Renzi rottama pure la Dc (in termini di consensi)

Per trovare un risultato migliore di quello del Pd di adesso, bisogna tornare al 1958 con la Dc di Fanfani. Un parallelismo infinito con la Balena Bianca

È la nuova Balena bianca. Matteo resuscita la Democrazia Cristiana. Da quando Renzi è sceso in campo, questo genere di parallelismo ha fatto spesso capolino nel dibattito politico italiano e sui fondi degli analisti e dei commentatori. Lui, ex consigliere Dc, con quel fare conciliante ma al tempo stesso decisionista, con quel carisma che lo ha portato alla guida di un partito che governa, che dialoga, che rassicura, che sbandiera il programma delle riforme e che attrae il voto dei moderati. Vocazione maggioritaria? Possibile. Ma il parallelismo con la Dc è riduttivo. Perché il Pd ha raggiunto un risultato che è andato oltre ogni aspettativa immaginabile. Oltre il miglior risultato storico raggiunto nelle Europee e ottenuto nel 1979 dalla Dc col 36,45%. Oltre il Pci di Berlinguer (riesumato nel duello da campagna elettorale tra Renzi e Grillo) che arrivò al 34%. Riuscì a far meglio soltanto il partito di De Gasperi nel 1948 con il 48,51% e quello di Fanfani nel 1958 con il 42,35. E pensare che nel 1992, il giovane di Rignano sull'Arno dal giornalino scolastico il Divino mensile aveva chiesto la testa di Arnaldo Forlani all'indomani del calo di consensi Dc alle politiche. "Ha commesso i suoi errori e dovrà passare la mano com'è giusto che sia per un segretario che perde il 5%". Rottamazione giovanile. 

“Torna la Democrazia cristiana? Non credo sia possibile. La storia non si può ripetere. Gli unici eredi di quei valori potrebbero essere Renzi e Letta. Ma è più una scommessa che una osservazione dei fatti. L’unico in grado di risvegliare quella passione politica che animava noi della Prima Repubblica è Renzi, diceva al Fatto Giancarlo Tesini, storico esponente della Balena Bianca. Comunque la si pensi, il Pd è un partito a trazione democristiana, che ha messo a bada la sinistra ex comunista e che punta ad allargare i consensi più che a dividerli. Non per nulla, una delle foto che è circolata molto in rete (cavalcata anche da Grillo) era quella in compagnia di Ciriaco De Mita. Insomma, con Renzi è arrivata la nuova Dc? Di sicuro, in termini numerici, la Balena Bianca è stata in parte rottamata.