Renzi trama contro i rossi del partito

Torna lo spettro scissione nel Pd: Renzi trama contro i rossi del partito. Ma il segretario non vuole epurazioni e spinge per l'addio spontaneo degli ex Ds. Niet dei bersaniani: "Non ce ne andiamo"

«Scissione? Ma per carità. Fa freddo, meglio stare uniti che ci si scalda...» scherza Gianni Cuperlo, presidente del Pd e referente dei non-renziani ex Ds dentro il partito. Il fantasma della scissione Pd compare, svanisce e ritorna ad intervalli periodici, da quando Renzi ha messo in crisi la vecchia «ditta», fino alla scalata finale. Dopo le dimissioni di Stefano Fassina, umiliato dall'ironia del nuovo segretario, ecco che riappare.

Dietro lo strappo del viceministro (area «Giovani turchi» bersaniani) il Corriere della Sera accredita - attribuendo il virgolettato allo stesso Renzi - «un disegno dei bersaniani di farsi un proprio partito». I diretti interessati negano, e anzi accreditano un'interpretazione opposta. Sarebbero i renziani a sponsorizzare la tesi della scissione a sinistra, per isolare così l'opposizione interna nella speranza che si stacchi sua sponte, senza bisogno di epurazioni. «Non sta né in cielo né in terra - reagisce Antonio Misiani, ex tesoriere Pd bersaniano - non si è mai pensato ad una scissione». Il progetto, assicurano, non c'è, perché lo spazio politico fuori dal Pd non c'è (com'era, a parti invertite, per lo stesso Renzi quando era lui in minoranza).

Ma l'idea gira, la scissione psicologica è già in atto. Tempo fa fu Massimo Cacciari a sostenerla: «Se Renzi farà il Renzi, la scissione sarà inevitabile. Perché lui è radicalmente alternativo alla tradizione ex comunista, che però nella struttura del Pd è dominante. Col cavolo che accetteranno di delegare tutto a un renziano qualsiasi!». Per ora la «ditta» sta subendo tutto - umiliazioni, spostamento delle riunioni dalle sedi di partito ai comitati di Renzi, siluramento di dirigenti vari - ma per quanto? «Al momento il rischio scissione non c'è, ma certamente c'è un problema che il Pd deve chiarire - spiega Giorgio Merlo, deputato area catto-dem - È indubbio che in un partito che investe plebiscitariamente il suo leader, com'è successo per Renzi alle primarie, si instaura una gestione plebiscitaria del partito. E nei partiti plebiscitari il dissenso politico non è molto tollerato. Questo rischio c'è». Quella «gestione padronale» che, non a caso, Fassina rinfacciava al segretario sbattendo la porta del ministero.

Un partito (o meglio, partitino?) di nostalgici del vecchio corso, fuori dal Pd «renzizzato»? Per ora sarebbe un suicidio politico. E neppure la soluzione a cui pensa il segretario. Che semmai punta all'autoesilio degli sgraditi, com'è accaduto per l'arcinemico Massimo D'Alema, che si è fatto da parte senza essere cacciato via. Le forze centrifughe però agiscono sulle radici del Pd. Non solo da sinistra, ma anche dall'ala dei cattolici, capitanata da un altro renzo-scettico come l'ex ministro Beppe Fioroni.

Quando il Pd, in primis Renzi («non c'è alternativa»), ha annunciato la prossima adesione del partito nel Pse, il Partito socialista europeo, il cattolico Fioroni è andato su tutte le furie: «Così viene meno l'atto fondativo del Pd (che escludeva l'adesione al Pse), e lo scioglimento della Margherita è annullato di fatto». Quindi, da una parte tornano i Ds coi bersaniani delusi che escono dal Pd, dall'altra la Margherita, coi cattolici che fanno la scissione per non finire insieme ai socialisti europei? Al telefono Fioroni è più diplomatico: «Renzi è troppo intelligente per non capire che iscrivere il Pd alla vecchia famiglia del Pse creerebbe una grave frattura politica dentro il partito». Preambolo ad una scissione dei cattolici, già ridimensionati a partire dalla Bindi? Chissà.

La Margherita, ancora viva, qualche soldo ce l'ha da parte. E i «bersaniani»? «I soldi potrebbero esserci, ce li ha Sposetti...» dicono i renziani. Il tesoriere Ds non vuole rispondere: «No comment». In realtà i Ds hanno pochi soldi (più debiti che altro), ma una montagna di immobili (più di 2mila) custoditi da 60 fondazioni. Spazio fuori dal Pd forse non c'è. Ma una casa, quella sì.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 09/01/2014 - 11:01

ma si! speriamo che renzi lo rottami e sfanculizzi tutto il sistema PD! partito deficienti....

Ritratto di GABRIELE FOGLIETTA

GABRIELE FOGLIETTA

Gio, 09/01/2014 - 11:07

Sedie, cadreghe, poltrone, sgabelli, seggiolini tutto fa brodo. Uscire da un partito, da una coalizione se ci si accorge di pensarla in maniera diversa? Neanche a parlarne. Ed i soldi? Dove li mettiamo i milioni di euro estorti alle tasche dei cittadini? Li lasciamo in mano ad altri? Quando mai.

Ritratto di Baliano

Baliano

Gio, 09/01/2014 - 11:11

Bravo renzino, se riesci a far "evaquare" in buon ordine tutti, ma proprio tutti, i "reduci", dalla chiatta del vecchio, ma sempre inossidabile PCI, ti prometto che farò il possibile per convincere il cugino del cognato di un mio amico, tutt'ora di "Lotta Continua", ad abbandonare per sempre i "no-global" e gli "insurrezionalisti" e magari a votare per Te. - Quello del sottoscritto? Adesso non t'allargare troppo, Compagno!

aitanhouse

Gio, 09/01/2014 - 11:12

per i rossi del partito c'è sempre una casa.....la corea del nord

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Gio, 09/01/2014 - 11:12

Insomma, se ho capito bene, guardando al futuro, c'è il rischio che una parte del PD si unisca con i tansfughi del PDL e si rifaccia una DC? Tipo Nuovo Centro Democratico, NCD? Ma VFC! Sekhmet.

Ritratto di Orientale

Orientale

Gio, 09/01/2014 - 11:22

Ma dove le leggete queste notizie?

Ritratto di Situation

Situation

Gio, 09/01/2014 - 11:23

....ma non é vero: questo è un vetero-comunista con la faccia di Fonzie........non abbiate speranze.

kami

Gio, 09/01/2014 - 11:29

Mi domando come il PD faccia ad avere 2000 immobili...ma come hanno fatto a comprarli ?

Ritratto di Riky65

Riky65

Gio, 09/01/2014 - 11:39

V colonna nel pd!

Ritratto di Riky65

Riky65

Gio, 09/01/2014 - 11:44

"Non ce ne andiamo, nessuno spazio politico per noi fuori di qui"....Alora prendete una bella nave usata vi imbarcate da lampedusa verso sud ..un porto vale l'altro ..e poi fondate una nuova Italia dove solo voi comandate e dove potete tassare gli indigeni quanto vi pare!

Ritratto di pravda99

pravda99

Gio, 09/01/2014 - 11:45

Ma non avete proprio notizie oggi? Ma perche' non parlate di come Berlusconi si prepari ai servizi sociali o alla reclusione domiciliare?

soldellavvenire

Gio, 09/01/2014 - 11:49

quanti futuri appassionati elettori di renzi si intravedono da queste parti! a proposito quand'è che scattano gli arresti per il condannato? com'è che non se ne parla più, c'è la prescrizione anche per le condanne non scontate?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 09/01/2014 - 12:08

Renzi deve vedersela coi banditi dellla "Ditta", che non hanno nessunissima voglia di dare al partito il malloppo della truffa "Conti in disordine" e del colpo MPS.

Libertà75

Gio, 09/01/2014 - 12:10

cioè se i centristi vanno con i comunisti e comandano quest'ultimi allora va tutto bene, se si gira l'asta del comando allora nuova scissione? certo che la coerenza è proprio una virtù assai rara in questo Paese. Detto questo penso che i kompagni facciano bene a fare una scissione e cercare un gruppo di duri e puri grillini in modo da rifondare un partito di sola sinistra con idee di sinistra e non un guazzabuglio di idee continuamente contrapposte

canaletto

Gio, 09/01/2014 - 12:15

E' TANTO CHE RENZI LO HA IN PECTORE, DIVENTARE UNO E TRINO, A CAPO PD, PREMIER E PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. SPERIAMO CHE FACCIA CADERE PRESTO LETTA

Ritratto di Montagner

Montagner

Gio, 09/01/2014 - 12:21

MORIRE DEMOCRISTIANI ! In silenzio, lemme lemme, i democristianoni si sono appropriati del PD. Ecco i nomi di alcuni (poco importanti ?) componenti il PD e attualmente al timone di questa italietta da due soldi: Giovanni Bachelet, Rosy Bindi, PierLuigi Castagnetti, Sergio D’Antoni, Giuseppe Fioroni, Dario Franceschini, Marco Follini, Maria Pia Garavaglia, Enrico Letta, Franco Marini, Nicola Mancino, Arturo Parisi, Romano Prodi, Matteo Renzi, Rosa Russo Iervolino etc. Il futuro della “sinistra”? ESSERE DEMOCRISTIANA. E vai caro vecchio compagno “rincitrullito”; non c’è speranza!

agosvac

Gio, 09/01/2014 - 12:39

Il bello di tutto ciò è che renzi lo ha votato la maggior parte della base Pd! Il che significa che chi a lui ed alle sue idee politiche si oppone è solo una minoranza. Francamente a me di quel che succede nel Pd me ne importa ben poco. Però è un partito di sinistra che costituisce oggi come oggi un terzo dei votanti italiani. Non è certamente il maggior partito italiano, come dice, troppo allegramente, renzi confondendo i voti reali con i seggi ottenuti in Parlamento. Ma è di sicuro uno dei tre maggiori partiti. Se ci dovesse essere una scissione,il Pd andrebbe subito dietro grillo e FI. Non credo che questo succederà perchè sarebbe un suicidio politico, però se gli oppositori di renzi continuano così, chi lo sà? Resta da vedere se questo sarebbe un bene per l'Italia oppure no. Mi sembra che oggi come oggi ben pochi pensino al bene dell'Italia e degli italiani e di più alla conservazione di sè stessi. E' per questo che nuove, sane elezioni servirebbero almeno per fare maggiore chiarezza. Il problema è solo ed esclusivamente Napolitano. Il Capo dello Stato, ormai si è visto, non ama le cose nuove, lui è un conservatore dello status quo: il nuovo, le sfide, lo spaventano, del resto alla sua età si identifica il nuovo con il rischio.

pinux3

Gio, 09/01/2014 - 12:41

Tranquilli, non ci sarà nessuna scissione. Quella è una "prerogativa" di voi berluscones...

pinux3

Gio, 09/01/2014 - 12:42

@aitanhuose...Non sapevo che Razzi fosse "rosso"...

agosvac

Gio, 09/01/2014 - 12:44

Egregio baliano, il suo commento così sanamente ironico ma vero, mi è molto piaciuto. Però si ricordi: "evaquare" si scrive "evacuare".

agosvac

Gio, 09/01/2014 - 12:50

Egregio pravda99, ma che c'entra Berlusconi con i casini che stanno succedendo nel Pd??? Queste notizie oggi si leggono su tutti i giornali non solamente sul "Giornale". Per quanto poi riguarda il fatto che Berlusconi si sta preparando per i servizi sociali o per i domiciliari o per il carcere a vita come voi cretinoski vorreste, poca importanza ha: anche dal carcere continuerebbe a prendere voti!!!

Ritratto di pravda99

pravda99

Gio, 09/01/2014 - 13:20

agosvac - Non so se era sugli altri giornali, io leggo solo il Giornale... E sono totalmente d'accordo con lei: Berlusconi prendera' enormi quantita' di voti anche se in galera, esattamente come ha fatto finora. Vede, Berlusconi non e' stato votato dall'80% degli Italiani perche' e' quello che e', ed e' stato votato dal 20% esattamente per la stessa ragione.

APG

Gio, 09/01/2014 - 15:03

E' solo uno sputacchione, è tutto detto!

APG

Gio, 09/01/2014 - 15:09

pravda99 - Perché di Berlusconi non frega niente a nessuno, mentre sulle stronzate che spara questa sputacchiera a ripetizione ci si può fare qualche sana risata!

unosolo

Gio, 09/01/2014 - 15:18

è un pericolo , anche questa persona vuole incrementare il popolo della PA , i mantenuti , praticamente vuole lasciare tutto come è lasciando la nazione sotto la pressione delle tasse e prendere interessi solo sugli investimenti dei risparmiatori , non creando lavoro ma sfruttando solo gli interessi che verranno maturati negli investimenti. Italia ormai è un popolo di sfruttati dal fisco.

Ritratto di EdyLampadina

EdyLampadina

Gio, 09/01/2014 - 15:54

RICORDARSI: Mai fidarsi di un comunista sia esso più o meno rosso! E' come mettere la volpe a guardia del pollaio! Occhio! Ciò detto, mi sto facendo delle grasse risate quando lo vedo in TV! Perennemente in campagna elettorale spara idee in contraddizione fra loro, non molla mai la presa. Ma il valore politico ed il suo spessore, sono come le caricature dei carri al carnevale di Viareggio.

meverix

Gio, 09/01/2014 - 16:10

Moriremo forse tutti democristiani?

Ritratto di Baliano

Baliano

Gio, 09/01/2014 - 17:01

Agosvac 12.44 ... Grazie dell'appunto. - Eppure ci sto molto attento a queste cose "vitali", ero convintissimo che con "evacuare" si intendesse una cosa, mentre "evaquare" quell'altra che mi capita ogni volta che nomino i Komunardi alla Renzi. Vabbè non succederà più. Rgrds

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 15/12/2014 - 12:41

Renzi sa benissimo che tutte queste mezze figure devono sparire e che comunque non hanno nessun futuro in europa: lui sa benissimo che si elimineranno da soli dato che non c' è piu posto né per i fannulloni, né per gli imbecilli né per i disonesti!

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 15/12/2014 - 12:45

uomini come Epifani , cosi come la Camusso e c. devon sparire dalla politica italiana e comunque potranno da mezze figure, cercare di sopravvivere mantenute da quei pochi operai che accetteranno di devolvere una percentuale del loro stipendio a queste innaturali difese del lavoro: il lavoro si difende lavorando e certo non lo si fa scioperando.

curatola

Dom, 23/08/2015 - 10:21

come sempre i comunisti odiano essere comandati e preferirebbero l'innocuo Bersanov .Sono sempre stati tante piccole mandrie indipendenti i cui capibastone si alleavano di nascosto all'insegna di un simbolo che cambia. pc-pds-pd e compagni esterni sel,comunisti italiani,ecc.ecc. Certo che gli italiani che li votano lo fanno per disperazione per mancanza di alternative . Hanno cercato in Silvio il salvatore anche sapendo che era una mission impossible. Ora non c'è più il parafulmine e sono ovvero siamo allo sbando politico. Qualche volta mi chiedo perché la Merkel è votata da anni ma forse i tedeschi sono meno pretenziosi e più seri di noi....