A Roma, le griffe ricevono per Natale e presentano le nuove creazioni

Tour di party nella capitale, da Biagiotti che festeggia il profumo Roma a Fendi, che addobba il suo albero al De Russie, dall'Epifania anticipata di Balestra a Pomellato a Versace, da Coin a Petochi. E poi, «I 100 alberi d'autore» di Sergio Valente, il Caravanserraglio e i concerti jazz all'Hassler

Si sono aperte le danze per le Feste, nella capitale: cocktail, inaugurazioni e party di beneficenza, in cui le grandi griffe ricevono nelle boutique, negli atelier o nelle sale dei grandi hotel.
Laura e Lavinia Biagiotti brindano con spumante italiano e chicchi di melograno ai 25 anni del profumo «Roma». Nel flagship di Via Mario de' Fiori l'allestimento speciale di una maxiparete con luci a led oro e due colonne romane argento accolgono gli ospiti, da Virna Lisi a Massimiliano Rosolino, da Carolyn Smith a Cinzia Th Torrini e Danny Quinn. A tutti, "sweet table" con design-cakes che riproducono le bottiglie cult del profumo.
Per presentare la collezione natalizia di gioielli Pomellato «Rouge passion», interpretata negli spot tv da Tilda Switon, grande cocktail nella boutique di piazza San Lorenzo in Lucina.
Roberto Coin sceglie, invece, lo spettacolare albergo sul Gianicolo Gran Melia, per presentare le sue preziose creazioni.
Ancora gioielli, ma accostati a sofisticate grappe in bottigliette che sembrano di profumo, nello storico negozio di Giuseppe Petochi in via Margutta. É Gelasio Gaetani d'Aragona ad inaugurare la manifestazione «Oro Bianco e Oro Giallo». I raffinati monili personalizzati d'argento, d'oro e pietre naturali della collezione di Natale si propongono come regali per una coppia, insieme all'oro bianco dei Fratelli Zeni, che valorizzano le proprie vinacce creando acquaviti piacevoli e rotonde, profumate e aromatiche.
Torna poi l'appuntamento, nato 20 anni fa, dell'Associazione Sergio Valente con «Il Natale dei 100 alberi d'autore», che unisce moda, design e spettacolo per sostenere un progetto di solidarietà con la vendita di speciali Christmas Tree.
Quest'anno, dopo il Charity Gala al Complesso del Santo Spirito in onore della onlus «Lo vuole il cuore», gli alberi creati da personaggi famosi rimangono esposti fino alla vigilia di Natale: il ricavato della vendita andrà appunto all'associazione.
Per il 10 dicembre l'appuntamento è all'Hotel de Russie di Sir Rocco Forte, scelto da Fendi per un raffinato cocktail di Natale, affollato di vip.
La maison ha realizzato nel Giardino Segreto de grande albergo a due passi da piazza del Popolo uno speciale albero decorato da coloratissimi cubi luminosi in plexiglass giallo, rosso e fucsia, ispirati ai Bag Bugs, piccoli e spiritosi charms portafortuna in pelliccia, ultima creazione di successo di Fendi. Il tutto incorniciato dalle decorazioni create dal Flower designer Sebastian Bierings .
Sempre il 10 anche Versace, nella boutique di piazza di Spagna, presenterà la collezione che ha chiamato «Atelier».
Un'altra griffe, quella di Renato Balestra, prepara i festeggiamenti per il 15 dicembre nel palazzetto di via Cola di Rienzo: chi partecipa dovrà portare una calza della Befana, che il couturier regalerà ai piccoli malati del Bambin Gesù.
Festeggia i suoi primi 10 anni il Caravanserraglio, mercatino chic della capitale in cui Ciu Ciu Bosco e Flavia Donà Dalle Rose presentano artisti, creativi, designer e artigiani.
Nei giardini pensili dell'Auditorium Parco della Musica, fino al 24 dicembre si potrà scegliere tra eleganti abiti e accessori, originali oggetti di arredamento e fantasiosi gioielli. Sono molto ambiti quelli folk creati da Cristina Micara, che da oltre 30 anni firma monili nati dalla lavorazione dell'avorio, della tartaruga, delle gemme e delle pietre dure naturali, combinate con oro, argento e preziose cineserie del XVIII secolo. Collane, orecchini, bracciali che abbinano le suggestioni dell'Oriente al fascino della tradizione artigianale italiana.
Questo giro di festeggiamenti è stato aperto all'hotel Hassler, sulla scalinata di Trinità de' Monti, dove il presidente Roberto Wirth ha deciso di celebrare il Thanksgiving Day con i piatti tipici della tradizione americana preparati dallo chef Francesco Apreda.
Nel Salone Medici suonava il pianista jazz Greg Burk: il primo di una serie di appuntamenti dedicati a questa forma musicale contemporanea, che proseguirà nelle prossime settimane.