Renzi prepara la squadra per la segreteria

Prime indiscrezioni: un esecutivo ristretto a costo zero, composto quasi esclusivamente di parlamentari

Una carezza per Matteo. E' quella che Enrico Letta riserva al (quasi) segretario del Pd, a pochi giorni dalle primarie dell'8 dicembre. «Non ho nessun dubbio che il segretario del Pd eletto domenica sarà della partita, sarà un motore fondamentale per rendere il governo più efficace e più efficace questo patto sulle riforme. Sono sicuro che da lunedì lavoreremo bene con il nuovo segretario». Se gli auspici del premier sono ben visibili, resta ancora avvolta nell'oscurità la squadra di cui il sindaco di Firenze si circonderà.

Iniziano, però, a circolare alcune ipotesi sulla possibile composizione della nuova segreteria. Nelle discussioni interne all'inner circle renziano si è discusso innanzitutto di una scelta simbolica in termini di riduzione della spesa: la nomina di una squadra a costo zero, ovvero composta solo da parlamentari, così da azzerare i rimborsi per coloro che ne fanno parte. Risparmi a parte, circola anche un possibile organigramma, anticipato dal sito Affaritaliani. Secondo queste indicazioni Renzi vorrebbe avere almeno il 50% di componenti del gentil sesso. E schiererebbe una sorta di monocolore di fedelissimi, trasferendo la rappresentanza delle varie correnti nella Direzione, organismo ben più ampio dal punto di vista numerico. Per quanto riguarda i nomi come Coordinatore delle segreterie regionali la scelta dovrebbe ricadere su Angelo Rughetti, campano, classe 1967, già segretario dell'Anci. Al Coordinamento donne la senatrice fiorentina Rosa Maria Di Giorgi.

Un'altra donna, Elisabetta Iacomelli, sindaco di Gavorrano (Grosseto) potrebbe andare alle Politiche sociali e lavoro. A Roberto Giachetti, recordman del digiuno anti-Porcellum, toccherebbero le Riforme politiche e istituzionali. Per la poltrona di Responsabile delle politiche economiche la sfida, secondo il sito, è a due. Da una parte Yoram Gutgeld, manager di McKinsey, è considerato il guru economico di Renzi. Dall'altra Sara Biagiotti, già presidente della Commissione bilancio della provincia di Firenze. Alla Comunicazione dovrebbe andare Maria Elena Boschi, già schierata come volto di punta nei talk show. Nella nuova segreteria dovrebbe esserci la riconferma, quella di Luca Lotti, il braccio destro di Renzi, attualmente agli Enti Locali. Lotti, però, viene dato in corsa anche per la poltrona di Responsabile organizzazione alla quale concorrono anche Dario Nardella, deputato vicinissimo a Renzi e Roberto Reggi. Infine l'ex assessore all'ambiente di Scandicci, Simona Bonafè, oggi alla Camera, dovrebbe essere responsabile dell'Ambiente.

Commenti

angelomaria

Mar, 03/12/2013 - 18:24

escort mangiabambini e peggio!!!

J.S.Mill

Mar, 03/12/2013 - 18:33

Ma cos'è il Granducato di Toscana con Elisa Bonaparte e Felice Baciocchi???? Ma andate a quel paese.......!

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Mar, 03/12/2013 - 18:45

angelomaria Si riferisce alla nuova Direzione di F.I, presumo...

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mar, 03/12/2013 - 19:07

Nullità assoluta: non riuscirà a portare il PD a divenire il primo partito dell'opposizione, l'M5S di Grillo lo precederà. E il "rottamatore", rottamato e asfaltato da Silvio, andrà a far compagnia a Bersani: stesso giardinetto ma panchine diverse, perché i due si odiano, stizzosi e ridicoli!

odifrep

Mar, 03/12/2013 - 19:11

Un parlamentino con il 50% di gentil sesso : tanto per non perdere le "buone abitudini" già praticate -a far tempo- a luci rosse nel Palazzo del Comune di Firenze. Tengo a precisare che su questo punto c'è tutto il mio plauso, visto che si tratta di donne e non di (?). Renzi, ricordati di portare la quadra per formare la squadra.

ammazzalupi

Mar, 03/12/2013 - 19:23

Bravo Renzi!!! Finalmente un komunista che raddrizzerà la schiena ai kompagni!!!

Marzia Italiana

Lun, 09/12/2013 - 13:27

Alleluia! Finalmente, gli italiani si sono dati una mossa e si sono coalizzati! Adesso con una grossa maggioranza, forse qualcosa si riuscira' a cambiare!