mar, 20/11/2012 - 13:48

@ therock - Condivisibile la Sua posizione se non fosse per un fatto:ha mai avuto un contenzioso con l'Agenzia o con Equitalia? Per prima cosa guarderanno lo schermo del pc e le diranno che è tutto e posto perché è li sullo schermo.Non si porrà mai nessuno il fatto che l'idiota di turno ha inserito male i dati o per mero errore di battitura o peggio per una sbagliata valutazione del controllo fiscale. Cosa voglio dire? Anche un contribuente che è diventato incapiente,e ce ne sono milioni in italia a cominciare dai tristemente famosi "esodati" ,hanno una casa magari col mutuo acceso,i contratti di luce ,gas e telefono,una automobile magari ancora da pagare oppure vecchia,uno scooter,mezzo ormai indispensabile per chi vive in città.Ho fatto qualche simulazione (il redditest è scaricabile dal sito dell'agenzia delle entrate)e ho notato che praticamente si è TUTTI a rischio.Cosa faranno tutte queste persone che oltre al danno si ritroveranno la beffa della cartella esattoriale in quanto evasori scovati dai parametri del redditometro? Protesta civile oppure...................................

tormalinaner

Mar, 20/11/2012 - 13:49

Se scarichiamo il programma dal sito di Equitalia, probabilmente ci troveremo nel computer anche qualche troyan spia che comunichera all'agenzia tutto quello che digitate compreso il contenuto del vostrohardisk..... Attenti grande fratello ha iniziato a scavare nelle nostre vite e l'evasione fiscale è una scusa per controllarci.

quablock

Mar, 20/11/2012 - 13:55

Fatevi rilasciare sempre la fattura se un amico vi dà 3€ per comprarvi il panino. O attenti se siete dei poveracci che vivono con 900€ al mese...vi chiederanno come è possibile che tu sia vivo, e insomma dovresti sopravvivere non vivere! paga! Io dico al sign. Attilio Befera come mai non gli si abbassa lo stipendio visto che guadagna roba come tipo 500 mila euro annui alla faccia nostra? Hai visto come è facile vivere guadagnando in un anno quanto noi poveracci guadagneremo in 40 anni di lavoro? Sempre che lavoreremo

Cosean

Mar, 20/11/2012 - 14:02

@ liibalaaba Guarda che se evadiamo così tanto significa che NON siamo in uno stato di Polizia tributaria. Credo che tu stia facendo un po di confusione. Sai che negli Stati Uniti inquisiscono ferocemente e mandano in galera l'evasore? E nessun IDIOTA sostiene che vivono in uno stato di Polizia tributaria.

@ollel63

Mar, 20/11/2012 - 14:16

Se lo stato facesse il proprio redditest, beh! Cari miei, che sproporzione verrebbe fuori tra entrate e uscite?

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mar, 20/11/2012 - 14:17

x Manuela1 far pagare il 65% di tasse a chi come al bar si alza alle 4 di mattina è a dir poco scandaloso. Lei è dipendente si alza alle 7 e si siede all'ufficio, se è malata lo stipendio lo prende, può mettersi in congedo e conservare il posto, in maternità etc, una barista tutti questi privilegi non li ha ecco perchè non chiedo scontrino, per l'amico che da 12 è andato via ha fatto bene e lo invidio. Le tasse si pagano per avere servizi e non disservizi

vincenzo_ferro

Mar, 20/11/2012 - 14:22

Premesso che l’Italia è l’unico paese: - dove si anticipano le tasse per l’anno corrente; - dove in un contenzioso con il fisco tocca al contribuente l’onere della prova (provino a dimostrare il contrario); - dove il parametro delle tasse pagate rispetto ai servizi offerti sarebbe meglio non farlo; -dove si lasciano impieghi statali da 20.000 euro al mese per entrare in politica (il motivo ci sarà); - dove tutte le amministrazioni pubbliche sperperano quanto versato dai contribuenti con tanti sacrifici; - dove con un referendum viene bocciato il finanziamento pubblico ai partiti, ma la stessa norma viene poi ripristinata (con le dovute maggiorazioni) con un altro nome; e si potrebbe continuare per molto ancora. Il nuovo “redditest” è una ulteriore prova che lo stato ci dissanguerà fino alla nostra morte. Provate ad incappare nelle maglie del fisco e vedrete cosa vi succederà. Non si giustificano gli evasori (ma su questo occorrerebbe un ragionamento a parte) ma quelli che pagheranno saranno sempre gli onesti. Poi con questo metodo (ma anche il precedente) non si tiene conto che gli italiani (se possibile) protendono al risparmio da cui attingere in caso di necessità. Ora provate ad immaginare un dipendente qualsiasi che con tanti sacrifici riesce a risparmiare qualcosa per poi utilizzarlo, per esempio dopo 5 anni, per acquistare una macchina. Sarà chiamato a giustificarsi, e non rientrando nei parametri del redditest sarà considerato un evasore con attribuzione automatica di maggiore reddito e relative tasse da pagare; e non si scappa. Prendiamo poi un dipendente che non va fuori a mangiare, non esce a divertirsi, si veste in modo supereconomico, non riscalda la casa, e tante altre economie, però ha il pallino dell’auto di grossa cilindrata con cui fa 5000 km. Lanno. Provate con il redditest e vedrete che anche lui è un evasore. Ecco perché si arriverà alle cifre esorbitate di evasori. Unico rimedio, ma impossibile da praticare, con questa offerta di servizi da parte dello stato, è abbassare drasticamente le tasse ed eliminare tutti i balzelli e stabilire pene severe (tipo U.S.A.) per gli evasori. In alternativa mantenere la pressione fiscale attuale ed offrire servizi ottimi (tipo Svezia). Ma con questa classe politica non si va, purtroppo, da nessuna parte.

Ritratto di tppgnn

tppgnn

Mar, 20/11/2012 - 14:23

X COSEAN. Ma come fa la sinistra a ad anestetizzarvi totalmente il cervello ?? Se finisci disoccupato ma sopravvivi grazie ai risparmi di una vita, automaticamente per quel parametro da stato comunista non avendo un reddito tu sei un evasore.

Tower

Mar, 20/11/2012 - 14:33

Non me ne importa, in questo contesto, delle incongruenze dello stato, delle ruberie, dell'arrogante prepotenza dei politici e dei loro affiliati, ma solo della mia possibilità di sopravvivere a quest'ennesima minaccia. Una minaccia che ormai ha superato la soglia del timore materiale per eventuali ingiuste e insostenibili sanzioni, ma sta mettendo definitivamente in crisi la mia alute mentale, lo spirito di sopravvivenza, la voglia di continuare a combattere ogni giorno per arrivare a sera. Ho fatto il redditest. Ho inserito i dati e ovviamente mi sono accorto subito che quello strumento è quanto di più sommario e inutile si possa immaginare. Sommario perché tenta di comprimere le mille sfaccettature delle cose anche più banali entro qualche casella di un modulo elettronico e inutile perché proprio per questa sommarietà non avrà mai un quadro nemmeno lontanamente realistico delle situazioni. Da tre anni e mezzo non lavoro quasi più, sono, o forse è più corretto dire ero, un agente di commercio, ora il mio settore non funziona più, le provvigioni non bastano a pagare la benzina e di trovare un posto come dipendente nemmeno a parlarne. Pago l'affitto, le bollette, il telefono, la spesa, punto. Niente ferie, niente tv a pagamento, niente settimana bianca, niente circolo del tennis, niente estetista per la moglie (che per fortuna non ne ha davvero bisogno ), niente stadio, niente cene fuori, niente gita domenicale, niente di niente. Da tre anni viviamo al minimo, sopravviviamo consumando i risparmi di quando le cose ancora andavano bene. Sono incoerente, incongruo, lo ha detto il redditest. Che io possa essere semplicemente in perdita, in rimessa secca, non è contemplato da questa inquisizione elettronica. E quindi rischio anche l’accertamento come potenziale evasore, la verifica della mia miseria da parte di chi ha stabilito parametri surreali (risulta che una famiglia composta da due persone, un operaio ed un’impiegata, con due figli, per risultare congrua al fisco dovrebbe dichiarare un reddito di 107.000 Euro. Ma su quale pianeta vivono quelli che si sono sognate queste valutazioni? Non sono un “esodato”, ma un “partita IVA” e quindi senza alcun supporto, niente CIG e niente disoccupazione o mobilità, un cordiale “Arrangiati!” e via, ho 58 anni, possiedo esperienza e qualifiche e ho inviato centinaia di curricula ma a quell’età non si trova lavoro in Italia e in questo momento nemmeno all’estero. Nonostante quarant'anni di contributi INPS e trentadue anni di versamenti all’ENASARCO non ho diritto a nulla fino al 2020. Non ci arriverò. Ho ancora qualche spicciolo sotto il materasso per arrivare vivo fino a Natale, forse a fine gennaio. Poi rimane solo il suicidio, ma ci dovrò pensare attentamente, perché anche un funerale minimo sarebbe incongruo.

sarth

Mar, 20/11/2012 - 14:33

Mi sembra la solita boiata della Agenzia Entrate, solito metodo farsesco di stimare se uno ha evaso o meno. Ho fatto il test: ho una vecchia moto del '92 in cantina, completamente inutilizzata da 8 anni, valore di mercato 1000 euro, ferro vecchio. Non pago l'assicurazione da 8 anni quindi e nemmeno la minima manutenzione, è un ricordo storico che mi preme tenere. Ovviamente ancora registrata al PRA. Bene, se non la inserisco nel redditest si accende la luce verde. Se la inserisco si accende la luce rossa. Ditemi voi che valenza ha un test del genere, assurdo!!! Uno rischia fortemente un accertamento con tutto quel che ne consegue (solo chi ha già avuto contenziosi con l'AE sa cosa significa...) per il fatto di tenere in cantina un ferro vecchio di 20 anni che non costa un cent all'anno e del valore irrisorio. Mah...

Manuela1

Mar, 20/11/2012 - 14:41

Dragon_Lord: carissimo, io mi alzo alle 6 del mattino, faccio 70 km al giorno per lavorare, sto fuori di casa 12 ore e 1/2, vengo al lavoro anche quando ho la febbre perchè sono in ufficio da sola e pago le tasse.

giottin

Mar, 20/11/2012 - 14:48

Perché il buffone befera prima non controlla le uscite dello stato rispetto alle entrate? Scoprirebbe che non è asslutamente congruo. Buffone alla n potenza. Boicottare le elezioni e licenziare tutti i parassiti come befera!!!!!!!

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Mar, 20/11/2012 - 14:49

La securitatea è cosa reale e befera e tutto lo staf, impersonano Ceauseascu e la nomenklatura comunista. Se lo tengano pure il loro redditometro, tanto sono ugualmente spiata, ma metteregli i miei redditi su un piatto d'argento non ci penso proprio. E' inutile che parlano di privacy, non ci credo.

Marcello58

Mar, 20/11/2012 - 14:51

vengano pure gli 'sceriffi di Sherwood' a dichiarare evasore chi non ha lavoro ma paga in qualche modo le bollette.... magari non tutte ! Vedano pure i conti in rosso e le cifre che le banche pretendono sino all'ultimo Euro solo per aver 'prestato' il denaro. Vedano anche le cifre che Equitalia esige, sommino tutto e si facciano un esame di coscienza in questa situazione surreale. A 54 anni compiuti con 35 anni di esperienza lavorativa anche internazionale in campi estremamente specialistici son attualmente senza lavoro, senza assistenze, senza prospettive. Eppure vorrei davvero trovare un lavoro ! Ma se continua così sarò costretto a tornare all'estero da dove sono tornato undici anni orsono...... purtroppo..... E' un paese da abbandonare l'Italia, non c'è futuro con questa classe politica e con questa classe dirigente dello Stato. E' assolutamente riprovevole per uno stato democratico mettere all'opera strumenti così inopportuni e biechi, da stupidi tecnocrati, che avranno solo il fine di torchiare gli incolpevoli ai margini della società. Uno stato così è da disprezzare in tutte le sue forme e le sue espressioni, è necessario dissociarsi e richiedere a gran voce un cambio di rotta, pena la più nera recessione e la povertà assoluta. Cosa che questo paese non aveva più dal dopoguerra....... E questi idioti ci hanno riportato a quei tempi. Sono tutti responsabili, ed i loro nomi sono conosciuti a tutti. Spero che emigrino loro nei loro paradisi esteri e che si godano il frutto delle loro ruberie, lasciando questo strazio di paese in modo che possa riprendersi, senza di loro !

liibalaaba

Mar, 20/11/2012 - 14:55

Caro (o cara) Cosean, proprio perchè non viviamo negli USA,si sperava che ci fosse un sistema di accertamento più intelligente. Il redditometro esisteva già illo tempore, e fu abolito perchè era una mostruosità. Questi grandi vampiri che sono al Governo lo hanno reintrodotto con l'unico scopo di controllarci. Se questo non è uno stato di polizia, in che altro modo lo vogliamo chiamare? Si negli USA si va in galera per evasione fiscale (v.Al Capone); ma ti sei mai chiesto/a se il rovescio della medaglia di un simile sistema lo si può chiamare democrazia? Abbassino le tasse,così tutti le pagheranno,pagando il giusto! Ma già,questa è pura utopia.Mi fa rabbia,vedere però, che alcuni sono d'accordo con questo sistema!

roberto.morici

Mar, 20/11/2012 - 15:04

Si parla di Stasi perché questo oraganismo dell'ex DDR rappresenta per l'immaginario collettivo l'oppressione ispirata da particolari regimi e applicata in certi momenti storici. Fare rifimento al KGB sovietico o all'OVRA fascista avrebbe lo stesso senso. Solamente si vuole stgmatizzare l'operato del nostro Ente fiscale per la pretesa, assurda e grottesca, che siano gli indiziati (tutti i cittadini in questo caso) a dover dimostrare la propria innocenza. Sarebbe più efficace, credo, avere la possibilità di scaricare TUTTE le spese dimostrabili (come negli USA) in questo modo rendendo remunerativa (e indispensabile) la pretesa di scontrini fiscali o fatture da chi abitualmente soffre di "orticaria da emissione di giustificativi di...incasso".

massur

Mar, 20/11/2012 - 15:13

Così adesso, a causa di sta trappola, la gente, se si rende conto che qualcosa non va nel bilancio famigliare e avrà paura di controlli magari spesso inutili e lunari ,ridurrà ancor di più i cunsumi . Ma si può essere più stronzi ? Ma chi è sto genio ?

rokko

Mar, 20/11/2012 - 15:18

Manuela1, Dragon_Lord, state cascando entrambi nella trappola che lo Stato ladro continuamente innesca: quella di dividere i cittadini in due fazioni ognuna delle quali è convinta che il privilegiato sia l'altro. La verità è che in questo gioco l'unico che vince è lo Stato ladro: quello che, senza offrire molto in cambio se non servizi scadentissimi, incassa sotto forma di tasse il 60-70 % del reddito sia da chi è autonomo sia da chi è dipendente. Punto. L'evasione fiscale va certamente perseguita perché l'impresa che evade gode di un vantaggio competitivo indebito rispetto a chi paga le tasse per intero, ma con i livelli di tassazione attuali non è certo un problema per i conti pubblici: già la pressione fiscale effettiva è al 60%-65%, con il recupero dell'evasione fiscale a quanto vogliamo arrivare, al 70-75% ? Suvvia, è evidente che è utilizzata come paravento per nascondere la verità che ormai molti iniziano a vedere chiaramente: lo Stato costa troppo, e ci chiede tante tasse non a causa dell'evasione ma perché spreca troppo, tra l'altro offrendoci in cambio servizi da terzo mondo e burocrazia soffocante. L'unico rimedio è affamare la bestia: tagliare la spesa corrente di metà ed oltre. Solo così potremo sperare che si taglino davvero gli sprechi e gli eccessi.

venessia

Mar, 20/11/2012 - 15:36

ci risiamo ai soliti preconcetti statali e paracomunisti se non fascisti 1° non si può più avere le mani bucate qualora si potesse 2°non si può più campare con la pensione della anziana madre o della vecchia zia zitella 3°a questo punto ben vengano telecamere spia nel portafoglio delle persone non è più italia questa! manca libertà su tutto e lo grido ad alta voce

pinetax

Mar, 20/11/2012 - 15:43

@ vincenzo_ferro: ne e' sicuro che l'Italia sia l'unico paese dove lo stato richiede un anticipo d'imposta? Vivo a Lussemburgo ed anche qui funziona alla stessa maniera per imprese e per persone fisiche nonostante sia considerato un paradiso fiscale.. La differenza risiede nella generale onesta' delle persone, nel rispetto delle regole e del prossimo, pensi che qui si fermano per lasciare attraversare i pedoni. Povera Italia!

Il giusto

Mar, 20/11/2012 - 15:46

che strano...fino all'anno scorso questi erano i finti problemi della sinistra o di chi era contro il fallito,ora sono diventati i veri problemi dei silvioti...

a.zoin

Mar, 20/11/2012 - 15:48

L`esempio viene sempre dall`ALTO. Se alla camera e al senato,abbiamo una banda di ladroni tutelati dallo stato!!! Cosa si deve aspettare dai cittadini ???

venessia

Mar, 20/11/2012 - 15:49

ma 'sto tanghero d'inventore del "redditometro" dico io non ce l'ha una donna, una famiglia , uno svago, un hobby a cui pensare, passare qualche ora lieta fa bene al cervello e si evita di fare il male alla società,ma che c@@@o gliene frega a lui..per decenza non scrivo la serie di improperi che dovrebbero seguire (scusate le sfogo)

Mercutio

Mar, 20/11/2012 - 16:04

@pinetax Deve essere proprio bello pagare le tasse in Lussemburgo e deve essere per questo che tanti italiani eccellenti stabiliscono il proprio domicilio fiscale nel piccolo e pulito Granducato.

roliboni258

Mar, 20/11/2012 - 16:14

DA QUASI UN ANNO COMPRO SOLO DA MANGIARE E BASTA,AVREI VOGLIA DI COMPRARMI QUALCOSA MA HO PAURA DI NON FARCELA,CRESCE TUTTO,NON FARO' NESSUN TEST,NON ME NE FREGA NIENTE,LO PUO' FARE BEFERA ASSIEME A QUEI PEZZENTI DI POLITICI,NON ANDRO' A VOTARE

Ritratto di alenovelli

alenovelli

Mar, 20/11/2012 - 16:28

Un milione di famiglie dichiara zero redditi, non paga tasse ma spende. Un milione di voti blindati per il PdL. Nevvero destricoli?

igiulp

Mar, 20/11/2012 - 16:37

@Manlio- Le dò ragione. Chi sarà quel pi...ffero che denuncerà di spendere in misura superiore alle entrate ? A parte il fatto che di questi tempi anche chi non ha redditi(perchè ha perso il lavoro) può dichiarare di aver speso grazie all'aiuto di familiari o parenti. Cosa facciamo ? Tassiamo anche gli aiuti agli indigenti ?

libertyfighter2

Mar, 20/11/2012 - 16:42

Io invece penso che i controllori siano malvagi e vogliano i miei soldi. Perciò pago con carta solo ciò che VOGLIO si sappia. Tipo l'abbonamento ai mezzi pubblici e qualche bolletta. Il resto sono fattacci miei e pago solo in contanti. Se costa più di 1000 euro, non compro. Ah, ovviamente non ho voglia di scaricare nulla che provenga da "Agenzia delle Entrate". Temo virus. Inoltre, non mi paga per imparare ad usare il suo fott*** programmino, quindi non lo so usare e non ho voglia di imparare. Venisse un suo str***o a farmi il calcolo. Io purtroppo sono ebete.

castragalli

Mar, 20/11/2012 - 16:43

sarebbe utile se questo software rilevasse anche quando uno non ha soldi nemmeno per mangiare. E a quel punto cosa fa, vince un buono per acquistare la carta igienica a un prezzo scontato?

Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Mar, 20/11/2012 - 16:44

Mercutio non ti credere ci sia la manna in Luxemburgo io ci abito a 10 km di distanza si guadagera' come 3 volte in Italia ma affitti a meno di 1000 euro al mese non ne trovi,non per niente i lussemburghesi vengono a fare la spesa in Germania, a parte sigarette e benzina ieri pagai il diesel a 1.27 euro/litro.

polonio210

Mar, 20/11/2012 - 17:07

ATTENZIONE!!! NON COMPILATE IL REDDITEST,anche se è in forma anonima dovete scaricare l'applicazione sul pc e il vostro indirizzo IP verrà sicuramente memorizzato dal sistema del ministero delle finanze.Evitate di comunicare i vostri dati,anche se doveste usare un nome di fantasia.Non suicidatevi fiscalmente,loro vi osservano........paranoia? Forse!Ma meglio essere prudenti visto i precedenti:regole fiscali retroattive,assoluta tetragonia degli impiegati,sistemi degni di una dittatura.Evitate di rendervi complici di questo GRANDE FRATELLO in stile ORWELLIANO.Vi consiglio:NON usate bancomat o carta di credito-NON staccate assegni se non strettamente necessario-DISDICETE il telepass-NON acquistate biglietti di lotterie gratta e vinci o similari-NON comprate a rate se non strettamente necessario o vitale-NON parlate al cellulare di soldi o investimenti vari-NON richiedete ricevuta da taxi o altri servizi,se non per necessità lavorative(rimborso da parte dell'azienda)-EVITATE accuratamente di rispondere ad ogni indagine di mercato-in vacanza PAGATE settimanalmente il soggiorno in contanti per ogni componente familiare,e NON in un unica soluzione,complessiva,a fine soggiorno-effettuate i vostri acquisti solo per CONTANTI,ogniqualvolta vi è possibile.Oggi l'imperativo è:LASCIARE MENO TRACCE POSSIBILI.

ARNJ

Mar, 20/11/2012 - 17:08

Chissà se tra le cento e più voci c'è anche il consumo di CARTA IGIENICA e di PANNOLINI ??????!!!!!...........SIAMO ALLA FRUTTA........SIAMO IN PIENO REGIME VECCHIO STAMPO KOMUNISTA !!!!......C'E' DA VERGOGNARSI DI ESSERE ITALIANI !!!!!!......Che ne dite pres. Napolitano e prof. Monti ????????.......va bene così.....oppure ......????????.....

Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Mar, 20/11/2012 - 17:16

Arriva il redditest Un milione di famiglie dichiara zero ma spende, da qui si dimostra che in Italia ci sono dei grandi ladroni e falsi,e la Merkel dovrebbe mantenere questi evasori ladroni e falsi? avete sbagliato persona.

pinetax

Mar, 20/11/2012 - 17:19

@Mercutio, purtroppo lei come tanti altri si fida dei luoghi comuni e parla di conseguenza, le ripeto, la differenza sostanziale la fa la gente e la media italiana e' piuttosto bassa. Non solo, pago le tasse in Lussemburgo perche' e' qua che ho trovato lavoro e qui che devo, ripeto devo essere residente (non domiciliato). La ragione? Il mio Paese mi ha spinto a cercare lavoro altrove. Inoltre sono un lavoratore dipendente, quindi non creda che di tasse io non ne paghi. Non essendo l'unico a pagare stiamo tutti meglio... un po' piu' onesti ed un po' meno poveri.. ci pensi. Confermo quello che dice franco@Trier; la spesa in Francia e Germania costa meno e si torna col bagagliaio pieno per poter pagare affitto o mutuo. Buona serata!

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mar, 20/11/2012 - 17:19

rokko lo Stato non taglierà mai nulla se non i servizi ai cittadini. Io non darò mai più il voto a chi guadagna 10.000 euro al mese + vitaliazio e pretende il 65% di tasse dal cittadino.

Ritratto di cartastraccia

cartastraccia

Mar, 20/11/2012 - 17:29

Bello strumento, piu' che altro mette sul chi vive gli evasori... Sara' stato voluto dal solito noto...

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Mar, 20/11/2012 - 17:29

La solita c@g@t@ statale per mettere fumo negli occhi a chi crede che l'evasione sia fatta per diventare ricchi. In parecchi evadono qualcosa per non chiudere. Ma in un paese di pancho villa cosa vuoi che ne capiscano.

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Mar, 20/11/2012 - 17:36

@alenovelli Mar, 20/11/2012 - 16:28 - Prima di scrivere collega il cervello. Ci sono diversi lettori di sinistra con cui ci si può confrontare, lei invece è solo un povero pirla.

gentlemen

Mar, 20/11/2012 - 17:50

Lo sa Befera che cosa è il significato di arrangiarsi,di sopravvivere? Può mai essere la casa o l'auto di una famiglia un indicatore di "Congruità"?Può decidere davvero l'agenzia delle entrate pure cosa dobbiamo mangiare e quanto?Lo sa Befera che per adeguarsi ad un tenore di vita più basso non si può vendere quel che si può monetizzare (casa,auto,moto,barca,etc.)dalla sera alla mattina,specialmente in un periodo di crisi? Lo sa Befera che in quei 4,3 milioni ci sono cinquecentomila esodadi che improvvisamente per l'erario non sono più "congrui"? Lo sa Befera che nei 4,3 milioni ci sono MILIONI di cittadini che,chi lentamente,chi improvvisamente hanno visto diminuire se non azzerare il loro reddito a causa della crisi e delle scelte criminali dell'attuale Governo?Cosa dovrebbero fare?Vendere la macchina senza un acquirente,la casa a metà del suo valore...........Ci dica Befera,e sia convincente,come realmente intenderà utilizzare questo marchingegno infernale,altrimenti sono sicuro che le aziende da lui dirette,diventeranno il bersaglio preferito dagli italiani!

Ritratto di vomitino

vomitino

Mar, 20/11/2012 - 18:02

alenovelli...sei un emerito coglione!!!

Ritratto di alenovelli

alenovelli

Mar, 20/11/2012 - 18:07

@ Cinghiale - la verita' fa male eh? Comunque se ne rallegri, quel milione di voti sono garantiti. Se poi contiamo familiari e accoliti vari, magari diventano due o tre milioni. Se ne rallegri. Da li bisogna ripartire per evitare la sconfitta del PdL: dai voti degli evasori totali.

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 20/11/2012 - 18:10

Sono friulano delle vecchie provincie asburgiche...che male abbiamo fatto per essere stati "liberati" dall'Italia?

ted

Mar, 20/11/2012 - 18:10

Al di là di ogni tipo di considerazione già fatte, ne faccio una facile facile di tipo macro-economico : i consumi di beni e servizi (già col turbo) (sic) subiranno una accelerazione da record (ri-sic) aiutando così l'uscita dalla recessione ( ri-ri-sic) .Amen.

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 20/11/2012 - 18:12

Sono giunti al conto delle petecchie alla fine! Quanti centesimi hai in tasca tu? Ne hai troppi! La gente stringe la cinghia e muore di fame e questi mettono il redditometro familiare. Ma davvero desiderate così tanto la rivolta dei forconi? BUFFONI!!!!

Stegi_57

Mar, 20/11/2012 - 18:16

Ma perché quando si tratta di ridurre stipendi a magistrati ecc ecc è anticostituzionale e quando si tratta di noi cittadini non contiamo bulla e ci spiano anche al cesso...... tanto chi ha la coscienza sporca e capitali non li mette mica in banca per farsi tracciare i movimenti anzi facciamo scappare anche i pochi che son rimasti che investono e mettono i soldi in Italia. Come al solito andranno a beccare qualche tapino per dimostrare le loro grandi azioni di spionaggio... MA PENSANO CHE NON SAPPIAMO CHE I GRANDI EVASORI IN ITALIA SONO LE BANCHE ????? VERO PASSERA .........?????

roliboni258

Mar, 20/11/2012 - 18:27

POLONIO 210-GRANDE POLONIO NON C'E' DA FIDARSI CON L'INDIRIZZO IP RISALGONO AI DATI

peroperi

Mar, 20/11/2012 - 18:38

non dimentichiamoci che esistono i familiari di TUTTI i politici comunali, statali, provinciali, regionali oltre ai familiari dei dirigenti di ogni ente . Tutta gente che riceve regolarmente in nero rimborsi spese e quant'altro. Poi ci sono mignotte , prostitute, amanti di ogni sesso , inoltre zingari comn mercedes e roulotte, poi i mantenuti dai parenti ricchi , i trans, certi gestori di slot machines e compro oro, i venditori di droga ecc. Se li sommiamo superano i 4,5 milioni. Ma come al solito colpiranno che si compro una barca nel '90 ed oggi magari è mezzo fallito e gli domanderanno come fa a mantenerla.

MMARTILA

Mar, 20/11/2012 - 18:41

Disprezzo Monti, disprezzo Befera ed i politici tutti, nessuno escluso, proprio nessuno, disprezzo la maggior parte degli italiani...Disprezzo l'Italia! Una prece per un paese mai nato e comunque morto e sepolto dai cancri ideologici!

Ritratto di H2SO4

H2SO4

Mar, 20/11/2012 - 18:59

Tra quelli che spendono molto e hanno reddito ZERO ci sono i rapinatori, gli spacciatori, i mafiosi, gli evasori, ecc....

chinawa58

Mar, 20/11/2012 - 19:52

Basta non pagare niente di tutto ciò che non sia commestibile al cibo per la sopravvivenza di quel poco che si può ancora comprare non se ne può fare a meno delle cartelle dell'Equitalia o al suo redditest o il prossimo anno di Serpico non ce ne frega nulla basta semplicemente comprare senza usare carte e bancomat eliminiamo anche i conto correnti inquanto stipendi per chi ce là ancora aldisopra di una certa entità non ce ne sono,sempre che non si è dei parlamentari.farla finita con la vita pensando al suicidio non è gratificante e poi per cosa "non riuscire a pagare le tasse?"prima di esse viene la famiglia e la pancia dopo aver pagato lo stretto necessario enel,gas,telefono per chi ancora ne usufruisce il resto se ne avanza e da come siamo messi non credo si pagherà il resto,dimenticavo bisogna fare attenzione anche quante ricariche si faranno ai cellulari poichè sono anch'esse associate al codice fiscale.

libertyfighter2

Mar, 20/11/2012 - 20:17

ATTENZIONE!! NON INSTALLATE SOFTWARE PROVENIENTE DALL'AGENZIA DELLE ENTRATE. NON VI ASSICURA NESSUNO CHE NON ABBIA TROJAN INTERNI CHE VI SPULCINO COMPUTER, HD, e MANDINO TUTTO A BEFERA.

cecco61

Mar, 20/11/2012 - 22:45

Finalmente arrivato il redditest ho provato a fare diverse simulazioni fregandomene altamente se avessero registrato il mio IP o meno. Vecchio o giovane, lavoratore o pensionato, con redditi tra gli 800 e i 1200 mensili e il minimo di spese per sopravvivere, non per vivere, sono tutti evasori. Il problema non sono le spese che inserite ma i moltiplicatori sulle stesse. Secondo l'Istat ogni italiano mangia tot polli, tot filetto di manzo, tot aragoste, compra tot maglioni di cashmere, tot abiti firmati ecc. ecc. Non importa se voi non avete acquistato nulla di tutto ciò per coprire le spese mediche, se vivete a pane e acqua dovendo pagare il gas per il riscaldamento o mantenere l'utilitaria per andare a lavorare: siete EVASORI! E come faccio a dimomostrare che non sono andato al ristorante? Che il maglione che indosso ha 5 anni? Che da tot anni non mi permetto un solo weekend? Eh sì, perché se trascorri i fine settimana a Saint Tropez sei un poveraccio mentre se guardi la partita su Sky, la domenica, hai sicuramente un tenore di vita principesco e quindi paghi!

Cosean

Mar, 20/11/2012 - 22:51

@ tppgnn IDIOTA! Ma veramente! Se riesci a dimostrare che hai dei soldi in Banca come risparmi, eredità, o altro (e ti assicuro che gli onesti ci riescono) Non sei considerato EVASORE!!! La sinistra è evidentemente solo nella tua testa!

MAURO2012

Mar, 20/11/2012 - 23:11

il tempo dei politici e' finito io mi adeguero' al pagamento delle tasse quando si applichera' il redditest ai politici, per misurare la congruita' degli stipendi da parlamentare rispetto alle spese sostenute. siccome nella repubblica delle banane cio' non succedera' mai e lo sappiamo tutti, il sottoscritto non si adegua e nell' eventuale accertamento scrivero' nel ricorso " vedi controlli ai parlamentari "

MAURO2012

Mar, 20/11/2012 - 23:13

quanti incarichi ha attilio befera ? quanto percepisce ? facile fare il santo a quei prezzi vero befera?

AG485151

Mer, 21/11/2012 - 07:45

UNA FAMIGLIA SU CINQUE Ma si parla di tutte le famiglie italiane o di quelle che sono conosciute dal fisco ? E poi , se il fisco sa che non pagano , c'è bisogno del redditometro per andarle a prendere ? E i soggetti sconosciuti al fisco ( 15% lombardia,90% calabria ) con cosa si pensa di cominciare a fare la loro conoscenza ? Col redditometro ? Sarà la solita bestialità burocratica che procurerà guai a quelli che già pagano. Non si puo proprio controllare incrociando i dati del catasto,della rai,fella motorizzazione,dell'enel,dell'eni,del telefono,....? E lasciare in pace i noti che pagano da sempre ?

eugeniopas

Mer, 21/11/2012 - 08:37

A me sembra che il redditest sia una grossa cavolata. Difatti se uno è evasore già lo sa quindi non necessita dello strumento. Tuttalpiù gli può servire per vedere il minimo che deve denunciare. Se non è evasore che cosa deve fare se in quell'anno ha speso una parte del gruzzoletto che aveva risparmiato negli anni precedenti? deve denunciare di più? Secondo me è uno strumento intimidatorio o a pensar male serve per scoprire gli evasori che però non saranno tonti da abboccare.

Mario S

Mer, 21/11/2012 - 09:06

E' l'ennesimo atto estorsivo di uno stato dei culi caldi. Queste pacchianate infatti possono partorirle solo coloro i quali godono di un tranquillo posto ben stipendiato e ancor meglio tutelato, e che mai e poi mai saranno in grado di capire i problemi di gente che vive della propria attività, e perennemente impegnata a versare soldi su soldi alle casse antropofaghe di uno stato tiranno e incapace. E' triste residuo di una mentalità comunista e indottrinata,che non siamo mai riusciti a spazzare via. Concordo con chi ha scritto, anzi prescritto, di andar via dall'Italia: è vero, il nostro paese non ci merita più. Ma prima di andarcene facciamo un favore a quelli che verrannno, e chiudiamo, di forza se necessario, le guardine di Equitalia, pericoloso giannizzero, miope grassatore, e correo della povertà e della disperazione di tante oneste famiglie italiane.

Qi

Mer, 21/11/2012 - 11:05

Siete così sicuri che il redditometro serva per spiare il contribuente? I dati che vengono chiesti lo Stato già li conosce tramite denuncia dei redditi, utenze e pagamenti vari... Svegliatevi!