Renzi pugnala Letta

Alfano fa saltare le prime teste per il giallo kazako. Ma il sindaco svela il suo piano: vuole il premier ko

Salta la prima testa di quella catena di comando che ha provocato il pasticcio del caso Kazakistan (l'espulsione super veloce di una donna e di sua figlia ricercate da quel Paese). Alfano, nella qualità di ministro degli Interni, ieri ha accettato le dimissioni del suo capo di gabinetto e in Parlamento ha letto la relazione-ricostruzione di Alessandro Pansa, capo della polizia. Dalla quale emerge che né lui Alfano né altri ministri erano stati messi a conoscenza dei fatti. Il governo fa quindi quadrato attorno ad Alfano e il Pdl, giustamente, avverte che di toccare il ministro non se ne parla.

C'è una tale sproporzione tra la vicenda in sé e la smania rabbiosa di portarla sul piano politico che qui gatta ci cova. E il gatto - tanto per stare in analogie animalesche - ha pure un nome: Matteo Renzi e chi ci sta dietro (già, chi ci sta dietro oltre lo sponsor ufficiale La Repubblica?). Non a caso, e non si capisce a che titolo visto che di professione fa (male) il sindaco di Firenze, ieri sera il bello della sinistra ha chiamato in causa anche il premier Enrico Letta: voglio che vada in aula - ha detto - a dare anche la sua versione (traduco: non mi basta Alfano, voglio vedere nella cacca anche Letta). Se pensiamo che poche ore prima Renzi aveva dichiarato che «il governo Pdl-Pd non durerà», direi che le ipotesi sono due. O Renzi è un Caino che vuole uccidere suo fratello Letta-Abele, preferito da Dio-Napolitano per palazzo Chigi (cioè siamo di fronte a un caso di vendetta personale di un ragazzino megalomane), oppure il partito di Renzi ha deciso di sferrare l'assalto finale al Pd. Come? Facendo cadere il governo e tornando alle urne al più presto. E per farlo usa questa storiella un po' triste e un po' imbarazzante che la grancassa mediatica anti governo larghe intese non a caso sta tentando di spacciare come uno scandalo internazionale.

E chissà che qualche manina occulta non ci abbia messo del suo nel costruirla ad arte per poi servirla cotta e mangiata alla mensa frequentata da chi vuole ribaltare il risultato elettorale (cioè Berlusconi e Pdl fuori dai piedi). Possibile? Non ci vorranno troppi giorni per capirlo.

Annunci
Commenti

BlackMen

Mer, 17/07/2013 - 14:56

"Alfano fa saltare le prime teste" è la più bella del mese...e non poteva che venire dal Direttore!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 17/07/2013 - 15:00

se lo pugnala, cercheremo di tenere letta sulla cadrega, anche se morto pugnalato. qualcosa di buono lo farà certamente. anche da morto :-)

untergas

Mer, 17/07/2013 - 15:15

Caro direttore, siamo veramente al paradossale. Siete proprio voi, Lei in particolare, questo giornale e i lettori che lo sostengono che, da quando nacque, tifate contro questo governo avendo auspicato addirittura, in più occasioni, che berlusconi lo facesse cadere... e adesso incolpate renzi di volere la stessa cosa? Chi volete prendere in giro? Dovreste esser piuttosto grati a renzi: avete la possibilità di tornare alle urne, cosa che dovrebbe farvi felici, considerato che ritenete(secondo sondaggi da voi riportati) pdl e co. ampia maggioranza nel paese: potreste anche dire che la colpa è del pd. Meglio di così,cosa volete? Tutti i vantaggi di mandare a casa letta senza doverne pagare il fio elettorale. Ritornando quindi alla prima parte del suo articolo nel quale Lei si chiede "di chi sia la regia occulta", potremmo benissimo pensare che sia la Sua e della parte del pdl che la ispira... pinocchietti

mister_B

Mer, 17/07/2013 - 15:18

Peccato che Procaccini smentisca Alfano dicendo che il ministro degli interni sapeva dell'operazione. Ma comunque tanto lo sanno tutti (anche Sallusti) che Alfano conta come il 2 di coppe con la briscola a bastoni.

thecaliffo

Mer, 17/07/2013 - 15:23

Grande il "delfino" .... ha fatto saltare subito le teste ... che ministro ragazzi ... la ripresa è vicina!! Vai con le riforme!!

ritardo53

Mer, 17/07/2013 - 16:00

untergas: In primis dovresti chiederti come mai e per quali meriti Letta presieda questo governo, vediamo se ne indovini i meriti e soprattutto chi lo ha appoggiato, allora forse se ne hai delle capacità potresti farne delle analisi. Per il resto di sei commentato da solo.

Ritratto di wtrading

wtrading

Mer, 17/07/2013 - 16:19

@untergas. Vedo che lei, come tutti i sinstrioti della sua parte, non ha capito una beata fava ed anzi, preso dalla ipotetica voglia di vedere il Berlusca fuori dai giochi, incolpa chi e chiunque di dire e fare questo o quello senza pensare e senza una logica. E qui non voglio rivolgermi solo a lei, ma a chiunque abbia un minimo di cervello e capacità raziocinante. Ma è mai possibile che in questo Paese non si possa mai avere un Governo che sia lasciato in pace al suo posto a cercare di governare. No, ci sono sempre i "guerra-fondai” che, non appena il Governo eletto è in carica, già brigano e tramano pensando a come si può fare per farlo cadere. E' mai possibile che non si possa arrivare a pensare che un Paese non puo' mai progredire se non ha una stabilità politica proveniente dalla sua classe dirigente ? E' stato cosi per più di mezzo secolo. E comprendo anche il periodo in cui Berlusconi ha governato per un'intera legislatura. Si, ha governato, ma a quali costi ? Questo sistema politico non ti lascia fare nulla, con i suoi veti, con le sue leggine ( magari di 60/80 anni prima vecchie e decrepite ). A questo si aggiunge la rabbia, l'invidia, la pochezza mentale degli sconfitti ( quasi sempre di sinistra ) e la loro corta visione politica d'insieme. Loro devono immediatamente fare in modo che il Governo cada. Ma, perdio, lasciate governare, no ? Alla prossima tornata il Popolo, se questi hanno governato male, sceglieranno altri, non vi pare ? No, non bisogna lasciar governare. E quindi trovi il furbetto di turno, tipo Renzi, il quale senza arte nè parte crede di essere il "sistematore promesso" del Paese. E via, pugnalate a destra a sinistra. La stampa che amplifica le PUTTANATE di turno e gli idioti vari che ci credono. Poveri Italiani beccaccioni. Il Paese, per questi criminali di turno ( IO DEFINISCO COSI TUTTI QUEI POLITICI CHE SI ADOPERANO A FAR CADERE UN GOVERNO APPENA ELETTO ), non vale niente. Conta solo il loro interesse. Di ciò che capita all'Italia non gliene frega assolutamente niente di niente. Ed i cialtroni, come lei, che credono in questa assurda maniera di operare, meschina, interessata ( e che hanno in mano l'arma del voto ) sono quelli che rovinano il nostro Paese. Non sanno ancora usare il cervello per discernere e saper vedere la differenza tra la farina e la crusca. Si fermi a ragionare un po’: addirittura combattono tra loro, i sinistrioti, per avere il potere. Ma le sembra normale tutto questo ? Mi trovi un Paese in cui la classe politica si comporta in questo modo. Criminali sono, e criminali quelli che li votano.

LeleBerd

Mer, 17/07/2013 - 16:31

Effettivamente, Caro Direttore, anche per me che sono di destra e ho sempre votato per il PdL, leggere questa faziosissima ricostruzione dei fatti e' a dir poco imbarazzante. Letta o Renzi o anche le fratture e la polverizzazione della ridicola sinistra italiana qui centrano poco. La posizione del ministro Alfano è indubbiamente indifendibile! Alfano e' all'angolo sia che avesse saputo sia che non avesse saputo. Si dovrebbe dimettere lui prima che (giustamente) lo metta fuori il parlamento.

Ritratto di wtrading

wtrading

Mer, 17/07/2013 - 16:37

Vedo che su diversi "pezzi" de ilGiornale si parla, SEMPRE A SPROPOSITO, delle stature (tirando sempre in ballo Berlusconi ovviamente). A BENEFICIO DI QUESTI CRETINI E IGNORANTI METTO A DISPOSIZIONE QUESTA LISTA, SPERANDO CHE NON ROMPANO PIU I COGLIONI:................................................................. Lenin (1,68) Stalin (1,63). Hitler (1,69) Francisco Franco (1,66). Al Capone (1,63) Napoleone (1,53), Luigi XIV (1,56), Alessandro il Grande (1,50), Carlo Magno (1,51), Attila (1,54) e Tamerlano (1,45). Marilyn (1,62) a Marlon Brando (1,65), Dustin Hoffman (1,58) Woody Allen (1,63), Paul Newman (1,62) a Humphrey Bogart (1,64) Berlusconi (1,65) D'Alema (1,67 credo )

untergas

Mer, 17/07/2013 - 16:47

@wtrading. Ma cosa dice, ma se siete proprio voi che, ad ogni pié sospinto, avete cercato di mettere in difficoltà il governo. Ripeto: pinocchietti siete e pinocchietti rimanete e, per inciso, non sono affatto di sinistra ma un autonomista tirolese!

Ritratto di wtrading

wtrading

Mer, 17/07/2013 - 16:51

LeleBerd. Ho la sensazione ( quasi una certezza.. ) che lei non sia di destra. Sensazione, ho detto !!...

Atlantico

Mer, 17/07/2013 - 16:51

Da un paio di settimane l'atteggiamento di Sallusti verso le sorti del governo Letta è notevolmente cambiato. Non saprei dire perchè ma certamente si tratta di una decisione autonoma del direttore, non ci possono essere dubbi.

gigi0000

Mer, 17/07/2013 - 16:58

Caro Direttore, non amo il turpiloquio, ma a questi SINISTRI BUFFONI è davvero più facile metterlo ... che nella testa. Non capiscono e non vogliono capire, forse non ci riescono. Probabilmente l'indottrinamento non permette loro di ragionare, mentre gli altri, gli arrabbiati che vorrebbero sfasciare tutto, non ragionano per la rabbia appunto, malgrado un buon numero di ravvedimenti. Sono d'accordissimo: un governo deve governare e dovrebbe poterlo fare in perfetta armonia, seppure coi dovuti distinguo, ma con un unico obiettivo, quello di migliorare la vita del paese. Troppi galli nel pollaio, ma anche le galline si dan da fare, non riescono a gestire la situazione. Le guerre fratricide non hanno mai portato alcun vantaggio, mentre a noi servirebbe un periodo postbellico, di ricostruzione, di solidarietà, di concordia.

Roberto Monaco

Mer, 17/07/2013 - 16:58

Questo governo, per inutilità e immobilità, fa be ne il paio con l'ultimo governo Berlusconi, e al pari di questo, pur con una maggioranza schiacciante non riesce a muovere un dito. Il vero scopo di questo governo, votato da nessuno se non da una casta autoreferenziale, è la distruzione del PD e la fuga della sua base elettorale. E ci sta riuscendo bene: ma governare un paese e tirarlo fuori dalle secche è tutt'altra cosa.

Atlantico

Mer, 17/07/2013 - 17:01

Qui appena uno non è del tutto allineato con Silvio viene subito tacciato di essere comunista. Esattamente come ai tempi del liceo quando, se non eri comunista allora non potevi che essere, ovviamente ed inevitabilmente, fascista.

albertzanna

Mer, 17/07/2013 - 17:05

ringrazio il moderatore del Giornale perchè da un pò di tempo in quà non gradisce più i miei commenti. Peccato. Sono lettore del giornale fin dal primo numero del 25 giugno 1974. Me ne farò una ragione. Albertzanna

ale76

Mer, 17/07/2013 - 17:19

Per l'ex ministro Idem, avete tirato su un casino allucinante. Solo perchè ha fatto la furba con l'ICI. Cosa che fa la maggior parte dei cittadini italiani. Io comunque ero favorevole alle sue dimissioni. Un ministro non deve farle quelle cose. Invece per Alfano, levata di scudi. Alfano che ha condannato a torture e morte una donna ed una bambina. Perchè è questo che subiranno, e lo sapete! E non venitemi a dire che non lo sapeva, perchè è ancora più grave che un ministro non sappia una cosa del genere. Anche se è Angelino "Attaccapanni" Alfano. Complimenti! Veramente complimenti! Vi deve pagare proprio bene berlusconi...

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 17/07/2013 - 17:25

wtrading, non so quali siano le tue fonti, comunque è risaputo che Carlo magno era molto alto, pare 1.92, praticamente un gigante per l'epoca (fonte wikipedia e numerosi scritti dell'epoca carolingia ...). Altro che 1,51 ...

Charles buk

Mer, 17/07/2013 - 17:32

Diavolo a sinistra c'è il marasma totale. Si stanno ad ammazzà. Commento semplice semplice: Alfano dovrebbe dimmettersi. Berlusconi ovrebbe guardarsi intorno e puntare su persone di carattere. Questo governo è una pippa. In parlamento ci sono dei.....beh lasciamo perdere. Dove guardare? Untergras ha ragione.

Aleramo

Mer, 17/07/2013 - 17:37

E' vero, c'è una sproporzione assurda fra cosa è successo e cosa sembra (a leggere La Repubblica e a sentire Renzi) che sia successo. Il pasticcio l'hanno creato altri, e cioè: (1) perché un supposto dissidente dell'ex URSS è ricercato dall'Interpol per truffa, furto e amenità simili? Sakarov e Solgenistin erano molto diversi, se ben ricordo (2) Perché se il ricercato dall'Interpol ha avuto asilo politico in Inghilterra sua moglie e sua figlia erano in Italia? Non sarebbe stato più logico che stessero assieme al ricercato/dissidente? Cosa ci facevano da noi? (3) La moglie del ricercato aveva chiesto asilo politico in Italia? Non sembra, quindi perché si stupisce se la trattano come una qualsiasi? (4) Perché la moglie del ricercato dall'Interpol stava in Italia, senza dir niente a nessuno, con un passaporto della Repubblica Centrafricana che riportava generalità diverse dalle sue? Non aveva chiesto asilo e senza dir niente a nessuno stava in Italia con documenti quanto meno sospetti, dove è lo scandalo se è stata espulsa? Doveva, se proprio voleva, chiedere asilo politico e spiegare perché quel passaporto con generalità false. e infatti ben quattro giudici hanno giustamente avvallato l'estradizione. Questa è la verità, la colpa di Alfano è di non avere avuto il coraggio di dirla.

elalca

Mer, 17/07/2013 - 17:39

ma signori non avete ancora capito che renzi è il nuovo alarico? lui e i suoi sodali sono pronti a fare il sacco di roma........

Ritratto di wtrading

wtrading

Mer, 17/07/2013 - 17:50

@untergas. Ho definitivamente capito che non capisce nulla. E qui, purtroppo per lei, non ci sono rimedi. Renzi è di dx ? Grillo è di dx? Bersani è di dx ? Berlusconi ha tutto l'interesse a tenere insieme il PD. Lei è semplicemente un piffero. Amen.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mer, 17/07/2013 - 17:51

Bel commento-lezioncina, sig. "wtrading". La sottoscrivo e a chiosa del tutto aggiungerei: "Intelligenti pauca" (A buon intenditor poche parole).

Ritratto di wtrading

wtrading

Mer, 17/07/2013 - 17:55

@liberopensiero77. Le mie fonti non sono senz'altro quelle di WIKIPEDIA, a cui il sottoscritto nondà per nulla credito. Si informi bene. Grazie per la cortese risposta.

Ritratto di mina2612

mina2612

Mer, 17/07/2013 - 18:01

Tranquilli, ogni volta che qualcuno ha fatto il gioco sporco alle spalle di chi gli stava davanti, è sempre finito miseramente, e Casini e Fini ne solo la miglior risposta.

Nadia Vouch

Mer, 17/07/2013 - 18:02

Renzi parla troppo per i miei gusti. Ascoltandolo, mi sono accorta che più di qualche volta afferma una cosa e poi si contraddice e poi fa dei ghirigori di parole tanto per dare la sensazione che ci sia qualcosa, nei suoi variegati discorsi, su cui riflettere. troppo).

albertzanna

Mer, 17/07/2013 - 18:09

Certo che c’è la manina occulta; anzi, ce n’è più d’una. Vogliamo elencarle? 1) Bersani, a cui non è andata giù che Napolitano, quando ha imposto il governo di larghe intese (era l’unico possibile), non ha scelto lui ma ha optato per Letta, contando su una maggiore libertà ideologica di un ex DC rispetto ai legami ideologici di un comunista di vecchia scuola. 2) c’è tutta l’ala sinistra del PD, quindi la checca pugliese Vendola che vuole rivoluzionare il paese in chiave stalinista e omosessuale, tutti i vecchi comunisti ortodossi che sognano la costituzione di una repubblica democratica popolare italiana (quindi intendo i Bertinotti, gli Occhetto, che non ha mai digerito il 1994, le Camusso, i Landini, i Ferrero, i Rizzo, i Diliberto ecc.ecc) rifacendo un governo stile Unione di Prodi, con una infinità di ministri dove tutti potevano tassare e mangiare, 3) c’è, come giustamente fa notare il giornalista, il partito comunista de La Redpubblica, che deve dimostrare d’essere ancora l’ago della bilancia per fare e disfare governi, 4) c’è un inutile pallone gonfiato a nome Epifani, che si è visto offrire su un piatto d’argento la segreteria del PD e vuole dimostrare che lui, LUI SI’, sa come farlo funzionare, 5) c’è Grillo che vuole avere mano libera per occupare il parlamento con i suoi manipoli, visto che non saprebbe concepire una, che sia una, proposta intelligente per accreditarsi come politico, 6) e ci sono tutti gli affamati politici in Servizio Permanente Effettivo che con la vittoria (?!?!?!) del PD alle elezioni avevano sognato in grande, diventare ricchi e avere pensioni d’oro dopo due mesi di permanenza in Parlamento. E nessuno mi cava dalla testa che sia tutto un manovrare e studiare cospirazioni per buttare giù Letta ed il suo governo, agendo con l’indubbia struttura che il PCI/PD ha saputo creare in 65 anni di infiltrazione comunista nei gangli delle istituzioni e dei ministeri. E, naturalmente, ci sono anche i poteri forti delle banche legate alla finanza speculativa internazionale che, lo so perché ce ne sono prove evidenti, se riescono a mandare in rovina l’Italia, che è una potenza industriale, poi il resto dei paesi d’Europa saranno un boccone facile per la Germania, con sogni di revanscismo, e per la burocrazia europea, che è direttamente alle dipendenze di chi trama per un nuovo ordine mondiale. E queste non sono fantasie, basta vedere cosa è successo ultimamente con il FMI, Lagarde e con Standard & Poor, Rockefeller, tutti associati del Bilderberg, Trilateral e CFR.

untergas

Mer, 17/07/2013 - 18:13

@ wtrading. Detto da Lei è un complimento... pinocchietto

untergas

Mer, 17/07/2013 - 18:24

@wtrading. Mi dispiace che ci sia gente in difficoltà come Lei ma non tema che, nella prossima vita, andrà meglio e gli ultimi(come Lei) saranno finalmente i primi.

ilbarzo

Mer, 17/07/2013 - 19:11

Renzi,una persona divirata dall'nvidia e dall'odio.Ma dove vuole andare? Per prima cosa deve imparare a parlare.Sa fare un po'il Fonzariello,quello pare che gli riesca abbastanza bene.Ha pure il coraggio di dire al PD,di votare la sfiducia di Alfano.Povero cocco,quanto sei ridicolo.

scric

Mer, 17/07/2013 - 19:14

Non ne posso più di questo caso kazako, basta, ma perché non mettete lo stesso impegno per i due maro'. Renzi falla finita vai tu in India in cambio dei due maro' e poi ne parliamo cerca di essere serio

Gero53

Mer, 17/07/2013 - 19:19

Questo galletto farà la fine dello smacchiatore di giaguari, e così Silvio farà fuori un altro segretario PD come i precedenti segretari DS e PDS.

Ritratto di wtrading

wtrading

Mer, 17/07/2013 - 19:37

@liberopensiero77. Ha ragione. Intendevo scrivere alessandro magno, poi ho fatto un pò di confusione tra alessandro magno e carlo magno. Chiedo venia. Ha ragione lei.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mer, 17/07/2013 - 19:55

Renzi vive di contrasto con la nomenclatura del vecchio PCI. Di fronte a vecchi ceffi da Comintern come Bersani lui fa la figura del simpaticone che dice quel che pensa. Ed in Italia basta. Non a caso un altro da Comintern, Napolitano, ha dato l'incarico ad un democristiano che di Comintern ha solo sentito parlare. Quel che dice Renzi è banale, sciocco, irrilevante. Roba da Isola dei famosi. Ha la lingua sciolta come tutti noi toscani ma Letta è di Pisa.. guarda caso. L'Italia è cotta e Renzi vuol mettersi a tavola, come i vecchi comunisti ed i vecchi democristiani. Per il tonfo finalen di lui si può fare a meno.

ortensia

Mer, 17/07/2013 - 20:46

Come vanno le cose al Municipio di Firenze visto che il sindaco e' sempre in giro?

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Mer, 17/07/2013 - 20:51

.....unternaitichen ma che minkia dici??

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Mer, 17/07/2013 - 21:01

Il viaggio di Renzi a Berlino mi fa pensare che il governo tedesco sia più informato di noi e del nostro stesso governo su ciò che bolle in pentola nei meandri della magistratura italiana. Come mai? Abbiamo qualche magistrato o procuratore venduto ai servizi segreti germanici?

Ritratto di marinogorsini

marinogorsini

Mer, 17/07/2013 - 21:11

corriere,stampa e repubblica i piloti della crisi

Ritratto di lucianaza

lucianaza

Mer, 17/07/2013 - 23:32

Renzi ha pugnalati prima i fiorenti poi via via tutti coloro che non gli servono

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 18/07/2013 - 00:08

Questo arrampicatore trinariciuto dovrebbe dire ai suoi concittadini che l'hanno eletto QUANDO SI DECIDERA' A RESTARE A FIRENZE PER SVOLGERE LA SUA CARICA DI SINDACO.

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 18/07/2013 - 00:09

E' evidentemente un "caso" montato ad arte. Una signora nessuno, moglie di un piccolo terrorista ricercato dalla interpol di tutto il mondo, viene accolta, peraltro sotto falso nome, in Italia, poi qualche giudice, dietro richiesta del suo paese, la espelle. Di chi è la colpa? Ma ovviamente di Berlusconi! E di chi se no? Solo che Berlusconi non ha alcun incarico, quindi bisgona cercare un capro espiatorio, che è facile trovare in Alfano. Passa il cavallo rosso della possibilità di accelerare i tempi per una bella presa di potere, e subito il furbetto renzi ci salta sopra, senza guardare in faccia a nessuno, a partire dai suoi compagnuzzi. Ma stavolta voglio proprio vedere come pensano di far cadere letta addossandone la responsabilità al pdl, se è vero che il voto sarà palese! Approposito, Sallusti, la smetta di bestemmiare! Fra Dio e napolitano c'è proprio un abisso...

Ritratto di bergat

bergat

Gio, 18/07/2013 - 09:06

Se Renzi vuole la testa di Alfano, è giusto che venga estromesso anche il suo capo e il capo del suo capo, ovvero le dimissioni di Letta e Napolitano.

Guido Triantafillis

Ven, 19/07/2013 - 10:14

E' un ragazzino megalomane, non serve dire di più.

Roberto Monaco

Ven, 19/07/2013 - 15:11

E poi che Renzi non si è ancora candidato a premier, appena lo farà (ammesso che il gerontocomio del suo partito glielo permetta) vedrete i fuochi di artificio che farà questo giornale. Renzi è pericolosissimo per il PdL, perchè in questo partito non c'è nessun giovane che sia stato fatto crescere e che abbia la capacità di batterlo, e per Berlusconi darebbe catastrofico andare a combattere contro uno che ha la metà dei suoi anni

Giorgio1952

Sab, 20/07/2013 - 13:40

Alfano fa saltare le prime teste, quella che dovrebbe saltare è la sua che è di legno, perché Alfano al contrario di quanto sosteneva Berlusconi, secondo il quale Angelino è il miglior giovane politico sulla piazza, non è il segretario del PDL (vedi primarie, campagna elettorale, non è Ministro dell'Interno perché non sa cosa succede in Italia, non è vice premier perché non se lo fila nessuno. Alfano non è nulla, non è nessuno perché fa parte del partito anzi direi del movimento, perché non si può chiamare partito il PDL o Forza Italia che sia, quando non si tengono congressi e non si fanno riunioni, la coalizione di destra è un rassemblement di opportunisti, di gente che salta sul carro dei vincitori adesso che Berlusconi è in disgrazia, vedrete il fuggi fuggi generale, perché non c'è mai stata una linea politica, c'era solo la difesa degli interesse del cavaliere anzi del marchese, ve lo ricordate quello di Gioacchino Belli che disse : "Ah... me dispiace, ma io so' io... e voi non siete un cazzo!". Notate la casualità quello era il Marchese del Grillo, ora abbiamo il cav alias il marchese ed il Grillo (Beppe) parlante, entrambi modelli di democrazia e di trasparenza, vedi espulsioni (Grillo), censure (Berlusconi ed editto bulgaro), diarie (Grillo) e bilanci (Berlusconi).

Giorgio1952

Sab, 20/07/2013 - 14:00

Bella schermaglia tra untergas e wtrading, posso solo aggiungere che la colpa della situazione in cui ci troviamo è di tutti questi anni di partitocrazia, di equilibri fatti con bilancino, una carica a me ed una poltrona a te, un appalto mio ed uno tuo. Prima c'era la DC contro il PCI, ora la destra contro la sinistra ma sono tutti uguali, con le poche eccezioni delle persone per bene, oneste che dicono le cose come stanno e non fanno proclami populistici e false promesse (del tipo via l'Imu/Iva e milioni di posti di lavoro), mi riferisco a Letta ora e Monti prima, di cui sono stato un elettore nonostante la riforma delle pensioni mi ha fatto diventare un esodato a mia insaputa, i diritti valgono solo per qualcuno e non per tutti, io guardo le persone non i simboli od i partiti questo è stato l'insegnamento di mio padre.

Americo

Dom, 21/07/2013 - 17:26

Renzi é il solito superipocrita della politica italiana, divorato da una ambizione insaziabibile. Non aveva enfatizzato che il suo unico obbiettivo era di fare il sindaco di Firenze? >desso la bugia viene a galla, ha le gambe corte, non solo vuole guidare il PD ma anche mire sul premierchip. Fate attenzione perché a lui non si puó credere nulla, sopratutto perché é un attore abilissimo ma falso.