Risucchiate dal Po: bimba muore, dispersa la cugina

Breme Lomellina (Pv)Il Po con i suoi famosi mulinelli fa nuove vittime. La tragedia ieri, in quello che doveva essere, per due famiglie, un tranquillo pomeriggio in riva all'acqua. Appena dopo le 16.30, ci si è accorti che due cuginette di 10 e 11 anni di origini albanesi dopo aver giocato sulla spiaggia e poi essersi spostate in acqua, stavano chiedendo aiuto. Un gorgo le stava inghiottendo.
Siamo nelle vicinanze della confluenza del Sesia nel Po, vicino al paese di Breme Lomellina. In serata il corpo di una di loro è stato ritrovato senza vita, mentre l'altra rimane dispersa. Tutto inizia come una giornata di festa: un pranzo sereno in riva al grande fiume in Oltrepo, dove la natura regna selvaggia e ci sente in vacanza, quasi lontani dal mondo. Le spiagge del Po, soprattutto in quel tratto, da qualche estate a questa parte, soprattutto con l'acuiirsi della crisi economica internazionale, si trasformano in veri e propri luoghi di vacanza low cost. Gettonati da decine e decine di famiglie nel fine settimana. Le due piccole risulta fossero arrivate qui con i genitori. E dopo il picnic all'aperto si sono messe a giocare su una delle spiaggette. Da una ricostruzione dei fatti le due piccole sarebbero cadute in acqua insieme. Immediatamente chi era non troppo lontano si è reso conto del fatto che le piccole annaspavano e chiedevano aiuto. Del resto, il Po è famoso per i suoi mulinelli, che possono arrivare anche a trascinare sott'acqua persone adulte. Il primo a accorrere in aiuto delle bimbe è un vicino di casa, che si tuffa. Ma non solo non riesce a afferrarle: lui stesso rischia di annegare. È così che immediatamente l'uomo insieme a altre persone chiama i soccorsi. Si mobilitano, innanzitutto, i vigili del fuoco che inviano sul posto i sommozzatori. E subito dopo, dalla provincia di Alessandria, per tentare eventualmente di rianimare con immediatezza le bimbe che si sperava venissero recuperate dall'acqua vive, arriva anche un elicottero. Poi la zona si riempie di forze dell'ordine e soccorritori. Si va avanti per ore nelle ricerche. La madre di una delle bimbe accusa anche un malore. Sono minuti, e poi ore angoscianti per tutti. E più passa il tempo più si dispera di trovarle vive. È dopo le 19, infatti, che una delle due bimbe, ormai cadavere, viene recuperata. Le ricerche dell'altra sono continuate fino a quando non è calato il buio. Ma anche con i sommozzatori di Milano, l'elisoccorso 118 e l' elicottero vigili del fuoco da Malpensa con i soccorritori acquatici. Insomma, in campo, per cercare di salvare almeno una delle due cuginette, sono state poste tutte le forze possibili. Anche se più passano le ore più le speranze si affievoliscono.
Sul posto si sono recati anche i carabinieri per ricostruire la dinamica della tragedia.

Commenti
Ritratto di leopardi50

leopardi50

Lun, 01/07/2013 - 14:28

Il dramma che coinvolge cittadini extracomunitari non merita significativi commenti da parte dei benpensanti lettori di questo giornale.

killkoms

Lun, 01/07/2013 - 15:09

@leopardi50,ora sei te che la butti in cagnara (ed all'eterna contrapposizione tra destra e sinistra)anche su un tragico caso di cronaca!ti potrei citare decine di casi analoghi,con solo italiani coinvolti,passati nella totale indifferenza!