Ridurre l'Imu è possibile Ecco dove trovare i fondi

Il dossier per l'abolizione della tassa sulla prima casa è al vaglio del ministro Saccomanni Le ricette: dagli aumenti su tabacco, alcol e gioco al rientro dei capitali italiani in Svizzera

Roma - La vicenda dell'Imu si fa seria. Talmente seria che il primo giorno del governo Letta, oltre alle pressioni del Pdl per un taglio radicale, si sono fatte sentire anche le voci contrarie a una modifica della imposta più odiata dagli italiani. Non a caso sono quelle del Nens, fondazione vicina a Vincenzo Visco e Pier Luigi Bersani, esponenti del Pd non esattamente sulla cresta dell'onda. La cancellazione, secondo il centro studi, avvantaggerebbe i più ricchi. Ma con buona pace di chi vorrebbe derubricarlo a capriccio politico del centrodestra da ridimensionare a favore di altre scelte, il dossier Imu è già sulla scrivania del ministro dell'Economia Fabrizio Saccomanni.

In ballo ci sono tutte le ipotesi. Rispetto ai giorni scorsi, è tornata anche quella più radicale che prevede l'azzeramento dell'Imu sulla prima casa per il 2013 e la restituzione delle somme già pagate nel 2012. Vale in tutto otto miliardi di euro (quattro per quest'anno e altrettanti per quello passato). Risorse che potrebbero entrare nel conto di un nuovo aggiornamento del Def che dovrebbe arrivare entro maggio.
La correzione dei conti è una strada inevitabile per il governo Letta anche perché dovrà mettere a bilancio alcune spese obbligate che il precedente esecutivo non aveva inserito nel Def.

Per le coperture dell'Imu il governo appena insediato sta valutando quelle proposte dal Pdl. L'ipotesi di Renato Brunetta prevede la copertura strutturale su imposte giochi, alcol e tabacco. E quella una tantum con anticipazioni della Cassa depositi e prestiti sulle risorse che arriveranno grazie all'accordo con la Svizzera sui capitali italiani. Copertura tornata prepotentemente d'attualità anche perché il premier Enrico Letta, da vicesegretario del Pd, è stato una delle poche voci di sinistra fortemente favorevoli all'accordo con il governo di Berna per portare alla luce i circa 150 miliardi di euro italiani fuggiti nel Paese elvetico.

Tra le ipotesi «di compromesso» sull'Imu sta perdendo quota quella del Partito democratico, che consiste nella cancellazione dell'Imu per gli importi fino a 500 euro. Costerebbe praticamente quanto l'abolizione totale dell'imposta sulla prima casa (intorno ai tre miliardi di euro contro quattro), ma finirebbe per scontentare tutti.

Il principio che potrebbe essere «salvato» dalla proposta Pd è quello della proporzionalità. Parte della copertura potrebbe venire dai contribuenti benestanti. Le abitazioni di lusso, anche nella proposta del Pdl, sono soggette all'Imu anche quando sono prima casa. E questo potrebbe alleggerire il conto dell'abolizione. Poi c'è la strada Alemanno. Cioè quella adottata dal sindaco di Roma che ha recuperato soldi dalla revisione delle rendite catastali destinando le maggiori entrate al taglio sui redditi più bassi. A rimetterci sono i proprietari di case che avevano una classificazione inferiore al valore reale.
Restano in campo anche le ipotesi minimaliste. Quelle che prevedono esenzioni per particolari fasce di contribuenti e una ridefinizione delle seconde case. Ad esempio facendo risultare come prima casa anche gli immobili dati in comodato ai figli. Ma al Pdl una versione così light sull'Imu non basta.
Quello che è certo è che, in ogni caso, Saccomanni dovrà intervenire sui conti e muovere risorse per 9-10 miliardi entro giugno. Perché ci sono le spese incomprimibili da finanziare, in particolare quelle per la cassa integrazione straordinaria e le missioni militari all'estero. Senza contare il rinvio della Tares e la sterilizzazione dell'aumento dell'Iva. Misure che, ha fatto capire il ministro dell'Economia, saranno finanziate con tagli alla spesa pubblica.
In che modo si interverrà lo si capirà nei prossimi giorni. Ma qualche dettaglio potrebbe emergere anche oggi nel discorso del premier alle Camere per la fiducia.

Commenti

cangurino

Lun, 29/04/2013 - 09:18

incomprimibili le missioni militari? Ma stiamo scherzando? E' certamente la prima voce da ridurre, quanto meno dimezzare, con cumuli di pensioni, indennità ecc.. Per l'IMU: si sentono i soliti giornalisti ironizzare sull'abolizione, argomentando che ci sono ben altre priorità. 1/3 degli italiani ha votato PDL ed uno dei punti qualificanti è stato certamente l'abolizione dell'imu. Ci saranno altre priorità, ma non per 1/3 e più degli italiani ed il PDL farà bene a rispettare l'impegno preso.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Lun, 29/04/2013 - 09:28

Devono ridurre gli stipendi di tutti i dipendenti pubblici del 15% così si riduce la spesa pubblica improduttiva e si aboliscono l'IMU e l'Irap. Quei fannulloni sono troppo tutelati, comincino pure loro a far sacrifici (gli statali si sono fregati le pensioni all'INPS visto che la loro cassa era rimasta senza un quattrino).

franco@Trier -DE

Lun, 29/04/2013 - 09:51

stangare chi non dichiara il giusto bloccare i propri averi case immobili auto ecc, allora vedreste come pagano questi infami di evasori.

michetta

Lun, 29/04/2013 - 10:01

Devono cassare definitivamente l'IMU per la PRIMA CASA DI CIVILE ABITAZIONE! E ci devono restituire quella versata l'anno scorso! Senza se e senza ma. I soldi necessari, li trovassero, come li avrebbe trovati il nostro Brunetta! E lo devono fare SUBITISSIMO, poiche' non possiamo patire le sofferenze che comportano il solo pensiero, fino a giugno!

Ritratto di veon

veon

Lun, 29/04/2013 - 10:10

E tagliare gli sprechi no? Pare brutto? Ma fatemi il piacere, levare una tassa coprendo il buco con altre tasse o peggio "ridistribuendo" è una st*****ta degna dei comunisti...

Ritratto di £a..kasta..

£a..kasta..

Lun, 29/04/2013 - 10:25

prendiamo atto che in pochi giorni da "abolire" siamo già passati a "ridurre", sull'argomento imu è solo il primo giro di valzer.... d'altronde cosa ci si può aspettare da coloro che hanno sostituito il termine "finanziamento" con "rimborso"?

Ritratto di uccellino44

uccellino44

Lun, 29/04/2013 - 10:26

Vogliamo soprassedere alla restituzione dell'IMU del 2012? Sia. Lasciamola a ricordo e monito dell'istinto tassaiolo della sinistra, ideologia con la quale operava il cosiddetto prof. Monti! Ma l'IMU sulla prima casa DEVE essere soppressa! Che così facendo si privilegino i ricchi è una balla, per due ragioni: 1^) essere ricchi non è né reato, né peccato (io non lo sono e posso invidiarli ma mai odiarli); 2^) i ricchi hanno molto più di una sola casa e, quindi, pagheranno l'imposta su tutte le altre case così come aumentata l'anno scorso!! Anzi, io abolirei l'IMU anche sulla seconda casa per chi ne possiede una sola: non mi sembra giusto che una persona titolare della sola casa ove risiede, debba pagare l'IMU sulla seconda ereditata dai genitori o altri parenti ed essere costretto a vendere un ricordo dei genitori per non pagarci su una tassa!!!

LAMBRO

Lun, 29/04/2013 - 10:30

O si toglie l'IMU o si perdono 3-4 milioni di voti!!

vince50

Lun, 29/04/2013 - 10:32

Quante opere incompiute sono state messe in opera e mai terminate bruciando camionate si soldi,ma la lista è troppo lunga lasciamo perdere.Si continua a mettere acqua nel colabrodo sperando di riempirlo,senza avere la minima intenzione di tappare i buchi.Arrendiamoci,se non si ha avuto la volontà politica si salvare il paese negli anno d'oro 60/70,pensare di farlo adesso è inimmaginabile.

gibuizza

Lun, 29/04/2013 - 10:52

Ma che serve trovare altri soldi per rimborsare l'IMU? E' il gatto che si morde la coda, dovranno prelevarceli in altri modi. Dobbiamo fregarcene del debito pubblico e fare investimenti e ridare soldi ai cittadini (così riprende l'economia) poi, una volta ripartiti, andare a prendere i soldi da chi ne guadagna di più. Nel frattempo lavorate per evitare qualsiasi spreco!

alberto_his

Lun, 29/04/2013 - 11:33

Pare tutto giri intorno all'IMU... tolta quella, tutti i problemi saranno risolti.

Ritratto di dlux

dlux

Lun, 29/04/2013 - 11:41

Attenzione alle parole. "Cancellazione" non significa "Riduzione". Sia ben chiaro al PDL. Piuttosto "riducano" gli stipendi dei parlamentari, dei componenti delle commissioni, dei segretari, sottosegretari, commessi, e tutte le figure che gravitano nella sfera politica, a cominciare dall'uomo del colle. E sia chiara anche un'altra cosa. Facciano velocemente le riforme necessarie, ma facciano presto perché gli italiani vogliono andare a votare. E poi vedremo quante figure istituzionali toccheranno al PD!

ciro4113

Lun, 29/04/2013 - 11:54

Che vergogna si pensa già ad aumentare tasse,si cerca di far pagare di più l'ultima speranza di qualche poveraccio di guadagnare una qualche misera vincita,e quando aboliamo le migliaia di enti inutili e le pensioni oltre i cinque mila euro,e tante tante spese inutile nelle regioni e province,in calabria e sicilia ci sono più forestali che alberi,il loro numero è maggiore dei forestali del Canada,mentre c'è gente che fa pranzo e cena rovistando nei cassonetti dei rifiuti dei supermercati,vergogna vergogna vergogna......già però bisognerebbe sapere il significato della vergogna!!!!!

peter46

Lun, 29/04/2013 - 12:10

X uccellino 44....vogliamo aggiungere alle Tue giuste osservazioni il fatto che,se Io ho una sola casa,ma per lavoro o salute,sono costretto(mi è imposta) a dover richiedere una nuova residenza e pagare un affitto,che almeno non sia (l'unica casa di proprietà)considerata seconda casa ma prima con o senza abbattimento dell'imu?

blues188

Lun, 29/04/2013 - 12:20

E utilizzare i trentamila forestali che predono stipendi d'oro per non fare nulla per utilizzarli per lavori socialmente utili, facendo risparmiare lo Stato di cifre importanti?

gneo58

Lun, 29/04/2013 - 12:21

la pentola bolle e se non si abbassa la fiamma e si solleva il coperchio si rischia di rovesciare la minestra se si volesse veramente di soldi se ne potrebbero trovare a palate, certo che si e' abituato "bene" e' difficile che torni indietro - in ogni case come e' che ogni anno si chieda sempre di piu' e si ha sempre di meno di ritorno, ma se facessero cosi' tutti quanti dovre andremmo a finire ? - cosi' come tirano avanti tutti quanti con i miseri stipendi italiani cosi' facciano anche tutti gli altri (che di tasse ne abbiamo fin sopra i capelli) cordialita'

franco@Trier -DE

Mar, 30/04/2013 - 14:34

ciro4113 ma cosa dici, l'Italia è il 7mo paese più industrializzato del mondo poi siete subito dietro la Germania lo diceva Berlusconi se lo dice lui siete apposto porterà pure le pensioni minime a 1000 euro al mese come diceva lui , lui dice sempre tante belle cose merita di andare al governo..