Renzi si sente già premier e spara siluri a Letta e Cav

Il sindaco fa l'arrogante e insiste con la linea oltranzista: "Per Berlusconi è game over". Poi ironizza: "Una mano all'esecutivo? Come no, anche due"

Matteo Renzi unchained arriva a Porta a Porta e mena fendenti a tutti: seppellisce Pier Luigi Bersani («È riuscito a dimezzare gli iscritti, a perdere 3,5 milioni di voti e le elezioni»); punzecchia Enrico Letta l'«andreottiano» che pensa solo a «durare»; dichiara il «game over» per Silvio Berlusconi.
Scrolla un Pd da «museo delle cere» che non sa «giocare in attacco»; dileggia i dirigenti che cercano di saltare sul suo carro («Nella tradizione di Firenze il carro viene fatto esplodere a Pasqua, suggerirei a tutti di non salire»); dà una sberla en passant pure a Tremonti; irride i «grillini sul tetto». E non tergiversa più sul suo futuro: farà il segretario, e poi farà pure il candidato premier, e nel frattempo forse continuerà anche a fare il sindaco. «Ho cambiato idea sulla segreteria del partito - spiega - quando ho visto che nei primi mesi di vita del governo il Pd è rimasto un po' alla ruota del Pd», invece di «ritrovare stimoli, entusiasmo ed energia».

E quindi, dice ai compagni di partito che ammucchiano sacchi di sabbia per respingere il suo assedio, fatevene una ragione: «Il congresso del Pd va fatto», nelle date previste e già fissate dallo Statuto e non «dopo le elezioni amministrative di Firenze» come sogna qualcuno per legargli le mani: «C'è una scadenza il 7 novembre, perché non rispettarla?».

Su Berlusconi, Renzi è duro: «Bisogna mettere un punto», dice. «In qualsiasi Paese al mondo Berlusconi sarebbe già andato a casa di suo, è un dato di fatto, poi è libero di pensare che è una ingiustizia» ma il punto è che «la legge è uguale per tutti sennò diamo un messaggio devastante». Per il Cavaliere «è game over, la sua vicenda appartiene alla storia di questo paese». E la crisi, Renzi ne è certo, «non la farà, per mille motivi».

Dunque, è ora che il Pd guardi avanti e che il governo si rimbocchi le maniche, e Letta la pianti di invocare la «durata», come in un «tic andreottiano»: «Agli italiani interessa che il governo faccia, non che duri». Chiosa perfido: «Io capisco che Letta si preoccupi della seggiola, ma bisogna pensare a quel che serve al Paese». Da segretario, è pronto a dare «non una mano, ma due» all'esecutivo, a patto che Letta «si metta a lavorare per il bene di tutti e non abbia paura: governi. Si preoccupi di tagliare il cuneo fiscale e di intervenire sulle cose da fare». E non stia lì a preoccuparsi dei sondaggi: «Credo che Letta abbia un consenso vero e non voglio che nei prossimi mesi o anni stia a guardare se Renzi o lui sia in testa». Non si riesce a governare «evocando una paura o una minaccia, lo fece Tremonti dicendo la frase più idiota degli ultimi anni quando disse: “Rischiamo di fare la fine della Grecia”.

Letta non lo segua». Quanto al Pd, «deve rischiare, non rimanere nel museo delle cere. Quando il Pd gioca in difesa perde, quando fa il catenaccio perde e lo vediamo. Invece, deve giocare all'attacco». E se il Pd «vuole cambiare le cose, io ci sono. Altrimenti, lo lascio a loro», a quella nomenklatura immersa nel «gioco delle correnti» di cui «a me non frega nulla».

Insorge subito Bersani: «Questa cosa non mi piace. Renzi è membro dell'assemblea, deve averne rispetto. Siamo una compagnia, non può fare quello border line, l'interno-esterno». E avverte: «Io ho fatto il segretario, non è un lavoretto, gli consiglierei essere più prudente». Contro Renzi alza la voce anche Angelino Alfano: «Game over per Berlusconi? Ma Renzi non diceva che Berlusconi andava battuto nelle urne e non per via giudiziaria? Evidentemente c'è un virus, virale: basta candidarsi alla segreteria del Pd per diventare giustizialisti».

Commenti
Ritratto di jasper

jasper

Gio, 12/09/2013 - 09:06

Ma dove volete che vada l'Italia con Letta? Che il governa cada o non cada non cambia nulla e non può fregare di meno a nessuno nel Mondo. Dovete sempre tener presente che Letta è del PD cioè del partito che è l'erede spirituale del demenziale e micidiale partito comunista che dovunque è andato al potere nel pianeta ha portato solo miseria e fame e morte. Non penserete mica che con Letta la cosa sia diversa per caso? Se pensate una cosa simile siete un caso clinico e dovreste farvi visitare la scatola cranica da qualche bravo psichiatra o neurologo. Naturalmente con Renzi sarebbe la stessa identica cosa dato che anche lui fa parte di quella parrocchia di squilibrati che compongono il PD. Fatta questa breve premessa, va precisato che Berlusconi appare ormai nell’immaginario collettivo dei più come un perseguitato e come un martire e alle prossime elezioni lui non sarà affatto un’anatra zoppa, ma al contrario vedrà confermata la sua leadership e il suo successo elettorale sarà incredibile. Senza Berlusconi e il suo partito nulla potrà essere fatto. Questa è la realtà a parte quello che bizzarri auruspici possano arzigogolare.

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 12/09/2013 - 09:12

Renzi sembra un Grillo più rimpannucciato e meno volgare, ma è sempre un ciarlatano, un imbonitore da fiera e un gabbamondo della stessa specie. Naturalmente anche lui avrà il suo seguito di semplicioni, di tonni e fessi che sono sempre pronti aseguire il Messia di turno.

Ritratto di Baliano

Baliano

Gio, 12/09/2013 - 09:14

Seguendolo per un po' su "Porta a Porta", Renzi m'è sembrato di una "semplicità" sconcertante, al limite della banalità. Cose trite e ritrite sugli "ideali" e sulla "prassi", privo completamente di "carisma", un semplice, per non dire, politicamente, un sempliciotto. Niente di nuovo, niente di niente di fattibile, nell'immediato, neanche in tempi biblici. - Mah, raschia raschia, se questo Renzi è il futuro, decisamente meglio il passato.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 12/09/2013 - 09:20

Ieri sera Vespa ha ricordato i vecchi ostracismi, famoso quello di Baffino, e puntualizzato le recentissime marce indietro, ed ancora Baffino si è distinto su tutti. Ergo bisogna desumere che il "furbetto" ha delle capacità di convinzione notevoli, ovvero, in altri termini, "abbia i numeri" per sfondare. Però ci andrei piano. Per me rimane al momento rimane solo un furbetto, molto intelligente, che spicca per la mediocrità della massa, ma che in molti aspettano al varco. Comunque con Letta sarà una bella lotta, mentre Bersani è ormai chiaramente sul viale del tramonto, anche per dimostrata e clamorosa incapacità: troppo legato agli schemi delle Frattocchie.

gigi0000

Gio, 12/09/2013 - 09:24

Dimostri prima d'esser stato capace di gestire il comune di Firenze. La maggioranza dei fiorentini non la pensa così. Sarà dunque in grado di gestire l'Italia?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 12/09/2013 - 09:27

se sta cercando di demolire il PD bene. ma se pensa di fregare la destra, ha parecchio da imparare e parecchio da temere dai suoi compagni :-)

spigolatore

Gio, 12/09/2013 - 09:29

Paura di Renzi? Ma che, è solo un ragazzetto buffone, presuntuoso e chiacchierone, che politicamente vale quanto il due di briscola!

nonna.mi

Gio, 12/09/2013 - 09:45

Ieri sera ho fatto le ore piccole per seguire" Porta a porta": il giovane Matteo ha certo i numeri per imporsi all'attenzione del pubblico e ha la indubbia capacità di interessarci. Gli consiglierei però di fare attenzione nel valutare la situazione odierna perchè se lui ha la certezza che Berlusconi sia "fuori-gioco" circa un terzo degli italiani non sono d'accordo con lui. Facile oggi appellarsi alla impossibilità di non dare consenso ai cinque magistrati della Massima Autorità giudiziaria che hanno giudicato colpevole come un vero delinquente la persona che ha avuto anche meriti innegabili in questi anni passati (esempio l'Autorità che ha avuto Berlusconi nell'ottenere la venuta alla riunione di tutti i Capi di Stato Mondiali all'Aquila ancora in pericolo sismico che si sono fidati di lui, con fiducia.)Quindi, Renzi, sta attento perchè gran parte degli italiani hanno ben capito che la sinistra per far fuori il Capo del centro destra, ha dovuto ricorrere al favore di una parte della magistratura amica. Myriam

guidode.zolt

Gio, 12/09/2013 - 09:56

Questo è per lui il momento delle chiacchiere e già si picchia la zappa sui piedi...qualora decidesse di fare il Sindaco a tempo pieno diminuirebbe, da par suo, lo spreco di denaro pubblico!.

obregia

Gio, 12/09/2013 - 09:59

repubblica con de benedetti della valle ed atri notabili erano alla ricerca di un clown. hanno raggiunto l'obiettivo: RENZI Cosi l'italia sara ospite fisso della rassegna mondiale dei circhi equestri

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 12/09/2013 - 10:10

mortimermouse: sembra già sulla strada giusta, ha già messo i fedelissimi nei posti giusti, come il suo kapo ha fatto anni fa. 10 e lode a Renzi che ha imparato alla grande, peccato se ne dovrebbe andare come tutti gli altri politicanti inutili di quasto ventennio.

gurgone giuseppe

Gio, 12/09/2013 - 10:15

Renzi è l'ennesimo ragionierino che il PD sforna in continuazione. Imparano a far bene i conti, a vantaggio della loro parte politica, ma politicamente valgono poco, la loro visione è bottegaia; possono fare solo i servi di un potere che ormai si è spostato altrove, in alcune capitali europee.

Romolo48

Gio, 12/09/2013 - 10:25

Non sarà che, alla fine fine, abbiamo trovato un altro sbruffone della politica. Questo "attenti che arrivo io!" non prelude a nulla di buono. Troppe chiacchere.

Ritratto di silos

silos

Gio, 12/09/2013 - 10:33

Il nulla fatto verbo, amen

gazzifam

Gio, 12/09/2013 - 10:34

Più lo ascolto più mi convinco che è l'ennesimo Fanfarone di questa Repubblica delle Marionette

rocco antonio artuso

Gio, 12/09/2013 - 10:56

E questo sarebbe un ledeer,fa soltanto ridere.Diceva che Berlusconi si deve battere alle urne e non in altro modo.Adesso spera che decada e quindi non si possa più candidare.Ha paura di fare la fine di tanti suoi predecessori rossi, mandati anzitempo in pensione.Renzi parla come fosse già segretario del pd e futuro premier, dimenticandosi che qualche mese fa è stato sonoramente trombato dai suoi compagni che gli hanno preferito Bersani.Ha appoggiato Prodi al quirinale ed ha avuto l'ennesima trombatura, quindi non si capisce per quali meriti, emana sentenze e giudizi. A Firenze ne hanno le tasche piene di questo sindaco-ciarlatano che tutto fa meno che badare ai suoi concittadini.Quindi altro che premier, questo non sarà più rieletto neanche sindaco di Firenze.

MEFEL68

Gio, 12/09/2013 - 11:05

Attento, Matteo. Anche Bersani, che ha vinto le primarie non sapendo che erano le ultimarie, si sentiva già Premier. In meno di un mese, invece che a Palazzo Chigi è finito nel dimenticatoio.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 12/09/2013 - 11:21

L'ho seguito ieri sera e mi ha fatto un ottima impressione.Chiaro che andrebbe valutato sulla base di un programma cosa che ieri non era contemplata,intanto pero' e' apprezzabilissima e lodevole l'impostazione politica di voler trasformare e rivoltare quella parte politica,merito che gli e' costato una sconfitta alle primarie.Ha senz'altro capito che la politica che interessa oggi alla gente e' fatta di questioni econoche e sociali semplici ed elementari,che c'e' bisogno di dare delle prospettive diverse.Vedremo in futuro quando e se si votera',il suo programma,una cosa e' certa,oggi Renzi e' l'unico che parla chiaramente rivolto ad una prospettiva di futuro,mettendo al centro del discorso le necessita' e le aspettative della gente trascendendo dai nomi e dal barocco politichese in cui tutti gli altri sono affossati.

gamma

Gio, 12/09/2013 - 12:22

Renzi potrebbe avere una bruttissima sorpresa fra non molto...

Maura S.

Gio, 12/09/2013 - 13:53

sta diventando antipatico, specialmente quando afferma che berlusconi e' finito........ forse dovrebbe ricordare un detto popolare = campa cavallo che l'erba cresce.= Che il bel?????? renzo se lo ricordi, invece di sparlare a destra e a manca.

agosvac

Gio, 12/09/2013 - 13:56

Ma questo renzi è lo stesso renzi che alcuni mesi fa diceva che si doveva avere rispetto per il Cdx ??? E' lo stesso renzi che diceva che Berlusconi si doveva battere solo con le elezioni??? E' lo stesso renzi che voleva rottamare tutte le vecchie cariatidi che invece oggi lo appoggiano??? Non è che la smodata ambizione di essere il capo assoluto del Pd lo abbia cambiato? Cambiato fino al punto di andare contro questo Governo che, non lo si deve mai dimenticare, è a maggioranza Pd e guidato dall'ex segretario del Pd??? Questo renzi, lasciatemelo dire, non potrà MAI aspirare a voti che non siano del Pd, solo loro. Questo renzi non è più il Renzi che ha partecipato, a suo tempo, alle primarie contro bersani, è una persona diversa. Diversa e, temo, molto peggiore del primo!!!

Pinozzo

Gio, 12/09/2013 - 14:00

A giudicare dai commenti negativi e dalle spiegazioni pretestuose questo Renzi la sta facendo fare sotto a tutti i bananas. Ottimo segno.

Pinozzo

Gio, 12/09/2013 - 14:04

Non ha sparato siluti ne' a Letta ne' al Preg, semplicemente li ha ignorati.

agosvac

Gio, 12/09/2013 - 14:16

Egregio gzorzi, è chiaro che, per lei, l'unico politico di questo secolo sia certo grillo ex comico che non facendo più ridere come comico ha deciso di fare ridere tutti come politico! Peccato che grillo, essendo di sicuro pregiudicato, non possa aspirare a cariche istituzionali! Tre persone, due suoi amici, padre e madre, con il loro figlioletto, hanno perso la vita ma grillo è uscito fuori dalla macchina prima che cadesse nel burrone.E' stato fortunato oppure è stato egoista??? Poteva fare qualcosa per salvare tutti o ha pensato solo a sè stesso? Questo solo Dio e grillo lo sanno.Di certo tre vite umane valgono di più di una frode fiscale che neanche c'è stata!

agosvac

Gio, 12/09/2013 - 14:20

Egregio gamma, sono daccordo con lei: renzi "avrà" una bruttissima sorpresa tra non molto!

Otaner

Gio, 12/09/2013 - 14:22

Renzi all'inizio mi era simpatico. Ora chiacchera tanto e spara siluri a destra ed a manca.Penso che debba riflettere e di rispettare sia chi non la pensa come lui che Bersani ed altri noti politivi del PD.

agosvac

Gio, 12/09/2013 - 14:30

Egregia signora agrippina, lei ha dimenticato di dire una cosa molto importante: lei voterà per renzi? Perchè non basta fare discorsi strani ed usare parole difficili, a parte che nella foga dello scrivere ha anche commesso diversi errori, in conclusione si deve votare per qualcuno perchè se non lo si fa si perde ogni diritto a qualsivoglia considerazione! Lei si è più volte vantata di non andare a votare, quindi di non riconoscere nessuno degno del suo voto. Si degnerà di votare renzi????

Lino1234

Gio, 12/09/2013 - 14:51

Renzi mi ha deluso. Come altri importanti personaggi della politica e delle istituzioni, preferisce ignorare il fatto più importante della politica attuale : l'Ordine dei magistrati è in rivolta nei confronti del governo. E ciò che è peggio con l'appoggio, determinante, del partito di Renzi: il PD. Quindi mentre si sta realizzando in Italia un vero e proprio COLPO DI STATO, la politica di sinistra ed i maggiori responsabili dello Stato continuano a fingere di non essersene accorti. La sentenza della Cassazione che condanna il Presidente del PDL Berlusconi all'espulsione dal Senato ed alla prigione senza prove, non avendo ascoltato i testimoni a favore e tanto meno presa in considerazione la sentenza emessa dal tribunale elvetico, per le stesse accuse, che aveva prosciolto il Cavaliere. Inoltre senza tenere conto che le sentenze si emanano in nome del Popolo italiano, quando almeno dieci milioni di tale popolo, tramite il proprio voto, lo hanno assolto. Caro Renzi se ci sei batti un colpo. Non è questo un forte indizio almeno per avere un più che giustificato dubbio ? Saluti. Lino. W Silvio

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 12/09/2013 - 15:01

Vorrei far notare che se uno è membro e simpatizzante e addirittura ESPONENTE del PD non può essere certamente un AQUILA, ma un semplice bischeraccio di sinistra e nient'altro. Dico questo solo per far notare che porre una certa fiducia in questo Renzi,che non ha fatto o detto cose che una persona seria si dovrebbe prendere mai la briga di ricordare, è da sprovveduti, semplicioni, ingenui e minchioni. Lui è sempre e comunque l'esponente d'un partito che ha nel suo album di famiglia cialtroni e farabutti che vanno da Togliatti, Berlinguer, Napolitano, Ochetto, D'Alema, Veltroni,Franceschini, Bersani, Letta per finire alla Rosi Bindi ed a tanti altri pagliacci della stessa specie e qualità, per cui lui non può assolutamente garantire che con lui il PD sarebbe diverso. Lui è della stessa pasta dei suoi 'compagneros' per cui non è pensabile che qualcuno del centro-destra possa seguire un bischeraccio del genere. Prima o poi anche a lui cadrà la maschera come a quel comicastro di un Grillo e rimarrà con un pugno di mosche e con le mutande in mano. In Toscana si dice: "Chi è asino e cervo si crede al saltare della fossa se n'avvede" oppure “Chi di gallina nasce convien che razzoli”….

Ritratto di EMILIO1239

EMILIO1239

Gio, 12/09/2013 - 15:07

Avevo giudicato bene questo personaggio, come uomo nuovo della politica italiana. Sbagliavo. Avevo dimenticato che era un voltagabbana come tutti quelli del suo partito. Fino a ieri optava per una non condanna a Silvio, a sentire Lui da battere solo nel campo politico. Ora per convenienza di casta si allinea ai diktat del suo partito. Povero Renzi.

demoral

Gio, 12/09/2013 - 15:08

No Angelino, la causa è una sola:è comunista.Forse non è più tanto sicuro di vincerlo alle urne.

Ritratto di Maurizio Da Lio

Maurizio Da Lio

Gio, 12/09/2013 - 15:09

Quando si affacciò come rottamatore devo dire che una buona impressione me la fece e sarei stato anche pronto a votarlo in quel momento. Quello era il suo momento, avrebbe potuto buttare al maiale la vecchia nomenclatura comunista e raccattare parecchio anche a destra. Purtroppo per lui, perse il treno e dopo quello molti altri ancora. Adesso di prendere voti a destra se lo può proprio scordare ed inoltre dovrà fare i conti con i vecchi che faranno di tutto per sbranarlo e rimanere al suo posto. Del resto il PD è come un canile municipale, ci sono dentro di tutte le razze in tutte le condizioni, ognuno abbaia per conto proprio, quando vedono qualcosa che minaccia il canile esplode la caciara ed infine, basta che si avvicini qualcuno furbescamente gentile che smettono di abbaiare e cominciano a scodinzolare.

buri

Gio, 12/09/2013 - 15:21

un consiglio a Renzi, è troppo sicuro, al limite dell'arroganza, syia attento a non fare la fine dello smacchiatore di buona memoria

Nadia Vouch

Gio, 12/09/2013 - 16:02

Renzi vuole dare una mano, anzi due e dice al governo di rimboccarsi le maniche. Per dimostrarsi uomo che se promette mantiene, egli le maniche della camicia le tiene sempre rigirate, secondo stile da definire. Se sarà eletto capo del pd, ha detto, come riferito da D'Alema, di voler continuare a ricoprire anche l'incarico di sindaco di Firenze. Al che, D'Alema ha asserito che Renzi non ha la più pallida idea di come si tenga assieme un grande partito. Ma, Renzi ha detto pure che ad andare avanti saranno solo i meritevoli. La cui classifica, indovinate da chi sarà compilata? Sempre da Renzi! Le chiacchiere al potere, come se ne avessimo necessità. In più, cosa fa? Indebolisce dall'interno lo stesso partito cui dice di tenere e cui appartiene. Che bravo! C'è da rimpiangere Bersani.

aitanhouse

Gio, 12/09/2013 - 16:44

la lotta continua fra correnti e sottocorrenti nel partito del nulla sembra comunque rendere difficile l'approdo alle poltrone per tutti compresi i supergeni di ultima generazione. Noi, poveri osservatori tartassati e maltrattati, siamo fuori da qualsiasi decisione: questi arroganti credono di poter disporre di un popolo a modo di straccio , lontani anni luce da quanto accade, assolutamente sordi e ciechi al disagio generale che sta conducendo il paese indietro di lustri ed ad una sicura miseria economica e morale.Credono forse che gli italiani siano diventati proprio una massa di idioti senza attributi ed incapaci di reagire solo per il fatto che finora non hanno dato forti segni di ribellione? E' possibile che non temano le reazioni di un popolo che è precitato nel passato grazie al fatto di aver avuto sempre una politica zoppa, dove l'opposizione totalitaria legata ai vecchi canoni comunisti, ha condannato i governi ad arrangiare soluzioni e mai a svolgere politiche innovative e riformiste?

bonzino

Gio, 12/09/2013 - 16:52

Mr Bean, ossia Renzi, ha già bucato lo schermo, non ne possiamo più delle sue apparizioni cabarettistiche senza capo ne coda. Non si è ancora capito che programma abbia per traghettare il PD fuori dalle secche.Come non è chiaro cosa propone per l'Italia. Di questo uomo si ricorda solo la sua comicità fisica e strampalata, le sue camicie bianche e i suoi interminabili bla bla bla bla bla e nient'altro. Ora lo osannano, ma tra poco il suo infantilismo, tipico del personaggio Mr Bean, lo affosserà e allora bye bye Renzi.

toffee

Gio, 12/09/2013 - 19:43

Comincio a credere che avesse ragione Marini quando accusava il nostro di avere un'ambizione sfrenata. Sono anche d'accordo con Alfano, pur di tenersi stretta la base rinnega quello che diceva fino a qualche mese fa su Berlusconi. Non è certo così che conquisterà i voti della destra.