Se n'è accorto anche Prodi: bisogna rivedere i parametri di Maastricht

L'ex presidente del Consiglio: "Il 3% di rapporto deficit-Pil ha senso in certi momenti, in altri sarebbe giusto lo zero, in altri il 4 o il 5%"

Dell'euro è stato uno dei più convinti sostenitori. Ma ora anche il Professore si è convinto di una cosa: restando così com'è la moneta unica ucciderà l'Europa."Il 3% di deficit-Pil - dice Romano Prodi in un'intervista al Quotidiano nazionale - ha senso in certi momenti, in altri sarebbe giusto lo zero, in altri il 4 o il 5%". L'ex presidente del Consiglio prosegue sottolineando che"non è stupido che ci siano i parametri come punto di riferimento. È stupido che si lascino immutati 20 anni". In altre parole, bisogna cambiare. Prima che sia troppo tardi e che la rigidità dei vincoli trascini l'economia del Vecchio Continente nel baratro. "Un accordo - aggiunge Prodi - presuppone una politica che lo gestisca e la politica non si fa con le tabelline. Ci fosse ancora un’Europa forte sì. Ma oggi ci sono solo i Paesi e uno solo al comando, la Germania. Anche la Bce, che pure, con Draghi, è l’unico potere forte europeo e ha fatto tanto, non è onnipotente. Ha uno statuto e la Bundesbank in consiglio...".

I paesi più in difficoltà, Francia, Italia e Spagna, dovrebbero battere insieme i pugni sul tavolo. Ma non lo fanno. "Perché ciascuno si illude di cavarsela da solo", argomenta Prodi, che nell'intervista si sofferma anche sull'Italia: "In tre anni di austerità il rapporto fra debito e Pil è sempre aumentato. Vuol dire che è una politica sbagliata. Se sforassimo i parametri i tassi andrebbero alle stelle e saremmo daccapo". Che fare, dunque? Per l'ex presidente della Commissione europea "bisogna scludere temporaneamente dal computo del deficit i 51 miliardi versati dall’Italia alla solidarietà europea e usare quelle risorse per investimenti pubblici straordinari".

E una bacchettata la rifila anche alla prima della classe, la Germania: "Se si spacca l’Euro, con una valuta del nord e una del sud, il loro tasso di cambio andrebbe a 2 e oltre e non venderebbero più una sola Mercedes in Europa. Gli industriali tedeschi lo sanno, ma tutto quel che riescono ad ottenere è solo una politica di piccoli aggiustamenti, piccole solidarietà, il che non basta per uscire dalla crisi".

Dopo sedici anni Prodi arriva sulle posizioni che Bettino Craxi espresse nel 1997: "Si presenta l’Europa come una sorta di paradiso terrestre - disse l'ex leader del Psi (guarda il video) - ma per noi nella migliore delle ipotesi sarà un limbo e nella peggiore un inferno. Bisogna riflettere su ciò che si sta facendo: la cosa più ragionevole sarebbe stato richiedere e anzi pretendere, essendo noi un grande paese, la rinegoziazione dei parametri di Maastricht". Oggi Prodi la pensa allo stesso modo. Meglio tardi che mai...

Commenti

AlbertMissinger

Lun, 04/11/2013 - 14:40

ANCHE IN EUROPA VALE LA LEGGE DEL PIU' FORTE. PRODI, CARLO AZEGLIO CIAMPI & CO. HANNO FATTO ADERIRE L'ITALIA ALL'EURO PER UNA SOLA RAGIONE: QUELLA DI STATO, OSSIA SOLO L'INGRESSO NELL'EURO CONSENTIVA DI PROSEGUIRE SULLA STRADA DELL'ALTO DEBITO PUBBLICO CHE COSI' TANTO PIACE A MINISTRI, SINDACATI E CLIENTELE VARIE; SOLO L'INGRESSO NELL'EURO CONSENTIVA LA RELATIVA TRANQUILLITA' DI CONTINUARE A COLLOCARE I TITOLI DI STATO ALL'ESTERO IN UNA VALUTA GOVERNATA DALLA BCE. PRODI & CO. HANNO SVENDUTO GLI INTERESSI DELLE IMPRESE ITALIANE IN CAMBIO DELLA FACILE COLLOCAZIONE DEL DEBITO PUBBLICO. IL DEBITO PUBBLICO DI CUI TUTTI VIVONO AGIATAMENTE E' LA RAGIONE ESSENZIALE DELL'INGRESSO DELL'ITALIA NELLA MONETA UNICA. ORA A DISTANZA DI ANNI RECITA LA PARTE DELLO STATISTA ILLUMINATO E RAGIONEVOLE, DOPO AVER CAUSATO MISERIA, DISOCCUPAZIONE E ISPIRATO UNA POLITICA FISCALE PREDATORIA E MAFIOSA.

Massimo Bocci

Lun, 04/11/2013 - 14:41

Questo ANTI ITALIANO, un Kapò TRUFFATORE di un regime di INDEGNI!!!! Traditori,corrotti senza vergogna e DIGNITÀ!!! Uno che per quello che ha fatto agli Italiani veri, dovrebbe nascondersi come un topo di fogna!!!! Uno così non merita commenti ma solo disprezzo umano Italiano.

Triatec

Lun, 04/11/2013 - 14:42

E' evidente che Prodi, boccuccia di rose, non capisca subito quello che sta succedendo, molte volte fatica anche a capire quello che lui stesso dice, ci parlava un gran bene dell'euro e oggi ci dice che questa moneta può uccidere l'Europa. Per favore evitate di parlare di questa nullità. Chissà cosa beve!

michetta

Lun, 04/11/2013 - 14:45

L'ho sempre definito e descritto un autentico cretino. Ora, apprendo che e' pure presuntuoso oltre ogni limite! Se dal 1992 al 2013, ci sono voluti piu' di venti anni, per fargli capire il grossolano errore commesso?! Lo vada a riferire al suo degno compare il signor Ciampi! E poi, tutti e due, in Chiesa, per chiedere perdono dei colossali danni commessi!

Ritratto di freeskipper

freeskipper

Lun, 04/11/2013 - 14:55

FIRMA LA PETIZIONE PER ABOLIRE LE DISPARITA' DI TRATTAMENTO ECONOMICO NELLA P.A. BASTA DISUGUAGLIANZE! BASTA INGIUSTIZIE E PRIVILEGI! BASTA LAVORATORI DI SERIE "A" E LAVORATORI DI SERIE "B"! BASTA STIPENDI D'ORO! A PARITA' DI REQUISITI, PARITA' DI RETRIBUZIONE IN TUTTA LA P.A.! NON E' PIU' ACCETTABILE CHE UN DIPENDENTE DEL QUIRINALE, DELLA CAMERA O DEL SENATO GUADAGNI SEI VOLTE DI PIU' DI UN IMPIEGATO DEL CATASTO CON PARI REQUISITI. E' INACCETTABILE PER GLI STESSI DIPENDENTI PUBBLICI. E' INACCETTABILE PER I CITTADINI CHE LI PAGANO A FRONTE DI TASSE SEMPRE IN AUMENTO. RIDUCIAMO GLI SPRECHI. MIGLIORIAMO L'EFFICIENZA E L'EFFICACIA DELLA PUBBLICA AMM.NE. FIRMA ANCHE TU LA PETIZIONE PER UN'ITALIA PIU' GIUSTA, EQUA E SOLIDALE. PER UNO STATO AL SERVIZIO DEI CITTADINI. www.freeskipper.it www.firmiamo.it/

handy13

Lun, 04/11/2013 - 14:55

...se si ravveddesse anche sulla ROMANIA e ROM in europa,..magari, NON servirebbe a niente,..ormai i cavoli sono nostri....un pò di CAUTELA ci voleva...!!!!

robylella

Lun, 04/11/2013 - 14:55

L'insaccato parassita e strapagato comincia a rendersi conto dei disastri che ha combinato? Non mi par vero

Silvano Tognacci

Lun, 04/11/2013 - 14:56

questo farabutto politico sarebbe dovuto diventare Presidente della Repubblica ... l'amico dei cinesi attraverso l'agenzia di rating Dagong

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 04/11/2013 - 14:58

Il principale responsabile del fallimento italiano ha ragliato. Indegno di essere definito essere umano.

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Lun, 04/11/2013 - 15:00

Solo quell'imbecille che ci ha portato in sto casino e il suo attuale sodale che va in giro per l'europa a pavoneggiarsi conferenziere figo..non l'hanno ancora capito..o meglio non hanno interesse e farlo..

paolonardi

Lun, 04/11/2013 - 15:03

Aveva detto: "con l'euro spezzeremo le reni al dollaro". A parte che una frase del genere ha dimostrato, storicamente,di portar male, da' la misura sulla visione a lungo termine dei governanti sinistroidi che ci hanno angustiati per cinquant'anni.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 04/11/2013 - 15:06

Se non ricordo male fu lui il brillante uomo politico che ci fece entrare nell'euro al cambio di 1935,27 lire per 1 euro, cambio per noi punitivo, talché ci impoverimmo in un sol giorno. Del resto era il prezzo che dovevamo pagare per poter "entrare", pur avendo un rapporto tra debito pubblico e reddito nazionale superiore al 100%, in deroga ai criteri stabiliti per l'adesione alla nuova moneta, criteri che lo volevano non superiore al 60%. Oggi viene da pensare che quello fu il prezzo per entrare sotto "l'ombrello" costituito dall'euro, ma che purtroppo tale non si è rivelato, anzi è risultato una camicia di forza, dato uscire sarebbe un'avventura, però restare è comunque un disastro, per noi naturalmente, ma con grande soddisfazione per Germania e Francia. Ed abbiamo anche rischiato di vederlo salire al Colle, ma si può sempre rimediare ….

bruna.amorosi

Lun, 04/11/2013 - 15:09

ODDIO levate la foto di questo personaggio quì sopra , mi ricorda tanto il culo delle galline . per favore mettetene una più decente . le mie galline si sentono offese .

Ritratto di cristianomorelli

cristianomorelli

Lun, 04/11/2013 - 15:13

Certo che a leggere voi tutti si accorgono di cose che voi sapevate da secoli. Che bravi.

michetta

Lun, 04/11/2013 - 15:44

x cristianomorelli 15.13 - Il giorno dopo che venne stabilito il cambio della nostra lira in 1.937,26 per ogni euro, stabilimmo, proprio quì, su questo quotidiano (e forse anche su altri...) che Prodi si era dimostrato per quello che tutti pensavamo: un autentico testa di minchia, messo a capo dell'Unione Europea Finanziaria! Poi, in seguito, si venne a sapere, quanti soldoni aveva intascato il professore, insieme a quell'altro, il tanto chiacchierato Presidente della Repubblica Italiano di allora......Understand? Capito? Ok.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 04/11/2013 - 15:45

BESTIE COMUNISTE!!!!!!!!!! ora se ne accorge???? BESTIE COMUNISTE!!!!!!!!! solo ora ha capito che questo trattato non poteva andare bene? BESTIE COMUNISTE!!!!!!!!!! dopo quasi 20 anni si ricorda del trattato e vorrebbe cambiare? BESTIE COMUNISTE!!!!!!!!!!!!!!! ma prima cosa ha fatto? un cazzo! BESTIE COMUNISTE!!!!!!!!!!!

maranjù

Lun, 04/11/2013 - 15:52

si accorge di Maastricht e delle sue limitazioni e lo dice a desso ? vada al suo paese e ci rimanga in eterno ben sapendo che l'euro ci ha rovinati . siamo ancora SOTTO LA GEMANIA .

Massimo Bocci

Lun, 04/11/2013 - 15:56

x AlbertMissinger,....... l'asservimento al regime EURO, era funzionale a salvare il regime dei LADRI47 la vera MAFIA!!! Comunista-Catto 47, che con la caduta (per fallimento) dell'impero del terrore bolscevico, avrebbe consentito dopo 50 di regime di LADRI, di liberare iil popolo Italiano dalla loro feccia, cosa che simili TRUFFATORI ANTI ITALIANI, non avrebbero mai permesso, cos'ì si sono (ci hanno) trovato un nuovo padrone a pagamento, poi consolidare la truffa per 20 anni con brogli,truffe come come la modifica dell'articolo quinto della costituzione, hanno tatto il sacco di quello che non erano riusciti a rubarsi prima del 99 con la mafia (amici degli amici del regime), come da statuti di gentaglia LADRA ANTI ITALIANA!!! TRADITORI!!! Non volevate che rinunciassero ad un feudo comunista usurpato con l'atbitrio e la prevaricazione da Stalin e C., loro qui son 65 anni che magnano e rubano IMPUNEMENTE IL PANE DI BOCCA AGLI ITALIANI!!!! E chissà per quanto tempo ancora li dovremo campare questi avanzi di GALERA COMUNISTI!!!

maranjù

Lun, 04/11/2013 - 15:56

la Germania , furba , ha cambiato 1 € = 1.050 marchi . noi furrrrrrbi . .....1 € = 1936.27 £ . bell'affare prodi professore . e te ne accorgi ora ? che mente eccelsa . la faccia della stesso medaglia con monti .

Mercutio

Lun, 04/11/2013 - 15:58

Ammettere di aver fatto qualche "piccolo" errore? Il problema è che non sono stati errori, questa gente sapeva benissimo cosa sstava facendo e cosa continua a fare. Son pagati per farlo.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 04/11/2013 - 16:04

CRISTIANOMORELLI la sua ingenuità mi fa ridere :-) non è la notizia in sé che ci rende ridicoli. è la vostra stupidità che ci fa ridere. non si è mai reso conto che notizie come queste mettono ombre sui personaggi che NON hanno MAI saputo fare un cazzo. e sono proprio LORO stessi che hanno dichiarato alla stampa !! se lei pensa che questo articolo sia la novità, si sbaglia! la vera novità è l'ammissione di colpevolezza di prodi, un vostro comunista BASTARDO!!

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 04/11/2013 - 16:10

Ci sono voluti più di 20 anni per togliersi la mortadella dfagli occhi e capire la caxxata che ha fatto. Che non creda di caèire oggi quello che non ha capito allora a discapito del popolo italiano. Buffone era e buffone rimane.

Giorgio Mandozzi

Lun, 04/11/2013 - 16:29

Beh! Un'interpretazione illuminante di chi non sa cosa dire. Dopo averci spremuto per portici nel baratro dell'euro con un cambio infame, ha ancora il coraggio e la faccia tosta di parlare! Veramente straparlare, perché sarebbe interessante sapere chi determinerebbe i vari momenti di cambio e soprattutto di volta in volta per quali Paesi. Veramente surreale

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 04/11/2013 - 16:30

coglione te ne sei accorto ora?Con euro stessa cosa. Missinger hai dimenticato l'altro "campione" D'Amato....Maraniù, ha cambiato 1 € = 1.050 marchi, ma il DM era più forte della lira era 950 lire circa, cosa volevi cambiare euro per 500 lire?Certo che site sotto la Germania sotto a chi sa lavorare e governare, mica sono comunisti come voi in Germania.

Ritratto di uccellino44

uccellino44

Lun, 04/11/2013 - 16:33

L'errore più grande mai fatto è stato quello di nominare Prodi presidente della commissione europea: è stato l'inizio della fine per l'Italia! Eppure precedenti nefasti non mancavano (IRI, Olivetti, ecc.) non mancavano! Tutti ricordiamo il cambio lira/euro: tutti gli economisti italiani raccomandavano di non superare la soglia di 1.500 lire/1 euro!! Cosa fece questo professore dei miei stivali, ricco di conoscenze scolastiche e non altro? Per accontentare l'amica (sua) Germania "sparò" contro 1 euro lire 1936 e rotti: ed i rotti fummo noi italiani!! Non basta, i suoi amici comunisti lo hanno voluto ben due volte capo del governo con i risultati che tutti conosciamo. E siamo ancora qui a parlare di Prodi! Che bolla nel suo brodo e cada nel più profondo dimenticatoio!!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 04/11/2013 - 16:35

Maranjù imbecille, cosa pensi che se non esistesse la Germania l'Italia andrebbe meglio? Siete voi che non andate non la Germania voi comunisti i vostri politici corrotti con bustarelle da milioni di euro tasse alle stelle evasione fiscale alle stelle non la Germania.

odifrep

Lun, 04/11/2013 - 16:40

Ha un bel coraggio di parlare dell'Italia (con altri) come un Paese in difficoltà. Non cita però i nominativi dei responsabili che ci hanno avvicinato al baratro, come non specifica chi ha fatto si che la Germania avesse il comando, in quest'Europa. Certo, da ex democristiano potrebbe anche giustificare il ritardo asserendo che, allora, i tempi non erano quelli di adesso. Forse, ha intenzione di preparare la scalata "al Colle" questo mortadella dal viso di salamino e con la pancetta ormai affumicata.

timoty martin

Lun, 04/11/2013 - 16:48

Ma se non ha mai capito niente quanto era a Bruxelles e ha fatto abbasatnza danni, ora si rimette a parlare dell'Europa? Che non si faccia più sentire, paghiamo abbastanza per i suoi errori. Il prof. di lezioni non è mai stato capace di darne

Ritratto di cristianomorelli

cristianomorelli

Lun, 04/11/2013 - 16:48

@mortimermouse: il suo eloquoio dai tratti a volte metafisici mi affascina. Non cambi mai.

timoty martin

Lun, 04/11/2013 - 16:49

Ma se non ha mai capito niente quanto era a Bruxelles e ha fatto abbastanza danni, ora si rimette a parlare dell'Europa? Che non si faccia più sentire, paghiamo abbastanza per i suoi errori. Il prof. di lezioni non è mai stato capace di darne

ammazzalupi

Lun, 04/11/2013 - 16:54

Anche questa MUMMIA s'è desta! Dopo averci rifilato una boiata pazzesca ORA si accorge che di boiata si trattava. ORA dovrebbe ripagare i danni: risarcire tutti gli Italiani per essere stati derubati delle loro ricchezze e dei loro risparmi. Questi INFAMI KOMUNISTI prima provocano i danni e, quando non possono scaricare le colpe agli ALTRI, si svegliano con aria innocente come a dire: se c'è tutto questo casino... non sono stato mica io!!! INFAMI e BASTARDI tutti i KOMUNISTI!!!

manolito

Lun, 04/11/2013 - 16:56

PRODI??? L ESEMPIO DI POLITICO ITALIANO--UNO CHE HA LAVORATO PER IL BENE DEL PAESE DELLA PATRIA CHE QUANDO SENTE L INNO ITALIANO METTE LA MANO SUL CUORE E L ALTRA SUL PORTAFOGLIO --MA DOVE L ABBIAMO RACCATTATO UNO COSI, NON POSSIAMO DARLO IN REGALO CHE SO......AL CONGO?????

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 04/11/2013 - 17:04

CRISTIANOMORELLI e lei continua a mentire a se stesso ed a nascondere la verità. basta leggere gli altri.... hanno tutti detto la stessa cosa! solo lei non l'ammette :-)

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Lun, 04/11/2013 - 17:10

Ci ha rovinato con l'€uro e l'Europa per fare carriera politica e ancora parla? La crisi di oggi è colpa sua, Prodi deve essere processato per crimini contro l'umanità. "Un giorno ci sarà una crisi e saremo obbligati a introdurre nuovi strumenti politici,oggi non proponibili" Romano Prrrodi al Financial Times nel 2001. Ce lo sapeva come andava a finire e noi la stiamo pagando.

Ritratto di bracco

bracco

Lun, 04/11/2013 - 17:18

Ha ancora il coraggio di parlare questo disgraziato che ci ha regalato un cambio euro lira da furto

MEFEL68

Lun, 04/11/2013 - 17:27

Che prontezza di riflessi. Dopo neanche 13 anni ha subito capito che Maastricht era da evitare. Quando, rozzamente, ma efficacemente lo sosteneva Bossi, solo perchè era della Lega e alleato di Berlusconi, tutta la sinistra in coro lo accusava di portare l'Italia fuori dall'Europa, senza la quale avremmo fatto la fine dell'Argentina. Prodi si è imposto e ci ha portato in quel coacervo di norme finanziarie che ci stanno facendo finire peggio della Grecia. Abbiamo cambiato solo Paese. La manovra di Prodi si può paragonare a quella persona che, pur non potendoselo permettere, si iscrive ad un Club di ricconi e, per stare al pari degli altri, si riduce sul lastrico.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 04/11/2013 - 17:30

Sono molto contento quando vedo questa faccia intelligente ,ma molto meno quando penso al sostenitore dell'euro a 1936,27,e molto meno ancora quando acquistò quote di Telekom serbia e Telekom cuba poi rivendute a metà del prezzo di acquisto.Non parliamo dell'alfaromeo regalata alle pecore.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 04/11/2013 - 17:38

Schifoso parassita, rispondi. Se non puoi, taci. É meglio per tutti, anche per un verme come te. Non occorre essere dei geni per capirlo. Prova a fare un ragionamento alla portata della piú modesta intelligenza. Se la spesa per mantenere l´apparato parassita statale é costante e se le Imprese e i Lavoratori sottomessi alla oppressione diminuiscono, la oppressione su ogni singola Impresa e su ogni singolo Lavoratore non puó che aumentare, accelerando ogni giorno in piú la distruzione delle capacitá produttive e il numero dei disgraziati nel Paese. --- Cari Italiani che chiedete solo che non vi sia sottratta la dignitá di poter lavorare onestamente pensate che la questione possa interessare minimamente ai porci dell´apparato mafioso che detta legge al Paese? É ora di iniziare a dire chiaro la Veritá: che il comunismo é un concentrato di pura "menzogna" per permettere alla "bassezza" di arrivare al potere dello stato e quindi di tutto un Paese (Lenin: "Tutti i mezzi sono leciti per la conquista del potere"), "menzogna" che permette e solo ha permesso (É Storia) "lo sfruttamento organizzato dei Lavoratori da parte di un autoritario apparato burocratico di ignoranti mafiosi e feroci parassiti". Una bruttissima Italia si spera possa presto fallire, quella della unione della ignoranza e della violenza di stato fascista con la "menzogna" e la "bassezza" dell´apparato parassita mafioso (lo chiamano "pubblico". Quale migliore parola per mascherarsi delle intenzioni piú nobili?) ... sopra la pelle dei Lavoratori, di chi con Intelligenza si inventa una vita onesta che produce benessere per se e per gli altri ! ... Una umiliazione ignorante, vile, indecente, unica al mondo, al Cuore, alla Ragione, alla Intelligenza (che si vuole annichilire per legge), alla Vita del Paese ... A 24 anni dal fallimento del Muro di Berlino in tutto il mondo (anche nella Cina di Mao), in Italia é il Muro della "menzogna" che detta la legge della ignoranza e della violenza.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 04/11/2013 - 17:39

Schifoso parassita, rispondi. Se non puoi, taci. É meglio per tutti, anche per un verme come te. Non occorre essere dei geni per capirlo. Prova a fare un ragionamento alla portata della piú modesta intelligenza. Se la spesa per mantenere l´apparato parassita statale é costante e se le Imprese e i Lavoratori sottomessi alla oppressione diminuiscono, la oppressione su ogni singola Impresa e su ogni singolo Lavoratore non puó che aumentare, accelerando ogni giorno in piú la distruzione delle capacitá produttive e il numero dei disgraziati nel Paese. --- Cari Italiani che chiedete solo che non vi sia sottratta la dignitá di poter lavorare onestamente pensate che la questione possa interessare minimamente ai porci dell´apparato mafioso che detta legge al Paese? É ora di iniziare a dire chiaro la Veritá: che il comunismo é un concentrato di pura "menzogna" per permettere alla "bassezza" di arrivare al potere dello stato e quindi di tutto un Paese (Lenin: "Tutti i mezzi sono leciti per la conquista del potere"), "menzogna" che permette e solo ha permesso (É Storia) "lo sfruttamento organizzato dei Lavoratori da parte di un autoritario apparato burocratico di ignoranti mafiosi e feroci parassiti". Una bruttissima Italia si spera possa presto fallire, quella della unione della ignoranza e della violenza di stato fascista con la "menzogna" e la "bassezza" dell´apparato parassita mafioso (lo chiamano "pubblico". Quale migliore parola per mascherarsi delle intenzioni piú nobili?) ... sopra la pelle dei Lavoratori, di chi con Intelligenza si inventa una vita onesta che produce benessere per se e per gli altri ! ... Una umiliazione ignorante, vile, indecente, unica al mondo, al Cuore, alla Ragione, alla Intelligenza (che si vuole annichilire per legge), alla Vita del Paese ... A 24 anni dal fallimento del Muro di Berlino in tutto il mondo (anche nella Cina di Mao), in Italia é il Muro della "menzogna" che detta la legge della ignoranza e della violenza.

moshe

Lun, 04/11/2013 - 17:41

L'artefice della rovina dell'Italia con l'ingresso in Europa, si sta accorgendo che c'è qualcosa che non va; che cervellone!

Ritratto di padania

padania

Lun, 04/11/2013 - 17:54

questo co-glio-ne ci ha regalato la più grande base di guerra d'europa

laura

Lun, 04/11/2013 - 18:02

un altro che farebbe meglio a tacere, visti i danni che ha fatto all'Italia, in tutti i campi. I trattati andrebbero tutti buttati al macero e lo scandalo e' che abbiamo sborsato 51 miliardi per gli altri paesi, mentre avremmo fatto molto meglio ad usarli per ridurre il nostro debito pubblico. QUESTO E' LO SCHIFO DELL'EUROPA.

tofani.graziano

Lun, 04/11/2013 - 18:07

Di questo "GENIUS ITALICUS"alla sua morte dovremmo conservare il cervello,poiche' in futuro possa regalarci ancora,con la sua massima intelligenza,dei lampi di genio,che possano salvare l'economia di questa nazione

Nik88nk

Lun, 04/11/2013 - 18:13

Il problema dell'Italia non è l'Euro, non è la Merkel e non è nemmeno Wanna Marchi. Il problema è lo spreco di una montagna di soldi pubblici dovuto ad una classe politica corrotta. Scaricare la colpa su questo o quell'altro è veramente stupido ed infantile. Che in questo preciso momento un Euro fortissimo rispetto al dollaro non ci faccia comodo per le esportazioni è vero, ma è altrettanto vero che invece ci fa risparmiare parecchio sulle merci di importazione (petrolio, gas, etc...). Ho notato che agli elettori del PDL piace moltissimo sentirsi dire che la colpa non è loro. Ingenui.

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Lun, 04/11/2013 - 18:14

La foto di Prodi mi ricorda il TG4 di Emilio Fede....

moshe

Lun, 04/11/2013 - 18:19

prima ci rovina ... ... ... ma va a fare in ....!

ilbarzo

Lun, 04/11/2013 - 18:28

Prodi,Hai la bocca come il culo di una gallina mentre sta' per depositare l'uovo.Vergognati,hai fatto piu' danni tu all'italia,della seconda guerra mondiale,nonostante tutto ti avevano proprosto come presidente della Repubblica.Oddio,tra te e Napolitano,non cambia poi molto.Siete molto simili.

daniele66

Lun, 04/11/2013 - 18:50

Lo faccia capire a Letta.... o si cambia urgentemente,o come le sabbie mobili piu' ci stai e ti muovi e piu' vai giu' finche' non si potra' tornare piu' su

illogic

Lun, 04/11/2013 - 19:11

Non è prodi... è Claudio Borghi travestito da prodi! Ricordatevi che questo traditore spudorato di prodi, quando tutto verrà giù (e non manca molto) dirà che lui ci ha salvati.

CALISESI MAURO

Lun, 04/11/2013 - 19:26

Be ci e' arrivato anche lui, meglio tardi che mai, pero' non bisogna dimenticare che l'uomo e' uno dei maggiori responsabili del disastro in atto. Nei Paesi seri si tace o ci si nasconde, ah qui siamo in Italia dimenticavo:))

maumen

Lun, 04/11/2013 - 19:37

Non dimentichiamoci che ha contribuito all'ingresso della Cina nel WTO nel 2001 e guarda caso da tale anno sono iniziati i problemi legati ovviamente al processo di delocalizzazione del settore manifatturiero italiano in Cina...

giovanni951

Lun, 04/11/2013 - 19:57

un essere vergognoso e disgustoso sotto ogni punto di vista. Ha fatto piú danni lui in 10 anni che tutti gli altri politici in 70

FRANCO1

Lun, 04/11/2013 - 19:58

ha chiuso la stalla quando i buoi sono scappati!! Però se ha parlato vuol dire che ci ha gufato e dovremo aspettare di peggio.

gibbivu

Lun, 04/11/2013 - 20:20

guardatelo qui il mortadella, che ci ha svenduti a 1936.27

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Lun, 04/11/2013 - 20:23

Se lo dice lui che ha trascinato l'Italia nell'euro è tutto dire. Questo che oggi sta dicendo è la dimostrazione che quseti cosi detti geni della politica sono dei poveri inetti. Forse non tutti si ricordano Prodi come presidente dell'IRI cosa fece di questo Ente, non si ricordano dal caso SME. Per sfortuna di noi poveri italiani ingnoranti di economia ( per loro siamo ignoranti)ci continuano a prendere per i fondelli. Oggi mentre l'ISTAT fotografa l'italia in ribasso la crescita subito ecco che SACCOMANNI SMENTISCE. Anhe i dati Istat per loro sono ignoranti in economia, cosi chi si permette di confutare le barzellette che ci raccontano.

beale

Lun, 04/11/2013 - 21:19

ora comincia a ragionare da economista!

Otaner

Lun, 04/11/2013 - 21:43

Il professore Proddi dice che bisogna cambiare prima di finire nel baratro. Sono d'accordo con quanto ha detto. non bisogna lasciar passare altro tempo.

albertzanna

Lun, 04/11/2013 - 22:03

Gente mia, se uno come Prodi, che con l'euro ci si è fatto le budella d'oro 24 karati, arriva a dire una cosa di questo genere, lui che è tutt'ora dentro le segrete stanze, significa semplicemente che ciò che si vede dall'esterno, cioè che vediamo noi, e la centesima parte di una realtà terrificante. Torno a suggerire ad ognuno di voi di leggersi un libretto stampato da Einaudi e con il titolo IL MOSTRO BUONO DI BRUXELLES. E quando arriverete in fondo alla lettura capirete ciò che è scritto fra le righe: che la comunità europea odierna altri non è che un vortice di migliaia di miliardi di euro mossi da pochissimi burocrati e speculatori sui quali gli stati membri non hanno alcun controllo, miliardi nostri, prodotti col nostro lavoro e i nostri risparmi, le nostre case, le nostre aziende, i nostri impieghi, anche i nostri figli, un vortice che ci lascerà in mutande, e da quello che si capisce da quella lettura, è ormai privo di controllo. A me non piace fare la Cassandra, ma è la realtà che ci si sta preparando. Albertzanna

illogic

Lun, 04/11/2013 - 22:05

E' giusto ricordare al genio dell'economia de noantri, il signor romano prodi che la mortadella l'ha sempre avuta sugli occhi. Infatti i più grandi economisti del mondo ci avevano avvisato già 15 o 20 anni fa. C'è inoltre un gruppo di economisti italiani (Borghi, Bagnai, Rinaldi e altri) che da ANNI vengono trattati come poveri pazzi ed invece AVEVANO RAGIONE! Gli economisti di cui sopra sono firmatari insieme ad oltre 300 economisti di tutto il mondo di un MANIFESTO DI SOLIDARIETA' EUROPEA. http://european-solidarity.eu/index.php SAREBBE ORA CHE I MEDIA (SPERO NELL'INIZIATIVA DE IL GIORNALE) INIZIASSERO A DARE A CESARE QUEL CHE E' DI CESARE DANDO I GIUSTI MERITI AD ECONOMISTI CHE HANNO MESSO IN GIOCO LA PROPRIA CARRIERA PER CERCARE DI SALVARE L'ITALIA E L'EUROPA DA UNA BANDA DI IDIOTI CRIMINALI! ALTRIMENTI RISCHIAMO CHE I MERITI DELLA SCOPERTA DELL'ACQUA CALDA SE LA PRENDANO PROPRIO QUELLI CHE CI HANNO SVENDUTO E DISTRUTTO!

PatMilano52

Lun, 04/11/2013 - 22:10

Ma a questo qui, gli si permette non solo di parlare ancora, ma addirittura di dedicargli un intero articolo? Prodi, VERGOGNATI per avere messo l'Italia ed i suoi cittadini in questa situazione! Ora, dopo la bellezza di 20 anni, te ne esci, bello bello come il salvatore della patria a sputar sentenze??? Oltretutto, non è che 20 anni fa il disastro che hai combinato facendoci entrare nell'euro alle peggiori condizioni possibili andasse bene e quindi oggi le regole vanno cambiate, anche allora furono pessime e ce ne accorgemmo immediatamente perché gli stupendi si dimezzarono, i prezzi nei negozi raddoppiarono e lei gongolava con la sua faccia da polpettone flaccido:"Siamo entrati nell'Euro!" Buffone! Adesso poi cosa dice? Si permette di criticare la Germania che sta dando prove pazzesche di gran lavoratori, di gran mediatori in casa propria (die grosse Koalition ne è un esempio), e sebbene ci sia stata la riunificazione con la DDR, NON HANNO I KOMUNISTI CHE ABBIAMO NOI IN ITALIA E CHE STANNO ROVINANDO TUTTO! Prodi - e gliela scrivo proprio in tedesco: " Bitte, machen Sie uns Italienern einen grossen Gefallen: verschwinden Sie so bald wie moeglich und verlassen Sie Italien!" Traduzione anche se non sono tedesca ma conosco bene la lingua: Per favore, faccia un favore enorme a tutti gli italiani: sparisca prima possibile e se ne vada dall'Italia!"

Gioa

Lun, 04/11/2013 - 22:28

COPI?....occhio chi copia viene punito!! Quando c'eri tu a comandare il deficit andava bene anche al 10% è ora che non va bene!! mortadella paura?...Ti sei mangiato tante mortadelle e salse. Professore ti sei svegliato ora oppure come al solito c'eri ma dormivi da sveglio?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 05/11/2013 - 00:47

Anche se ciò che dice questo "spiritista" potrebbe apparire accettabile RIBADISCO CHE DI QUESTO QUI NON C'E' DA FIDARSI. Dopo le sue false affermazioni sulla responsabilità di Berlusconi riguardo alla caduta del suo governo, ha perso ogni credibilità. E' SUL VIALE DEL TRAMONTO.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 05/11/2013 - 05:14

L'unica cosa giusta di Prodi fu agganciare i rapporti con Putin (anche l'unica di Berlusca). Entrambi sono stati fatti cadere proprio per quello. A Jew York non piace .

buri

Mar, 05/11/2013 - 06:34

ed ora? tanto non vambierà niente! ci toccherà yna volta ancore sybure le prediche europeiste di Napolitamo

Riccardo Montemezzo

Mar, 05/11/2013 - 06:41

Non è affatto vero che solamente ora Prodi si è accorto del baratro euro, in cui ci ha fatto precipitare, in quanto consapevolmente all'epoca il duo Prodi Ciampi hanno perpetrato la truffa ai danni degli Italiani per interessi politici, per arroganza personale e, soprattutto, per garantire gli interessi della Germania, Prodi e Ciampi, spalleggiati per interesse dallo stesso cancelliere Kohl, il quale sapeva benissimo che l'Italia non aveva i numeri per entrare nel consesso degli strozzini europei.

Holmert

Mar, 05/11/2013 - 07:10

Prodi è stato fulminato lungo la via di Damasco da un colpo di fulmine che lo ha preso diretto al cranio ,provocandogli un ellettroshock; dopodiché ha riacquistato "lo ben dell'intelletto". E speriamo non in maniera transitoria. Le regole di Maastricht per una nazione come l'Italia, ad impronta assistenziale dalla culla alla bara, dove tutto si è retto grazie alle elargizioni statali a cani e porci et altra fauna anche internazionale, specie africana, sono risultate essere la corda al collo della nostra economia. Che fatto fuori l'aiuto statale, come il trattato vuole, tra l'altro, non sa più cosa fare. Le imprese rotolano una dopo l'altra, chi può se ne va per altri lidi, non produce più nessuno, salvo le poche eccellenze che tra l'altro vengono clonate da altri stati(vedi fashion, alimentari, vini etc). E così Prodi si è ravveduto, ma ci sono voluti anni per capirlo. Io ,nel mio modesto limite, lo aveva capito da subito. Con questo welfare addosso, l'Italia non avrebbe fatto molta strada. Ed ora cosa fare? Io paragono la nazione ad un orologio che ormai non segna più l'ora perché guasto e che l'orologiaio non sa come rimettere a posto. Da eliminare. Ergo: default, chi ha avuto-avuto chi ha dato ha dato e si ricomincia daccapo, dopo essersi liberati dal cappio europeo. Ogni stato torni allo status quo ante Europa Unita.

Baloo

Mar, 05/11/2013 - 07:23

Io questa cosa la sapevo da studentello ! Mai sentito parlare di stop and go ? di effetto moltiplicatore della spesa pubblica? Forse Keynes ne sa di più della prepotente e post-nazista Germania! (perde il pelo ma non il vizio della prepotenza ! ) E l'Italia non perde il vizio della sottomissione ai tedeschi, prima da fascisti (vedi Salò) ,oggi da post-comunisti ( vedi Monti ed i suoi compitini ed ora Letta ma anche Berlusconi). Draghi ? Starebbe bene alla Banca d'Italia, sovrana e nazionalizzata !

Baloo

Mar, 05/11/2013 - 07:36

Hanno svenduto per leggerezza l'Italia all'Europa e segnatamente alla Germania imperialista e post-nazista ( a livello di geni) e non solo i fattori della produzione. Hanno avuto la presunzione di fare a meno di Keynes che rilanciò l'economia americana durante il new deal di Roosvelt ! Meno male che c'è stata la congiura che ha fermato costui sulla soglia del Quirinale!

gpl_srl@yahoo.it

Mar, 05/11/2013 - 07:54

guardatelo bene e rendiatevi conto che in molti, a sinistra, lo volevano presidente della repubblica!

franz44

Mar, 05/11/2013 - 08:33

Ilprof. Prodi insieme a Ciampi sono i principali colpevoli di questo disastro euro; ci hanno portato in Europa truccando i conti senza tener conto di 30 anni di disastri fatti prima in particolare dal GRANDE prof PRODI. Il male più grande i giornalisti in particolare di sx non hanno mai denunciato questo stato di cose, ma anzi l' hanno coperto franz

Ritratto di gabriele74-cina

gabriele74-cina

Mar, 05/11/2013 - 09:29

Ma perché ve la prendete con questo pover'uomo? Vive a Bologna e soffre delle interferenze elettromagnetiche generate dalla torre degli Asinelli.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mar, 05/11/2013 - 09:42

Il, problema italiano n.1 é la giustizia, che spaventa gli investitori esteri, Non é la Germania che é troppo forte!, é l,Italia che é troppo debole!, il nostro paese non ha neppure sfruttato il 50% delle chance che ha avuto,Noi abbiamo una consulta che ha detto di no a ben 41 riforme presentate da Berlusconi oppure dal PDL ,Mentre in Germania se una riforma é buona per il paese si fá, Mentre da noi invece si guarda prima chi la vuole fare, é poi si cercano le ragioni per non farla, Insomma noi siamo sempre in Guerra contro una parte politica senza mai pensare ai bisogni del paese é della gente, Questo stato di cose é disastroso per un paese che vuole progredire, se poi insieme a queste cose ci mettiamo i Sindacati come la Cgil-Fiom che sono condotti da dei sindacalisti di Ideologia Komunista che fanno politica invece di fare gli interessi della classe operaia, Allora noi non potremo mai diventare un Paese serio é forte, che si fá rispettare da tutti!.

Marzia54

Mar, 05/11/2013 - 11:27

Rivedere i parametri di Maastricht servirebbe a poco se non si tagliano i costi dello stato e si fanno delle vere privatizzazioni, se il parametro salisse al 4% o 5% sarebbe inutile in quanto il debito continuerebbe a salire a causa dell'aumento continuo dello sperpero statale. Ritengo Mister Prodi un incapace in fatto di economia è stato solo capace a svendere l'Italia e gli italiani.

Triatec

Lun, 31/03/2014 - 12:08

Povero Prodi, con l'euro non ci ha mai capito una mazza, a suo tempo si fece infinocchiare con il cambio lira-euro, causa del suo continuo stato di torpore non capisce subito quello gli sta accadendo intorno, molte volte fatica anche a capire quello che lui stesso dice. In un'intervista a novembre diceva che l'euro era una moneta che poteva uccidere l'Europa, oggi GRAN PIROETTA..... se usciamo dall'euro sarà una catastrofe. Per avere idee così ferme e convinzioni irremovibili, chissà cosa beve.

giovannibid

Mer, 10/12/2014 - 21:05

ECCOLO è ritornato il LAZZARONE, che con l'inganno ci ha trascinato in questo casino DOVREBBE AMDARE IN ESILIO COME TRADITORE DEL POPOLO